Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Scena obbrobriosa al banco degli alimentari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Hoffnung2



Messaggi : 1686
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Sab Lug 08, 2017 11:08 pm

Genitore un po' rozzo scambia battute ad alta voce con l'addetta al banco salumi e formaggi.
Traduco dal dialetto perdendo un po' del tocco folk:
- Ma ti pare giusto che gli hanno dato solo 60 alla maturità?
Non può fare nemmeno il concorso da postino adesso!
-E già, ci vuole minimo 70 come punteggio.
-Sti st@@@ di professori, cosa costava dargli un aiutino e mettergli, che ne so, un 75? Non è stato mai nemmeno rimandato!
-Ha ragione, certi professori ci godono proprio a fare domande strane per farli cadere!

Mi sono trattenuta a stento dal rispondere, anche perché non lo conoscevo nemmeno.
Gli insegnanti non solo sono considerati poco socialmente, ma addirittura vengono definiti come aguzzini che ostacolano possibili carriere a promettenti studenti che, a loro insaputa, avranno già abbondantemente aiutato.
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 520
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Sab Lug 08, 2017 11:13 pm

Forse l'aiutino è consistito proprio nel dargli 60!! :-)
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Sab Lug 08, 2017 11:38 pm

Almeno siamo sicuri (o si spera) che la posta arriverà a destinazione:)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Sab Lug 08, 2017 11:41 pm

Il 60 preciso preciso vuol dire una cosa sola: "dovevi essere bocciato e si è discusso se bocciarti o no, ma alla fine si è deciso di graziarti".

Già il 61 o 62 vuol dire che c'era una sufficienza appena appena accettabile ma comunque una sufficienza vera.

Come sia possibile che uno che "non è mai stato rimandato" arrivi col 60 preciso preciso, però, non me lo spiego.

Di solito i voti molto bassi agli esami derivano anche dal fatto che lo studente avesse i crediti iniziali bassi, ossia che avesse avuto un curriculum precedente piuttosto modesto, a meno di non dimostrare una maturazione e un exploit clamoroso solo in quinta.

E per "curriculum precedente modesto" si intende appunto diverse materie insufficienti ogni anno, e diverse promozioni per voto di consiglio artificioso, nonostante il recupero non fosse realmente avvenuto. Per cui, situazione inevitabile di mancanza totale di basi culturali minime, e quindi anche prove scritte fatte male, appunto a causa di carenze plateali di prerequisiti minimi.


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Sab Lug 08, 2017 11:57 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Online
Pigotta



Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Sab Lug 08, 2017 11:54 pm

Ce ne sono che non vengono mai rimandati perché fanno compassione e tutti li aiutano (perché è educato, perché poverino fa quello che può, perché con l'interrogazione ha "quasi" recuperato, perché si è impegnato tanto, perché la mamma viene tutti i mesi). Poi si arriva all'esame e tutti e tre gli scritti insufficienti... ma ormai che fai (a parte prenderti gli insulti degli esterni se tu sei interno)? 60 e via.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Sab Lug 08, 2017 11:58 pm

Pigotta ha scritto:
Ce ne sono che non vengono mai rimandati perché fanno compassione e tutti li aiutano (perché è educato, perché poverino fa quello che può, perché con l'interrogazione ha "quasi" recuperato, perché si è impegnato tanto, perché la mamma viene tutti i mesi). Poi si arriva all'esame e tutti e tre gli scritti insufficienti... ma ormai che fai (a parte prenderti gli insulti degli esterni se tu sei interno)? 60 e via.

Noi qualche promozione con il minimissimo possibile l'abbiamo data, ma si trattava appunto di gente che era sempre stata rimandata tutti gli anni (e che era stata promossa a settembre con voto di consiglio a maggioranza nonostante fosse andato male anche l'esame di settembre), e che in quinta aveva sempre annaspato anche mettendosi a studiare, portandosi dietro lacune grosse come voragini trascinate dagli anni precedenti, e che era stata ammessa a maggioranza con diverse materie insufficienti.

Tra quelli che non avevano MAI avuto un giudizio sospeso, e che si sono sempre guadagnati le loro sufficienze vere con le proprie forze, per quanto modeste, tutti hanno avuto almeno 5 o 6 punti di più oltre al minimo...
Tornare in alto Andare in basso
Online
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 12:20 am

Impossibile che non abbia mai avuto insufficienze. Il 60 è come il 6 alle medie, si dà a chi ha avuto un percorso negativo ed ha anche prodotto prove d'esame insufficienti. Quest'uomo ha certamente raccontato una bugia.
Tornare in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1686
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 12:58 am

chicca70 ha scritto:
Impossibile che non abbia mai avuto insufficienze. Il 60 è come il 6 alle medie, si dà a chi ha avuto un percorso negativo ed ha anche prodotto prove d'esame insufficienti. Quest'uomo ha certamente raccontato una bugia.
Probabile!
Quello che 'mi ha fatto male' è vedere il rancore verso la categoria. Neanche gli avessero dato 99 anziché il 100!
Alla faccia del patto educativo. Siamo solo dei 'nemici', degli ostacoli, altro che guide, strategie cooperative, insegnante riflessivo e tutte le teorie psicopedagogiche. A molti (non tutti per fortuna) genitori interessa solo il voto alto, i contenuti non interessano, sono un di più. Ma che tristezza!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 1:08 am

Hoffnung2 ha scritto:
Quello che 'mi ha fatto male' è vedere il rancore verso la categoria. Neanche gli avessero dato 99 anziché il 100!

E comunque, se anche gli avessero dato il 99 anziché il 100, sarebbe stato solo ed esclusivamente perché dal calcolo numerico il 100 non poteva venire fuori. Non si può modificare a posteriori il conteggio dei crediti scolastici precedenti, non si possono modificare i voti delle prove scritte dopo averli già pubblicati, non si può dare più di 30 a un colloquio orale, e non si possono dare più di 5 punti come bonus.

Se a un candidato, per quanto validissimo, MANCANO un punto o due per arrivare al 100, il 100 non lo può prendere e basta, non è colpa dei commissari sadici, cinici e bari.
Tornare in alto Andare in basso
Online
seasparrow



Messaggi : 2452
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 6:50 am

Hoffnung2 : >

a seguire la mia risposta

>genitore un po' rozzo scambia battute ad alta voce con l'addetta al banco salumi e formaggi

ovviamente l'addetta asseconda il cliente quasi qualsiasi cosa sia detta
e poi ti garantisco dalla mia esperienza che i genitori piu' pericolosi non sono quelli rozzi

>traduco dal dialetto

penso che anche in africa ci siano i dialetti ed e' questa una delle ragioni per le quali l'invasione in corso sara' devastante

>ma ti pare giusto che gli hanno dato solo 60 alla maturita'?

notare che il nome maturita' sopravvive

>non puo' fare nemmeno il concorso da postino adesso!

ci sono varie risposte
(a) poteva studiare di piu'
(b) gli studenti sanno questi vincoli? che poi a me sembrano un po' disonesti, i concorsi dovrebbero avere prove preselettive idonee
(c) puo' andare a un serale e migliorarsi
(d) quanti sono i corsi di laurea/lavori che' puo' provare con 60? penso molti

>E gia', ci vuole minimo 70 come punteggio

vedi sopra

>sti st@@@ di professori, cosa costava dargli un aiutino e mettergli, che ne so, un 75?

questo e' un argomento delicato, perche' i voti gonfiati per varie ragioni ci sono in molti casi
io per primo sono colpevole

>non e' stato mai nemmeno rimandato!

sara' vero? e poi cosa c'entra anche fosse vero, potrebbe essere sul 6 stabile dalla 1a

>ha ragione, certi professori ci godono proprio a fare domande strane per farli cadere!

questo e' un tema molto delicato, la difficolta' fortemente asimmetrica tra le varie domande esiste, normalmente e' usata a favore degli studenti, domande facili per i deboli piu' difficili per i bravi, pero' una estrazione inversa potrebbe succedere

>mi sono trattenuta a stento dal rispondere, anche perche' non lo conoscevo nemmeno

hai fatto bene, io non racconto neanche piu' che faccio l'insegnante alla maggior parte delle persone nuove che conosco, racconto che faccio il programmatore libero professionista ... potendo insegnare informatica da 3a fascia non e' neanche una storia falsa

>gli insegnanti non solo sono considerati poco socialmente

non e' vero, dipende tutto dai risultati del figlio

>ma addirittura vengono definiti come aguzzini che ostacolano possibili carriere a promettenti studenti che, a loro insaputa, avranno gia' abbondantemente aiutato

chi lo sa, metti che il 60 se lo e' pienamente meritato

(405)
Tornare in alto Andare in basso
Online
seasparrow



Messaggi : 2452
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 7:20 am

seasparrow ha scritto:
pero' una estrazione inversa potrebbe succedere
l'unica estrazione pura e' quella a caso da una scatola di domande in tutta la mia vita scolastica/uni vista UNA VOLTA svolta da una docente PAS https://www.uniecampus.it
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 7:24 am

Hoffnung2 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Impossibile che non abbia mai avuto insufficienze. Il 60 è come il 6 alle medie, si dà a chi ha avuto un percorso negativo ed ha anche prodotto prove d'esame insufficienti. Quest'uomo ha certamente raccontato una bugia.
Probabile!
Quello che 'mi ha fatto male' è vedere il rancore verso la categoria. Neanche gli avessero dato 99 anziché il 100!
Alla faccia del patto educativo. Siamo solo dei 'nemici', degli ostacoli, altro che guide, strategie cooperative, insegnante riflessivo e tutte le teorie psicopedagogiche. A molti (non tutti per fortuna) genitori interessa solo il voto alto, i contenuti non interessano, sono un di più. Ma che tristezza!

A molti genitori interessa il voto alto perché gli insegnanti del cdc li hanno abituati male dando voti alti ed immeritati.

In una scuola dove sono stata quasi nessuno metteva 10 alla fine dell' anno  (e neanche questo è giusto perché è impossibile che in una classe nessuno merita 10 in nessuna materia); eppure i genitori non si lamentavano affatto. Perché? Perché erano ABITUATI a quei voti.

In un' altra scuola invece i colleghi hanno messo voti molto alti e non corrispondenti a quelli reali ed i ragazzi rimanevano male pure per il 9.

Per quanto riguarda il discorso dei "nemici" io ho visto veramente scene "obbrobriose" ma da parte dei colleghi e non dei genitori al punto che io mio figlio l' avrei immediatamente tolto da quella classe.

E, cmq, queste scene che tu definisci "obbrobriose" sono all' ordine del giorno.

Io non mi sarei affatto scandalizzata.
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2452
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 7:29 am

seasparrow ha scritto:
una delle ragioni per le quali l'invasione in corso sara' devastante
da intendersi le intercettazioni telefoniche di polizia
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 7:51 am

Hoffnung2 ha scritto:
Gli insegnanti non solo sono considerati poco socialmente, ma addirittura vengono definiti come aguzzini che ostacolano possibili carriere a promettenti studenti che, a loro insaputa, avranno già abbondantemente aiutato.

Sono gli insegnanti che regalano i voti ad ostacolare non solo gli alunni ma pure i colleghi che vogliono mettere i voti reali.

Basta che un solo docente faccia questo ed il genitore si lamenta di tutti gli altri.

Oppure i genitori sono abituati a determinati voti perché i colleghi degli anni precedenti li hanno regalati e se la prendono con il docente appena arrivato che mette altri voti  fino a quando non si rendono conto dell' effettiva "impreparazione" del figlio.
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 2452
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 7:57 am

rita 76 ha scritto:
e' impossibile che in una classe nessuno merita 10 in nessuna materia
ma che stai scherzando o dicendo sul serio??? ci sono classi alle medie e alle superiori che nascono proprio male
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 8:01 am

seasparrow ha scritto:
rita 76 ha scritto:
e' impossibile che in una classe nessuno merita 10 in nessuna materia
ma che stai scherzando o dicendo sul serio??? ci sono classi alle medie e alle superiori che nascono proprio male  

Da noi quando fanno le classi fanno in modo tale che ci siano sempre i 10.

C' era veramente gente (1 o 2) che meritava il 10 finale.

Alle superiori ci credo per motivi vari ma alle medie il discorso cambia completamente
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 8:11 am

rita 76 ha scritto:


Per quanto riguarda il discorso dei "nemici" io ho visto veramente scene "obbrobriose" ma da parte dei colleghi e non dei genitori al punto che io mio figlio l' avrei immediatamente tolto da quella classe.

Spesso dici che ritireresti tuo figlio dalla classe in caso di questo o quel comportamento dei docenti. Non so come sia nella tua scuola, ma nella mia (ed in quelle in cui ho lavorato prima) cambiare sezione non è così facile, non basta che un genitore lo chieda. Viene concesso solo per gravi motivi, di solito riguardanti problemi seri soprattutto nel rapporto con i compagni, non certo perché un insegnante dà troppi compiti o voti bassi. Non ti faccio esempi perché sarebbero riconoscibili. Certo, puoi sempre cambiare scuola, ma spesso questo comporta allontanarsi di svariati km, prendere corriere etc. Non lo si fa praticamente mai. E poi, francamente, se io sapessi che un alunno nuovo ha cambiato sezione per problemi con gli insegnanti, non partirebbe certo con il piede giusto
Tornare in alto Andare in basso
Disillusa



Messaggi : 8104
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 8:30 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Il 60 preciso preciso vuol dire una cosa sola: "dovevi essere bocciato e si è discusso se bocciarti o no, ma alla fine si è deciso di graziarti".

Già il 61 o 62 vuol dire che c'era una sufficienza appena appena accettabile ma comunque una sufficienza vera.

Come sia possibile che uno che "non è mai stato rimandato" arrivi col 60 preciso preciso, però, non me lo spiego.

Di solito i voti molto bassi agli esami derivano anche dal fatto che lo studente avesse i crediti iniziali bassi, ossia che avesse avuto un curriculum precedente piuttosto modesto, a meno di non dimostrare una maturazione e un exploit clamoroso solo in quinta.

E per "curriculum precedente modesto" si intende appunto diverse materie insufficienti ogni anno, e diverse promozioni per voto di consiglio artificioso, nonostante il recupero non fosse realmente avvenuto. Per cui, situazione inevitabile di mancanza totale di basi culturali minime, e quindi anche prove scritte fatte male, appunto a causa di carenze plateali di prerequisiti minimi.

è quello che dico sempre io. Il 60 equivale ad una bocciatura mancata ma, siccome come pecoroni abbiamo tutti paura dei ricorsi, li facciamo promossi.
Chiunque abbia fatto esami di stato sa che si arriva al 60 dando un voto all'orale (a volte neanche corretto) per far quadrare i conti e arrivare alla soglia minima di promozione.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 9:52 am

Tutti paura dei ricorsi parla per te.
Ci sono ancora docenti con le palle, grazie
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 9:52 am

rita 76 ha scritto:
seasparrow ha scritto:
rita 76 ha scritto:
e' impossibile che in una classe nessuno merita 10 in nessuna materia
ma che stai scherzando o dicendo sul serio??? ci sono classi alle medie e alle superiori che nascono proprio male  

Da noi quando fanno le classi fanno in modo tale che ci siano sempre i 10.

C' era veramente gente (1 o 2) che meritava il 10 finale.  

Alle superiori ci credo per motivi vari ma alle medie il discorso cambia completamente
Lo sai che alle medie i voti vengono SEMPRE gonfiati ? Lo sai che vengono gonfiati in maniera diversa da scuola a scuola ?
Tornare in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 1677
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 9:55 am

Masaniello ha scritto:
Tutti paura dei ricorsi parla per te.
Ci sono ancora docenti con le palle, grazie
D'accordo, ma è difficile trovare un'intera commissione con le palle, o anche solo trovare la maggioranza in un'intera commissione.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 9:57 am

Disillusa ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Il 60 preciso preciso vuol dire una cosa sola: "dovevi essere bocciato e si è discusso se bocciarti o no, ma alla fine si è deciso di graziarti".
paniscus_2.0 ha scritto:


Già il 61 o 62 vuol dire che c'era una sufficienza appena appena accettabile ma comunque una sufficienza vera.

Come sia possibile che uno che "non è mai stato rimandato" arrivi col 60 preciso preciso, però, non me lo spiego.

Di solito i voti molto bassi agli esami derivano anche dal fatto che lo studente avesse i crediti iniziali bassi, ossia che avesse avuto un curriculum precedente piuttosto modesto, a meno di non dimostrare una maturazione e un exploit clamoroso solo in quinta.

E per "curriculum precedente modesto" si intende appunto diverse materie insufficienti ogni anno, e diverse promozioni per voto di consiglio artificioso, nonostante il recupero non fosse realmente avvenuto. Per cui, situazione inevitabile di mancanza totale di basi culturali minime, e quindi anche prove scritte fatte male, appunto a causa di carenze plateali di prerequisiti minimi.

è quello che dico sempre io. Il 60 equivale ad una bocciatura mancata ma, siccome come pecoroni abbiamo tutti paura dei ricorsi, li facciamo promossi.
Chiunque abbia fatto esami di stato sa che si arriva al 60 dando un voto all'orale (a volte neanche corretto) per far quadrare i conti e arrivare alla soglia minima di promozione.
Non è solo una questione di ricorsi, se un ragazzo merita la bocciatura alla maturità evidentemente ha basi molto fragili anche sugli argomenti degli anni precedenti.
Se lo bocci ripeterà la quinta, non la seconda che magari è l'anno in cui ha accumulato le prime lacune mai colmate, quindi l'anno dopo lo dovresti ribocciare.

Se fai finta di promuoverlo (60/100) te lo sei tolto dai coglioni definitivamente e non gli hai fatto nessun regalo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 10:02 am

avidodinformazioni ha scritto:
rita 76 ha scritto:
seasparrow ha scritto:
rita 76 ha scritto:
e' impossibile che in una classe nessuno merita 10 in nessuna materia
ma che stai scherzando o dicendo sul serio??? ci sono classi alle medie e alle superiori che nascono proprio male  

Da noi quando fanno le classi fanno in modo tale che ci siano sempre i 10.

C' era veramente gente (1 o 2) che meritava il 10 finale.  

Alle superiori ci credo per motivi vari ma alle medie il discorso cambia completamente
Lo sai che alle medie i voti vengono SEMPRE gonfiati ? Lo sai che vengono gonfiati in maniera diversa da scuola a scuola ?

Purtroppo sì.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 10:04 am

Masaniello ha scritto:
Ci sono ancora docenti con le palle, grazie

E ci sono anche ds che non hanno paura dei ricorsi al punto che nella loro scuola si boccia tanto.

Ma sono casi MOLTO RARI
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Scena obbrobriosa al banco degli alimentari   Dom Lug 09, 2017 12:08 pm

chicca70 ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Per quanto riguarda il discorso dei "nemici" io ho visto veramente scene "obbrobriose" ma da parte dei colleghi e non dei genitori al punto che io mio figlio l' avrei immediatamente tolto da quella classe.

Spesso dici che ritireresti tuo figlio dalla classe in caso di questo o quel comportamento dei docenti. Non so come sia nella tua scuola, ma nella mia (ed in quelle in cui ho lavorato prima) cambiare sezione non è così facile, non basta che un genitore lo chieda. Viene concesso solo per gravi motivi, di solito riguardanti problemi seri soprattutto nel rapporto con i compagni, non certo perché un insegnante dà troppi compiti o voti bassi.

Il caso più contorto che sia capitato a me è quello di una ragazza (dalle capacità scolastiche molto limitate e con lacune enormi nella preparazione di base precedente), che dalla terza alla quarta chiese di cambiare sezione, appunto, perché si trovava male coi compagni, ma teneva molto a precisare che non aveva mai avuto nessun problema con gli insegnanti.

E ci credo, era stata coccolata da uno dei consigli di classe più accondiscendenti e più mammisti di tutta la scuola, che l'aveva sempre portata avanti con voti talmente gonfiati (e non certo solo a lei, ma anche agli altri) che né lei né i genitori si erano mai minimamente resi conto della sua effettiva situazione. Mai un giudizio sospeso, media sopra al 7 in quasi tutte le materie, questa poveretta era davvero convintissima di essere brava, e quando nella nuova classe cominciarono a fioccare i 4 fu una tragedia, proprio non se ne capacitava e non capiva come fosse possibile (e devo dire che anche il nostro non era poi un consiglio di classe di quelli severissimi, i coccolosi mammisti e gli opportunisti-nonvogliograne non mancavano nemmeno da noi, ma venivano in parte arginati da una sana dialettica con colleghi più rigorosi, invece evidentemente di là si erano concentrati tutti insieme).

Bene, i genitori (invasivi e iperprotettivi a loro volta) ci fecero una guerra logorante per tutto l'anno, rivendicando che la figlia avesse diritto a ricevere gli stessi voti che era abituata ad avere negli anni precedenti, e che quando avevano deciso di farle cambiare classe non si sarebbero mai aspettati un trattamento tanto inaccettabile da parte nostra. Anche nelle materie in cui era sufficiente, si veniva tampinati perché doveva avere 7, visto che l'anno prima aveva 7. Erano veramente convinti che la stessimo perseguitando per avversione personale (e oltretutto, la facevano seguire a un ritmo fitto fitto di ripetizioni private da parte di incompetenti assoluti, che le suggerivano sciocchezze demenziali, che lei poi riportava tali e quali nelle verifiche... e che però ogni volta giuravano e spergiuravano alla famiglia che la ragazza era bravissima). All'epoca non c'era la normativa sui bes e non si era ancora diffusa la moda della ricerca ossessiva delle certificazioni di dsa, quindi quella carta non fu giocata, anche perché la famiglia negava categoricamente che la figlia potesse avere qualche problema (che poi, a mio avviso, non era nemmeno vero che avesse qualche dsa, semplicemente capiva poco, e studiava ancora meno).

Morale della favola: dopo un anno faticosissimo, in cui scampò la bocciatura per un pelo ma comunque si fece diverse materie sospese, la fecero trasferire di nuovo, questa volta iscrivendola proprio in un'altra scuola, e indirizzandoci lettere scritte indignatissime. Ignoro come se la sia cavata agli esami finali, ma quello che so per certo è quanto se la siano cavata in maniera diversa le due classi a cui era appartenuta. Quella con i voti gonfiati a oltranza fece una figura vergognosa, che diede la stura a parecchie polemiche aspre all'interno della scuola...
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Scena obbrobriosa al banco degli alimentari
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Richiesta abilitazione - Problematiche degli Onicotecnici
» Il Dio degli Eserciti...
» il simbolo degli atei
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» PORDENONE - OSPEDALE SANTA MARIA DEGLI ANGELI - Scheda

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: