Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mar 12 Set 2017 - 19:48

Promemoria primo messaggio :

I giovani sono stufi della precarietà. I giovani vogliono stabilità, vogliono essere assunti subito a tempo indeterminato, pretendono che il datore di lavoro valorizzi i loro talenti e competenze con un bel tempo indeterminato e uno stipendio adeguato.
Nell arco di 12 ore ho capito, caso mai non mi fosse già chiaro prima,perché il precariato è giusto,importante,anzi fondamentale.
Ieri acquisto una finta radice d albero, in un negozio d acquari. verosimilmente una resina plastica .
Torno a casa e mi accorgo che galleggia. Stamattina chiamo e chiedo se per caso fosse per terrari quindi da sistemare fuori dall acqua,visto che galleggiava.
Mi risponde una commessa del negozio dalla voce molto giovane. Ecco cosa mi dice " la leghi al fondo (con cosa...),dopo due o tre settimane assorbe l acqua e non galleggia piu "
Le rispondo "ma magari faccio un paio di fori così si riempie d acqua e sta giù da sola,visto che dentro è vuota"
"No, non serve a niente.prenda del filo da pesca e la fissi al fondo per qualche settimana "
"Si ok,arrivederci"
Prendo un punteruolo faccio due fori alla base delle radici,si riempie d acqua e il problema è risolto "
Quindi oggi scopro che la plastica assorbe l acqua e dopo alcuni giorni un contenitore vuoto in plastica affondera' da solo..
Wow.
Le famose spugne di plastica. .
PREVENTIVO RC AUTO.
chiamo la banca, mi passano "la signorina che si occupa delle assicurazioni "
Fantastico.
Mi chiede copia fronte e retro del libretto dell auto usata da acquistare,gliela mando.
Dopo un paio d ore mi chiama "senta, non riesco a trovare la sua auto "
"In che senso,le è arrivato il libretto?
"Si ma non conosco molto le auto..l auto che acquista è una c4?
"Una grand c4 Picasso, è una monovolume"
"Aspetti ....... mi dispiace ma nell allestimento non trovo nulla "
"Non deve guardare sotto allestimento, ma sotto modello. Se non inserisce il modello come fanno a comparirle gli allestimenti?
"A,ok.quindi una Citroën. .aspetti un attimo chiedo al mio responsabile ......ok.eccola qua.
Le dispiace se facciamo il preventivo al telefono?
"Veramente non ho molto tempo, m a è tutto scritto sul libretto"
"I chilovat?
"Sempre sul libretto "
Va bene,a breve le mando il preventivo "

A breve,sono passate tre ore.
In breve, la miss che si occupa delle assicurazioni auto in una banca non conosce la c4 Picasso. Confonde "modello di auto" con "allestimento " .cosa ancora più grave,non è in grado di leggere il libretto dell auto e ricavarne i dati.
Queste le nuove leve del mondo del lavoro.
Queste le capre e i caproni promossi con il dito e maturati in condizioni di analfabetismo funzionale.
Qyeste le ignorantone e gli ignorantoni che pretendono l assunzione a tempo indeterminato e 2000 euro al mese.
(Fedeli ,vedi che parlo prima delle donne e poi gli uomini,come te;)
Ma voi, a sta gente fresca di diploma che fra 'n po' non sa manco leggere , la assumereste a tempo indeterminato? ?????
Ai posteri.....

Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
sempreconfusa1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 9:47

sempreconfusa1 ha scritto:
io ho letto infatti. E tu che mi dici? come fai a dire che quelle signorine sono assunte a tempo indeterminato e aspiravano proprio a fare quel lavoro? Sei forse amico del datore di lavoro?

ti faccio notare che se non accetti i lavori che ti si offrono, non puoi neanche, quando lo perdi, prendere la disoccupazione che "il Signore, nella sua infinita saggezza...etc etc" pr riprendere una battuta di avido.
Comunque chi ha voluto quella torta è proprio da ricovero!
Tornare in alto Andare in basso
divanetta



Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 30.08.17

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 12:19

Ivanhoe73 ha scritto:
La generalizzazione di Masaniello è la stessa di chi, vedendo i casi di insegnanti che periodicamente ottengono gli onori della cronaca, conclude che dovrebbero licenziarci/aumentare l'orario/ridurre le ferie/crocifiggere in sala mensa.

Io non voglio assolutamente essere messa in croce/aumentata d' orario/ridotta le ferie/licenziata.

Non meritiamo questo in generale anche se qualche docente dovrebbe cambiare/modificare/rinnovare/rigenerare il  suo lavoro ed anche il suo comportamento  (una a caso: IO sul forum)
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 12:36

arita ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
La generalizzazione di Masaniello è la stessa di chi, vedendo i casi di insegnanti che periodicamente ottengono gli onori della cronaca, conclude che dovrebbero licenziarci/aumentare l'orario/ridurre le ferie/crocifiggere in sala mensa.

Io non voglio assolutamente essere (...) ridotta le ferie

E' un raffinatissimo ablativo di limitazione, tipo "sparsa le trecce morbide", o è un banale sfondone di origine dialettale?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6250
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 12:38

paniscus_2.0 ha scritto:
arita ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
La generalizzazione di Masaniello è la stessa di chi, vedendo i casi di insegnanti che periodicamente ottengono gli onori della cronaca, conclude che dovrebbero licenziarci/aumentare l'orario/ridurre le ferie/crocifiggere in sala mensa.

Io non voglio assolutamente essere (...) ridotta le ferie

E' un raffinatissimo ablativo di limitazione, tipo "sparsa le trecce morbide", o è un banale sfondone di origine dialettale?

ablativo
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1558
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 12:39

La logica del precariato è la stessa che regola gli attuali fenomeni migratori.
Chi vuole che l'Europa sia inondata di disperati disposti a lavorare per pochi spiccioli sono gli stessi che per anni ci hanno fatto credere che bisogna essere "flessibili".
Il risultato, in entrambi i casi, è una vita senza da sfruttati senza prospettive all'interno di una nazione in declino.
Non capisco perché Masaniello si esprima criticamente sulla gestione dei migranti e poi sposi logiche liberiste inumane che provengono dalla stessa matrice.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 12:53

Chi esce con capacità, competenze,serietà, rispetto dell autorità ma anche modestia e umiltà da scuole e università il lavoro lo trova.
Rimando al post sul politecnico di Torino, i cui laureati in ingegneria trovano lavoro il giorno dopo. Un buon lavoro.
Dalla ragazzina che ha passato gli anni sui banchi di scuola a farsi le foto o le dirette Facebook durante le lezioni, e che vergognosi colleghi hanno sempre promosso per voto di consiglio, invece, cosa ci aspettiamo?
L ignoranza
L ignoranza di non conoscere Excel in ufficio, l ignoranza di non distinguere in italiano "modello di auto" da "allestimento ".
Ah già, forse lei voleva fare la modella..
L ignoranza di non saper leggere ed interpretare la legenda di un libretto di circolazione (avrà la patente?)
E quindi il titolare dell ufficio o dell assicurazione dovrebbe insegnare a leggere e scrivere ad una diplomata?
Magari la assume lo stesso perché carina, ma si riservo di sostituirla con una o uno più svegli. Se la assumo a tempo indeterminato, mi tengo la miss selfie sulle croste per 20 anni... Come biasimarlo?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19948
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 13:11

paniscus_2.0 ha scritto:
E' un raffinatissimo ablativo di limitazione, tipo "sparsa le trecce morbide", o è un banale sfondone di origine dialettale?
direi un abla bla bla bla bla blativo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 13:14

Ma secondo te la maggior parte della gente normale, che non sia fissata morbosamente con la meccanica e con i veicoli come te, sa che cosa voglia dire "allestimento" di un'automobile, e che differenza ci sia con il "modello"?

E soprattutto, quei pochi che lo sanno, l'hanno imparato a scuola?

Forse qualcuno che ha fatto l'istituto tecnico per periti meccanici, sì, ma gli altri no.

Non pensi piuttosto che l'abbiano imparato in privato, per interessi personali, MAI richiesti a scuola?

Io so distinguere una Opuntia mycrodasis da un fico d'india, ma mica perché l'ho imparato a scuola... semplicemente perché sono io ad essere appassionata di piante grasse, per gli eminentissimi fatti miei.

Se uno ha fatto il tecnico agrario, con indirizzo vivaistico, o se ha fatto un corso universitario di biologia o di scienze forestali, mi aspetto che sappia distinguerle perché "dovrebbero averglielo insegnato a scuola", ma dalla maggioranza degli altri no.

Poi lo si impara lo stesso, se si vuole, o se serve effettivamente per lavoro... ma se il proprietario del vivaio di piante grasse assume a lavorare una ragazza (o ragazzo) proveniente dal liceo scientifico o da ragioneria invece che dall'agrario, mi aspetterei che sia lui a insegnarglielo, a distinguere la Opuntia microdasys dalla Opuntia ficus indica, non che pretenda di trovarlo che le conosce già.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 13:32

ma infatti...dice bene paniscus, nell'intervento sopra...quando ero piccola io, il lavoro si cercava andando direttamente a chiedere porta a porta...non ne sapevi molto ma avevi la volontà, e c'era chi ti spiegava le cose che non capivi o non sapevi in modo naturale senza troppi drammi. E intanto lavoravi e imparavi.
Adesso tutto il sistema è in mano alle agenzie del lavoro, pochi sono quelli che possono permettersi il lusso di essere scelti per le loro capacità, almeno in italia.

Non nego che l'ignoranza dilaghi, per carità, mai affermato il contrario: a 18 anni scalpitano per avere la macchina, l'i-phone ultimo modello e la ragazzetta o il ragazzetto da portarsi in giro, e l'aperitivo e il guradaroba di tutto punto. Tutto vero. Poco importa se poi appena apri bocca escono strafalcioni. Basta essere cool.

Ma tra i giovani che sono così, ne esiste anche una percentuale migliore che però deve seguire le stesse regole del cavolo che la società impone.
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 13:45

Non saper distinguere modello da allestimento vuol dire avere problemi con la lingua italiana.

Non saper recuperare le informazioni necessarie dal libretto è grave in assoluto (hai voglia a fare compiti di realtà...).
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 13:48

Ivanhoe73 ha scritto:
Non saper distinguere modello da allestimento vuol dire avere problemi con la lingua italiana.

No, vuol dire solo avere problemi con il gergo tecnico automobilistico, che non coincide con "la lingua italiana" in generale.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 13:50

e certo! un "allestimento" vuole significare molte cose nella lingua italiana. Ma il libretto automobilistico può essere come la bolletta...lo sai quanto ci vuole prima di decodificare una semplice bolletta della luce o dell'acqua?? molto tempo da perdere, sicuramente.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 14:48

Ivanhoe73 ha scritto:
Non saper distinguere modello da allestimento vuol dire avere problemi con la lingua italiana.

Non saper recuperare le informazioni necessarie dal libretto è grave in assoluto (hai voglia a fare compiti di realtà...).

Presente.

Non avevo mai sentito parlare di "modello da allestimento", né l'avrei associato a un'auto, fino a ieri.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:03

Confusa, il libretto ha dei numeri assegnati a delle lettere.sul retro c è la legenda del significato delle lettere. Difficoltà :scuola elementare paritaria.
Paniscus, gergo automobilistico ?
-gergo automobilistico: come funziona il gruppo compressore dualstage di una BMW 125 d? Quali vantaggi apporta?
Come si comporta lo stereo vss, variable sport steering? La tua auto è sottosterzante o sovrasterzante disinserendo l esp?
-esempio di linguaggio comprensibile dalla terza media in poi:"che modello di auto ha tuo papà ".
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:07

E infatti la parola "modello" fa parte del linguaggio comune relativo ai veicoli, mentre la parola "allestimento", proprio no.

Per me la parola "allestimento" vuol dire la preparazione di una mostra, o di un mercatino in piazza, non certo un concetto che riguardi le automobili.

Tu sostieni seriamente che la domanda "che tipo di allestimento ha la macchina di tuo papà?" (e perché non della tua mamma, oltretutto?) faccia parte del normale linguaggio accessibile a un ragazzino di terza media? Oppure, che la differenza tra "modello" e "allestimento" in campo automobilistico sia una normale conoscenza di tutti i giorni che abbiamo tutti?


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer 13 Set 2017 - 15:13, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:10

mac67 ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
Non saper distinguere modello da allestimento vuol dire avere problemi con la lingua italiana.

Non saper recuperare le informazioni necessarie dal libretto è grave in assoluto (hai voglia a fare compiti di realtà...).

Presente.

Non avevo mai sentito parlare di "modello da allestimento", né l'avrei associato a un'auto, fino a ieri.

Non sono sicuro che non sia un raffinatissimo e squisito tentativo di trollaggio ma ti rispondo :-)

Quanto avevo scritto precedentemente va inteso, per usare la tua notazione, come: "modello" da "allestimento".

paniscus_2.0 ha scritto:


No, vuol dire solo avere problemi con il gergo tecnico automobilistico, che non coincide con "la lingua italiana" in generale.

Per gergo tecnico immagino più qualcosa come debraiata, iniezione diretta, pignone, ecc...

In ogni caso, ritornando alla situazione descritta da Masaniello, vediamo che l'operatrice, non riuscendo a trovare la soluzione sotto 'allestimento', non pensa neanche di cercare sotto 'modello', nonostante il nome sia diverso (deve essere sbagliato il libro!).

Se non vi ricorda gli stessi identici atteggiamenti che stigmatizziamo in classe, allora vi invidio molto!

Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:16

Ma qualcuno può degnarsi di spiegare che q*zz sia l'ALLESTIMENTO di un autoveicolo?

Si parla di autoveicoli che ognuno si monta artigianalmente a casa propria?  : - )

Io guido da più di 25 anni, avendo messo insieme un totale di chilometri pari ad almeno 4 circonferenze terrestri, e siccome guido, come tutti quelli che guidano, mi è capitato di frequentare officine, assicurazioni e concessionarie, e giuro che la parola "allestimento" è la prima volta che la sento...


Ultima modifica di paniscus_2.0 il Mer 13 Set 2017 - 15:19, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:18

Masaniello ha scritto:
Confusa, il libretto ha dei numeri assegnati a delle lettere.sul retro c è la legenda del significato delle lettere. Difficoltà :scuola elementare paritaria.
".

dipende. Se alla lettera A corrisponde la legenda "allestimento" (tanto per restare in tema), io prima devo leggere la legenda, e successivamente devo andare a ricercare cosa significhi il termine allestimento nel settore automobilistico.

Come vedi, non è una ricerca da scuola elementare.

E, come diceva una collega a scuola, quando gli alunni con arroganza si permettevano di mettere alla berlina (anche questo sarà relativo all'automobile???) l'insegnante che magari non era sicura in merito alla risposta per certe loro domande del cavolo :

l'importante è capire come devi arrivare a capire certe cose, o a conoscerle, non solo il fatto di conoscerle già.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:21

paniscus_2.0 ha scritto:
Ma qualcuno può degnarsi di spiegare che q*zz sia l'ALLESTIMENTO di un autoveicolo?

Si parla di autoveicoli che ognuno si monta artigianalmente a casa propria?  : - )

Io guido da più di 25 anni, avendo messo insieme un totale di chilometri pari ad almeno 4 circonferenze terrestri, e siccome guido, come tutti quelli che guidano, mi è capitato di frequentare officine, assicurazioni e concessionarie, e giuro che la parola "allestimento" è la prima volta che la sento...

magari non lo sa neppure lui :-P
cmq, anche io ho bisogno di delucidazioni in merito.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:38

Ivanhoe73 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
Non saper distinguere modello da allestimento vuol dire avere problemi con la lingua italiana.

Non saper recuperare le informazioni necessarie dal libretto è grave in assoluto (hai voglia a fare compiti di realtà...).

Presente.

Non avevo mai sentito parlare di "modello da allestimento", né l'avrei associato a un'auto, fino a ieri.

Non sono sicuro che non sia un raffinatissimo e squisito tentativo di trollaggio


Ma per nulla. E non sono l'unico qui a non avere mai sentito prima la terminologia "modello da allestimento".

Mi avessero chiesto che è, avrei pensato a un'auto da porta una mostra o a un salone dell'auto, ma non idonea a circolare per strada.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:51

Io spero che scherziate. Oppure immagino viziate su Nettuno.
L allestimento indica la insieme degli optional, estetici, interni, esterni dello stesso modello di auto.
L allestimento msport BMW, per esempio,prevede degli accessori e dei dettagli estetici che incrementano il valore di un auto dello stesso modello di un' altra di allestimento base
Una Mercedes è venduta ad esempio in versione base,sport, exclusive,premium. Il valore cambia, ovviamente cambia il premio assicurativo furto incendio
Paniscustodia, gli allestimenti (anche detto "versione") erano già presenti negli anni 60 e 70 . Ad esempio la ritmo CL era più accessoriata della ritmo L.
La a112 elegant era più rifinita di altri allestimenti.
Ecc ecc.
Ma davvero esiste gente, istruita, intelligente, preparata,colta che della propria auto sa solo che ha un volante,e per il resto è una black box misteriosa?
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3288
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:55

A questo punto devo precisare:se fate un preventivo on linea, nei menu a tendina "modello" dovete inserire "punto" o "golf" o "renegade "..nella versione o allestimento "active 3p" o " "momentum" ecc
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 5581
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 15:59

Masaniello ha scritto:
Io spero che scherziate.  Oppure immagino viziate su Nettuno.
L allestimento indica la insieme degli optional, estetici, interni, esterni dello stesso modello di auto.
L allestimento msport BMW, per esempio,prevede degli accessori e dei dettagli estetici che incrementano il valore di un auto dello stesso modello di un' altra di allestimento  base
Una Mercedes è venduta ad esempio in versione base,sport, exclusive,premium.  Il valore cambia, ovviamente cambia il premio assicurativo furto incendio
Paniscustodia, gli allestimenti  (anche detto "versione") erano già presenti negli anni 60 e 70  . Ad esempio la ritmo CL era più accessoriata della ritmo L.
La a112 elegant era più rifinita di altri allestimenti.
Ecc ecc.
Ma davvero esiste gente,  istruita, intelligente, preparata,colta che della propria auto sa solo che ha un volante,e per il resto è una black box misteriosa?

Del binomio "donne e motori" mi interessa solo il primo monomio.

Mai avuto auto nuove, sempre usate.
Tornare in alto Andare in basso
Ivanhoe00

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 15.09.12

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 16:00

mac67 ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Ivanhoe73 ha scritto:
Non saper distinguere modello da allestimento vuol dire avere problemi con la lingua italiana.

Non saper recuperare le informazioni necessarie dal libretto è grave in assoluto (hai voglia a fare compiti di realtà...).

Presente.

Non avevo mai sentito parlare di "modello da allestimento", né l'avrei associato a un'auto, fino a ieri.

Non sono sicuro che non sia un raffinatissimo e squisito tentativo di trollaggio


Ma per nulla. E non sono l'unico qui a non avere mai sentito prima la terminologia "modello da allestimento".

Mi avessero chiesto che è, avrei pensato a un'auto da porta una mostra o a un salone dell'auto, ma non idonea a circolare per strada.

Leggi bene! Non è una terminologia, sono due parole distinte.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?   Mer 13 Set 2017 - 16:03

ok. abbiam capito che allestimento nel settore automobilistico ha molta attinenza con il significato letterale del termine. Per cui ci potevamo arrivare anche con l'intuito.

Tutti gli altri dettagli elencati, ovviamente, fanno parte del bagaglio di conoscenza di un appassionato di automobili.

Non so perché masaniello si stupisca tanto. Non sono dettagli che servono quotidianamente; te ne puoi anche dimenticare oppure te ne puoi occupare con approfondimento nel momento in cui fai l'assicurazione, come è successo a te, ovviamente.

Io e l'automobile al momento viaggiamo su binari paralleli.
Tornare in alto Andare in basso
 
PERCHÉ ESISTE IL PRECARIATO?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» se dio esiste perché non si mostra??
» Perché mi fa piacere che non esiste Dio ...
» la vita non esiste?
» il tempo esiste?
» Il libero arbitrio esiste davvero?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: