Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Io sto con i forestali...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 9:40 pm

Da anni leggo articoli indignati da parte di tutti gli schieramenti politici contro ai forestali siciliani, considerati in forte sovrannumero rispetto alle altre regioni; non entro nel merito dei numeri ma penso che se aumentassero i posti pubblici (specialmente nella scuola, per tornare in topic) si assorbirebbe una buona fetta di disoccupati italiani... e se quindi il modello vincente fosse quello del New Deal e cioè quello di aumentare la spesa pubblica pur di riassorbire la disoccupazione e ci avessero raccontato frottole sul mitico "pareggio di bilancio", invenzione di liberisti come Sella e Monti?
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3501
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:06 pm

Pare che la sola Calabria abbia più forestali del Canada....
Non hanno molto da fare,d altronde, come dici tu ,meglio un finto lavoro inutile che un disoccupato. Forse psicologicamente, dal punto di vista del bilancio sono perdute entrambe. D altronde anche l esercito dei ricercatori dell Arca che abbiamo nelle università è in una situazione simile.
Tra l altro te le vedi le nostre neolaureate al dams,fighette da aperitivo a fare le forestali nella Sila? Figurati. .non accetterebbero msi
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:11 pm

Ma il punto è questo. Io non concordo che siano inutili e se lo sono è perchè il personale non è utilizzato in modo sensato; anche il potenziamento nella scuola nasceva con nobili intenti ma non è stato normato con quel rigore che sarebbe stato desiderabile per evitare il vuoto normativo e il docente che deve trovarsi qualcosa da fare.
Poi è chiaro che concordo con te quando parli degli scansafatiche che non accetterebbero un lavoro nemmeno a 60 km per paura di dover affrontare sacrifici, ma questo non toglie che una politica di massicce assunzioni su posti utili per la società consentirebbe a mio avviso una forte ripresa economica.
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1292
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:15 pm

elirpe ha scritto:
Da anni leggo articoli indignati da parte di tutti gli schieramenti politici contro ai forestali siciliani, considerati in forte sovrannumero rispetto alle altre regioni; non entro nel merito dei numeri ma penso che se aumentassero i posti pubblici (specialmente nella scuola, per tornare in topic) si assorbirebbe una buona fetta di disoccupati italiani... e se quindi il modello vincente fosse quello del New Deal e cioè quello di aumentare la spesa pubblica pur di riassorbire la disoccupazione e ci avessero raccontato frottole sul mitico "pareggio di bilancio", invenzione di liberisti come Sella e Monti?  
E' quello che è successo con il piano straordinario e l'istituzione del potenziamento e che speriamo rimanga (qualsiasi governo verrà), migliorato ma rimanga. Un'altra idea che leggevo sul forum (forse da te?) potrebbe essere istituire il tempo pieno "dalle alpi alla valle dei templi" (in fase iniziale solo per la scuola dell'obbligo).
Poi però stop.
Il New Deal, lo dico da non storico, è stato un sistema di riforme più complesso che un semplice assumificio.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Masaniello



Messaggi : 3501
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:18 pm

Ascolta. Quanto è grande lo yellowstone? E il Canada? E il Teton National Park? Americani e canadesi ne sanno di foreste. ..se la' hanno un ranger ogni tot ettari, qua da noi sarebbe lo stesso. Non ci serve un forestale per ogni albero dei nebrodi o dell Aspromonte. Esondazioni di fiumi o incendi non avvengono tutti i giorni. Mantenere sto reggimento di forestali è peggio che mantenerli disoccupati,dal punto di vista del bilancio
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:30 pm

franco71 ha scritto:
elirpe ha scritto:
Da anni leggo articoli indignati da parte di tutti gli schieramenti politici contro ai forestali siciliani, considerati in forte sovrannumero rispetto alle altre regioni; non entro nel merito dei numeri ma penso che se aumentassero i posti pubblici (specialmente nella scuola, per tornare in topic) si assorbirebbe una buona fetta di disoccupati italiani... e se quindi il modello vincente fosse quello del New Deal e cioè quello di aumentare la spesa pubblica pur di riassorbire la disoccupazione e ci avessero raccontato frottole sul mitico "pareggio di bilancio", invenzione di liberisti come Sella e Monti?  
E' quello che è successo con il piano straordinario e l'istituzione del potenziamento e che speriamo rimanga (qualsiasi governo verrà), migliorato ma rimanga. Un'altra idea che leggevo sul forum (forse da te?) potrebbe essere istituire il tempo pieno "dalle alpi alla valle dei templi" (in fase iniziale solo per la scuola dell'obbligo).
Poi però stop.
Il New Deal, lo dico da non storico, è stato un sistema di riforme più complesso che un semplice assumificio.

E' vero, concordo perfettamente, il New Deal non fu solo assunzioni ma fu molto di più: fu la pianificazione economica guidata da professori universitaria in accordo con i migliori tecnici dell'epoca... è però innegabile che anche l'aspetto delle assunzioni pubbliche è innegabile.
Passando comunque in altro settore: non trarrebbe enorme giovamento per la nostra nazione poter contare su poliziotti in numero maggiore che potessero tenere monitorata l'emergenza che si è prodotta degli ultimi mesi con gli sbarchi?
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:32 pm

Masaniello ha scritto:
Ascolta. Quanto è grande lo yellowstone? E il Canada? E il Teton National Park? Americani e canadesi ne sanno di foreste. ..se la' hanno un ranger ogni tot ettari, qua da noi sarebbe lo stesso. Non ci serve un forestale per ogni albero dei nebrodi o dell Aspromonte.  Esondazioni di fiumi o incendi non avvengono tutti i giorni. Mantenere sto reggimento di forestali è peggio che mantenerli disoccupati,dal punto di vista del bilancio

E dunque lo stato deve riconvertirli senza far perdere loro nulla in termini di denaro percepito, non faranno i più forestali se proprio non servono ma lavori simili.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3501
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 10:34 pm

Gli sbarchi li tieni monitorati impedendoli, con la guardia costiera.
Mi spieghi che stanno a fa' i poliziotti 'na volta che so' sbarcati? Ormai la frittata è fatta
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 11:03 pm

Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20208
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 11:18 pm

elirpe ha scritto:
Da anni leggo articoli indignati da parte di tutti gli schieramenti politici contro ai forestali siciliani, considerati in forte sovrannumero rispetto alle altre regioni; non entro nel merito dei numeri ma penso che se aumentassero i posti pubblici (specialmente nella scuola, per tornare in topic) si assorbirebbe una buona fetta di disoccupati italiani... e se quindi il modello vincente fosse quello del New Deal e cioè quello di aumentare la spesa pubblica pur di riassorbire la disoccupazione e ci avessero raccontato frottole sul mitico "pareggio di bilancio", invenzione di liberisti come Sella e Monti?  
Se new deal deve essere new deal sia, ma perchè farli lavorare ? Il new deal si basa sulla spesa pubblica che crea reddito nel popolo, il lavoro è superfluo; gli si manda a casa lo stipendio e basta; avrebbero anche più tempo per spenderlo no ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20208
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 11:23 pm

elirpe ha scritto:
Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.
Se vengono dallo Zambia la guardia costiera li riporta nello Zambia .... ops, ma nello Zambia non c'è il mare !

E se non ti dicono da dove vengono li butti in mare ? E se ti dicono di venire da un paese in guerra e non è vero ?

Non è che la fai un po' troppo semplice ?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mar Set 19, 2017 11:24 pm

elirpe ha scritto:
Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.

E certo, la guardia COSTIERA italiana li riporta nel Gambia, nel Mali, nel Ghana o nel Niger.

O magari li riporta in Siria o in Afghanistan...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3501
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 7:46 am

Che sia impossibile fermarli è una cazzata enorme, quasi quanto quella che "arrivano dalla guerra "
Cosa devono curare? Magari hanno bisogno di un Po di ricarica del loro iPhone.
Strano. Basterebbe guardare ad esempio la guardia costiera australiana come si comporta
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 12:18 pm

elirpe ha scritto:
Ma il punto è questo. Io non concordo che siano inutili e se lo sono è perchè il personale non è utilizzato in modo sensato; anche il potenziamento nella scuola nasceva con nobili intenti ma non è stato normato con quel rigore che sarebbe stato desiderabile


No, abbi pazienza, ma questa è una mistificazione assoluta: non è affatto nato "con nobili intenti", nel senso che qualcuno al ministero abbia mai creduto davvero nella sua possibile efficacia didattica. E' nato solo come soluzione demagogica improvvisata per raccogliere consensi (che poi non ha funzionato nemmeno su quello) e per distogliere l'attenzione da implicazioni molto più gravi e dannose contenute nel testo della legge.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1391
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 4:18 pm

elirpe ha scritto:
...e se quindi il modello vincente fosse quello del New Deal e cioè quello di aumentare la spesa pubblica pur di riassorbire la disoccupazione e ci avessero raccontato frottole

Non ti hanno raccontato frottole. Ridurre la spesa pubblica, aumentare la produttività e contenere il debito servirebbero DAVVERO a farci uscire dal declino.

Il problema è che i nostri governanti, in passato, hanno tagliato nella scuola per bruciare le risorse risparmiate in altre voci di spesa che, di certo, non hanno migliorato i conti complessivi dello stato ne migliorato l'efficienza della PA ma, forse, hanno gonfiato le tasche di qualche amico.

Durante tutti i governi di centro destra, le tasse non sono calate di una virgola ma, in compenso la spesa pubblica ha continuato a crescere, nonostante la più grande operazione di contenimento degli organici della storia repubblicana (blocco del turn over e, per la scuola, riforma Gelmini).

Dal 2010 ad oggi la spesa per stipendi della PA è rimasta praticamente costante. Ma la spesa corrente dello stato ha continuato a crescere.

Quando poi, invece, i nostri governanti hanno deciso di investire nella scuola lo hanno fatto nel modo più sbagliato: hanno messo quattro miliardi di Euro senza migliorare di una virgola la qualità della didattica, assumendo un esercito di potenziatori che, nel migliore dei casi, sono impiegati in progettini di dubbia utilità e, nel peggiore, stazionano in aula insegnanti ad aspettare una supplenza.

Assumere gente alla pene di segugio non serve a risolvere i problemi del paese. Serve solo a diminuire la produttività della PA,  ad aggravare la situazione dei conti pubblici e, di conseguenza, a rendere sempre più gravoso il peso delle tasse (per chi le paga) e del debito.
Tornare in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3608
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 4:54 pm

le ricette keynesiane andavano bene nel periodo storico in cui sono state formulate, nel quale il lavoro era scarsamente qualificato e la tecnologia primitiva rispetto ad oggi. Un opportuno aggiornamento di tali teorie è il neokeynesianesimo, che però non vede più con lo stesso favore di un tempo la spesa pubblica improduttiva, cioè le assunzioni scollegate da una reale necessità produttiva.
In sostanza, secondo i neokeynesiani, ai quali mi accodo, oggi non è più possibile occupare 1000 persone a scavare buche e altre 1000 a ricoprirle, mentre è assolutamente possibile, auspicabile e produttivo che lo stato favorisca l'impiego di 2000 persone in settori strategici, in grado di migliorare l'economia e la produttività globale del sistema.
Ad esempio gli investimenti pubblici nella scuola, nella ricerca, nell'infrastrutturazione fisica e tecnologica, nella manutenzione del territorio oltre a dare lavoro alle persone migliorano l'efficienza complessiva del sistema e la sua produttività in maniera tale che per ogni euro investito viene prodotta e redistribuita una ricchezza di 2,3,4 o più euro.
Le ricette neoliberiste, invece, riducendo l'intervento pubblico nell'economia e privatizzando anche quei servizi che non risultano immediatamente convenienti per i privati aumentano le inefficienze di sistema e le diseguaglianze sociali.
Faccio un esempio lampante: la privatizzazione dei servizi di ristorazione collettiva o quelli di ordinaria manutenzione delle strutture pubbliche ha un'incidenza negativa diretta sulla qualità del servizio, sui suoi costi, sulla giustizia sociale e sul trattamento economico dei lavoratori.
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 7:44 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
elirpe ha scritto:
Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.

E certo, la guardia COSTIERA italiana li riporta nel Gambia, nel Mali, nel Ghana o nel Niger.

O magari li riporta in Siria o in Afghanistan...

Ma finiamola con questa ironia pungente da due soldi...
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 7:46 pm

ushikawa ha scritto:
le ricette keynesiane andavano bene nel periodo storico in cui sono state formulate, nel quale il lavoro era scarsamente qualificato e la tecnologia primitiva rispetto ad oggi. Un opportuno aggiornamento di tali teorie è il neokeynesianesimo, che però non vede più con lo stesso favore di un tempo la spesa pubblica improduttiva, cioè le assunzioni scollegate da una reale necessità produttiva.
In sostanza, secondo i neokeynesiani, ai quali mi accodo, oggi non è più possibile occupare 1000 persone a scavare buche e altre 1000 a ricoprirle, mentre è assolutamente possibile, auspicabile e produttivo che lo stato favorisca l'impiego di 2000 persone in settori strategici, in grado di migliorare l'economia e la produttività globale del sistema.
Ad esempio gli investimenti pubblici nella scuola, nella ricerca, nell'infrastrutturazione fisica e tecnologica, nella manutenzione del territorio oltre a dare lavoro alle persone migliorano l'efficienza complessiva del sistema e la sua produttività in maniera tale che per ogni euro investito viene prodotta e redistribuita una ricchezza di 2,3,4 o più euro.
Le ricette neoliberiste, invece, riducendo l'intervento pubblico nell'economia e privatizzando anche quei servizi che non risultano immediatamente convenienti per i privati aumentano le inefficienze di sistema e le diseguaglianze sociali.
Faccio un esempio lampante: la privatizzazione dei servizi di ristorazione collettiva o quelli di ordinaria manutenzione delle strutture pubbliche ha un'incidenza negativa diretta sulla qualità del servizio, sui suoi costi, sulla giustizia sociale e sul trattamento economico dei lavoratori.

Concordo; peraltro da un punto di vista storico non è corretto dire che il keynesismo fosse il tentativo di assumere senza un reale collocamento, è un'esagerazione divulgativa.
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 7:47 pm

Lenar ha scritto:
elirpe ha scritto:
...e se quindi il modello vincente fosse quello del New Deal e cioè quello di aumentare la spesa pubblica pur di riassorbire la disoccupazione e ci avessero raccontato frottole

Non ti hanno raccontato frottole. Ridurre la spesa pubblica, aumentare la produttività e contenere il debito servirebbero DAVVERO a farci uscire dal declino.

Il problema è che i nostri governanti, in passato, hanno tagliato nella scuola per bruciare le risorse risparmiate in altre voci di spesa che, di certo, non hanno migliorato i conti complessivi dello stato ne migliorato l'efficienza della PA ma, forse, hanno gonfiato le tasche di qualche amico.

Durante tutti i governi di centro destra, le tasse non sono calate di una virgola ma, in compenso la spesa pubblica ha continuato a crescere, nonostante la più grande operazione di contenimento degli organici della storia repubblicana (blocco del turn over e, per la scuola, riforma Gelmini).


Dal 2010 ad oggi la spesa per stipendi della PA è rimasta praticamente costante. Ma la spesa corrente dello stato ha continuato a crescere.

Quando poi, invece, i nostri governanti hanno deciso di investire nella scuola lo hanno fatto nel modo più sbagliato: hanno messo quattro miliardi di Euro senza migliorare di una virgola la qualità della didattica, assumendo un esercito di potenziatori che, nel migliore dei casi, sono impiegati in progettini di dubbia utilità e, nel peggiore, stazionano in aula insegnanti ad aspettare una supplenza.

Assumere gente alla pene di segugio non serve a risolvere i problemi del paese. Serve solo a diminuire la produttività della PA,  ad aggravare la situazione dei conti pubblici e, di conseguenza, a rendere sempre più gravoso il peso delle tasse (per chi le paga) e del debito.

Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 7:49 pm

avidodinformazioni ha scritto:
elirpe ha scritto:
Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.
Se vengono dallo Zambia la guardia costiera li riporta nello Zambia .... ops, ma nello Zambia non c'è il mare !

E se non ti dicono da dove vengono li butti in mare ? E se ti dicono di venire da un paese in guerra e non è vero ?

Non è che la fai un po' troppo semplice ?

E tu non la fai troppo complessa? Sai vero che i porti da cui partono sono localizzati in maggioranza in Libia vero?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 8737
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 8:00 pm

Tu avevi parlato di "riportarli in patria", non di riportarli nell'ultimo porto da cui sono salpati. Adesso correggi il tiro e cambi versione?
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 8:15 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Tu avevi parlato di "riportarli in patria", non di riportarli nell'ultimo porto da cui sono salpati. Adesso correggi il tiro e cambi versione?

Ripigliati... guarda che questo non è un processo, non eccedere nel tuo ruolo di acuto pungolo del forum

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20208
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 9:34 pm

elirpe ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
elirpe ha scritto:
Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.
Se vengono dallo Zambia la guardia costiera li riporta nello Zambia .... ops, ma nello Zambia non c'è il mare !

E se non ti dicono da dove vengono li butti in mare ? E se ti dicono di venire da un paese in guerra e non è vero ?

Non è che la fai un po' troppo semplice ?

E tu non la fai troppo complessa? Sai vero che i porti da cui partono sono localizzati in maggioranza in Libia vero?
Sei imbarazzante.

Non partono da porti ma da spiagge; non partono da luoghi in mano a governi ma in mano a delinquenti.

Se uno parte da Marsiglia e lo vuoi portare indietro, lo porti a Marsiglia e lo consegni alla capitaneria di porto marsigliese; se uno parte da una spiaggia libica caricato a forza da delinquenti armati di mitra, quando lo riporti indietro dove lo mandi ? Lo abbandoni sulla spiaggia ? Lo ridai ai delinquenti ? Trovi uno più coglione di noi che se lo prenda in carico ?

Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 3590
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 9:55 pm

Quoto parola per parola la risposta di Ushikawa. Non avrei saputo scriverla meglio.
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 432
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Io sto con i forestali...    Mer Set 20, 2017 9:59 pm

avidodinformazioni ha scritto:
elirpe ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
elirpe ha scritto:
Nella mia visione:
1 La guardia costiera li intercetta e li cura, ma senza farli sbarcare.
2. Senza farli scendere dalla nave li riporta in patria.
Se vengono dallo Zambia la guardia costiera li riporta nello Zambia .... ops, ma nello Zambia non c'è il mare !

E se non ti dicono da dove vengono li butti in mare ? E se ti dicono di venire da un paese in guerra e non è vero ?

Non è che la fai un po' troppo semplice ?

E tu non la fai troppo complessa? Sai vero che i porti da cui partono sono localizzati in maggioranza in Libia vero?
Sei imbarazzante.

Non partono da porti ma da spiagge; non partono da luoghi in mano a governi ma in mano a delinquenti.

Se uno parte da Marsiglia e lo vuoi portare indietro, lo porti a Marsiglia e lo consegni alla capitaneria di porto marsigliese; se uno parte da una spiaggia libica caricato a forza da delinquenti armati di mitra, quando lo riporti indietro dove lo mandi ? Lo abbandoni sulla spiaggia ? Lo ridai ai delinquenti ? Trovi uno più coglione di noi che se lo prenda in carico ?


Imbarazzante lo dici a un altro, abbassa il tono... è necessario ripristinare la legalità in Libia per controllare i flussi, altrimenti un domani sarà un dramma collettivo sia per le vere vittime (i profughi) che per chi adesso vive nella bambagia incollato al pc; l'unica cosa positiva è che comunque un processo di trattativa con la Libia è già in atto e si vedono i primi risultati.
Tornare in alto Andare in basso
 
Io sto con i forestali...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: