Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Le donne, la matematica e ... la vita

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 1292
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Le donne, la matematica e ... la vita   Sab Lug 15, 2017 10:22 pm

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Sab Lug 15, 2017 11:14 pm

Solo con il senno del poi mi viene in mente che quei capelli cortissimi nelle foto di tre anni fa, quando diventò nota al grande pubblico, potessero suggerire che quando aveva ricevuto il premio era già malata e si era già fatta diversi tentativi di cure invasive  : - (
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Sab Lug 15, 2017 11:29 pm

Tutto vero,ciò che scrive repubblica? Mah....
Guarda caso, ci hanno inserito un glamourissimo "alle medie sembrava non portata per la matematica, forse per colpa di un insegnante poco motivante "
ETTEPPAREVA. .
La solita canzoncina stucchevole ed edificante. La gioia della fedeli.
Umanamente mi spiace moltissimo per la figlia piccola....
Tornare in alto Andare in basso
Karmacoma



Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 8:15 am

Io alle medie e al liceo ho avuto insegnanti di materie scientifiche poco motivati, poco motivanti e pure poco preparati...Ciò nonostante ho sempre trovato quelle discipline estremamente coinvolgenti e interessanti, al punto che mi sono sempre domandata se:
1) le materie scientifiche siano interessanti in sè;
2) l'opinione secondo cui l'insegnante è determinante per quanto concerne l'amore e la passione verso una specifica disciplina è errata.
Fatto sta che mi sono laureata in filologia e ancora oggi il mio sogno nel cassetto è quello di cimentarmi in un corso di laurea scientifico, in particolare fisica, chimica o biologia.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3629
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 9:17 am

Il grosso problema é che le e gli. Insegnanti di matematica alle elementari detestano la materia e tramandano la loro antipatia specie in base al genere
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1397
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 9:47 am

ushikawa ha scritto:
Il grosso problema é che le e gli. Insegnanti di matematica alle elementari detestano la materia e tramandano la loro antipatia specie in base al genere

Non conosco come sia la situazione alle elementari. Ma alla luce del fatto che la maggior parte delle "maestre" proviene dall'ex "istituti magistrali" o da una facoltà come SFP nella quale la matematica non conta praticamente nulla ed alla quale si iscrivono sopratutto studenti che vogliono proprio evitare la matematica, direi che è difficile aspettarsi grande entusiasmo per tale materia.

Quanto alle medie, in tali scuole, la stragrande maggioranza degli insegnanti di matematica non provengono da facoltà universitarie nelle quali la matematica abbia un peso significativo. Per la maggior parte si tratta di biologi, chimici, geologi etc etc... E' naturale aspettarsi che per loro siano più interessanti e significative le "scienze" piuttosto che la "matematica". La soluzione sarebbe dividere l'insegnamento dello "scienze" da quello della "matematica", affidando le due materie, diverse l'una dall'altra, ad insegnanti diversi e con formazione differente.

Altro problema però, IMHO, è dato dal fatto che spesso la matematica, alle medie, si riduce all'acquisizione di necessari quanto noiosissimi automatismi di calcolo. E' molto difficile appassionarsi alla matematica risolvendo lunghe espressioni numeriche dove basta una distrazione perché il risultato non torni. La parte algoritmica, di ragionamento, quella nella quale è necessario impiegare i formalismi matematici per risolvere dei problemi viene, invece, ridotta all'osso. Tra gli effetti deleteri di questo approccio, a mio avviso, va annoverata anche la diffusione del pregiudizio in base al quale la matematica sia riassumibile nella memorizzazione e nell'applicazione di una serie di algoritmi e di regole di calcolo. Pregiudizio, IMHO, profondamente deleterio, specie quando poi si affianca ad una diagnosi di DSA ed ad un medico particolarmente ottuso ed inconsapevole di quale sia la natura vera della matematica.






Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 10:00 am

Lenar ha scritto:
ushikawa ha scritto:
Il grosso problema é che le e gli. Insegnanti di matematica alle elementari detestano la materia e tramandano la loro antipatia specie in base al genere

Non conosco come sia la situazione alle elementari. Ma alla luce del fatto che la maggior parte delle "maestre" proviene dall'ex "istituti magistrali" o da una facoltà come SFP nella quale la matematica non conta praticamente nulla ed alla quale si iscrivono sopratutto studenti che vogliono proprio evitare la matematica, direi che è difficile aspettarsi grande entusiasmo per tale materia.

Quanto alle medie, in tali scuole, la stragrande maggioranza degli insegnanti di matematica non provengono da facoltà universitarie nelle quali la matematica abbia un peso significativo. Per la maggior parte si tratta di biologi, chimici, geologi etc etc... E' naturale aspettarsi che per loro siano più interessanti e significative le "scienze" piuttosto che la "matematica". La soluzione sarebbe dividere l'insegnamento dello "scienze" da quello della "matematica", affidando le due materie, diverse l'una dall'altra, ad insegnanti diversi e con formazione differente.

Altro problema però, IMHO, è dato dal fatto che spesso la matematica, alle medie, si riduce all'acquisizione di necessari quanto noiosissimi automatismi di calcolo. E' molto difficile appassionarsi alla matematica risolvendo lunghe espressioni numeriche dove basta una distrazione perché il risultato non torni. La parte algoritmica, di ragionamento, quella nella quale è necessario impiegare i formalismi matematici per risolvere dei problemi viene, invece, ridotta all'osso. Tra gli effetti deleteri di questo approccio, a mio avviso, va annoverata anche la diffusione del pregiudizio in base al quale la matematica sia riassumibile nella memorizzazione e nell'applicazione di una serie di algoritmi e di regole di calcolo. Pregiudizio, IMHO, profondamente deleterio, specie quando poi si affianca ad una diagnosi di DSA ed ad un medico particolarmente ottuso ed inconsapevole di quale sia la natura vera della matematica.
A nessuno viene in mente che la matematica sia intrinsecamente noiosa, almeno per quel che sono i gusti della maggior parte delle persone ?

So bene che la matematica può avere "vita propria" ed appassionare per quel che è, ma nella maggior parte dei casi è semplicemente lo strumento utile, se non indispensabile, per fare una miriade di cose.

Nella realizzazione del "Davide" di Michelangelo sono serviti un pezzettone di marmo, un uomo, del talento ed un martello.

Quante sono le persone che si possono appassionare alla produzione ed all'uso dei martelli ? Secondo me se Michelangelo avesse potuto scolpire il Davide senza usare un martello lo avrebbe fatto.

La matematica è il martello di infinite scienze e tecnologie, bisogna dominarla se vuoi costruire un ponte che stia su, ma se se ne potesse fare a meno lo si farebbe.

Ritorniamo quindi al solito punto: quanti bambini/ragazzi sono disposti al sacrificio ? Quanti tra una divertente ed inutile partita di calcio ed un noiosissimo ed utilissimo polinomio preferiranno dedicarsi al secondo ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
@melia

avatar

Messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 10:58 am

avidodinformazioni ha scritto:
Quanti tra una divertente ed inutile partita di calcio ed un noiosissimo ed utilissimo polinomio preferiranno dedicarsi al secondo ?
Tutti quelli che vedono solo il ridicolo in venti uomini adulti in mutande che rincorrono una palla.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 11:31 am

@melia ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Quanti tra una divertente ed inutile partita di calcio ed un noiosissimo ed utilissimo polinomio preferiranno dedicarsi al secondo ?
Tutti quelli che vedono solo il ridicolo in venti uomini adulti in mutande che rincorrono una palla.
40 palle dentro le mutande che rincorrono una palla fuori dalle mutande.

Domanda di livello: perchè le mutande sono al plurale ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Sim_P



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 28.07.15

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 11:42 am

Le materie scientifiche hanno una bellezza intrinseca indiscutibile, che non sempre cogliamo subito.
A me successe per la Fisica: alle superiori pur avendo buoni voti non la trovai esaltante, poi all'università ebbi grandi docenti, che effettivamente mi aprirono un mondo. Non voglio incolpare però il mio docente dell'istituto tecnico (che col senno di poi era molto preparato): ora che sono dall'altra parte della barricata capisco come si abbiano di fronte classi il cui livello cognitivo/culturale è eterogeneo, quindi spesso è impossibile basarsi sul rigore dei contenuti. Ma vallo a spiegare al ''popolo': si sentirebbe offeso, quindi meglio denigrare gli insegnati.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 11:49 am

A me il calcio fa cagare.
Però in effetti è affascinante il lessico e la capacità espositiva dei calciatori quando li intervistano, pari più o meno a quella di un organismo monocellulare.
Mi meglio fanno solo le tenniste. Le interviste alle tenniste sono un concentrato di cultura e purezza intellettuale
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 12:32 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Solo con il senno del poi mi viene in mente che quei capelli cortissimi nelle foto di tre anni fa, quando diventò nota al grande pubblico, potessero suggerire che quando aveva ricevuto il premio era già malata e si era già fatta diversi tentativi di cure invasive  : - (

Sei proprio un apote
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 12:37 pm

avidodinformazioni ha scritto:
@melia ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Quanti tra una divertente ed inutile partita di calcio ed un noiosissimo ed utilissimo polinomio preferiranno dedicarsi al secondo ?
Tutti quelli che vedono solo il ridicolo in venti uomini adulti in mutande che rincorrono una palla.
40 palle dentro le mutande che rincorrono una palla fuori dalle mutande.

Domanda di livello: perchè le mutande sono al plurale?

Perché ci vogliono DUE gambe... ah ah ah!!!
Tornare in alto Andare in basso
Karmacoma



Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 1:36 pm

A me piace parecchio anche il calcio, comunque ;-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:13 pm

balanzoneXXI ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Solo con il senno del poi mi viene in mente che quei capelli cortissimi nelle foto di tre anni fa, quando diventò nota al grande pubblico, potessero suggerire che quando aveva ricevuto il premio era già malata e si era già fatta diversi tentativi di cure invasive  : - (

Sei proprio un apote


Fai capire meglio, per favore.

APOTE vorrebbe dire "quello che non se le beve".

In effetti io tendo a essere una scettica criticona quasi su tutto, e le mistificazioni o le bufale le intercetto quasi sempre, ma in questo caso dove starebbe la mistificazione o la bufala?

Non è che mi abbiano raccontato una balla e io non ci abbia creduto, semplicemente nessuno ha raccontato balle, è una cosa che forse si poteva capire, e che invece all'epoca mi era sfuggita... cosa c'entra il credere alle bufale o meno?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:36 pm

Sul taglio di capelli ci possono essere altre spiegazioni. Ad esempio una forte analogia con la cristoforetti..ci sono vari gusti oggigiorno sull estetica. ..diciamo...
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:46 pm

Un tipo di taglio intonato anche all'abbigliamento.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:48 pm

Magari alla Cristoforetti faceva comodo avere i capelli corti dovendo stare parecchi mesi in microgravità... altrimenti gli effetti sarebbero stati questi:

- l'astronauta Marsha Ivins al naturale sulla Terra:

https://www.jsc.nasa.gov/Bios/portraits/jsc2009e205850.jpg

- la stessa astronauta durante una delle sue missioni spaziali negli anni novanta:

https://www.wired.com/wp-content/uploads/2014/10/3d_lifeinspace3_f.jpg

Ovviamente per la maggior parte del tempo i capelli se li legava, e li ha sciolti solo occasionalmente per fare un po' di scena e fare qualche foto sfiziosa per accontentare i curiosi... ma quella faceva le missioni shuttle che duravano pochi giorni, non mesi interi di seguito sulla stazione spaziale.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:50 pm

Ma alla cagnetta laika hanno quindi rasato il pelo prima di mandarla in orbita?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:53 pm

chicca70 ha scritto:
Un tipo di taglio intonato anche all'abbigliamento.

Durante le vacanze di carnevale sono stata in Toscana ed un giorno sono andata a Firenze.

Lì ho visto un' insegnante in gita con gli alunni che faceva letteralmente pena per l' abbigliamento ed il taglio di capelli.

E io mi sono chiesta: "e questa SAREBBE (condizionale) un' insegnante???"
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 2:57 pm

Cioè?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 3:01 pm

Masaniello ha scritto:
Cioè?

Era trasandata; per non parlare poi dei capelli... mi sono chiesta se prima di uscire di casa o dall' hotel  (visto che era in gita) si fosse pettinata
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 3:05 pm

Masaniello ha scritto:
Cioè?

Sai che alcune scuole assurdamente lo scorso anno per la chiamata diretta hanno voluto la foto?

Ecco, nel suo caso, tutte le scuole avrebbero fatto il possibile per evitarla

È inutile negarlo; l' aspetto fisico conta parecchio
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 3:06 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Solo con il senno del poi mi viene in mente che quei capelli cortissimi nelle foto di tre anni fa, quando diventò nota al grande pubblico, potessero suggerire che quando aveva ricevuto il premio era già malata e si era già fatta diversi tentativi di cure invasive  : - (

Sei proprio un apote


Fai capire meglio, per favore.

APOTE vorrebbe dire "quello che non se le beve".

In effetti io tendo a essere una scettica criticona quasi su tutto, e le mistificazioni o le bufale le intercetto quasi sempre, ma in questo caso dove starebbe la mistificazione o la bufala?

Non è che mi abbiano raccontato una balla e io non ci abbia creduto, semplicemente nessuno ha raccontato balle, è una cosa che forse si poteva capire, e che invece all'epoca mi era sfuggita... cosa c'entra il credere alle bufale o meno?

Scusa, volevo citare il primo post di Masaniello e per sbaglio ho quotato il tuo.

E' lui l' apote, anzi l' apota, come quell' altro reazionario fascistoide di Prezzolini.

Per il nostro camerata apota anche la storia di Malala e' un fake, presumibilmente fabbricato da gente con il grembiulino e il cappuccio.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le donne, la matematica e ... la vita   Dom Lug 16, 2017 3:32 pm

Scherzi?io credo a Malala.
E anche alle valchirie, a odino,a Sigfrido. A scilla e Cariddi, e alle pensioni che ci pagheranno i finti profughi..
Tornare in alto Andare in basso
 
Le donne, la matematica e ... la vita
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Genetica: la sindrome di Turner
» la vita facile
» La vita non ti chiede mai di cosa hai voglia o no!
» il Dio che odia le donne
» La vita in diretta

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: