Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Scuola70



Messaggi : 915
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Dom Ago 27, 2017 7:58 pm

Promemoria primo messaggio :

Secondo la vostra esperienza l'anzianità di servizio e il fatto di insegnare da molto tempo (specie nello stesso Istituto) fa diminuire la passione e l'entusiasmo per la professione docente e predispone al burn-out? Molti colleghi dicono che il fattore anzianità incide, poiché l'abitudine e soprattutto il fatto di constatare le magagne del sistema scolastico porta a rassegnazione, cinismo, e in casi estremi a demotivazione forte. Io non sono sicuro che sia vero, poiché se è vero che un giovane può avere di per sé più entusiasmo è anche vero che spesso è destinato a scontrarsi con la realtà ed esso si tramuta a volte in delusione, invece un insegnante anziano ha dalla sua l'esperienza e ciò può anche dargli maggiori soddisfazioni. Tuttavia anche statisticamente il burn-out colpisce docenti anziani e prossimi alla pensione. Voi come la pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:19 am

Francesca4 ha scritto:

In ogni caso non penso dipenda dalla disciplina e meno che mai dal diritto e l'economia che continuano ad appassionarmi come il primo giorno all'università: il primo amore  non si scorda mai.

Non è la disciplina in sè, è la monotonia. Se insegni ogni anno a 4 prime e 5 seconde o viceversa, e gli argomenti da svolgere sono sempre quelli, dopo 5 o 6 anni umanamente non se ne può più. Lo stesso accadrebbe ad un insegnante di lettere che, ad esempio, avesse sempre e solo latino al biennio: ogni anno ripeterebbe le stesse declinazioni, coniugazioni e regole varie a 3 prime e 3 seconde. Dopo un po' io sbroccherei.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:23 am

ushikawa ha scritto:
Riprendere tutto ogni anno è il modo giusto per non annoiarsi.
Mai rifare le stesse lezioni per due anni di seguito.
E se noi siamo sotto sotto annoiati figuriamoci quanto possano esserlo i ragazzi.

Questo è possibile solo se si varia materia e classe, trattando ogni anno argomenti diversi. Se ogni anno devi insegnare Catullo, puoi variare un minimo ma i testi fondamentali sempre quelli sono. Più di tanto non si scappa.
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:24 am

chicca70 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
chicca70 ha scritto:
È rarissimo che io svolga lo stesso programma per due anni di seguito.

io non svolgo MAI lo stesso programma per due anni consecutivi; addirittura, in preparazione agli esami, svolgo due programmi diversi nelle due terze durante lo stesso anno scolastico

lo faccio per andare incontro alle esigenze della classe ma anche perchè io, per prima, mi annoio ad affrontare sempre gli stessi argomenti

Deciditi: o segui il libro, come sostieni di fare, o svolgi programmi sempre diversi. Le due cose non sono assolutamente compatibili, soprattutto in un a lingua straniera alle medie.
Io intendevo un'altra cosa: rarissimamente ho la stessa materia nella stessa classe per due anni di seguito. Esempio: lo scorso anno ho avuto italiano in una terza, dopo 6 anni che non insegnavo italiano in terza. Magari potranno passare altri 6 anni prima che torni a parlare di Petrarca e Boccaccio. In questa situazione, occorre riprendere tutto ogni anno.

intendevo che non faccio mai la stessa parte di civiltà. quella la decido in base alla tesina che portano gli studenti agli orali e di cui non ho un libro specifico.

ovvio che la parte grammaticale è sempre quella e questo mi va benissimo perchè mi piace e per quanto riguarda il lessico e le funzioni li faccio ma non tutti. può essere che un anno ne faccio alcuni ed un altro anno ne faccio altri a seconda del tempo che ho e di altri fattori; poi, ovvio, che anche in questo caso, ci sono quelli che ritengo fondamentali e che affronto ogni anno.

il libro lo seguo ma fino ad un certo punto. mi allontano molto io dal libro di testo; per me è solo un punto di partenza o di arrivo
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:31 am

ushikawa ha scritto:
Mai rifare le stesse lezioni per due anni di seguito.

le stesse lezioni non si possono fare per due anni di seguito perchè le classi sono diverse e bisogna necessariamente tarare tutto in base alla classe che si ha davanti

voglio dire , giusto per fare un esempio, che se uno stesso argomento una classe ci mette un tempo X per assimilarlo, può essere che un' altra classe ci metta un tempo Y per assimilarlo. e questo, influisce, sugli argomenti che verranno affrontanti successivamente
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:35 am

macchinetta ha scritto:
chicca70 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
chicca70 ha scritto:
È rarissimo che io svolga lo stesso programma per due anni di seguito.

io non svolgo MAI lo stesso programma per due anni consecutivi; addirittura, in preparazione agli esami, svolgo due programmi diversi nelle due terze durante lo stesso anno scolastico

lo faccio per andare incontro alle esigenze della classe ma anche perchè io, per prima, mi annoio ad affrontare sempre gli stessi argomenti

Deciditi: o segui il libro, come sostieni di fare, o svolgi programmi sempre diversi. Le due cose non sono assolutamente compatibili, soprattutto in un a lingua straniera alle medie.
Io intendevo un'altra cosa: rarissimamente ho la stessa materia nella stessa classe per due anni di seguito. Esempio: lo scorso anno ho avuto italiano in una terza, dopo 6 anni che non insegnavo italiano in terza. Magari potranno passare altri 6 anni prima che torni a parlare di Petrarca e Boccaccio. In questa situazione, occorre riprendere tutto ogni anno.

intendevo che non faccio mai la stessa parte di civiltà. quella la decido in base alla tesina che portano gli studenti agli orali e di cui non ho un libro specifico.

ovvio che la parte grammaticale è sempre quella e questo mi va benissimo perchè mi piace e per quanto riguarda il lessico e le funzioni li faccio ma non tutti. può essere che un anno ne faccio alcuni ed un altro anno ne faccio altri a seconda del tempo che ho e di altri fattori; poi, ovvio, che anche in questo caso, ci sono quelli che ritengo fondamentali e che affronto ogni anno.

il libro lo seguo ma fino ad un certo punto. mi allontano molto io dal libro di testo; per me è solo un punto di partenza o di arrivo

Quindi il programma è sempre lo stesso al 90% per 3 classi ogni anno. Cambiano solo le sfumature e poco altro. Io parlo di argomenti diversi, appartenenti ad epoche diverse, con tutto diverso.
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:44 am

chicca70 ha scritto:
Francesca4 ha scritto:

In ogni caso non penso dipenda dalla disciplina e meno che mai dal diritto e l'economia che continuano ad appassionarmi come il primo giorno all'università: il primo amore  non si scorda mai.

Non è la disciplina in sè, è la monotonia. Se insegni ogni anno a 4 prime e 5 seconde o viceversa, e gli argomenti da svolgere sono sempre quelli, dopo 5 o 6 anni umanamente non se ne può più. Lo stesso accadrebbe ad un insegnante di lettere che, ad esempio, avesse sempre e solo latino al biennio: ogni anno ripeterebbe le stesse declinazioni, coniugazioni e regole varie a 3 prime e 3 seconde. Dopo un po' io sbroccherei.

Molto dipende da come decidi di fare lezione: effettivamente se vuoi improntare la spiegazione sui tecnicismi giuridici la noia può essere mortale anche per il prof di diritto, credimi.
Diversamente l'ora è molto più stimolante se parti dalle notizie contemporanee e prepari lezioni sulla lettura dei quotidiani per arrivare all'istituto giuridico che ti interessa esaminare,pensa alla cronaca giudiziaria e ai suoi collegamenti con la costituzione e il diritto penale ad esempio, ti assicuro che gli interventi dei ragazzi non mancano.
Per l'economia il discorso è ancora più semplice per cui,ad esempio, le nozioni base di macroeconomia e microeconomia le attingi direttamente dall'articolo di giornale che parla di PIL, DEFICIT, IMPRESE, CONSUMATORI e quant'altro: questa volta però con l'ausilio di un prof che è un tecnico della materia e ti spiega il significato di quei termini ed il funzionamento di quei meccanismi.
E questo senza parlare della codocenza, quando trovi colleghi disposti ad affrontare un argomento con taglio multidisciplinare dove puoi proporre lezioni di letteratura e diritto, filosofia e diritto, matematica ed economia, scienze umane, diritto ed economia. Di esempi ce ne sono a decine.


Ultima modifica di Francesca4 il Lun Ago 28, 2017 9:39 am, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:50 am

chicca70 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
chicca70 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
chicca70 ha scritto:
È rarissimo che io svolga lo stesso programma per due anni di seguito.

io non svolgo MAI lo stesso programma per due anni consecutivi; addirittura, in preparazione agli esami, svolgo due programmi diversi nelle due terze durante lo stesso anno scolastico

lo faccio per andare incontro alle esigenze della classe ma anche perchè io, per prima, mi annoio ad affrontare sempre gli stessi argomenti

Deciditi: o segui il libro, come sostieni di fare, o svolgi programmi sempre diversi. Le due cose non sono assolutamente compatibili, soprattutto in un a lingua straniera alle medie.
Io intendevo un'altra cosa: rarissimamente ho la stessa materia nella stessa classe per due anni di seguito. Esempio: lo scorso anno ho avuto italiano in una terza, dopo 6 anni che non insegnavo italiano in terza. Magari potranno passare altri 6 anni prima che torni a parlare di Petrarca e Boccaccio. In questa situazione, occorre riprendere tutto ogni anno.

intendevo che non faccio mai la stessa parte di civiltà. quella la decido in base alla tesina che portano gli studenti agli orali e di cui non ho un libro specifico.

ovvio che la parte grammaticale è sempre quella e questo mi va benissimo perchè mi piace e per quanto riguarda il lessico e le funzioni li faccio ma non tutti. può essere che un anno ne faccio alcuni ed un altro anno ne faccio altri a seconda del tempo che ho e di altri fattori; poi, ovvio, che anche in questo caso, ci sono quelli che ritengo fondamentali e che affronto ogni anno.

il libro lo seguo ma fino ad un certo punto. mi allontano molto io dal libro di testo; per me è solo un punto di partenza o di arrivo

Quindi il programma è sempre lo stesso al 90% per 3 classi ogni anno. Cambiano solo le sfumature e poco altro. Io parlo di argomenti diversi, appartenenti ad epoche diverse, con tutto diverso.

gli argomenti grammaticali sono quelli; di libro in libro cambiano il lessico e le funzioni. inoltre cambiano i dialoghi, i brani, ecc.

quest' anno utilizzo lo stesso libro dello scorso anno mentre da precaria cambiando scuola ogni anno cambiavo anche il libro e mi andava benissimo (ma questo non è stato possibile; vabbè, meglio così ;-))) )

io decido di non fare i brani del libro o di sostituirli con altri a seconda delle situazioni.



Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 8:52 am

ora devo andare ma vi seguo dal telefonino anche se non scrivo
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 9:06 am

macchinetta ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
...e ancora non ho nemmeno bisogno né della tinta per capelli né degli occhiali da presbite, quindi posso fare finta di essere QUASI uguale a prima  : - )

beata te! io sono 'costretta' a fare la tinta da parecchi anni e, precisamente, da 6-7 anni senza contare che avrei dovuto iniziare molto tempo (molti anni) prima.


...però a dovermi arrendere agli occhiali ci sono quasi, eh
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9133
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 9:14 am

Io invece mi sono organizzata con una serie di lezioni per la lim. Uguali in parallelo per le varie classi.
Spesso mi è capitato di avere in orario magari due terze di fila e quindi ho fatto per tutto l'anno lezioni uguali addirittura nello stesso giorno.
Non mi infastidisce, anzi lo trovo rilassante.
Il mio programma è piuttosto definito, soprattutto nella parte teorica: in prima spiego X in seconda spiego Y e in terza Z.
Ma io adoro xyz quindi parlarne e riparlarne è un piacere.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5682
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 10:10 am

paniscus_2.0 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
...e ancora non ho nemmeno bisogno né della tinta per capelli né degli occhiali da presbite, quindi posso fare finta di essere QUASI uguale a prima  : - )

beata te! io sono 'costretta' a fare la tinta da parecchi anni e, precisamente, da 6-7 anni senza contare che avrei dovuto iniziare molto tempo (molti anni) prima.


...però a dovermi arrendere agli occhiali ci sono quasi, eh

Da lì, poi, è tutta una discesa :-(

Appena li metti, noterai che la vista peggiora rapidamente, perché l'occhio non si sforza più. Ma non c'è alternativa.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 11:09 am

mac67 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
...e ancora non ho nemmeno bisogno né della tinta per capelli né degli occhiali da presbite, quindi posso fare finta di essere QUASI uguale a prima  : - )

beata te! io sono 'costretta' a fare la tinta da parecchi anni e, precisamente, da 6-7 anni senza contare che avrei dovuto iniziare molto tempo (molti anni) prima.


...però a dovermi arrendere agli occhiali ci sono quasi, eh

Da lì, poi, è tutta una discesa :-(

Appena li metti, noterai che la vista peggiora rapidamente, perché l'occhio non si sforza più. Ma non c'è alternativa.

Che prospettiva : -((
Per ora io leggo ancora benissimo, in compenso sono miope dall'infanzia, anche se, a parte la guida e il teatro, non porto gli occhiali. Il mondo vicino a me è chiarissimo, quello lontano rimane avvolto nella nebbia.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8755
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 11:35 am

Ah, è per quello che da vicino ci vedi benissimo... è compensato dalla miopia!  : - )
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 11:41 am

Non vorrei che il topic degenerasse in ospizio 2.0 ma devo sottolineare che i piccoli problemi della vista sono nulla rispetto a quelli dell'udito: insegnare senza sentire bene è a volte davvero difficile (e il problema che ho io è comunque minimo).
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8

avatar

Messaggi : 2625
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 11:57 am

tellina ha scritto:
Io invece mi sono organizzata con una serie di  lezioni  per la lim. Uguali in parallelo per le varie classi.
Spesso mi è capitato di avere in orario magari due terze di fila e quindi ho fatto per tutto l'anno lezioni uguali addirittura nello stesso giorno.
Non mi infastidisce, anzi lo trovo rilassante.
Il mio programma è piuttosto definito, soprattutto nella parte teorica: in prima spiego X in seconda spiego Y e in terza Z.
Ma io adoro xyz quindi parlarne e riparlarne è un piacere.

Idem
Inoltre, le lezioni poi non risultano mai identiche le une alle altre, se si interagisce con la classe quel tanto per far emergere osservazioni sempre nuove. Questo almeno in Storia dell'Arte, col Disegno tecnico c'è poco da variare, purtroppo, alle medie era di gran lunga più entusiasmante la parte pratica (un po' mi manca).
Vero anche che il mo precariato è fatto di incarichi brevi e solo col ruolo sto testando la mia resistenza alla malloppa di un programma da svolgere per intero e il più possibile completo nei tempi previsti, però direi che ci sto.

Osservazione/riflessione/domanda rivolta ai colleghi che per vari motivi hanno fatto esperienza breve o lunga in un Istituto Professionale:
Io la ritengo una esperienza che dovrebbero fare tutti, perché probabilmente più efficace di tanti corsi di formazione al fine di comprendere davvero le possibili difficoltà di gestione di una classe e per valutare col giusto metro di giudizio tutte le altre esperienze. Voi cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9133
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 12:04 pm

io ho lavorato solo alle medie ciccio...
ma le medie possono essere mooooooolto differenti tra loro.
in alcuni casi direi molto simili ad un professionale (di quelli tosti), sia per età degli iscritti sia per la loro voglia...inesistente di stare a scuola.
confermo la variabilità della lezione frontale in arte. si può piacevolmente spaziare anche facendo mille volte la stessa lezione dicendo, di base, le stesse identiche cose.
più che l'esperienza nei professionali io consiglio (e vorrei forse obbligatoria per legge) l'esperienza su sostegno. magari anche a cicli ripetuti, una sorta di alternanza.
solo chi ha lavorato anche su sos può capire, includere, collaborare al meglio con i colleghi di sostegno realizzando compresenze sempre produttive.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8

avatar

Messaggi : 2625
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 12:13 pm

tellina ha scritto:
io ho lavorato solo alle medie ciccio...
ma le medie possono essere mooooooolto differenti tra loro.
in alcuni casi direi molto simili ad un professionale (di quelli tosti), sia per età degli iscritti sia per la loro voglia...inesistente di stare a scuola.
confermo la variabilità della lezione frontale in arte. si può piacevolmente spaziare anche facendo mille volte la stessa lezione dicendo, di base, le stesse identiche cose.
più che l'esperienza nei professionali io consiglio (e vorrei forse obbligatoria per legge) l'esperienza su sostegno. magari anche a cicli ripetuti, una sorta di alternanza.
solo chi ha lavorato anche su sos può capire, includere, collaborare al meglio con i colleghi di sostegno realizzando compresenze sempre produttive.

Vero, ricordo certe medie nella periferia del capoluogo... però nonostante fossero fisicamente stancanti le trovavo una bella sfida.

Sul sostegno (anch'io gli ultimi 2 anni prima del ruolo lavoravo prevalentemente su quello) come formazione necessaria sono ancora più d'accordo. Più conosco colleghi vari e più noto questa carenza in alcuni, un atteggiamento... che definirei al lmite dell'odioso in talune occasioni.
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 12:14 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
...e ancora non ho nemmeno bisogno né della tinta per capelli né degli occhiali da presbite, quindi posso fare finta di essere QUASI uguale a prima  : - )

beata te! io sono 'costretta' a fare la tinta da parecchi anni e, precisamente, da 6-7 anni senza contare che avrei dovuto iniziare molto tempo (molti anni) prima.


...però a dovermi arrendere agli occhiali ci sono quasi, eh

pure io inizio ad avere i miei problemini da questo punto di vista... eppure sono ancora abbastanza giovane... :-(
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 12:19 pm

Ciccio.8 ha scritto:

Osservazione/riflessione/domanda rivolta ai colleghi che per vari motivi hanno fatto esperienza breve o lunga in un Istituto Professionale:
Io la ritengo una esperienza che dovrebbero fare tutti, perché probabilmente più efficace di tanti corsi di formazione al fine di comprendere davvero le possibili difficoltà di gestione di una classe e per valutare col giusto metro di giudizio tutte le altre esperienze. Voi cosa ne pensate?

Non ho ancora fatto esperienza in un professionale, anche se mi piacerebbe provare, penso sia una sorta di zona di frontiera per quanto concerne l'utenza, almeno così mi riferiscono i colleghi.
In questi due anni ho lavorato sia alle medie che in un liceo: entrambe esperienze assai gratificanti, a volte quando ero in classe con gli alunni mi identificavo nella loro situazione e la mente correva al tempo in cui anch'io ero una giovane studentessa del classico ed allora il rapporto diventava davvero simbiotico :-)
Tornare in alto Andare in basso
dormopoco



Messaggi : 454
Data d'iscrizione : 12.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 12:19 pm

tellina ha scritto:
Io invece mi sono organizzata con una serie di  lezioni  per la lim. Uguali in parallelo per le varie classi.
Spesso mi è capitato di avere in orario magari due terze di fila e quindi ho fatto per tutto l'anno lezioni uguali addirittura nello stesso giorno.
Non mi infastidisce, anzi lo trovo rilassante.
Il mio programma è piuttosto definito, soprattutto nella parte teorica: in prima spiego X in seconda spiego Y e in terza Z.
Ma io adoro xyz quindi parlarne e riparlarne è un piacere.

anch' io cerco di lavorare il più possibile in parallelo ma, allo stesso tempo, cerco di adattarmi alle esigenze della classe.

voglio dire che cerco di fare lo stesso argomento nelle due classi parallele ma che se mi rendo conto che in una delle due classi l' argomento X non è stato ancora assimilato adeguatamente, mi soffermo e faccio recupero mentre nell' altra faccio consolidamento o potenziamento sullo/dello stesso argomento

e lo stesso dicasi quando 'perdo' un' ora a causa di progetti vari.

cmq questo vale sul programma di lingua vero e proprio, sulla civiltà faccio spesso argomenti diversi pure cercando di lavorare anche lì parallelamente nel senso che lo stesso giorno tratto l' argomento X in una terza e l' argomento Y nell' altra terza
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 12:22 pm

Ciccio.8 ha scritto:
tellina ha scritto:
io ho lavorato solo alle medie ciccio...
ma le medie possono essere mooooooolto differenti tra loro.
in alcuni casi direi molto simili ad un professionale (di quelli tosti), sia per età degli iscritti sia per la loro voglia...inesistente di stare a scuola.
confermo la variabilità della lezione frontale in arte. si può piacevolmente spaziare anche facendo mille volte la stessa lezione dicendo, di base, le stesse identiche cose.
più che l'esperienza nei professionali io consiglio (e vorrei forse obbligatoria per legge) l'esperienza su sostegno. magari anche a cicli ripetuti, una sorta di alternanza.
solo chi ha lavorato anche su sos può capire, includere, collaborare al meglio con i colleghi di sostegno realizzando compresenze sempre produttive.

Vero, ricordo certe medie nella periferia del capoluogo... però nonostante fossero fisicamente stancanti le trovavo una bella sfida.

Sul sostegno (anch'io gli ultimi 2 anni prima del ruolo lavoravo prevalentemente su quello) come formazione necessaria sono ancora più d'accordo. Più conosco colleghi vari e più noto questa carenza in alcuni, un atteggiamento... che definirei al lmite dell'odioso in talune occasioni.

Concordo, sia per quanto riguarda il sostegno che per quanto riguarda i professionali; faccio le seguenti considerazioni in merito:
1. L'esperienza del sostegno consente di vedere come altri spiegano e permette di imparare a inserirsi in una situazione in cui agli occhi dei ragazzi non hai un ruolo definito e non ti vedono necessariamente come docente; per tale ragione la totalità dei docenti dovrebbe svolgere alcuni anni in questo ruolo. Il punto è però che nessun docente dovrebbe vedere questo come un punto di arrivo ma di partenza e quindi bisognerebbe introdurre come sostengo da anni una maggiore flessibilità tra le classi di concorso e il sostegno: deve esserci la possibilità di muoversi tra materia e sostegno in modo flessibile, senza vincoli quinquennali di tipo feudale e senza dover sentire risibili e inuqisitorie accuse di fare sostegno per trovare una strategia furbetta per il ruolo.
2. L'esperienza dei professionali mette di fronte a situazioni problematiche non riscontrabili ai licei e consente di imparare a mantenere la disciplina anche collaborando in team di docenti e non (perchè le figure come docenti di sostegno, tutor e educatori sono in numero maggiori).
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 2:07 pm

elirpe ha scritto:
Non vorrei che il topic degenerasse in ospizio 2.0 ma devo sottolineare che i piccoli problemi della vista sono nulla rispetto a quelli dell'udito: insegnare senza sentire bene è a volte davvero difficile (e il problema che ho io è comunque minimo).

Ci sono poi alcuni studenti che sussurrano quando vengono interrogati. In quei momenti mi sembra di essere una centenaria sorda.
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 2:11 pm

chicca70 ha scritto:
elirpe ha scritto:
Non vorrei che il topic degenerasse in ospizio 2.0 ma devo sottolineare che i piccoli problemi della vista sono nulla rispetto a quelli dell'udito: insegnare senza sentire bene è a volte davvero difficile (e il problema che ho io è comunque minimo).

Ci sono poi alcuni studenti che sussurrano quando vengono interrogati. In quei momenti mi sembra di essere una centenaria sorda.

E' vero, a me è una cosa che irrita sommamente...
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9133
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 2:17 pm

io ho davvero qualche problema di ipoacusia (genetico pare, mia nonna ha messo l'apparecchio acustico prima dei 50, mia madre ha retto fino ai 60 facendo impazzire tutti noi costretti ad urlare costantemente e a ripetere le cose più volte).
i miei alunni lo sanno e alzano il tono di voce quando mi parlano...quando non lo fanno mi insospettisco subito e cerco di leggere le parole sulle loro labbra, quando funziona...faccio anche un figurone che non guasta mai!
Tornare in alto Andare in basso
cha



Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioTitolo: Re: La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?   Lun Ago 28, 2017 3:34 pm

chicca70 ha scritto:
mac67 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
macchinetta ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
...e ancora non ho nemmeno bisogno né della tinta per capelli né degli occhiali da presbite, quindi posso fare finta di essere QUASI uguale a prima  : - )

beata te! io sono 'costretta' a fare la tinta da parecchi anni e, precisamente, da 6-7 anni senza contare che avrei dovuto iniziare molto tempo (molti anni) prima.


...però a dovermi arrendere agli occhiali ci sono quasi, eh

Da lì, poi, è tutta una discesa :-(

Appena li metti, noterai che la vista peggiora rapidamente, perché l'occhio non si sforza più. Ma non c'è alternativa.

Che prospettiva : -((
Per ora io leggo ancora benissimo, in compenso sono miope dall'infanzia, anche se, a parte la guida e il teatro, non porto gli occhiali. Il mondo vicino a me è chiarissimo, quello lontano rimane avvolto nella nebbia.

mi sono arresa anch'io quando, dettando le espressioni, confondevo gli esponenti e non c'era un risultato che venisse... ma proffff qui c'è alla seconda e non alla terza
Tornare in alto Andare in basso
 
La passione e l'entusiasmo per l'insegnamento cala con gli anni?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» La settimana della passione (parlamentare)
» dubbio sull' insegnamento di certe materie a scuola
» Passione Unghie
» orchidee, che passione
» Info gel color passione unghie

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: