Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 5, 6, 7 ... 10, 11, 12  Seguente
AutoreMessaggio
*monià*



Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Sab Ago 26, 2017 2:14 pm

Promemoria primo messaggio :

Volevo chiedere nella sezione apposita ( sostegno) ma mi sembrano più presi dalle normative che dalla didattica. Ho un alunno DSA grave (seconda media), di quelle gravità che secondo me andrebbero certificate l.104. Fra le difficoltà che mostra c'è la non comprensione dei testi umoristici, finanche una semplice barzelletta. Rientra sicuramente fra le caratteristiche di un DSA grave ma e' anche un problema cognitivo, borderline appunto. Quest'anno avrei la possibilità e voglia di affrontare il testo comico-umoristico con la classe, anche perché si addice al gruppo più di altri generi, ma mi sto scervellando da tutta l'estate su come fare con il mio alunno x, per non frustrarlo essendo anche un ragazzino volenteroso. Non ho trovato letteratura in merito, chiederò anche ai colleghi di sostegno a settembre, ma voi, intanto, avete esperienza di simili situazioni? Cioè avere un BES molto volenteroso e sensibile, con cui però si può arrivare solo fino a un certo punto. Considerate che per me la neuropsicologa .e'stata larga, troppo. E che nella classe non c'è sostegno. Non vorrei rinunciarvi perché sono convinta che funzionerebbe col resto della classe.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8748
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 1:56 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:


disturbo evolutivo specifico comprende i disturbi di vario genere che si presentano nell'età evolutiva in assenza di patologie, deficit funzionali o deficit cognitivi.

Il fil, come dice l'acronimo, è al limite tra disabilità e disturbo specifico
facciamo l'esempio dell'ADHD, citato tra i disturbi evolutivi; il ragazzo a 18 anni si tranquillizza ? A 40 ? Ad 80 ?

Tutti si tranquillizzano, io a 10 anni ero sempre in giro ed ora sono sempre al PC, si chiama invecchiamento/rincoglionimento, ma nel caso dell'ADHD vorremmo che questo significasse qualcosa di più; il bambino ADHD ti accorgi subito che si comporta diversamente dai pari età, quando avrà 40 anni si comporterà come gli altri 40enni ? Io non credo.

Mio cugino (cugino vero, non il cuGGino con due G) da bambino era qualcosa di devastante, avventurosissimo, spericolatissimo, non stava un attimo fermo, scappava ovunque, si è beccato fratture e ferite di tutti i tipi perché correva e saltava senza controllarsi, faceva dispetti, danni, urla, scenate, si distraeva costantemente, non riusciva a stare concentrato più di cinque minuti sulla stessa cosa... adesso a più di 40 anni è una delle persone più abitudinarie e pantofolare io conosca, fa un pacatissimo lavoro da impiegato, e nel tempo libero l'unica cosa che lo smuove dalla poltrona è l'accompagnamento del figlio per vederlo giocare a calcio.

Siccome negli anni settanta i bes e i pdp non c'erano, sia lui che i suoi genitori hanno potuto fare una vita normale  : - )
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 2:28 pm

avidodinformazioni ha scritto:

Questo è il tipico intervento da copiaincolla della fuffodidattica,

cut


ti confido una cosa, che a te interesserà poco

Cominciare in questo modo un post rivolto a me significa bloccare il seguito della lettura.

Non copio incollo nulla a meno che io non sia convinta e condivida la validità del copiato.

Non per essere polemica, avido, ma per stabilire un fatto.

Dico e scrivo solo ciò che penso io, che l'abbia o non l'abbia detto qualcun altro non ha per niente importanza.







Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 20220
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 3:03 pm

Ire ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:

Questo è il tipico intervento da copiaincolla della fuffodidattica,

cut


ti confido una cosa, che a te interesserà poco

Cominciare in questo modo un post rivolto a me significa bloccare il seguito della lettura.

Non copio incollo nulla a meno che io non sia convinta e condivida la validità del copiato.

Non per essere polemica, avido,  ma per stabilire un fatto.

Dico e scrivo solo ciò che penso io,  che l'abbia o non l'abbia detto qualcun altro non ha per niente importanza.
Adesso se vuoi puoi leggere
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20220
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 3:04 pm

Comunque lo so che credi in quello che scrivi
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 4:17 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Ire ha scritto:
Entro questa età succede spesso che chi ha disturbi di linguaggio  (o dsa) non riesca ad immaginare un senso diverso delle parole e delle frasi che sente o legge.

Non è giusto non parlargli di questa possibilità.  Come detto da tellina e da paniscus

Anche perché la sua possibilità può anche essere (almeno in parte) educata e aiutata a migliorarsi.



cut
.

Ci sono un sacco di attività da fare a questo proposito.

Se non a scuola  con un buona logopedista.  Dicono che dopo i 10 anni sia lavoro inutile...   io credo che inutile sia non provarci.
Falso.

Anche questa è una frase fatta di validità (falsa) generale.

Provarci richiede tempo, fatica e denaro, tre risorse limitate, che se spese in un modo non possono essere spese in un altro; se impiego del tempo per insegnare i colori ad un cieco, non posso far fare al cieco un corso di Braille; cosa gli è più utile ?

Tu mi dirai che il corso di Bralle glie lo fai lo stesso ed io ti rispondo che dopo quel corso puoi fargli un corso di inglese in Braille, e se non hai capito l'antifona ad ulteriore risposta tua ricontrobatto che puoi anche fargli un corso di tedesco in Braille ed in ultima istanza un corso di Swahili in Braille.

Esistono obiettivi che si è sperimentato essere irraggiungibili, perseguirli (provarci) è sbagliato.


Non potrei mai pretendere di insegnare ad un cieco a vedere i colori secondo la definizione standard ma ho il dovere quasi morale di raccontare ad un cieco che il mondo non è in bianco e nero. Ho il dovere quasi morale di raccontargli che il rosso del maglione che indossa ha lo stesso sapore di una ciliegia.

Ho il dovere quasi morale di accompagnarlo al "sapore" del colore. Affinchè possa vivere e gioire insieme agli altri. Non vedrà i colori con gli occhi? pazienza. Userà gli altri sensi.

E spendere per questo insegnamento non è sicuramente buttare via soldi
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa

avatar

Messaggi : 3624
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 4:39 pm

Ma la funzione della scuola qual è?
Quella di fornire agli alunni, compresi quelli disabili, il massimo possibile dei saperi di base, delle conoscenze scolastiche e culturali, alfabetizzandoli e facendoli crescere come cittadini, in modo che abbiano il massimo delle opportunità nella vita,
oppure quello di rassicurare ciascun alunno sul proprio valore di individuo, tanto più se disabile o diverso, propinandogli strane formule consolatorie che, fatalmente, si traducono in una diminuzione dei saperi e quindi degli unici strumenti utili a garantirgli una reale emancipazione nella vita?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 4:54 pm

In quale modo presentare ad un cieco il sapore dei colori ,intanto che ai normovedenti si presenta la tavolozza dei colori distinguendoli, magari, in caldi e freddi

o

informare dell'esistenza del linguaggio umoristico, metaforico, figurato un alunno non ancora in grado di comprenderlo

porta ad una diminuzione dei saperi?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
paniscus_2.0



Messaggi : 8748
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 5:22 pm

Se un ragazzo è cieco, a dargli il più possibile di informazioni alternative per compensare la mancanza di esperienza visiva, e farsi un'idea di come sia fatto il mondo (anche con l'obiettivo di fargli assaggiare il sapore dei colori e farlo gioire come gli altri), spero che ci abbia già pensato la famiglia. Quello non è un contenuto didattico, è un elemento della vita personale, che inizia molti anni prima di andare a scuola. I primi ad avere il dovere morale di accompagnarlo in tal senso sono i genitori... non si può pensare che qualsiasi forma di trasmissione di conoscenze e di esperienze, utili alla vita e alla felicità della persona, sia riconducibile a una materia scolastica, e spetti sempre alla scuola.

E non parlo solo di disabili, ma anche di tutti gli altri.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 5:31 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Se un ragazzo è cieco, a dargli il più possibile di informazioni alternative per compensare la mancanza di esperienza visiva, e farsi un'idea di come sia fatto il mondo (anche con l'obiettivo di fargli assaggiare il sapore dei colori e farlo gioire come gli altri), spero che ci abbia già pensato la famiglia. Quello non è un contenuto didattico, è un elemento della vita personale, che inizia molti anni prima di andare a scuola. I primi ad avere il dovere morale di accompagnarlo in tal senso sono i genitori... non si può pensare che qualsiasi forma di trasmissione di conoscenze e di esperienze, utili alla vita e alla felicità della persona, sia riconducibile a una materia scolastica, e spetti sempre alla scuola.

E non parlo solo di disabili, ma anche di tutti gli altri.

stando al tuo discorso potremmo chiederci a cosa serva l'insegnamento della L1.  Tutte le famiglie insegnano ai bambini a parlare.

e via di questo passo


Scuola non è paniscus che sia costretta a sentire sulle spalle il peso dell'insegnamento di qualsiasi cosa e per questo protesta ogni volta dicendo che prima di tutto tocca alla famiglia.

Scuola è Istituzione Educativa Pubblica che si deve occupare dell'insegnamento dell'insegnabile  tramite persone preparate ad insegnare ciascuna un ambito

Scuola è servizio pubblico fornito in accordo ai famosi principi Costituzionali di rimozione degli ostacoli al raggiungimento della pienezza personale di ogni individuo
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 5675
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 5:51 pm

Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Se un ragazzo è cieco, a dargli il più possibile di informazioni alternative per compensare la mancanza di esperienza visiva, e farsi un'idea di come sia fatto il mondo (anche con l'obiettivo di fargli assaggiare il sapore dei colori e farlo gioire come gli altri), spero che ci abbia già pensato la famiglia. Quello non è un contenuto didattico, è un elemento della vita personale, che inizia molti anni prima di andare a scuola. I primi ad avere il dovere morale di accompagnarlo in tal senso sono i genitori... non si può pensare che qualsiasi forma di trasmissione di conoscenze e di esperienze, utili alla vita e alla felicità della persona, sia riconducibile a una materia scolastica, e spetti sempre alla scuola.

E non parlo solo di disabili, ma anche di tutti gli altri.

stando al tuo discorso potremmo chiederci a cosa serva l'insegnamento della L1.  Tutte le famiglie insegnano ai bambini a parlare.

e via di questo passo

E infatti mica partiamo da zero. Sul fatto che le famiglie hanno insegnato ai figli a parlare ci contiamo. L'insegnamento L1 insegna a parlare e scrivere correttamente e con il linguaggio adatto, che in famiglia forse non si impara.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8748
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 5:52 pm

Ire ha scritto:
Scuola è Istituzione Educativa Pubblica che si deve occupare dell'insegnamento dell'insegnabile  tramite persone preparate ad insegnare ciascuna un ambito

Esistono ambiti di trasmissione di conoscenze che non hanno niente a che fare con l'insegnamento scolastico, ma con la sopravvivenza quotidiana di base, o con la vita relazionale e sociale fuori dalla scuola, fattene una ragione.

A leggere l'orologio, ad attraversare una strada, a lavarci i denti, a legarci le scarpe, a usare utensili domestici, a interiorizzare una base minima di codici di comportamento sociale in contesti diversi, tutti noi l'abbiamo imparato dai genitori e non dalla scuola.

Se l'insegnamento di qualsiasi cosa spettasse solo alle istituzioni educative pubbliche, allora per coerenza si dovrebbero sottrarre i figli ai genitori subito dopo la nascita e allevarli in convitti statali tutti identici.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:41 pm

niente spetta solo alle istituzioni educative.

La conoscenza di qualsiasi cosa può essere approfondita, migliorata e resa più fruibile dalle (persone abilitate al loro insegnamento) istituzioni educative

Continuando con l'esempio un po' così del cieco e dei colori:

la famiglia certo dirà al bambino che il mondo è colorato ma potrebbe non avere le competenze adeguate a fargli sperimentare il sapore del colore e quindi a fargli comprendere meglio cosa significhi "colorato". Un esperto quelle competenze le dovrebbe avere.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 20220
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:46 pm

Ire ha scritto:
Non potrei mai pretendere di insegnare ad un cieco a vedere i colori secondo la definizione standard ma ho il dovere quasi morale di raccontare ad un cieco che il mondo non è in bianco e nero.  Ho il dovere quasi morale di raccontargli che il rosso del maglione che indossa ha lo stesso sapore di una ciliegia.

Ho il dovere quasi morale di accompagnarlo al "sapore" del colore.  Affinchè possa vivere e gioire insieme agli altri.  Non vedrà i colori con gli occhi? pazienza.  Userà gli altri sensi.

E spendere per questo insegnamento non è sicuramente buttare via soldi
Immagino che quando gli spiegherai che il rosso del tramonto ha anche'esso il sapore della ciliegia si confonderà un pochetto e se poi verrà a sapere che le arance rosse di sicilia sono anch'esse rosse ma che non sanno di ciliegia andrà in tilt; ma contenta tu .....
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:49 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
Non potrei mai pretendere di insegnare ad un cieco a vedere i colori secondo la definizione standard ma ho il dovere quasi morale di raccontare ad un cieco che il mondo non è in bianco e nero.  Ho il dovere quasi morale di raccontargli che il rosso del maglione che indossa ha lo stesso sapore di una ciliegia.

Ho il dovere quasi morale di accompagnarlo al "sapore" del colore.  Affinchè possa vivere e gioire insieme agli altri.  Non vedrà i colori con gli occhi? pazienza.  Userà gli altri sensi.

E spendere per questo insegnamento non è sicuramente buttare via soldi
Immagino che quando gli spiegherai che il rosso del tramonto ha anche'esso il sapore della ciliegia si confonderà un pochetto e se poi verrà a sapere che le arance rosse di sicilia sono anch'esse rosse ma che non sanno di ciliegia andrà in tilt; ma contenta tu .....


Lasciamo perdere che, come ho detto poi, si tratta di un esempio...

a Bologna si dice (e niente è più vero) : piuttosto che niente è meglio piuttosto
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:50 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Se un ragazzo è cieco, a dargli il più possibile di informazioni alternative per compensare la mancanza di esperienza visiva, e farsi un'idea di come sia fatto il mondo (anche con l'obiettivo di fargli assaggiare il sapore dei colori e farlo gioire come gli altri), spero che ci abbia già pensato la famiglia. Quello non è un contenuto didattico, è un elemento della vita personale, che inizia molti anni prima di andare a scuola. I primi ad avere il dovere morale di accompagnarlo in tal senso sono i genitori... non si può pensare che qualsiasi forma di trasmissione di conoscenze e di esperienze, utili alla vita e alla felicità della persona, sia riconducibile a una materia scolastica, e spetti sempre alla scuola.

E non parlo solo di disabili, ma anche di tutti gli altri.

stando al tuo discorso potremmo chiederci a cosa serva l'insegnamento della L1.  Tutte le famiglie insegnano ai bambini a parlare.

e via di questo passo

E infatti mica partiamo da zero. Sul fatto che le famiglie hanno insegnato ai figli a parlare ci contiamo. L'insegnamento L1 insegna a parlare e scrivere correttamente e con il linguaggio adatto, che in famiglia forse non si impara.

esattamente mac
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
avidodinformazioni



Messaggi : 20220
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:51 pm

Ire ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Ire ha scritto:
Non potrei mai pretendere di insegnare ad un cieco a vedere i colori secondo la definizione standard ma ho il dovere quasi morale di raccontare ad un cieco che il mondo non è in bianco e nero.  Ho il dovere quasi morale di raccontargli che il rosso del maglione che indossa ha lo stesso sapore di una ciliegia.

Ho il dovere quasi morale di accompagnarlo al "sapore" del colore.  Affinchè possa vivere e gioire insieme agli altri.  Non vedrà i colori con gli occhi? pazienza.  Userà gli altri sensi.

E spendere per questo insegnamento non è sicuramente buttare via soldi
Immagino che quando gli spiegherai che il rosso del tramonto ha anche'esso il sapore della ciliegia si confonderà un pochetto e se poi verrà a sapere che le arance rosse di sicilia sono anch'esse rosse ma che non sanno di ciliegia andrà in tilt; ma contenta tu .....


Lasciamo perdere che, come ho detto poi, si tratta di un esempio...

a Bologna si dice (e niente è più vero) :  piuttosto che niente è meglio piuttosto
O ma io non sono per il niente, io sono per il raggiungibile, che a volte è davvero tanto, troppo, impossibile da presentare tutto; per questo non perderei tempo in minchiate come il sapore dei colori.
Tornare in alto Andare in basso
Online
@melia

avatar

Messaggi : 1732
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:53 pm

Veramente quando Ire ha parlato del sapore del rosso ho pensato al peperoncino, che, secondo me, dà maggiormente l'idea del fuoco.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6354
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 6:53 pm

mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Se un ragazzo è cieco, a dargli il più possibile di informazioni alternative per compensare la mancanza di esperienza visiva, e farsi un'idea di come sia fatto il mondo (anche con l'obiettivo di fargli assaggiare il sapore dei colori e farlo gioire come gli altri), spero che ci abbia già pensato la famiglia. Quello non è un contenuto didattico, è un elemento della vita personale, che inizia molti anni prima di andare a scuola. I primi ad avere il dovere morale di accompagnarlo in tal senso sono i genitori... non si può pensare che qualsiasi forma di trasmissione di conoscenze e di esperienze, utili alla vita e alla felicità della persona, sia riconducibile a una materia scolastica, e spetti sempre alla scuola.

E non parlo solo di disabili, ma anche di tutti gli altri.

stando al tuo discorso potremmo chiederci a cosa serva l'insegnamento della L1.  Tutte le famiglie insegnano ai bambini a parlare.

e via di questo passo

E infatti mica partiamo da zero. Sul fatto che le famiglie hanno insegnato ai figli a parlare ci contiamo. L'insegnamento L1 insegna a parlare e scrivere correttamente e con il linguaggio adatto, che in famiglia forse non si impara.

e infatti la scuola mica "insegna la L1", fa educazione linguistica a alunni italofoni, altrimenti avrebbero ragione quelli che pretendono che gli alunni stranieri neoarrivati vadano tutti in prima elementare per imparare la lingua, e tutti i docenti di italiano della scuola pubblica in Italia sarebbero potenziali insegnanti di italiano L2
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:01 pm

lucetta10 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ire ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
Se un ragazzo è cieco, a dargli il più possibile di informazioni alternative per compensare la mancanza di esperienza visiva, e farsi un'idea di come sia fatto il mondo (anche con l'obiettivo di fargli assaggiare il sapore dei colori e farlo gioire come gli altri), spero che ci abbia già pensato la famiglia. Quello non è un contenuto didattico, è un elemento della vita personale, che inizia molti anni prima di andare a scuola. I primi ad avere il dovere morale di accompagnarlo in tal senso sono i genitori... non si può pensare che qualsiasi forma di trasmissione di conoscenze e di esperienze, utili alla vita e alla felicità della persona, sia riconducibile a una materia scolastica, e spetti sempre alla scuola.

E non parlo solo di disabili, ma anche di tutti gli altri.

stando al tuo discorso potremmo chiederci a cosa serva l'insegnamento della L1.  Tutte le famiglie insegnano ai bambini a parlare.

e via di questo passo

E infatti mica partiamo da zero. Sul fatto che le famiglie hanno insegnato ai figli a parlare ci contiamo. L'insegnamento L1 insegna a parlare e scrivere correttamente e con il linguaggio adatto, che in famiglia forse non si impara.

e infatti la scuola mica "insegna la L1", fa educazione linguistica a alunni italofoni, altrimenti avrebbero ragione quelli che pretendono che gli alunni stranieri neoarrivati vadano tutti in prima elementare per imparare la lingua, e tutti i docenti di italiano della scuola pubblica in Italia sarebbero potenziali insegnanti di italiano L2

anche a te rispondo:

esattamente.

Ed è proprio quello che dicevo a paniscus che accollava alla famiglia la presentazione del mondo al bimbo cieco.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:08 pm

@melia ha scritto:
Veramente quando Ire ha parlato del sapore del rosso ho pensato al peperoncino, che, secondo me, dà maggiormente l'idea del fuoco.

Se hai seguito il discorso, amelia, sai che il tutto è nato da avido che sosteneva fosse inutile o impossibile o non remunerativo insegnare i colori ad un non vedente e anche avido stava facendo un esempio.

Ho preso il suo esempio e l'ho portato avanti non sapendo bene quanto fattibile sia in realtà però...

tu dici "peperoncino" per il rosso, e ci sta benissimo

io invece ho pensato alla ciliegia perchè spesso passa sotto casa mia una auto storica di un color amarena talmente gustoso che sento in bocca il sapore del ghiacciolo all'amarena che consumavo da bambina.

Ecco da dove viene il sapore del colore : - )


Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
ushikawa

avatar

Messaggi : 3624
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:09 pm

ma certo, insegniamo ai non vedenti 'ste cose invece di leggere, scrivere o fare di conto...

Se proprio vi piacciono le sinestesie, qual è allora il colore delle puzzette? I minion le fanno verdi, in alcuni cartoni animati sono marroni...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9887
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:19 pm

ushikawa ha scritto:
ma certo, insegniamo ai non vedenti 'ste cose invece di leggere, scrivere o fare di conto...

Se proprio vi piacciono le sinestesie, qual è allora il colore delle puzzette? I minion le fanno verdi, in alcuni cartoni animati sono marroni...

quanto siete noiosi e attaccati al dito!

In ogni caso: per quale motivo il non vedente deve imparare solo a leggere, scrivere e far di conto mentre gli altri si infarinano un po' anche di arte, di musica o di educazione motoria?

Non possono fare come gli altri?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
donadoni



Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 21.04.16

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:44 pm

si lo possono fare...." diversamente", questo comporta però delle competenze che la scuola pubblica non ha, alle superiori se ho un non vedente posso usare gli mp3 o permettergli di usare il registratore per ascoltare la lezione di filosofia, ma come fa il collega di storia dell'arte a dare un mp3 che descrive forme dimensioni prospettiva colori di un quadro a un non vedente? per far che ? per imparare a pappagallo quello che dice l'mp3?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20220
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:50 pm

Ire ha scritto:
ushikawa ha scritto:
ma certo, insegniamo ai non vedenti 'ste cose invece di leggere, scrivere o fare di conto...

Se proprio vi piacciono le sinestesie, qual è allora il colore delle puzzette? I minion le fanno verdi, in alcuni cartoni animati sono marroni...

quanto siete noiosi e attaccati al dito!

In ogni caso:  per quale motivo il non vedente deve imparare solo a leggere, scrivere e far di conto mentre gli altri  si infarinano un po' anche di arte, di musica o di educazione motoria?

Non possono fare come gli altri?
No, è cieco, non può fare come gli altri.

Io vorrei volare, se divento imperatore dell'universo faccio una legge che obblighi la scuola a fare classi con uomini e falchi e che insegni a volare anche agli uomini; che dici ? Basterà una legge no ? Se la legge c'è va rispettata.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20220
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale   Mar Ago 29, 2017 7:52 pm

donadoni ha scritto:
si lo possono fare...." diversamente", questo comporta però delle competenze che la scuola pubblica non ha, alle superiori se ho un non vedente posso usare gli mp3 o permettergli di usare il registratore per ascoltare la lezione di filosofia, ma come fa il collega di storia dell'arte a dare un mp3 che descrive forme dimensioni prospettiva colori di un quadro a un non vedente? per far che ? per imparare a pappagallo quello che dice l'mp3?
Quindi per certe cose le compresenze non bastano ed è inutile prevederle; magari si può organizzare una compresenza tra docente di braille e docente di swahili; secondo me sarebbe molto più proficuo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Difficolta' alunno Dsa e comprensione genere testuale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 12Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 5, 6, 7 ... 10, 11, 12  Seguente
 Argomenti simili
-
» Esiste un genere musicale migliore di un altro?
» la strada della "strada per un sogno"...se diventasse un'associazione?
» L'allievo supera sempre il maestro
» quando mi chiedono una rico del genere!!
» Presentazione dei Professori e degli alunni.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: