Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Sab Ago 19, 2017 2:56 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/miglioriamo-la-societa-domani-lettera/

"si tratta di introdurre la nostra presenza nella scuola superiore di primo grado con l’insegnamento della “cosiddetta” (perché non si insegna in pratica) EDUCAZIONE CIVICA.

E’ notorio che mancano in Italia migliaia di docenti di Lettere nelle scuole medie (a loro oggi riservata) e, proprio per questo motivo e per sviluppare con maggiore interesse, incisività e professionalità sulla formazione della cultura della legalità e giuridica in generale, si potrebbero attribuire 2 ore per classe a noi docenti di A046."

Coperte corte: 2 ore ad "educazione civica" sono due ore tolte (socondo questa proposta) ad italiano e storia, quindi a fronte di maggiori apprendimenti in educazione civica si avrà maggiore ignoranza in italiano e storia.

Sporchi interessi: se un docente di matematica dice "bisogna fare più educazione civica" viene da pensare che sia convinto dell'importanza della disciplina; se un docente di educazione civica dice "bisogna fare più educazione civica" mi torna in mente De Beers che diceva "un diamante è per sempre"; lui è diventato ricchissimo con i diamanti e mi pare che fosse un gran delinquente.

Utopismi: io so benissimo che la carne con il miglior rapporto potere nutritivo/impatto ambientale è quella di insetto, però gli insetti se volete ve li mangiate voi perchè a me fanno schifo (mi fanno schifo solo a guardarli, non li ho mai provati); io mangio carne di vitello.
Siamo sicuri che insegnando educazione civica i ragazzi interiorizzeranno gli insegnamenti e diventeranno tutti cittadini esemplari ?
Mi risulta che la maggior parte dei delinquenti compia le proprie nefandezze di nascosto, se si nasconde è perfettamente consapevole che quel che fa è sbagliato, non serve dirglielo a scuola, lo sa già.

Dunque è il caso di diventare più ignoranti in storia e lingua solo per poter delinquere con maggior consapevolezza ?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Sab Ago 19, 2017 11:23 pm

macchinetta ha scritto:
Masaniello ha scritto:
O la siccta'..

Dove sono io oggi ha diluviato ed io, che ero senza ombrello, ho dovuto comprarne uno

Io preferisco di gran lunga bagnarmi, piuttosto che avere una mano occupata per reggere l'ombrello.

Tanto più che quelle pochissime volte che uso l'ombrello, sono sempre rigorosamente a rischio di perderlo, proprio perché non sono per nulla abituata a usarlo, e quindi non mi viene MAI in mente di controllare se l'ho lasciato da qualche parte o no.

Al massimo me ne tengo qualcuno in macchina, ma poi anche quando uso la macchina mi dimentico di averceli (a meno di non trasportare qualcun altro che ci tiene), e quindi la situazione ritorna uguale!

Ormai, dopo tanti anni così, preferisco inventarmi panzane sul genere che "sono seguace di una religione che vieta di usare ombrelli"!
Tornare in alto Andare in basso
Online
dormopoco



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Sab Ago 19, 2017 11:28 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
Masaniello ha scritto:
O la siccta'..

Dove sono io oggi ha diluviato ed io, che ero senza ombrello, ho dovuto comprarne uno

Io preferisco di gran lunga bagnarmi, piuttosto che avere una mano occupata per reggere l'ombrello.

Tanto più che quelle pochissime volte che uso l'ombrello, sono sempre rigorosamente a rischio di perderlo, proprio perché non sono per nulla abituata a usarlo, e quindi non mi viene MAI in mente di controllare se l'ho lasciato da qualche parte o no.

Al massimo me ne tengo qualcuno in macchina, ma poi anche quando uso la macchina mi dimentico di averceli (a meno di non trasportare qualcun altro che ci tiene), e quindi la situazione ritorna uguale!

Ormai, dopo tanti anni così, preferisco inventarmi panzane sul genere che "sono seguace di una religione che vieta di usare ombrelli"!

Allora siano in due ad evitare l' ombrello quando possibile.

Ora sono in vacanza e volutamente l' ho lasciato a casa.  

Purtroppo mi è andata male perché ha iniziato a diluviare ed io ero completamente senza ombrello; ecco perché l' ho comprato.

Tu pensa che addirittura in una gita ha diluviato ed io mi ostinavo a non prenderlo. Ad un certo punto gli alunni mi hanno detto: "prof, l' ombrello perché altrimenti si bagna tutta" testuali parole loro.

Praticamente i ruoli si sono invertiti

Li evito così tanto che al massimo compro quelli piccoli. Quelli grandi non li ho mai voluti e non li vorrò mai
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Sab Ago 19, 2017 11:48 pm

Francesca4 ha scritto:
È vero, purtroppo un docente di diritto non può perorare l'insegnamento della sua materia, l'ho imparato a miei spese proprio sul forum, perché non si può pretendere che tutti abbiano la stessa passione per la disciplina,perciò non lo farò. Però nella mia recente esperienza ho incontrato tanti ragazzi che avrebbero voluto saperne di più ed erano incuriositi dal funzionamento della macchina giudiziaria.
Quando poi scoprivano che esercitavo la professione era un proliferare di domande sulla cronaca giudiziaria e ne approfittavo per preparare la lezione riagganciandomi ai principi fondamentali dell'ordinamento.
Capisco che per alcuni possa essere inutile, ma spero che qualcosa di quelle lezioni potrà aiutarli a comprendere meglio la realtà in cui vivono. E se anche fossero poche nozioni potrò dirmi soddisfatta.


Non dubito che interessi, ma questo è un argomento a favore dell'inserimento della disciplina?
Se dovessimo basarci su cosa interessa avremmo fatto tutto l'anno corsi di spinner.
Parliamo di lezioni di diritto alle medie immagino, visto che dopo ce ne sono...
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 6249
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Sab Ago 19, 2017 11:55 pm

avidodinformazioni ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Ire ha scritto:
Citazione :
Siamo sicuri che insegnando educazione civica i ragazzi interiorizzeranno gli insegnamenti e diventeranno tutti cittadini esemplari ?

No, non ne siamo sicuri.



Quello di cui siamo sicuri, però, è che non insegnandola le cose non vadano troppo bene.

Come non insegnandola?
Sarebbe opportuno sapere di cosa si parla prima di parlarne e dai commenti non mi pare se ne sappia molto.
La cattedra di lettere alla scuola secondaria di primo grado si compone di 9 ore più una (inutile) di approfondimento in materie letterarie. Prima della felice riforma Gelmini erano 11, ma evidentemente non servivano come dimostrano le straordinarie capacità linguistiche dei nostri studenti.
Di queste nove, un'ora è dedicata a cittadinanza e costituzione, l'educazione civica 2.0, che afferisce all'area storico-geografica, appiccicata all'epoca (Gelmini, dio l'abbia in gloria!) a storia ritenuta materia sovversiva e sobillatrice di temibili istinti lealisti-forcaioli.
Come dice la parola stessa, durante l'ora di Cittadinanza e Costituzione si insegna la Costituzione (stiano sereni gli insegnanti di matematica) e principi di cittadinanza, quindi in genere percorsi che hanno a che fare con la cittadinanza europea, gli statuti comunitari eccetera.
Detto questo, se qualcuno si vuole accomodare a insegnare educazione civica al posto del docente di italiano, si accomodi pure e ci restituisca l'ora persa di storia. I ragazzini staranno un'ora (o due) in più a scuola... ma se serve serve!
Il più presto possibile, anche subito.

Purtroppo l'idea del prof di E.C. non era di aggiungere due ore e di restituire qualcosa, ma di portare via due ore e passare da un 9+1 ad un 7+1+2 con il 2 che se lo prendono loro; tu farai italiano in 7 ore e poi approfondirai nell'ora ulteriore.

Non dico che E.C. non serva a nulla, farla è meglio che non farla; dico che non ci si deve aspettare stravolgimenti sui livelli di legalità e che non bisogna finire col non saper più leggere e scrivere.

Preferisco essere taglieggiato da un mafioso che sappia leggere e scrivere che da uno che non ne sia capace.

Il sospetto mi era venuto, ma ancora non capisco per quale motivo per fare due ore di diritto si debba rinunciare a due di grammatica o di storia, personalmente non vedo affinità, ma ormai pare che le ore di lettere siano una specie di serbatoio da riempire con quello che viene in mente... boh!
Tornare in alto Andare in basso
Online
seasparrow



Messaggi : 2452
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 58
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 12:12 am

avidodinformazioni ha scritto:
(...) per poter delinquere con maggior consapevolezza ?
a scuola potrebbero insegnare che in italia anche se ti prendono non rischi molto
assassino condannato al carcere a vita pero' in semiliberta' va in vacanza in albergo quattro stelle => l'italia e' marcia

http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2017/08/18/uno-bianca-occhipinti-in-vacanza-premio_0fc9d110-c532-4451-af53-0928bea18064.html

ho cercato di condividerla su fb, non gira, ho il sospetto ci sia un po' di censura, continuo a vedere foto di cani, gatti, vacanze e compleanni
Tornare in alto Andare in basso
Online
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 1:10 am

avidodinformazioni ha scritto:
Erodoto ha scritto:
Sempre stato contrario a una disciplina che s chiami educazione civica. L'educazione, e quindi anche quella civica, dovrebbe essere nell'orizzonte di ogni insegnante. Poi come spesso capita certi discorsi saranno più ricorrenti nelle ore di discipline umanistiche ma si possono proporre modelli di comportamento, norme sociali ecc. in qualsiasi ora di lezione. Tra l'altro sarebbe anche compito delle famiglie farsene carico.
Ai miei tempi l'educazione civica era sostanzialmente "diritto" ovvero una spiegazione delle modalità di funzionamento dello stato ed una spiegazione dei principi di convivenza; cosa certamente interessante ed utile, ma che fosse formativa avrei i miei dubbi.

Il problema è trovare un accordo sul concetto di formazione.
La mia bussola è la Costituzione: per intenderci quella Carta inutile i cui principi reggono le sorti del nostro Stato, e che fissano i binari della legalità entro i quali viaggiano, o dovrebbero viaggiare, le nostre esistenze e che è bene restino sconosciuti ai più.
Ebbene in quel pezzo di carta senza valore si parla di assecondare le inclinazioni dei futuri cittadini per realizzare il pieno sviluppo della persone, intese come individui che orientano la loro volontà per promuovere il benessere della comunità alla quale appartengono, fornendo loro molteplici occasioni di crescita in un'ottica pluralistica e aperta al mondo.
E mi fa davvero specie che tu non riesca ad associare l'attività di formazione a questo concetto che, per quanti sforzi possa fare a negarlo, è di natura squisitamente giuridica.
Insomma, rivendichiamo i nostri diritti costantemente e in ogni dove, compreso in questo forum, spesso senza conoscerne le implicazioni anche in termini di doveri, eppure continuiamo a negare alle discipline giuridiche l'alto valore formativo.
Ma ne prendo atto, non intendo convincere nessuno, e del resto non è il mio compito, mi consola solo il fatto che nella scuola reale, quella in cui mi sono recata tutti i giorni, non ci sia un solo collega che disconosca l'importanza della disciplina e si auguri che possa ritornarvi, alcuni per progettare insieme lezioni multidisciplinari.
Mi rifiuto di pensare che dietro alcuni aprioristici sbarramenti ci possa essere un meschino interesse a coltivare il proprio orticello per il timore di avere qualche ora in meno di lezione o peggio, che i ragazzi possano stressarsi oltre misura per qualche ora in più di lezione. Forse sono destinata a rimanere un'inguaribile ingenua, ma non saprei davvero essere diversa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 8:25 am

A proposito di occhipinti, condannato per l.omicidio di una guardia giurata e in semilibertà dal 2012.
E quindi? ???? Quanti terroristi, pluriomicidi,assassini ne hanno goduto molto prima di lui? L associazione vittime della uno bianca dov era quando hanno liberato la franzoni, la strega del Male piu assoluto? E Erika di Nardo, che di morti ne ha fatti due, i l fratellino e la madre,come mai non ha suscitato scandalo quando è stata scarcerata dopo pochissimi anni di reclusione? Addirittura da molti anni è libero Fioravanti, con i suoi più di cento morti innocenti. L elenco sarebbe infinito ..tutti liberi, alla faccia di uno o più ergastoli,nessuno protesta,nessuno manifesta.
e allora perché quelli della uno bianca no? Probabilmente questi dell associazione hanno un potere mediatico enorme.c è qualcosa che non mi torna .
O tutti dentro o tutti fuori. Il principio della "pena tesa alla rieducazione " forse per loro non vale? Che uguaglianza di fronte alla legge è? Che si applichino misure alternative al carcere per occhipinti e per Fabio savi,in carcere da 23 anni,come sono state applicate a terroristi e mostri peggiori di loro. Addirittura liberarono Angelo Izzo, il demonio sulla Terra, che torno ' ad uccidere! !

Tornare in alto Andare in basso
Online
Paolo Santaniello



Messaggi : 2411
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 8:50 am

Basta un'ora a settimana.
Abolire la religione cattolica non sarebbe incostituzionale, si potrebbe fare semplicemente con una revisione del concordato.
Chi vuole può sempre andare a catechismo dopotutto... le leggi della Repubblica, contrariamente alla religione, sono uguali per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 9:12 am

Anche perché, e scusate se mi ripeto, nella stragrande maggioranza dei casi durante l'ora di religione si fa di tutto tranne che parlare di religione, e uindi è perfettamente inutile anche per chi è cattolico o per chi è comunque interessato ai fondamenti culturali e storici della religione cattolica.

Non si capisce per quale motivo lo stato italiano debba continuare a mantenere, all'interno della scuola pubblica, una categoria parassitaria di personaggi assunti solo per raccomandazione del vescovo ed estranei a qualsiasi percorso di concorsi e selezioni pubbliche, e di fatto adibiti solo all'intrattenimento dei ragazzi mostrando loro dei film e facendoli chiacchierare del più e del meno su notizie di cronaca, problemi di attualità e confidenze personali che non hanno niente a che fare con la materia che dovrebbero insegnare.

Già non si capisce bene per quale motivo dovrebbero insegnare nella scuola pubblica la religione cattolica (visto che chiunque, se vuole, è libero di approfondirla in privato andando in chiesa, andando al catechismo o frequentando associazioni religiose, che in Italia non mancano)...

...ma visto che non insegnano nemmeno quella, a maggior ragione che senso ha?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 9:23 am

...se vuoi essere sicuro di coinvolgere paniscus in una discussione, parla dell insegnamento irc nella scuola..lei li mangerebbe si preti :))
Tornare in alto Andare in basso
Online
dormopoco



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 9:38 am

Masaniello ha scritto:
...se vuoi essere sicuro di coinvolgere paniscus in una discussione, parla dell insegnamento irc nella scuola..lei li mangerebbe si preti :))

Ah ah... vero! :-)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:06 am

Paolo Santaniello ha scritto:
Basta un'ora a settimana.
Abolire la religione cattolica non sarebbe incostituzionale, si potrebbe fare semplicemente con una revisione del concordato.
Chi vuole può sempre andare a catechismo dopotutto... le leggi della Repubblica, contrariamente alla religione, sono uguali per tutti.
Anche abolire il senato non è incostituzionale .... se modifichi la costituzione.

Il concordato è recepito in costituzione, può essere modificato bilateralmente togliendo quell'ora (sogna pure) o unilateralmente con procedura di revisione costituzionale, per la quale serve una maggioranza ampia, che al momento non c'è.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:08 am

lucetta10 ha scritto:
Francesca4 ha scritto:
È vero, purtroppo un docente di diritto non può perorare l'insegnamento della sua materia, l'ho imparato a miei spese proprio sul forum, perché non si può pretendere che tutti abbiano la stessa passione per la disciplina,perciò non lo farò. Però nella mia recente esperienza ho incontrato tanti ragazzi che avrebbero voluto saperne di più ed erano incuriositi dal funzionamento della macchina giudiziaria.
Quando poi scoprivano che esercitavo la professione era un proliferare di domande sulla cronaca giudiziaria e ne approfittavo per preparare la lezione riagganciandomi ai principi fondamentali dell'ordinamento.
Capisco che per alcuni possa essere inutile, ma spero che qualcosa di quelle lezioni potrà aiutarli a comprendere meglio la realtà in cui vivono. E se anche fossero poche nozioni potrò dirmi soddisfatta.


Non dubito che interessi, ma questo è un argomento a favore dell'inserimento della disciplina?
Se dovessimo basarci su cosa interessa avremmo fatto tutto l'anno corsi di spinner.
Parliamo di lezioni di diritto alle medie immagino, visto che dopo ce ne sono...
:-)
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:08 am

Salve Masaniello, non ti risponderò facendo riferimento alla funzione rieducativa della pena perché non è questo il punto.
Piuttosto ti parlerò della differenza tra diritto e giustizia che non sono la stessa cosa, ed è la prima nozione che spiego quando entro in una classe. Il diritto è un insieme di regole che disciplina il funzionamento delle istituzioni, compreso il sistema giudiziario, la giustizia è un'utopia che appartiene al mondo del trascendente. Per questo non esiste il sistema perfetto di regole che assicuri sempre uniformità di trattamento, anche perché la cognizione delle controversie dovrebbe far capo ad un unico giudice e i fatti dovrebbero coincidere perfettamente, ripetendo sempre lo stesso schema, la stessa dinamica e le stesse motivazioni.
Credimi se ti dico che non esiste un sistema perfetto, anche se ritengo il nostro comunque perfettibile, come tutti gli apparati di creazione umana. Spero di essermi fatta comprendere.
Tornare in alto Andare in basso
Online
udl



Messaggi : 2020
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:09 am

E cosa dite delle fondamentali ore di ginnastica (anzi, "Scienze motorie" se no si offendono)?
Sono proprio necessarie, quando la giustificazione più diffusa per l'impreparazione e' "non ho studiato perché avevo calcio, o pallavolo, o nuoto, o ciclismo ecc."?
Contro queste due ore (a mio avviso assolutamente inutili) non ho mai sentito una parola, forse perché indirettamente alimentano il miliardario business dello sport
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:10 am

lucetta10 ha scritto:
Il sospetto mi era venuto, ma ancora non capisco per quale motivo per fare due ore di diritto si debba rinunciare a due di grammatica o di storia, personalmente non vedo affinità, ma ormai pare che le ore di lettere siano una specie di serbatoio da riempire con quello che viene in mente... boh!  
Lo dice lui nell'articolo, per lasciare la spesa invariata.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:13 am

Salve Masaniello, non ti risponderò facendo riferimento alla funzione rieducativa della pena perché non è questo il punto.
Piuttosto ti parlerò della differenza tra diritto e giustizia che non sono la stessa cosa, ed è la prima nozione che spiego quando entro in una classe. Il diritto è un insieme di regole che disciplina il funzionamento delle istituzioni, compreso il sistema giudiziario, la giustizia è un'utopia che appartiene al mondo del trascendente. Per questo non esiste il sistema perfetto di regole che assicuri sempre uniformità di trattamento, anche perché la cognizione delle controversie dovrebbe far capo ad un unico giudice e i fatti dovrebbero coincidere perfettamente, ripetendo sempre lo stesso schema, la stessa dinamica e le stesse motivazioni.
Credimi se ti dico che non esiste un sistema perfetto, anche se ritengo il nostro comunque perfettibile, come tutti gli apparati di creazione umana. Spero di essermi fatta comprendere.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:15 am

udl ha scritto:
E cosa dite delle fondamentali ore di ginnastica (anzi, "Scienze motorie" se no si offendono)?
Sono proprio necessarie, quando la giustificazione più diffusa per l'impreparazione e' "non ho studiato perché avevo calcio, o pallavolo, o nuoto, o ciclismo ecc."?
Contro queste due ore (a mio avviso assolutamente inutili) non ho mai sentito una parola, forse perché indirettamente alimentano il miliardario business dello sport
Se poi pensi che ci sono in ogni scuola di ogni ordine e grado.
Limitandoci alla scuola vera, dalla primaria in poi, fanno 26 ore settimanali totali. Di più credo ne facciano solo italiano e matematica, certamente non storia, non geografia, non scienze, non informatica, non fisica, non chimica, non biologia, non diritto, non economia, non arte, non filosofia ecc ecc .
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1094
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:19 am

e pare che i bambini e i ragazzi non sappiano più fare nemmeno una capriola (notizia letta qualche mese fa, non ricordo dove)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:19 am

Francesca4 ha scritto:
Credimi se ti dico che non esiste un sistema perfetto, anche se ritengo il nostro comunque perfettibile, come tutti gli apparati di creazione umana. Spero di essermi fatta comprendere.
Sembra che tu voglia sottintendere che gli apparati di creazione divina siano perfetti.

Se è vero quel che dite, l'uomo è di creazione divina e se fosse perfetto farebbe creazioni perfette, contraddicendoti; non è perfetto, infatti fa un sacco di cazzate, dunque abbiamo trovato qualcosa di creazione divina che non è perfetto.

Se Dio c'è, sbaglia come chiunque altro ....... ma lo perdono.


Ultima modifica di avidodinformazioni il Dom Ago 20, 2017 10:21 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:20 am

Francesca4, ti sarei grato se mi dessi una motivazione più dettagliata relativa alla pena comminata ai killer della uno bianca i quali,caso forse unico negli ultimi decenni in Italia, dopo più di 20 anni di reclusione non hanno ancora potuto usufruire di pene alternative . Ogni richiesta respinta, un comitato vittime agguerritissimo che pare riesca ad avere peso sulle decisioni dei giudici dei riesame.
Già, il piccolo Samuele lorenzi ed altre piccole vittime non hanno avuto nessun "comitato" che si opponesse alla scarcerazione dei propri assassini
Tornare in alto Andare in basso
Online
udl



Messaggi : 2020
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:22 am

Ho sempre ritenuto una follia queste ore, anche e soprattutto perché come ho detto il 95% degli studenti fanno altri sport nel pomeriggio. Però credo, come ho detto, che lo sport sia uno dei business più ricchi dei nostri giorni, e quindi sia intoccabile
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1707
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:28 am

udl ha scritto:
E cosa dite delle fondamentali ore di ginnastica (anzi, "Scienze motorie" se no si offendono)?
Sono proprio necessarie, quando la giustificazione più diffusa per l'impreparazione e' "non ho studiato perché avevo calcio, o pallavolo, o nuoto, o ciclismo ecc."?
Contro queste due ore (a mio avviso assolutamente inutili) non ho mai sentito una parola, forse perché indirettamente alimentano il miliardario business dello sport

Magari quei pigroni dei miei studenti praticassero uno sport!
Comunque anche per me motoria è inutile. Alle ragazze magari impongono ancora quelle attività tipo ginnastica ritmica, o altre amenità,su cui ero goffissima (eppure alle superiori facevo sport a livello professionistico) e infatti al massimo in pagella avevo 7.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:29 am

No, Dio solo è perfetto e per quanto l'uomo cerchi di avvicinarsi alla sua essenza attraverso la santificazione della confessione rimane un essere fallibile.
Poi a stretto rigor di logica ti ricordo sommessamente che Dio attiene all'ordine religioso non a quello giuridico.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi   Dom Ago 20, 2017 10:29 am

avidodinformazioni ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Sono un docente di matematica e dico: ci vuole più educazione civica.
Almeno la costituzione gliela dobbiamo insegnare. Non per "inculcare" i principi, ma almeno perchè così da adulti li conoscano, visto che poco poco la Repubblica è fondata su quello.
Si potrebbe fare come alternativa alla religione.
Dunque solo per una parte degli studenti ? O intendevi di eliminare IRC e di mettere educazione civica ? Perchè in tal caso credo che ci sia qualche leggina che lo impedisca, forse proprio la Costituzione.

tipo l'art. 7 che si contraddice da solo in 2 frasi. Come se nel codice della strada scrivessero "si guida tenendo la destra, però i cattolici possono prendere la corsia sinistra in virtù di patti stretti quandocieralvi": alla fine non si potrebbe accusare nessuno di omicidio stradale, perché gli sarebbe sufficiente dire di essere cattolico e sfangarla. Probabilmente l'educazione civica servirebbe proprio a far notare certe incongruenze e discutere su come eliminarle.
Ma non è necessario che la facciano i prof di diritto: è sempre stata una materia collegata a storia e, alle superiori (nei licei) a filosofia, perché quello che sembrava opportuno era capire come si era arrivati a certe decisioni, più che conoscere la lettera della legge. Poi con tagli e controtagli è sparita. Nel frattempo, i docenti di irc a carico dello stato (non il "loro" stato, uno stato straniero, l'italia, paga lo stipendio a dipendenti del vaticano) aumentavano anche se chi sceglieva di avvalersi di irc diminuiva.
Ricominciare a fare educazione civica sarebbe necessariamente collegato alla "missione" della scuola pubblica: formare cittadini. Non preti, non matematici, non chimici, non storici. Cittadini.
E questo richiede, a un livello superiore, anche maggiori insegnamenti di diritto ed economia politica. Ma a studenti che hanno già abbastanza anni per capire qualcosa di meno basilare e sia possibile con loro sviluppare ragionamenti che uniscano più materie: con i prof di diritto ed econ politica studi Costituzione e sistemi politici ed economici, con storia e filosofia studi come si è arrivati lì e come correggerli o giustificarli, con boh eccetera
Tornare in alto Andare in basso
 
Coperte corte, sporchi interessi ed utopismi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 8Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» coperte, cuscini, maglioni per i canili
» Il Palazzo Reale di Napoli e la Corte Palatina: pareri
» quando mi chiedono una rico del genere!!
» Fecondazione eterologa, cade il divieto. La decisione della Corte Costituzionale
» battesimo illegale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: