Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» dichiarazione dei servizi
Oggi alle 10:55 pm Da fradacla

» presidente consigli di classe
Oggi alle 10:52 pm Da ermione

» sciopero e stipendio
Oggi alle 10:52 pm Da fradacla

» docenti regionali?
Oggi alle 10:51 pm Da iside

» Consiglio urgente , aiutatemi ...
Oggi alle 10:49 pm Da Cozza

» Uscire ammalato o no?
Oggi alle 10:46 pm Da Cozza

» Il cedolino di ottobre é visibile sul portale NOIPA?
Oggi alle 10:44 pm Da fradacla

» Detrazioni fiscali: rinuncia o applicazione della maggiore aliquota
Oggi alle 10:43 pm Da fradacla

» rai storia
Oggi alle 10:05 pm Da franco71

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Degli obiettivi e degli strumenti; storie di affidamento tradito.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Degli obiettivi e degli strumenti; storie di affidamento tradito.   Gio Dic 28, 2017 11:38 am

https://www.orizzontescuola.it/perquisizione-studenti-si-rischia-ad-un-anno-carcere/

In questa storia io vedo uno stato che affida a dei docenti una "corresponsabilità educativa" senza affidargli una "condivisione di poteri" (potestà genitoriale).

Ci vedo delle maestre troppo stupide per capire i propri limiti e per riconoscere la sconfitta (il non trovare l'oggetto semplicemente chiedendolo).

Ci vedo delle maestre troppo idealiste, convinte che il proprio lavoro verrà apprezzato sempre e comunque, perchè fondato sull'impegno (che indubbiamente c'è).

Ci vedo uno stato che chiuso sulla lettura delle norme e che non disponendo di un misuratore di "dignità lesa" si affida al parere di psicologi ed avvocati per stabilire se i bambini abbiano o no subito un trauma.

Ci vedo una classe docente che dice di sapere tanto perchè ha studiato tanto, che dice di avere il dovere di inculcare il rispetto delle regole, che dice di perseguire il rispetto dei diritti di tutti ... e poi non conosce il diritto, la costituzione, il proprio contratto.

Come si dice a Torino, dovremmo pisciare più corto.
Torna in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Degli obiettivi e degli strumenti; storie di affidamento tradito.   Gio Dic 28, 2017 6:18 pm

Ma è vera sta roba?cos è guantanamo? Non ho capito e non riesco a trovare un motivo plausibile sul fatto che si perquisiscano bambini facendoli svestire. .
Sarebbe bello che os dettagliasse un po meglio i fatti ,perché raccontata così sembra scena da campo di prigionia in Vietnam. ..
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Degli obiettivi e degli strumenti; storie di affidamento tradito.   Gio Dic 28, 2017 6:40 pm

la stupidità di alcune persone potrebbe portare a pensare che mettere le mani addosso ad un bambino sia vietato mentre farlo spogliare per poi tastare i vestiti sia consentito.

La madre dei cretini è sempre incinta.
Torna in alto Andare in basso
 
Degli obiettivi e degli strumenti; storie di affidamento tradito.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» PORDENONE - OSPEDALE SANTA MARIA DEGLI ANGELI - Scheda
» L'importanza degli esami pre-pma
» Tecniche di fecondazione assistita: la crioconservazione degli ovociti
» Gradi degli embrioni?!?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: