Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 "Metodologia" CLIL

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 10:52 am

Promemoria primo messaggio :

Buongiorno,
chiedo un consiglio. Insegno Filosofia e storia, ho una certificazione Cambridge C1 in inglese.
La dirigente della scuola in cui vengo immessa in ruolo mi ha detto che punta molto su questa mia competenza specifica e mi chiederà di fare delle unità con metodo (?) CLIL.
Posto che sono in grado - credo - di parlare di almeno alcuni degli argomenti delle mie materie in inglese, ho fatto convegni in inglese ecc. Mi chiedo: che cosa sarebbe l'aspetto prettamente "metodologico" del CLIL?
Quel che ho visto finora sono lettori o docenti stranieri che facevano lezione nella loro madrelingua su uno o due argomenti di studio dell'ultimo anno.
Anche facendo ricerche in merito, o consultando i materiali per il CLIL di vari manuali, continuo ad avere una ignoranza di fondo.
Mi sfugge la specificità "di metodo", appunto.
Qualcuno ha indicazioni o suggerimenti (anche di letture ecc.) da condividere? Grazie mille.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 2:30 pm

elirpe ha scritto:
Il paradosso fu che gli studenti, nutrendo una fiducia sconfinata nel loro docente di cucina, si lamentavano con il docente di inglese sostenendo che fosse lui a non saper insegnare e rendere l'inglese troppo difficile...
Alcuni anni fa ebbi in classe uno studente inglese di cui non ricordo il cognome, quando la mamma venne a parlare con me disse sono la mamma di .... pronunciando il cognome correttamente; io la guardai e le risposi: "vuole dire di ...." e pronunciai il cognome a cazzo come facevamo tutti; lei comprese la battuta e rise.

Vuoi dire che le stronzate che io dico scherzando qualcuno le pensa seriamente ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 2:36 pm

Elirpe, l alberghiero è un mondo a se stante .non è un istituto di istruzione superiore. Non è nemmeno un professionale. Il livello è lo stesso dei corsi regionali. Direi un girone dantesco.
Ricordo quell anno terribilis leggere i verbali dei maestri (si,non sono manco laureati ) di "sala e ricevimento ": sembravano temi sgrammaticati alla "io speriamo che me la cavo".eppure in quei centri di formazione erroneamente chiamati ipsar questi insegnanti di pessimo profilo culturale comandano e trattano con sufficienza i docenti di altre materie.
Terrificante, imho
Tornare in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 2:53 pm

tante scuole sono un mondo a se stante....il professionale per assistente socio sanitario e quello per odontotecnici ad esempio ( ci hai mai lavorato? io si e sono fuggita appena possibile).....escono da lì completamente analfabeti, e il diploma non è vero che ti rilascia l'attestazione oss, non li prendono a a lavorare da nessuna parte perchè è un diploma finto. Lo stato inventa questi specchietti per le allodole per far stare 5 anni ragazzi disagiati in un ambiente " protetto", forse perchè il riformatorio e i centri di assistenza per disabili gli costerebbero di più!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 3:40 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Erodoto ha scritto:
Il CLIL prevede certo delle strategie diverse dalla classica lezione in italiano, si devono adottare strategie nuove, coinvolgere, prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi e soprattutto predisporre una serie di aiuto
Dal tuo post ho tolto tutto quello che non era "metodologia" ed è rimasto questo.

"si devono adottare strategie nuove" un po' generico, ed all'uso di didattiche innovative i fuffodidatti spingono anche per le lezioni in italiano; ultimamente ci frantumano i coglioni con la flipped classroom.

"coinvolgere" i fuffodidatti ci frantumano i coglioni anche su questo, dicendo che l'oggetto delle nostre lezioni deve essere coinvolgente, e che se gli alunni si distraggono la colpa è nostra; come rendere coinvolgente un polinomio lo sanno solo loro.

"prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi" si chiamano relazioni e sono roba vecchia, già utilizzata in lezioni normali; ad esempio quando andavo a scuola io i miei docenti ogni tanto mi interrogavano ed ogni tanto facevo anche dei temi; per elettronica facevo le relazioni di laboratorio.

"soprattutto predisporre una serie di aiuti" come offrire fotocopie, distribuire riassunti e semplificazioni, dettare definizioni e classificazioni, offrire mappe concettuali ? Film già visti, anche in italiano.

Mi trovo abbastanza d'accordo, avido.
Non so bene cosa si celi, nelle intenzioni di chi scrive, dietro "didattica innovativa", "coinvolgere" o "scaffolding": quando mi è capitato di chiedere esempi pratici, per lo più ottenevo roba che si faceva nell'uno quando non c'era nessuno. Sempre che non si debba fare usando pc, lim e web, che nelle scuole in cui lavoro non ci sono mai.
Insomma mi confermate che la "metodologia" Clil non è nulla di che.
Sceglierò qualcosa da poter fare in modo funzionale.
Non mi si dica che storia in quinta la devo fare per metà in inglese: o mi capita gente che lo capisce come l'italiano, oppure non butto via un anno - l'ultimo - di storia, con tutto quanto c'è da fare e dire, per manfrine.
Esisterà l'opzione "'c'ho provato ma il livello linguistico della classe non ha consentito di fare più di un tot in inglese", e se non c'è, la faccio esistere io.
Tornare in alto Andare in basso
Milady



Messaggi : 536
Data d'iscrizione : 04.09.12

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 3:52 pm

@galadriel. Usare la lingua straniera come lingua veicolare dovrebbe aumentare l'autenticità nell'uso della lingua straniera, attraverso l'uso di termini tecnici che sono meno ambigui della lingua di ogni giorno (microlingua della materia).
Tutto sta nel vedere il livello della classe che ti assegneranno: tutti bravi? Metà bravi? Tot alunni appena arrivati in Italia?
Io non ho mai fatto clil (a dire il vero, credo sia solo una moda) quindi non saprei suggerirti molto, a parte il testo che ho scritto prima e che ho letto anni fa.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:03 pm

Milady ha scritto:
@galadriel. Usare la lingua straniera come lingua veicolare dovrebbe aumentare l'autenticità nell'uso della lingua straniera, attraverso l'uso di termini tecnici che sono meno ambigui della lingua di ogni giorno (microlingua della materia).  

Credo anche io Milady, o almeno spero che a questo possa servire.
Tornare in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:26 pm

Galadriel ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Erodoto ha scritto:
Il CLIL prevede certo delle strategie diverse dalla classica lezione in italiano, si devono adottare strategie nuove, coinvolgere, prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi e soprattutto predisporre una serie di aiuto
Dal tuo post ho tolto tutto quello che non era "metodologia" ed è rimasto questo.

"si devono adottare strategie nuove" un po' generico, ed all'uso di didattiche innovative i fuffodidatti spingono anche per le lezioni in italiano; ultimamente ci frantumano i coglioni con la flipped classroom.

"coinvolgere" i fuffodidatti ci frantumano i coglioni anche su questo, dicendo che l'oggetto delle nostre lezioni deve essere coinvolgente, e che se gli alunni si distraggono la colpa è nostra; come rendere coinvolgente un polinomio lo sanno solo loro.

"prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi" si chiamano relazioni e sono roba vecchia, già utilizzata in lezioni normali; ad esempio quando andavo a scuola io i miei docenti ogni tanto mi interrogavano ed ogni tanto facevo anche dei temi; per elettronica facevo le relazioni di laboratorio.

"soprattutto predisporre una serie di aiuti" come offrire fotocopie, distribuire riassunti e semplificazioni, dettare definizioni e classificazioni, offrire mappe concettuali ? Film già visti, anche in italiano.

Mi trovo abbastanza d'accordo, avido.
Non so bene cosa si celi, nelle intenzioni di chi scrive, dietro "didattica innovativa", "coinvolgere" o "scaffolding": quando mi è capitato di chiedere esempi pratici, per lo più ottenevo roba che si faceva nell'uno quando non c'era nessuno. Sempre che non si debba fare usando pc, lim e web, che nelle scuole in cui lavoro non ci sono mai.
Insomma mi confermate che la "metodologia" Clil non è nulla di che.

Riconosco che Avido ha fatto un'abile sintesi.
Resta il fatto che effettivamente quando fai lezione in lingue devi usare strategie diverse e approcci diversi. Non è un passare fotocopie ma come gliele passi e soprattutto cosa gli scrivi dentro. Quanto semplifichi. Che termini usi. Che tipo di esercizi proponi. Tutte cose che magari in quella forma non proporresti mai in un'analoga lezione in italiano. Idem dicasi per gli schemi alla lavagna o le presentazioni che proponi con la LIM. Le devi fare in altro modo.
Porta via una botta di tempo. Un'ora in classe e 4-5 ore di preparazione a monte. No, non ne vale la pena.

Il resto, concordo, è fuffodidattica.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:28 pm

Galadriel ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Erodoto ha scritto:
Il CLIL prevede certo delle strategie diverse dalla classica lezione in italiano, si devono adottare strategie nuove, coinvolgere, prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi e soprattutto predisporre una serie di aiuto
Dal tuo post ho tolto tutto quello che non era "metodologia" ed è rimasto questo.

"si devono adottare strategie nuove" un po' generico, ed all'uso di didattiche innovative i fuffodidatti spingono anche per le lezioni in italiano; ultimamente ci frantumano i coglioni con la flipped classroom.

"coinvolgere" i fuffodidatti ci frantumano i coglioni anche su questo, dicendo che l'oggetto delle nostre lezioni deve essere coinvolgente, e che se gli alunni si distraggono la colpa è nostra; come rendere coinvolgente un polinomio lo sanno solo loro.

"prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi" si chiamano relazioni e sono roba vecchia, già utilizzata in lezioni normali; ad esempio quando andavo a scuola io i miei docenti ogni tanto mi interrogavano ed ogni tanto facevo anche dei temi; per elettronica facevo le relazioni di laboratorio.

"soprattutto predisporre una serie di aiuti" come offrire fotocopie, distribuire riassunti e semplificazioni, dettare definizioni e classificazioni, offrire mappe concettuali ? Film già visti, anche in italiano.

Mi trovo abbastanza d'accordo, avido.
Non so bene cosa si celi, nelle intenzioni di chi scrive, dietro "didattica innovativa", "coinvolgere" o "scaffolding": quando mi è capitato di chiedere esempi pratici, per lo più ottenevo roba che si faceva nell'uno quando non c'era nessuno. Sempre che non si debba fare usando pc, lim e web, che nelle scuole in cui lavoro non ci sono mai.
Insomma mi confermate che la "metodologia" Clil non è nulla di che.
Sceglierò qualcosa da poter fare in modo funzionale.
Non mi si dica che storia in quinta la devo fare per metà in inglese: o mi capita gente che lo capisce come l'italiano, oppure non butto via un anno - l'ultimo - di storia, con tutto quanto c'è da fare e dire, per manfrine.
Esisterà l'opzione "'c'ho provato ma il livello linguistico della classe non ha consentito di fare più di un tot in inglese", e se non c'è, la faccio esistere io.

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:37 pm

Erodoto ha scritto:
Galadriel ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Erodoto ha scritto:
Il CLIL prevede certo delle strategie diverse dalla classica lezione in italiano, si devono adottare strategie nuove, coinvolgere, prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi e soprattutto predisporre una serie di aiuto
Dal tuo post ho tolto tutto quello che non era "metodologia" ed è rimasto questo.

"si devono adottare strategie nuove" un po' generico, ed all'uso di didattiche innovative i fuffodidatti spingono anche per le lezioni in italiano; ultimamente ci frantumano i coglioni con la flipped classroom.

"coinvolgere" i fuffodidatti ci frantumano i coglioni anche su questo, dicendo che l'oggetto delle nostre lezioni deve essere coinvolgente, e che se gli alunni si distraggono la colpa è nostra; come rendere coinvolgente un polinomio lo sanno solo loro.

"prevedere attività che obblighino gli studenti a esprimersi" si chiamano relazioni e sono roba vecchia, già utilizzata in lezioni normali; ad esempio quando andavo a scuola io i miei docenti ogni tanto mi interrogavano ed ogni tanto facevo anche dei temi; per elettronica facevo le relazioni di laboratorio.

"soprattutto predisporre una serie di aiuti" come offrire fotocopie, distribuire riassunti e semplificazioni, dettare definizioni e classificazioni, offrire mappe concettuali ? Film già visti, anche in italiano.

Mi trovo abbastanza d'accordo, avido.
Non so bene cosa si celi, nelle intenzioni di chi scrive, dietro "didattica innovativa", "coinvolgere" o "scaffolding": quando mi è capitato di chiedere esempi pratici, per lo più ottenevo roba che si faceva nell'uno quando non c'era nessuno. Sempre che non si debba fare usando pc, lim e web, che nelle scuole in cui lavoro non ci sono mai.
Insomma mi confermate che la "metodologia" Clil non è nulla di che.

Riconosco che Avido ha fatto un'abile sintesi.
Resta il fatto che effettivamente quando fai lezione in lingue devi usare strategie diverse e approcci diversi. Non è un passare fotocopie ma come gliele passi e soprattutto cosa gli scrivi dentro. Quanto semplifichi. Che termini usi. Che tipo di esercizi proponi. Tutte cose che magari in quella forma non proporresti mai in un'analoga lezione in italiano. Idem dicasi per gli schemi alla lavagna o le presentazioni che proponi con la LIM. Le devi fare in altro modo.
Porta via una botta di tempo. Un'ora in classe e 4-5 ore di preparazione a monte. No, non ne vale la pena.

Il resto, concordo, è fuffodidattica.

Tutto vero.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:38 pm

chicca70 ha scritto:

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.

Beh, sì, alla peggio. Spero, se devo farlo, di riuscire a combinare un pochino di più; ma dipenderà da vari fattori, non ultimo la risposta delle classi e quanto tempo avrò per prepararmi al meglio.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:49 pm

Galadriel ha scritto:
chicca70 ha scritto:

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.

Beh, sì, alla peggio. Spero, se devo farlo, di riuscire a combinare un pochino di più; ma dipenderà da vari fattori, non ultimo la risposta delle classi e quanto tempo avrò per prepararmi al meglio.

Il fattore "risposta della classe" può uccidere anche il miglior progetto.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 7:54 pm

chicca70 ha scritto:
Galadriel ha scritto:
chicca70 ha scritto:

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.

Beh, sì, alla peggio. Spero, se devo farlo, di riuscire a combinare un pochino di più; ma dipenderà da vari fattori, non ultimo la risposta delle classi e quanto tempo avrò per prepararmi al meglio.

Il fattore "risposta della classe" può uccidere anche il miglior progetto.

Mettiamola così: se mi faccio il mazzo tanto per spiegare in inglese (ricerca materiali ecc), e mi accorgo che mi chiedono "prof, scusi, ma in 'What do you do', perché ci sono tanti do? cosa vogliono dire?" (storia vera, quinta liceo...) - mi ridimensiono ;-)
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 8:05 pm

Quello di limitarsi a leggere i paragrafi e a fare gli esercizi di una disciplina in lingua NON è modo di fare CLIL.  In questo modo si imparano a memoria gli esercizi  e amen. 

Il fascicolo deve essere un punto di partenza o di arrivo
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 8:30 pm

macchinetta ha scritto:
Quello di limitarsi a leggere i paragrafi e a fare gli esercizi di una disciplina in lingua NON è modo di fare CLIL.  In questo modo si imparano a memoria gli esercizi  e amen. 

Il fascicolo deve essere un punto di partenza o di arrivo

In teoria sì ma io non lo dico ai miei colleghi, lascio che facciano come vogliono anche in relazione alle classi che hanno. Chi non ha mai fatto il clil, come me, non può dire a chi lo fa come deve comportarsi.
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 8:34 pm

chicca70 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
Quello di limitarsi a leggere i paragrafi e a fare gli esercizi di una disciplina in lingua NON è modo di fare CLIL.  In questo modo si imparano a memoria gli esercizi  e amen. 

Il fascicolo deve essere un punto di partenza o di arrivo

In teoria sì ma io non lo dico ai miei colleghi, lascio che facciano come vogliono anche in relazione alle classi che hanno. Chi non ha mai fatto il clil, come me, non può dire a chi lo fa come deve comportarsi.

Certo... capisco...
Tornare in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 9:15 pm

Galadriel ha scritto:
chicca70 ha scritto:

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.

Beh, sì, alla peggio. Spero, se devo farlo, di riuscire a combinare un pochino di più; ma dipenderà da vari fattori, non ultimo la risposta delle classi e quanto tempo avrò per prepararmi al meglio.

In effetti il fascicoletto non serve a nulla. Spesso è un riassuntino e fatto pure male, non ha esercizi che siano interattivi e stimolati ma solo le classiche domandine di comprensione, non permette di fare un passo più in là. Se vuoi fare CLIL i materiali te li devi creare tu.
E' come cd-dvd allegato a ogni testo. Il libro digitale. Prendine 10 e forse ne potrai usare uno, la maggior parte è una mera riproposizione del testo in pdf. Ma alle case editrici basta poter scrivere in copertina +libro digiatale e +Clil lessons e sono a posto. Che tristezza.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Lun Ago 21, 2017 9:44 pm

Se può servire come esempio edificante: io non ho la certificazione sulla formazione metodologica del clil, ma nella mia scuola sono una dei pochi che ha una certificazione linguistica di livello C1, e quindi in teoria sarei stata immediatamente precettata come adatta a fare dei moduli clil nelle quinte, o almeno a fare qualcosa (di più o meno formale) per avvicinare gli studenti al linguaggio specifico delle discipline scientifiche in inglese e all'abitudine di leggere fonti scientifiche in originale.

Io ero dispostissima a farlo... e anzi, negli anni scorsi avevo già fatto qualcosa di simile, anche se non formalizzato, in collaborazione con colleghi di inglese abbastanza lungimiranti da essere disposti ad alternare articoli scientifici a brani aulici di letteratura e poesia, invece di rifiutare schifati.

Fra l'altro, la fisica al liceo scientifico era sempre stata una delle materie più gettonate per il clil e per il multilinguismo in generale, quindi meglio di così, che si voleva?

E non solo "ero disposta a farlo", ma l'ho anche fatto davvero, fornendo regolarmente ai miei studenti materiali in inglese, e incoraggiandoli alla discussione in inglese e alla ricerca di fonti in inglese.

Solo che quest'anno si è presentata la simpatica novità della matematica sdoppiata dalla fisica agli esami e del commissario di fisica esterno... e quindi mi è stato categoricamente vietato di inserire nella documentazione finale il sia pur minimo accenno al clil o a qualsiasi altra attività svolta in inglese, "perché altrimenti sarebbe esistito il rischio che glielo chiedessero davvero!"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 7:14 am

eh, paniscus... a me di dubbio ne è venuto pure un altro...
E se li facciamo lavorare col clil in inglese, e poi hanno commissari esterni che l'inglese non lo sanno (magari sanno altre lingue, magari sono quelli di materie diverse a saperlo): non è che poi 'sti figlioli rischiano di trovarsi in difficoltà per altri versi?
Mi sa che torno a ripassarmi Platone (in italiano con testo a fronte) ;-)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 7:52 am

Galadriel ha scritto:
eh, paniscus... a me di dubbio ne è venuto pure un altro...
E se li facciamo lavorare col clil in inglese, e poi hanno commissari esterni che l'inglese non lo sanno (magari sanno altre lingue, magari sono quelli di materie diverse a saperlo): non è che poi 'sti figlioli rischiano di trovarsi in difficoltà per altri versi?


E dai, questa non regge: perché mai dovrebbero trovarsi in difficoltà all'esame per questo? Se hanno fatto il clil, e poi all'esame trovano qualcuno che non sa l'inglese, o che comunque non è qualificato per interrogare in inglese, semplicemente il clil all'esame sarà ignorato, e le domande in inglese non ci saranno, saranno interrogati normalmente come al solito...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 8:31 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Galadriel ha scritto:
eh, paniscus... a me di dubbio ne è venuto pure un altro...
E se li facciamo lavorare col clil in inglese, e poi hanno commissari esterni che l'inglese non lo sanno (magari sanno altre lingue, magari sono quelli di materie diverse a saperlo): non è che poi 'sti figlioli rischiano di trovarsi in difficoltà per altri versi?


E dai, questa non regge: perché mai dovrebbero trovarsi in difficoltà all'esame per questo? Se hanno fatto il clil, e poi all'esame trovano qualcuno che non sa l'inglese, o che comunque non è qualificato per interrogare in inglese, semplicemente il clil all'esame sarà ignorato, e le domande in inglese non ci saranno, saranno interrogati normalmente come al solito...

Sì, sì, si tratta però di strutturare bene la cosa. Vorrei evitargli qualsiasi sbandamento del tipo "ma su questa cosa siamo stati sempre interrogati in inglese...". Probabilmente mi pongo problemi eccessivi, sorry!
Insomma, sto pensando a cose che non siano "l'argomento in inglese", ma piuttosto, l'approfondimento/la ricerca di fonti o materiali in inglese, come percorso continuo lungo l'anno. Non so se sia Clil e non so quanto funzioni. Non l'ho mai fatto prima, per questo mi è utilissimo un confronto con chi l'ha fatto. Grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 8:35 am

Erodoto ha scritto:
Galadriel ha scritto:
chicca70 ha scritto:

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.

Beh, sì, alla peggio. Spero, se devo farlo, di riuscire a combinare un pochino di più; ma dipenderà da vari fattori, non ultimo la risposta delle classi e quanto tempo avrò per prepararmi al meglio.

In effetti il fascicoletto non serve a nulla. Spesso è un riassuntino e fatto pure male, non ha esercizi che siano interattivi e stimolati ma solo le classiche domandine di comprensione, non permette di fare un passo più in là. Se vuoi fare CLIL i materiali te li devi creare tu.
E' come cd-dvd allegato a ogni testo. Il libro digitale. Prendine 10 e forse ne potrai usare uno, la maggior parte è una mera riproposizione del testo in pdf. Ma alle case editrici basta poter scrivere in copertina +libro digiatale e +Clil lessons e sono a posto. Che tristezza.

Sì Erodoto, concordo. Ho dato un'occhiata ad alcuni fascicoletti e beh... fatti male, approssimativi, roba che non userei. Piuttosto facciamo tutto in italiano.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 11:12 am

Galadriel ha scritto:
chicca70 ha scritto:
Galadriel ha scritto:
chicca70 ha scritto:

I colleghi che hanno fatto clil in storia si sono limitati ad usare il fascicolo (20 pag)  annesso al manuale: lettura deii paragrafetti a cui seguiva lo svolgimento degli esercizi proposti. Nessuna lezione in lingua. In sostanza si trattava di attività aggiuntive rispetto alla normale lezione, non sostitutive.

Beh, sì, alla peggio. Spero, se devo farlo, di riuscire a combinare un pochino di più; ma dipenderà da vari fattori, non ultimo la risposta delle classi e quanto tempo avrò per prepararmi al meglio.

Il fattore "risposta della classe" può uccidere anche il miglior progetto.

Mettiamola così: se mi faccio il mazzo tanto per spiegare in inglese (ricerca materiali ecc), e mi accorgo che mi chiedono "prof, scusi, ma in 'What do you do', perché ci sono tanti do? cosa vogliono dire?" (storia vera, quinta liceo...) - mi ridimensiono ;-)
ui uisciu a meri crismas ui uisciu a meri crismas ui uisciu a meri crismas end a eppi nu iar.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 11:19 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Solo che quest'anno si è presentata la simpatica novità della matematica sdoppiata dalla fisica agli esami e del commissario di fisica esterno... e quindi mi è stato categoricamente vietato di inserire nella documentazione finale il sia pur minimo accenno al clil o a qualsiasi altra attività svolta in inglese, "perché altrimenti sarebbe esistito il rischio che glielo chiedessero davvero!"
Posso capire che uno voglia offrire un'opportunità formativa ai propri alunni e che faccia CLIL ma assolutamente sono contro la possibilità di chiederlo o di non chiederlo all'esame; non è che se uno ha un buon professore deve ritrovarsi con un esame più difficile e con un voto più basso rispetto a chi non ce l'ha (a pari bravura/inettitudine dell'alunno).
Tornare in alto Andare in basso
Online
Francesca4



Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 11:25 am

Scritto cosi sembra un crogiuolo di dialetti: dal sardo al napoletano naturalmente passando attraverso il Calabrese;-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: "Metodologia" CLIL   Mar Ago 22, 2017 11:39 am

avidodinformazioni ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Solo che quest'anno si è presentata la simpatica novità della matematica sdoppiata dalla fisica agli esami e del commissario di fisica esterno... e quindi mi è stato categoricamente vietato di inserire nella documentazione finale il sia pur minimo accenno al clil o a qualsiasi altra attività svolta in inglese, "perché altrimenti sarebbe esistito il rischio che glielo chiedessero davvero!"
Posso capire che uno voglia offrire un'opportunità formativa ai propri alunni e che faccia CLIL ma assolutamente sono contro la possibilità di chiederlo o di non chiederlo all'esame; non è che se uno ha un buon professore deve ritrovarsi con un esame più difficile e con un voto più basso rispetto a chi non ce l'ha (a pari bravura/inettitudine dell'alunno).

A parte che secondo me un "bravo professore" non è quello che fa o non fa il CLIL ;-) Concordo.
Tornare in alto Andare in basso
 
"Metodologia" CLIL
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Parto dolce e naturale: il training autogeno (metodo tradizionale e RAT)
» Tecniche di recupero degli spermatozoi: MESA, PESA, TESE, TESA, FNA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: