Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 la droga fuori da scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
comp_xt



Messaggi : 1558
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: la droga fuori da scuola   Mer Ago 02, 2017 11:54 am

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2017/07/29/ASwBkjbI-genova_metanfetamina_muore.shtml

Strano che anche questa volta qualcuno non abbia pensato di risolvere il problema creando una nuova materia scolastica ("rischi ed effetti  del mdma").

In compenso hanno scaricato le responsabiltà sul fidanzato e sull'amico, che avranno anche le loro colpe, ma da come si stanno evolvendo i fatti, mi sembra che contro di loro ci sia l'accanimento di chi non vuole vedere le vere responsabilità.

Si tratta infatti di un fenomeno che coinvolge un numero sempre maggiore di ragazzini che avviene fra il disinteresse di tanti adulti.
Solo quando l'effetto collaterale risulta essere la morte dell'assuntore, si mette in moto un certo meccanismo.
Eppure non dovrebbe essere così difficile capire se un ragazzino fa un certo tipo di vita. Possibile che non si voglia vedere?
Sembra quasi normale che un/una sedicenne possa restare in giro tutta la notte e frequentare certi ambienti.
Mah...


Ultima modifica di comp_xt il Mer Ago 02, 2017 12:41 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: la droga fuori da scuola   Mer Ago 02, 2017 12:37 pm

Uno dei tanti effetti collaterali e perversi di questo essere iperprotettivi verso i minori,deresponsabilizzandoli e censurano ogni forma di punizione e costrizione,paradossalmente, è proprio una maggiore esposizione ai rischi esterni.
Da alcuni anni il ragazzino gode sostanzialmente della stessa libertà di un adulto (non è raro che frequentano già a 14-15 anni locali fino al mattino, che gironzolino giorno e notte da sfaccendati,e soprattutto che abbiano una notevole disponibilità economica),mentre il concetto di DOVERE, DIVIETO,OBBLIGO sono inesistenti come fossero neonati
Tornare in alto Andare in basso
Proteolisato



Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 15.07.17

MessaggioTitolo: Re: la droga fuori da scuola   Mer Ago 02, 2017 4:20 pm

Dietro il consumo di droghe ci sono tanti fattori.

Ma a nessuno realmente interessa, l'importante è trovare un capro espiatorio e in questo caso lo hanno individuato.

La cosa che mi fa sorridere mestamente è come quella de responsabilizzazione di cui parla masaniello sia uscita fuori anche in questo caso in modo eclatante sotto forma del padre del diciottenne che ha fornito la droga che ne parla come, e usa esattamente quella parola, "un bambino" che non si capacita di quel che è successo.

Diciott'anni e lo definisce "un bambino".

Altra cosa che mi fa ridere amaramente è che parlano di proteggere i ragazzini ma oltre a dire loro "ohi la droga fa male" non si fa niente per minimizzare i danni qualora decidano di farne uso. Ma vedo già levate di scudo se si proponesse di dire ai ragazzi che se proprio devono allora evitino il mischiare (di solito le morti periodiche da ecstasy o altre droghe è dovuto al mischiare diverse sostanze, in primis super alcolici e droghe), che droghe come l'ecstasy non vanno assunte in luoghi caldi e carichi di umidità etc etc.., di assicurarsi che ci sia qualcuno sobrio, specie quando si usano allucinogeni, pronto sia a calmare chi in "bad trip" o a chiamare immediatamente soccorsi.

E poi ci sarebbe da discutere sull'eccesso di libertà di cui godono, al paesello dove vivo i ragazzini delle medie escono la sera alle dieci (che ai miei tempi era vicino l'ora in cui dovevamo rientrare), di mancanza di reti di assistenza sociale per individuare i casi più fragili (e quindi propensi a passare dall'uso all'abuso delle droghe) e così via.

Invece ti intervistano il padre che, dopo la morte per overdose da ecstasy del figlio, parla di ritorno ai "valori".

Quali siano non lo so.

Ma io tendo ad essere pragmatico. E ultimamente anche rassegnato al fatto che la famiglia sia stata lasciata a sé (al di là di tante belle parole dette da una e da l'altra parte) salvo chi agisce per puro interesse di proselitismo.
Tornare in alto Andare in basso
 
la droga fuori da scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Krokodil, la nuova droga che divora il corpo
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» Quanto "sopravvive" lo sperma fuori dal corpo?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: