Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 chiarimenti su modello PDP

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
herman il lattoniere



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: chiarimenti su modello PDP   Dom Nov 19, 2017 10:08 am

Nella mia scuola (media) è in uso un modello di PDP predisposto da GLI e funzione strumentale BES/DSA.
Si tratta di un modello "a crocette", solo che per ogni voce relative agli strumenti compensativi e alle misure dispensative non c'è lo spazio per le discipline (italiano, storia, geografia, inglese, seconda lingua ecc.), ma un'unica crocetta da barrare o meno.
Inoltre non è previsto uno spazio per la firma da parte di tutti gli insegnanti che compongono il consiglio di classe.
A norma di legge 170, circolari e direttive, può essere considerato regolare e/o auspicabile tutto ciò?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 9989
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Dom Nov 19, 2017 11:45 am

direi proprio di no

Il miur ha predisposto modelli che possono essere utilizzati
aid ha modelli utilizzabili

il vostro è piuttosto limitato

Per quanto riguarda le firme è sufficiente che ciascun docente firmi la pagina della propria disciplina e che compaia timbro della scuola e firma ds nell'ultima pagina
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
herman il lattoniere



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Dom Nov 19, 2017 9:15 pm

il problema è che non esiste una pagina per la propria disciplina, magari...
posso solo mettere una crocetta, da concordare con tutti gli altri colleghi
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Dom Nov 19, 2017 10:38 pm

Se ci sono punti specifici con cui non concordi, o che comunque ritieni che siano rilevanti solo per la  tua materia e che ci sia bisogno di un chiarimento a parte, aggiungi un'annotazione tua e pretendi che sia allegata al documento finale, vorrei vedere che te lo negassero...

Pochi giorni fa abbiamo stilato un PDP per un caso di diagnosi nuova, un ragazzo che risulta essere solo disgrafico e disortografico, ma che nelle materie scientifiche va come una scheggia e non ha mai manifestato nessun problema né di calcolo, né di memorizzazione delle formule, né tantomeno di comprensione della procedura logica (e non è nemmeno dislessico, quindi non ha neanche problemi di lentezza nella decodifica di un'espressione o del testo di un problema).

Per quale motivo avremmo dovuto dargli gli strumenti compensativi "standard" anche in matematica e in fisica, ossia il diritto a copiare le formule dal formulario invece di ricordarsele da solo, e a non vedersi valutare gli errori di calcolo... visto che non ne ha bisogno, e che anzi il riuscire ad andare bene in matematica con le sue forze e senza aiuti costituisce proprio uno dei punti di forza per la sua autostima?

Incidentalmente, menzione speciale per l'onestà professionale del diagnosta, perché è stata una delle rarissime volte negli ultimi anni che ho visto davvero una diagnosi molto chiara di disturbo SPECIFICO come dovrebbe essere, ossia di anomalia molto settoriale che coinvolge solo alcune capacità circoscritte senza inficiare il resto. Ultimamente, invece,  va di gran moda diagnosticare tutti i disturbi immaginabili tutti insieme, buttandoci dentro anche quelli di attenzione, di concentrazione, di autostima, di stancabilità, di irritabilità e di chissà che altro, ossia l'esatto opposto del concetto di "disturbo specifico"...
Tornare in alto Andare in basso
Online
herman il lattoniere



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Lun Nov 20, 2017 6:18 am

purtroppo la tendenza è questa, paniscus, e il codice OMS del dsm-v "f.81.3" (disturbi misti delle abilità scolastiche) è un po' come dire: concedete all'alunno tutto il concedibile.
L'OMS è lo stesso che fino a qualche anno fa (1990) dichiarava l'omosessualità una malattia mentale.

Molto più banalmente il problema sorge alle medie, perché è possibilissimo che il professore A della materia B ritenga di adottare per l'alunno C certe strategie, certe misure e certi strumenti che per il professore D della materia E non sono confacenti al proprio insegnamento o a quell'alunno.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Lun Nov 20, 2017 7:35 am

Ma cosa dovrebbe significare, da un punto di vista clinico (e scientifico in generale), il concetto di "disturbi misti delle abilità scolastiche", se non una pura e semplice banalità da zia al mercato, del tipo "Peppino va male a scuola e non si capisce bene il perché"?


Con il prevedibile corollario secondo cui, però, ha il diritto di essere promosso comunque, e quindi l'unica strategia di aiuto immaginabile è quella di insegnargli sempre meno, richiedergli sempre meno e dargli verifiche sempre più facili fino a che non prende la sufficienza lo stesso anche scrivendo solo il proprio nome.

Ma scusate se mi ripeto, queste sarebbero DIAGNOSI cliniche?

Se c'è davvero qualcuno che ha disturbi delle capacità di apprendimento così diffusi e pervasivi in ogni aspetto, vuil dire che ha dei veri e propri deficit cognitivi non recuperabili e che dovrebbe avere il sostegno...
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.1



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Lun Nov 20, 2017 8:16 am

herman il lattoniere ha scritto:
purtroppo la tendenza è questa, paniscus, e il codice OMS del dsm-v "f.81.3" (disturbi misti delle abilità scolastiche) è un po' come dire: concedete all'alunno tutto il concedibile.
L'OMS è lo stesso che fino a qualche anno fa (1990) dichiarava l'omosessualità una malattia mentale.


Paradossalmente, questo non è nemmeno un esempio negativo: vuol dire che l'OMS, di fronte a evidenze nuove che prima non si conoscevano con certezza, è disposta a cambiare idea, a esprimere un ripensamento su concezioni vecchie, e a ridefinirle in maniera più scientifica. Spero vivamente che prima o poi ci si arrivi anche per l'ambito dei DSA, che ormai è diventato un insostenibile calderone da circo, privo di qualsiasi coerenza interna.

Come ho già avuto occasione di dire, io non lo associo tanto all'equivoco sull'omosessualità, quanto piuttosto al mito ultracentenario dell' "isteria" freudiana, ossia una malattia inventata di sana pianta per fungere da definizione-ombrello in cui venivano buttati dentro decine di disturbi diversi, alcuni veri e anche alcuni finti...
Tornare in alto Andare in basso
Online
herman il lattoniere



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: Re: chiarimenti su modello PDP   Lun Nov 20, 2017 2:45 pm

in effetti con l'esempio dell'isteria il discorso risulta più chiaro.
Tornare in alto Andare in basso
 
chiarimenti su modello PDP
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il mio modello di vita
» nuovo passeggino jane
» Religione nella scuola materna
» chiarimenti su eventuale gravidanza a rischio - diritti e ... doveri
» passeggini gemellari o singoli???

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: