Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
ushikawa

avatar

Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 5:39

Promemoria primo messaggio :

Nell'attesa di un nuovo contratto, dopo il quale probabilmente la questione dovrà essere affrontata in un modo del tutto diverso, constato che il cosiddetto potenziamento, ad oggi, è fonte di innumerevoli problemi di interpretazione normativa, di benessere sul lavoro per i docenti e di organizzazione delle cattedre a livello di provveditorati e di scuole.

I docenti con ore di potenziamento oggi sono impegnati o in sostituzioni o in progettini di dubbia utilità; solo una piccola parte svolge delle attività realmente utili per alunni e scuole e davvero soddisfacenti a livello professionale. Alcuni presidi poi usano le ore di potenziamento per togliere dalle classi i docenti per qualche verso problematici.

Inoltre le ore di potenziamento sono legate alle classi di concorso di ingresso dei famosi potenziatori, che a quanto tutti possono constatare raramente sono quelle sulle quali ci sarebbe davvero bisogno di impiegare risorse e tempo: non è quindi neanche facile dirottare il potenziamento dove ce ne sarebbe effettivamente bisogno.

Ormai però questo benedetto potenziamento è dentro le scuole. Cosa proporreste al MIUR e al legislatore per migliorare la situazione?


Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
giorgio_d



Messaggi : 168
Data d'iscrizione : 02.09.14

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 11:07

il problema credo sia proprio questa incomprensione....il docente lavora 18 alla settimana....ma non è scritto da nessuna parte che debbano essere "di lezione", come dici tu....
Se il ds dice al tal docente, le tue 18 ore di lavoro saranno destinate ad attività di progettazione (vedi: alternaznza scuola-lavoro, progetti europei, e quant'altro), non c'e' nulla di illegale....ti rimando per questo al passaggio che ho gia citato della legge 107.
Ugualmente, il ds potrebbe dire: delle tue 18 ore, xx saranno dedicate ad insegnamento frontale, xy ad attività di "sostegno" (che non è solo quello per gli H e i BES), e yx ad attività di progettazione.

I problemi sono: 1) noi docenti non vogliamo scollarci dalla cattedra, sappiamo fare solo quello e lo faremo a vita;2) i dirigenti spesso operano scelte poco convincenti, sotto il segno della discrezionalità e del favoritismo,per cui anziché distribuire equamente quelle ore di coordinamento/potenziamento/progettazione/"sostegno" tra tutti, le affidano ad uno solo (magari l'ultimo arrivato, che se gli sta male, ilprox anno va via) piuttosto che togliere ore frontali alla docente cinquantenne che poi si "vendicherà".



Si può far rientrare l'attività alternanza scuola lavoro nelle 18 ore settimanali di lezione? Direi di no, Chi dice il contrario, mostri un documento ministeriale a supporto.

In linea di principio, spalmare le ore di lezione in classe a tutti i docenti è la soluzione migliore. Poi nella realtà si scopre che le cose sono più complesse.[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 11:13

giorgio_d ha scritto:
il problema credo sia proprio questa incomprensione....il docente lavora 18 alla settimana....ma non è scritto da nessuna parte che debbano essere "di lezione", come dici tu....

Magari cambieranno il contratto, ma per ora è scritto così.
Tornare in alto Andare in basso
Online
ushikawa

avatar

Messaggi : 3533
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 11:17

Io credo che sia solo una pia illusione pensare che "spalmare" su tutti i docenti gli adempimenti sgraditi possa abbassare il tasso di discrezionalità o di inefficienza.

Come credo che trarremmo solo svantaggi nel trasformarci da professionisti dell'insegnamento, se vuoi anche "attaccati alla cattedra", in factotum. Tra gli svantaggi quello evidente che si lascerebbero ancora più i dirigenti con le mani libere per compiere abusi: tu mi stai antipatico e ti metto 18 ore su sostegno, tu in classe sei secondo me incapace ti metto 18 ore su progetti PON, a te in classe non ti ci posso mettere perché me l'ha già chiesto l'amichetta mia e quindi ti metto in affiancamento nelle classi con molti bes-dsa, a te invece che sei proprio l'ultimo stronzo ti tengo 18 ore a fare le sostituzioni.

La logica di queste proposte, che non a caso vengono da Elirpe (un filosofo!!!), è questa: siccome c'è chi sta meglio e chi sta peggio, facciamo stare tutti peggio, così ci sarà più giustizia.

Io preferisco seguire la logica opposta: cerchiamo di stare tutti meglio, piuttosto. E' la logica che ha funzionato negli anni '50 e '60 in Europa e soprattutto in Italia; l'altra logica è quella dell'Unione Sovietica e degli alimentari e delle tavole tristi e sguarniti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
elirpe



Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 12:06

ushikawa ha scritto:
sono totalmente in disaccordo con la proposta di elirpe

il docente di materia non è un saltimbanco o un factotum, l'insegnamento della materia deve rimanere il fulcro della sua identità professionale; pensare il contrario vuol dire assecondare la deriva verso il basso sia degli insegnamenti che degli apprendimenti; allo stesso modo l'insegnante di sostegno dovrebbe avere una sua formazione specifica.

Quello che propongo io è molto più semplice: scorporare dalle 18 ore, ove possibile, una quota per progetti curricolari e una seconda quota per attività burocratiche; se non è possibile scorporare andrebbero riconosciuti dei veri straordinari, cosa che andrebbe fatta sempre per ore a disposizione e ore di supplenza.


Dio non ti ha creato curricolare, anche tu ti arrichiresti ad avere stimoli diversi e a vedere la scuola da un'ottica differente...
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 12:08

ushikawa ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ushikawa ha scritto:
sono totalmente in disaccordo con la proposta di elirpe
Idem, fosse per lui poichè i cessi devono essere puliti allora i docenti devono occuparsi anche di quello visto che gli ATA sono troppo pochi.

Per Elirpe, si sa, guadagniamo troppo e lavoriamo poco

Guadagnamo il giusto (ma si può e si deve migliorare); non lavoriamo poco ma abbiamo troppe ferie.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 12:15

elirpe ha scritto:
ushikawa ha scritto:
sono totalmente in disaccordo con la proposta di elirpe

il docente di materia non è un saltimbanco o un factotum, l'insegnamento della materia deve rimanere il fulcro della sua identità professionale; pensare il contrario vuol dire assecondare la deriva verso il basso sia degli insegnamenti che degli apprendimenti; allo stesso modo l'insegnante di sostegno dovrebbe avere una sua formazione specifica.

Quello che propongo io è molto più semplice: scorporare dalle 18 ore, ove possibile, una quota per progetti curricolari e una seconda quota per attività burocratiche; se non è possibile scorporare andrebbero riconosciuti dei veri straordinari, cosa che andrebbe fatta sempre per ore a disposizione e ore di supplenza.


Dio non ti ha creato curricolare, anche tu ti arrichiresti ad avere stimoli diversi e a vedere la scuola da un'ottica differente...

Poche storie: il concorso con cui sono stato assunto era basato sul curricolare, con annessi e connessi.

Di alternanza scuola-lavoro non voglio saperne nulla finché non sono costretto. Se volevo fare l'incubatore di impresa, l'avrei fatto (ho amici che lo fanno), invece di farlo a scuola in cambio di quattro spiccioli.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2901
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 12:46

elirpe ha scritto:
ushikawa ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
ushikawa ha scritto:
sono totalmente in disaccordo con la proposta di elirpe
Idem, fosse per lui poichè i cessi devono essere puliti allora i docenti devono occuparsi anche di quello visto che gli ATA sono troppo pochi.

Per Elirpe, si sa, guadagniamo troppo e lavoriamo poco

Guadagnamo il giusto (ma si può e si deve migliorare); non lavoriamo poco ma abbiamo troppe ferie.

Elirpe, scusa se mi faccio gli affari tuoi, ma tu ti annoi quando non vai a scuola? Hai una famiglia, o delle passioni o qualsiasi cosa che non abbia a che vedere con l'insegnamento? Il "troppe ferie"non si può sentire. Compensano a stento uno stipendio che, se non si vive in coppia con qualcuno che ha un reddito fisso, è medio basso.
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:23

Secondo me le ferie sono troppe rispetto agli altri lavoratori; meglio sarebbe avere un precariato più breve e, se si vuole parlare di stipendi, aumenti stipendiali legati all'età e non a fumosi criteri meritocratici.
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:24

A volte penso che abbiamo un'autostima sotto i tacchi: lo stipendio è esageratamente basso! considerando le responsabilità di vigilanza, le tante sfaccettature che ha il nostro lavoro (medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali, accoglienza ai migranti minori, supercompetetnti di tecnologie e materia ecc.).

A parte questo, cosa proporre al MIUR per il potenziamento?
- spalmare su più docenti di diverse discipline o della stessa (se il vicepreside che lascia 9 ore è di ita o mate), obbligatoriamente, per poter davvero fare recupero, o mettere in campo diverse idee (che richiedono diverse competenze), perché un solo docente apporta meno di 2 o 3;
- cambiare a rotazione obbligatoriamente, richiedendo magari la disponibilità (io sono al secondo anno di potenziamento, quanto resisterò prima di chiedere trasferimento?);
- controllare sistematicamente che il potenziamento venga svolto secondo la filosofia con la quale è stato ideato (quella detta, perché quella non detta era proprio accantonare i docenti problematici e assumere quanto più possibile per evitare sanzioni europee);
- basare le attività sul RAV e non su chissà quale astrusa e scorretta idea, tipo occuparsi di burocrazia (nella scuola c'è il brutto vizio di fare le nozze coi fichi secchi, invece è necessario far saltare qualcosa, così  forse arrivano risorse);
- fare in modo che il potenziamento sia incentivato e stimolato, ad es. deve rientrare fra i criteri di attribuzione del bonus (previa verifica che sia stato ben svolto);
-far sì che sia un'attività condivisa: il collegio o i dipartimenti (anche il Con.d'Ist con le famiglie) devono fare proposte (troppo spesso noi potenziatori siamo a mala pena tollerati, finisce che facciamo molto poco in alcune classi).


Ultima modifica di monica ma il Sab 9 Set 2017 - 13:26, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:24

elirpe ha scritto:
Secondo me le ferie sono troppe rispetto agli altri lavoratori; meglio sarebbe avere un precariato più breve e, se si vuole parlare di stipendi, aumenti stipendiali legati all'età e non a fumosi criteri meritocratici.
Lo sai mi viene in mente che tu sia un troll, non un insegnante?
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:27

monica ma ha scritto:
elirpe ha scritto:
Secondo me le ferie sono troppe rispetto agli altri lavoratori; meglio sarebbe avere un precariato più breve e, se si vuole parlare di stipendi, aumenti stipendiali legati all'età e non a fumosi criteri meritocratici.
Lo sai mi viene in mente che tu sia un troll, non un insegnante?

Mi hai beccato.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:31

"Considerando le responsabilità di vigilanza, le tante sfaccettature che ha il nostro lavoro (medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali, accoglienza ai migranti minori, supercompetetnti di tecnologie e materia ecc.)."
MA CHE CAVOLO STAI DICENDO?
la psicologa la farai tu
L assistente sociale idem
I migranti te li accogli tu (accoglienza chevvordi, rinfresco e tante coccole??)
Tornare in alto Andare in basso
Online
divanetta



Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:34

elirpe ha scritto:
Secondo me le ferie sono troppe rispetto agli altri lavoratori

Allora chiedi di accorciarle a te. 

A me vanno benissimo così; anzi, a dire proprio la verità, sono pure poche/brevi :-P


Ultima modifica di ritaa il Sab 9 Set 2017 - 16:03, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:35

Scusami eh, mi spiego:
- le ferie sono troppe, rispetto a che? agli altri lavoratori? incominciamo a paragonare il loro lavoro al nostro (vengo da anni di lavoro nel privato di vario tipo, so di cosa parlo, posso fare decine di esempi)
-un precariato più breve-stipendi più alti: negli ultimi decenni cosa è stato lamentato? è una proposta alternativa accettabile, così posta?
-legati all'età: esci dagli anni 40? in nessun posto ormai gli aumenti sono legati all'età, per il semplice fatto che non può essere l'unico criterio su cui basare l'aumento: per quale cacchio di motivo io a 45 anni devo prendere 800 euro meno di chi ne ha 67, quando magari do qualcosa di più in tante cose? alla stessa maniera perché io di 45 devo avere di più di un 67enne, quando do meno? Quindi quanto meno occorre un sistema flessibile basato su una quota fissa ed altre variabili, ma variabili su tanti fattori non solo 3 criteri scelti dallo staff del DS.
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:39

Masaniello ha scritto:
"Considerando le responsabilità di vigilanza, le tante sfaccettature che ha il nostro lavoro (medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali, accoglienza ai migranti minori, supercompetetnti di tecnologie e materia ecc.)."
MA CHE CAVOLO STAI DICENDO?
la psicologa la farai tu
L assistente sociale idem
I migranti te li accogli tu (accoglienza chevvordi, rinfresco e tante coccole??)
Mah, Masaniello, in una classe con un alunno che ha crisi epilettiche, con alunni con famiglie disagiate, e dove arriva un profugo arabofono con conoscenza zero di italiano (e alfabeto e grafia da sinistra a destra, ecc.)....dimmi tu. Io neanche se volessi potrei far lezione senza provare a mescolare il mio ruolo con quelli detti.
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:42

ps-ho cambiato nik
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:42

monica ma ha scritto:
Scusami eh, mi spiego:
- le ferie sono troppe, rispetto a che? agli altri lavoratori? incominciamo a paragonare il loro lavoro al nostro (vengo da anni di lavoro nel privato di vario tipo, so di cosa parlo, posso fare decine di esempi)
-un precariato più breve-stipendi più alti: negli ultimi decenni cosa è stato lamentato? è una proposta alternativa accettabile, così posta?
-legati all'età: esci dagli anni 40? in nessun posto ormai gli aumenti sono legati all'età, per il semplice fatto che non può essere l'unico criterio su cui basare l'aumento: per quale cacchio di motivo io a 45 anni devo prendere 800 euro meno di chi ne ha 67, quando magari do qualcosa di più in tante cose? alla stessa maniera perché io di 45 devo avere di più di un 67enne, quando do meno? Quindi quanto meno occorre un sistema flessibile basato su una quota fissa ed altre variabili, ma variabili su tanti fattori non solo 3 criteri scelti dallo staff del DS.

Onestamente non capisco il significato della frase in grassetto.

Per quanto riguardo il resto cosa c'entrano gli anni '40? Penso che qualunque sistema atto a tradurre il merito del docente in denaro sia sbagliato alla radice, essendo questo non misurabile, ergo ritengo che ci debbano essere scatti stipendiali basati sull'età, unico criterio realmente oggettivo.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:42

Le crisi epilettiche non richiedono assistenza medica ma solo la conoscenza che il ragazzo ne è affetto. Basta che durante la crisi non si faccia male con ciò che ha intorno,che non ingoi la lingua e posizione laterale. Si risolvono da sole.
e se l arabo non parla e non capisce l italiano tu che fai? Io faccio normalmente lezione agli altri e sollecito corsi di italiano
Tornare in alto Andare in basso
Online
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:46

Voglio dire che hai fatto una proposta improbabile, dato che è da decenni che gli insegnanti lamentano il lungo precariato e gli stipendi bassi e in tutto il Governo che ha fatto? bloccato il contratto per quasi 10 anni, cioè sfidato proprio su punti deboli allo scopo di sfiancare la categoria.
Ma che ti rispondo a fare.
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:50

Masaniello ha scritto:
Le crisi epilettiche non richiedono assistenza medica ma solo la conoscenza che il ragazzo ne è affetto. Basta che durante la crisi non si faccia male con ciò che ha intorno,che non ingoi la lingua e posizione laterale. Si risolvono da sole.
e se l arabo non parla e non capisce l italiano tu che fai? Io faccio normalmente lezione agli altri e sollecito corsi di italiano
Eh no, abbiamo un ordine di servizio per somministrare medicinali salvavita; sono il potenziatore, oltre che insegnante di italiano faccio corsi di alfabetizzazione (che non è solo a,b,c... ma tentare di inserire gli alunni nella scuola e nella cultura italiana).
Mi rifiuto? No, perché ritengo sia tutto all'interno del ruolo del docente, che non può considerare solo chi gli pare ma tutti. Senza travalicare le proprie possibilità, i propri diritti e i limiti delle proprie competenze, nonché la propria coscienza. Ma siamo sempre al limite.
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 13:55

*monià* ha scritto:
Voglio dire che hai fatto una proposta improbabile, dato che è da decenni che gli insegnanti lamentano il lungo precariato e gli stipendi bassi e in tutto il Governo che ha fatto? bloccato il contratto per quasi 10 anni, cioè sfidato proprio su punti deboli allo scopo di sfiancare la categoria.
Ma che ti rispondo a fare.

La soluzione qual è? Gioire del meccanismo del bonus in cui cifre imprecisate vanno a non si sa chi per non so quale ragione?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 14:03

giorgio_d ha scritto:
I problemi sono: 1) noi docenti non vogliamo scollarci dalla cattedra, sappiamo fare solo quello e lo faremo a vita;

C'è qualcosa di male se i docenti sanno insegnare, sono preparati a fare quello, e sono assunti per fare quello?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 14:04

Citazione :
abbiamo un ordine di servizio per somministrare medicinali salvavita


Si può davvero formulare un ordine di servizio per somministrare medicinali a qualcuno che non abbia seguito nessun corso specifico per farlo?
Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 14:05

elirpe ha scritto:
*monià* ha scritto:
Voglio dire che hai fatto una proposta improbabile, dato che è da decenni che gli insegnanti lamentano il lungo precariato e gli stipendi bassi e in tutto il Governo che ha fatto? bloccato il contratto per quasi 10 anni, cioè sfidato proprio su punti deboli allo scopo di sfiancare la categoria.
Ma che ti rispondo a fare.

La soluzione qual è? Gioire del meccanismo del bonus in cui cifre imprecisate vanno a non si sa chi per non so quale ragione?

Proposta mia?

1)Rinnovare il contratto per una quota fissa: 50% dell'aumento (per garantirci la sopravvivenza come da Costituzione). Non si può tenere un contratto (diritti) bloccato anni e anni.
2) quota viariabile:
- 20% anzianità, non può essere ignorata la competenza acquisita negli anni;
- 30% merito (con seri criteri di attribuzione, di cui alcuni uguali per tutti, cioè dettati dal MIUR). L'anzianità non è tutto. Il leccaculismo nemmeno. Stanare i bighelloni, ipse dixit.


Tornare in alto Andare in basso
*monià*



Messaggi : 278
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?   Sab 9 Set 2017 - 14:06

Paniscus, siamo stati addestrati. Ma nessuno di voi ha alunni che devono prendere medicinali salvavita?
Tornare in alto Andare in basso
 
trasformare il potenziamento in un'opportunità: cosa proponete?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» cosa posso regalare ho bisogno di consigli
» La vita non ti chiede mai di cosa hai voglia o no!
» Cosa desiderate?
» chi o cosa ha creato tutto
» Buona domenica:cosa cucinate oggi?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: