Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 1:18 am

... non dico neanche di natura "carrieristica" ma almeno di carattere più personale (senso di realizzazione, appagamento nella contemplazione di giovani intelligenze che si sviluppano e danno un contributo alla società civile ecc)?
Perchè, tra le due opzioni, la seconda non sembra affatto scontata, anzi... Ora, fermo restando che la "carriera" di un insegnante non è affatto soggetta a: 1) importanti balzi nello stipendio, 2) il tanto agognato riconoscimento del "merito" del malcapitato ecc, la mia domanda è e rimane: quali soddisfazioni, in soldoni, può sperare di ricevere un insegnate (o aspirante tale) se si escludono quelle che lo portano a sentirsi in pace con sè stesso per aver contribuito a "formare" lo spirito critico e l'avanzamento dell'umana specie nelle nuove generazioni? Perchè poi, in sintesi, sono questi i soli traguardi che ci vengono riconosciuti (vi prego di notare il mio ESTREMO sarcasmo nell'ultima frase, se questo non fosse già così evidente...)
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20223
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 1:27 am

E bello avere a che fare con i ragazzi, ti immedesimi in loro, a patto che siano della stessa qualità che eri tu.

Se tu eri un ragazzetto/a immaturo, giocherellone ma sostanzialmente buono e responsabile (come lo erano quasi tutti i docenti), avendo a che fare con ragazzi simili troverai gratificante aiutarli a crescere, nel carattere e nel sapere.

Se hai a che fare con fancazzisti nati puoi solo godere del tuo status di dipendente pubblico che a fine mese è sicuro di incassare la paga; non è poca cosa, intendiamoci, ma di solito si desidera di più.

Insegnare distrugge l'animo se lo consideri una missione e se hai a che fare con i suddetti fancazzisti: sei destinato al fallimento di ogni obiettivo e questo il missionario lo considera un fallimento personale; c'è chi si è suicidato e soprattutto c'è chi ci ha preso l'esaurimento.

Tornare in alto Andare in basso
Online
condor2000



Messaggi : 991
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 10:22 am

avidodinformazioni ha scritto:
E bello avere a che fare con i ragazzi, ti immedesimi in loro, a patto che siano della stessa qualità che eri tu.

Se tu eri un ragazzetto/a immaturo, giocherellone ma sostanzialmente buono e responsabile (come lo erano quasi tutti i docenti), avendo a che fare con ragazzi simili troverai gratificante aiutarli a crescere, nel carattere e nel sapere.

Se hai a che fare con fancazzisti nati puoi solo godere del tuo status di dipendente pubblico che a fine mese è sicuro di incassare la paga; non è poca cosa, intendiamoci, ma di solito si desidera di più.

Insegnare distrugge l'animo se lo consideri una missione e se hai a che fare con i suddetti fancazzisti: sei destinato al fallimento di ogni obiettivo e questo il missionario lo considera un fallimento personale; c'è chi si è suicidato e soprattutto c'è chi ci ha preso l'esaurimento.

Sante, santissime parole!! Oggi abbiamo un unico, fondamentale problema, che è quello di tornare a casa sani non dico moralmente (altro che esaurimento, parliamo di vero "stupro morale") ma anche fisicamente, e di non avere infranto alcuna regola che ci pone ormai al di sotto di qualunque diritto/dovere di docente violentato dal sistema, nella sua figura di pubblico ufficiale, bistrattatto da alunni,famiglie, dirigenti e ministero.
Tornare in alto Andare in basso
Masaniello



Messaggi : 3528
Data d'iscrizione : 26.10.16

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 10:24 am

Ma io veramente così verme sottomesso non mi sento..
Se tu ti reputi a scuola un cane bastonato parla al singolare
Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 1:48 pm

Quoto quanto dice Avido. Aggiungo che la professione docente è quella che sento a me più congeniale, anche perché mi permette anche di poter studiare quello che mi piace.
Per quanto riguarda la solita questione stipendi da fame, ecc rispondo com sempre: facciamo un giro fuori dal mondo statale, faremmo meno i martiri (se mi volessero pagare di più sarei contenta, ovvio).
Tornare in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 437
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 1:55 pm

Red.19 ha scritto:
... non dico neanche di natura "carrieristica" ma almeno di carattere più personale (senso di realizzazione, appagamento nella contemplazione di giovani intelligenze che si sviluppano e danno un contributo alla società civile ecc)?
Perchè, tra le due opzioni, la seconda non sembra affatto scontata, anzi... Ora, fermo restando che la "carriera" di un insegnante non è affatto soggetta a: 1) importanti balzi nello stipendio, 2) il tanto agognato riconoscimento del "merito" del malcapitato ecc, la mia domanda è e rimane: quali soddisfazioni, in soldoni, può sperare di ricevere un insegnate (o aspirante tale) se si escludono quelle che lo portano a sentirsi in pace con sè stesso per aver contribuito a "formare" lo spirito critico e l'avanzamento dell'umana specie nelle nuove generazioni? Perchè poi, in sintesi, sono questi i soli traguardi che ci vengono riconosciuti (vi prego di notare il mio ESTREMO sarcasmo nell'ultima frase, se questo non fosse già così evidente...)

Sono molte le soddisfazioni nell'insegnare, però è un discorso non universalizzabile; come in tutti i lavori c'è chi si rende conto durante il percorso di non aver scelto la strada giusta e quindi non trae soddisfazioni.
Mediamente comunque la soddisfazione più grande è quello di avere trasmesso contenuti di discipline che si ritengono fondamentali nella crescita di una persona.
Tornare in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 991
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 1:56 pm

Masaniello ha scritto:
Ma io veramente così verme sottomesso non mi sento..
Se tu ti reputi a scuola un cane bastonato parla al singolare
Sono contento per te. Sarai un docente fortunato.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 1036
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 4:54 pm

condor2000 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Ma io veramente così verme sottomesso non mi sento..
Se tu ti reputi a scuola un cane bastonato parla al singolare
Sono contento per te. Sarai un docente fortunato.
Mah... veramente stavolta concordo in toto con Masaniello. Come fai a lavorare a scuola se ti senti così bistrattato da alunni genitori dirigente? "Stuprato moralmente fisicamente..." Ma dove cavolo insegni? Ma come stai?
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 5:18 pm

Le Soddisfazioni nell'insegnamento in un liceo (mai presi in considerazione tecnici, professionali e scuole medie) sono tante: passare del tempo con ragazzi diversi ma non troppo rispetto all'adolescente che ero; continuare a studiare materie che mi piacciono molto; lavorare il giusto e con i miei ritmi; avere colleghi con i quali si può dialogare ma rispetto ai quali si è indipendenti nel lavoro; un dirigente che non è pressante; la libertà quasi assoluta nella gestione del lavoro in classe perché sono io che decido l'80 % della mia attività. Poi ci sono i vantaggi extra lavorativi: tempo per la famiglia, orari flessibili al di fuori delle ore di lezione, possibilità di non esaurire la propria vita nel lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 6:40 pm

chicca70 ha scritto:
Le Soddisfazioni nell'insegnamento in un liceo (mai presi in considerazione tecnici, professionali e scuole medie) sono tante: passare del tempo con ragazzi diversi ma non troppo rispetto all'adolescente che ero; continuare a studiare materie che mi piacciono molto; lavorare il giusto e con i miei ritmi; avere colleghi con i quali si può dialogare ma rispetto ai quali si è indipendenti nel lavoro; un dirigente che non è pressante; la libertà quasi assoluta nella gestione del lavoro in classe perché sono io che decido l'80 % della mia attività. Poi ci sono i vantaggi extra lavorativi: tempo per la famiglia, orari flessibili al di fuori delle ore di lezione, possibilità di non esaurire la propria vita nel lavoro.

Chicca70 mi piacerebbe tanto fare l'insegnante! Sia mia madre che mio padre lo sono stati (insegnavano alle medie, ora sono in pensione da un po')... io però l'insegnamento lo vedo lontano come un miraggio!
Quoto e condivido tutto quello che hai scritto, Chicca.
Tornare in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 991
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 6:52 pm

boston ha scritto:
condor2000 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Ma io veramente così verme sottomesso non mi sento..
Se tu ti reputi a scuola un cane bastonato parla al singolare
Sono contento per te. Sarai un docente fortunato.
Mah... veramente stavolta concordo in toto con Masaniello. Come fai a lavorare a scuola se ti senti così bistrattato da alunni genitori dirigente? "Stuprato moralmente fisicamente..."  Ma dove cavolo insegni? Ma come stai?
Un bel professionale di periferia.

https://s1.postimg.org/95x459q99b/nota-593x443.jpg
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 6:57 pm

L'insegnamento non è necessariamente un miraggio perché molto dipende dalla tua disciplina e dal luogo in cui vivi o in cui puoi trasferirti. La mia attuale supplente (sono in maternità) è una ragazza giovanissima, ha 26 anni ed è una neolaureata in lettere, e lavorerà con continuità per quasi tutto l'anno scolastico. Addirittura non si riescono a trovare supplenti di matematica neppure com mad.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 6:58 pm

condor2000 ha scritto:
boston ha scritto:
condor2000 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Ma io veramente così verme sottomesso non mi sento..
Se tu ti reputi a scuola un cane bastonato parla al singolare
Sono contento per te. Sarai un docente fortunato.
Mah... veramente stavolta concordo in toto con Masaniello. Come fai a lavorare a scuola se ti senti così bistrattato da alunni genitori dirigente? "Stuprato moralmente fisicamente..."  Ma dove cavolo insegni? Ma come stai?
Un bel professionale di periferia.

https://s1.postimg.org/95x459q99b/nota-593x443.jpg

Condor: tu insegni alle professionali se non ho capito male, vero?
In teoria potrei farlo anch'io (ho una classe di concorso anche per le professionali) ma ho deciso di non inserire nel modello b della graduatoria di 3 fascia nessuna scuola professionale, proprio perchè i ragazzi di quelle scuole li vedo molto indisciplinati, purtroppo...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 7:01 pm

Chicca io sono in graduatoria per le scuole della provincia di Bergamo, quindi al nord (dove tutti dicevano che c'erano enormi possibilità), ma finora nessuna chiamata sigh

Cmq complimenti per la maternità: di quanto mesi sei? Sai già se il piccolo/la piccola è maschio o femmina?
:-))))
Tornare in alto Andare in basso
condor2000



Messaggi : 991
Data d'iscrizione : 15.10.12

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 7:07 pm

Red.19 ha scritto:
condor2000 ha scritto:
boston ha scritto:
condor2000 ha scritto:
Masaniello ha scritto:
Ma io veramente così verme sottomesso non mi sento..
Se tu ti reputi a scuola un cane bastonato parla al singolare
Sono contento per te. Sarai un docente fortunato.
Mah... veramente stavolta concordo in toto con Masaniello. Come fai a lavorare a scuola se ti senti così bistrattato da alunni genitori dirigente? "Stuprato moralmente fisicamente..."  Ma dove cavolo insegni? Ma come stai?
Un bel professionale di periferia.

https://s1.postimg.org/95x459q99b/nota-593x443.jpg

Condor: tu insegni alle professionali se non ho capito male, vero?
In teoria potrei farlo anch'io (ho una classe di concorso anche per le professionali) ma ho deciso di non inserire nel modello b della graduatoria di 3 fascia nessuna scuola professionale, proprio perchè i ragazzi di quelle scuole li vedo molto indisciplinati, purtroppo...

Fai bene.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 7:18 pm

Red.19 ha scritto:
Chicca io sono in graduatoria per le scuole della provincia di Bergamo, quindi al nord (dove tutti dicevano che c'erano enormi possibilità), ma finora nessuna chiamata sigh

Cmq complimenti per la maternità: di quanto mesi sei? Sai già se il piccolo/la piccola è maschio o femmina?
:-))))

Vedrai che una chiamata molto probabilmente arriverà. Dipende anche da quale materia insegni.
Il bimbo è nato, ha compiuto due mesi ieri :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 7:26 pm

Che bello, mi fa piacere per te... Come si chiama il tuo ometto? Dagli un bacino da parte mia mi raccomando...

Sulle mie classi di concorso in teoria potrei insegnare la A060 alle scuole medie (tecnologia), la A047 (cioè matematica applicata), la A032 (geologia e mineralogia), la A016 (disegno e modellazione odontotecnica, anche se non ho mai capito perchè ahahahah, mica sono una dentista).
Poi potevo inserire topografia e costruzioni (non mi ricordo la classe) ma non l'ho fatto: boh, venendo da un liceo scientifico le cose con il teodolite come verifiche e rettifiche mi hanno sempre un po' spaventata all'università.
Sulla A060 mi avevano assicurato che c'è una grande richiesta li al nord e invece niente (che sfiga)
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 2024
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 10:21 pm

Red.19 ha scritto:
... non dico neanche di natura "carrieristica" ma almeno di carattere più personale (senso di realizzazione, appagamento nella contemplazione di giovani intelligenze che si sviluppano e danno un contributo alla società civile ecc)?

Ciao Red, ho letto con piacere questo thread :-)
Ti riporto, se ti può essere utile, la mia esperienza: io sono arrivato all’insegnamento tardi, ed in maniera assolutamente casuale: mai avrei pensato di insegnare eppure, ora, il mio rimpianto è quello di non essermi dedicato prima a questa professione.
Dei tre lavori che ho fatto nella mia vita, il dipendente d’azienda, il libero professionista e, appunto, l’insegnante, quest’ultimo è di gran lunga quello che più mi è piaciuto e che più mi ha dato soddisfazioni.
Naturalmente non sono tutte rose e fiori, ma facendo un personale bilancio dei pro e dei contro i primi superano ampiamente i secondi.
Infine, casualmente, sono della provincia che hai scelto (lo sono da n elevato a n generazioni), e nonostante sia di ruolo mi sono inserito di nuovo nelle GI, in varie cdc fra cui la A060, come te: oggi e anche settimana scorsa mi sono arrivate conovocazioni da GI incrociate sul sostegno, per cui non disperare…
Un caloroso in bocca al lupo
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 2973
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 10:24 pm

Red.19 ha scritto:
Che bello, mi fa piacere per te... Come si chiama il tuo ometto? Dagli un bacino da parte mia mi raccomando...

Sulle mie classi di concorso in teoria potrei insegnare la A060 alle scuole medie (tecnologia), la A047 (cioè matematica applicata), la A032 (geologia e mineralogia), la A016 (disegno e modellazione odontotecnica, anche se non ho mai capito perchè ahahahah, mica sono una dentista).
Poi potevo inserire topografia e costruzioni (non mi ricordo la classe) ma non l'ho fatto: boh, venendo da un liceo scientifico le cose con il teodolite come verifiche e rettifiche mi hanno sempre un po' spaventata all'università.
Sulla A060 mi avevano assicurato che c'è una grande richiesta li al nord e invece niente (che sfiga)

Si chiama Carlo. Tra le tue materie è certamente più facile avere supplenze su tecnologia perché le altre materie si insegnano in poche scuole. Io sono emiliana e qui i posti alle medie sono sempre stati molto numerosi. Comunque l'importante è scegliere bene la disciplina in cui abilitarsi.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 10:26 pm

udl ha scritto:
Red.19 ha scritto:
... non dico neanche di natura "carrieristica" ma almeno di carattere più personale (senso di realizzazione, appagamento nella contemplazione di giovani intelligenze che si sviluppano e danno un contributo alla società civile ecc)?

Ciao Red, ho letto con piacere questo thread :-)
Ti riporto, se ti può essere utile, la mia esperienza: io sono arrivato all’insegnamento tardi, ed in maniera assolutamente casuale: mai avrei pensato di insegnare eppure, ora, il mio rimpianto è quello di non essermi dedicato prima a questa professione.
Dei tre lavori che ho fatto nella mia vita, il dipendente d’azienda, il libero professionista e, appunto, l’insegnante, quest’ultimo è di gran lunga quello che più mi è piaciuto e che più mi ha dato soddisfazioni.
Naturalmente non sono tutte rose e fiori, ma facendo un personale bilancio dei pro e dei contro i primi superano ampiamente i secondi.
Infine, casualmente, sono della provincia che hai scelto (lo sono da n elevato a n generazioni), e nonostante sia di ruolo mi sono inserito di nuovo nelle GI, in varie cdc fra cui la A060, come te: oggi e anche settimana scorsa mi sono arrivate conovocazioni da GI incrociate sul sostegno, per cui non disperare…
Un caloroso in bocca al lupo

Grazie grazie e ancora grazie per l'incoraggiamento, mi hai dato davvero speranza!
Non tutti sono in grado di incoraggiare gli altri, anzi in tanti tentano di sminuire le fatiche altrui, sai... ma tu non fai parte di questa categoria, ovviamente (i disfattisti intendo) :-)))
Grazie ancora, di cuore.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mar Ott 10, 2017 10:29 pm

Carlo, mi piace come nome, non so... mi ricorda Carletto, un mio cugino di secondo grado tanto simpatico ma che non vedo più da una vita...
Speriamo bene per una mia supplenza cmq... la vedo dura ma non mollo :-))
Tornare in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 915
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mer Ott 11, 2017 6:55 pm

Risposta alla domanda iniziale: NO, anzi, porta a roderti il fegato oppure porta al cinismo come estrema strategia di sopravvivenza.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mer Ott 11, 2017 7:00 pm

Scuola70 ha scritto:
Risposta alla domanda iniziale: NO, anzi, porta a roderti il fegato oppure porta al cinismo come estrema strategia di sopravvivenza.

La risposta che temevo purtroppo è sempre la peggiore ma anche la più veritiera, purtroppo... chissà che mi aspetta nei miei (futuri) anni di insegnamento sob
Tornare in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9133
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mer Ott 11, 2017 7:12 pm

lo hanno già scritto ma lo ripeto senza problemi:
le soddisfazioni che trovo nel lavoro da insegnante sono tante, tantissime.
1- se paragonato alla stragrande maggioranza dei lavori cosiddetti "normali" nel privato, sia come trattamento economico che come tutele generali...vince a mani basse. (lo so ora mi salterete come sempre tutti addosso ma pazienza...se sono rognata, di famiglia rognata, con conoscenti rognati che han lavori ben peggiori del mio...io mi sento ovviamente fortunata e mi ci sentivo anche quando ero precaria, diciamolo subito eh).
2- tempo libero comunque maggiore di qualsiasi altro lavoro non part time (che poi le nostre ore di lavoro non sia solo 18, che il carico di stress ci sia e sia tanto...non ci piove, ma abbiamo orari da part time soprattutto dopo un po' di anni di carriera quando i lavori che abbiamo progettato, tarato e preparato per le varie classi possono anche essere riciclati a rotazione. i primi anni di insegnamento lavoravo quattro volte tanto di quanto impiego ora a preparare le lezioni dopo quasi vent'anni di pratica in classe).
3- la soddisfazione umana è decisamente soggettiva e personalissima e trova tempi, modi e sviluppi molto variabili. Potrei insgenare alle superiori ma ho scelto le medie perché mi sembra di poter fare più la differenza in ragazzini in piena formazione psichica e fisica che non in ragazzi già quasi adulti. Sono egocentrica e son quindi convinta di poter lasciare il segno in tutte le loro vite, a volte un'impronta in fronte, a volte un graffio al cuore, altre volte l'impronta di una mia pedata sulle loro chiappe. Ma credo davvero d'esser parte della loro formazione...e così facendo so di esser parte della formazione del mondo futuro. e scusatemiseèpoco.
Tornare in alto Andare in basso
geo&geo



Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 04.07.14

MessaggioTitolo: Re: Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?   Mer Ott 11, 2017 7:24 pm

Cozza ha scritto:
a volte un'impronta in fronte, a volte un graffio al cuore, altre volte l'impronta di una mia pedata sulle loro chiappe

tellina, cozza, vongola verace...: sei mitica
Tornare in alto Andare in basso
 
Ma fare l'insegnante porta davvero a raggiungere delle soddisfazioni?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Per tutte le mamme in attesa: video su come fare il bagnetto, cambiare il pannolino...
» sono andata a fare shopping
» vediamo di fare il punto della situazione
» per farvi fare una risata....
» Questi auguri si possono fare...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: