Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 licei brevi? tutte le superiori!

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15, 16  Seguente
AutoreMessaggio
seasparrow



Messaggi : 3306
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 09, 2017 2:23 am

Promemoria primo messaggio :

salve a tutte/i

al tg2 ora di pranzo (guardo i mezzi di disinformazione del regime giusto cosi' per ridere dei proclami delle sorti magnifiche e progressive che ci saranno) e' stato chiaramente detto che tutte le scuole, statali o paritarie, licei e anche tecnici e professionali
potranno partecipare al bando e questo per portare tutte le scuole alla durata europea di 4 anni

e' anche indicato in questo articolo

http://www.quotidiano.net/cronaca/licei-brevi-riforma-1.2807097

mie idee

(1) si vuole favorire le uni a danno delle superiori, cioe' portare la grande maggioranza degli studenti alla triennale cioe' -1 + 3 (=+2)
(avendo insegnato anche in un tecnico per geometri la storia che i geometri del futuro saranno laureati la avevo sentita piu' volte)

(2) si vuole accorciare le vacanze degli insegnanti

(3) si taglieranno col tempo un poco alla volta le ore al pomeriggio cosi nel medio /lungo periodo lo stato tagliera' i costi della docenza del 20/100 (= 1/5 )
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 16, 2017 10:38 pm

Francesca4 ha scritto:
Ok non sei d'accordo ne prendo atto, ma anche questa volta il risultato dovrebbe essere la mortificazione delle eccellenze.

Aridagli.

Perché tu assumi a priori che chiunque SEMBRI un'eccellenza a cinque anni (e in particolare, chi sembra un'eccellenza ai propri stessi genitori che non sono sempre il massimo dell'obiettività), poi si manterrà automaticamente un'eccellenza costante per tutta la vita.

Quando invece il mondo è strapieno di ragazzini che imparano a leggere e a scrivere prima dell'età socialmente prevista (e che per questo vengono considerati dei geni strepitosi), ma che poi, una volta che hanno imparato, nel giro di un anno o due si uniformano alla media degli altri e perdono tutto l'apparente vantaggio che mostravano all'inizio.

Fattene una ragione, non sta scritto da nessuna parte che il bambino mandato a scuola un anno avanti sia un'eccellenza.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3341
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 16, 2017 10:54 pm

Sono completamente d'accordo con Paniscus. Sono stata anticipataria ed ho molto sofferto il fatto di avere un anno meno degli altri. Mai alcun problema nel rendimento scolastico, alla maturità ho avuto il voto più alto della classe, ma problemi di autostima tanti, soprattutto al liceo. Alle elementari si vedeva che ero un po' più giovane ma la differenza rispetto ai compagni era modesta. Poi, con il tempo, il divario si è ampliato: al liceo io ero fisicamente una bimba mentre le mie compagne erano quasi donne. A 18 anni ne dimostravo 15 ed avrei fatto qualsiasi cosa per assomigliare alle mie amiche quasi ventenni. Quando ho dovuto scegliere per mio figlio, non ho avuto dubbi: a scuola a 6 anni, anche se a 4 ha cominciato a leggere.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 16, 2017 11:11 pm

Citazione :
Sono completamente d'accordo con Paniscus. Sono stata anticipataria ed ho molto sofferto il fatto di avere un anno meno degli altri.

Ti sei beccata pure tu l'anticipo estremo, ossia l'avere una media di un anno e mezzo meno degli altri?

Negli anni settanta non fregava niente a nessuno del mese di nascita e dell'effettiva maturità del bambino, si andava a scaglioni annuali come per la leva militare... se si pensava che il pupetto (o la pupetta) nato nel 1970 fosse abbastanza maturo per stare a scuola con quelli del 1969, ce lo si mandava e basta, indipendentemente che fosse nato a gennaio, a giugno o a settembre.

E ovviamente l'unico criterio per stabilire se fosse abbastanza maturo o no era il fatto che avesse capito precocemente il meccanismo della lettura e della scrittura... se poi dal punto di vista emotivo o relazionale era terribilmente indietro, appunto, non fregava niente a nessuno.

Poi la pupetta si trovava in terza media ad essere l'unica in assoluto a non avere ancora uno straccio di forme femminili, o il pupetto si trovava in seconda superiore ad essere l'unico in assoluto ad avere ancora la voce da bambino, e si sentivano dei reietti...
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3341
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 16, 2017 11:35 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Citazione :
Sono completamente d'accordo con Paniscus. Sono stata anticipataria ed ho molto sofferto il fatto di avere un anno meno degli altri.

Ti sei beccata pure tu l'anticipo estremo, ossia l'avere una media di un anno e mezzo meno degli altri?.

Sì. Nata il 3 settembre, avevo compagne di classe nate a gennaio dell'anno precedente. Anche se fossi andata a scuola con i miei coetanei sarei sembrata più piccola, figurarsi a fronte di ragazze con quasi due anni più di me.
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 16, 2017 11:40 pm

Francesca4 ha scritto:
Kuru-nee ha scritto:
Francesca4 ha scritto:

Infatti sono convinta che non sia conforme all'interesse dei ragazzi l'imposizione del requisito d'accesso legato all'età da parte dello Stato.

Non sono d'accordo, assolutamente. Lavoro alla scuola dell'infanzia e tutte le volte che sento di quest'anticipo mi prendono i nervi a mille. I genitori sono quasi sempre convinti di avere dei figli che sono dei geni, e poi arrivano in prima e hanno mille problemi e scaricano sempre la colpa sugli insegnanti della primaria.
Non si tratta di riuscire a imparare a leggere o a scrivere o a contare, quello molti bambini lo sanno già fare a 4 anni. Il problema sono i ritmi completamente diversi tra la scuola dell'infanzia e la scuola primaria. Un bambino di 5 anni è piccolo, e, anche se impara tanto perché è molto intelligente, si stanca subito e la sua attenzione è limitata, ha bisogno di momenti di pausa e di molti momenti di gioco e riposo. Tutto questo alla scuola primaria non c'è. Un bambino a 5 anni fa molta fatica a stare seduto tante ore, a prescindere dalla sua intelligenza, e ha bisogno di molto movimento per svilupparsi correttamente anche a livello motorio. Anche a livello di socializzazione la scuola dell'infanzia dà opportunità completamente diverse rispetto alla scuola primaria e anticipare vuol dire solo saltare un anno di apprendimenti importanti e di maturazione. Io sarei addirittura favorevole a far cominciare la scuola primaria a 7 anni come fanno in Giappone e in Finlandia, i bambini sono molto più pronti a quell'età per quel tipo di ritmo scolastico e secondo me imparano meglio e più velocemente.
Di certo poi ogni bambino è un caso a sé e qualcuno è pronto prima di altri. Comunque nella mia esperienza avrò visto forse un bambino su 100 o anche meno pronto per la scuola primaria a 5 anni e di solito non è il bambino che farà l'anticipo. I genitori nella maggioranza dei casi non hanno la più pallida idea di come il loro bambino vive la scuola (chiaro, loro non ci stanno a scuola col bambino), vedono solo che è intelligente e ha già imparato molte cose, per cui di sicuro sarà pronto, a prescindere da cosa ne pensa l'insegnante. Non è così. Lasciar scegliere al genitore produce quasi sempre più danno che vantaggio.

Ok non sei d'accordo ne prendo atto, ma anche questa volta il risultato dovrebbe essere la mortificazione delle eccellenze.
Sono stata anticipataria, e non ho mai avuto problemi col rendimento scolastico, ma ricordo perfettamente di una mia coetanea al liceo classico che era più piccola di me precisamente di ottobre ossia anticipataria di un anno esatto, ebbene si è laureata a pieni voti a 21 anni, a 22 era in magistratura e siede da alcuni anni nella sezione tributaria della Suprema Corte di Cassazione.
Allora mi domando per quale motivo avrebbe dovuto ritardare l'ingresso a scuola, ma non trovo una risposta che sia adeguatamente motivata.

Anche io ritengo di essere stata un'eccellenza scolastica ed universitaria, praticamente non so nemmeno cosa sia il fallimento in una prova (il che non so quanto possa essere positivo), ma mai scambierei un anno di scuola neppure per il quadruplo del "successo" universitario e lavorativo che ho raggiunto una volta uscita da lì. La scuola è un luogo per crescere, per intessere relazioni e per divertirsi nell'età in cui è giusto divertirsi oltre che imparare. Vivere, godersi la propria crescita senza stare a pensare se ho anticipato o no gli altri. E questo mi sembra un ottimo motivo per ritardare l'ingresso a scuola.
E poi mortificazione? Ma sei seria? In che modo, per la tua amica, laurearsi a pieni voti a 22 anni anziché a 21 avrebbe potuto essere considerata una mortificazione? Pensi che senza quell'anno di anticipo ora non siederebbe nella Suprema Corte di Cassazione? Pensi che rappresenterebbe una macchia nel suo eccellente curriculum? Pensi che se avesse cominciato la scuola nell'età giusta ora varrebbe meno come persona? Pensi che sia un vanto iniziare prima? Iniziare prima significa perdere un anno di maturazione. Crescere e raggiungere dei traguardi non è una gara e chi arriva prima non ci guadagna niente. Se uno è meritevole, lo è sempre e raggiungerà l'apice del successo anche nell'anno successivo. Se per te chi comincia prima merita di più allora forse dovresti rivedere i tuoi valori, e se questo è il messaggio che trasmetti ai ragazzi, beh, non ho molti commenti da fare giusto per non offenderti. Io remo nella direzione opposta quando insegno, punto molto sulla lentezza e sul godersi tutto il tempo che si ha a disposizione. Prego che i "miei" bambini non abbiano mai te come insegnante.

Se chi appoggia l'anticipo scolastico crede in questo, allora sono sempre più contraria, solo per il cattivo "valore" che trasmette.
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Mer Ago 16, 2017 11:57 pm

chicca70 ha scritto:
Sono completamente d'accordo con Paniscus. Sono stata anticipataria ed ho molto sofferto il fatto di avere un anno meno degli altri. Mai alcun problema nel rendimento scolastico, alla maturità ho avuto il voto più alto della classe, ma problemi di autostima tanti, soprattutto al liceo. Alle elementari si vedeva che ero un po' più giovane ma la differenza rispetto ai compagni era modesta. Poi, con il tempo, il divario si è ampliato: al liceo io ero fisicamente una bimba mentre le mie compagne erano quasi donne. A 18 anni ne dimostravo 15 ed avrei fatto qualsiasi cosa per assomigliare alle mie amiche quasi ventenni. Quando ho dovuto scegliere per mio figlio, non ho avuto dubbi: a scuola a 6 anni, anche se a 4 ha cominciato a leggere.
Io ho avuto problemi di socializzazione non di autostima nè di rendimento scolastico; andavo bene quindi ero un secchione (un lecchino per dirla come la dicevano loro), ero più piccolo e quindi non potevo tirare i pugni sul naso che avrei voluto, ma non per questo mi sentivo di valere di meno.

Ho rinunciato ad avere amicizie a scuola, ho passato molto tempo sui libri d'inverno e molto tempo a cazzeggiare d'estate: partivo il 31 maggio e tornavo a settembre inoltrato.

In fin dei conti dedicavo al cazzeggio più del 25 % del mio tempo, solo che lo facevo con più intelligenza dei miei compagni.

Cosa ci ho guadagnato ? Un anno di stipendio; cosa ci ho perso ? 3 mesi di gioco a 5 anni e la possibilità di avere tante teste di cazzo come amici.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 12:24 am

avidodinformazioni ha scritto:
Cosa ci ho guadagnato ? Un anno di stipendio; cosa ci ho perso ? 3 mesi di gioco a 5 anni e la possibilità di avere tante teste di cazzo come amici.

Ma secondo te OGGI è così automatico che chi vada a scuola in anticipo inizi a lavorare un anno prima (con assunzione in regola e guadagni fissi) e si becchi un anno in più di stipendio regolare?

Già 25 anni fa non era così, almeno per chi faceva l'università, perché i tempi di laurea erano già imprevedibili all'epoca, del tutto indipendentemente dall'età di inizio della scuola.

Forse ai tempi nostri esisteva un lieve vantaggio solo per chi non si iscriveva all'università e cercava lavoro con il diploma (avedo fatto un percorso scolastico dignitoso e senza essere mai stato bocciato), ma non certo per chi voleva laurearsi.

Oggi poi, anche quegli ipotetici vantaggi che esistevano allora, sono del tutto scomparsi, al massimo ti ritrovi disoccupato un anno prima.

Durante il percorso di studi, l'unico vantaggio che posso intravedere per l'anticipatario di oggi è che se viene bocciato e perde un anno, non si nota...

Quanto al fatto che l'anticipatario "perda del tempo di gioco a 5 anni", è una bufala totale.

Adesso non si fa altro che continuare a giocare, non solo alle elementari, ma anche alle medie e alle superiori, quindi quell'argomentazione non vale proprio più.

E comunque, ai tempi nostri, la maggior parte degli anticipatari non andava in prima a 5 anni, ma continuava ad andare alla materna fino alla normale età dell'obbligo, e poi faceva l'esamino per saltare completamente la prima e andare direttamente in seconda a 6 anni, quindi non perdeva nessun anno di giochi.
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 12:31 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma secondo te OGGI è così automatico che chi vada a scuola in anticipo inizi a lavorare un anno prima  (con assunzione in regola e guadagni fissi) e si becchi un anno in più di stipendio regolare?

Già 25 anni fa non era così, almeno per chi faceva l'università, perché i tempi di laurea erano già imprevedibili all'epoca, del tutto indipendentemente dall'età di inizio della scuola.

Forse ai tempi nostri esisteva un lieve vantaggio solo per chi non si iscriveva all'università e cercava lavoro con il diploma (avedo fatto un percorso scolastico dignitoso e senza essere mai stato bocciato), ma non certo per chi voleva laurearsi.

Oggi poi, anche quegli ipotetici vantaggi che esistevano allora, sono del tutto scomparsi, al massimo ti ritrovi disoccupato un anno prima.

Durante il percorso di studi, l'unico vantaggio che posso intravedere per l'anticipatario di oggi è che se viene bocciato e perde un anno, non si nota...

Quanto al fatto che l'anticipatario "perda del tempo di gioco a 5 anni", è una bufala totale.

Adesso non si fa altro che continuare a giocare, non solo alle elementari, ma anche alle medie e alle superiori, quindi quell'argomentazione non vale proprio più.


E comunque, ai tempi nostri, la maggior parte degli anticipatari non andava in prima a 5 anni, ma continuava ad andare alla materna fino alla normale età dell'obbligo, e poi faceva l'esamino per saltare completamente la prima e andare direttamente in seconda a 6 anni, quindi non perdeva nessun anno di giochi.

Alla scuola dell'infanzia si sta seduti a fare l'attività "scolastica" non più di due ore al giorno su 8 ore di scuola. Per il resto si lavora su routine, strutturazione del tempo, acquisizione delle regole e sviluppo motorio e tutto questo si fa anche tramite il gioco, più o meno strutturato. Non mi risulta che alla primaria si lavori così. Quindi, sì, si perde tempo di gioco e non solo.

Per il resto sono più che d'accordo con te.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 12:43 am

Ok, ma non venirmi a dire che un bambino che entra alle elementari si ritrovi prigioniero in una vita rigida e militaresca in cui non si gioca più e si perde completamente tutta la spensieratezza dell'infanzia!

Era già una bufala 30 o 40 anni fa, figuriamoci adesso!

Ripeto, io sono contraria all'anticipo, per i motivi che ho spiegato sopra, ma non certo perchè a cinque anni "si perde un anno di giochi". Oggi si continua a giocare fino a 30 anni e anche oltre, indipendentemente da quale percorso scolastico si sia fatto...
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 1:15 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Ok, ma non venirmi a dire che un bambino che entra alle elementari si ritrovi prigioniero in una vita rigida e militaresca in cui non si gioca più e si perde completamente tutta la spensieratezza dell'infanzia!

Era già una bufala 30 o 40 anni fa, figuriamoci adesso!

Ripeto, io sono contraria all'anticipo, per i motivi che ho spiegato sopra, ma non certo perchè a cinque anni "si perde un anno di giochi". Oggi si continua a giocare fino a 30 anni e anche oltre, indipendentemente da quale percorso scolastico si sia fatto...

No, la primaria non è rigida e militaresca, assolutamente, ma prevede ritmi diversi (anche spensierati, giustamente), adatti appunto dai 6 anni in su, ovvero con più momenti di lavoro e di attenzione richiesta (una mattinata intera con piccole pause di 10/15 minuti). Visto che secondo me non ci guadagna niente alla fine del percorso, tanto vale che un bambino possa giocare e riposarsi "un po' di più" nel grado scolastico appositamente strutturato per la sua età.

Neanche per me il problema dell'anticipo è "perdere un anno di giochi", era una puntualizzazione che ti ho voluto fare, soltanto questo, non intendevo certo che fuori dalla scuola dell'infanzia non si gioca più (per fortuna).
Quello che si perde per me è un anno di attività che preparano alla scuola primaria (non solo letto-scrittura) e soprattutto la maturazione del bambino, che a 5 anni non è maturo come a 6. Per un bambino un anno di differenza è un'infinità di tempo in termini di maturazione emotiva, sociale e cognitiva. Poi, chiaro, immagino che l'anticipo si ripercuota su tutto il percorso scolastico futuro, io parlo della scuola dell'infanzia/inizio scuola primaria perché è quello che ho sotto mano quotidianamente.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 9:18 am

Anticipare può essere utile per chi andrà a studiare all'estero oppure per chi intraprenderà un percorso universitario lungo. Ma come si fa a prevedere questo a 5 anni di età? E' più logico pensare che sia una comodità familiare.

Ma gli studenti del linguistico impareranno tre lingue in quattro anni raggiungendo gli stessi livelli previsti per il percorso quinquennale? Quindi fatemi capire: 3 lingue straniere e il latino in quattro anni? E cosa faranno, latino soltanto per un anno invece di due?
Torna in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3541
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 9:32 am

Continuate a trincerarvi intorno discorsi generici che lasciano il tempo che trovano perché  opinabili.
Vi chiedo solo di rispondere sul punto: ve la sareste sentita di tarpare le ali ad un'eccellenza simile e trattenerla un anno in più a scuola, impedendole di scrivere un anno prima sentenze e articoli specialistici sulle più importanti riviste giurisprudenziali?
Un'eccellenza non ha tanto un valore in sé, ma è un tesoro per la comunità in cui cresce e si manifesta, un'opportunità di crescita per tutti coloro che hanno la fortuna di incontrarla nel loro percorso di vita: ricordo perfettamente le sue interrogazioni d'italiano, praticamente una lezione nella lezione, e il silenzio di tomba che regnava in classe quando ascoltavamo estasiate le sue osservazioni di critica letteraria. Andavamo orgogliose di averla in classe con noi insieme ad un altro paio di eccellenze, guarda caso, anch'esse anticipatarie.
Certo c'era sempre la paniscus di turno che sulla base dell'antico adagio"niente per me, niente per nessuno" aveva sempre da ridire, ma noi altre la pietrificavamo col solo sguardo.


Ultima modifica di Francesca4 il Gio Ago 17, 2017 9:54 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 9:39 am

Francesca4 ha scritto:
Certo c'era sempre la paniscus di turno che sulla base dell'antico adagio"niente per me, niente per nessuno" aveva sempre da ridire, ma noi altre la pietrificavamo col solo sguardo.

Ti assicuro che con me di trippa per gatti ne avresti pochina, se proprio volessi a tutti i costi provare a "pietrificarmi con un solo sguardo".
Torna in alto Andare in basso
baustelle



Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 9:40 am

Per le eccellenze è già prevista la possibilità di saltare il quinto anno anticipando l'esame di stato al quarto.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 10:21 am

JaneEyre ha scritto:
Anticipare può essere utile per chi andrà a studiare all'estero oppure per chi intraprenderà un percorso universitario lungo. Ma come si fa a prevedere questo a 5 anni di età? E' più logico pensare che sia una comodità familiare.


Ah certo, dimenticavo alcune perle del mio campionario di conoscenze personali (non tutte come insegnante, anche come amici o conoscenti di famiglia):

- il bambino mandato a scuola in anticipo "perché l'ha scelto lui" (e certo, a cinque anni - anzi a quattro e mezzo perché l'iscrizione si fa a gennaio precedente - il bambino decide da solo senza che nessun adulto l'abbia condizionato prima);

- il bambino mandato a scuola in anticipo perché il fratello maggiore tre anni prima aveva fatto la stessa cosa, e ai genitori pareva brutto anticiparne uno sì e uno no, altrimenti il secondo si sentiva sminuito e discriminato (il fatto che uno potesse essere stato "pronto" e l'altro no, non era contemplato);

- il bambino mandato a scuola in anticipo perché (DICHIARATAMENTE, non si tratta di un'insinuazione maligna ma di un'ammissione esplicita della madre, come se fosse una cosa normalissima) il fratello maggiore era alle elementari e ai genitori veniva scomodo doverli accompagnare in due plessi diversi; 

- il bambino mandato a scuola in anticipo alla materna solo per risparmiare sulla retta dell'asilo nido (quando ancora si faceva la pipì addosso e quasi non parlava), e poi ovviamente mandato automaticamente in anticipo anche alle elementari solo perchè tre anni prima aveva anticipato alla materna, senza la minima riflessione sul fatto che fosse pronto o no;

- e soprattutto, in piccolissimi plessi di quartiere in cui c'è solo una sezione o due e le famiglie si conoscono, il bambino mandato a scuola in anticipo solo "perché quest'anno in prima c'è la maestra Paola di cui mi hanno parlato tanto bene, mentre se si aspetta l'anno prossimo finisce con la maestra Giovanna che è più antipatica".

In nessuno di questi casi la creatura dava il minimo segno di eccellenza, né mi risulta che ne abbia mostrati in seguito. Percorsi scolastici del tutto ordinari, banali, anzi spesso con difficoltà, delusioni e ansie esplose qualche anno dopo, alle medie o all'inizio delle superiori... e il dettaglio fenomenale era proprio che, in tali casi, i genitori andavano a contestare gli insegnanti per rivendicare un trattamento più comprensivo e più generoso verso il figlio, perché "dovevano tenere conto che aveva un anno di meno"!
Torna in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3541
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 10:28 am

paniscus_2.0 ha scritto:



Ah certo, dimenticavo alcune perle del mio campionario di conoscenze personali (non tutte come insegnante, anche come amici o conoscenti di famiglia):

- il bambino mandato a scuola in anticipo "perché l'ha scelto lui" (e certo, a cinque anni - anzi a quattro e mezzo perché l'iscrizione si fa a gennaio precedente - il bambino decide da solo senza che nessun adulto l'abbia condizionato prima);

- il bambino mandato a scuola in anticipo perché il fratello maggiore tre anni prima aveva fatto la stessa cosa, e ai genitori pareva brutto anticiparne uno sì e uno no, altrimenti il secondo si sentiva sminuito e discriminato (il fatto che uno potesse essere stato "pronto" e l'altro no, non era contemplato);

- il bambino mandato a scuola in anticipo perché (DICHIARATAMENTE, non si tratta di un'insinuazione maligna ma di un'ammissione esplicita della madre, come se fosse una cosa normalissima) il fratello maggiore era alle elementari e ai genitori veniva scomodo doverli accompagnare in due plessi diversi; 

- il bambino mandato a scuola in anticipo alla materna solo per risparmiare sulla retta dell'asilo nido (quando ancora si faceva la pipì addosso e quasi non parlava), e poi ovviamente mandato automaticamente in anticipo anche alle elementari solo perchè tre anni prima aveva anticipato alla materna, senza la minima riflessione sul fatto che fosse pronto o no;

- e soprattutto, in piccolissimi plessi di quartiere in cui c'è solo una sezione o due e le famiglie si conoscono, il bambino mandato a scuola in anticipo solo "perché quest'anno in prima c'è la maestra Paola di cui mi hanno parlato tanto bene, mentre se si aspetta l'anno prossimo finisce con la maestra Giovanna che è più antipatica".

In nessuno di questi casi la creatura dava il minimo segno di eccellenza, né mi risulta che ne abbia mostrati in seguito. Percorsi scolastici del tutto ordinari, banali, anzi spesso con difficoltà, delusioni e ansie esplose qualche anno dopo, alle medie o all'inizio delle superiori... e il dettaglio fenomenale era proprio che, in tali casi, i genitori andavano a contestare gli insegnanti per rivendicare un trattamento più comprensivo e più generoso verso il figlio, perché "dovevano tenere conto che aveva un anno di meno"!

Ma che persone conosci?
Ti capitano per caso o le selezioni apposta per veder primeggiare il tuo quoziente intellettivo?
Ti piace vincere facile, vero?
Torna in alto Andare in basso
valeria.delgammba



Messaggi : 113
Data d'iscrizione : 24.03.16

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 10:42 am

Sono anticipataria perché i miei non sapevano dove lasciarmi (ci eravamo trasferiti e non mi avevano preso alla materna della nuova città) e mi iscrissero nella scuola elementare privata dove sono stata bene. (paniscus puoi aggiungere questo al tuo campionario)

Non ho avuto problemi di relazione legati all'età. Quindi non ci vedo niente di male ad anticipare, eventualmente anche per ragioni logistiche della famiglia. Però non capisco quest'ansia di arrivare prima: dov'è che si deve arrivare? Non si può fare qualcosa di più nel frattempo (tipo gli articoli bellissimi si possono scrivere anche durante il liceo, si può diventare campioni di scacchi, imparare una lingua...)

Continuando con la mia esperienza: al liceo non ne potevo più (della scuola e della città dove vivevo), e volevo fare l'esame di maturità alla fine della quarta, ma non ho potuto farlo perché ero già in anticipo...

I miei figli sono tutti entrati a scuola 6 anni
Torna in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3541
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 10:59 am

valeria.delgammba ha scritto:
Sono anticipataria perché i miei non sapevano dove lasciarmi (ci eravamo trasferiti e non mi avevano preso alla materna della nuova città) e mi iscrissero nella scuola elementare privata dove sono stata bene. (paniscus puoi aggiungere questo al tuo campionario)

Non ho avuto problemi di relazione legati all'età. Quindi non ci vedo niente di male ad anticipare, eventualmente anche per ragioni logistiche della famiglia. Però non capisco quest'ansia di arrivare prima: dov'è che si deve arrivare? Non si può fare qualcosa di più nel frattempo (tipo gli articoli bellissimi si possono scrivere anche durante il liceo, si può diventare campioni di scacchi, imparare una lingua...)

Continuando con la mia esperienza: al liceo non ne potevo più (della scuola e della città dove vivevo), e volevo fare l'esame di maturità alla fine della quarta, ma non ho potuto farlo perché ero già in anticipo...

I miei figli sono tutti entrati a scuola 6 anni

La tua esperienza corrobora la mia tesi per cui nonostante ti fossi trovata bene come anticipataria, sia pure sulla base di motivazioni che non condivido, hai ritenuto d'iscrivere i tuoi figli a scuola a sei anni.
La libertà di scelta è un valore insopprimibile ed è sempre legata a valutazioni che non hanno il crisma delle certezze assolute.
Torna in alto Andare in basso
valeria.delgammba



Messaggi : 113
Data d'iscrizione : 24.03.16

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 11:16 am

Piano con la libertà di scelta, soprattutto se la scelta coinvolge anche l'insegnante a cui, secondo me, non si ha diritto di chiedere alcun trattamento speciale in virtù dell'anticipo.
Cioè, mandalo pure avanti perché pensi che sia un genio, ma se non sa allacciarsi le scarpe da solo non puoi pretendere che lo faccia la maestra perché lui è piccolino.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3341
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 11:20 am

Sicuramente ci sono molte eccellenze tra gli anticipatari, anch'io lo ero, in relazione alla mia classe. Non penso che sia un problema il fatto di dover mantenere un livello di attenzione superiore per un periodo più prolungato, a 5 anni la maggior parte dei bambini riesce a gestire una situazione scolastica. Quindi sarei favorevolissima ad anticipare l'inizio della scuola, ma ad anticiparlo per tutti. Non soltanto per alcuni. Già tra coetanei le differenze di sviluppo nell'età della pubertà e dell'adolescenza sono talvolta notevoli, se si aggiunge anche la differenza anagrafica possono nascere difficoltà emotive non piccole, come è accaduto a me. Se invece tutti entrassero nella scuola a 5 anni sarebbe diverso ed anche il diploma a 18 anni mantenendo gli attuali cicli scolastici sarebbe possibile.
Torna in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3541
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 11:24 am

valeria.delgammba ha scritto:
Piano con la libertà di scelta, soprattutto se la scelta coinvolge anche l'insegnante a cui, secondo me, non si ha diritto di chiedere alcun trattamento speciale in virtù dell'anticipo.
Cioè, mandalo pure avanti perché pensi che sia un genio, ma se non sa allacciarsi le scarpe da solo non puoi pretendere che lo faccia la maestra perché lui è piccolino.
Infatti quello che sostieni non c'entra nulla con la libertà di scelta che non coincide col fare tutto quello che ci aggrada, ma al contrario essere sempre pronti a rispondere delle conseguenze delle scelte che facciamo, senza chiedere agli altri supporti non dovuti, ed assumendosene pienamente la responsabilità.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3341
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 11:24 am

valeria.delgammba ha scritto:
Piano con la libertà di scelta, soprattutto se la scelta coinvolge anche l'insegnante a cui, secondo me, non si ha diritto di chiedere alcun trattamento speciale in virtù dell'anticipo.
Cioè, mandalo pure avanti perché pensi che sia un genio, ma se non sa allacciarsi le scarpe da solo non puoi pretendere che lo faccia la maestra perché lui è piccolino.

Io portavo sempre le ballerine e i mocassini proprio per questo motivo! Ho avuto le prima scarpe con i lacci alle medie per fare ginnastica.
Torna in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3541
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 11:32 am

chicca70 ha scritto:
valeria.delgammba ha scritto:
Piano con la libertà di scelta, soprattutto se la scelta coinvolge anche l'insegnante a cui, secondo me, non si ha diritto di chiedere alcun trattamento speciale in virtù dell'anticipo.
Cioè, mandalo pure avanti perché pensi che sia un genio, ma se non sa allacciarsi le scarpe da solo non puoi pretendere che lo faccia la maestra perché lui è piccolino.

Io portavo sempre le ballerine e i mocassini proprio per questo motivo! Ho avuto le prima scarpe con i lacci alle medie per fare ginnastica.

"Vizio di natura fino a morte dura" , mie care colleghe.
Volevo confermarvi che i nostri ragazzi, figli compresi, continuano a andare in giro con le scarpe slacciate anche oltre la maggiore età. Ogni volta minaccio i miei figli di non pagare le spese del dentista qualora dovessero inciampare e cadere, e solo allora provvedono a allacciarle, ma per gli alunni, dopo averli redarguiti, l'unico rimedio è stare lontano da loro per evitare di essere coinvolti nelle cadute;-)
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8791
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 11:58 am

Francesca4 ha scritto:
La libertà di scelta è un valore insopprimibile ed è sempre legata a valutazioni che non hanno il crisma delle certezze assolute.


Ok, ma allora non infiocchettarla più con la storia della valorizzazione delle eccellenze. Se tu sostieni che l'anticipo sia solo un diritto di libertà di scelta dei genitori a prescindere da tutto il resto, non capisco proprio cosa c'entrino le eccellenze, visto che chiunque può decidere di mandare il figlio in anticipo, anche il genitore di un bambino immaturo, debolissimo, e indietro nella crescita, che è tutt'altro che un'eccellenza e che anzi ha PIU' difficoltà degli altri... e comunque può farlo anche qualsiasi altro genitore di figlio banalmente "nella media", che non sarà un caso problematico ma che comunque "eccellenza" non lo è di certo.

E in casi del genere le motivazioni sono sostanzialmente sempre le stesse due:

- o il genitore è ostinatamente convinto che suo figlio sia un'eccellenza anche se non è vero (e in quel caso lo danneggia due volte, una perché lo manda in anticipo quando non è pronto, e due perché gli scarica addosso il peso delle proprie aspettative e delle proprie proiezioni);

- oppure al genitore non importa nulla delle considerazioni sull'eccellenza, e lo manda in anticipo solo per tornaconto economico, per comodità familiare, per imitazione di amici e parenti, o per usanza del suo gruppo sociale (e in tal caso, forse lo danneggia meno, ma di sicuro non gli fornisce nemmeno alcun vantaggio).
Torna in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 392
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioTitolo: Re: licei brevi? tutte le superiori!   Gio Ago 17, 2017 12:03 pm

Leggendo di tutti questi anticipatari mi viene da pensare perché mai accorciare il percorso scolastico delle superiori dal momento che diplomati a 18 anni sembrano essercene già a frotte. Diplomati a 17 anni mi sembra un po' troppo presto.
Qualcuno lo faccia presente al ministero, abbiamo risolto il problema a monte. Alla faccia delle superiori in quattro anni.

Quanto alla libertà di scelta dei genitori sappiamo tutti con che criteri spesso i genitori decidono. Se ci troviamo a che fare con un certo tipo di studenti, se ci scontriamo con situazioni pesanti, intricate e con problemi di tutti i tipi non sarà forse perché ci sono in giro più genitori convinti di avere in casa un piccolo genio invece che genitori che fanno scelte ponderate?


Ultima modifica di Erodoto il Gio Ago 17, 2017 12:05 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
 
licei brevi? tutte le superiori!
Torna in alto 
Pagina 13 di 16Vai alla pagina : Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15, 16  Seguente
 Argomenti simili
-
» Dedicata a tutte le fatine che come me sognano...
» BUONGIORNO A TUTTE LE FATINE
» A tutte le sognatrici
» auguri a tutte le mamme
» una dedica a tutte le future mamme

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: