Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 prevenzione repressione o comprensione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
ushikawa

avatar

Messaggi : 3529
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: prevenzione repressione o comprensione?   Sab Set 16, 2017 8:07 pm

Promemoria primo messaggio :

Nella mia scuola (media) sono arrivati tre o quattro pluriripetenti che, a prima vista, fanno presagire problemi e casini.
Come comportarsi? Metterli subito in guardia, fare subito la faccia cattiva, o prenderli con le buone?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 1:38 pm

Masaniello ha scritto:
Quello che manca è proprio il rispetto dell autorità. Due anni fa ad un incontro "inutilissimo " sul bullismo in rete riuscirono a far casino e ridere anche nelle prime file dell auditorium, davanti al maresciallo dei cc che parlava. Non ci vidi più e urlai come un Orango del Congo.

Gli oranghi stanno nel sud-est asiatico, non in Africa, ignorante.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 19943
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 1:46 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Quello che manca è proprio il rispetto dell autorità. Due anni fa ad un incontro "inutilissimo " sul bullismo in rete riuscirono a far casino e ridere anche nelle prime file dell auditorium, davanti al maresciallo dei cc che parlava. Non ci vidi più e urlai come un Orango del Congo.

Gli oranghi stanno nel sud-est asiatico, non in Africa, ignorante.
E non urlano
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 1:54 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Quello che manca è proprio il rispetto dell autorità. Due anni fa ad un incontro "inutilissimo " sul bullismo in rete riuscirono a far casino e ridere anche nelle prime file dell auditorium, davanti al maresciallo dei cc che parlava. Non ci vidi più e urlai come un Orango del Congo.

Gli oranghi stanno nel sud-est asiatico, non in Africa, ignorante.

Lo avrà scritto per fare una finta rima.


Ultima modifica di franco71 il Dom Set 17, 2017 2:10 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8589
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 1:58 pm

E non è nemmeno una rima, è una consonanza  : - )
Tornare in alto Andare in basso
Online
boston



Messaggi : 871
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 2:05 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
E non è nemmeno una rima, è una consonanza  : - )

Appunto!
Tornare in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 2:16 pm

Ho modificato in "finta rima":
"http://aulalettere.scuola.zanichelli.it/le-figure-retoriche/la-finta-rima-la-consonanza/"
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3282
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 2:20 pm

Ah già che qui sul forum abbiamo Dian Fossey
Tornare in alto Andare in basso
Online
boston



Messaggi : 871
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 2:22 pm

[quote="Masaniello"]Stanno buoni durante le sostituzioni. ..
Dipende.  La persona nuova,con cui non hanno confidenza,  suscita istintivamente  timore. Forse il motivo per cui lavoravo bene come potenziatore  .
Dopodiché, chi prima e chi dopo, iniziano,nelle scuole dimmerda, a trattarti a pesci in faccia.

Questo non è vero. Anche nelle scuole dimmerda, come dici tu, non necessariamente prima o poi vieni preso a pesci in faccia. Ci sarà il rompicoglioni che ci prova ma visto che parli di autorità l'autorità in classe sei tu, e se gestisci il ruolo bene fin dall'inizio a pesci in faccia non ti prende nessuno, anzi. Se qualcuno ci prova saranno proprio gli altri a intervenire in tua difesa. Per quanto mi riguarda urlare non serve a niente se non a rimetterci tu le tue corde vocali, chi rompe in classe va punito, sanzionato sospeso, ma non a costo della tua salute. E poi bisogna isolare le mele marce, non ci sono classi dimmerda ma solo alunni dimmerda, li sistemi anche usando il sarcasmo, tanto non lo capiscono, ma almeno ti diverti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 1710
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 2:35 pm

Boston, il tuo discorso non fa una piega, sulla carta.
Peccato però che ci siano scuole dove la parola sospensione (anche per casi al limite del penale) ormai è diventata parola antica nel dizionario. E peccato che magari è stata sostituita con quella della sospensione con obbligo di frequenza e qualche programmino di ri-educazione che fa proprio ridere..ma che per l'impegno necessario per portarlo avanti comunque fa desistere persino i prof più tenaci pro-sospensione....
E peccato che non sia un caso che a volte i docenti vengano distinti tra chi ha esperienza e dunque polso, e chi non ce l'ha e dunque nemmeno polso per giustificare questo coalizzarsi della classe...può anche essere vero, in linea di massima. Però io ho visto che a volte, pur di non rimetterci troppo la faccia, anche quelli di ruolo tacciono in merito a episodi di mancanza di rispetto da parte degli alunni, e mettere così a riparo la loro autorevolezza.

In scuole dove la sospensione viene considerata non applicabile, trovare classi problematiche è comunque più frequente.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 871
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioTitolo: Re: prevenzione repressione o comprensione?   Dom Set 17, 2017 4:36 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
Boston, il tuo discorso non fa una piega, sulla carta.
Peccato però che ci siano scuole dove la parola sospensione (anche per casi al limite del penale) ormai è diventata parola antica nel dizionario. E peccato che magari è stata sostituita con quella della sospensione con obbligo di frequenza e qualche programmino di ri-educazione che fa proprio ridere..ma che per l'impegno necessario per portarlo avanti comunque fa desistere persino i prof più tenaci pro-sospensione....
E peccato che non sia un caso che a volte i docenti vengano distinti tra chi ha esperienza e dunque polso, e chi non ce l'ha e dunque nemmeno polso per giustificare questo coalizzarsi della classe...può anche essere vero, in linea di massima. Però io ho visto che a volte, pur di non rimetterci troppo la faccia, anche quelli di ruolo tacciono in merito a episodi di mancanza di rispetto da parte degli alunni, e mettere così a riparo la loro autorevolezza.
In scuole dove la sospensione viene considerata non applicabile, trovare classi problematiche è comunque più frequente.

Può darsi. Sarò stata fortunata io a trovare sempre scuole dove si sospende senza obbligo di frequenza. Sul fatto che avete esperienza significhi avere polso non sono del tutto d"accordo invece. Fondamentalmente è solo questione di carattere, e per fare questo lavoro ce ne vuole, serve ancora di più delle proprie competenze soprattutto in certi contesti. È l'esperienza si' dovrebbe aiutare, ma se sei un mollaccione per carattere mollaccione resti. E il branco ti sbrana.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
prevenzione repressione o comprensione?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» fare prevenzione/sensibilizzazione
» Studi sulla prevenzione dei terremoti
» trombosi cordone ombelicale
» la filosofia come fondamento della comprensione del mondo.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: