Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Insegnante derisa ad Alessandria

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11, 12, 13  Seguente
AutoreMessaggio
Douarec



Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 04.07.16

MessaggioTitolo: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 5:18 pm

Promemoria primo messaggio :

Preside "Qualcuno poi ha ripreso con il cellulare mettendo in rete le immagini, le stesse poi tolte dai social“

e genitori "è assolutamente falso che filmati dell’accaduto siano stati postati sui social”

forniscono dettagli sulla vicenda...

Sono senza parole. Tutto e il contrario di tutto. Indifesi e Indifendibili.

Scrivo per dare un senso ad una azione che fra le mura scolastiche è ridotta ad uno dei tanti imprevisti del mestiere.
Perchè ci si scaglia contro chi maltratta un animale ma si tace quando è una persona.

Scrivo perchè credo che quella Insegnante, un po' debole, fragile, non sia capitata lì per caso ma per farci aprire questi benedetti occhi.

Scrivo perchè l'umiliazione provata da questa persona non sia cancellata con un colpo di spugna, giustificando ancora una volta quelli che non solo pensano di offendere un debole ma lo mettono in pratica e non lo fanno di notte in contesti disagiati o per fame ma alla luce del sole, per noia, con la pancia piena e il cuore vuoto.

Scrivere... forse non serve, forse ho sbagliato sezione, forse non mi sono presentato e forse ho sbagliato un congiuntivo, ma almeno non mi sono voltato dall'altra parte come chi mi ha detto o ha pensato: "forse non era adatta a fare l'insegnante..."

Perdonate lo sfogo...


Ultima modifica di Douarec il Gio Mar 29, 2018 8:23 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Mag 05, 2018 8:49 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
giobbe ha scritto:
seasparrow ha scritto:
https://www.gildavenezia.it/mettiamoli-in-castigo/
"C’è una generazione di bulli maleducati, ma la colpa è nostra. Perché abbiamo paura di pronunciare una parola: autorità"
Ancora oggi tantissimi insegnanti nascondono la loro ignavia dietro l'autoritarismo del DS: non è VERO, se non in rarissimi casi.
La regola più generale e moltissimo diffusa vuole che siano i docenti i primi a sorvolare su certi atti di bullismo e maleducazione degli alunni.

e dalli. Non è sempre così. Adesso giobbe bisogna che la chiariamo d'una buona volta: i bulli maleducati non sono figli della scuola. Se da un lato possiamo dire che la scuola si è accomodata e sta diventando il riflesso della società ("la scuola dell'acquiescenza" nella definizione di Mastrocola) dall'altra ti posso dire che questo è anche grazie alla remissività che mostrano i genitori nei confronti dei loro figli.
In tanti casi io vedo i docenti che convocano i genitori per discutere delle problematiche esistenti, telefonano, mandano cartoline neanche fosse pasqua o natale, chiedono maggiore "polso", maggiore controllo di quello che fanno i ragazzi, una volta varcata la soglia della scuola; a volte i genitori non si presentano neppure, oppure annuiscono per poi non dare seguito a nulla, magari criticando gli stessi insegnanti per la loro incompetenza. Questo nei casi più fortunati, perché poi abbiamo appreso anche di qualcuno più sfortunato dalle cronache.
E' giusto che ci dividiamo un po' di responsabilità se vogliamo davvero uscire da questa impasse.
Appunto. Intanto gli insegnanti prendessero la loro.
Una volta esperite tutte queste fasi e la famiglia è assente o impotente devi sanzionare e non tirare a campare...
Docenti che lasciano correre quasi tutto ne ho conosciuti fin troppi !
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Mag 05, 2018 10:15 pm

giobbe ha scritto:
Appunto. Intanto gli insegnanti prendessero la loro.
Una volta esperite tutte queste fasi e la famiglia è assente o impotente devi sanzionare e non tirare a campare...
Docenti che lasciano correre quasi tutto ne ho conosciuti fin troppi !

chiediti il perché.

Eppoi una certa educazione di base la devono dare i genitori ai propri figli e non la scuola.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 12:24 pm

bread&butter ha scritto:
giobbe ha scritto:
Appunto. Intanto gli insegnanti prendessero la loro.
Una volta esperite tutte queste fasi e la famiglia è assente o impotente devi sanzionare e non tirare a campare...
Docenti che lasciano correre quasi tutto ne ho conosciuti fin troppi !

chiediti il perché.

Eppoi una certa educazione di base la devono dare i genitori ai propri figli e non la scuola.
Io mi devo chiedere il perché? L'ho detto un  sacco di volte il perché di tutto questo. Le cause sono molteplici, in prima linea, però, ci metto gli insegnanti. Tu invece insisti con i genitori, come tantissimi altri tuoi colleghi. Ma invece di trovare comportamenti e soluzioni condivise ognuno si trincera dietro la sua imposta impotenza. Niente di più falso e ipocrita.
Certo, molti genitori hanno le loro colpe ma io insegnante-scuola che faccio? Forse devo educare anche i genitori di tali figli! Che ci stanno a fare nei consigli di classe e di istituto genitori e studenti, se poi non si concerta nulla in comune?! Come diceva Giovanni Paolo II: Non abbiate paura!!!!! Mica un insegnante può farsi dettare la legge in classe da qualche delinquentuccio. Purtroppo a questo ci siete già arrivati in molti.
Dovevate reagire a questo andazzo già molto tempo fa. Invece tutti a pensare: finalmente ho ottenuto il ruolo e adesso me ne fotto e faccio il bravo con tutti e tiro a campare. Sbagliatissimo, la dignità non si vende, MAI!
Per fortuna oggi la campagna mass mediatica sta girando a favore degli insegnanti. Ciò nonostante molti di essi continuano imperterriti a comportarsi come prima. Infatti leggo ancora che la colpa e dei DS e dei genitori. No, la colpa è della scuola e dei suoi docenti, in primis. Di questo sono arciconvinto!

Non la tiro troppo per le lunghe, ma leggitetevi questa lettera di un vostro collega, che condivido in ogni singola parola.
Poi non mi venite a dire che faccio le filippiche perchè, per fortuna, ci sono ancora tanti altri docenti IN SERVIZIO che la pensano proprio come me e come l'autore della lettera.

https://www.orizzontescuola.it/oggi-si-deve-essere-docenti-psicologi-amico-e-genitori-tutti-ruoli-imposti-dalla-societa-lettera/
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2801
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 12:37 pm

Forse sei tu che hai una visione limitata, giobbe, perché io rimango della idea che LA SCUOLA NON ABBIA COME PRINCIPALE COMPITO QUELLO DI EDUCARE LE GENERAZIONI; deve impartire conoscenza e fornire un modello, deve educare nel senso che mette a tua conoscenza quelli che sono i diritti e doveri di un cittadino, ma poi non può essere anche responsabile del fatto che orde di adolescenti, a casa, facciano il contrario di ciò che gli dici! Se questo comportamento viene definito come risultato dell' incapacità da parte degli stessi insegnanti, beh, non ci sto! La scuola NON deve SOSTITUIRSI AI GENITORI!
Se devo perdere tutto il mio tempo a riprendere, castigare e raddrizzare decine di ragazzetti indisciplinati e maleducati (e giobbe, sarebbe anche ora di distinguere nettamente il bulletto maleducato dal delinquente vero e proprio, e dire volta per volta a quale caso ci stiamo riferendo) allora, come dice anche avido, passo tutto il mio tempo a fare da educatore babysitting non da insegnante!! dove sta il tempo dedicato all'insegnamento puro e duro?

In una scuola che conosco stanno facendo dei corsi di sostegno alla genitorialità. Non so se abbiano successo e come siano portati avanti, ma forse è il caso invece che la scuola cominci a farsi sentire e di gran voce con questi genitori! Cosa devo fare le veci di persone che non riflettono quando mettono al mondo figli? Ma insomma!!
I rappresentanti dei genitori ai consigli servono per dire : ma le gite quando si fanno?
COL CAVOLO CHE TI FACCIO LE GITE, risponderei io! Altro che catighi, altro che sospensioni, stattene a casa se pensi che io, scuola, debba fare la sostituta di tua madre, che intanto lavora e si vive la vita sua! MA BASTA!
Io fulminerei con lo sguardo persino tutti quei ragazzi che vedo salire sugli autobus pubblici e mettere le scarpe sui sedili davanti a loro, come fosse il divano di casa loro (e dove vivo io, i marciapiedi sono piene di escrementi di cani che i padroni lasciano ovviamente pascolare allo stato brado, senza alcun pudore o vergogna); e li fulminerei da libera cittadina di un mondo che deve cambiare, ma non che deve pensarci solo la scuola a cambiarlo.
Purtroppo il mago othelma non acconsente a concedermi ancora questi superpoteri, dice che sono troppo fumantina e potrei colpire a caso nel mucchio!
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 12:52 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
Forse sei tu che hai una visione limitata, giobbe, perché io rimango della idea che LA SCUOLA NON ABBIA COME PRINCIPALE COMPITO QUELLO DI EDUCARE LE GENERAZIONI; deve impartire conoscenza e fornire un modello, MA NON SOSTITUIRSI AI GENITORI.
Parti col piede sbagliato! La scuola ha come compito principale ANCHE quello di EDUCARE. Altrimenti che scuola è: chiudetela!

Paniscus 2_1, per favore batti un colpo! Io non c'è la faccio più. Qua si mette in discussione proprio l'ABC di quella che dovrebbe essere una scuola. E meno male che ha scelto come nick, sempreconfusa...
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2801
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 1:00 pm

Boh, davvero non capisco, come se paniscus nel forum sia  l'unica capace di riflettere sulla scuola nel modo che tu ritieni giusto? Senti giobbe, a volte sono molto d'accordo con ciò che dici, ma questo tuo appello lo trovo una caduta di stile, come si suol dire.
1) prima di tutto si sta discutendo. Se fosse, come tu dici, che gli insegnanti si sono rassegnati, nemmeno ci sarebbero discussioni da fare.
2) FORSE TI PERDI CHE QUELL'ANCHE lo dico anch'io. Leggi meglio, prima di lamentarti dei difetti altrui.
3) la mia idea l'ho espressa.

N.B. Non dovrei neanche ripeterlo, perché è cosa insignificante, rispetto alle problematiche, ma il mio nick, come ripeto da alcuni anni ha altra valenza. Quindi sarò confusa, ma per altro che magari non dico qui. Sulla scuola, invece, le idee mi si stanno chiarendo via via, ogni anno che passa.
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 2:46 pm

giobbe ha scritto:
bread&butter ha scritto:
giobbe ha scritto:
Appunto. Intanto gli insegnanti prendessero la loro.
Una volta esperite tutte queste fasi e la famiglia è assente o impotente devi sanzionare e non tirare a campare...
Docenti che lasciano correre quasi tutto ne ho conosciuti fin troppi !

chiediti il perché.

Eppoi una certa educazione di base la devono dare i genitori ai propri figli e non la scuola.

Io mi devo chiedere il perché? L'ho detto un  sacco di volte il perché di tutto questo. Le cause sono molteplici, in prima linea, però, ci metto gli insegnanti.

E sbagli! Perché il docente non può fare nulla.
Ti rammento che il voto minimo è 3. Il che equivale a consegnare il foglio in bianco. Per prendere 5 basta scrivere qualche cavolata, così il 6, male che vada, si otterrà a settembre invece che a giugno.
Poi lo studente l'anno successivo ti ride in faccia. Che tu non puoi spaccargli, naturalmente.


giobbe ha scritto:
Tu invece insisti con i genitori, come tantissimi altri tuoi colleghi. Ma invece di trovare comportamenti e soluzioni condivise ognuno si trincera dietro la sua imposta impotenza. Niente di più falso e ipocrita.
Certo, molti genitori hanno le loro colpe ma io insegnante-scuola che faccio?

Che vuoi fare? Gli vuoi assestare un calcio in (_(_) ...? Non si può. Puoi mettergli una nota, ma la devi argomentare per bene. Poi, quando avrà accumulato un minimo di 3 note, si può convocare un cdc straordinario, dove è ovviamente presente l'onnipotente ds. Se tutto fila liscio il tipo si becca una sospensione con obbligo di frequenza, dove al max lo lasceranno in biblioteca o in sala insegnanti.
Cose già sperimentate. Verdetto: inutili.


giobbe ha scritto:
Forse devo educare anche i genitori di tali figli!

Questa voleva essere senza meno una battuta, invece risulta una grande idea. Solo che bisogna intervenire a monte, insegnando agli sbadati ad usare le dovute precauzioni, perché un figlio è qualcosa che non appartiene ai genitori soltanto, ma alla società intera.


giobbe ha scritto:
Che ci stanno a fare nei consigli di classe e di istituto genitori e studenti, se poi non si concerta nulla in comune?!

Gli studenti rappresentanti o sono delle gran teste ... oppure sono i più hoglioni (come dicono a Firenze) e gli altri della classe li mandano avanti.
I genitori poi non si conoscono l'uno con l'altro e né la segreteria può fornirgli i numeri di cellulare o le email degli altri genitori per ragioni di privacy.

giobbe ha scritto:
Come diceva Giovanni Paolo II: Non abbiate paura!!!!!  .... Dovevate reagire a questo andazzo già molto tempo fa.

Ti sei presentato come docente in pensione e vieni a dire a me "dovevate reagire"? Tu che facevi? Dormivi perché sennò non ti mandavano a riposo con l'assegno mensile?


giobbe ha scritto:
Invece tutti a pensare: finalmente ho ottenuto il ruolo e adesso me ne fotto e faccio il bravo con tutti e tiro a campare. Sbagliatissimo, la dignità non si vende, MAI!

Giusto a titolo informativo, io sono ancora precario perché la tua generazione docente ha mangiato a sbafo con le ssis, sulle spalle di chi, come me, uscito dall'uni doveva trovarsi un lavoro.
E invece, finita la ssis, che doveva supplire il turnover (fittizio), per qualche anno solo supplenzucce qua e la. Ti chiedo: puoi mangiare senza pesare sui tuoi genitori se prendi 200€ un mese sì e l'altro no? Ecco allora che devi sloggiare.
Parafrasando ciò disse Edoardo de Filippo in una delle sue commedie, "per ogni cent nà disgrazia!"
Per quei papponi, e non solo.

giobbe ha scritto:
Per fortuna oggi la campagna mass mediatica sta girando a favore degli insegnanti. Ciò nonostante molti di essi continuano imperterriti a comportarsi come prima. Infatti leggo ancora che la colpa e dei DS e dei genitori. No, la colpa è della scuola e dei suoi docenti, in primis. Di questo sono arciconvinto!

Sei proprio un ingenuotto. O forse no? o.0
Allora è chiaro, feci io, che, tutte le volte che nasce un tiranno, esso spunta dalla radice del protettore, e non da altra parte. ... Ecco allora giunto il momento in cui tutti coloro che si sono spinti innanzi fino a questo limite avanzano la ben nota richiesta propria del tiranno
Repubblica, libro VIII


giobbe ha scritto:
Non la tiro troppo per le lunghe, ma leggitetevi questa lettera di un vostro collega, che condivido in ogni singola parola.
Poi non mi venite a dire che faccio le filippiche perchè, per fortuna, ci sono ancora tanti altri docenti IN SERVIZIO che la pensano proprio come me e come l'autore della lettera.

https://www.orizzontescuola.it/oggi-si-deve-essere-docenti-psicologi-amico-e-genitori-tutti-ruoli-imposti-dalla-societa-lettera/

Ho cose migliori da leggere.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:01 pm

bread&butter ha scritto:

Ti rammento che il voto minimo è 3. Il che equivale a consegnare il foglio in bianco. Per prendere 5 basta scrivere qualche cavolata,


E questo chi l'ha detto?

Se consegna il foglio in bianco gli si dà 2 (o eventualmente anche 1);
se scrive "solo qualche cavolata", frammentaria e casuale, gli si dà 3;
se scrive tanta roba, ma tutta infarcita di cavolate senza nessuna conclusione seria, gli si dà 4;
se scrive anche qualcosa di sensato, ma che comunque è troppo poco, gli si dà 5.

NON ESISTE che si possa essere costretti a dare lo stesso identico voto a chi merita 2, a chi merita 4 e a chi merita 5, in maniera che poi al consiglio di classe non si possa distinguere la differenza.

Chi dice di essere "costretto", sostanzialmente racconta balle, o cerca scuse.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:11 pm

bread&butter ha scritto:

Gli studenti rappresentanti o sono delle gran teste ... oppure sono i più hoglioni (come dicono a Firenze)
(....)
Giusto a titolo informativo, io sono ancora precario perché la tua generazione docente ha mangiato a sbafo con le ssis, sulle spalle di chi, come me, uscito dall'uni doveva trovarsi un lavoro.

Punto primo: a Firenze nessuno si sognerebbe mai di dire "i più hoglioni" con l'H aspirata, perchè la vocale precedente ha un accento marcato, dopo il quale la C semmai si rafforzerebbe il doppio, invece di svanire: i più 'ccoglioni. Secondo te perché l'enciclopedia Treccani (a partire dall'etimologia del cognome di chi l'ha fondata) si chiama Treccani, invece di Tre' hani?

Punto secondo: a quanto ho capito, il nostro collega pensionato che si firma "giobbe" ha almeno 65 anni e probabilmente è prossimo ai 70. Che cavolo dovrebbe avere a che fare con le SSIS, che sono state avviate quando lui ne aveva almeno 50 ed era già di ruolo da tempo? E per quale motivo dovrebbe aver "mangiato a sbafo" grazie alle SSIS?
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:15 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
bread&butter ha scritto:

Ti rammento che il voto minimo è 3. Il che equivale a consegnare il foglio in bianco. Per prendere 5 basta scrivere qualche cavolata,


E questo chi l'ha detto?

Se consegna il foglio in bianco gli si dà 2 (o eventualmente anche 1);
se scrive "solo qualche cavolata", frammentaria e casuale, gli si dà 3;
se scrive tanta roba, ma tutta infarcita di cavolate senza nessuna conclusione seria, gli si dà 4;
se scrive anche qualcosa di sensato, ma che comunque è troppo poco, gli si dà 5.

NON ESISTE che si possa essere costretti a dare lo stesso identico voto a chi merita 2, a chi merita 4 e a chi merita 5, in maniera che poi al consiglio di classe non si possa distinguere la differenza.

Chi dice di essere "costretto", sostanzialmente racconta balle, o cerca scuse.

È scritto così.
Io ho trovato questo stato di cose.
Al liceo escono con voti più bassi, ma sono più bravi.
Nelle altre scuole escono con voti superlativi, ma non sanno una cìppola.
Nei concorsi ovviamente sono privilegiati quelli con voto più alto.

Io non cerco né balle, né scuse. Questi sono i fatti da queste parti (e non mi risulta sia solo qui).
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:22 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
bread&butter ha scritto:
 
Gli studenti rappresentanti o sono delle gran teste ... oppure sono i più hoglioni (come dicono a Firenze)
(....)
Giusto a titolo informativo, io sono ancora precario perché la tua generazione docente ha mangiato a sbafo con le ssis, sulle spalle di chi, come me, uscito dall'uni doveva trovarsi un lavoro.

Punto primo: a Firenze nessuno si sognerebbe mai di dire "i più hoglioni" con l'H aspirata, perchè la vocale precedente ha un accento marcato, dopo il quale la C semmai si rafforzerebbe il doppio, invece di svanire: i più 'ccoglioni. Secondo te perché l'enciclopedia Treccani (a partire dall'etimologia del cognome di chi l'ha fondata) si chiama Treccani, invece di Tre' hani?

Punto secondo: a quanto ho capito, il nostro collega pensionato che si firma "giobbe" ha almeno 65 anni e probabilmente è prossimo ai 70. Che cavolo dovrebbe avere a che fare con le SSIS, che sono state avviate quando lui ne aveva almeno 50 ed era già di ruolo da tempo? E per quale motivo dovrebbe aver "mangiato a sbafo" grazie alle SSIS?

ah! ah! ma allora te sei proprio de coccio!
Nelle ssis c'erano i papponi in pensione e quelli prossimi alla pensione che già conoscevano come si sarebbe evoluto l'intero ecosistema scolastico. Allora per rimpinguarsi le tasche tutti a fare lo straordinario nei corsi ssis. Marito e moglie, entrambi docenti, in moltissimi casi.
Curioso non ci sia scappata una sissopoli.

Capitto mi hai?

paniscus_2.1 ha scritto:
Punto primo: a Firenze nessuno si sognerebbe mai di dire "i più hoglioni"

E allora lo scrivo apertamente: COGLIONI!!! Ecco chi è i tipico studente rappresentante.
Agli antipodi di costoro ci sono gli altri. Il pezzo mancante. Inutile scriverlo con la acca aspirata.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:39 pm

bread&butter ha scritto:

ah! ah! ma allora te sei proprio de coccio!
Nelle ssis c'erano i papponi in pensione e quelli prossimi alla pensione che già conoscevano come si sarebbe evoluto l'intero ecosistema scolastico. Allora per rimpinguarsi le tasche tutti a fare lo straordinario nei corsi ssis. Marito e moglie, entrambi docenti, in moltissimi casi.
Curioso non ci sia scappata una sissopoli.

Capitto mi hai?

Dunque tu sostieni che il nostro interlocutore si sia arricchito, o che almeno abbia arrotondato lo stipendio, tenendo i corsi alla SSIS? Boh, se hai qualche prova tirala fuori, altrimenti chiediamo direttamente a lui se è vero o no. Di sicuro io non ne so nulla, e non vedo perché ci si debba aspettare da me che capisca in automatico le tue allusioni.

Di sicuro i primissimi abilitati della SSIS, dei primi anni, sono stati quelli che non erano riusciti a superare il concorso ordinario neanche a piangere in turcomanno. Come sia anadata DOPO, non lo so, ma i primi sono andati così.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:41 pm

bread&butter ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:


NON ESISTE che si possa essere costretti a dare lo stesso identico voto a chi merita 2, a chi merita 4 e a chi merita 5, in maniera che poi al consiglio di classe non si possa distinguere la differenza.

È scritto così.

DOVE è scritto così?
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:45 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Dunque tu sostieni che il nostro interlocutore si sia arricchito, o che almeno abbia arrotondato lo stipendio, tenendo i corsi alla SSIS? Boh, se hai qualche prova tirala fuori, altrimenti chiediamo direttamente a lui se è vero o no. Di sicuro io non ne so nulla, e non vedo perché ci si debba aspettare da me che capisca in automatico le tue allusioni.

Di sicuro i primissimi abilitati della SSIS, dei primi anni, sono stati quelli che non erano riusciti a superare il concorso ordinario neanche a piangere in turcomanno. Come sia anadata DOPO, non lo so, ma i primi sono andati così.

Sì! Te sei proprio de coccio.
Io parlavo della sua generazione, che lui esalta tanto rapportandola alla nostra che asserisce essere fatta di rammolliti.
È la sua generazione che può godersi la pensione grazie al bonus delle ssis.
Poi si fossero mai sprecati a fare una piccola dispensina per i corsi che tenevano. Ma neppure col cavolo.
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:48 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
bread&butter ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:


NON ESISTE che si possa essere costretti a dare lo stesso identico voto a chi merita 2, a chi merita 4 e a chi merita 5, in maniera che poi al consiglio di classe non si possa distinguere la differenza.

È scritto così.

DOVE è scritto così?

La scuola la conosci meglio di me. Lo sai.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:54 pm

Posso sapere che prove hai di quello che tu affermi, invece di limitarti a dire che "io sono de coccio"?

Io sono entrata in ruolo superando un concorso ordinario senza avere niente a che fare con le SSIS, e oltretutto mi sono sempre esposta direttamente come CONTRARIA alla logica delle SSIS.

Io sarei stata favorevole al mantenimento a oltranza dei concorsi ordinari veri come quelli del passato, in cui si veniva valutati in maniera ferrea sulla padronanza dei contenuti disciplinari delle materie da insegnare (con l'eventuale aggiunta di un po' di conoscenze di normativa, che non fanno male, ma che non sono certo la parte principale), e si lasciava la possibilità di partecipare ai concorsi a chiunque si fosse preparato da solo, senza essere obbligato a seguire dei corsi con frequenza obbligatoria a tempo pieno... come si fa con qualsiasi altro concorso pubblico per persone adulte già laureate e qualificate.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 686
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 3:56 pm

bread&butter ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:

DOVE è scritto così?
La scuola la conosci meglio di me. Lo sai.

Veramente io sono liberissima di dare 2 a chi merita 2, e di distinguere un 2 o un 3 da un 5.
Non conosco una scuola come la descrivi tu.
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:00 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Posso sapere che prove hai di quello che tu affermi, invece di limitarti a dire che "io sono de coccio"?

Nelle ssis insegnavano docenti universitari e docenti delle scuole superiori. Ti devo dar le prove di questo? Puoi trovartele da sola googolando. Oppure chiedere a chi la ssis l'ha fatta.

paniscus_2.1 ha scritto:

Veramente io sono liberissima di dare 2 a chi merita 2, e di distinguere un 2 o un 3 da un 5.
Non conosco una scuola come la descrivi tu.

Allora ti darò il mio indirizzo email così ti inviterò da queste parti.
Magari ti prendono per gli scrutini finali, dove io non ci sarò. Il mio contratto scade al termine delle attività didattiche, che il resto della farsa se la sbrighino in famiglia.
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:35 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
Boh, davvero non capisco, come se paniscus nel forum sia  l'unica capace di riflettere sulla scuola nel modo che tu ritieni giusto?
L'unica no, ma una di quelle più capaci si.
sempreconfusa1 ha scritto:
1) prima di tutto si sta discutendo. Se fosse, come tu dici, che gli insegnanti si sono rassegnati, nemmeno ci sarebbero discussioni da fare.
Si, si sta discutendo, e sta venendo fuori che molti insegnanti sono rassegnati. Le loro discussioni sono tutte protese a "giustificare" la loro rassegnazione.
Tornare in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 137
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:37 pm

bread&butter ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
Dunque tu sostieni che il nostro interlocutore si sia arricchito, o che almeno abbia arrotondato lo stipendio, tenendo i corsi alla SSIS? Boh, se hai qualche prova tirala fuori, altrimenti chiediamo direttamente a lui se è vero o no. Di sicuro io non ne so nulla, e non vedo perché ci si debba aspettare da me che capisca in automatico le tue allusioni.

Di sicuro i primissimi abilitati della SSIS, dei primi anni, sono stati quelli che non erano riusciti a superare il concorso ordinario neanche a piangere in turcomanno. Come sia anadata DOPO, non lo so, ma i primi sono andati così.

Sì! Te sei proprio de coccio.
Io parlavo della sua generazione, che lui esalta tanto rapportandola alla nostra che asserisce essere fatta di rammolliti.
È la sua generazione che può godersi la pensione grazie al bonus delle ssis.
Poi si fossero mai sprecati a fare una piccola dispensina per i corsi che tenevano. Ma neppure col cavolo.
E' cocciuta.

Non vi sembra un controsenso che l'enciclopedia Treccani ce l'abbiano ormai solo in 4 gatti ?
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2801
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:38 pm

giobbe ha scritto:
sempreconfusa1 ha scritto:
Boh, davvero non capisco, come se paniscus nel forum sia  l'unica capace di riflettere sulla scuola nel modo che tu ritieni giusto?
L'unica no, ma una di quelle più capaci si.
sempreconfusa1 ha scritto:
1) prima di tutto si sta discutendo. Se fosse, come tu dici, che gli insegnanti si sono rassegnati, nemmeno ci sarebbero discussioni da fare.
Si, si sta discutendo, e sta venendo fuori che molti insegnanti sono rassegnati. Le loro discussioni sono tutte protese a "giustificare" la loro rassegnazione.

Si da il caso che nell'appello tu faccia un solo nome.
E, perdona il sarcasmo, ma nelle discussioni (scritte) bisogna anche essere capaci di saper leggere ciò che l'interlocutore intende. Nel mio caso, questo non l'hai dimostrato.
AMEN
Tornare in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2801
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:48 pm

inoltre vorrei capire se si sta parlando di maleducazione oppure di promozione nonostante l'ignoranza. Perché anche in questo caso, mi pare che siano due ambiti di discussione distinti. Io, nel mio intervento, mi riferivo al primo, se non si era ben capito.


Ultima modifica di sempreconfusa1 il Dom Mag 06, 2018 4:50 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1747
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:49 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
bread&butter ha scritto:

Ti rammento che il voto minimo è 3. Il che equivale a consegnare il foglio in bianco. Per prendere 5 basta scrivere qualche cavolata,


E questo chi l'ha detto?

Se consegna il foglio in bianco gli si dà 2 (o eventualmente anche 1);
se scrive "solo qualche cavolata", frammentaria e casuale, gli si dà 3;
se scrive tanta roba, ma tutta infarcita di cavolate senza nessuna conclusione seria, gli si dà 4;
se scrive anche qualcosa di sensato, ma che comunque è troppo poco, gli si dà 5.

NON ESISTE che si possa essere costretti a dare lo stesso identico voto a chi merita 2, a chi merita 4 e a chi merita 5, in maniera che poi al consiglio di classe non si possa distinguere la differenza.

Chi dice di essere "costretto", sostanzialmente racconta balle, o cerca scuse.

Mi hai preceduto. Qui pare che la sufficienza si autogeneri.
Se io do la sufficienza a un alunno che non sa niente,la responsabilità è solo mia .Se il CDC , dal canto suo,decide di scavalcarmi, trasformando un 4 in un 6, allora responsabilità e' sua.

E poi piantiamola con 'sta storia dell' onnipotenza del ds!
Non e' vera, e' solo un alibi per insegnanti pavidi.Effettivamente, se sei un docente contrastivo, un dirigente puo' renderti la vita difficile,ricorrendo a ritorsioni subdole o sanzionando le tue effettive magagne con una severità che non usa con i colleghi " collaborativi", ma ciò non basta per definire il preside una figura onnipotente.
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 4:57 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
inoltre vorrei capire se si sta parlando di maleducazione oppure di promozione nonostante l'ignoranza. Perché anche in questo caso, mi pare che siano due ambiti di discussione distinti. Io, nel mio intervento, mi riferivo al primo, se non si era ben capito.

Spesso sono due facce della stessa medaglia. Per esempio io ho una classe che si è re-inselvatichita perché metto i voti che meritano (un po' più alti in realtà). E loro mostrano il loro disprezzo.
Tornare in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Dom Mag 06, 2018 5:08 pm

balanzoneXXI ha scritto:

Mi hai preceduto. Qui pare che la sufficienza si autogeneri.
Se io do la sufficienza a un alunno che non sa niente,la responsabilità è solo mia .Se il CDC , dal canto suo,decide di scavalcarmi, trasformando un 4 in un 6, allora responsabilità e' sua.

oh! oh! Adesso tutti ad insegnare in scuole modello. Sono quasi commosso.
C'è una griglia valutativa per piazzare i voti. Ne sono al corrente. Però nessuno la rispetta fino in fondo (comunque il minimo è 3). Perché non puoi bocciare tutti, come meriterebbero. Allora per differenziare si alzano i voti. Ma non credo sia solo per questo. Molti docenti sono del luogo e la vita difficile la potrebbero avere soprattutto fuori dalla scuola.

balanzoneXXI ha scritto:
E poi piantiamola con 'sta storia dell' onnipotenza del ds!
Non e' vera, e' solo un alibi per insegnanti pavidi.Effettivamente, se sei un docente contrastivo, un dirigente puo' renderti la vita difficile,ricorrendo a ritorsioni subdole o sanzionando le tue effettive magagne con una severità che non usa con i colleghi " collaborativi", ma ciò non basta per definire il preside una figura onnipotente.

Hai detto niente!
E dopo che ti ha fatto due lettere di richiamo? Che fai? Se hai un sindacato agguerrito, va bene. Però comunque si perde tanto, tanto, tanto tempo.

Perché invece voi altri che la sapete tanto lunga non vi rifiutate di fare i coordinatori? È compito del ds coordinare. Prende 50k euro all'anno (e non solo).
Allora uniamoci e tutti diano le dimissioni da coordinatore.
Tornare in alto Andare in basso
 
Insegnante derisa ad Alessandria
Tornare in alto 
Pagina 10 di 13Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11, 12, 13  Seguente
 Argomenti simili
-
» Insegnante derisa ad Alessandria
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» scusate! come posso passare da insegnante al profilo ATA?
» Insegnante può portare figlio in classe o al consiglio di classe o in gita
» insegnante di sostegno e verifiche scritte

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: