Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Seguente
AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Dom Set 17, 2017 12:56 pm

Promemoria primo messaggio :

http://m.orizzontescuola.it/nuccio-ordine-necessario-investire-sui-buoni-professori-ragazzi-gia-drogati-tecnologia/
Il fenomeno afferma che "La scuola e l’università – ha commentato il Prof. Ordine – non possono essere al servizio del mercato. I nostri ragazzi non devono scegliere l’indirizzo di studio con logica utilitarista: intraprendo quel corso perché ho buone ragioni di credere che mi consentirà di avere successo e guadagnare tanto denaro. No, la scuola è il luogo dove ci si forma come persone e si aprono le menti”.
Perfetto..iscrivetevi dunque dove vi garba, a scienze della pace,scienze dell aperitivo universitario ed altre amenità. ..
Ma non ROMPETE LE PALLET CON LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE.
Hai scelto una facoltà del cazzo, senza sbocchi e richieste del mercato?hai preferito "aprire la tua mente di cittadino? Bene.dopo la laurea-carta igienica provvedi a farti mantenere da mamma ' ,come già fanno moltissimi, oppure vai a pulire i cessi ma NON TI LAMENTARE, E NON PRETENDERE CHE LA SOCIETÀ SI FACCIA CARICO DELLE TUE SCELTE DA FALLITO
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
mac67



Messaggi : 5682
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 4:58 pm

Masaniello ha scritto:
Del post di mac ho capito poco..can you explain?

Rileggi con calma. Anche ad alta voce, se serve.
Tornare in alto Andare in basso
Buonafortuna



Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 27.07.16

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 5:05 pm

Non possiamo essere tutti ingegneri, medici, fisici o economisti così come non tutti possiamo diventare letterati, musicisti, artisti, avvocati. Credo che in Italia manchi soprattutto un valido processo di selezione al momento della scelta del percorso universitario. E poi ogni tipo di lavoro ha una funzione che va svolta con specifiche competenze, o no?
Il successo professionale non dipende esclusivamente dal titolo, ma anche dalla determinazione e dalla passione.
Ovvio che la maggior parte di noi deve pagare bollette, tasse, mutui, affitti ecc., e giustamente a volte i propri sogni vanno riposti momentaneamente nel cassetto. C'è chi decide di farlo già a 18 anni, c'è chi lo dovrà fare molti anni dopo.
Sicuramente i giovani vanno incoraggiati, ma soprattutto va insegnato loro che i successi si ottengono con il sudore della fronte e non solo con le botte di fortuna.
Quindi più che questi dibattere tra quale sia la migliore scelta, se facoltà scientifiche o umanistiche direi, a chi ci governa: diminuite i corsi di laurea e selezionate in maniera corretta e trasparente!Perchè è meglio subire un duro colpo quando si è giovani e hai ancora un mondo di scelte davanti piuttosto che trovarsi pieno di rimpianti a tarda età!
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1397
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 5:33 pm

Buonafortuna ha scritto:
Non possiamo essere tutti ingegneri, medici, fisici o economisti così come non tutti possiamo diventare letterati, musicisti, artisti, avvocati....
Quindi più che questi dibattere tra quale sia la migliore scelta, se facoltà scientifiche o umanistiche direi, a chi ci governa: diminuite i corsi di laurea e selezionate in maniera corretta e trasparente!Perchè è meglio subire un duro colpo quando si è giovani e hai ancora un mondo di scelte davanti piuttosto che trovarsi pieno di rimpianti a tarda età!

C'è tanta saggezza in queste parole.

Una soluzione possibile potrebbe essere numero chiuso per tutti e selezione basata su test oggettivi in ingresso.

Sarebbe, IMHO, già un passo avanti.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 5:53 pm

GA.BRI ha scritto:
'Farsi' una donna o una marea di donne è semplicemente degno dell'uomo delle caverne. Sembrerà strano, ma è poco interessante sapere se queste sono belle, brutte, impegnate o disponibili. Dopo questo discorso da mastrolindo, è sorprendente vedere come altri insegnanti assecondino certe volgarità spacciate per battute umoristiche.
La mia battuta originale è semplicemente stata "Dovevo iscrivermi all'istituto tecnico femminile; lì avrei fatto quello che volevo fare veramente." ed era in risposta a chi sosteneva che non bisogna pensare all'utilità di quel che si fa ma solo a quanto ci piace; poi tu hai rilanciato, insinuato, provocato, decidilo tu, ed io ti sono venuto dietro, sempre a sparar cazzate..

Se vuoi il mio vero pensiero te lo posso dare ora: è stupido far girare la propria vita intorno al sesso ed impegnarsi a fare del sesso solo una questione quantitativa; stupido quanto privarsene quando se ne ha voglia, stupido quanto rinunciare ad una nuova esperienza anche con un nuovo partner se non si hanno buoni motivi per farlo (tipo l'avere famiglia).

Quindi farsi una marea di donne non è mai stato nei miei obiettivi, ma farmene un dignitoso quantitativo sì, perchè sono un uomo, geneticamente non dissimile da quelli delle caverne, quindi con gli stessi istinti.

Fidati, sono così anche tuo padre, tuo marito, tuo figlio ed il tuo prete.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 5:57 pm

balanzoneXXI ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
GA.BRI ha scritto:
La donna? Perché, essendo itc femminile...
fare la donna sì, ma farne anche più di una .... ma anche tutte .... senza lasciare indietro le professoresse s'intende.

Sono inclusivo

Guarda che qui non siamo in un branco di adolescenti arrapati dove devi per forza dimostrare la tua prorompente virilità  ( orsita', direbbero i tuoi alunni , che ti conoscono dal vivo).Evidentemente la tua educazione sentimentale avvenne sotto l' egida dei filmetti trash
di Banfi & Montagnani.La Grande Berta non approverebbe.A proposito di Berta, vatti a sentire su Youtube la Berta degli Squallor.Si tratta di un pezzo che fa proprio al caso tuo.
Ho risposto a lei ma vale anche per te.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 5:58 pm

balanzoneXXI ha scritto:
di Banfi & Montagnani.La Grande Berta non approverebbe.A proposito di Berta, vatti a sentire su Youtube la Berta degli Squallor.Si tratta di un pezzo che fa proprio al caso tuo.
E secondo te non la conosco ?

Tu piuttosto, conosci "Ifigonia" ?
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 6:03 pm

Buonafortuna ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
*monià* ha scritto:
Mi sfugge come un ingegnere come insegnante sia sottoccupato e un matematico no.
Perchè di solito l'ingegnere insegna ad esempio elettronica nei tecnici e nei professionali a ragazzi che non hanno voglia di impararla, il matematico potrebbe invece insegnare matematica al liceo ed a ragazzi volenterosi.

Tra i colleghi ingegneri più bravi alcuni provengono da istituti tecnici e professionali.
Non so se sono uno dei più bravi ma io ho fatto il tecnico (perito elettronico).

Ai miei tempi a 14 anni potevi scegliere se andare a scuola o non farlo; chi ci andava non era l'ultimo stronzo di questo pianeta.

Oggi a 14 anni tutti devono andare a scuola, anche i più stronzi del pianeta, ed indovina in quale scuola vanno solitamente ?

Sarà sempre più difficile andare al professionale od al tecnico e poi diventare un buon ingegnere; non impossibile, ma sempre più difficile.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Lenar



Messaggi : 1397
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 6:41 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Buonafortuna ha scritto:

Tra i colleghi ingegneri più bravi alcuni provengono da istituti tecnici e professionali.

Ai miei tempi a 14 anni potevi scegliere se andare a scuola o non farlo; chi ci andava non era l'ultimo stronzo di questo pianeta.

Oggi a 14 anni tutti devono andare a scuola, anche i più stronzi del pianeta, ed indovina in quale scuola vanno solitamente ?

Sarà sempre più difficile andare al professionale od al tecnico e poi diventare un buon ingegnere; non impossibile, ma sempre più difficile.

Bel problema... L'ITIS, ovvero la scuola che sarebbe più "formativa", quella a cui sarebbe delegata la formazione della "spina dorsale" delle PMI, ridotta a ricettacolo degli ultimi.

Che sia anche questo un sintomo del "declino"?
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 6:45 pm

Masaniello ha scritto:
Del post di mac ho capito poco..can you explain?

Masaniello, a volte sei persino più ingenuo di me, fidati ! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 6:48 pm

avidodinformazioni ha scritto:
GA.BRI ha scritto:
'Farsi' una donna o una marea di donne è semplicemente degno dell'uomo delle caverne. Sembrerà strano, ma è poco interessante sapere se queste sono belle, brutte, impegnate o disponibili. Dopo questo discorso da mastrolindo, è sorprendente vedere come altri insegnanti assecondino certe volgarità spacciate per battute umoristiche.
La mia battuta originale è semplicemente stata "Dovevo iscrivermi all'istituto tecnico femminile; lì avrei fatto quello che volevo fare veramente." ed era in risposta a chi sosteneva che non bisogna pensare all'utilità di quel che si fa ma solo a quanto ci piace; poi tu hai rilanciato, insinuato, provocato, decidilo tu, ed io ti sono venuto dietro, sempre a sparar cazzate..

Se vuoi il mio vero pensiero te lo posso dare ora: è stupido far girare la propria vita intorno al sesso ed impegnarsi a fare del sesso solo una questione quantitativa; stupido quanto privarsene quando se ne ha voglia, stupido quanto rinunciare ad una nuova esperienza anche con un nuovo partner se non si hanno buoni motivi per farlo (tipo l'avere famiglia).

Quindi farsi una marea di donne non è mai stato nei miei obiettivi, ma farmene un dignitoso quantitativo sì, perchè sono un uomo, geneticamente non dissimile da quelli delle caverne, quindi con gli stessi istinti.

Fidati, sono così anche tuo padre, tuo marito, tuo figlio ed il tuo prete.

Quanto ci sarebbe da dire su questo post, non saprei davvero da dove cominciare...perciò scusami ma sappi solo che non condivido quasi nulla del contenuto.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 7:05 pm

io non difendo avido, che si sa difendere da solo; inoltre già in altre occasioni ho commentato riguardo alla sua idea di rapporto con l'altro sesso, e lui credo sappia già come la penso.
Però avido non fa solo battute sul sesso, e molte di quelle che ho incrociato nella lettura del forum mi hanno rubato una risata spontanea...ben venga.
La battuta fatta in questo topic e sottolineate da ga.bri, peraltro, mi sembra che sia stata quotata solo da ga.bri
dire che ci siano insegnanti che spacciano certe battute come umoristiche riferendosi a questo tipo, mi sembra dunque un'esagerazione, perchè in realtà, molte altre lo sono per davvero.

Poi si può dire che si protesta per il suo linguaggio alquanto sboccacciato, e allora ha più senso, ma il commento di ga.bri sulle battute non lo condivido.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 7:28 pm

avidodinformazioni ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
di Banfi & Montagnani.La Grande Berta non approverebbe.A proposito di Berta, vatti a sentire su Youtube la Berta degli Squallor.Si tratta di un pezzo che fa proprio al caso tuo.
E secondo te non la conosco ?

Tu piuttosto, conosci "Ifigonia" ?

No , la goliardia scollacciata non e' il mio genere.Conosco un po' gli Squallor perché nei miei verdi anni le radio " libere"( malibereveramente) trasmettevano le loro perle.
Di quel mitico, stralunato e benemerito gruppo ( ma troppo volgare per i miei gusti)segnalo la saga di Pierpaolo, una vera autobiografia della nazione.

Tornare in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 348
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 7:36 pm

uomonerissimo ha scritto:
@mairu mi hai messo in bocca parole che non ho scritto, ma fai così anche coi tuoi alunni? Poverelli.
Sto dicendo che se lavori o studi, qualsiasi cosa tu faccia, fa quello che ti piace, lo farai bene e ne godrai come persona fisicamente e mentalmente (che sia studio o lavoro).
È logico che nel frattempo puoi trovare una mediazione e fare anche un lavoro che ti piace meno mentre ricerchi il tuo preferito (come ho fatto io). Quelli che odi o che nn ti piacciono affatto "mollali" perché li farai male e ne perderai di felicità e salute. Tu fai un lavoro che non ti piace e che odi?

La mia ultima intenzione è mettere in bocca agli altri parole che non hanno detto, perciò, se ho malinterpretato quello che volevi dire con il tuo primo intervento, chiedo scusa.
Ognuno dovrebbe fare gli studi e il lavoro prediletti, ma se gli studi prediletti non danno alcuno sbocco lavorativo di proprio gradimento come si risolve la situazione? E non dico un lavoro che potrebbe arrivare qualche anno dopo, ma un lavoro che potrebbe non arrivare mai.
Io faccio il lavoro che più prediligo, ovvero l'insegnante di scuola dell'infanzia. Ma per fare questo lavoro ho intrapreso degli studi che non mi sono piaciuti per niente, cioè ho dovuto frequentare scienze della formazione primaria, perché era requisito necessario per fare questo lavoro. Ho dovuto studiare per quattro anni cose che non mi piacevano, ma questo mi ha permesso di iniziare a lavorare a 23 anni e di entrare in ruolo a 25, con uno stipendio non troppo alto ma che mi ha permesso di raggiungere la mia indipendenza economica.
La mia passione sono sempre state le lingue, ma poiché il percorso per insegnare alla secondaria era più incerto (nel 2010, quando mi sono iscritta all'università, non c'era più la SSIS e ancora non esistevano i TFA) e inoltre l'insegnamento alla secondaria mi attira un po' meno rispetto allo stare con i bambini, ho preferito scegliere il percorso di studi che mi piaceva meno ma che mi avrebbe dato una maggiore certezza lavorativa e anche il lavoro più gradito. Adesso che mi mantengo da sola mi piacerebbe iscrivermi a lingue, cioè quello che più mi sarebbe piaciuto studiare 7 anni fa. Adesso non mi faccio problemi a fare quello che mi piace, perché adesso i soldi sono i miei, 7 anni fa erano quelli dei miei genitori.
Studiare una cosa che non mi piaceva non mi ha traumatizzata e non vedo perché i giovani di oggi (che per la maggior parte studiano sulle spalle dei genitori) non debbano propendere per ambiti che non amano ma che consentirebbero loro di costruirsi un futuro. Ci sono tanti percorsi di studio che danno buone possibilità lavorative, possibile che non si riesca a trovarne uno che, se proprio non si predilige, almeno non si detesti? Possibile che si debbano proprio scegliere quei percorsi di studio per cui le possibilità di trovare un lavoro siano poco più di zero?
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 8:08 pm

avidodinformazioni ha scritto:
GA.BRI ha scritto:
'Farsi' una donna o una marea di donne è semplicemente degno dell'uomo delle caverne. Sembrerà strano, ma è poco interessante sapere se queste sono belle, brutte, impegnate o disponibili. Dopo questo discorso da mastrolindo, è sorprendente vedere come altri insegnanti assecondino certe volgarità spacciate per battute umoristiche.
La mia battuta originale è semplicemente stata "Dovevo iscrivermi all'istituto tecnico femminile; lì avrei fatto quello che volevo fare veramente." ed era in risposta a chi sosteneva che non bisogna pensare all'utilità di quel che si fa ma solo a quanto ci piace; poi tu hai rilanciato, insinuato, provocato, decidilo tu, ed io ti sono venuto dietro, sempre a sparar cazzate..

Se vuoi il mio vero pensiero te lo posso dare ora: è stupido far girare la propria vita intorno al sesso ed impegnarsi a fare del sesso solo una questione quantitativa; stupido quanto privarsene quando se ne ha voglia, stupido quanto rinunciare ad una nuova esperienza anche con un nuovo partner se non si hanno buoni motivi per farlo (tipo l'avere famiglia).

Quindi farsi una marea di donne non è mai stato nei miei obiettivi, ma farmene un dignitoso quantitativo sì, perchè sono un uomo, geneticamente non dissimile da quelli delle caverne, quindi con gli stessi istinti.

Fidati, sono così anche tuo padre, tuo marito, tuo figlio ed il tuo prete.

"E' stupido  far girare la propria vita attorno al sesso".

Non necessariamente,  dipende .Pensa a John Holmes, una vita per il cinema e ai lavoratori del sesso in generale.Per esempio, il sedicente ingegnere Masaniello, avendone i requisiti, potrebbe integrare le sue magre entrate di docente malmostoso e precario facendo l' accompagnatore galante di signore mature( ma non necessariamente mature , magari solo timide o malmaritate),così potrebbe toccare le donne quanto vuole.Il sesso e' importante , anzi oserei dire che il Potere da qualche millennio ci tiene letteralmente per le palle .

Semmai e' poco commendevole, soprattutto per un professionista,  ricorrere spesso a metafore ed espressioni sessiste. "Farsi una marea di donne"...mah!
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 8:26 pm

Comunque...rileggendo alcuni degli interventi...dico che anche masaniello mi ruba qualche risata, ma lui dice le cose sul serio ;-), mentre balanzone mi fa sorridere per l'estenuante odio-amore nei confronti de suo interlocutore di fiducia manasiello, che a quanto pare ha origini remote...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:07 pm

Mairu ha scritto:
Io faccio il lavoro che più prediligo, ovvero l'insegnante di scuola dell'infanzia. Ma per fare questo lavoro ho intrapreso degli studi che non mi sono piaciuti per niente, cioè ho dovuto frequentare scienze della formazione primaria, perché era requisito necessario per fare questo lavoro. Ho dovuto studiare per quattro anni cose che non mi piacevano, ma questo mi ha permesso di iniziare a lavorare a 23 anni e di entrare in ruolo a 25, con uno stipendio non troppo alto ma che mi ha permesso di raggiungere la mia indipendenza economica.
Bellissimo esempio ! Complimenti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:07 pm

Tipo don camillo e peppone.
Lo invito a visualizzare il mio ex badge aziendale dato che continua con il "sedicente"
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:17 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Semmai e' poco commendevole, soprattutto per un professionista,  ricorrere spesso a metafore ed espressioni sessiste. "Farsi una marea di donne"...mah!
Se rileggi i post incriminati troverai che la mia allusione quantitativa è stata:

avidodinformazioni ha scritto:
GA.BRI ha scritto:
La donna? Perché, essendo itc femminile...
fare la donna sì, ma farne anche più di una .... ma anche tutte .... senza lasciare indietro le professoresse s'intende.

Sono inclusivo

Ora spero che nessuno pensi che queste mie parole siano il mio reale pensiero; se non vi è chiaro che è una battuta allora preoccupatevi per voi e per il vostro discernimento; pensare che un ragazzo possa convincersi di potersi farsi tutta la scuola, professoresse comprese (chissà perchè mi son dimenticato le bidelle) direi che è assolutamente delirante.

L'espressione "marea" non è mia.

Quanto agli attori porno, non dico che sia il mestiere più brutto del mondo (sicuramente meglio che insegnare al professionale), ma trombare con le modalità decise dal regista, e sul più bello fermarsi, estrarre, e proseguire autonomamente, al solo fine di umiliare la controparte femminile, non è la cosa più gratificante di questo mondo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
GA.BRI



Messaggi : 655
Data d'iscrizione : 28.09.13

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:20 pm

Sempreconfusa, tu ridi se un uomo dice che si fa le donne e in ciò vedi solo volgarità, io invece ci vedo un pensiero profondo in cui la donna è l'oggetto e l'uomo la usa. È così evidente che mi vergogno di donne che riescono a ridere per ciò che può dire l'uomo delle caverne. Diciamo la verità l'Italia ha proprio fallito se certe persone che hanno studiato e perfino insegnano usano certi modi di dire (quindi le pensano).
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:29 pm

Sinceramente non capisco perché avido si affanna tanto a giustificarsi e rettificare ciò che ha scritto. ..
Io sono fiero di essere stupido,cavernicolo, sessista, e quant altro. .
Si , la quantità fa curriculum, ogni lasciata è persa. Leggo grosse frustrazioni e repressioni sessuali in questi interventi. Discorsi da suora in un collegio femminile anni 50.
La timidezza e il senso di inferiorità verso la donna e l amore platonico vanno risolte verso i 15-16 ,anni,altrimenti te li porti dietro tutta la vita.
e non trombi.
e non va bene.
Conosci una donna.
E ti metti a pensare se non la stai maltrattando.
E ti poni il problema se sfiorare il suo corpo sia peccato,sessismo,sfruttamento
E pensi che prima di darle un bacio devi almeno sposarla. .
e ciao, questa si è già rotta e se ne va da uno che la strapazza come un uovo,come la donna desidera e il film delle sfumature di grigio dimostra dall enorme successo di pubblico femminile
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:30 pm

GA.BRI ha scritto:
Sempreconfusa, tu ridi se un uomo dice che si fa le donne e in ciò vedi solo volgarità, io invece ci vedo un pensiero profondo in cui la donna è l'oggetto e l'uomo la usa. È così evidente che mi vergogno di donne che riescono a ridere per ciò che può dire l'uomo delle caverne. Diciamo la verità l'Italia ha proprio fallito se certe persone che hanno studiato e perfino insegnano usano certi modi di dire (quindi le pensano).
Carissima, esci dalle favole per bambini, l'uomo usa la donna se la paga (e la donna usa l'uomo come bancomat).

Se l'uomo si fa 100 donne e con ognuna si impegna a farla divertire, quello non è usare; le donne che vogliono divertirsi ci sono, sono molte e non è sbagliato approfittarne, nè legalmente nè moralmente.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 9:33 pm

PS il mio "usa la donna" non va inteso come "usa la collettività femminile" o come "usa l'idea di donna" ma come "usa quello specifico esemplare di donna"
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 10:23 pm

..quindi il motto è :"se hai studiato ed insegni, non devi trombare "
Fate pure....
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 780
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 10:44 pm

Perché non avete mai sentito dire da una donna: quello me lo farei?

Leggo commenti di moralisti pieni di ipocrisia.

Certe cose si fanno in due, "l'oggetto" come lo definisce qualcuno partecipa per scelta, non per costrizione o per l'uso di altri.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 780
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioTitolo: Re: ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ    Lun Set 18, 2017 10:48 pm

Masaniello ha scritto:
http://m.orizzontescuola.it/nuccio-ordine-necessario-investire-sui-buoni-professori-ragazzi-gia-drogati-tecnologia/
Il fenomeno afferma che "La scuola e l’università – ha commentato il Prof. Ordine – non possono essere al servizio del mercato. I nostri ragazzi non devono scegliere l’indirizzo di studio con logica utilitarista: intraprendo quel corso perché ho buone ragioni di credere che mi consentirà di avere successo e guadagnare tanto denaro. No, la scuola è il luogo dove ci si forma come persone e si aprono le menti”.
Perfetto..iscrivetevi dunque dove vi garba, a scienze della pace,scienze dell aperitivo universitario ed altre amenità. ..
Ma non ROMPETE LE PALLET CON LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE.
Hai scelto una facoltà del cazzo, senza sbocchi e richieste del mercato?hai preferito "aprire la tua mente di cittadino? Bene.dopo la laurea-carta igienica provvedi a farti mantenere da mamma ' ,come già fanno moltissimi, oppure vai a pulire i cessi ma NON TI LAMENTARE, E NON PRETENDERE CHE LA SOCIETÀ SI FACCIA CARICO DELLE TUE SCELTE DA FALLITO  

quoto.

Anche in questo forum di lamentosi ne abbiamo visti tanti. Tutti con la stessa laurea a chiedere lo stesso posto (inesistente).
Tornare in alto Andare in basso
 
ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITÀ
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 11Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Seguente
 Argomenti simili
-
» Mantenere i proprio genitori

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: