Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 classi differenziali

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 2:23 pm

http://invececoncita.blogautore.repubblica.it/articoli/2017/07/05/ministra-basta-classi-ghetto/?ref=RHPPRB-BH-I0-C4-P2-S1.4-T1

in giorni di composizione delle classi è un tema da porre e su cui riflettere.
Esistono spesso (sempre?) nelle scuole classi ritenute "migliori", e quindi più richieste dalle famiglie. Le famiglie che si interessano di quale sia la classe in cui il figlio verrà iscritto sono quelle di un certo tipo, diciamo generalmente "privilegiate". Spesso i desiderata all'iscrizione vengono accolti, perfino caldeggiati nonostante l'iscrizione on line li abbia sulla carta aboliti (erano invece ben presenti nei vecchi moduli a cura delle scuole) e il risultato è quello ovvio di creare classi disomogenee nello stesso istituto.

Perché questa preferenza? Le ragioni possono essere diverse:
1. docenti tutti di ruolo e quindi garanzia di continuità (e la rogna dei casi peggiori, compresi alunni con handicap significativi, se la smazzano i precari). Servirebbe una assegnazione dei docenti alle classi che non dipendesse solo dalle richieste degli insegnanti ma dalle esigenze reali.  
2. docenti in materie caratterizzanti con una fama che li precede (magari acquisita con classi di bravi già in partenza...?)
3. plessi diversi e soprattutto indirizzi diversi nello stesso istituto. Quelli blasonati: sperimentazioni, trilingue, potenziamenti linguistici, indirizzi musicali... e quelli da morti di fame verso cui si orienta un'utenza già a rischio devianza o/o disagiata: tempi prolungati. Storture della scuola dell'autonomia.
4. in alcuni casi, garanzia di ampia scelta di iniziative extracurricolari (uscite e progetti) che, essendo a carico delle famiglie, necessitano di famiglie che garantiscano l'adesione (leggi l'esborso)
5. non escludo che possano esistere scuole in cui una "cupola" o "cerchio magico" si capi i migliori a botte di anzianità

La discrepanza dei risultati tra classi viene spesso rilevata dall'Invalsi, ma quante volte il RAV interviene poi sulla banale composizione delle classi?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1551
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 2:41 pm

Non credo che occorra scomodare inutili e dannosi pachidermi burocratici quali l'Invalsi e il Rav per rilevare un qualcosa che tutti sanno.
Se una scuola decide di perseverare in una pratica squallida come quella che hai descritto, non è certo per ignoranza delle conseguenze, ma principalmente per due motivi:

- esiste un gruppo di docenti che considerano un diritto acquisito il poter lavorare in condizioni ottimali, lasciando agli ultimi arrivati il compito di vedersela con i casi difficili;

- il DS non ha la volontà o il coraggio di andare contro alle richieste di certe categorie di genitori, che pretendono di scegliere i docenti per i loro figli, in virtù di un prestigio sociale più o meno riconosciuto.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 3:19 pm

Beh... In questi casi mi pare molto più pachidermica e dannosa la scuola che non i burocrati, che anzi segnalano la cosa. Se poi "la cosa" equivale a dire "il re è nudo" ne usciamo anche peggio
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1551
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 4:01 pm

lucetta10 ha scritto:
Beh... In questi casi mi pare molto più pachidermica e dannosa la scuola che non i burocrati, che anzi segnalano la cosa. Se poi "la cosa" equivale a dire "il  re è nudo" ne usciamo anche peggio

Che il re è nudo lo si sa anche senza l'Invalsi e senza il Rav, evitiamo quindi di giustificare l'esistenza di un organismo dannoso e parassitario come l'Invalsi e di un documento insulso ed inutile come il Rav.

Ed evitiamo anche di fare deduzioni false, perché è una palese forzatura logica asserire o anche solo lasciare intendere che chi si oppone all'Invalsi, al Rav e a tutte queste minchiate, sia a favore di una scuola in cui gli insegnanti scelgono gli alunni e i genitori i docenti dei loro figli.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6228
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 4:23 pm

Ma di che cosa stai parlando? Quali forzature e deduzioni? Capisco che a leggere INVALSI vedi rosso, ma almeno leggi... Se poi il solo citare INVALSI senza far seguire insulti viene considerata una adesione da collaborazionisti stiamo messi proprio bene
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1551
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 6:22 pm

lucetta10 ha scritto:
Beh... In questi casi mi pare molto più pachidermica e dannosa la scuola che non i burocrati, che anzi segnalano la cosa. Se poi "la cosa" equivale a dire "il  re è nudo" ne usciamo anche peggio

lucetta10 ha scritto:
Ma di che cosa stai parlando? Quali forzature e deduzioni? Capisco che a leggere INVALSI vedi rosso, ma almeno leggi... Se poi il solo citare INVALSI senza far seguire insulti viene considerata una adesione da collaborazionisti stiamo messi proprio bene

Che fai? Lanci il sasso e nascondi la mano?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3164
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Mer Lug 05, 2017 7:03 pm

Le solite cazzate sui nauseanti luoghi comuni sulla condizione economica differente, come se oggi fossimo negli anni 60..
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Gio Lug 06, 2017 5:29 am

per la serie ho visto un gatto nero e tutti i gatti sono neri.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Gio Lug 06, 2017 6:40 am

il motivo lo hai detto tu, Lucetta: la scuola dell'autonomia.

Le scuole devono catturare clienti, e per catturare clienti, almeno quelle grandi con tante sezioni, devono differenziare l'offerta: la sezione sfigata o quella a tempo pieno per l'utenza sfigata e che lavora a tempo pieno, la sezione trilingue musicale o potenziata per l'utenza scelta, disposta a pagare contributi superiori, ad imbarcare il figlio nell'apprendimento di una terza lingua, ad acquistare un violino pur di avere la certezza del plesso o della sezione ambiti.

Trovo aberrante l'idea che ogni scuola, specie per elementari e medie, debba fare marketing territoriale per accaparrarsi l'utenza, organizzando open day e proponendo quello che l'utenza desidera: una scuola lassista e poco impegnativa nel quartiere periferico, la scuola selettiva ed elettiva nel quartiere ad alta presenza borghese, e quindi giù corsi speciali, potenziamenti, trilingue ecc.

L'autonomia era nata perché la scuola aderisse alle esigenze di un determinato territorio, concetto discutibile ma con una sua logica: nella zona industriale o in quella a vocazione turistica maggior risalto ad alcune discipline e ad alcuni temi rispetto ad altri, la scuola a tempo pieno nei distretti ad alta occupazione e così via. Invece si è trasformata (nel migliore dei casi) in un atteggiamento mimetico di ogni scuola rispetto alle propria presunta utenza, cosa che tende a consolidare le disparità sociali, economiche e culturali del proprio "territorio".

Come ci sono scuole di serie A e di serie B per persone di serie A o B, così all'interno della stessa scuola si formano sezioni rivolte a utenze differenti. Tutti i figli di genitori socialmente e/o culturalmente svantaggiati e di quelli che non si lamentano o non esigono finiranno nelle sezioni di serie B; al contrario i figli di genitori socialmente e culturalmente "su", con tendenza ad esigere e protestare finiranno nelle sezioni di serie A, in barba al principio universalistico a anticlassista che dovrebbe essere proprio della scuola pubblica italiana.

A questo contribuiscono anche alcuni colleghi che, come i genitori sopra citati, si lamentano se nella loro classe di bambini pettinati ne capita qualcuno meno pettinato degli altri.
Tornare in alto Andare in basso
Onestà



Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 25.09.16

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Gio Lug 06, 2017 2:18 pm

Diciamocela tutta:
nella scuola pubblica (dell'altra non ho esperienza) si pratica il "paracooling"
Docenti scaltri che hanno capito bene che mettere voti alti (a fronte di un rendimento spesso basso)
e parlare in ogni caso bene della propria scuola e del proprio operato soprattutto ai genitori,
rende loro sogni felici
e magari ci scappa anche il premio a fine anno
e un "ma quanto è bravo/a lei"

Come precario che gira molte scuole da anni a Milano e dintorni (non nella bassa provincia italiana)
ne ho viste di tutti i colori!!
E poi parliamo di malaffare dei vertici e della politica!

E come disse il ragionier Filini nel mitico Fantozzi:
"Ma mi faCCi il piacere"

Continuo a sostenere fino alla noia
che in Italia manca una vera concorrenza formativa
Tutti (pubbliche e private) calcano da anni lo stesso sistema scolastico fallimentare
basato su PTOF fasulli e irrealizzabili frutto di ideologie superate dai fatti




Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8543
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Gio Lug 06, 2017 3:53 pm

ushikawa ha scritto:
per la serie ho visto un gatto nero e tutti i gatti sono neri.

Io invece, decisamente, la vedo grigia.

(intendo la gatta di casa, tipo pseudo-certosino, anche se non è un vero certosino di razza)
Tornare in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Gio Lug 06, 2017 10:40 pm

http://www.repubblica.it/scuola/2017/07/06/news/lettera_fedeli_classi_ghetto-170106063/?ref=RHPPRB-BH-I0-C4-P2-S1.4-L
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3488
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: classi differenziali   Ven Lug 07, 2017 6:01 am

Secondo me la Fedeli si è fatta mettere a punto un generatore automatico di discorsi vaghi e vuoti.

"Nelle periferie le scuole possono diventare avanguardie di sperimentazione educativa"

Mi ricorda Petrolini:

"Roma rinascerà più grande e più superba che pria - bravo - grazie"
Tornare in alto Andare in basso
 
classi differenziali
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Classi differenziali
» ma le blastocisti...sono divise per categoria?
» Perché la scuola italiana fa così schifo?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: