Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Il vino come nuova disciplina obbligatoria?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mar Lug 04, 2017 8:46 am

Promemoria primo messaggio :

http://m.orizzontescuola.it/vino-materia-obbligatoria-scuola/

Io non la potrei mai insegnare ;-)
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mar Lug 04, 2017 11:24 pm

ludmilla72 ha scritto:
Da supplente, ho insegnato diversi anni di seguito in un Alberghiero. Era una scuola disagiata (sia per la posizione sia per l'utenza) per cui le colleghe che accettavano lì l'incarico annuale per accumulare punteggio spesso e volentieri dopo poche settimane scoprivano di essere in dolce attesa; così la graduatoria scorreva ed io mi ritrovavo una bella supplenza per tutto l'anno, che all'epoca, visto che iniziavo allora, era manna dal cielo.
Ricordo che un giorno a scuola c'erano pochi insegnanti e bisognava sostituirli. Come reggere una classe per quattro ore di seguito? La mia collega di Sala, docente esperta e molto in gamba, decise di risolvere il problema con una lezione sui cocktail.
La lezione fu un successo, con i ragazzi attentissimi e molto presi... peccato che alla quarta ora, assaggino dopo assaggino, nè gli alunni né la prof fossero più molto lucidi...
Prendo lo spunto dal tuo intervento, collegandolo alla discussione, e mi chiedo quindi se in un alberghiero quando si parla di cocktails ai ragazzi ci si limiti ad esperienze dimostrative senza assaggio? O i cocktails sono rigorosamente analcolici? Non considero la tua simpatica esperienza, trattandosi di una situazione d'emergenza, anche se ammetto che sia un buon metodo per gestire una classe difficile e/o insegnanti difficili. La scuola deve curare il corpo ma soprattutto lo spirito:)
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2437
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 1:05 pm

rita 76 ha scritto:
franco71 ha scritto:
un classico e' la parola preside: intramontabile

la figura del "preside" fornisce un' idea di scuola mentre quella di "dirigente" porta a pensare all' azienda...


propongo preside quando e' una persona equilibrata, rispettosa dei diritti degli insegnanti e della liberta' di insegnamento ... dirigente se crede o fa finta di credere alla falsaBuonaScuola
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 1:13 pm

seasparrow ha scritto:
rita 76 ha scritto:
franco71 ha scritto:
un classico e' la parola preside: intramontabile

la figura del "preside" fornisce un' idea di scuola mentre quella di "dirigente" porta a pensare all' azienda...


propongo preside quando e' una persona equilibrata, rispettosa dei diritti degli insegnanti e della liberta' di insegnamento ... dirigente se crede o fa finta di credere alla falsaBuonaScuola

Giusto...

Allora, a questo punto, savrebbero più i "presidi" o i "dirigenti"???
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 517
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 2:07 pm

Una mia collega chiede al DS se voleva essere chiamato "preside" o "dirigente". Rispose "preside"
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 517
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 2:07 pm

Uff, niente emoticon!
:-d
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 3:20 pm

comp_xt ha scritto:
Siamo alle solite, si pretende di creare una nuova materia per insegnare argomenti che potrebbero tranquillamente trovare uno spazio adeguato all'interno delle discipline già esistenti.

E infatti, ecco cosa hanno chiesto al concorso docenti 2017 per la classe di concorso A51 (Scienze, tecnologie e tecniche agrarie, disciplina già esistente da tempo!):

Il/la candidato/a, tenuto conto che nella classe è presente un alunno con un Disturbo Specifico
dell'Apprendimento (la diagnosi indica la dislessia), dopo aver specificato la classe e la tipologia di istituto
(tecnico o professionale) a cui si rivolge l'unità di apprendimento che tratta il processo di vinificazione con
macerazione (vinificazione in rosso); indichi: le fasi del processo di vinificazione; la durata temporale per lo
svolgimento dell'unità di apprendimento. Inoltre descriva gli strumenti didattici da utilizzare e gli strumenti
compensativi e dispensativi che ritiene utile adottare per l'alunno/a con DSA.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 3:26 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Formaggio ? Salumi ? Il parmigiano non è identità tedesca ed il san Daniele non lo è del Giappone.

Anche formaggi e salumi dovrebbero essere di competenza di classi di concorso già presenti, tipo la classe A52 (Scienze, tecnologie e tecniche di produzioni animale).

P.S. Al concorso 2017 ai candidati della classe A52 hanno chiesto la seguente cosa:
L'apparato genitale: lezione teorica e suoi possibili riscontri pratici
Proporre una lezione di un'ora su un argomento relativo ad uno dei due apparati e ad una o più specie
comparate, analizzando l'impegno del docente teorico e di quello pratico



Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 3:44 pm

Milady ha scritto:
Una mia collega chiede al DS se voleva essere chiamato "preside" o "dirigente". Rispose "preside"

E la tua collega ha trovato un "preside", non un "dirigente" (per fortuna sua)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19892
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Mer Lug 05, 2017 4:17 pm

Pino Birdi ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Formaggio ? Salumi ? Il parmigiano non è identità tedesca ed il san Daniele non lo è del Giappone.

Anche formaggi e salumi dovrebbero essere di competenza di classi di concorso già presenti, tipo la classe A52 (Scienze, tecnologie e tecniche di produzioni animale).

P.S. Al concorso 2017 ai candidati della classe A52 hanno chiesto la seguente cosa:
L'apparato genitale: lezione teorica e suoi possibili riscontri pratici
Proporre una lezione di un'ora su un argomento relativo ad uno dei due apparati e ad una o più specie
comparate, analizzando l'impegno del docente teorico e di quello pratico



Capitolo 1

Il pene del bue può essere usato per fare la bresaola, infatti avendo già la forma corretta necessita di minor lavorazione; diverso è il caso degli insaccati suini, la forma elicoidale ne impedisce l'uso agevole.
Tornare in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 02.09.15

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Gio Lug 06, 2017 12:32 pm

Ludmilla72, la tua esperienza mi sorprende non poco! I nostri alunni preparano cocktail dalla prima alla quinta. Il laboratorio di Sala è fornitissimo di super alcolici. I ragazzi minorenni bevono quelli analcolici (mocktail) e gli altri vengono gettati nell'acquaio sotto la stretta vigilanza del prof e del tecnico; i ragazzi maggiorenni possono assaggiare i cocktail, ma con una cannuccia finissima e sempre sotto sorveglianza. La regola della cannuccia vale anche per gli eventuali prof presenti.
PS: da noi la USL è sempre la USL, in tutti i documenti. Evidentemente l'Italia ha più velocità.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8568
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Gio Lug 06, 2017 3:01 pm

Ma si può sapere quale sarebbe il problema se all'alberghiero imparano a fare i cocktail, o se all'agrario imparano come si fa il vino?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19892
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Gio Lug 06, 2017 3:34 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma si può sapere quale sarebbe il problema se all'alberghiero imparano a fare i cocktail, o se all'agrario imparano come si fa il vino?
Non si parla di fare ma di degustare.

Chi ha proposto di studiare il vino non penso che avesse in mente di fare imparare a memoria i nomi e le descrizioni dei vini ma di promuoverne il consumo; vorrebbero che gli studenti imparassero ad amare il vino, ovviamente per farlo dovrebbero berlo.

Non si può prescindere da un approccio costruttivista nello studio dell'enologia.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8568
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Ven Lug 07, 2017 9:31 pm

avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ma si può sapere quale sarebbe il problema se all'alberghiero imparano a fare i cocktail, o se all'agrario imparano come si fa il vino?
Non si parla di fare ma di degustare.

Chi ha proposto di studiare il vino non penso che avesse in mente di fare imparare a memoria i nomi e le descrizioni dei vini ma di promuoverne il consumo; vorrebbero che gli studenti imparassero ad amare il vino,


No, il fatto che gli studenti personalmente amino il vino o no è perfettamente irrilevante: semmai vorrebbero che gli studenti imparassero a promuovere il consumo del vino verso altre persone, indipendentemente se a loro piaccia o no!
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19892
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Il vino come nuova disciplina obbligatoria?    Sab Lug 08, 2017 12:07 am

paniscus_2.0 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ma si può sapere quale sarebbe il problema se all'alberghiero imparano a fare i cocktail, o se all'agrario imparano come si fa il vino?
Non si parla di fare ma di degustare.

Chi ha proposto di studiare il vino non penso che avesse in mente di fare imparare a memoria i nomi e le descrizioni dei vini ma di promuoverne il consumo; vorrebbero che gli studenti imparassero ad amare il vino,


No, il fatto che gli studenti personalmente amino il vino o no è perfettamente irrilevante: semmai vorrebbero che gli studenti imparassero a promuovere il consumo del vino verso altre persone, indipendentemente se a loro piaccia o no!
da cosa lo evinci ?
Tornare in alto Andare in basso
 
Il vino come nuova disciplina obbligatoria?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Krokodil, la nuova droga che divora il corpo
» ...la mia nuova strada verso un sogno
» Papa: nuova generazione di cattolici in politica
» Creazione nuova religione
» NUOVA RIVISTA MENSILE DI UNGHIE

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: