Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11 ... 19  Seguente
AutoreMessaggio
mara88



Messaggi : 3977
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioTitolo: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Sab Lug 08, 2017 8:05 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/obbligo-vaccini-anche-personale-scuola-emendamento-va-avanti-via-libera-alla-somministrazione-anche-farmacia-martedi-11-luglio-testo-aula/

L'obbligo dal 2018 anche per noi docenti ??? Quei 10 intrugli chimici se li butti in corpo la Lorenzin e quell'altra !! Me mi vedranno a binocoli ! Lo dicano chiaro che sto cambiando lavoro all'istante !


Ultima modifica di mara88 il Dom Lug 09, 2017 8:14 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:10 am

mara88 ha scritto:
Veramente quando quella lettera è stata scritta e firmata il Dott. Gava era uno stimatissimo medico chirurgo di 77 anni regolarmente iscritto all' Ordine ed esercitante la sua professione con onore da oltre mezzo secolo, ben 51 anni !

Ti assicuro che in moltissimi ambienti intellettualmente rispettabili era considerato un cialtrone pericoloso già da diversi decenni!
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:12 am

[quote="mara88"][quote="Mairu"][quote="mara88"][quote="Mairu"]
mara88 ha scritto:



Veramente quando quella lettera è stata scritta e firmata il Dott. Gava era uno stimatissimo medico chirurgo di 77 anni regolarmente iscritto all' Ordine ed esercitante la sua professione con onore da oltre mezzo secolo, ben 51 anni !  E' stato radiato dopo, in FRETTA E FURIA senza neanche capire nè dargli la possibilità di esprimersi in sua difesa.  

Stimatissimo da chi? Io sono anni che sento parlare di questo Gava e ho sempre pensato che fosse un medico per modo di dire e quando finalmente è stato radiato ho pensato "Era ora!" Certo, non ti radiano dall'oggi al domani, ma dopo diversi episodi in cui affermi evidentemente delle cose che vanno contro i principi della tua categoria professionale.
Ci sono anche maestre che hanno insegnato con onore per 30 anni e poi le mettono in galera perché maltrattano i bambini. Forse ad un certo punto tutto questo onore è venuto meno e hanno leggermente abusato della loro posizione.
Torna in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3977
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:15 am

Mairu ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:


Ma non sarebbe stato molto più razionale mantenere costantemente obbligatori quei tre o quattro vaccini fondamentali che lo erano sempre stati, e lasciare facoltativi gli altri, invece di saltare di palo in frasca a questo modo?

Io, che ho 26 anni, cioè sono nata quando gli antivaccinisti ancora non c'erano, non ho fatto solo tre o quattro vaccinazioni. Non so quante fossero quelle obbligatorie, ma io e tutti, dico TUTTI, i miei coetanei, almeno nella mia realtà, hanno fatto almeno 7 o 8 vaccini, quelli che cioè erano già disponibili quella volta. Il pediatra diceva di farli, quindi tutti i genitori li facevano fare, non si sono mai chiesti "Ma perché quando ero piccolo io ne ho fatti meno?", perché hanno chiaramente pensato che il progresso metteva a disposizione più possibilità di cura.
Perché lasciare obbligatori solo tre o quattro vaccini, quando già la mia generazione ne ha sperimentati almeno 7 o 8 e non c'è stato nessuno dei disastrosi effetti che oggi gli antivaccinisti paventano? Solo perché c'è qualche scemo che crede a tutto quello che legge o segue "medici" radiati dall'ordine?
Finché c'è gente come mara88 l'obbligo deve esserci, purtroppo.


Mio Dio !! Quindi secondo te più il progresso va avanti, più dovrebbero aumentare i vaccini ?? Sei proprio fuori strada, cara, vai a dare un'occhiata a come si comportano al riguardo le altre Nazioni europee, avrai sorprese inaspettate !
Torna in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3977
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:23 am

paniscus_2.0 ha scritto:
mara88 ha scritto:
Veramente quando quella lettera è stata scritta e firmata il Dott. Gava era uno stimatissimo medico chirurgo di 77 anni regolarmente iscritto all' Ordine ed esercitante la sua professione con onore da oltre mezzo secolo, ben 51 anni !

Ti assicuro che in moltissimi ambienti intellettualmente rispettabili era considerato un cialtrone pericoloso già da diversi decenni!

Non penso proprio. In ogni caso quella lettera è scritta e condivisa da TUTTI i 153 medici
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:27 am

mara88 ha scritto:


Non ho detto che non mi curo, ma che evito i farmaci da sempre e preferirei curarmi in modo più naturale e soprattutto prevenendo con uno stile di vita estremamente sano e con attenzione all'alimentazione.  Chissà perché, molte persone che conosco, più si imbottiscono di farmaci più sono acciaccate, altre che non sanno manco dove sta la farmacia, sono sane come pesci anche in età molto avanzata ! Misteri della vita !

Tu conosci personalmente qualche medico che non ti consigli di avere uno stile di vita sano e una corretta alimentazione? Io no. Tu conosci personalmente dei medici che ti riempono di farmaci anche quando non ne hai bisogno? Io no. Io conosco i medici che mi danno i farmaci quando sto male. Curarsi in modo più naturale è possibile solo in certi casi, ovvero quando non prendi qualcosa di serio. Mi suggerisci un rimedio naturale per una polmonite? O per casi di malfunzionamento della tiroide? O per la varicella? O per malattie degenerative?
Io conosco persone che lavorano dalla mattina alla sera, fanno mille sacrifici, e sono comunque dei poveretti, altri che non lavorano e vivono nell'agiatezza. Forse sono diverse le condizioni di partenza?


Ultima modifica di Mairu il Dom Lug 09, 2017 1:36 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:31 am

mara88 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
mara88 ha scritto:
Veramente quando quella lettera è stata scritta e firmata il Dott. Gava era uno stimatissimo medico chirurgo di 77 anni regolarmente iscritto all' Ordine ed esercitante la sua professione con onore da oltre mezzo secolo, ben 51 anni !

Ti assicuro che in moltissimi ambienti intellettualmente rispettabili era considerato un cialtrone pericoloso già da diversi decenni!

Non penso proprio. In ogni caso quella lettera è scritta e condivisa da TUTTI i 153 medici

Anche io invece ho sempre pensato che fosse un cialtrone pericoloso, da anni. E qualcun altro deve averlo pensato, sennò non lo radiavano. Ma è inutile che te lo dico, vedo che sei complottista.
Ti ho già spiegato sopra perché anche gli altri 152 perdono di credibilità, ma se per te sono illustri lunimari, godi pure della loro luce. Io mi metto un po' più all'ombra, non vorrei scottarmi.
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:35 am

mara88 ha scritto:



Mio Dio !!  Quindi secondo te più il progresso va avanti, più dovrebbero aumentare i vaccini ?? Sei proprio fuori strada, cara, vai a dare un'occhiata a come si comportano al riguardo le altre Nazioni europee, avrai sorprese inaspettate !

Esatto, io spero che aumenti il numero dei vaccini anche per tutte quelle malattie infettive per cui ora non abbiamo vaccini. A me non interessa come si comportano le altre nazioni europee, mi interessa che certe malattie non ci siano più. E dove non c'è obbligo vaccinale e gli antivaccinisti stanno prendendo campo aumentano i casi di malattie che si potrebbero debellare coi vaccini. Che sia Inghilterra, Spagna, Romania o Italia.
Comunque, in molti paesi del terzo mondo non ci sono né vaccini né farmaci, non vedi come scoppiano tutti di salute? E quanto vivono in media? Questo perché, purtroppo per loro, letteralmente non sanno dove stanno le farmacie.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:43 am

Mairu ha scritto:
Io, che ho 26 anni, cioè sono nata quando gli antivaccinisti ancora non c'erano, non ho fatto solo tre o quattro vaccinazioni. Non so quante fossero quelle obbligatorie, ma io e tutti, dico TUTTI, i miei coetanei, almeno nella mia realtà, hanno fatto almeno 7 o 8 vaccini, quelli che cioè erano già disponibili quella volta. Il pediatra diceva di farli, quindi tutti i genitori li facevano fare,

Credo di aver ampiamente spiegato che io sono DECISAMENTE dalla parte di un punto di vista scientifico e che ho tolleranza zero verso le mentalità complottistiche e le cialtronate alternative. Però devo ammettere che mi fa anche una certa impressione il sentir dire, da parte di una persona così giovane, che bisogna assolutamente obbedire senza fiatare a qualsiasi cosa "dica il pediatra", senza il minimo tocco di riflessione personale.

Ad esempio io, che ho 20 anni più di te, come moltissimi altri della mia generazione, non sono mai stata allattata al seno (o meglio, sono stata allattata per pochi giorni e senza la minima convinzione, con rinuncia quasi immediata), proprio perché all'epoca i pediatri sconsigliavano l'allattamento naturale, oppure lo contingentavano con una serie infinita di prescrizioni scomodissime (orari fissi, doppie pesate, e simili) che di fatto lo rendevano inefficace, e mettevano in testa alle madri che il latte artificiale fosse migliore, perché più sicuro, più controllato, più nutriente, più blasonato di modernissime conquiste della scienza, e il bambino cresceva meglio, e palle varie.

Oggi sappiamo che è una bufala clamorosa, ma negli anni sessanta e settanta c'erano cascati quasi tutti.

E la cosa più triste è che queste donne, che adesso hanno più di 70 anni, sono state talmente condizionate da questa modalità, che 30 anni dopo non sono nemmeno riuscite ad essere felici per il fatto che invece le loro figlie ci riuscissero, ad allattare... mia madre mi ha SEMPRE guardata storta per il fatto che facessi attaccare i bambini al seno quando volevano e non a orari fissi, o che non mi interessasse niente di sapere quanti grammi ne prendevano ogni volta, la vedeva come una regressione a una vita primitiva o un rifiuto del progresso, e diceva peste e corna dei "pediatri di oggi" che non danno più istruzioni rigide e autoritarie come si faceva ai suoi tempi!

E non si capacitava nemmeno del fatto che io NON avessi mai avuto l'abitudine di consultare il pediatra a ogni piè sospinto, ma solo quando i bambini stavano effettivamente male, o quando c'era da fare un controllo generale di routine... secondo lei avrei dovuto consultarlo in continuazione, per farmi prescrivere qualsiasi cosa, dalle ricette di cucina all'abbigliamento, perchè "ai suoi tempi si faceva così", e prima di decidere se mettere al bambino la maglietta di lana o di cotone, o se dargli la pappina di patate o di zucchine, si doveva chiedere il permesso al medico!

Questo, RIPETO, non ha niente a che fare con i deliri degli antivaccinisti attuali, sui quali la penso come te.

Però anche la soggezione assoluta a "quello che dice l'esperto", al quale vengono delegate TROPPE decisioni che vanno anche al di fuori del suo campo specifico, mi inquieta.
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:48 am

mara88 ha scritto:

Quanto all 'Inquisizione spagnola, il paragone era con chi lo ha radiato e nei modi con cui lo ha fatto, non certo con l'Ordine dei Medici ! Leggi bene

Sentiamo, chi lo ha radiato?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 1:53 am

Mairu ha scritto:
mara88 ha scritto:

Quanto all 'Inquisizione spagnola, il paragone era con chi lo ha radiato e nei modi con cui lo ha fatto, non certo con l'Ordine dei Medici ! Leggi bene

Sentiamo, chi lo ha radiato?

Mi associo alla domanda: chi è che lo avrebbe radiato, se non l'ordine dei medici stesso?
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 2:02 am

paniscus_2.0 ha scritto:


Ad esempio io, che ho 20 anni più di te, come moltissimi altri della mia generazione, non sono mai stata allattata al seno (o meglio, sono stata allattata per pochi giorni e senza la minima convinzione, con rinuncia quasi immediata), proprio perché all'epoca i pediatri sconsigliavano l'allattamento naturale, oppure lo contingentavano con una serie infinita di prescrizioni scomodissime (orari fissi, doppie pesate, e simili) che di fatto lo rendevano inefficace, e mettevano in testa alle madri che il latte artificiale fosse migliore, perché più sicuro, più controllato, più nutriente, più blasonato di modernissime conquiste della scienza, e il bambino cresceva meglio, e palle varie.

[...]

E non si capacitava nemmeno del fatto che io NON avessi mai avuto l'abitudine di consultare il pediatra a ogni piè sospinto, ma solo quando i bambini stavano effettivamente male, o quando c'era da fare un controllo generale di routine... secondo lei avrei dovuto consultarlo in continuazione, per farmi prescrivere qualsiasi cosa, dalle ricette di cucina all'abbigliamento, perchè "ai suoi tempi si faceva così", e prima di decidere se mettere al bambino la maglietta di lana o di cotone, o se dargli la pappina di patate o di zucchine, si doveva chiedere il permesso al medico!

Questo, RIPETO, non ha niente a che fare con i deliri degli antivaccinisti attuali, sui quali la penso come te.

Però anche la soggezione assoluta a "quello che dice l'esperto", al quale vengono delegate TROPPE decisioni che vanno anche al di fuori del suo campo specifico, mi inquieta.

Magari sarà stata un differenza "geografica", ma invece da me queste tendenze non ci sono mai state. Da me la tradizione è sempre stata quella dell'allattamento al seno, se possibile e le mie nonne che stanno sugli ottanta anni non hanno mai guardato storto mia madre o le mie zie perché prima hanno provato con l'allattamento naturale. Né volevano consultare il pediatra ad ogni costo, visto che vivo in una zona rurale e dal pediatra ci si andava solo se si stava davvero male, dato che il medico era lontano e la macchina non era posseduta ancora da tutte le famiglie.

Ovvio, la soggezione assoluta a quello che dice l'esperto c'era per una questione di riconosciuta ignoranza, almeno nella mia realtà. Io che oggi ho avuto la fortuna di poter studiare non nutro più questa soggezione, tuttavia reputo ancora che per quel che riguarda la salute l'esperto sia il medico e, almeno come atteggiamento prevalente, mi fido di quello che dice, a meno che non attui comportamenti strani che mi facciano venire dei dubbi. E visto che, quasi in maniera unanime, i medici si schierano a favore dei vaccini, mi fido della maggior parte e diffido dei quattro alternativi che remano contro.
In questo caso reputo che tre o quattro vaccini siano troppo pochi, non perché voglio assoggettarmi al medico, ma perché non vedo il senso di farne così pochi quando ne abbiamo a disposizione molti di più e possono comportare degli evidenti benefici che solo persone estremamente ignoranti e psicologicamente instabili possono non vedere.
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 2:13 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Però devo ammettere che mi fa anche una certa impressione il sentir dire, da parte di una persona così giovane, che bisogna assolutamente obbedire senza fiatare a qualsiasi cosa "dica il pediatra", senza il minimo tocco di riflessione personale.

Devo essermi espressa male. Non è che per me il medico è un dio in terra che dice solo cose giuste. Semplicemente critico l'atteggiamento del non voler più riconoscere che l'esperto resta il medico in questioni di salute. Questo atteggiamento c'è solo perché oggi tutti pensano di potersi informare con Internet e quindi di saperne quanto il medico, ma non è così.
Che poi siamo comunque noi i primi a doverci informare in ogni caso e a prendere delle scelte ponderate, è un altro discorso. Ma la mia scelta ponderata deve tenere conto del parere che l'esperto mi dà, altrimenti potrei anche fare a meno di andarci, dall'esperto, e fare tutto da me, tanto ho internet che mi tiene informata di tutto, no?
Torna in alto Andare in basso
mara88



Messaggi : 3977
Data d'iscrizione : 24.03.13

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 2:48 am

Comunque noto che la lettera di cui ho postato il link non l'avete nemmeno letta e tanto meno avete dimostrato di averla capita. Ho letto solo commenti banali.

Vi faccio altresì notare che la legge sull'obbligo dei vaccini, per bambini e alcune categorie di adulti, come noi docenti delle scuole, sarebbe un tantino illegittima e lesiva di quanto stabilito nella Convenzione di Oviedo, firmata anche dall' Italia. Leggersi l' art. 5 in particolare:

http://www.unimi.it/cataloghi/comitato_etico/Convenzione_di_Oviedo.pdf
Torna in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 19208
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 8:37 am

Citare l'art. 5 e non il 26 è disonestà intellettuale

Art. 26
Restrizione all’esercizio dei diritti
(1) L’esercizio dei diritti e le disposizioni di tutela contenute nella presente Convenzione non possono
essere oggetto di altre restrizioni all’infuori di quelle che, previste dalla legge, costituiscono delle misure
necessarie, in una società democratica, alla sicurezza pubblica, alla prevenzione delle infrazioni penali,
alla protezione della salute pubblica o alla protezione dei diritti e libertà altrui.
Torna in alto Andare in basso
ZiaPatty



Messaggi : 240
Data d'iscrizione : 24.06.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 8:56 am

Io sono favorevole ai vaccini obbligatori anche per gli insegnanti, è un modo per tutelarci. Sono sempre a stretto contatto con i bambini e con i loro malanni e mi capita di prendere l'influenza che hanno loro, ma finché è la semplice influenza, pazienza.
Ai miei figli ho sempre fatto tutti i vaccini, anche quelli non obbligatori e mi sono trovata bene. Mi rendo conto , però, che ultimamente stanno ritornando malattie che non esistevano più , quindi siamo tutti più esposti a malattie "nuove" per cui non siamo coperti.
Onestamente potrei disinteressarmi dei figli degli altri, ognuno fa quello che vuole della propria vita, ma quando la libertà altrui lede la mia e quella dei miei figli non sono più d'accordo, allora obbligo per tutti.
Torna in alto Andare in basso
Pitt

avatar

Messaggi : 1184
Data d'iscrizione : 15.11.16

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 9:29 am

fradacla ha scritto:
Citare l'art. 5 e non il 26 è disonestà intellettuale

Art. 26
Restrizione all’esercizio dei diritti
(1) L’esercizio dei diritti e le disposizioni di tutela contenute nella presente Convenzione non possono
essere oggetto di altre restrizioni all’infuori di quelle che, previste dalla legge, costituiscono delle misure
necessarie, in una società democratica, alla sicurezza pubblica, alla prevenzione delle infrazioni penali,
alla protezione della salute pubblica o alla protezione dei diritti e libertà altrui.

Fa sempre così. O lo fa a posta o capisce quello che le pare.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 9:50 am

paniscus_2.0 ha scritto:
mara88 ha scritto:
Fatevi pure una cultura in materia:

http://www.attiviamoci.it/quanti-sono-i-bambini-deceduti-dopo-le-vaccinazioni-arriva-un-dato-impressionante/

In effetti, se una persona che fa l'insegnante prende sul serio roba del genere, sì... forse sarebbe consolante pensare che possa cambiare lavoro.

Se un giorno me la trovassi come insegnante dei miei figli, qualche problema me lo farei.

Ma tu sei veramente convinta che gli insegnanti dei tuoi figli siano tutti 'perfetti'?

Chissà cosa scriverebbero sul forum (sotto nickname, ovviamente) che tu diresti: "ma cosa sta/stanno dicendo?"
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16262
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 9:51 am

rita 76 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
mara88 ha scritto:
Fatevi pure una cultura in materia:

http://www.attiviamoci.it/quanti-sono-i-bambini-deceduti-dopo-le-vaccinazioni-arriva-un-dato-impressionante/

In effetti, se una persona che fa l'insegnante prende sul serio roba del genere, sì... forse sarebbe consolante pensare che possa cambiare lavoro.

Se un giorno me la trovassi come insegnante dei miei figli, qualche problema me lo farei.

Ma tu sei veramente convinta che gli insegnanti dei tuoi figli siano tutti 'perfetti'?

Chissà cosa scriverebbero sul forum (sotto nickname, ovviamente) che tu diresti: "ma cosa sta/stanno dicendo?"
Tra l'essere perfetti ed essere contro i medicinali e avere un atteggiamento così antiscientifico ce ne passa.
La perfezione non è di questo mondo. E quindi non è di nessun mondo.
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:03 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Comunque, il problema tecnico esiste: anche assumendo che 40 o 50 anni fa gli antivaccinisti non esistessero o fossero un fenomeno estremamente limitato, e che quindi si vaccinassero tutti... come dovrebbe fare una persona di quell'età a DIMOSTRARE di essere stata effettivamente vaccinata, nel caso che i documenti si siano persi, o che i genitori non ci siano più, o che siano troppo anziani per ricordare dove hanno cacciato tali documenti?
A Torino abbiamo una banca dati ASL, io ho una lista di vaccini fatti che potrei farmi ristampare.

L'unica cosa che mi infastidisce di questa possibile iniziativa è che lo stato potrebbe provare a porre le vaccinazioni a mio carico (mie spese).

L'idea che i ragazzi le facciano gratis ed io le debba pagare mi farebbe arrabbiare tantissimo; gliela farei pagare molto cara: dopo ogni vaccino mi sentirei male.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33402
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:03 am

Io mi chiedo tutto il giorno cosa scriverebbero sul forum di OS i miei colleghi.
Anzi non mi capacito del fatto del perché tutti i miei colleghi non siano sul forum di OS a scrivere cose.
Quale significato ha la loro vita se non vengono sul forum di OS a scrivere cose (sotto nickname, ovviamente)?
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:06 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Pitt ha scritto:
Ufi? :-)

Plurale di ufo, no? Come gli "euri" e i "pi grechi"!
i diti, gli orecchi; chi più ne ha più ne metti.
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:08 am

Mairu ha scritto:
mara88 ha scritto:
e voi piena libertà di buttarvi in corpo quelle schifezze chimiche con effetti collaterali inimmaginabili e  testati alla bell' e meglio ! Auguri ! Il tutto, sappiatelo, per far FARE QUATTRINI ALLE MULTINAZIONALI FARMACEUTICHE ! SOLO in Italia 10 vaccini, prima erano addirittura 12 ma li hanno abbassati a 10 per le proteste di genitori che hanno a cuore il bene e la vita dei propri figli !

Una buona parte di quelle schifezze la maggior parte di noi le ha messe in corpo 25/30/35/40 anni fa, dipende dall'età dei docenti. Da come parli sembra che i vaccini siano un'invenzione di questo governo per far guadagnare le case farmaceutiche. 50 anni fa chi li produceva i vaccini? Ce li regalava Babbo Natale? Il fatto che siano aumentati di numero e di qualità indica solo che la medicina fa i suoi passi avanti, fortunatamente. Che poi le case farmaceutiche ci guadagnino è indubbio, sono aziende, le stesse che producono i costosissimi farmaci omeopatici, che la maggior parte degli antivaccinisti usa.
I genitori che hanno a cuore il bene e, soprattutto, la vita dei propri figli, vaccinano, come hanno fatto i miei genitori, i genitori dei miei coetanei e quasi tutti i genitori da 50/60 anni a questa parte. Il fenomeno degli antivaccinisti è molto recente, a causa purtroppo di internet che ora è in mano a tutti, anche a delle capre, che credono di potersi fare una cultura su siti internet presi a caso, o, peggio ancora, sui social e che credono a tutto quello che leggono, come tu stessa ci stai dimostrando riportandoci il link di qualcosa che io definirei nemmeno leggibile.  
Spero tanto che il tuo post sia un fake.
ossimoro
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:25 am

fradacla ha scritto:
Citare l'art. 5 e non il 26 è disonestà intellettuale

Art. 26
Restrizione all’esercizio dei diritti
(1) L’esercizio dei diritti e le disposizioni di tutela contenute nella presente Convenzione non possono
essere oggetto di altre restrizioni all’infuori di quelle che, previste dalla legge, costituiscono delle misure
necessarie, in una società democratica, alla sicurezza pubblica, alla prevenzione delle infrazioni penali,
alla protezione della salute pubblica o alla protezione dei diritti e libertà altrui.
Insisto con il mio cavallo di battaglia: il fatto che una cosa sia sancita da una legge non può essere una prova a sostegno della bontà della cosa stessa.
Le leggi vanno rispettate o eluse con furbizia, non vanno necessariamente condivise.

Le leggi razziali erano leggi; andavano rispettate o eluse con furbizia, ma il fatto che fossero leggi non rende la discriminazione degli ebrei "cosa buona e giusta"; non si può dire "gli ebrei sono tutti delle merde perchè la legge dice così"; eventualmente si potrebbe arrivare a dire che "la legge dice così perchè tutti gli ebrei sono delle merde", e magari poi portare qualche argomentazione a favore di tale (bislacco) convincimento.


Ultima modifica di avidodinformazioni il Dom Lug 09, 2017 10:29 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:26 am

gugu ha scritto:
Io mi chiedo tutto il giorno cosa scriverebbero sul forum di OS i miei colleghi.
Anzi non mi capacito del fatto del perché tutti i miei colleghi non siano sul forum di OS a scrivere cose.
Quale significato ha la loro vita se non vengono sul forum di OS a scrivere cose (sotto nickname, ovviamente)?

Un conto è un collega (per la serie: "chi se ne frega di quello che pensa, scrive e dice"); un altro conto sono i docenti dei MIEI figli che a scuola, magari, sono pure competenti ma che sono CONTRO i vaccini obbligatori (e noi genitori neanche lo sappiamo), ecc.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro    Dom Lug 09, 2017 10:28 am

Credo che qui si faccia confusione tra farmaco propriamente detto e vaccino. Proviamo a fare un po' di chiarezza.

Il farmaco è un composto biochimicamente attivo che interferisce con uno o più processi fisiologici sostituendo, integrando, compensando, ecc. composti prodotti in modo naturale dal nostro organismo o assunti con l'alimentazione. Per fare un esempio, un lassativo è un farmaco perché stimola la motilità intestinale compensando la carenza di una funzione che naturalmente è indotta da un certo tenore di vita. Del lassativo se ne può fare a meno, se non ci sono situazioni patologiche che ne giustificano l'uso - per lo più occasionale - perché l'uso sistematico deprime questa funzione fisiologica creando una dipendenza vera e propria. Nella generalità dei casi è sufficiente educare a un corretto tenore di vita per poter fare a meno del lassativo. Ma si tratta anche di un caso in cui, se necessario, si può ricorrere a farmaci "naturali", rappresentati da una svariata gamma di prodotti vegetali, in grado di stimolare adeguatamente la motilità intestinale senza necessariamente ricorrere a farmaci "sintetici". Lo stesso discorso si può estendere ad un'ampia gamma di patologie comuni e quotidiane. Per altre patologie il farmaco diventa necessario perché il tenore di vita e l'alimentazione, da soli, non bastano per curare o prevenire oppure sono più consigliabili di certi farmaci naturali perché di questi non si può valutare il rischio di un dosaggio variabile o poco conosciuto.

Il vaccino è tutt'altra cosa. Il vaccino è un antigene, sostanza che di per sé non interferisce con la nostra fisiologia ma che ha la proprietà di reagire a livello molecolare con specifici recettori proteici del nostro organismo in grado di riconoscerlo come estraneo e innescare una difesa finalizzata alla sua eliminazione e di ciò che l'accompagna. L'antigene non è di per sé dannoso, il danno è prodotto dalla particella virale o dalla cellula batterica di cui fa parte e che interferiscono con le nostre funzioni fisiologiche.

Si può fare a meno del vaccino? In linea teorica sì. Grazie all'evoluzione, il nostro organismo ha ereditato dai progenitori ancestrali un meccanismo di difesa molto sofisticato, in grado di contrastare efficacemente qualsiasi potenziale agente biologico di danno. Ma poiché gli agenti biologici sono in numero virtualmente illimitato, un meccanismo di difesa preventiva efficace al 100% comporterebbe un costo biologico eccessivo. Per questo motivo l'evoluzione si è inventata la difesa immunitaria in due risposte. La prima risposta immunitaria è solo una fase in cui l'organismo viene istruito e di per sé non è efficace. La difesa vera e propria si manifesta nella seconda risposta immunitaria: l'organismo è stato esercitato a rispondere con un contrattacco massiccio ed efficace al 100% (non sto a spiegare il perché altrimenti finirei per scrivere un mini trattato di immunologia).

Detto questo, il meccanismo di difesa immunitaria sviluppato da centinaia di milioni di anni di evoluzione è efficace al 100% se lo si rapporta al livello specifico di organizzazione della vita: non garantisce la sopravvivenza del singolo individuo (livello dell'organismo) bensì quello della specie (livello della popolazione). E al tempo stesso il sistema integrato composto dall'agente patogeno e dalla specie colpita garantisce la sopravvivenza della biocenosi. In parole povere, le malattie infettive sono biologicamente utili perché sono agenti naturali di controllo delle popolazioni delle singole specie e consentono la perpetuazione della biodiversità, la difesa immunitaria è utile perché è un meccanismo naturale di controllo degli agenti patogeni che consente la sopravvivenza non del singolo organismo, bensì della popolazione e, quindi, la perpetuazione della specie.

Il vaccino è utile? Dipende dal punto di vista. Sotto l'aspetto ecologico no, rappresenta un danno perché altera gli equilibri naturali degli ecosistemi favorendo una specie a scapito delle altre. Dal punto di vista antropocentrico è invece utile: da quando l'uomo ha deciso di ergersi dalla selezione naturale, secondo il principio che la vita di ogni singolo individuo deve essere tutelata, il vaccino è diventato uno dei vari mezzi con cui si cerca di garantire la sopravvivenza e il benessere di tutti gli individui e non la mera sopravvivenza della specie. Fare a meno dei vaccini è un passo indietro - in un'ottica antropocentrica - perché implica la decimazione della popolazione e il suo mantenimento a livelli bassi nel lungo periodo. È una legge dell'ecologia. Se quindi vogliamo tornare al medioevo, in cui la peste e le carestie erano un fattore naturale di controllo della sovrappopolazione, allora è cosa buona e giusta cancellare dalla faccia del pianeta farmaci, vaccini e agricoltura moderna. Mors tua vita mea.

Se invece vogliamo accettare il principio antropocentrico secondo cui ogni vita umana va tutelata, evitare che da un giorno all'altro la selezione naturale faccia fuori il figlio, il fratellino, il cugino, l'amico, allora il vaccino è uno strumento indispensabile prodotto dal progresso biotecnologico.

Assumendo per scontato questo principio entriamo ora in una logica individuale e chiediamo se il vaccino è utile sempre e comunque oppure la sua utilità vada rapportata al contesto. Ci sono tre casi:
1) la malattia non è letale né gravemente invalidante. In questo caso il vaccino è sicuramente inutile. Un banale raffreddore è temporaneamente invalidante, ma dopo alcuni giorni l'organismo riesce a debellare il virus e ne esce indenne. Il raffreddore non si cura, si aspetta la guarigione sopportando la temporanea invalidità.
2) la malattia è potenzialmente letale o gravemente invalidante per determinate categorie di individui. In questo caso l'utilità del vaccino va valutata secondo il contesto. Un attacco influenzale è sicuramente più impegnativo di un banale raffreddore, ma nella maggior parte dei casi l'organismo è in grado di debellarlo. Bisogna avere la pazienza di sopportare la temporanea grave invalidità e aspettare che passi. Ma in questa fase la difesa dell'organismo è impegnata e l'organismo potrebbe essere vulnerabile ad altre avversità. Individui con una costituzione debole potrebbero perciò essere esposti gravemente ad avversità secondarie. Ecco che allora la prevenzione con il vaccino antinfluenzale diventa utile, se non necessaria, per tutelare categorie di persone con un sistema immunitario debole: bambini, anziani, cardiopatici.
3) la malattia è letale o gravemente invalidante con un rischio elevato. In questo caso non si gioca d'azzardo. Chi si beccava la peste e sopravviveva ne usciva immunizzato e indenne per tutta la vita, ma la maggior parte delle persone schiattava mentre l'organismo imparava a difendersi. Lo stesso dicasi per molte altre malattie infettive. Bisogna solo individuare quali sono le malattie che statisticamente possono superare una certa soglia di rischio. Tre, cinque, dieci? Il dubbio è il numero: è sicuramente inutile vaccinarsi contro la peste nera, perché il rischio statistico è oggi nullo. Contro il meningococco o l'epatite B è invece meglio farci un pensierino, a prescindere dall'obbligatorietà o meno.

C'è infine il caso di alcuni vaccini che in passato avevano un impatto serio e di cui andava valutata l'opportunità di somministrarlo o meno. Faccio l'esempio della pertosse. L'antigene naturale è anche una tossina e quindi è di per sé dannoso. In passato il vaccino antipertosse era costituito da cellule morte del batterio, ma l'antigene somministrato, oltre a svolgere la sua funzione immunizzante, svolgeva anche l'azione tossica provocando quindi gli effetti collaterali invasivi. Con l'ingegneria genetica il vaccino antipertosse è diventato del tutto innocuo: non si somministrano più le cellule batteriche morte, bensì una versione ingegnerizzata dell'antigene prodotta da un microrganismo geneticamente modificato (credo un lievito). La molecola ottenuta con l'ingegneria genetica mantiene le sue proprietà immunizzanti come la sua versione naturale ma è priva delle proprietà tossiche.
Oggi si producono in serie oltre 50 diversi vaccini con l'ingegneria genetica, come l'anti-difterite o l'anti-epatite B, per fare un esempio. Vaccini del tutto innocui e sicuri, molto più sicuri dell'agente eziologico.
Torna in alto Andare in basso
 
Obbligo di vaccini anche per noi docenti ??? Cambio subito lavoro
Torna in alto 
Pagina 3 di 19Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 11 ... 19  Seguente
 Argomenti simili
-
» La festa di fine anno è obbligatoria?
» Retribuzione per docenti Alternanza Scuola Lavoro
» Aiuto: cambio mansione da docente a segretaria
» I primi vaccini
» Cambio dottore cambiato tutto?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: