Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Le disgrazie non vengono mai sole

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 19892
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Le disgrazie non vengono mai sole   Gio Ago 24, 2017 1:30 pm

Promemoria primo messaggio :

Nei supermercati hanno tolto dalla corsia centrale pinne, fucile ed occhiali ed hanno messo quaderni, penne e diari; vorrà dire qualcosa ?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 2:01 pm

Beh non sei mai contenta. Non ti piace come di risolvono i problema all italiana? Se succede una disgrazia ,indagano qualcuno tanto per far scena, arriva Gentiloni e promette,fiaccolata e poi tutto come prima. Poi dopo un anno che non si è fatto una sega perché si sono mangiati i soldi,altra fiaccolata ed arriva il vescovo a fare l omelia.
Non va bene?
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 2:11 pm

Hoffnung2 ha scritto:
tellina ha scritto:
Che io sappia, per legge, si forman classi fino a 30 alunni.
Il numero scende o dovrebbe scendere solo in  caso di alunni certificati.

Ahahah, lo vado a dire alla mia collega di seconda l.comunit. che un anno ne aveva 33?
Io quest'anno dai 27 ai 30!

non ti invidio! io, al pensiero di averne già 27 in classe, mi sento male... e per fortuna che le seconde e le terze sono tra i 18 ed i 20

a saperlo prima avrei chiesto tutto l' ambito e non solo per questo ma anche per altri motivi tra cui la vicinanza a casa (se mi leggono i genitori, pazienza!)

una tua collega un anno aveva in classe 33 alunni?  io non so se lei sia alle medie o alle superiori ma in entrambi i casi mi pare che non sia legale
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3527
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 2:26 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Masaniello ha scritto:
In che senso "le rivedrò a febbraio"?
maternità

Ben arrivato! Gliel'abbiamo già detto a inizio pagina.
Non sei attento... 4 ... così entri in clima!
Sì ma io sono stato più sintetico; il mio post è il più piccolo di tutti; lo dico con orgoglio: CE L'HO PICCOLO !
La sintesi è un dono di pochi...anche l'ironia! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 3:31 pm

Francesca4 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Masaniello ha scritto:
In che senso "le rivedrò a febbraio"?
maternità

Ben arrivato! Gliel'abbiamo già detto a inizio pagina.
Non sei attento... 4 ... così entri in clima!
Sì ma io sono stato più sintetico; il mio post è il più piccolo di tutti; lo dico con orgoglio: CE L'HO PICCOLO !
La sintesi è un dono di pochi...anche l'ironia! ;-)

ecccccccco... io di sintesi ne ho anche troppa e/mentre l' ironia.... ;-)))
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2406
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 3:59 pm

Fare lezione in classi pollaio è un grave disagio sia per i docenti che per gli allievi.
E' anche nostro interesse fare di tutto perchè ciò non accada, e anche se USARE LA LEGGE è un metodo che molti di voi non approvano (perchè lo ritengono inutile e obsoleto), vale la pena di usare ogni strumento a disposizione, anche ... la legge! A mali estremi estremi rimedi.

Creare classi più piccole non è qualcosa che debba per forza smuovere governi, ministeri e provveditorati. La formazione delle classi è competenza della scuola. Una volta preso atto delle dimensioni fisiche delle aule, si sa che si possono formare classi fino a max.X alunni. Anche un semplice docente o genitore può effettuare le misurazioni e inoltrare un modulo di segnalazione rischi alla presidenza, cui compete la formazione delle classi dell'anno successivo (io l'ho fatto vari mesi fa!).
Da quel momento in poi il preside ha il DOVERE di formare classi che rispettino il numero massimo consentito dalla struttura dell'edificio. Se non lo fa passa dei guai... quindi lo fa fidatevi!


Ultima modifica di Paolo Santaniello il Ven Ago 25, 2017 4:09 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 4:07 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Fare lezione in classi pollaio è un grave disagio sia per i docenti che per gli allievi.
E' anche nostro interesse fare di tutto perchè ciò non accada, e anche se USARE LA LEGGE è un metodo che molti di voi non approvano (perchè lo ritengono inutile e obsoleto), vale la pena di usare ogni strumento a disposizione, anche ... la legge! A mali estremi estremi rimedi

hai perfettamente ragione! infatti io ho detto (e lo ribadisco) che se avessi saputo prima di avere le prime da 27 (non ne sono ancora certa perchè non so ancora l' assegnazione delle classi) avrei chiesto tutto l' ambito...

magari nella nuova scuola avrei avuto le classi da 23-24 che è già più accettabile ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2406
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 4:10 pm

Nelle classi dove fai lezione, se ravvisi uno sforamento dei limiti di legge, puoi inoltrare una segnalazione di rischio alla presidenza per mezzo della segreteria. Anzi, non puoi... DEVI. E' un tuo dovere di servizio, lo scoprirai quando farai il corso obbligatorio di aggiornamento sulla sicurezza (se non l'hai già fatto) ex legge 81/08
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19892
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 5:03 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Nelle classi dove fai lezione, se ravvisi uno sforamento dei limiti di legge, puoi inoltrare una segnalazione di rischio alla presidenza per mezzo della segreteria. Anzi, non puoi... DEVI. E' un tuo dovere di servizio, lo scoprirai quando farai il corso obbligatorio di aggiornamento sulla sicurezza (se non l'hai già fatto) ex legge 81/08
Supponiamo che nella tua classe ci sia una lampada penzolante con i fili scoperti ad altezza di ragazzo; supponiamo che tu ti renda conto del gravissimo pericolo, supponiamo che tu avvisi il DS che però se ne freghi e ti dica che non ci sono soldi e che devi fare lezione così.

Supponiamo che tu da ligio dipendente statale ti sottometta al volere del tuo DS e che nelle tue ore un alunno alzi la mano per rispondere ad una tua domanda e rimanga folgorato; fermo restando che al tuo DS spalancheranno il culo come un cancello, pensi che tu la passerai liscia ? Pensi che potrai dire al giudice "il mio DS mi ha detto che fare lezione era più importante dell'incolumità dei miei alunni ed io ho abbozzato" ?

Avvisare il DS di un'anomalia che lui non potrà sanare equivale a rendersi complici dell'illecito che lui farà; è mooooolto rischioso.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3527
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 5:13 pm

Un consiglio spassionato a tutti i miei colleghi è stato dotarsi di pec e segnalare tutte le situazioni illegittime al dirigente.
Quest'anno l'invio di una pec mi ha letteralmente sollevata da responsabilità che avrebbero dovuto essere della dirigenza e invece avrebbero schiacciato me ed il mio validissimo collega.
Ebbene quella pec ha messo in moto un meccanismo che ha portato al trasferimento della dirigenza, che è stato mal digerito.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5566
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 6:39 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Nelle classi dove fai lezione, se ravvisi uno sforamento dei limiti di legge, puoi inoltrare una segnalazione di rischio alla presidenza per mezzo della segreteria. Anzi, non puoi... DEVI. E' un tuo dovere di servizio, lo scoprirai quando farai il corso obbligatorio di aggiornamento sulla sicurezza (se non l'hai già fatto) ex legge 81/08
Supponiamo che nella tua classe ci sia una lampada penzolante con i fili scoperti ad altezza di ragazzo; supponiamo che tu ti renda conto del gravissimo pericolo, supponiamo che tu avvisi il DS che però se ne freghi e ti dica che non ci sono soldi e che devi fare lezione così.

Supponiamo che tu da ligio dipendente statale ti sottometta al volere del tuo DS e che nelle tue ore un alunno alzi la mano per rispondere ad una tua domanda e rimanga folgorato; fermo restando che al tuo DS spalancheranno il culo come un cancello, pensi che tu la passerai liscia ? Pensi che potrai dire al giudice "il mio DS mi ha detto che fare lezione era più importante dell'incolumità dei miei alunni ed io ho abbozzato" ?

Avvisare il DS di un'anomalia che lui non potrà sanare equivale a rendersi complici dell'illecito che lui farà; è mooooolto rischioso.

Non si tratta di "sottomettersi" al volere di nessuno.

Un docente ha il compito di segnalare il problema (e se vede che non ha esito, meglio segnalare per iscritto e protocollare). A quel punto è a posto. In aggiunta in classe fai presente a Pierino che se alza la mano si riduce a un mucchio di cenere, tanto non guasta.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 7:18 pm

Fantastico il metodo dei prof per risolvere i problemi: mettere per iscritto e protocollare. Tipico travet .
Un auto va a fuoco. Uno dentro urla. Il professore ha un idranti in mano. Cosa farà il nostro baldo professore?
Ovvio,posa l idrante, mette per iscritto la situazione,protocolla e torna a casa felice di aver fatto il suo dovere :))
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 19892
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 7:25 pm

mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Nelle classi dove fai lezione, se ravvisi uno sforamento dei limiti di legge, puoi inoltrare una segnalazione di rischio alla presidenza per mezzo della segreteria. Anzi, non puoi... DEVI. E' un tuo dovere di servizio, lo scoprirai quando farai il corso obbligatorio di aggiornamento sulla sicurezza (se non l'hai già fatto) ex legge 81/08
Supponiamo che nella tua classe ci sia una lampada penzolante con i fili scoperti ad altezza di ragazzo; supponiamo che tu ti renda conto del gravissimo pericolo, supponiamo che tu avvisi il DS che però se ne freghi e ti dica che non ci sono soldi e che devi fare lezione così.

Supponiamo che tu da ligio dipendente statale ti sottometta al volere del tuo DS e che nelle tue ore un alunno alzi la mano per rispondere ad una tua domanda e rimanga folgorato; fermo restando che al tuo DS spalancheranno il culo come un cancello, pensi che tu la passerai liscia ? Pensi che potrai dire al giudice "il mio DS mi ha detto che fare lezione era più importante dell'incolumità dei miei alunni ed io ho abbozzato" ?

Avvisar comma e il DS di un'anomalia che lui non potrà sanare equivale a rendersi complici dell'illecito che lui farà; è mooooolto rischioso.

Non si tratta di "sottomettersi" al volere di nessuno.

Un docente ha il compito di segnalare il problema (e se vede che non ha esito, meglio segnalare per iscritto e protocollare). A quel punto è a posto. In aggiunta in classe fai presente a Pierino che se alza la mano si riduce a un mucchio di cenere, tanto non guasta.
Sei assolutamente fuori strada.

legge 81 testo unico sulla sicurezza

http://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/studi-e-statistiche/Documents/Testo%20Unico%20sulla%20Salute%20e%20Sicurezza%20sul%20Lavoro/Testo-Unico-81-08-Edizione-Giugno%202016.pdf

articolo 19 obblighi del preposto comma 1 lettera e
"astenersi, salvo eccezioni debitamente motivate, dal richiedere ai lavoratori di riprendere la loro attività in una
situazione di lavoro in cui persiste un pericolo grave ed immediato;"

Il docente è assimilabile al preposto (il caposquadra) e lo studente è assimilabile al lavoratore; il caposquadra che manda a morire il lavoratore perchè gliel'ha detto il datore di lavoro (DS) va in galera con lui.

Tornando allo specifico della dipendenza pubblica, il sottoposto fa quello che gli viene ordinato in maniera reiterata, a meno che non sia reato penale, e mettere a rischio la vita della gente è reato penale (omicidio colposo o volontario con dolo eventuale).

In materia di sicurezza non vale lo scarica barile.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5566
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 7:58 pm

avidodinformazioni ha scritto:
mac67 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Paolo Santaniello ha scritto:
Nelle classi dove fai lezione, se ravvisi uno sforamento dei limiti di legge, puoi inoltrare una segnalazione di rischio alla presidenza per mezzo della segreteria. Anzi, non puoi... DEVI. E' un tuo dovere di servizio, lo scoprirai quando farai il corso obbligatorio di aggiornamento sulla sicurezza (se non l'hai già fatto) ex legge 81/08
Supponiamo che nella tua classe ci sia una lampada penzolante con i fili scoperti ad altezza di ragazzo; supponiamo che tu ti renda conto del gravissimo pericolo, supponiamo che tu avvisi il DS che però se ne freghi e ti dica che non ci sono soldi e che devi fare lezione così.

Supponiamo che tu da ligio dipendente statale ti sottometta al volere del tuo DS e che nelle tue ore un alunno alzi la mano per rispondere ad una tua domanda e rimanga folgorato; fermo restando che al tuo DS spalancheranno il culo come un cancello, pensi che tu la passerai liscia ? Pensi che potrai dire al giudice "il mio DS mi ha detto che fare lezione era più importante dell'incolumità dei miei alunni ed io ho abbozzato" ?

Avvisar comma e il DS di un'anomalia che lui non potrà sanare equivale a rendersi complici dell'illecito che lui farà;  è mooooolto rischioso.

Non si tratta di "sottomettersi" al volere di nessuno.

Un docente ha il compito di segnalare il problema (e se vede che non ha esito, meglio segnalare per iscritto e protocollare). A quel punto è a posto. In aggiunta in classe fai presente a Pierino che se alza la mano si riduce a un mucchio di cenere, tanto non guasta.
Sei assolutamente fuori strada.

legge 81 testo unico sulla sicurezza

http://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/studi-e-statistiche/Documents/Testo%20Unico%20sulla%20Salute%20e%20Sicurezza%20sul%20Lavoro/Testo-Unico-81-08-Edizione-Giugno%202016.pdf

articolo 19 obblighi del preposto comma 1 lettera e
"astenersi, salvo eccezioni debitamente motivate, dal richiedere ai lavoratori di riprendere la loro attività in una
situazione di lavoro in cui persiste un pericolo grave ed immediato;"

Il docente è assimilabile al preposto (il caposquadra) e lo studente è assimilabile al lavoratore; il caposquadra che manda a morire il lavoratore perchè gliel'ha detto il datore di lavoro (DS) va in galera con lui.

Tornando allo specifico della dipendenza pubblica, il sottoposto fa quello che gli viene ordinato in maniera reiterata, a meno che non sia reato penale, e mettere a rischio la vita della gente è reato penale (omicidio colposo o volontario con dolo eventuale).

In materia di sicurezza non vale lo scarica barile.

Bene, scordiamo quello che ho scritto.

Nella lettera in cui segnali il pericolo scrivi anche che non entrerai, nè tu, nè la classe, nell'aula "elettrica" causa "pericolo grave ed immediato".

Voglio poi vedere quale DS è così ottuso come il caso che hai scelto.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5566
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 8:00 pm

Masaniello ha scritto:
Fantastico il metodo dei prof per risolvere i problemi: mettere per iscritto e protocollare.  Tipico travet .
Un auto va a fuoco. Uno dentro urla. Il professore ha un idranti in mano. Cosa farà il nostro baldo professore?
Ovvio,posa l idrante, mette per iscritto la situazione,protocolla e torna a casa felice di aver fatto il suo dovere :))

Intervenire sull'auto che va a fuoco è sotto la responsabilità del DS della scuola? Fai esempi calzanti, almeno.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2406
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 8:22 pm

Per il filo scoperto il docente OLTRE a segnalare il problema deve evitare che qualcuno rimanga folgorato.
Per le carenze strutturali invece, laddove il rimedio è semplicemente fare classi più piccole, è compito del dirigente mettersi in regola e il docente può solo segnalare.
Io comunque ho sempre segnalato tutto per iscritto e protocollato IN AGGIUNTA (e non in sostituzione) alla normale sorveglianza in classe per evitare nei limiti del possibile che alcuno si faccia male.
E dopo la segnalazione scritta il DS ha sempre provveduto a risolvere il problema, se di piccola entità (riparazione porte, sostituzione lampade, banchi rotti etc.) mentre per la questione della capienza ovviamente il problema si risolverà a inizio anno scolastico successivo (cioè fra pochi giorni) con le classi che già so esser state create più piccole. Anzi, abbiamo anche delle classi in più grazie a questa segnalazione, quindi più posti di lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 8:41 pm

Era la metafora del modus ragionandi del prof tipico
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2406
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 8:58 pm

Il prof tipico non si può fare un suo modus ragionandi che sia contrario alle norme sulla sicurezza.
A parte le scelte personali, ha dei DOVERI di servizio da ottemperare in materia di sicurezza.
Anzi, siccome il corso è obbligatorio sicuramente ve li avranno spiegati o ve li spiegheranno, anche se forse non starete tutti attenti, la legge poi vale lo stesso quindi conviene conoscerla.
Il docente ha sia il dovere di prevenire i rischi sia il dovere di segnalarli.
In entrambi i casi deve agire secondo il proprio personale buon senso e le personali capacità... ma non può IGNORARE il problema. La segnalazione del rischio non è quindi facoltativa; come non lo è la messa in atto di ogni ragionevole misura atta a prevenire problemi. In caso di dubbi ci sono dei referenti e dei responsabili, in ogni scuola, con i quali consultarsi.
In altre parole, la sicurezza non si improvvisa. Non se la inventa il singolo a seconda di cosa gli sembra giusto. Ci sono leggi da seguire, e da quel che ne so conviene seguirle se no sono cacchi amarissimi; la segnalazione scritta che vi sembra tanto pedante io la faccio volentieri, perchè mi costa poco e mi scarica da una responsabilità importante... sopratutto quando si tratta di un rischio che non posso risolvere da solo ma che richiede l'intervento di altri.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 9:05 pm

Ti spiego come si fa .
Ad aprile, lavori (inutili) di "miglioramento antisismico " della scuola (non vuol dire una sega ) ,martelli pneumatici e polvere. Lezione impossibile,anche in classe nebbia dalla polvere che c era.
Secondo te chi ha mosso il culo? Vado immediatamente dalla presidenza e faccio presente che è a rischio la sicurezza e la salubrità delle classi.altro che protocollare. Li mi sono incazzato.
La preside chiama quel fenomeno del "direttore lavori " (un tizio che era tutto un perché ) ed interrompe i lavori.
Il giorno dopo l ambiente dove si usava il martello pneumatico chiuso sigillato e rumori deferiti alle sole ore pomeridiane.
A voglia a protocollare se non muovi il culo,ci prendevamo l asbestosi
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 9:19 pm

In generale di fronte ad inefficienze, problemi,anomalie,ingiustizie il mio atteggiamento è molto diretto .poche parole molti fatti.
Di fronte alle vergogne italiche (la ricostruzione post terremoto,i servizi pubblici che non funzionano,sindaci ed amministratori corrotti,infrastrutture allo sfascio, scuole che cadono a pezz,...)i, se gli italiani fossero meno carini e coccolosi, rassegnati,impauriti ma un po più decisi ed incazzati, molti problemi si risolverebbeRo.
Finché si protocolla, aspetta e spera..
Tornare in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1687
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 9:33 pm

Masaniello ha scritto:
Chicca, AUGURONI.
non ricordavo. .
W i bambini..fate figli, maschi o femmine non importa..
More babies, less pets.

Fewer pets, please.

Siamo ideologicamente agli antipodi, ohibò.
Ti consiglio di trasferirti in Francia. Lì si riproducono secondo le tue massime aspirazioni.

Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3527
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 9:37 pm

Masaniello ha scritto:
In generale di fronte ad inefficienze,  problemi,anomalie,ingiustizie il mio atteggiamento è molto diretto .poche parole molti fatti.
Di fronte alle vergogne italiche  (la ricostruzione post terremoto,i servizi pubblici che non funzionano,sindaci ed amministratori  corrotti,infrastrutture allo sfascio, scuole che cadono a pezz,...)i, se gli italiani fossero meno carini e coccolosi, rassegnati,impauriti ma un po più decisi ed incazzati, molti problemi si risolverebbeRo.
Finché si protocolla, aspetta e spera..

Non concordo perché nel caso in cui non è ascrivibile al docente una responsabilità specifica, essere a conoscenza di una situazione illegittima e non segnalarla è contrario innanzitutto allo spirito civico che deve animare la scuola, e questo per non parlare del cattivo esempio che si da alzando la voce, straparlando a vanvera e magari, cosa assolutamente ignobile, parlare male degli assenti anche se responsabili della situazione.
Ricordiamoci che i ragazzi ci osservano ed inevitabilmente prendono esempio da noi: tra l'altro i comportamenti fuori le righe sono quelli più gettonati.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 9:43 pm

A me è interessato risolvere un problema.
E l ho risolto.
Spirito civico..blabla
Toni pacati..bla bla
Sedi opportune. .bla bla
Auspichi lo stesso modus operandi della protesta dei prof contro la Buona SCUOLA.
Livello di efficacia : -0
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3527
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 10:04 pm

Masaniello ha scritto:
A me è interessato risolvere un problema.
E l ho risolto.
Spirito civico..blabla
Toni pacati..bla bla
Sedi opportune. .bla bla
Auspichi lo stesso modus operandi della protesta dei prof contro la Buona SCUOLA.
Livello di efficacia :   -0

Sì, voglio continuare ad auspicare ...senza se e senza ma.
Cosa avresti proposto in quel caso?
Solo una rivoluzione, quella vera, penso sarebbe in linea col tuo modus operandi.
Ma non è il mio stile, preferisco soluzioni negoziate: hanno il vantaggio della rapidità, della composizione di opposti interessi e soprattutto non sono cruente.
E io amo troppo l'umanità per poter sposare quella linea di comportamento.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3233
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 10:14 pm

Si chiama utopia.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 2406
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioTitolo: Re: Le disgrazie non vengono mai sole   Ven Ago 25, 2017 10:43 pm

ma quale utopia. Per quanto riguarda la capienza delle aule basta fare CLASSI PIU' PICCOLE.
E' una cosa che si può decidere a livello di dirigenza del singolo istituto, e conviene pure!
Non c'è bisogno di rifare l'edificio, nè di spendere soldi. Basta stare attenti nella formazione delle classi, tenere conto dei numeri e applicare la legge.
Molti non lo fanno perchè sicuramente i provveditorati premono per creare le classi più grandi possibili per risparmiare sulla pelle nostra e degli allievi. Ma quando ciò viene fatto in maniera ILLEGALE ( = aule da meno di 1,9 mq per alunno) la responsabilità ricade su chi ha deciso di mettere troppi in poco spazio, cioè su chi ha formato le classi.
I presidi non hanno nessun interesse a fare una cosa illegale per fare un favore economico al ministero a dispetto della vivibilità dell'istituto, quindi se segnali la cosa al 90% si mettono in regola, in caso contrario peggio per loro, che si assumono la responsabilità di mettersi in una situazione di insicurezza per niente richiesta da alcuna emergenza.
Tornare in alto Andare in basso
 
Le disgrazie non vengono mai sole
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 5Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Oggi al posto al sole
» NAPOLI - VILLA DEL SOLE
» Napoli - Biologia della Riproduzione "Crm - Napoli" presso casa di cura Villa del Sole
» uffa, mi vengono i dubbi
» Qualcuna è andata sul Mar Rosso a dicembre?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: