Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Assumiamo sul fabbisogno reale

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
gugu

avatar

Messaggi : 31587
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:17 pm


La destra e i 5 stelle sembrano convergere su questo punto.
Ma come mai potrebbero trovare una soluzione?

I docenti assunti su potenziamento su cdc non richieste sono i più numerosi e non potrebbero mai essere riassorbiti nell'ex OD a causa del loro elevatissimo numero e dei pochissimi pensionamenti.
Al contrario volendo rispondere alla richiesta delle scuole servirebbero migliaia di docenti di italiano, matematica e inglese che non si sono mai avuti.

Chiaramente è tutta un'inutile promessa elettorale che non può che nascondere tagli indiscriminati.
Tornare in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 11871
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:27 pm

Parlano di assunzioni. Stanno dicendo, secondo me, che non ci saranno più operazioni tipo quella del potenziamento. Il fabbisogno, tecnicamente parlando, sono i posti in OA a disposizione.
Questo come fabbisogno "giuridico".

Quello reale sarebbe da cercare nelle reali necessità della scuola che nessuno (o quasi) si sogna di guardare perché costerebbe troppo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
herman il lattoniere



Messaggi : 217
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:28 pm

ma alla gente, quella che vota, che diamine gliene importa del fabbisogno reale nelle scuole? Che ne sa, soprattutto?
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31587
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:30 pm

herman il lattoniere ha scritto:
ma alla gente, quella che vota, che diamine gliene importa del fabbisogno reale nelle scuole? Che ne sa, soprattutto?

Tu non sei gente che vota?
Pensi che nessun docente voti?
Pensi che nessun docente sia interessato al proprio posto di lavoro e vada a votare?
Pensi di non sapere nulla del reale fabbisogno delle scuole?
Tornare in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 11871
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:33 pm

herman mi sembra normale che i partiti espongano le proprie idee sui vari argomenti, rivolendosi evidentemente a chi è interessato agli argomenti.
Mi chiedo piuttosto cosa intendano con "assumere sul fabbisogno reale".
Tornare in alto Andare in basso
Online
michetta

avatar

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:39 pm

gugu ha scritto:
herman il lattoniere ha scritto:
ma alla gente, quella che vota, che diamine gliene importa del fabbisogno reale nelle scuole? Che ne sa, soprattutto?

Tu non sei gente che vota?
Pensi che nessun docente voti?
Pensi che nessun docente sia interessato al proprio posto di lavoro e vada a votare?
Pensi di non sapere nulla del reale fabbisogno delle scuole?

premesso che non sono di destra e non voterò 5stelle, quest'ultimo dice "non assumeremo/non licenzieremo".
Io non ho letto che i "docenti in più" assunti dalla 107 verranno licenziati, né che il potenziamento verrà annullato in toto o in parte. Come dice arrubiu, penso si tratti solo di assumere da qui in avanti, quando e dove serve (= pensionamenti).
Io leggo questo:
https://www.orizzontescuola.it/buona-scuola-renzi-132mila-docenti-m5s-tornebbero-precari-m5s-non-licenziamo-nessuno-assumiamo-fabbisogno-reale/

magari c'è altro che mi è sfuggito?
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31587
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 1:45 pm

Non capisco cosa ci sia di diverso da quello che ho scritto io.

Il messaggio che ora vogliono inviare è: non assumiamo più su alcune cdc, perché non richieste dalle scuole.

Dietro, non è che non si possa fare un po' di inferenza linguistico-politica, c'è chiaramente l'idea di far sparire tutto il potenziamento e probabilmente ancor di più.
Chi è di ruolo non si ritenga così tanto al sicuro, il posto fisso è certo ma magari vedersi spostati di 100 km in modo coatto dall'oggi al domani potrebbe non essere un buon risveglio.
Tornare in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 4857
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 2:10 pm

gugu ha scritto:
Non capisco cosa ci sia di diverso da quello che ho scritto io.

Il messaggio che ora vogliono inviare è: non assumiamo più su alcune cdc, perché non richieste dalle scuole.

Dietro, non è che non si possa fare un po' di inferenza linguistico-politica, c'è chiaramente l'idea di far sparire tutto il potenziamento e probabilmente ancor di più.
Chi è di ruolo non si ritenga così tanto al sicuro, il posto fisso è certo ma magari vedersi spostati di 100 km in modo coatto dall'oggi al domani potrebbe non essere un buon risveglio.


ma questo è già contemplato dalla 107.
Se sei su potenziamento di diritto (faccio un esempio) in un istituto professionale e fai progetti, supplenze, ASL o altro, al rinnovo del ptof potrai non essere confermato. Se sei perdente posto te lo cercheranno in una scuola dello stesso ambito, se non c'è in un altro ambito e così via fino a trovartelo, magari anche in altra regione, no?
Sarà che il tuo pessimismo innato ti porta a fare ragionamenti che il mio "ingenuo ottimismo" non mi fa cogliere, o almeno non del tutto...
Tornare in alto Andare in basso
Veronica.P



Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 23.08.16

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 2:13 pm

gugu ha scritto:
Non capisco cosa ci sia di diverso da quello che ho scritto io.

Il messaggio che ora vogliono inviare è: non assumiamo più su alcune cdc, perché non richieste dalle scuole.

Dietro, non è che non si possa fare un po' di inferenza linguistico-politica, c'è chiaramente l'idea di far sparire tutto il potenziamento e probabilmente ancor di più.
Chi è di ruolo non si ritenga così tanto al sicuro, il posto fisso è certo ma magari vedersi spostati di 100 km in modo coatto dall'oggi al domani potrebbe non essere un buon risveglio.

Il problema oggi è sottovalutato, magari per ancora qualche anno sarà nascosto dai pensionamenti in aumento causa anzianità della classe docente, ma il decremento della popolazione scolastica fra poco potrebbe esplodere devastante, soprattutto al sud.
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31587
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 2:17 pm

michetta ha scritto:

Se sei su potenziamento di diritto (faccio un esempio) in un istituto professionale e fai progetti, supplenze, ASL o altro, al rinnovo del ptof potrai non essere confermato. Se sei perdente posto te lo cercheranno in una scuola dello stesso ambito, se non c'è in un altro ambito e così via fino a trovartelo, magari anche in altra regione, no?
Sarà che il tuo pessimismo innato ti porta a fare ragionamenti che il mio "ingenuo ottimismo" non mi fa cogliere, o almeno non del tutto...

Assolutamente no, gli esuberi vengono trattati, ad oggi, solo a livello provinciale.
E' la Centemero che vorrebbe i ruoli regionali (intesi diversamente dal c.66 della 107) in modo tale da mandare il docente da Mantova a Sondrio.
In ogni caso il problema è tangibile. Ad oggi viene persino vietato alla scuola di cambiare il posto di potenziamento per non avere DOP, con le idee qui esposte i risultati sarebbero ben diversi. Di fatto io potrei appartenere ad una cdc che non avrebbe problemi di conferma, ma a mio avviso quello che succederà nei prossimi anni sarà devastante per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 3241
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 2:28 pm

gugu ha scritto:

La destra e i 5 stelle sembrano convergere su questo punto.
Ma come mai potrebbero trovare una soluzione?

I docenti assunti su potenziamento su cdc non richieste sono i più numerosi e non potrebbero mai essere riassorbiti nell'ex OD a causa del loro elevatissimo numero e dei pochissimi pensionamenti.
Al contrario volendo rispondere alla richiesta delle scuole servirebbero migliaia di docenti di italiano, matematica e inglese che non si sono mai avuti.

Chiaramente è tutta un'inutile promessa elettorale che non può che nascondere tagli indiscriminati.


Direi che non è corretto lasciare aperto un topic di questo tipo.
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 2:29 pm

Qualcuno che propone di mettere un tetto massimo di iscrizioni alle facoltà con sbocco unico nell insegnamento, in modo da non sclerare poi sul modello di occupare come insegnanti o potenziatori docenti di materie superinflazionate ed inutili per potenziamento, no?
No. Ovviamente le cose semplici ed ovvie non bisogna mai farle
Tornare in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 3:10 pm

I programmi sulla scuola del CDX e del M5S sono più diversi che il giorno dalla notte.
Capisco che può non piacere il M5S ed è legittimo,ma accomunarne il programma a quello di Berlusconi no,semmai è il PD in questi anni con la chiamata diretta e l'alternanza scuola-lavoro ad avere attuato in parte il programma di Berlusconi.
Il resto,temo,lo farà il CDX al governo col PD a fargli da stampella.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 3:16 pm

Popocatepetl ha scritto:
Qualcuno che propone di mettere un tetto massimo di iscrizioni alle facoltà con sbocco unico nell insegnamento, in modo da non sclerare poi sul modello di occupare come insegnanti o potenziatori docenti di materie superinflazionate ed inutili per potenziamento, no?

A parte SFP, che il numero chiuso ce l'ha già, non esistono "facoltà con sbocco unico nell'insegnamento".

Non è responsabilità dello stato garantire un posto da insegnante a chiunque voglia laurearsi in una qualsiasi materia che non offre grossi sbocchi altrove.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valutativo



Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 14.07.15

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 3:37 pm

gugu ha scritto:
michetta ha scritto:

Se sei su potenziamento di diritto (faccio un esempio) in un istituto professionale e fai progetti, supplenze, ASL o altro, al rinnovo del ptof potrai non essere confermato. Se sei perdente posto te lo cercheranno in una scuola dello stesso ambito, se non c'è in un altro ambito e così via fino a trovartelo, magari anche in altra regione, no?
Sarà che il tuo pessimismo innato ti porta a fare ragionamenti che il mio "ingenuo ottimismo" non mi fa cogliere, o almeno non del tutto...

Assolutamente no, gli esuberi vengono trattati, ad oggi, solo a livello provinciale.
E' la Centemero che vorrebbe i ruoli regionali (intesi diversamente dal c.66 della 107) in modo tale da mandare il docente da Mantova a Sondrio.
In ogni caso il problema è tangibile. Ad oggi viene persino vietato alla scuola di cambiare il posto di potenziamento per non avere DOP, con le idee qui esposte i risultati sarebbero ben diversi. Di fatto io potrei appartenere ad una cdc che non avrebbe problemi di conferma, ma a mio avviso quello che succederà nei prossimi anni sarà devastante per tutti.

Non è chiaro cosa intendono effettivamente Salvini e Centemero quando parlano di ruoli e concorsi regionali; mi risulta che lo siano già con la 107.
Forse impedire i trasferimenti interregionali?
Tornare in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 11871
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 5:48 pm

Per la cronaca: qui il "dibattito" tra Renzi e 5stelle sulla questione: https://www.orizzontescuola.it/buona-scuola-renzi-132mila-docenti-m5s-tornebbero-precari-m5s-non-licenziamo-nessuno-assumiamo-fabbisogno-reale/
Tornare in alto Andare in basso
Online
Us3R



Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 7:23 pm

arrubiu ha scritto:
Per la cronaca: qui il "dibattito" tra Renzi e 5stelle sulla questione: https://www.orizzontescuola.it/buona-scuola-renzi-132mila-docenti-m5s-tornebbero-precari-m5s-non-licenziamo-nessuno-assumiamo-fabbisogno-reale/
Renzi non sa più che dire.
Comunque vedrete che il PD farà la stampella di Berlusconi come in questa legislatura Forza Italia è stata la stampella del PD aiutandoli in diverse circostanze,si scambiano favori da oltre 20 anni.
Il paese è bloccato da questi 2 che giocano alla finta destra e alla finta sinistra quando in realtà i loro programmi sono uguali e sono quelli ultraliberisti dettati dalla UE.
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 7:59 pm

Bravo.finalmente qualcuno apre gli occhi.
Le scatole hanno colori diversi ma dentro c è sempre la stessa solita sorpresa.
E che sorpresa!!
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 2048
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 8:18 pm

Con questa legge elettorale non credo che si riuscirà a fare un governo diverso da una coalizione (o "grande coalizione" che dir si voglia).

Questo è dato per scontato dai mercati finanziari, che vedono in una coalizione un antidoto contro gli opposti estremismi, cosa a loro (e a me) molto gradita, ed infatti lo spread si mantiene tranquillo tranquillo a 140 punti.

Ciò premesso, dopo le follie della BS mi sembra ovvio e scontato che si torni ad assumere sul fabbisogno reale, non essendo possibile (nè giustificabile all'opinione pubblica ed ai colleghi) assumere di nuovo persone a far nulla (però appartenenti all'intoccabile casta delle GaE).

Nessuno licenzierà nessuno, verranno fatti concorsi sul fabbisogno reale.

Aggiungendo un commento personale, mi spiace però che in questo modo vengano tarpate le ali ad alcune cdc: ad es. è ingiusto che un laureato in giurisprudenza, desideroso di insegnare, non possa arrivare in tempi ragionevoli al ruolo: però per questo c'è un unico responsabile, il ducetto di Rignano
Tornare in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 9:05 pm

Questa mi sembra di averla sentita prima di provare il test SSIS e prima di farmi 15 anni di precariato da abilitata.
Consentitemi di sbellicarmi dalle risate.
Tornare in alto Andare in basso
Lenar_



Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 02.11.17

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 9:27 pm

gugu ha scritto:

La destra e i 5 stelle sembrano convergere su questo punto.
Ma come mai potrebbero trovare una soluzione?

... volendo rispondere alla richiesta delle scuole servirebbero migliaia di docenti di italiano, matematica e inglese che non si sono mai avuti.

Chiaramente è tutta un'inutile promessa elettorale che non può che nascondere tagli indiscriminati.

A mio avviso i 5 stelle, invece, colgono nel segno quando invocano una maggiore coerenza tra l'organico fornito alle scuole ed i bisogni educativi che le stesse scuole esprimono.

Ma, ovviamente, non si può pensare, nel concreto ad un'applicazione "sic et simpliciter" del principio di coerenza organico/richieste. Il principio è valido ma va adottato con progressività. Vedo due vie per farlo:

a) Bloccare le assunzioni sulle classi di concorso nelle quali si è assunto troppo. Stop agli ingressi di docenti di Storia dell'Arte e di Diritto finché la loro numerosità non risulta coerente con i bisogni e le richieste avanzate dalle scuole.

b) Maggiore flessibilità nell'impiego dei docenti: è proprio necessario un laureato in matematica per insegnare a scomporre i polinomi in prima ITIS? Lo stesso lavoro, con un po' di impegno ed un buon corso di riconversione, non potrebbe essere svolto dall'ingegnere, docente soprannumerario di topografia? Serve per forza un laureato in lettere antiche per insegnare italiano e storia al professionale? Non potrebbe adattarsi alla bisogna anche il docente perdente posto di Filosofia?

Poi ci sono ruoli che, fin'ora non sono esistiti ma che, un domani, saranno necessari: coordinatore delle attività di ASL, ad esempio. Quanti docenti di Diritto o di Economia Aziendale potrebbero riciclarsi in questo modo?


Tornare in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 9:34 pm

Popocatepetl ha scritto:
Bravo.finalmente qualcuno apre gli occhi.
Le scatole hanno colori diversi ma dentro c è sempre la stessa solita sorpresa.
E che sorpresa!!
L'Europa era un sogno,la fratellanza fra i popoli,lo scambio fra culture diverse...invece l'hanno trasformata in un sovrastato basato sul potere dell'alta finanza che smentella pezzo a pezzo decenni di conquiste social trincerandosi dietro la freddezza di parametri che vengono considerati alla stregua dei 10 comandamenti.
Lo ribadisco,un errore del M5S,e pure grave a mio avviso,è l'essersi ammorbditi(sostanzialmente sbracati sull'euro),se si illudono di poter trattare con quella gente lì a Bruxelles sono dei poveri illusi,gli faranno rimangiare tutto il loro programma,ove mai arrivassero al governo,m ne dubito anche perchè quest'eccesso di moderatismo li farà lasciare per strada voti che iniranno nell'astensione ritengo..
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 2048
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Mer Gen 17, 2018 10:13 pm

JaneEyre ha scritto:
Questa mi sembra di averla sentita prima di provare il test SSIS e prima di farmi 15 anni di precariato da abilitata.
Consentitemi di sbellicarmi dalle risate.

Consentitemi di preoccuparmi dopo aver visto certi Gaeini immessi in ruolo (non mi riferisco a chi ha fatto 15 anni di precariato e avrebbe già dovuto essere in ruolo da anni, ma alle migliaia di miracolati che non avevano mai messo piede nella scuola)
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 59823
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Sab Gen 20, 2018 11:41 am

Popocatepetl ha scritto:
Qualcuno che propone di mettere un tetto massimo di iscrizioni alle facoltà con sbocco unico nell insegnamento, in modo da non sclerare poi sul modello di occupare come insegnanti o potenziatori docenti di materie superinflazionate ed inutili per potenziamento, no?
No. Ovviamente le cose semplici ed ovvie non bisogna mai farle

Giurisprudenza, economia o psicologia sono facoltà con sbocco unico nell'insegnamento? No, perché i problemi di sovraffollamento ci sono per le classi di concorso di diritto, economia e scienze umane più che per lettere. Ok, poi c'è anche storia e filosofia, ma non mi sembra la regola.
Tornare in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 170
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: Assumiamo sul fabbisogno reale   Sab Gen 20, 2018 2:42 pm

Dec ha scritto:
Popocatepetl ha scritto:
Qualcuno che propone di mettere un tetto massimo di iscrizioni alle facoltà con sbocco unico nell insegnamento, in modo da non sclerare poi sul modello di occupare come insegnanti o potenziatori docenti di materie superinflazionate ed inutili per potenziamento, no?
No. Ovviamente le cose semplici ed ovvie non bisogna mai farle

Giurisprudenza, economia o psicologia sono facoltà con sbocco unico nell'insegnamento? No, perché i problemi di sovraffollamento ci sono per le classi di concorso di diritto, economia e scienze umane più che per lettere. Ok, poi c'è anche storia e filosofia, ma non mi sembra la regola.

Infatti il problema è che alcune materie semplicemente non sono richieste, perché presenti in poche scuole e con un numero ridotto di ore settimanali. Materie come italiano, inglese o matematica sono in ogni secondaria d'Italia, sia di primo che di secondo grado e con un cospicuo numero di ore a settimana (giustamente), per cui, anche se ci fossero molti aspiranti senza altri sbocchi lavorativi, non sarebbe difficile trovare loro una collocazione in un tempo ragionevole.

Basterebbe essere realistici e indicare fin da subito che con certe facoltà l'insegnamento non sarebbe da prendere in considerazione perché quasi irraggiungibile a livello di possibilità.
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Assumiamo sul fabbisogno reale
Tornare in alto 
Pagina 1 di 5Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Arrivo del Ciambellano Reale dal Regno delle Due Sicilie
» Il Palazzo Reale di Napoli e la Corte Palatina: pareri
» Statuto della Cavalleria Reale del Regno delle Due Sicilie
» IL MOSÈ PROIBITO Profeta o astuto ingannatore dell'umanità?
» febbre e spermiogramma

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: