Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La notte dei R I C E R C A T O R I

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: La notte dei R I C E R C A T O R I   Ven Set 29, 2017 5:11 pm

Promemoria primo messaggio :

Più terrificante della Notte degli Zombie
Più spaventosa della Notte dei Lupi Mannari
Eccola..
http://www.repubblica.it/scienze/2017/09/27/news/notte_europea_dei_ricercatori_dalla_cellula_alle_galassie_lontane-176662636/
I ricercatori di stipendio fisso e i ricerca-tori (in effetti trovare una vacca è più semplice che trovare un toro) ci mostreranno le meraviglie della ricerca scientifica .
Ovviamente quella attuale non avrebbe nulla da rivelarci, ed in effetti,leggendo il programma, è quasi tutto dedicato ai grandi scienziati del passato,e ai musei.
Migliaia di ricercatori risponderanno anche alle domande del pubblico.
Ad esempio:"la cura dei tumori l avete trovata? Sono 40 anni che lo Stato vi foraggia e la gente vi copre d oro con le "donazioni per la ricerca" .a che punto siamo?"
Oppure:"perché mai il dottorato dovrebbe valere come abilitazione per insegnare?"
In alcune città i ricerca tori proporranno attività scientifiche avanzatissime e fantasmagoriche, come usare palle da bowling per spiegare la fissione nucleare..
Roba che solo un ricercatore (in effetti sto giochino lo mostrano alle medie da almeno trent anni,ma tant è. ..)
Oppure la fisica delle bolle di sapone..
Woow. .anche qua cose innovative.
In poche parole si potrà fare e vedere,in diverse città d Europa ,esattamente ciò che si può fare qualsiasi giorno dell anno in un museo o a scuola. .
Per fortuna le notti,a settembre, s onore ancora brevi. .
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 12:07 pm

Ma senti non mi risulta che per forza la ricerca la debbano fare di notte (poi ci sono i grandi stakanovisti, che sì, rinunciano anche alla vita privata) e non mi risulta che una notte bianca gravi sul bilancio destinato alla ricerca...invece tutti quelli che di notte si annoiano a furia di andare da un localino all'altro, facendo le solite fotine ai piatti del ristorante da postare poi su fb (ho saputo che è una nuova moda) almeno fotograferanno qualcos'altro per una o due notti!
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 12:19 pm

Cmq era per dire che Piero Angela non avrebbe potuto fare divulgazione scientifica senza la RICERCA.

E non parlava solo della silicon valley, ma anche di ricerca italiana; tu che lo seguivi lo dovresti sapere quanto me. E magari parlava anche quelli che sono andati all'estero perché qui era impossibile fare qualcosa senza fondi...

Insomma, ce l'hai con i ricercatori ma senza entrare io nel merito (perché non sufficientemente informata) direi che puoi fare certi discorsi solo con le dovute distinzioni...
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 12:23 pm

Parliamo di aria fritta..
La ricerca blabla. .
La scienza bla bla.
I RISULTATI?
............................
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 12:28 pm

See vabbè...questa domanda è aria fritta. I risultati ci sono, ma se qualcuno li elenca allora ci fai sopra battute su battute.
Do you remember la domanda su  nominativi di donne importanti e delle righe che leggi una sì una no? Ancora mi chiedo perché ti sia sfuggita la Hack...

mbuti.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 12:38 pm

Si ok. Mi pare che si sia detto tutto su questo baraccone statale vergognoso. Che tu venga a intorbidire e buttare in caciara il post con assurdità è piuttosto fuori luogo
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 2:54 pm

Io vengo ad intorbidire??? ahaha una sparata più grossa non potevi dirla. E io che mi lamentavo dell'altro nick che si inventava le fisse!
Direi che nel topic non c'è invece un bel niente che abbia a che fare con l'argomentazione iniziale.

Sei contro il finanziamento alla ricerca? e allora argomenta meglio, non buttandola sul dottorato come titolo per l'insegnamento o con altre digressioni.minestrone.

Siccome non ho letto nulla ma proprio nulla che servisse ad argomentare la tua critica iniziale, mi sembra un finale in linea.

I minestroni che fai, come altri utenti ti fanno notare, vanno bene per divertirsi nella lettura del tuo linguaggio colorito, ma metti qualcosa di più concreto delle considerazioni personali, se vuoi essere preso sul serio.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 57742
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 3:08 pm

Masaniello ha scritto:
Si ok. Mi pare che si sia detto tutto su questo baraccone statale vergognoso.

Se è stato già detto tutto, allora possiamo anche chiudere ed evitare di aprirne altri sullo stesso tema, no?
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 3:12 pm

sconcertato_1 ha scritto:
La militarizzazione delle città sembra che non abbia portato gli effetti desiderati.  È così lontana la cultura europea di una volta che oggi sentirsi europei non ha più alcun senso.

http://m.ilmattino.it/video/-3269551.html


da poco ho visto un servizio, in cui si raccontava la storia una cooperativa, credo nata da poco, che impiega alcuni immigrati recentemente giunti in italia (lavorano insieme a italiani, che insegnano loro le fasi basiche dei procedimenti) e che producono conserve e altri prodotti tipici che poi rivendono a chi vuole sostenere questa rete di produzione locale.

Ci sono anche esempi positivi; gli immigrati contenti di aver trovato finalmente una vita normale, fatta di lavoro e di impegno.

Invece da poco ho visto "mafia capitale", docufiction che ricostruisce le vicende di Carminati &co. del cosiddetto mondo di mezzo. Allucinante. E la fonte di reddito maggiore erano proprio gli immigrati e la loro ricollocazione.
Come vedi, non è un problema di una città...ma di come si voglia affrontare un problema, se lucrandoci sopra e lasciando che il degrado fornisca un alibi per evocare lo stato di coprifuoco, oppure creando reali possibilità di impiego e semmai, rimandando a casa i delinquenti o quelli che vogliono sol bivaccare.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 3:48 pm

Dec ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Si ok. Mi pare che si sia detto tutto su questo baraccone statale vergognoso.

Se è stato già detto tutto, allora possiamo anche chiudere ed evitare di aprirne altri sullo stesso tema, no?

che poi, uno dice: comincia la scuola, gli insegnanti c'avranno da lavorare un casino, quanti post inutili potranno mai scrivere?
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1292
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 3:55 pm

Altro che supplentite, il vero problema della scuola è la postite acuta, anzi cronica riacutizzata:)
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1397
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 3:56 pm

mac67 ha scritto:
Lenar ha scritto:
mac67 ha scritto:


Stai tranquillo che il mio dottorato, e di tutti quelli che conosco, non sono stati 3 anni di vacanza, tutt'altro.

Non mi pare una buona ragione per regalare ai dottori anche l'abilitazione all'insegnamento.

Ribadisco: il principio dovrebbe essere, per ottenere l'abilitazione all'insegnamento alle superiori (a) ferrea selezione condotta con test nazionali oggettivi e (b) un anno buono di tirocinio in qualche scuola VERA modello IPSIA.



Una volta c'era il concorso: si poteva presentare chiunque avesse la laurea, indipendentemente dalle materie date.

Nel momento in cui si pretende che i futuri docenti abbiano nel piano di studi materie didattico-pedagogiche e seguano un percorso di formazione di anni, si impone una scelta drastica fin dall'inizio dell'università: a 20 anni devi decidere se insegnare o (tentare di) fare ricerca.

Non vedo nulla di male in questo. Uno, serenamente, decide.

Poi, se il ricercatore cambia idea e decide di mettersi a fare l'insegnante, nessuno gli vieta di intraprendere l'altro percorso.

Percorso nel quale, a mio avviso, il tirocinio SERIO in una scuola VERA, come, ad esempio, gli IPSIA, dovrebbe giocare un ruolo rilevante.

mac67 ha scritto:

Avere fatto ricerca amplia di molto la conoscenza della propria disciplina. Questo non ti rende automaticamente un buon docente, ma nemmeno fare un TFA o qualcosa di simile ha questo effetto.

Non metto in dubbio che spesso (non sempre) il dottorato consenta di ampliare la conoscenza della propria disciplina.

Dubito fortemente che il dottorato ti metta in grado di insegnare all'IPSIA. Ne dubito a ragion veduta, alla luce del numero di neo-dottoresse che ho visto scappare dalle classi dell'IPSIA per andare a piangere in bagno.

Proprio per questo non auspico una riedizione del TFA. Auspico, invece, un vero Tirocinio Formativo Attivo. Un tirocinio all'IPSIA , ti assicuro, è indubbiamente Formativo e certamente Attivo.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1397
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 4:04 pm

ushikawa ha scritto:
Io il dottorato ce l'ho e non è stato una passeggiata.

Non credo che sia giusto farlo valere come titolo di abilitazione all'insegnamento, come non credo che sia accettabile neanche come provocazione la proposta populista di Lenar di rendere obbligatorio l'insegnamento in scuole difficili.

La destra fascistoide, ben rappresentata in questo forum, ha in somma antipatia gli intellettuali di qualunque genere (i "sapientoni"), i giovani, quelli che ancora si ostinano a reclamare diritti e giusti salari.

Vi lascio a scrivere le vostre banalità destrorse.

In che modo sarebbe "di destra" chiedere che gli aspiranti docenti abbiano come orizzonte non solo le classi belline e perfettine di certi licei ma anche quelle ben più ruspanti del professionale?

Perché reputi inaccettabile insegnare in professionale? Troppo sporchi? Troppo indisciplinati? Troppo "neri"?



Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 5:15 pm

L ultima moda dei radical chic è bollare come "populista " tutto ciò che non gli sta bene. .
Forse si sono stancati dell onnipresente fascista e razzista omofobo e vogliono ampliare il loro patetico ridicolo repertorio
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5682
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 5:58 pm

Lenar ha scritto:

Non vedo nulla di male in questo. Uno, serenamente, decide.

Poi, se il ricercatore cambia idea e decide di mettersi a fare l'insegnante, nessuno gli vieta di intraprendere l'altro percorso.

"Uno serenamente decide" un tubo. Si "tenta di".

Ho fatto ricerca per 15 anni, nel mentre mi sono abilitato con il concorso. Per me l'insegnamento era l'opzione B.

Abbiamo criticato aspramente la 107 perché, fra le altre cose, ha costretto migliaia di docenti ex giovani a iniziare daccapo in posti lontani da casa. Ora tu proponi che uno che ha fatto ricerca fino a, poniamo, 35 anni (talvolta anche oltre), si metta per 2-3 anni a tentare di diventare docente, stando nel frattempo senza stipendio.

Lenar ha scritto:

Dubito fortemente che il dottorato ti metta in grado di insegnare all'IPSIA.

Io ho parlato di "insegnare". All'IPSIA puoi andarci o starci, fai tu.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar



Messaggi : 1397
Data d'iscrizione : 15.07.12
Località : Porzione settentrionale della Padania più profonda

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 7:11 pm

mac67 ha scritto:
Lenar ha scritto:

Non vedo nulla di male in questo. Uno, serenamente, decide.

Poi, se il ricercatore cambia idea e decide di mettersi a fare l'insegnante, nessuno gli vieta di intraprendere l'altro percorso.

"Uno serenamente decide" un tubo. Si "tenta di".

Ho fatto ricerca per 15 anni, nel mentre mi sono abilitato con il concorso. Per me l'insegnamento era l'opzione B.

Lasciamo da parte il fatto che, a mio modesto avviso, chi considera quasto mestiere il proprio "piano A" è giusto che abbia qualche chance in più di poterlo esercitare rispetto a chi lo considera il proprio "piano B".

Lasciato da parte l'argomento di cui sopra evidenzio che:

a) Anche per l'ingegnere che, a cinquant'anni, rimane disoccupato quando chiude la sua fabbrica l'insegnamento rappresenta il piano B.

b) Anche per il letterato che avrebbe voluto fare lo scrittore l'insegnamento rappresenta il piano B.

c) Anche per la promessa non realizzata del calcio insegnare educazione fisica è il piano B.

Per quale ragione ad un ricercatore dovrebbe essere riservata una via di fuga semplice ed agevolata mentre all'ingegnere, al letterato ed al calciatore essa viene negata?

mac67 ha scritto:

Abbiamo criticato aspramente la 107 perché, fra le altre cose, ha costretto migliaia di docenti ex giovani a iniziare daccapo in posti lontani da casa. Ora tu proponi che uno che ha fatto ricerca fino a, poniamo, 35 anni (talvolta anche oltre), si metta per 2-3 anni a tentare di diventare docente, stando nel frattempo senza stipendio.

Guarda che il tirocinio, nel nuovo modello di reclutamento definito dai decreti attuativi della 107, viene pagato (l'entità del pagamento dipenderà dalla contrattazione).

Il modello delineato dal DM 59/2017 personalmente non mi spiace. Un suo grande punto di debolezza sta nel fatto che esso non comporti lo svolgimento del tirocinio all'IPSIA. Personalmente reputo che un anno all'IPSIA sia molto più formativo, per un futuro insegnante, di 10 anni da ricercatore.

Sarò drastico ma io la vedo così: buttate il neo-insegnante per un anno nelle classi peggiori dell'IPSIA e vedete cosa succede.

A quel punto i casi sarebbero 2:

a) Se il neo-insegnante riesce a trovare un suo equilibrio, a conservare la propria salute mentale e, sopratutto, ad insegnare qualcosa (anche poco, ma qualcosa si) ai ragazzi allora il neo-insegnante è pronto per ogni altra sfida educativa che dovrà fronteggiare nella sua carriera. Egli va quindi promosso in ruolo seduta stante e destinato,ove lo desiderasse, ad altri incarichi.

b) Se, invece, il neo-insegnante sclera, piange, scappa, e, sopratutto, non riesce ad insegnare nulla (nemmeno un briciolo di qualcosa) ai ragazzi allora il neo-insegnante va messo di fronte alla scelta se ripetere il suo tirocinio (pagato, poco ma pagato) o cercarsi un altro lavoro.

L'iterazione dell'anno di tirocinio dovrebbe proseguire finché non si verifica il caso "a" o finché il neo-insegnante non decide di cambiare lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
raganella

avatar

Messaggi : 2205
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Sab Set 30, 2017 10:03 pm

geo&geo ha scritto:
Dec ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Si ok. Mi pare che si sia detto tutto su questo baraccone statale vergognoso.

Se è stato già detto tutto, allora possiamo anche chiudere ed evitare di aprirne altri sullo stesso tema, no?

che poi, uno dice: comincia la scuola, gli insegnanti c'avranno da lavorare un casino, quanti post inutili potranno mai scrivere?

Divertente. Così quantificati, i suoi sproloqui assumono un non so che di scientifico.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 3:22 pm

Comunque per fortuna questa notte di terrore è finita.
Come Halloween, per fortuna è una sola notte all anno.
Pare che Stephen King voglia scrivere unlibro su questa notte degli orrori
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 10:48 pm

Masaniello ha scritto:
Comunque per fortuna questa notte di terrore è finita.
Come Halloween, per fortuna è una sola notte all anno.
Pare che Stephen King voglia scrivere unlibro su questa notte degli orrori

E' più probabile che SK trovi materiale per i suoi libri nei tuoi post piuttosto che nella Notte dei Ricercatori.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1473
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 11:03 pm

Masaniello ha scritto:
Più terrificante della Notte degli Zombie
Più spaventosa della Notte dei Lupi Mannari
Eccola..
http://www.repubblica.it/scienze/2017/09/27/news/notte_europea_dei_ricercatori_dalla_cellula_alle_galassie_lontane-176662636/
I ricercatori di stipendio fisso e i ricerca-tori  (in effetti trovare una vacca è più semplice che trovare un toro) ci mostreranno le meraviglie della ricerca scientifica .
Ovviamente quella attuale non avrebbe nulla da rivelarci, ed in effetti,leggendo il programma, è quasi tutto dedicato ai grandi scienziati del passato,e ai musei.
Migliaia di ricercatori risponderanno anche alle domande del pubblico.
Ad esempio:"la cura dei tumori l avete trovata? Sono 40 anni che lo Stato vi foraggia e la gente vi copre d oro con le "donazioni per la ricerca"  .a che punto siamo?"
Oppure:"perché mai il dottorato dovrebbe valere come abilitazione per insegnare?"
In alcune città i ricerca  tori proporranno attività scientifiche avanzatissime e fantasmagoriche, come usare palle da bowling per spiegare la fissione nucleare..
Roba che solo un ricercatore  (in effetti sto giochino lo mostrano alle medie da almeno trent anni,ma tant è. ..)
Oppure la fisica delle bolle di sapone..
Woow. .anche qua cose innovative.
In poche parole si potrà fare e vedere,in diverse città d Europa ,esattamente ciò che si può fare qualsiasi giorno dell anno in un museo o a scuola. .
Per fortuna le notti,a settembre, s onore ancora brevi. .

" La cura dei tumori l' avete trovata"? Che cosa ci vuole? Una bagattella.

Che domanda da analfabeta!
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 11:15 pm

Ci vogliono talenti.
Quelli veri.
Gli stessi che nei decenni passati scoprirono la penicillina, la pastorizzazione, la fissione nucleare, le leggi dell elettromagnetismo e via discorrendo.
Talenti oggi scomparsi.
Sostituiti da omonimi signore e signor nessuno,che scelgono la strada della "ricerca " per non essere sotto la pressione cui sono soggetti tutti gli altri lavoratori sui risultati del loro lavoro e per avere un comodo stipendio statale.
Decenni di raccolte fondi, miliardi di euro penso,da telethon alle raccolte fondi per strada sulla "ricerca contro malattie rare e tumori"
Un ottimo marketing, che intenerisce l interlocutore "
Risultato ZERO
ZERO
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 11:20 pm

Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 11:30 pm

Non capisco perché dovrebbero per forZa essere Grandi Talenti, magari uomini, e non team di ricercatori che anche in sordina riescano a ottenere ottimi risultati, da applicare poi concretamente nei vari ambiti di riferimento, che siano sanitario, tecnologico o quant'altro.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 11:52 pm

Qual è la coniugazione dei verbi preferita dai ricercatori?
IL CONDIZIONALE.
riporto dall articolo "Nuove strategie per curare questa malattia potrebbero provenire dallo studio dei meccanismi delle cellule pancreatiche di persone sane "
Forse..in un futuro. .speriamo..
Ogni articolo a riguardo è identico.
"Dallo studio dei lepidotteri una nuova speranza contro l Alzheimer. I ricercatori hanno scoperto che inserendo una supercazzola al plasma di uranio nelle vene di un tasso, si potranno in futuro sviluppare nuove cure per lè malattie degenerative". Anno 1992.
Passano i decenni,e di queste "speranze " ,"cure innovative " non c è più traccia
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Dom Ott 01, 2017 11:58 pm

Sì, ma bisogna anche leggere al di là del titolo per una corretta comprensione del testo.
ri-eZempio:

Mezza riesce a capire come le beta cellule reagiscono, si trasformano e difendono dal diabete. L'idea di fondo è che, capiti i meccanismi, si possano sviluppare nuove terapie.

se lo riesce a capire già, ecco il perché dei premi.

Non credo che vengano conferite onoreficenze all'aria fritta, specialmente all'estero e se noti non fanno parte solo del baraccone italiano che tanto denigri.

ma devi leggere tutto non solo il titolo.
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2128
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: La notte dei R I C E R C A T O R I   Lun Ott 02, 2017 12:06 am

....ma era così anche da "felipeto"?? ugualo ugualo?? che mi sono persa.
Tornare in alto Andare in basso
 
La notte dei R I C E R C A T O R I
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Melissa non dorme la notte
» Notte insonne e di pensieri...
» Emorragia, ciclo questa notte!!!
» che taglie comprare x le camice da notte?
» dolori fortissimi da ciclo e notte insonne

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: