Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Quando vecchiaia e saggezza divergono

Andare in basso 
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 4:57 pm

https://www.orizzontescuola.it/fedeli-licenziare-docenti-instaurano-inopportuni-rapporti-amicali-studenti/

"I docenti devono sapere che il loro rapporto con i ragazzi in formazione, essendo loro adulti e i giovani dei minori, deve avere un limite. "

Certo, come non essere d'accordo ? Vuoi mica che se io sono abituato a farmi le canne e se loro sono abituati a farsi le canne, andando in gita assieme ci facciamo le canne assieme ? Ma ci mancherebbe pure ! E' nostro dovere far finta di essere persone serie e rispettabili e far credere che le canne noi non ce le facciamo e che anche loro non dovrebbero. Approvo al 100%

"Non devono mai superare il limite dell’esercizio di libertà educativa nella didattica perché c’è il rischio che si sfoci in atteggiamenti che sono utilizzati, in alcuni casi, a fini diversi“."

Anche questo è ineccepibile ! La smettano quei docenti imbecilli che ritengono di doversi sostituire alle famiglie inadeguate ! Se la famiglia è inadeguata lo si segnala alla procura dei minori per fargli togliere il figlio; non esiste che mi trasformo io in papà e che mi arrogo il diritto di dettare la linea educativa; se il bambino si rimpinza di merendine chi cavolo sono io per pretendere che non lo faccia ? Chi sono io per indurlo sulla strada del'accoglienza se i suoi genitori sono leghisti ? Chi sono io per fargli credere che i gay meritano rispetto se in famiglia parlano di froci e culattoni ? Leggere, scrivere e far di conto; imparino questo che ce n'è da vendere e da appendere !

"Il rapporto di amicalità tra studenti e professori “è totalmente inopportuno”. Su questo sono stata molto “severa e netta” e per chi supera il limite si potrebbe aprire lo scenario del “licenziamento”."

Qui mi si rizzano i peli ! L'amicalità non è mai inopportuna, la può pensare così solo una persona che non ha mai avuto amici; forse da incapace di esprimersi come sarebbe opportuno per un ministro dell'istruzione intendeva dire che è inopportuna la complicità che tende ad instaurarsi tra amici; certo è che per non superare un limite tale limite deve essere chiaro a tutti, quindi indichino i comportamenti inopportuni in maniera chiara e poi magari ne riparliamo.

Se un bambino di 3 anni piange all'asilo la maestra deve prenderlo in braccio o deve lasciarlo piangere a terra ? Magari deve mettergli una nota sul registro perchè disturba la lezione ?

Se un ragazzo delle superiori chiede un consiglio ad un docente che stima, riguardante la sua vita privata, dobbiamo dirgli di arrangiarsi perchè per noi lui non è nulla più che una pratica burocratica su cui apporre un timbro ?

Vogliono vendicarsi ? Percepiscono già la sconfitta elettorale ? Voi come reagirete ?
Torna in alto Andare in basso
defraz



Messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.04.13

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 6:19 pm

Nel frattempo non si licenzia chi viola leggi già vigenti, altro che amicalità:

http://www.pietroichino.it/?p=48239

"Ho cercato di capire il motivo di questo tergiversare: mi è stato spiegato in alto loco che l’amministrazione non potrebbe fare diversamente, perché il vecchio contratto collettivo della scuola (in vigore nonostante sia da tempo scaduto) non prevede specificamente questa mancanza e per di più non stabilisce quale organo sia abilitato a provvedere. [CUT] Se nel contratto collettivo applicabile c’è una lacuna, è ovvio che si deve applicare la norma generale di legge, la quale impone la dispensa immediata dal servizio per il dipendente pubblico gravemente inadempiente e indica l’organo competente per farlo."

A pensare male si può pensare che sia una manovra in vista del rinnovo del contratto, a pensare normale si può pensare che sia un goffo zuccherino per coprire l'incapacità di licenziare due indegni, più probabilmente si tratta di semplice incapacità di giudicare e argomentare.

Di sicuro è una dei processi alle intenzioni più agghiaccianti che mi sia capitato di leggere: prof dimostrami che non sei amico di Pierino altrimenti ti licenzio
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 14283
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 6:27 pm

Dovrò veramente smetterla di giocare a scacchi con gli alunni.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 7:01 pm

arrubiu ha scritto:
Dovrò veramente smetterla di giocare a scacchi con gli alunni.
Per me doppio licenziamento dato che mi sono messo a giocare a dama e ping-pong (durante l'autogestione).
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 14283
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 7:05 pm

franco71 ha scritto:
arrubiu ha scritto:
Dovrò veramente smetterla di giocare a scacchi con gli alunni.
Per me doppio licenziamento dato che mi sono messo a giocare a dama e ping-pong (durante l'autogestione).
A scuola c'è il biliardino, i miei alunni mi hanno detto un sacco di volte di andare, alla ricreazione. Che fare?
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 7:12 pm

Vai tranquillo, Arrubiu, trattasi di vigilanza.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 7:44 pm

defraz ha scritto:
...
A pensare male si può pensare che sia una manovra in vista del rinnovo del contratto, a pensare normale si può pensare che sia un goffo zuccherino per coprire l'incapacità di licenziare due indegni, più probabilmente si tratta di semplice incapacità di giudicare e argomentare.
Il licenziamento sarà, credo, comunque questione di tempo, al momento il docente è sospeso.
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 7:57 pm

Riapro un punto caldo che ho già sollevato altrove : mentre la fedeli ci dice di aver no fare gli amiconi con i ragazzi e i bavosi con le alunne,più di un massimo esperto di educazione e psicologia adolescenziale, anche con articoli su OS, invitava invece ad "avere empatia,sintonia con gli studenti, anche dal punto di vista affettivo. Il docente non deve limitarsi alla didattica fredda e spietata,ma deve porsi come una guida,amichevole, confidente ed affettuosa nel processo di crescita dello studente, in ogni suo aspetto"
Sta volta sto con la fedeli. Entra, saluta,fai lezione e chiudi li. Sono sempre stato contrario ad atteggiamenti tra pari,quando di anni ne abbiamo 20-30-40 più di loro. Ho visto cose in gita patetiche, e preoccupanti.
E Facebook solo in casi eccezionali (alunni in ospedale, esempio )
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 14283
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 8:00 pm

L'empatia ci può stare, basta non portarla avanti tramite social e simili. Io la interpreto così.
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 295
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 8:23 pm

Ricordo che il mio primo giorno di scuola da docente la dirigente mi disse: "Non dica mai a un'alunna che ha gli occhi belli".
Torna in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 1097
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 8:33 pm

Ecco, io ritengo che l'empatia sia il più grande falso mito della pedagogia attuale e della filosofia di oggi. Paul Bloom ha addirittura scritto un testo "eretico" intitolato "Contro l'empatia", in cui dimostra in maniera estremamente convincente come l'empatia e anche la conseguente fiducia siano grandi nemiche dell'obiettività e del senso critico ed allontanino dalla visione obiettiva delle cose. Infatti, come ragiona il docente empatico? Semplice, egli è miope se non addirittura quasi cieco, tende a giustificare in nome dell'atteggiamento empatico anche comportamenti gravi dell'allievo, affermando che si comporta così perché ha bassissima autostima, si sente uno schifo, è escluso dal gruppo, ha problemi in famiglia che riversa sulla classe. Forse è tutto vero, ma giustifica il comportamento? NO, il male resta male, e se io in nome dell'empatia non sanziono quando devo, ecco che divento complice di atti anche gravi, il ragazzo vedrà in me un comodo complice da manipolare a suo piacimento per restare impunito, per continuare ad infrangere le regole e a non impegnarsi nemmeno nella didattica. Spostando il discorso, in fondo su che cosa si basano i persuasori di ogni sorta,i politici e pubblicitari? Sull'empatia, cercano di far scattare l'identificazione emotiva con loro in maniera tale da guidare la persona ad agire per la loro convenienza. L'empatia (come l'obbedienza di Don Milani) quindi non è più una virtù, semmai può esserlo una sana freddezza che privilegia la parte razionale dell'uomo su quella istintiva ed emotiva.
Torna in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 8:35 pm

defraz ha scritto:
prof dimostrami che non sei amico di Pierino altrimenti ti licenzio
Se gli tiro un calcio in bocca in presenza di testimoni lo conservo il posto ?
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Quando vecchiaia e saggezza divergono   Lun Gen 29, 2018 8:46 pm

Interessante l analisi di scuola70.
A volte da ingegnere mi accorgo che i colleghi delle materie letterarie hanno una capacità dialettica e di esprimere i concetti davvero invidiabile.
Per hermann :al tuo posto ,all osservazione della preside avrei risposto :"mi scusi,ma lei come si permette? Ma per chi mi ha preso? Cosa sono queste insinuazioni? "
Torna in alto Andare in basso
 
Quando vecchiaia e saggezza divergono
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» " ... i sogni prendono vita quando meno te lo aspetti, così accade per le risposte ai dubbi che non riesci a risolvere. Lascia che il tuo istinto tracci la rotta per la saggezza, e fa' che le tue paure siano sconfitte dalla speranza."
» Quando bisogna mangiare tanta carne?
» Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando è nata Benedetta
» Quando iniziano a stare seduti
» E piu facile avere una seconda gravidanza quando si è gia mamme grazie alla PMA?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: