Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
mar87



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.10.17

MessaggioTitolo: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Mer Nov 29, 2017 11:53 am

Promemoria primo messaggio :

Buongiorno, non ho mai pensato di fare il docente, ma visto che non trovo lavoro, ho pensato di tenere aperta questa strada. Passiamo al problema: sono laureato in giurisprudenza, quindi la mia classe di concorso sarebbe diritto ed economia. Non ho sostenuto gli esami integrativi perchè ho letto che è la classe di concorso più in esubero. Ora se volessi partecipare al concorso per non abilitati, dovrei integrare gli esami (nel mio caso 54 crediti) e in più sostenere 24 crediti in materie pedagogiche? Anche se iniziassi a studiare ora non ce la farei mai a partecipare al concorso del 2018, ma vorrei sapere se ci saranno, nel concorso, dei posti per il sostegno, e quali requisiti ci vogliono per il sostegno? basterebbero i 24 cfu in materie pedagogiche?
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
mar87



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.10.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 11:43 am

e quali sarebbero queste lauree? con lettere, lingue, economia, scienze motorie, biologia, scienze dell'educazione ci si inserisce subito in terza fascia e si lavora, se ci sono esami da integrare, si fanno durante il percorso universitario... la disoccupazione assoluta è esclusiva di giurisprudenza
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 11:55 am

Io sono laureata in filosofia, e ho dovuto sostenere esami integrativi, oltre a quelli richiesti per la laurea.
Fino a sette-otto anni prima, la mia laurea consentiva di accedere a quasi una decina di cdc senza esami integrativi, ed era abilitante. Quando mi sono laureata io occorrevano gli esami per accedere a una sola cdc, e ho dovuto fare il tfa, e dopo quello il corso di specializzazione sostegno, e poi il concorso, ecc. Sinceramente, sapendo che volevo fare l'insegnante, non ho mai trovato questo percorso "assurdo". Faticoso, sì. mal organizzato, pure. Quello che trovo assurdo è che si pretenda di poter entrare in classe in qualsiasi modo e maniera, come se insegnare fosse un diritto acquisito e non una professione.
Torna in alto Andare in basso
mar87



Messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.10.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 12:08 pm

beata te che non hai trovato "assurdo" questo percorso! comunque finiamola qui, tanto trovare solidarietà in questo mondo è impossibile! e trovare lavoro è una gara a chi è più furbo e cattivo. Io non pretendo nulla, solo di essere inserito in graduatoria, e avendo una laurea magistrale pensavo di averne diritto, ma sai com'è? in Italia con un diploma magistrale si può fare il prof di sostegno, con una laurea in giurisprudenza si può sperare solo di lavorare in qualche call center. Ma ripeto, chiudiamo qui la conversazione
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 12:13 pm

Posso concordare con te che la questione dei diplomati magistrali (o quella degli Itp, se vogliamo) sia ingiusta.
Però "io pretendo di essere inserito in graduatoria avendo una laurea magistrale" non ha senso. Sai quanti non possono avanzare simili pretese? Il percorso di studi può essere di alto o altissmo livello, nulla da togliere a quello, ma per l'insegnamento sono richiesti alcuni requisiti specifici.
Ha senso? è giusto? non lo so, ma non è che hanno fatto un dispetto a te o a altri.
mi spiace se non stata irrispettosa, però non mi piace l'idea che "nella scuola, bene o male, dovrebbe esserci posto per tutti".
Quando ho scelto la mia facoltà, puntando all'insegnamento, non pensavo che sarebbe stato un percorso semplice o breve. Non conosco la situazione della tua cdc nello specifico, mi fido di quel che dite, ma che la scuola debba essere un ripiego per chi non trova altro e che lo debba essere "senza tante storie", ovvero senza pretendere alcun requisito, questo sì lo trovo assurdo.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15448
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 12:24 pm

Scusami mar87 ma mi sembra che stia mischiando due piani.
Il fatto che ci siano poche supplenze per diritto (e non solo diritto) non c'entra niente con la questione dei crediti.
Per tutte le cdc sono richiesti specifici esami e conosco molte persone, di cdc diverse, che non li hanno perché durante l'università o non erano informati o non hanno ritenuto di prenderli. E queste persone hanno dovuto integrare i crediti PRIMA di accedere a percorsi di formazione (ssis, tfa, pas, fit). Nessuno escluso.
Dove sta l'assurdità? Probabilmente ritieni che per insegnare una materia sia sufficiente avere la laurea corrispondente, a prescindere dagli esami sostenuti. Pensiero legittimo ma il miur non la pensa così da tanto tempo.
Sarebbe giusto per me poter insegnare storia comporanea senza mai avere dato un esame di storia contemporanea? Direi di no.
Con la mia laurea in filosofia, per accedere alla cdc A018, dovrei intregrare 6 annualità, ovvero 72 crediti.
Torna in alto Andare in basso
Chanty



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 20.11.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 3:34 pm

La quantità di integrazione richiesta nel nostro caso è abnorme, peraltro per una sola ed unica cdc.
Per il resto non possiamo neanche integrare per nessun'altra cdc, pur avendo sostenuto sia esami di filosofia che di storia.
Eppure i laureati in economia possono accedere a diverse cdc, tra cui la nostra famigerata a46.
Il fatto che si sia voluta falcidiare la maggior quantità possibile di concorrenti è evidente, ma questo a discapito di chi oggi vorrebbe seriamente avere il sacrosanto diritto di tentare di insegnare la materia per cui ha studiato.
Il fatto che il Legislatore abbia trattato le discipline giuridiche come di serie B o che abbia stabilito di aumentare a dismisura gli esami integrativi, con effetto perfino "retroattivo" come nel caso dei 24 cfu, non vuol dire che sia legittimo.
Purtroppo le leggi spesso sono "ingiuste", e se lo sono, devono essere pacificamente contestate.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2986
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 5:13 pm

Leggo in questo stesso thread che la ragione per cui l'integrazione risulti così ostica sia probabilmente imputabile al fatto che la cdc sia in esubero: è un fatto oggettivo che non si può sottovalutare.

Se per eliminare questo fatto oggettivo bisogna inventarsi un diritto (ampliare l'offerta e di conseguenza le assunzioni in quella cdc di sana pianta) appannaggio dei laureati passati e futuri in giurisprudenza (che si laureano pur conoscendo questa situazione) ritengo che in questo caso si possa parlare di "assurdità".

Analogamente, rivendicare un diritto sulla base di altre situazioni molto discutibili (vedi ricorsificio) non mi sembra cosa corretta, sebbene sia consentito dire "se lo fai tu lo faccio anch'io" non è però detto che sia un discorso giusto.
Torna in alto Andare in basso
Chanty



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 20.11.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 5:36 pm

Bisognerebbe ampliare l'offerta formativa per questioni che prescindono dalla sussistenza o meno di laureati in materia, tanto è che vero che si sente da tempo l'esigenza di questa mofidica.
Sostengo la tesi di quanto vogliono fare una riforma in favore dell'introduzione dell'educazione civica, perché è davvero schockante che i ragazzi di oggi non abbiano neanche le nozioni basilari in materie tanto attuali come l'Unione Europea.
La scuola deve essere al passo con i tempi, aggiornarsi e fornire la migliore preparazione possibile.
Infine di certo non rivendico un diritto sulla base di "un altro", dato che non sarebbe neanche legalmente possibile. Piuttosto ritengo che l'accesso indiscriminato di diplomati, a discapito di laureati, integri una palese violazione del rispetto dei gradi di istruzione riconosciuti a livello statale.


Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2986
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 5:54 pm

Ma scusate l'ignoranza: l'educazione civica era materia presente a scuola fin da quando io ero bambina, molti dei testi in uso contenevano sezioni in cui quelle "nozioni basilari" già venivano fornite. Ora non più? Persino nei testi di lingua, per le classi di concorso esistenti, esistono intere sezioni di "civiltà" in cui molti di questi aspetti vengono appresi in lingua straniera.
Se invece si parla di approfondimenti, e magari legati ad altre problematiche affini al mondo degli adolescenti (ad esempio cyberbullismo), allora credo possano bastare anche dei semplici progetti o collaborazioni con esperti, in cui il diritto trovi un'applicazione più specifica e concreta, senza il bisogno di istituire delle vere e proprie cattedre.
Torna in alto Andare in basso
Chanty



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 20.11.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 6:22 pm

Io penso sia proprio questo il punto dolente, piuttosto che mantenere questo insegnamento totalmente frastagliato e rimesso nella mani di un docente preparato in una materia totalmente diversa o addirittura fare affidamento in modo esclusivo a rare conferenze organizzate dalla scuola.. non sarebbe più utile e proficuo introdurre una formazione specifica, tagliata sul livello di età e preparazione dei ragazzi?
Suvvia, siamo parte di una società le cui regole ci sono spesse oscure. Forse anche per questo l'Italia versa in certe condizioni.
Torna in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 2059
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 6:40 pm

A me il percorso del fit sembra molto meno lungo e complesso di quelli precedenti. Io dopo la laurea in filosofia 3+2 ho dovuto recuperare gli esami di storia, farmi due anni di ssis, poi il semestre di specializzazione sul sostegno, poi iniziare a lavorare ( altro che terza fascia, con il sostegno non lavoravo nemmeno da gae all'inizio). Poi non ho partecipato al piano assunzioni, perchè non potevo rischiare di spostarmi, così mi son fatta pure il concorso, il primo anno non sono stata assunta, il secondo finalmente sì sul sostegno.
24 crediti sono una passeggiata! l'unica discriminante è la questione economica, dovrebbe essere tutto gratuito, o meglio per fasce di reddito, per non precludere a nessuno/a questi percorsi.
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 6:43 pm

Chanty ha scritto:
Bisognerebbe ampliare l'offerta formativa per questioni che prescindono dalla sussistenza o meno di laureati in materia, tanto è che vero che si sente da tempo l'esigenza di questa mofidica.
Sostengo la tesi di quanto vogliono fare una riforma in favore dell'introduzione dell'educazione civica, perché è davvero schockante che i ragazzi di oggi non abbiano neanche le nozioni basilari in materie tanto attuali come l'Unione Europea.
La scuola deve essere al passo con i tempi, aggiornarsi e fornire la migliore preparazione possibile.
Infine di certo non rivendico un diritto sulla base di "un altro", dato che non sarebbe neanche legalmente possibile. Piuttosto ritengo che l'accesso indiscriminato di diplomati, a discapito di laureati, integri una palese violazione del rispetto dei gradi di istruzione riconosciuti a livello statale.

Io metterei due ore di diritto fin dalla secondaria di I grado e nella secondaria di II grado in tutti gli istituti, anche in tutti i licei perché per me diritto è una materia più importante di storia dell'arte e filosofia, ma l'importanza della materia non ha niente a che vedere con la difficoltà del percorso per andare ad insegnare.
Se la legge vi chiede di integrare 30 esami lo fate, perché evidentemente la vostra magistrale non contiene i contenuti minimi per andare ad insegnare la materia. Questa valutazione la fa il legislatore, non voi laureati, ed è in suo potere decidere quali requisiti richiedere per lasciarvi insegnare. Esattamente come si richiede ad un medico di studiare 10 o 11 anni, e nessuno si lamenta perché c'è una discriminazione nella difficoltà del percorso rispetto ad altre professioni.
La difficoltà dell'accesso all'insegnamento dipende dal grado di istruzione e dalla cdc, per ognuna di essi la legge può richiedere dei crediti diversi e non è scritto da nessuna parte che il percorso deve essere ostico alla medesima maniera per tutti.

Per lo stesso motivo per cui vi lamentate voi dovrebbero lamentarsi tutti gli insegnanti di sostegno che hanno dovuto farsi un percorso molto più lungo (specializzazione in seguito all'abilitazione tramite specifico TFA difficile e costoso) rispetto agli altri, ma vengono pagati allo stesso modo pur avendo un titolo di più.

Sui diplomati ci troviamo d'accordo, ma non capisco, se non per principio, cosa c'entri il loro discorso con il vostro. Gli unici diplomati che possono entrare sono quelli con il diploma magistrale per la scuola dell'infanzia e primaria, e gli ITP per le materie pratiche, per diritto con il diploma non c'è mai entrato nessuno. Non vi danneggiano in alcun modo, anche se concordo sul fatto che sia scandaloso che nel 2017 un diploma preso chissà quanti anni fa sia ancora valido per entrare a insegnare. Stiamo promuovendo un abbassamento del livello di cultura che non sopporto.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15448
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 6:49 pm

Io metterei anche la filosofia dalle medie.
E toglierei anche la religione.
Torna in alto Andare in basso
Chanty



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 20.11.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 6:49 pm

La mia personale contestazione verte principalmente sul punto di prevedere maggiori ore di insegnamento in materie giuridiche. Per quanto riguarda la difficoltà di accesso, mi limito a sottolinearlo alla luce della contestuale e ingiusta facilità di accesso per altre persone come i diplomati già citati.
L'argomento degli itp è parzialmente coerente perché molte supplenze in sostegno da graduatorir incrociate sono state assegnate a itp, piuttosto che scorrere la terza cui mi ero iscritta piena di speranza e gioia.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2986
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 8:01 pm

Chanty, no, io non credo che l'Italia versi in "certe condizioni" per mancanza di conoscenza del diritto; penso invece che la legge non sia applicata come di dovere, e spesso si cerchino escamotage per aggirare le norme. Dunque non mi sembra che la materia si faccia male o senza la giusta competenza (chi fa un concorso per accedere all'insegnamento lo fa con preparazione e competenza).
Personalmente, volendo ampliare l'offerta del diritto, io lo farei nella secondaria di II grado. Ma queste sono solo considerazioni mie, dunque del tutto personali.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15448
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 8:24 pm

Nei paesi che a parer vostro funzionano meglio dell'italia quante ore di diritto fanno alle medie e alle superiori?
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 299
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 9:16 pm

No, ma effettivamente le mie compagne di università che al liceo non avevano fatto diritto avevano lacune impressionanti sulla Costituzione, sui compiti delle camere, sulla promulgazione delle norme e sul funzionamento dell'ordinamento italiano in generale. Parlo di nati fine anni '80/primi anni '90. Noi di educazione civica alle elementari e alle medie abbiamo trattato quasi solo i valori che si cercano di promuovere, ma l'ordinamento da un punto di vista giuridico non lo abbiamo mai trattato, perché un insegnante di italiano solitamente non ha le conoscenze adeguate per farlo.
Per questo ritengo che diritto dovrebbe esserci proprio come disciplina a sé.
Ammetto poi che, essendo il mio professore di diritto del liceo non particolarmente ferrato in economia, io ho enormi lacune di economia, e non ne sono affatta contenta. Ben venga che facciano integrare crediti di economia.
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Ven Dic 01, 2017 9:47 pm

Chanty, ho già detto che comprendo la passione per una materia e il desiderio di volerla insegnare, questo per me è molto positivo. Tuttavia non è che si possono offrire possibilità a tutti coloro che hanno una passione se i posti per insegnare non ci sono. Quando hai scelto di inseguire questo sogno sapevi bene che il percorso sarebbe stato lungo e difficile, proprio per la storica carenza di posti e per le storiche graduatorie affollatissime.
Non ho mai negato che il percorso sia oggettivamente più ostico rispetto ad altri per altre cdc, ma questo non è una scusa per pretendere che il posto ci sia. La difficoltà del percorso è dovuta proprio al fatto che il posto non c'è. Se ne possono creare alcuni anche ampliando le ore della materia, come tu proponi, ma basterebbero penso appena per assorbire tutti gli esuberi.
Quello che voglio dire è che non ti dovevi iscrivere in 3^ fascia piena di speranza e gioia, perché questa è una pura illusione in cui nessuno dovrebbe cadere dopo anni di esubero di diritto. In pensione qualcuno ci va, quindi le assunzioni vanno fatte, ma le supplenze non le coprono quasi mai con le gi, visti quanti potenziatori di diritto di ruolo sono disponibili per coprire i colleghi assenti.

Ripeto che è sbagliato il confronto con tutte le altre lauree: se non si richiedono esami integrativi (non per tutte, ovvio), è perché il percorso per conseguirle fornisce già le conoscenze per andare ad insegnare, mentre giurisprudenza, a parere del legislatore, non le fornisce. Voi potrete anche non essere d'accordo, ma così è. In termini di legge il vostro titolo da solo non è completo per insegnare, a prescindere dalla complessità che voi gli attribuite, perché, come ho già detto, per insegnare non serve il titolo più alto e facoltoso, ma quello giusto.

Gli itp in seconda fascia secondo me sono una vergogna, ma solo perché ci sono stati messi tramite un ricorso. Se avessero l'abilitazione avrebbero tutto il diritto di passarvi avanti, perché loro avrebbero il titolo richiesto per esercitare la professione, cosa che voi comunque non avreste nemmeno con gli esami integrativi, così come tutti i laureati in 3^ fascia non abilitati. Visto che parli di riconoscere il titolo più alto, ti faccio notare che un itp ha uno stipendio inferiore rispetto ai colleghi laureati, proprio per via del suo titolo di studio più basso, mentre io che ho la laurea in sfp ho lo stesso stipendio di un diplomato magistrale, perché il nostro titolo è considerato equiparato. Cosa dovrei dire allora, io? Niente, sapevo che il percorso per andare ad insegnare sarebbe stato quello, l'ho affrontato senza lamentarmi troppo, mi sono fatta delle aspettative realistiche rispetto alle possibilità lavorative che mi avrebbe offerto.
Che poi la tua pretesa sia di avere supplenze sul sostegno lo trovo inaccettabile. La tua preparazione per le attività di sostegno non è maggiore di quella che ha un itp, che tu abbia una laurea è ininfluente rispetto al mestiere che andrai a svolgere, per cui parti da zero come un itp.
Torna in alto Andare in basso
Chanty



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 20.11.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 11:24 am

Mairu, con il massimo rispetto, se condivido alcuni tuoi pensieri, altri non riesco proprio a capirli.
Hai asserito, senza la minima cognizione in materia, che sia più che sufficiente il livello di educazione civica attualmente impartito nelle scuole.
Hai ribadito, più volte, che sia più che corretto prevedere gli esami integrativi attualmente sanciti normativamente, eppure non sai né quanti ne siano, né per quanti crediti, né come sia composto il piano di studi, né i relativi costi, etc.
(Esami, ribadisco, che ho già sostenuto, impiegando anche anni!)
Mi hai dato più volte della "sprovveduta", lasciando chiaramente intendere che merito la disoccupazione e, perfino, che non dovrei avere entusiasmo.
Probabilmente hai ragione, io non avrò mai la possibilità di passeggiare fra i banchi illustrando la Costituzione e spiegando che la nostra Repubblica si fonda sul Lavoro, che siamo tutti uguali senza senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, opinione e che la salute è un diritto, ma spero fortemente che almeno qualcuno lo possa fare.
In fondo sono sempre una stata una sognatrice, ma direi meglio una sprovveduta.
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 3957
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 11:27 am

mar87 ha scritto:
beata te che non hai trovato "assurdo" questo percorso! comunque finiamola qui, tanto trovare solidarietà in questo mondo è impossibile! e trovare lavoro è una gara a chi è più furbo e cattivo. Io non pretendo nulla, solo di essere inserito in graduatoria, e avendo una laurea magistrale pensavo di averne diritto, ma sai com'è? in Italia con un diploma magistrale si può fare il prof di sostegno, con una laurea in giurisprudenza si può sperare solo di lavorare in qualche call center. Ma ripeto, chiudiamo qui la conversazione

Cosa giusta, visto che il diploma magistrale preparava gli studenti con materie specifiche come pedagogia, psicologia, tirocinio etc.... Tu che materie caratterizzanti la pedagogia e la didattica hai fatto?
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 62344
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 1:31 pm

Di Giovanni Marisa ha scritto:
Io sono laureata in filosofia, e ho dovuto sostenere esami integrativi, oltre a quelli richiesti per la laurea.
Fino a sette-otto anni prima, la mia laurea consentiva di accedere a quasi una decina di cdc senza esami integrativi, ed era abilitante.

Mai stata abilitante. L'unica laurea abilitante è scienze della formazione primaria.
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 3:29 pm

Chanty ha scritto:
Mairu, con il massimo rispetto, se condivido alcuni tuoi pensieri, altri non riesco proprio a capirli.
Hai asserito, senza la minima cognizione in materia, che sia più che sufficiente il livello di educazione civica attualmente impartito nelle scuole.
Hai ribadito, più volte, che sia più che corretto prevedere gli esami integrativi attualmente sanciti normativamente, eppure non sai né quanti ne siano, né per quanti crediti, né come sia composto il piano di studi, né i relativi costi, etc.
(Esami, ribadisco, che ho già sostenuto, impiegando anche anni!)
Mi hai dato più volte della "sprovveduta", lasciando chiaramente intendere che merito la disoccupazione e, perfino, che non dovrei avere entusiasmo.
Probabilmente hai ragione, io non avrò mai la possibilità di passeggiare fra i banchi illustrando la Costituzione e spiegando che la nostra Repubblica si fonda sul Lavoro, che siamo tutti uguali senza  senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, opinione e che la salute è un diritto, ma spero fortemente che almeno qualcuno lo possa fare.
In fondo sono sempre una stata una sognatrice, ma direi meglio una sprovveduta.

Chanty, credo che tu ti sbagli con qualcun altro. Mi quoteresti la frase dove ho detto che il livello di educazione civica attualmente impartito è più che sufficiente? Non ho mai nominato l'educazione civica in nessuna delle mie risposte, rileggile, ti prego.
Tu come fai a sapere che io non conosco nulla dei piani di studio di giurisprudenza e degli esami integrativi per insegnare la materia? Sono andata a vedermi i piani di studio di giurisprudenza di qualche università a caso e li ho confrontati con i crediti richiesti dal ministero per accedere alla classe di diritto ed economia e non ci vuole molto per accorgersi che i crediti che mancano sono prevalentemente dei settori disciplinari di economia. A giurisprudenza gli esami di economia sono nettamente pochi rispetto a quelli di diritto, basta vedere un qualsiasi piano di studi. Mi pare chiaro che se il legislatore vi chiede di integrare questi esami è perché mancano nel piano di studi, altrimenti non dovreste integrare nulla. Tu puoi pensarla diversamente, ma i fatti non cambiano.
Nella mia (piccola) esperienza diretta posso confermare questa necessità, perché i due insegnanti di diritto ed economia che ho avuto al biennio del liceo erano entrambi laureati in giurisprudenza e non ci hanno fatto fare quasi nulla di economia, si concentravano solo su diritto. La loro formazione era evidentemente sbilanciata.
Resto dell'idea che chi oggi sceglie di iscriversi a giurisprudenza per insegnare sia sprovveduto, oppure non abbia un bisogno impellente di lavorare, perché sa benissimo che le possibilità di lavorare in questa cdc sono molto basse e dilazionate nel tempo. Con questo non ho mai asserito che tu o altri nella tua situazione meritate la disoccupazione, ho detto solo che era molto prevedibile che sarebbe successo. Allo stesso modo non ho assolutamente detto che non dovresti avere entusiasmo, mi sa che hai letto i post di qualcun altro. Io ho asserito che avresti dovuto iscriverti in terza fascia valutando realisticamente le tue possibilità di lavoro, senza farti illusioni di sorta, cosa che invece mi sembra tu ti sia fatta.
Mi dispiace molto che tu non possa realizzare il tuo sogno con la strada spianata, davvero, ma pretendere che ti venga dato un posto solo perché hai un sogno a me sembra fuori dal mondo.
Mi farebbe piacere che tu non mi mettessi in bocca parole che non ho mai scritto, che tu leggessi per bene quello che ti viene risposto, perché sei così concentrata sulla tua situazione da travisare quello che ti viene detto se non è esplicitamente a sostegno delle tue affermazioni.
Torna in alto Andare in basso
Chanty



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 20.11.17

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 4:05 pm

Ti chiedo scusa, avendo ricevuto risposte da tutti i fronti, ho finito per fare un po' di confusione tra le tue risposte e quelle di altri.
L'unica illusione che mi ero fatta era di poter ricevere una qualche supplenza, anche soltanto temporanea, in una provincia molto molto molto lontana da casa.
Ho sempre fatto tanti sacrifici e non pretendo una strada "facile", mi sono anche iscritta all'università per integrare gli ulteriori crediti mancanti.
Credo, in ogni caso, di poter lecitamente esprimere il mio dissenso nei confronti di questo sistema, che ad alcuni chiede continui investimenti in termini di impegno, tempo e soldi, mentre contestualmente ad altri apre le porte indiscriminatamente.
Io cercherò di trovare un altro impiego per sopravvivere, ma resto dell'idea che il metodo di reclutamento degli insegnanti faccia acqua da tutte le parti a discapito non tanto e non solo di chi vorrebbe farne parte e non ci riesce, ma quanto e soprattutto degli studenti.

Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 4:26 pm

Chanty ha scritto:
Ti chiedo scusa, avendo ricevuto risposte da tutti i fronti, ho finito per fare un po' di confusione tra le tue risposte e quelle di altri.
L'unica illusione che mi ero fatta era di poter ricevere una qualche supplenza, anche soltanto temporanea, in una provincia molto molto molto lontana da casa.
Ho sempre fatto tanti sacrifici e non pretendo una strada "facile", mi sono anche iscritta all'università per integrare gli ulteriori crediti mancanti.
Credo, in ogni caso,  di poter lecitamente esprimere il mio dissenso nei confronti di questo sistema, che ad alcuni chiede continui investimenti in termini di impegno, tempo e soldi, mentre contestualmente ad altri apre le porte indiscriminatamente.
Io cercherò di trovare un altro impiego per sopravvivere, ma resto dell'idea che il metodo di reclutamento degli insegnanti faccia acqua da tutte le parti a discapito non tanto e non solo di chi vorrebbe farne parte e non ci riesce, ma quanto e soprattutto degli studenti.


Accetto ovviamente le tue scuse, avevo capito che dovevi aver confuso le mie risposte con quelle di altri utenti, te l'ho fatto notare solo per correttezza.
Senti, se è il primo triennio che ti inserisci, non è detto che qualche supplenza temporanea non arrivi: siamo ad inizio triennio delle GI, all'inizio la situazione è sempre più bloccata, secondo me negli anni successivi dovresti avere qualche possibilità in più. Fra l'altro la scuola è iniziata da nemmeno 3 mesi, porta un po' di pazienza. Se la tua aspettativa è solo avere qualche supplenza temporanea e hai scelto la provincia giusta (questa sì, è una questione di fortuna), potrebbe anche accadere che tu possa avere degli sporadici incarichi, almeno sul sostegno.

Sei liberissima di esprimere dissenso nei confronti di un sistema che non reputi giusto, ci mancherebbe, ma le argomentazioni che porti a sostegno di questo dissenso per me sono più che opinabili, se permetti, e credo di averti spiegato perché, non voglio insistere.
Il metodo di reclutamento finora ha fatto acqua da tutte le parti, ma anche un sistema perfetto non avrebbe potuto evitare le tue difficoltà nel trovare un posto a scuola, perché siete in troppi a voler insegnare diritto, anche rivalutando la materia e mettendola in tutte le scuole di tutta Italia. Ormai il danno è stato fatto in passato e quelli di adesso ne devono pagare le conseguenze, così come accade per mille aspetti della vita (non c'entra niente con la scuola, ma per farti capire, cito il tema delle pensioni).
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2986
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?   Sab Dic 02, 2017 4:36 pm

Infatti ero io che parlavo di educazione civica alle medie, non mairu. Con la quale peraltro concordo anche nel punto in cui parla di argomentazioni opinabili.

Per fare un ultimo esempio di questo, cito appunto anch'io la Costituzione: chanty pensa che un professore di lettere non possa leggere la costituzione in classe e commentarla?
Chanty pensa che sia necessaria la competenza giuridica per spiegare agli alunni che la Repubblica si fonda sul lavoro (e magari farli anche riflettere su quanto questo sia poi così veritiero allo stato attuale) o che siamo tutti uguali? Direi che l'esempio non è calzante; così come non lo sono altre argomentazioni.

Che poi si speri comunque di fare supplenze, e dopo l'integrazione richiesta, anche di presentarsi al concorso, quello è qualcosa che non si nega a nessuno; però l'istituire nuove cattedre per assorbire l'esubero della cdc è altra cosa.
Torna in alto Andare in basso
 
Concorso docenti non abilitati per sostegno , consigli?
Torna in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Prima supplenza sostegno consigli
» docenti sostegno terza fascia di istituto (ADSS)... chi sono?
» FIT sostegno - abilitati su materia ma senza specializzazione sul sostegno
» Sostegno prova orale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Concorso docenti-
Vai verso: