Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Gio Gen 25, 2018 9:02 pm

Promemoria primo messaggio :

Se garantisco una didattica individualizzata, ma l'alunno non raggiunge la sufficienza, possono esserci contestazioni?
È giusto gonfiare la valutazione già il primo quadrimestre come caldeggiato da alcuni colleghi per il quieto vivere?
Scusate, sembra una domanda banale, ma a volte mi chiedo a cosa serva tutta la burocrazia che alimentiamo se poi dobbiamo appiattire le valutazioni? Perché non impieghiamo questo tempo per una didattica 1:1 con l'allievo in difficoltà? Poi appurato che il livello è adeguato alle sue capacità e lui/lei se ne frega e non studia, di conseguenza se lo becca 4!
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Hoffnung2



Messaggi : 1897
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Sab Gen 27, 2018 9:03 pm

Nel mio caso i due alunni (deficit lieve cognitivo) non fanno nulla e non sanno dire nulla. Ho provato anche a dare la verifica a casa, farla fare (mai compilata) per riproporla poi in classe. Tabula rasa. La differenziata non la vogliono e con l'impegno potrebbero ottenere qualche risultati. Genitori visti una volta per caso. Dovrei dichiarare competenze che non hanno in pratica. La collega di sostegno è molto collaborativa, ma non riusciamo ad uscirne.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1250
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Sab Gen 27, 2018 9:46 pm

Io continuo a rimanere allibita dalla visione, espressa da Davide, dei disabili (TUTTI i disabili, di qualsiasi tipo, purché abbiano il sostegno, non importa che tipo di problematica abbiano e che livello di gravità)

...come dei manichini del tutto passivi, del tutto privi di consapevolezza, e del tutto impossibilitati a influire personalmente sui propri progressi (cioè, del tutto impossibilitati a imparare qualcosa di nuovo e destinati inesorabilmente a rimanere nella stessa identica situazione di partenza).

E questa sarebbe la visione di uno che sostiene di difendere la dignità dei disabili e il loro diritto all'inclusione.
Torna in alto Andare in basso
precario21



Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 21.08.15

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Sab Gen 27, 2018 10:01 pm

L'alunno con la programmazione differenziata non ottiene un diploma ma un certificato delle competenze raggiunte. Si adatta semplicemente il Pei agli obiettivi che può raggiungere e non conosco nessuno che sia stato bocciato.
Diverso è il caso di alunno con obiettivi minimi. Questi DEVONO essere raggiunti. Se non si raggiungono, dopo tutti gli interventi possibili, incontri con i genitori, cooperazione con i colleghi, si boccia.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1250
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Sab Gen 27, 2018 10:12 pm

Io infatti avevo parlato esplicitamente della distinzione tra il caso del disabile con programmazione differenziata e quello che segue un programma semplificato per obiettivi minimi ma può prendere un diploma valido ugualmente.

Davide invece sostiene che qualunque disabile, anche quello che segue gli obiettivi minimi e che prende un diploma valido, ha sempre diritto alla sufficienza, a prescindere da tutto, e che quindi l'unica possibilità immaginabile è quella di modificare il PEI a oltranza, verso il basso, all'infinito, finché la sufficienza non arriva in automatico.

Per una programmazione differenziata con handicap gravissimo mi può stare bene, per una curricolare con obiettivi minimi proprio no.

Altrimenti che ci va a fare, a scuola, il ragazzo disabile? Solo per farsi certificare quello che sapeva già fare anche prima, senza imparare nulla di nuovo e senza fare nessun progresso?
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 11:42 am

Davide ha scritto:
Tu parli di regalare. Io dico di metterlo nella condizione di sviluppare potenzialità.
POTENZIALITA'? PAROLA SCONOSCIUTA?
Siamo su piani diversi. Purtroppo pochissimi seguono corsi di didattica speciale e questi sono i risultati. Se andassi a sentire qualche volta qualche convegno di didattica speciale, staccandoti dalla visione curricolare, potresti aprire la mente verso nuovi orizzonti, so che è difficile a tratti impossibile.
La prospettiva nella disabilità è diversa e difficilmente si può cambiare in un docente curricolare. Non a caso accanto alla pedagogia generale esiste la pedagogia speciale. Difficile da capire, lo so.

herman: è anche ovvio che più si va avanti più il percorso didattico si fa difficile per un disabile, non vedo la stranezza in tutto ciò. E' tuo compito mettere l'alunno nella condizione di affrontare l'anno scolastico sviluppando le sue potenzialità. Altrimenti a cosa serve il docente H? A dire a giugno che l'alunno con docente H, PEI e tutto il resto non ha avuto risultati? Allora togliamo il sostegno, tanto poco cambia.
Sulla base di quanto tu hai detto, quando Secondo te è il caso di passare da una programmazione per obiettivi minimi ad una programmazione differenziata? Oppure questo non è più possibile secondo le nuove tendenze pedagogiche speciali?
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4087
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 2:51 pm


Sai è molto difficile attuare quello che dicono gli esperti universitari. Lo so. Dopo tutto nella pratica quotidiana nessuno viene a vedere cosa tu stia attuando per l'inclusione del disabile e per il suo progetto di vita. Sta dunque al docente di sostegno, ovviamente formato sui temi della disabilità, cercare di trovare la soluzione migliore. Io non ho mai riscontrato insufficienze avendo sempre attuato una didattica per competenze. Quella sconosciuta... Poi se tu attui una didattica dove tagliando un po' qua e un po' là pensi che la programmazione sia adatta al tuo alunno allora poi i NON risultati mi sembrano ovvi. Come detto, sono scelte, spesso dettate dalla facilità, ma non è una didattica delle competenze. Io seguo quella. Vedo ciò che l'alunno sa fare e cerco di lavorare dove lui sa arrivare, quello che NON sa fare è già noto. Inutile per l'ennesima volta ribadirlo. E soprattutto ripeto: avere un docente di sostegno e un PEI a cosa è servito? Se i risultati non ci sono, non sono serviti a NULLA?
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 2:55 pm

Non hai risposto alla domanda. Quando, secondo la tiua opinione, si deve passare ad una programmazione differenziata?
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4087
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 3:03 pm

Dare una risposta non avrebbe senso, non esiste una risposta generica alla tua domanda. Dipende dalla disabilità, la gravità incide enormemente sulla scelta, e dal progetto di vita pensato dall'equipe che segue l'alunno. Il progetto di vita è fondamentale nella disabilità. Si tratta solo di scegliere la via più semplice e sbrigativa o la via più tortuosa. La scelta è libera. A ognuno piena libertà.
Torna in alto Andare in basso
precario21



Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 21.08.15

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 3:03 pm

carla75 ha scritto:
Davide ha scritto:
Tu parli di regalare. Io dico di metterlo nella condizione di sviluppare potenzialità.
POTENZIALITA'? PAROLA SCONOSCIUTA?
Siamo su piani diversi. Purtroppo pochissimi seguono corsi di didattica speciale e questi sono i risultati. Se andassi a sentire qualche volta qualche convegno di didattica speciale, staccandoti dalla visione curricolare, potresti aprire la mente verso nuovi orizzonti, so che è difficile a tratti impossibile.
La prospettiva nella disabilità è diversa e difficilmente si può cambiare in un docente curricolare. Non a caso accanto alla pedagogia generale esiste la pedagogia speciale. Difficile da capire, lo so.

herman: è anche ovvio che più si va avanti più il percorso didattico si fa difficile per un disabile, non vedo la stranezza in tutto ciò. E' tuo compito mettere l'alunno nella condizione di affrontare l'anno scolastico sviluppando le sue potenzialità. Altrimenti a cosa serve il docente H? A dire a giugno che l'alunno con docente H, PEI e tutto il resto non ha avuto risultati? Allora togliamo il sostegno, tanto poco cambia.
Sulla base di quanto tu hai detto, quando Secondo te è il caso di passare da una programmazione per obiettivi minimi ad una programmazione differenziata? Oppure questo non è più possibile secondo le nuove tendenze pedagogiche speciali?
Un professore matura esperienza man mano che lavora. E' buona norma leggere la diagnosi funzionale, avere i colloqui con gli specialisti che seguono l'alunno, leggere la documentazione relativa all'attività scolastica pregressa e soprattutto avere buoni relazioni con la famiglia dell'alunno. Alla fine anche la famiglia deve firmare e quindi è giusto che sia una scelta condivisa.
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 3:22 pm

precario21 ha scritto:
carla75 ha scritto:
Davide ha scritto:
Tu parli di regalare. Io dico di metterlo nella condizione di sviluppare potenzialità.
POTENZIALITA'? PAROLA SCONOSCIUTA?
Siamo su piani diversi. Purtroppo pochissimi seguono corsi di didattica speciale e questi sono i risultati. Se andassi a sentire qualche volta qualche convegno di didattica speciale, staccandoti dalla visione curricolare, potresti aprire la mente verso nuovi orizzonti, so che è difficile a tratti impossibile.
La prospettiva nella disabilità è diversa e difficilmente si può cambiare in un docente curricolare. Non a caso accanto alla pedagogia generale esiste la pedagogia speciale. Difficile da capire, lo so.

herman: è anche ovvio che più si va avanti più il percorso didattico si fa difficile per un disabile, non vedo la stranezza in tutto ciò. E' tuo compito mettere l'alunno nella condizione di affrontare l'anno scolastico sviluppando le sue potenzialità. Altrimenti a cosa serve il docente H? A dire a giugno che l'alunno con docente H, PEI e tutto il resto non ha avuto risultati? Allora togliamo il sostegno, tanto poco cambia.
Sulla base di quanto tu hai detto, quando Secondo te è il caso di passare da una programmazione per obiettivi minimi ad una programmazione differenziata? Oppure questo non è più possibile secondo le nuove tendenze pedagogiche speciali?
Un professore matura esperienza man mano che lavora. E' buona norma leggere la diagnosi funzionale, avere i colloqui con gli specialisti che seguono l'alunno, leggere la documentazione relativa all'attività scolastica pregressa e soprattutto avere buoni relazioni con la famiglia dell'alunno. Alla fine anche la famiglia deve firmare e quindi è giusto che sia una scelta condivisa.
Quindi se il ragazzo è in grado di prendere un diploma lo decide la famiglia e il cdc firma. Ne prendo atto. Voi date diplomi anche a ragazzi con deficit gravi se la famiglia lo vuole?
Torna in alto Andare in basso
precario21



Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 21.08.15

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 3:45 pm

La proposta alla famiglia la fa la scuola. Se la scuola dopo il lavoro che ti ho detto ritiene che l'alunno  sia in grado di prendere il diploma propone gli obiettivi minimi. Se la scuola ritiene che non ce la faccia propone il pei differenziato. Ci sono famiglie che non vogliono il pei differenziato e insistono per gli obiettivi minimi. Però ti assicuro che, almeno alle superiori, le famiglie conoscono i limiti dei loro figli. Se non c'è consenso non si può imporre il pei differenziato (ma su questo punto non ho mai visto la legge). Se la famiglia ti ostacola proponi obiettivi minimi, se l'alunno non ce la fa può passare successivamente al pei differenziato.
Per rispondere alla tua domanda non diamo diplomi anche a ragazzi con deficit gravi perchè se la famiglia vuole gli obiettivi minimi possiamo dare gli obiettivi minimi ma poi possono rischiare la bocciatura perchè la promozione con obiettivi minimi non è atto dovuto
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 3:57 pm

Quindi tanto condivisa la scelta non è.
Torna in alto Andare in basso
precario21



Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 21.08.15

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 4:01 pm

ma il pei lo dovevi presentare a ottobre perchè ti poni il problema adesso?
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 4:10 pm

In primo luogo il PEI si presenta Dopo un'attenta osservazione dell'alunno . Oltre ovviamente la lettura di tutta la documentazione . Ma la mia domanda a Davide era diversa. Qual è il confine tra gli obiettivi minimi e un differenziato? Secondo quanto ci ha detto Davide virgola sulla base degli ultimi corsi di aggiornamento che ha frequentato, non esiste più. Mi sbaglio?
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4087
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 7:38 pm

Non ho mai neppure citato nè obiettivi minimi nè differenziato. Dunque non ho detto ciò che tu asserisci. Non voglio tuttavia negare ciò che tu dici, ma ti chiedo cortesemente di copiare e incollare la parte in cui tu dici che io asserisco ciò, sapendo ovviamente che la comprensione del messaggio dato in un forum molto spesso non è diretta ma interpretabile. Ma questo nel mezzo telematico è comprensibile. Grazie.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1250
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?   Dom Gen 28, 2018 9:26 pm

Davide ha scritto:
Non ho mai neppure citato nè obiettivi minimi nè differenziato.

Quindi tu non fai nessuna differenza tra l'uno e l'altro?

Sostieni semplicemente che chiunque abbia un PEI, del tutto indipendentemente dalle motivazioni specifiche e dalla gravità del suo handicap, debba avere diritto alla sufficienza e alla promozione sempre e comunque... e se non la raggiunge vuol dire che è sbagliato il PEI e che deve essere sistematicamente modificato in senso riduttivo, fino a che la sufficienza non arriva in automatico, perché non gli si chiede più niente.

Anche se questo porta all'ottenimento di un titolo di studio ufficiale e valido.

La pensi veramente così?

E' possibile che un insegnante di sostegno rifiuti di riconoscere la differenza tra una programmazione curricolare adattata e una completamnete differenziata?
Torna in alto Andare in basso
 
L'alunno con sostegno può avere l'insufficienza?
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Il docente di sostegno con alunno che fa esame di terza media deve andare a scuola per tutti i 5 giorni degli scritti?
» E piu facile avere una seconda gravidanza quando si è gia mamme grazie alla PMA?
» Insegnante di sostegno deve lasciare numero di telefono privato ai genitori?
» insegnante di sostegno e verifiche scritte
» chiarimenti per supplenze sostegno senza titolo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: