Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 corsi di recupero

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
AutoreMessaggio
sos83



Messaggi : 363
Data d'iscrizione : 06.01.13

MessaggioTitolo: corsi di recupero   Gio Lug 06, 2017 11:04 am

Promemoria primo messaggio :

buon giorno, uno studente che non ha frequentato il corso di recupero senza comunicare la rinuncia può sostenere l'esame?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 9880
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 2:52 pm

ho detto che come pubblici ufficiali dovete prendere per buone le diagnosi non ho detto che carla non possa pensare quello che le pare.

Avete bocciato due ragazzi con dsa? Se l'avete fatto perchè i risultati non sono stati positivi nonostante abbiate osservato in modo commovente le disposizioni di legge....... dove sta il problema? perchè me lo racconti? Ho mai detto che i ragazzi con dsa non si possono bocciare?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75

avatar

Messaggi : 4809
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 2:58 pm

No, ho detto che i problemi non erano quelli evidenziati nella diagnosi. Ma noi su quella ci siamo basati. Abbiamo bocciato due ragazzi diagnosticati dsa. La realtà secondo noi era altro
Tornare in alto Andare in basso
Online
comp_xt



Messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 3:01 pm

carla75 ha scritto:
Ma che dici? Io non posso pensare che una diagnosi sia sbagliata??? Poi che io non la contesti questo è un altro discorso. Nessuno di noi la contesta: infatti applichiamo la 170 anche quando vediamo che il problema è un altro. Tanto che, se te la devo dire tutta, quest'anno in classe ne abbiamo bocciati due, sereni del fatto che la 170 l'abbiamo osservata in maniera quasi commovente. Ma consapevoli del fatto che i problemi erano ben altri...

Ma infatti non si rendono conto che con queste diagnosi si fa un danno allo studente, non certo ai docenti per i quali applicare le boiate inutili e dannose scritte da certi pseudo-esperti è la cosa più semplice del mondo.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 3:29 pm

Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
In sostanza:  stai rigirando le cose per sostenere che psicologi e neuropsichiatri siano incapaci e indegni a differenza di voi che siete accreditati e mai tdc, ma poi ti scappa che potreste essere voi la causa che poi no, non è colpa vostra, non necessariamente, ma può essere colpa dello studente. 

Cioè, scusa, non ho capito un punto fondamentale: ammettendo pure che un ragazzo abbia difficoltà scolastiche per colpa di insegnanti inadeguati che non gli hanno dato basi solide e non l'hanno fatto esercitare correttamente negli anni precedenti...

...allora in quei casi è giusto rifilargli una diagnosi di DSA, è giusto dargli esattamente tutti gli stessi strumenti compensativi previsti per i DSA, ed è giusto mettergli in testa che è portatore di una condizione neurologica strutturale innata, anche se questo non è vero?

Ricapitolavo ci che è stato detto, non sono pensieri miei.

Non credo  nei  disturbi di insegnamento come causa delll''insorgere di un DSA che è condizione neurobiologica personale.

Il distrubo di insegnamento disturba molto, certo, chi ha un dsa viene parecchio penalizzato da un docente incapace ma nessun docente, per quanto incapace sia, può creare in un alunno il DSA

E allora perché trovi accettabile (e anzi, lodevole) questo andazzo dilagante, in cui a chiunque abbia difficoltà scolastiche di qualsiasi tipo, innate o acquisite, e dovute a qualsiasi causa diversa, si rilasci una diagnosi di dsa, e si concepisca come UNICA soluzione possibile quella di concedergli strumenti di facilitazione e di esonerarlo da tutto ciò che non gli riesce?

Supponi che quattro ragazzini della stessa età e dello stesso anno scolastico presentino un problema concreto di lentezza nella lettura e di frequenti errori di ortografia, solo che...

- Pippo è un dislessico-disgrafico vero,

- Peppe è stato vittima di maestre elementari incompetenti che non gli hanno insegnato nulla,

- Pino è un puro e semplice lavativo ignorante che non si è mai impegnato nell'apprendimento e che è rimasto ignorante perché non si è mai impegnato,

- e Paco è uno che arriva da una famiglia semplicissima in cui nessuno aveva studiato prima di lui, e che ha alle spalle numerosi passaggi di migrazione, di strapiantamento sociale e di confusione linguistica.

Secondo te è GIUSTO che tutti e quattro ricevano la stessa diagnosi, come effettivamente succede?

Ed è giusto che a tutti e quattro sia messo in testa che sono portatori di una condizione neurobiologica innata che li rende diversi dagli altri, anche quando non è vero?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 3:38 pm

carla75 ha scritto:
Abbiamo bocciato due ragazzi diagnosticati dsa. La realtà secondo noi era altro

Sono numerosi i casi di ragazzi con la certificazione DSA ma che in realtà avrebbero bisogno di altre certificazioni...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 3:53 pm

Ah, 'mbe', certo avevo dimenticato il quinto caso possibile: oltre a Pippo, Peppe, Pino e Paco, c'è anche Poldo, che i problemi di apprendimento ce li ha sul serio, ma non perché abbia un dsa, bensì perché ha un vero e proprio difetto cognitivo (magari non tanto grave, ma sempre difetto cognitivo è) e che dovrebbe avere il sostegno, ma la famiglia non vuole saperne di una certificazione di handicap e tantomeno del sostegno, e allora si ricorre a una "pietosa" certificazione di dsa per coprire problemi cognitivi molto più seri...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20208
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 6:29 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ah, 'mbe', certo avevo dimenticato il quinto caso possibile: oltre a Pippo, Peppe, Pino e Paco, c'è anche Poldo, che i problemi di apprendimento ce li ha sul serio, ma non perché abbia un dsa, bensì perché ha un vero e proprio difetto cognitivo (magari non tanto grave, ma sempre difetto cognitivo è) e che dovrebbe avere il sostegno, ma la famiglia non vuole saperne di una certificazione di handicap e tantomeno del sostegno, e allora si ricorre a una "pietosa" certificazione di dsa per coprire problemi cognitivi molto più seri...
Io alunni così li boccio solo per come si chiamano.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20208
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 6:31 pm

comp_xt ha scritto:
carla75 ha scritto:
Ma che dici? Io non posso pensare che una diagnosi sia sbagliata??? Poi che io non la contesti questo è un altro discorso. Nessuno di noi la contesta: infatti applichiamo la 170 anche quando vediamo che il problema è un altro. Tanto che, se te la devo dire tutta, quest'anno in classe ne abbiamo bocciati due, sereni del fatto che la 170 l'abbiamo osservata in maniera quasi commovente. Ma consapevoli del fatto che i problemi erano ben altri...

Ma infatti non si rendono conto che con queste diagnosi si fa un danno allo studente, non certo ai docenti per i quali applicare le boiate inutili e dannose scritte da certi pseudo-esperti è la cosa più semplice del mondo.
Mica tanto ! Molti docenti ne fanno una questione personale.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 8:43 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Mica tanto ! Molti docenti ne fanno una questione personale.

Diciamo che tutti noi abbiamo qualche collega esaltato che pensa che la sua missione sia quella di scovare quanti più dsa possibili e che è convinto che i pdp debbano prevedere una riduzione delle richieste.
In realtà questo non lo prevede nemmeno la legge 170 perché sarebbe come ammettere un deficit cognitivo, che farebbe crollare tutto l'impianto ideologico che regge questa baracca.
Per cui, una volta che viene chiarito che le agevolazioni per i dsa siano costituite principalmente da strumenti dispensativi e compensativi, facciamo pure credere a questi psico-cialtroni che le difficoltà in matematica (una materia a caso) si risolvano con calcolatrici, formulari e tempi più lunghi. Perché mai dovremmo opporci o farne una questione personale?
Io alla seconda prova scritta dell'esame di maturità scientifica  consentirei ai dsa l'utilizzo di tutti i formulari possibili e persino l'uso delle calcolatrici grafiche con capacità di calcolo simbolico, darei loro anche 12 ore di tempo per svolgere il compito. Sono convinto però che i risultati non migliorerebbero e questo perché le difficoltà in matematica (come in una qualsiasi altra disciplina), se non sono dovute a deficit cognitivi, sono il frutto di una relazione di insegnamento-apprendimento che non ha funzionato in maniera adeguata e pertanto vanno trattate con modalità didattiche.  Psicologi e neuropsichiatri in questi contesti sono pertanto inutili e dannosi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 9:15 pm

comp_xt ha scritto:
Sono convinto però che i risultati non migliorerebbero e questo perché le difficoltà in matematica (come in una qualsiasi altra disciplina), se non sono dovute a deficit cognitivi, sono il frutto di una relazione di insegnamento-apprendimento che non ha funzionato in maniera adeguata

...e magari sono causate direttamente (o almeno, aggravate) PROPRIO dal fatto di essere stato esonerato per anni dall'impegno di concentrazione e di esercizio su qualsiasi cosa che, in situazione contingente "non gli riusciva" o che "gli causava difficoltà", invece di essere messo sotto a esercitarsi di più.

A me è capitato più volte di trovarmi con casi di ragazzi che avevano una diagnosi di disturbo specifico molto circoscritto (ad esempio, solo una lieve disgrafia), e con i soliti colleghi invasati che pretendevano che si dovessero dare loro tutti gli strumenti compensativi e dispensativi possibile anche negli ambiti in cui non ne avevano alcun bisogno, semplicemente perché "la prassi è così" o "perché in altre classi glieli hanno dati, e non è giusto fare differenza di trattamento tra un consiglio di classe e un altro".

Voglio dire, se uno è solo disgrafico, ma non ha assolutamente nessun problema sul piano logico-matematico, e nemmeno problemi di memoria, per quale motivo bisogna esonerarlo dall'apprendimento delle formule di matematica e garantirgli la possibilità di consultare il formulario e gli appunti durante il compito, o magari anche le interrogazioni programmate, la verifica ridotta, e il fatto che non gli vengano valutati gli errori di calcolo? Solo per tranquillizzarlo, per "metterlo a suo agio" e per "evitare che gli si danneggi l'autostima"?

Mi pare ovvio che un ragazzo in quella situazione, al quale è stato consentito di usare la calcolatrice fin dalle elementari invece che chiedergli di fare i calcoli come tutti, e di copincollare formule matematiche dagli appunti invece che chiedergli lo sforzo di ricordarsele, nel giro di qualche anno timarrà indietro anche in matematica, sviluppando delle difficoltà in più che prima non aveva, e che non sono certo dovute a una predisposizione innata...

Va bene che negli ultimi anni l'ambiente degli psicofuffodiagnosti ha pensato bene di risolvere il problema demolendo completamente il concetto di disturbo SPECIFICO: sono diversi anni che non se ne vede più quasi nessuno che sia solo disgrafico o solo dislessico, adesso sono tutti in "comorbilità".

A chiunque abbia una difficoltà settoriale in un certo ambito, viene automaticamente assegnata la diagnosi di disturbo generalizzato anche in tutti gli altri ambiti, così, un tanto al chilo, tanto per non scontentare nessuno.

Ho visto personalmente casi di ragazzi che inizialmente erano dichiarati solo disgrafici, e che poi al successivo aggiornamento della diagnosi e rinnovo della certificazione sono magicamente diventati anche dislessici e anche discalculici, magari all'età di 15 anni, mentre prima non lo erano, alla faccia di chi sostiene che questi disturbi siano tutti rigorosamente innati e immutabili nel corso della vita.

E poi si accusano gli insegnanti di "pensare che i dsa non esistano".
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 9:38 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Sono convinto però che i risultati non migliorerebbero e questo perché le difficoltà in matematica (come in una qualsiasi altra disciplina), se non sono dovute a deficit cognitivi, sono il frutto di una relazione di insegnamento-apprendimento che non ha funzionato in maniera adeguata

A me è capitato più volte di trovarmi con casi di ragazzi che avevano una diagnosi di disturbo specifico molto circoscritto (ad esempio, solo una lieve disgrafia), e con i soliti colleghi invasati che pretendevano che si dovessero dare loro tutti gli strumenti compensativi e dispensativi possibile anche negli ambiti in cui non ne avevano alcun bisogno, semplicemente perché "la prassi è così" o "perché in altre classi glieli hanno dati, e non è giusto fare differenza di trattamento tra un consiglio di classe e un altro".

Cosa c' entrano quelli delle altre classi? Ogni caso è a sé.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 9:46 pm

rita 76 ha scritto:

Cosa c' entrano quelli delle altre classi? Ogni caso è a sé.  

Non dirmi che non ti sei accorta che diagnosi di dsa e PDP vengono redatti col copia-incolla.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 9:49 pm

comp_xt ha scritto:
In realtà questo non lo prevede nemmeno la legge 170 perché sarebbe come ammettere un deficit cognitivo, che farebbe crollare tutto l'impianto ideologico che regge questa baracca.

Ecco, scusate se mi ripeto, ma vorrei sottolineare che questa precisazione è importante.

Ci si rende conto o no che lo spirito originario della legge (che di per sé non era sbagliato) è stato completamente snaturato e negato nel corso degli ultimi anni, e che questo progressivo snaturamento non ha certo incontrato l'ostilità di quelli che la legge l'avevano voluta e sostenuta con tanto impegno, ma anzi, al contrario, li rende entusiasti?

La legge serviva a definire e a normare, appunto, situazioni di disturbi SPECIFICI. Ovvero, situazioni di difficoltà strutturali, innate e irreversibili, che impattano solo su delle singole abilità settoriali, senza inficiare le capacità cognitive della persona e senza sovrapporsi con altri ambiti.

Invece adesso la prassi comune è quella di buttare dentro al calderone della definizione di dsa qualsiasi situazione di difficoltà scolastica generalizzata, vaga, diffusa, strafregandosene delle sue cause e delle sue origini... ossia l'esatto opposto del concetto di "disturbo specifico".

Chiunque "vada male a scuola" o "abbia un rapporto difficile con la scuola", per qualsiasi ragione e in qualsiasi contesto, ha diritto a una diagnosi di disturbo specifico di apprendimento, anche se di specifico non c'è proprio niente.

Quello che mi sconcerta, però, è proprio il fatto che i paladini della causa dei dsa siano favorevoli a questa interpretazione allargata all'infinito, invece di criticarla...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 9:53 pm

comp_xt ha scritto:
rita 76 ha scritto:

Cosa c' entrano quelli delle altre classi? Ogni caso è a sé.  

Non dirmi che non ti sei accorta che diagnosi di dsa e PDP vengono redatti col copia-incolla.

...specialmente nelle scuole in cui il settore è affidato a un referente di istituto invasato di ideologia (e che ovviamente non è responsabile delle diagnosi, ma prende in mano tutto il settore della compilazione e revisione dei pdp, e che in tutti i consigli di classe fa continuamente pressioni perché i pdp siano tutti più simili possibile, alla faccia della "personalizzazione")
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 10:01 pm

comp_xt ha scritto:
rita 76 ha scritto:

Cosa c' entrano quelli delle altre classi? Ogni caso è a sé.  

Non dirmi che non ti sei accorta che diagnosi di dsa e PDP vengono redatti col copia-incolla.

Sì, lo so, generalmente è così ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Sab Lug 08, 2017 10:05 pm

Cmq pure noi (in generale) , in qualsiasi topic, in un modo o nell' altro, finiamo per parlare di DSA, PDP, ecc.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9880
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Dom Lug 09, 2017 11:09 am

paniscus_2.0 ha scritto:

E allora perché trovi accettabile (e anzi, lodevole) questo andazzo dilagante, in cui a chiunque abbia difficoltà scolastiche di qualsiasi tipo, innate o acquisite, e dovute a qualsiasi causa diversa, si rilasci una diagnosi di dsa, e si concepisca come UNICA soluzione possibile quella di concedergli strumenti di facilitazione e di esonerarlo da tutto ciò che non gli riesce?

cut



Lascia che sia io a dire cosa trovo o non trovo lodevole (anche perchè non ne azzecchi una)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 9880
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Dom Lug 09, 2017 11:11 am

rita 76 ha scritto:
Cmq pure noi (in generale) , in qualsiasi topic, in un modo o nell' altro, finiamo per parlare di DSA, PDP, ecc.

Hai ragione, Rita, non se ne può più


Se hai voglia di tornare all'inizio del thread, dimmi tu cosa c'entrava l'inserimento del discorso sui dsa! Assolutamente nulla.
Ma, che ci vuoi fare? : - )
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: corsi di recupero   Dom Lug 09, 2017 11:26 am

Ire ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Cmq pure noi (in generale) , in qualsiasi topic, in un modo o nell' altro, finiamo per parlare di DSA, PDP, ecc.

Hai ragione, Rita, non se ne può più

Se hai voglia di tornare all'inizio del thread, dimmi tu cosa c'entrava l'inserimento del discorso sui dsa!  Assolutamente nulla.  
Ma, che ci vuoi fare?  : - )

Ti ringrazio, Ire :-)

A dire il vero non avevo nessuna voglia di riprendere il topic iniziale.  

La mia era una semplice osservazione per dire che tanti scrivono tanto per scrivere e non perché hanno reali opinioni, esperienze sul topic.

In ogni caso tra il forum e la realtà ho capito che solo il 20-30% dei docenti si salva.  Per non parlare, poi, dell' equilibrio.. quello ormai è un optional e non solo tra i docenti.

E non aggiungo altro...
Tornare in alto Andare in basso
 
corsi di recupero
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4
 Argomenti simili
-
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» corsi lcn.............
» Corsi Brill Bird per città
» Corsi di specializzazione ricostruzione unghie nail-art ..."Napoli"
» Corsi di MICRO PITTURA RAPIDA (tecnica cinese) in tutta ITALIA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: