Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» PETIZIONE CONTRO BLOCCO TRIENNALE DELLA MOBILITA'
Oggi alle 1:19 am Da causaeffetto

» Meno compiti per tutti
Oggi alle 12:49 am Da sempreconfusa1

» Durata supplenza
Oggi alle 12:06 am Da CANE222

» Vi è successo...?
Ieri alle 11:58 pm Da sempreconfusa1

» Ferie natalizie
Ieri alle 11:40 pm Da bruce78

» Procedura iscrizione concorso straordinario Infanzia Primaria
Ieri alle 11:26 pm Da milves

» Estratto contributivo inps mancano contributi
Ieri alle 11:13 pm Da fedros

» Dichiarazione servizi
Ieri alle 11:02 pm Da Cis

» Libro di storia, per Dec
Ieri alle 10:49 pm Da franco71

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Che senso ha tutto questo?

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
tecnologo alim



Messaggi : 381
Data d'iscrizione : 16.04.14

MessaggioTitolo: Che senso ha tutto questo?   Mar Dic 05, 2017 8:22 pm

A Milano e provincia ci sono quasi 10000 posti liberi su sostegno e forse un centinaio di abilitati. Mi spiegate che senso ha tutto questo? Perché un percorso di abilitazione così complicato per il sostegno che non lo fa nessuno? Non sarebbe logico aprire dei corsi per laureati non abilitati che hanno lavorato su sostegno per farli abilitare? Perché questi ragazzi devono essere seguiti da personale non esperto e non formato? Sostegno é una specializzazione completamente diversa da qualsiasi materia specifica, perché non c'è un punteggio e una classe di concorso a parte? A me sembra incomprensibile!
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16793
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mar Dic 05, 2017 8:36 pm

tecnologo alim ha scritto:
A Milano e provincia ci sono quasi 10000 posti liberi su sostegno e forse un centinaio di abilitati. Mi spiegate che senso ha tutto questo? Perché un percorso di abilitazione così complicato per il sostegno che non lo fa nessuno? Non sarebbe logico aprire dei corsi per laureati non abilitati che hanno lavorato su sostegno per farli abilitare? Perché questi ragazzi devono essere seguiti da personale non esperto e non formato? Sostegno é una specializzazione completamente diversa da qualsiasi materia specifica, perché non c'è un punteggio e una classe di concorso a parte? A me sembra incomprensibile!
Perché storicamente in Italia il titolo è visto come un titolo in più rispetto alle normali abilitazioni e gli insegnanti di sostegno sono "normali" insegnanti con competenze in più che permettono di accedere a quei posti.
Perché sono così pochi, o meglio, perché ci sono così tanti posti vuoti? Sicuramente perché molti docenti dopo che passano di ruolo, dopo i 5 anni, cercano di tornare sulla materia (non tutti, ma molto sicuramente). E poi il Miur ha fatto pochissimi corsi per prendere il titolo, che fossero per precari o per docenti di ruolo.
Aggiungo che su sostegno c'è un gigantesco organico di fatto e in deroga che non è a disposizione della mobilità e dei ruoli, al di là del fatto che gli aspiranti non sarebbero tanti.
Ma, se fosse organico normale, risolverebbe qualche problema a chi vuole tentare di tornare a casa (ma qui il discorso cambia).

Il nuovo concorso per non abilitati in realtà sembra aprire la strada a un sostegno "separato", dato che sono previste due prove separate, una per cdc e una integrativa per sostegno, e non è chiaro se sia possibile NON passarlo per materia e passarlo per sostegno. Se succedesse si arriverebbe a docenti di ruolo su sostegno senza abilitazione sulla materia. Ma è tutto da vedere.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Dic 06, 2017 8:49 am

arrubiu ha scritto:
Il nuovo concorso per non abilitati in realtà sembra aprire la strada a un sostegno "separato", dato che sono previste due prove separate, una per cdc e una integrativa per sostegno, e non è chiaro se sia possibile NON passarlo per materia e passarlo per sostegno. Se succedesse si arriverebbe a docenti di ruolo su sostegno senza abilitazione sulla materia. Ma è tutto da vedere.

Si devono superare tutte le prove scritte (1°, 2° e aggiuntiva sostegno) per accedere all'orale.

Art. 6 Prove di esame
1. Il concorso prevede tre prove di esame, delle quali due, a carattere nazionale, sono scritte e una orale. Per i candidati che concorrono su contingenti di posti di sostegno e' prevista una prova scritta aggiuntiva a carattere nazionale.
2. La prima prova scritta ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato su una specifica disciplina (...). Il superamento della prima prova e' condizione necessaria per accedere alla prova successiva.
3. La seconda prova scritta ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato sulle discipline antropo-psico-pedagogiche e sulle metodologie e tecnologie didattiche. Il superamento della seconda prova e' condizione necessaria per accedere alla prova successiva.
4. La prova orale consiste (...)
5. La prova aggiuntiva per i candidati a posti di sostegno e' scritta, e' sostenuta dopo la seconda prova scritta e ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze di base del candidato sulla pedagogia speciale, sulla didattica per l'inclusione scolastica e sulle relative metodologie. Il superamento della prova aggiuntiva e' condizione necessaria per accedere alla prova orale, relativamente ai posti di sostegno.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16793
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Dic 06, 2017 8:51 am

Ok, perfetto (del concorso mi sono occupato poco).
Qui quindi farà il fit per sostegno avrà automaticamente anche l'abitazione, o come la chiamano ora, per la disciplina?
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Dic 06, 2017 8:59 am

non lo so. La parola "abilitazione" non compare da nessuna parte del decreto (se non nelle note al testo , riferite al fatto di valutare abilitazioni precedenti come titoli).

(che **** questo flood! L'unico lato positivo è che si scopre quante cose si possono fare in 600 secondi)
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 65073
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Ven Dic 08, 2017 1:49 pm

arrubiu ha scritto:
Ok, perfetto (del concorso mi sono occupato poco).
Qui quindi farà il fit per sostegno avrà automaticamente anche l'abitazione, o come la chiamano ora, per la disciplina?

No, perché per "abilitarsi" non basta superare il concorso, ma bisogna frequentare anche il primo anno FIT e chi lo farà per il sostegno non lo farà per la materia (bisogna scegliere uno dei due, se si vincono entrambi i concorsi).
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16793
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Ven Dic 08, 2017 2:00 pm

Mi chiedo chi sceglierà sostegno, sapendo di essere passato sulla materia. Non che non esistano i docenti che vogliono fare sostegno ma certo non sono molti, in proporzione.
Torna in alto Andare in basso
docente63



Messaggi : 1032
Data d'iscrizione : 11.06.13

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Ven Dic 08, 2017 2:28 pm

E' un lavoro completamente diverso, che ha poca "considerazione sociale" ma dà tantissime soddisfazioni personali; bisogna essere consapevoli di questo. Dipende da cosa uno cerca nella vita.... Alle riunioni con i genitori, questi raramente verranno a parlare con te in modo specifico, né quelli degli alunni H (davanti a tutti gli altri genitori si vergognano) né quelli degli altri; ci si può sentire talora isolati dai colleghi curriculari (anche se la letteratura specifica dice che è sbagliatissimo, ma si sa la teoria è una cosa e la pratica un'altra, e cmq dipende dal carattere che si ha) e raramente si collabora con i colleghi di sostegno di altre classi  così come fanno i curriculari della stessa disciplina; spesso, finito l'anno scolastico o il ciclo, i genitori degli alunni H vorranno dimenticarsi di te, che per forza di cose rappresenti un po' lo stigma dei figli (ma anche questo dipende, non è sempre vero, alcune mamme ancora mi fermano per strada); se vuoi fare lezione alla classe intera devi faticare più dei curriculari, in quanto loro sanno che non metti voti sul registro.
Tuttavia la "libertà di movimento" e di sperimentare (in quanto non legati a un proprio "programma" anche se questa parola è ormai tabù)  che si ha è molto maggiore, per individuare situazioni difficili o a rischio nella classe, per attuare  anche immediatamente azioni di recupero.
Inoltre il rapporto che si ha con gli alunni è più diretto e spontaneo, spesso ti dicono cose che ai curriculari non si sentono di dire, e questo è chiaramente gratificante.
Certo che se uno non si sente di fare sostegno non lo si può obbligare, farebbe più danni che altro.
Come ne fanno purtroppo tanti docenti non specializzati  (non tutti per fortuna) che accettano solo per punteggio e soldi e né sanno in cosa consiste questo lavoro né si informano.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 65073
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Ven Dic 08, 2017 2:38 pm

arrubiu ha scritto:
Mi chiedo chi sceglierà sostegno, sapendo di essere passato sulla materia. Non che non esistano i docenti che vogliono fare sostegno ma certo non sono molti, in proporzione.

Ci saranno quelli che pur avendo superato le prove per la materia (cioè avendo raggiunto il punteggio minimo) non rientreranno nel numero programmato. Certo bisogna smetterla con la mentalità che tutti gli idonei, prima o poi, vengono assunti con una qualche sanatoria. Solo il tempo dirà se ce la faranno.
Torna in alto Andare in basso
LetiziaF



Messaggi : 1014
Data d'iscrizione : 28.05.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Gen 03, 2018 8:42 pm

in realtà c'è anche chi ha superato tutte e tre le prove di concorso per specializzarsi, ma come me - visti i pochissimi posti messi a bando - sono rimasti fuori (siamo i famosi idonei!!)
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 65073
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Gen 03, 2018 9:37 pm

Qui però stavamo parlando del futuro FIT, non del Tfa sostegno.
Torna in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Gen 03, 2018 11:39 pm

tecnologo alim ha scritto:
A Milano e provincia ci sono quasi 10000 posti liberi su sostegno e forse un centinaio di abilitati. Mi spiegate che senso ha tutto questo? Perché un percorso di abilitazione così complicato per il sostegno che non lo fa nessuno? Non sarebbe logico aprire dei corsi per laureati non abilitati che hanno lavorato su sostegno per farli abilitare? Perché questi ragazzi devono essere seguiti da personale non esperto e non formato? Sostegno é una specializzazione completamente diversa da qualsiasi materia specifica, perché non c'è un punteggio e una classe di concorso a parte? A me sembra incomprensibile!
Non c'è ANCORA una classe a parte perché lavorare sull'inclusione NON è compito solo del docente di sostegno ma di tutto il corpo docenti. Dovrebbero rendere obbligatorio per tutti un anno di sostegno durante la formazione. Renderebbe TUTTI i docenti più consapevoli del proprio lavoro. Essere curricolari non esonera dal prendersi cura anche degli alunni disabili, che troppo spesso vengono affidati solo dell'insegnante specializzato.
Torna in alto Andare in basso
tecnologo alim



Messaggi : 381
Data d'iscrizione : 16.04.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mer Gen 03, 2018 11:47 pm

Quello che tu auspichi è ancora più complicato. Fare un corso di un anno di formazione sostegno per tutti i docenti? E chi lo farebbe? E poi come risolvi la situazione attuale? Tutti i curricolari di ruolo dovrebbero fare un corso sull'inclusione senza essere pagati?
Torna in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Gio Gen 04, 2018 12:07 am

Non ho detto questo. Intendo che nel pianificare il prossimo reclutamento dovrebbe essere lasciato più spazio alla formazione sulla disabilità e sui BES in senso lato. Ormai l'insegnamento ci pone di fronte a molte realtà presenti nella stessa classe ed è impensabile, se non controproducente, che il docente di sostegno si concentri DA solo su di essi. Non sono utopica... la strada da fare è tanta, ma occorre cambiare mentalità.
Personalmente cerco di collaborare con i colleghi di sostegno e da alcuni ho imparato molto. Invece quando lavoro su sostegno cerco di essere davvero docente di sostegno ALLA CLASSE, lavorando con l'alunno con disabilità e cercando una reale inclusione, senza instaurare un rapporto one to one. Lo so che ho molto da imparare, ma ci credo in quello che ho scritto.
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4082
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Sab Gen 06, 2018 5:15 pm

Dovrebbero creare un percorso per soli docenti di sostegno.
Molto appetibile per via dei tanti numeri disponibili, ma che allo stesso tempo sia solo per sostegno e non per materia.
Quindi sin da subito si metterebbe nero su bianco che tali posti sono solo per chi auspica tale professione.
Se uno vuole poi dopo abilitarsi in materia deve fare un altro percorso egualmente lungo.
Torna in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Dom Gen 07, 2018 2:44 am

Davide ha scritto:
Dovrebbero creare un percorso per soli docenti di sostegno.
Molto appetibile per via dei tanti numeri disponibili, ma che allo stesso tempo sia solo per sostegno e non per materia.
Quindi sin da subito si metterebbe nero su bianco che tali posti sono solo per chi auspica tale professione.
Se uno vuole poi dopo abilitarsi in materia deve fare un altro percorso egualmente lungo.
E quindi i 'curricolari' se ne possono lavare le mani degli studenti con disabilità, tanto ci pensa il collega di sostegno?
Torna in alto Andare in basso
Benjo Hanamura

avatar

Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 10.12.17

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Dom Gen 07, 2018 10:49 am

Hoffnung2 ha scritto:

Non c'è ANCORA una classe a parte perché lavorare sull'inclusione NON è compito solo del docente di sostegno ma di tutto il corpo docenti. Dovrebbero rendere obbligatorio per tutti un anno di sostegno durante la formazione. Renderebbe TUTTI i docenti più consapevoli del proprio lavoro. Essere curricolari non esonera dal prendersi cura anche degli alunni disabili, che troppo spesso vengono affidati solo dell'insegnante specializzato.

Sono d'accordo. Ho avuto la fortuna di lavorare sul sostegno prima di entrare di ruolo sulla materia, da concorso.
Credo che mi abbia dato una diversa consapevolezza rispetto alle classi, non solo agli alunni con disabilità. Inoltre - e se non sbaglio ho letto commenti simili da altri utenti qui sul forum - lavorare su sostegno ti permette di osservare colleghi curricolari più esperti, e per me è stata un'ottima occasione di apprendimento.
Ovviamente concordo sul fatto che l'inclusione è compito di tutti.

Posso chiedere una cosa? Conoscete esempi di cattedra "mista" sostegno + materia?
Perché a me piace molto insegnare la materia, ma mi piaceva anche il sostegno e credo negli anni di aver imparato qualcosa. Perciò, in futuro, una cattedra (ad esempio) 10+8 non credo mi dispiacerebbe. Ma non ne ho mai viste, ho presente solo casi di completamento orario per i precari...
Torna in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Dom Gen 07, 2018 2:50 pm

Benjo Hanamura ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:

Non c'è ANCORA una classe a parte perché lavorare sull'inclusione NON è compito solo del docente di sostegno ma di tutto il corpo docenti. Dovrebbero rendere obbligatorio per tutti un anno di sostegno durante la formazione. Renderebbe TUTTI i docenti più consapevoli del proprio lavoro. Essere curricolari non esonera dal prendersi cura anche degli alunni disabili, che troppo spesso vengono affidati solo dell'insegnante specializzato.

Sono d'accordo. Ho avuto la fortuna di lavorare sul sostegno prima di entrare di ruolo sulla materia, da concorso.
Credo che mi abbia dato una diversa consapevolezza rispetto alle classi, non solo agli alunni con disabilità. Inoltre - e se non sbaglio ho letto commenti simili da altri utenti qui sul forum - lavorare su sostegno ti permette di osservare colleghi curricolari più esperti, e per me è stata un'ottima occasione di apprendimento.
Ovviamente concordo sul fatto che l'inclusione è compito di tutti.

Posso chiedere una cosa? Conoscete esempi di cattedra "mista" sostegno + materia?
Perché a me piace molto insegnare la materia, ma mi piaceva anche il sostegno e credo negli anni di aver imparato qualcosa. Perciò, in futuro, una cattedra (ad esempio) 10+8 non credo mi dispiacerebbe. Ma non ne ho mai viste, ho presente solo casi di completamento orario per i precari...
Esiste un modulo per far richiesta al DS a determinate condizioni. Non ho più i riferimenti, ma li avevo trovati mi pare su OS. È una novità da quest'anno e quindi se ne parla ancora poco...piacerebbe molto anche a me. Da alcuni anni lavoro con questa modalità (da precaria) e mi trovo molto bene. Come te, ho notato molti pro: l'esperienza su sostegno mi aiuta su materia e viceversa.
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4082
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Lun Gen 08, 2018 8:40 pm

Hoffnung2 ha scritto:
Davide ha scritto:
Dovrebbero creare un percorso per soli docenti di sostegno.
Molto appetibile per via dei tanti numeri disponibili, ma che allo stesso tempo sia solo per sostegno e non per materia.
Quindi sin da subito si metterebbe nero su bianco che tali posti sono solo per chi auspica tale professione.
Se uno vuole poi dopo abilitarsi in materia deve fare un altro percorso egualmente lungo.
E quindi i 'curricolari' se ne possono lavare le mani degli studenti con disabilità, tanto ci pensa il collega di sostegno?

Nella mia ipotesi le carriere devono essere distinte. Il curricolare deve formarsi sull'inclusione, per agire nei momenti in cui il docente di sostegno non è presente.
Il docente di sostegno invece tale deve rimanere, non deve mirare il prima possibile a passare su materia. Ecco quindi la possibilità di attuare 2 percorsi distinti.
Torna in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 5332
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Lun Gen 08, 2018 9:26 pm

Il prima possibile sono 5 anni (che non sono proprio una briciola, secondo me). Lo specializzato può tornare su materia, perchè ne ha titolo, così come l'insegnante di primaria può trasferirsi alla secondaria e quello della secondaria, qualora ne abbia titolo può ottenere cambio di cattedra, in altra materia curricolare.
Fa tutto parte della mobilità, tutto lecito e previsto da un contratto nazionale.
Quindi: "il docente di sostegno deve rimanere tale", mi sembra un'assurdità, perché se così fosse, non avrebbe senso neppure la mobilità professionale. Una maestra deve rimanere tale?
L'insegnante di sostegno è un insegnante prima di un'altra materia, che poi si specializza anche sul sostegno.

Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4082
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Lun Gen 08, 2018 9:43 pm

Non hai letto bene. Rileggi.
Era un'ipotesi futura. Leggi bene la prossima volta.
Torna in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 5332
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Lun Gen 08, 2018 10:01 pm

Davide ha scritto:
Non hai letto bene. Rileggi.
Era un'ipotesi futura. Leggi bene la prossima volta.

accidenti che tono perentorio!
sono spaventata
Torna in alto Andare in basso
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mar Gen 09, 2018 12:28 am

Davide ha scritto:
Hoffnung2 ha scritto:
Davide ha scritto:
Dovrebbero creare un percorso per soli docenti di sostegno.
Molto appetibile per via dei tanti numeri disponibili, ma che allo stesso tempo sia solo per sostegno e non per materia.
Quindi sin da subito si metterebbe nero su bianco che tali posti sono solo per chi auspica tale professione.
Se uno vuole poi dopo abilitarsi in materia deve fare un altro percorso egualmente lungo.
E quindi i 'curricolari' se ne possono lavare le mani degli studenti con disabilità, tanto ci pensa il collega di sostegno?

Nella mia ipotesi le carriere devono essere distinte. Il curricolare deve formarsi sull'inclusione, per agire nei momenti in cui il docente di sostegno non è presente.
Il docente di sostegno invece tale deve rimanere, non deve mirare il prima possibile a passare su materia. Ecco quindi la possibilità di attuare 2 percorsi distinti.
Ho capito benissimo cosa intendi e lo trovo DIDATTICAMENTE INACCETTABILE. Quando c'è il collega di sostegno il curricolare quibdi può non filarsi gli alunni con disabilità... tanto ci pensano gli altri e può permettersi di fare il docente a metà. È scandaloso quello che hai scritto.
Torna in alto Andare in basso
tecnologo alim



Messaggi : 381
Data d'iscrizione : 16.04.14

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mar Gen 09, 2018 4:35 pm

C'è una cosa ancora più scandalosa ed è quello che succede adesso con la legge attuale. I ragazzi diversamente abili sono affidati a personale di sostegno non formato e in molti casi anche non motivato a fare quel lavoro (visto che lo utilizzano solo per caricare punti sulla solo cdc). I curriculari non se ne interessano comunque visto che dichiarano di non avere abbastanza tempo a disposizione per seguire tutti i casi. Come risolviamo la situazione in tempi brevi (1 o 2 anni), non 10 anni! A questi ragazzi non ci pensa nessuno nell' immediato?
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16793
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Che senso ha tutto questo?   Mar Gen 09, 2018 5:46 pm

tecnologo alim ha scritto:
C'è una cosa ancora più scandalosa ed è quello che succede adesso con la legge attuale. I ragazzi diversamente abili sono affidati a personale di sostegno non formato e in molti casi anche non motivato a fare quel lavoro (visto che lo utilizzano solo per caricare punti sulla solo cdc). I curriculari non se ne interessano comunque visto che dichiarano di non avere abbastanza tempo a disposizione per seguire tutti i casi. Come risolviamo la situazione in tempi brevi (1 o 2 anni), non 10 anni! A questi ragazzi non ci pensa nessuno nell' immediato?
L'unica soluzione breve è secondo me fare i corsi per fare prendere il titolo a più docenti possibile. Altro modo (veloce) non credo ci sia.
Torna in alto Andare in basso
 
Che senso ha tutto questo?
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» delusa, arrabbiata, spaccherei tutto ma dalla rabbia devo trarre forza
» oggi 40 settimane ma tutto tace...
» Perchè è sempre tutto così difficile?
» la mia vita sta cambiando
» contrattilita' uterina chi ha o ha avuto questo probema?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: