Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Lun Ago 07, 2017 5:38 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/prevenzione-uso-alcol-droga-protocollo-intesa-miur-presidenza-del-consiglio/

"attività di formazione delle e degli insegnanti"

"una piaga che può compromettere la crescita e lo sviluppo dei ragazzi e delle ragazze"

Dunque fatemi capire, quando c'è da formarsi le femmine vengono prima e quando c'è da rimbecillirsi vengono prima i maschi ?

Lo dico con la massima sincerità: queste cose mi fanno ridere non indignare; tutte le buffonate mi fanno ridere.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 2:40 pm

enricat ha scritto:


Si parla di lingua italiana. Questa prevede il maschile e il femminile. Non lo dice Fedeli, non lo dicono "le femministe" ( tra l'altro sono femminista e Fedeli è l'ultimo dei miei riferimenti, anzi la disprezzo proprio).
Preditela con la lingua italiana

Se il femminismo si riduce a lottare per la desinenza di alcuni sostantivi, c'è veramente da ipotizzare la superiorità maschile. Vedi la nonchalance intelligente di Avido e del professore di Francesca4
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 2:45 pm

Ire ha scritto:
Dec ha scritto:
No, non conosco il tedesco, però così ci metti il doppio del tempo per dire una cosa che si capisce lo stesso: se entri in classe e trovi confusione, dici "ragazzi, in silenzio e a posto" o "ragazze e ragazzi, in silenzio e a posto"? Immagino la prima delle due e nessuno dubiterebbe del fatto che ti stai rivolgendo sia ai maschi sia alle femmine, ma vuoi porre l'accento su "in silenzio e a posto". Anzi io devo stare sempre un po' attento con le classi totalmente femminili o a larga maggioranza femminili (in cui magari in quel momento quei pochi maschi sono tranquilli) perché mi viene più naturale usare il maschile e in quel caso non ha senso.
Comunque non è una moda recente, ma una tradizione della sinistra: anche nei discorsi di Berlinguer o di Craxi, si sente sempre l'espressione "care compagne e cari compagni".

E se tu dicessi, semplicemente,   "buongiorno, silenzio e a posto" ?     : - )

Ma, chiedo,  davvero questa cosa esce dai discorsi estivi sul web e arriva nelle classi?

Davvero pensi che gli alunni si farebbero problemi a sentire prima nominare maschi o femmine o non nominare o.. ?

Assolutamente no. Forse mi sono spiegato male. Dico che se mi rivolgo alla classe (il vocativo nella lingua italiana esiste, non possiamo mica abolirlo) uso il maschile plurale che è riferito tanto ai maschi quanto alle femmine e non mi sogno certo di usare sia il maschile sia il femminile.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 2:53 pm

Dec ha scritto:
Ire ha scritto:
Dec ha scritto:
No, non conosco il tedesco, però così ci metti il doppio del tempo per dire una cosa che si capisce lo stesso: se entri in classe e trovi confusione, dici "ragazzi, in silenzio e a posto" o "ragazze e ragazzi, in silenzio e a posto"? Immagino la prima delle due e nessuno dubiterebbe del fatto che ti stai rivolgendo sia ai maschi sia alle femmine, ma vuoi porre l'accento su "in silenzio e a posto". Anzi io devo stare sempre un po' attento con le classi totalmente femminili o a larga maggioranza femminili (in cui magari in quel momento quei pochi maschi sono tranquilli) perché mi viene più naturale usare il maschile e in quel caso non ha senso.
Comunque non è una moda recente, ma una tradizione della sinistra: anche nei discorsi di Berlinguer o di Craxi, si sente sempre l'espressione "care compagne e cari compagni".

E se tu dicessi, semplicemente,   "buongiorno, silenzio e a posto" ?     : - )

Ma, chiedo,  davvero questa cosa esce dai discorsi estivi sul web e arriva nelle classi?

Davvero pensi che gli alunni si farebbero problemi a sentire prima nominare maschi o femmine o non nominare o.. ?

Assolutamente no. Forse mi sono spiegato male. Dico che se mi rivolgo alla classe (il vocativo nella lingua italiana esiste, non possiamo mica abolirlo) uso il maschile plurale che è riferito tanto ai maschi quanto alle femmine e non mi sogno certo di usare sia il maschile sia il femminile.

Anch'io quest'anno avevo il problema di Dec, con classi prevalentemente femminili, ed entrando in classe ogni volta, dopo essermi accertata che non ci fosse nemmeno un maschio, esordivo con" buongiorno signore" diversamente era "buongiorno signori" e nessuno si è mai lamentato.
La cosa più divertente era guardarli in volto quando stupiti si chiedevano: ci ha chiamato signori?
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 4:13 pm

Hoffnung2 ha scritto:
geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Lo dico con la massima sincerità: queste cose mi fanno ridere non indignare; tutte le buffonate mi fanno ridere.

rido anche io
Però devi dare atto alla Fedeli di essere coerente: lei dice sempre prima il femminile e poi il maschile.
E' la Boschi che si è distratta...
Mi spiegate, GRAMMATICALMENTE PARLANDO, cosa ci sia di strano? Avete mai sentito un discorso politico in tedesco? È normale usare il femminile e poi il maschile. Perché in italiano no?

Il problema (oddio, problema è una parola grossa) di avido era che la sequenza femminile-maschile si invertiva improvvisamente se ci si riferiva a brutte cose: i ragazzi e le ragazze si drogano, le ragazze e i ragazzi si formano sul problema delle tossicodipendenze... E questo, oggettivamente, fa un po' ridere. Per evitare questo problema (oddio, problema continua a essere una parola grossa) si può scegliere di fare come la Fedeli e come i tedeschi: SEMPRE prima le donne, qualsiasi sia l'argomento.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 4:24 pm

La superiorità della uomo sulla DONNA in alcuni campi non deriva da nessuna tesi, argomentazione, discorso, ipotesi ma semplicemente dal fatto che se cerco su wikipedia chi ha scoperto,inventato, sviluppato applicazioni tecniche e scientifiche dal 1600 al 2016 trova praticamente solo nomi maschili.
La superiorità della DONNA in altri ambiti è altresi indiscutibile, prendendo ad esempio madre Teresa, o la Fallaci, o la gabanelli, o le suore missionarie, o le grandissime donne del 900 ,ed oltre. Per fortuna Dio ci ha creati diversi,altrimenti saremmo amebe asessuate.
Il resto sono tutte chiacchiere
Tornare in alto Andare in basso
Online
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 4:38 pm

Cioè non ci sono stati grandi giornalisti o scrittori (o religiosi) uomini?
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 4:40 pm

Masaniello ha scritto:
La superiorità della uomo sulla DONNA in alcuni campi  non deriva da nessuna tesi, argomentazione, discorso, ipotesi ma semplicemente dal fatto che se cerco su wikipedia chi ha scoperto,inventato, sviluppato applicazioni tecniche e scientifiche dal 1600 al 2016 trova praticamente solo nomi maschili.
La superiorità della DONNA in altri ambiti è altresi indiscutibile, prendendo ad esempio madre Teresa, o la Fallaci, o la gabanelli, o le suore missionarie, o le grandissime donne del 900 ,ed oltre.  Per fortuna Dio ci ha creati diversi,altrimenti saremmo amebe asessuate.
Il resto sono tutte chiacchiere


ora, su... dimmi cosa c'è di scientifico in quello che hai scritto.

(due mesi fa è nata mia figlia, che in casa abbiamo soprannominata Masaniella: primo perché dobbiamo ricordarle - quando diventerà ingegnera nucleare - di passare da qui e farti il gesto dell'ombrello, e secondo perché pensa di avere sempre ragione, e mettersi a discutere con lei è sostanzialmente inutile. Però ci hanno detto che crescendo passa)
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 4:56 pm

Quando diventerà ingegneressa (ingegnera, ingegneraia. ..?) Non dovrà passare di qua per farmi il gesto dell ombrello.
Mi dovrà convocare presso una centrale nucleare francese, o una turbogas italiana, dove mi dimostrerà di aver progettato un impianto,o dove sarà responsabile tecnico con responsabilità sul funzionamento di sistemi complessi. Quelli sono i gesti dell ombrello migliori.
Di grandi scienziate ed inventrici di aerei e macchine, di cristoforette ed altre genie ufficialmente riconosciute da OS, fedeli e tiggi ne abbiamo già troppe....
Tornare in alto Andare in basso
Online
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:21 pm

E' nata nel 2017, può fare questo e altro.
Se fosse nata nel 1617, chissà... forse avrebbe imparato a leggere e scrivere.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:24 pm

In effetti il libero accesso alle università da parte delle donne risale a diversi decenni fa. Talenti però. ..
Tornare in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:26 pm

avete mai visto il film agorà? di che periodo si tratta? mica i talenti nascono con le università. Leonardo era un universitario? Questo concetto della storia "lineare" che avete proprio non v'abbandona. La storia segue percorsi circolari.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:26 pm

avete mai visto il film agorà? di che periodo si tratta? mica i talenti nascono con le università. Leonardo era un universitario? Questo concetto della storia "lineare" che avete proprio non v'abbandona. La storia segue percorsi circolari.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 2015
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:45 pm

chicca70 ha scritto:
enricat ha scritto:


Si parla di lingua italiana. Questa prevede il maschile e il femminile. Non lo dice Fedeli, non lo dicono "le femministe" ( tra l'altro sono femminista e Fedeli è l'ultimo dei miei riferimenti, anzi la disprezzo proprio).
Preditela con la lingua italiana

Se il femminismo si riduce a lottare per la desinenza di alcuni sostantivi, c'è veramente da ipotizzare la superiorità maschile. Vedi la nonchalance intelligente di Avido e del professore di Francesca4

No, non si limita a questo. Ma fa anche questo. Credo che la questione linguistica sia importante, è veramente superficiale pernsarla come una questione di lana caprina. Interessarsi alla questione del linguaggio non esaurisce l'impegno per altro. Si può lottare per tante cose eh
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 2015
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:48 pm

geo&geo ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
geo&geo ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Lo dico con la massima sincerità: queste cose mi fanno ridere non indignare; tutte le buffonate mi fanno ridere.

rido anche io
Però devi dare atto alla Fedeli di essere coerente: lei dice sempre prima il femminile e poi il maschile.
E' la Boschi che si è distratta...
Mi spiegate, GRAMMATICALMENTE PARLANDO, cosa ci sia di strano? Avete mai sentito un discorso politico in tedesco? È normale usare il femminile e poi il maschile. Perché in italiano no?

Il problema (oddio, problema è una parola grossa) di avido era che la sequenza femminile-maschile si invertiva improvvisamente se ci si riferiva a brutte cose: i ragazzi e le ragazze si drogano, le ragazze e i ragazzi si formano sul problema delle tossicodipendenze... E questo, oggettivamente, fa un po' ridere. Per evitare questo problema (oddio, problema continua a essere una parola grossa) si può scegliere di fare come la Fedeli e come i tedeschi: SEMPRE prima le donne, qualsiasi sia l'argomento.

Io non ho mai riscontrato questa cosa. Quello che riscontro spessissimo è la resistenza alla flessione al femminile di alcune parole, come chiaramente indica la lingua italiana. Se non è una questione importante, come dite, seguite le regole della lingua italiana e basta.

Ad esempio si dice Fedeli, no La Fedeli
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 2015
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 5:50 pm

Masaniello ha scritto:
Quando diventerà ingegneressa (ingegnera, ingegneraia. ..?) Non dovrà passare di qua per farmi il gesto dell ombrello.
Mi dovrà convocare presso una centrale nucleare francese, o una turbogas italiana, dove mi dimostrerà di aver progettato un impianto,o dove sarà responsabile tecnico con responsabilità sul funzionamento di sistemi complessi. Quelli sono i gesti dell ombrello migliori.
Di grandi scienziate ed inventrici di aerei e macchine, di cristoforette ed altre genie ufficialmente riconosciute da OS, fedeli e tiggi ne abbiamo già troppe....

Eccola l'ignoranza.
Ingegnera no, ma infermiera sì. Sono uguali dal punto di vista grammaticale. Ma vi rode da morire dire ingegnera
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 6:13 pm

Avevo colleghe ingegnere in azienda.
Ruoli secondari.
Io non ho nulla contro la superiorità femminile in ogni ambito. Ne sono convinto.
Dopodiché, da essere inferiore, quando salgo su un aereo spero sempre di non trovare in cabina un primo ufficiale donna. ..sono barbaro ed inferiore...
Volo dal 1992 e finora non mi è capitato...
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 6:49 pm

enricat ha scritto:
Ad esempio si dice Fedeli, no La Fedeli
Mi ci hai fatto pensare.

In effetti d'istinto non direi mai "Il Renzi ha fatto una pessima riforma della scuola" mentre ho sempre detto "La Giannini ha fatto una pessima riforma della scuola".

Chissà perchè !
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 6:53 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
avete mai visto il film agorà? di che periodo si tratta? mica i talenti nascono con le università. Leonardo era un universitario? Questo concetto della storia "lineare" che avete proprio non v'abbandona. La storia segue percorsi circolari.
Film bellissimo boicottato dalla Chiesa; un po' romanzato, ma probabilmente se non l'avessero fatto avrebbe avuto ancora meno successo.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 7:22 pm

Non l ho visto, ho appena letto la trama su wiki.
Ma quindi quando vedo una ,donna che non riesce ad aprire il cofano della sua auto o non sa leggere la pressione delle gomme dal benzinaio (oggigiorno anche molto rafazzi),dovrei ricordarle che ipazia ha dubitato del modello geocentrico?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 7:26 pm

avidodinformazioni ha scritto:
enricat ha scritto:
Ad esempio si dice Fedeli, no La Fedeli
Mi ci hai fatto pensare.

In effetti d'istinto non direi mai "Il Renzi ha fatto una pessima riforma della scuola" mentre ho sempre detto "La Giannini ha fatto una pessima riforma della scuola".

Chissà perchè !

Usi regionali. Ci sono varianti dell'italiano in cui si dice anche il Renzi.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 7:27 pm

Masaniello ha scritto:
Non l ho visto, ho appena letto la trama su wiki.
Ma quindi quando vedo una ,donna che non riesce ad aprire il cofano della sua auto o non sa leggere la pressione delle gomme dal benzinaio  (oggigiorno anche molto rafazzi),dovrei ricordarle che ipazia ha dubitato del modello geocentrico?

No, le spieghi come si fa e vedrai che lo capisce anche lei. Tu lo sapevi fare fin dalla nascita?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3275
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 7:39 pm

...e se la risposta è :" dai,sono una donna, queste sono cose da uomini" la colpa è della cultura maschilista e bla bla bla?
Io sono come san Tommaso, credo a ciò che vedo. Ho avuto più volte a che fare con le ragazze/donne dei centri assistenza di 3 marche automobilistiche. Loro insistevano perché spiegassi a loro il problema, io insistevo per parlare con un tecnico di officina. Le accontentavo e la conversazione finiva con :"le chiamo il tecnico".
Se lavori all accettazione di una Assistenza Autorizzata e non sai dove si trova la centralina abs nel cofano, forse è meglio se sorridi ai clienti e chiami qualcun altro. .
Tornare in alto Andare in basso
Online
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57305
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 7:44 pm

Sì, della cultura maschilista che condiziona anche alcune donne.
Sul fatto che si dovrebbe essere scelti per fare un lavoro in base alla competenza e non alla bella presenza, sono d'accordo con te.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19935
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 11:05 pm

Masaniello ha scritto:
...e se la risposta è :" dai,sono una donna, queste sono cose da uomini" la colpa è della cultura maschilista e bla bla bla?
A quel punto la potrai criticare.

Consenti alle donne di guadagnarsi il tuo disprezzo; non glielo regalare.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)   Mar Ago 08, 2017 11:10 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Masaniello ha scritto:
...e se la risposta è :" dai,sono una donna, queste sono cose da uomini" la colpa è della cultura maschilista e bla bla bla?
A quel punto la potrai criticare.

Consenti alle donne di guadagnarsi il tuo disprezzo; non glielo regalare.

Quindi una donna che, come diceva Masaniello, non sa aprire il cofano dell'auto o non sa leggere la pressione delle gomme merita disprezzo? Non ti sembra un'esagerazione?
Tornare in alto Andare in basso
 
Violenza di genere (tra il serio ed il faceto)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Esiste un genere musicale migliore di un altro?
» Cerco andrologo serio Vicenza, Verona o Padova
» quando mi chiedono una rico del genere!!
» b a n a l i t à _ dei forumisti ed in genere
» Eliminare con l'educazione le distinzioni di genere?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: