Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 posto pensionamento ad interni o a mobilità?

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
ArchProf



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 20.03.18

MessaggioTitolo: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mar Apr 10, 2018 10:51 pm

Buonasera, vorrei sapere:
Ci sarà il prox anno un pensionamento in una scuola. Un collega ha in questa scuola attualmente 10 ore e completa in un'altra dell'ambito (ha titolarità su ambito). La cattedra che si libera dal pensionamento spetterà a lui o sarà disponibile per la mobilità? Gli interni hanno la priorità? Se spetta a lui vuol dire che verrà divisa e si prenderà solo 8 ore. Le restanti 10 andranno a supplenza o possono essere unite ad altre ore dell'ambito e formare una cattedra libera per la mobilità?
Torna in alto Andare in basso
Disillusa



Messaggi : 8638
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 10:19 am

il collega prende le 18 ore e le restanti potrebbero formare una coe con un altro istituto oppure uno spezzone per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie
Torna in alto Andare in basso
ArchProf



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 20.03.18

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 11:01 am

Quindi per ogni pensionamento hanno diritto di precedenza gli interni? Siccome il docente interno potrà avere il completamento solo a fine a.s. mentre la mobilità è adesso..questo posto non viene considerato dal sistema? È stato escluso dalla scuola?
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4817
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 11:34 am

ArchProf ha scritto:
Quindi per ogni pensionamento hanno diritto di precedenza gli interni? Siccome il docente interno potrà avere il completamento solo a fine a.s. mentre la mobilità è adesso..questo posto non viene considerato dal sistema? È stato escluso dalla scuola?
Tutte le cattedre interne di una scuola vanno date con priorità ai titolari della stessa scuola. Il sistema sa che in quella scuola c'è una COE e una interna, che si libera a seguito pensionamento. Quindi lo stesso sistema considererà occupata la cattedra interna dovuta al pensionamento dal titolare della COE. Risulteranno così disponibili per una nuova nomina solo le ore lasciate dal docente che aveva la COE.
Torna in alto Andare in basso
ArchProf



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 20.03.18

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 12:24 pm

Ok, ora è molto più chiaro. Vi ringrazio
Torna in alto Andare in basso
lilli60



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 24.02.12

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 5:12 pm

Il mio questito è: a seguito di trasferimento (dopo immissione in ruolo su cattedra e titolare su scuola), sono finita su potenziamento, senza classi. Lo scorso anno due posti liberi della mia stessa classe di concorso a seguito di pensionamento nella scuola in cui mi trovo, sono andati a trasferiti da altre scuole (fra l'altro entrati in ruolo dopo di me). Perciò chiedo: dato che quest'anno ci sarà un altro pensionamento sulla stessa mia classe di concorso, verrà data precedenza sempre alla mobilità? E quindi io dovrei restare sempre su potenziamento (questo è il secondo anno), non risultando neppure in organico? Chi decide ciò?
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4817
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 5:21 pm

lilli60 ha scritto:
Il mio questito è: a seguito di trasferimento (dopo immissione in ruolo su cattedra e titolare su scuola), sono finita su potenziamento, senza classi. Lo scorso anno due posti liberi della mia stessa classe di concorso a seguito di pensionamento nella scuola in cui mi trovo, sono andati a trasferiti da altre scuole (fra l'altro entrati in ruolo dopo di me). Perciò chiedo: dato che quest'anno ci sarà un altro pensionamento sulla stessa mia classe di concorso, verrà data precedenza sempre alla mobilità? E quindi io dovrei restare sempre su potenziamento (questo è il secondo anno), non risultando neppure in organico? Chi decide ciò?
Tu fai parte, come titolare su scuola, dell'organico d'istituto. Non esiste alcuna distinzione tra posto su potenziamento o posto su cattedra curriculare. La designazione dei posti e la loro strutturazione sono di pertinenza del DS. Pertanto, anche con la liberazione di un altro posto grazie al prossimo pensionamento, il DS potrebbe riconfermarti sul potenziamento. Se desideri un altro tipo di sistemazione parlane fin da subito con il tuo DS, fermo restando che è lui a decidere.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33829
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Mer Apr 11, 2018 5:26 pm

Tu sei nella graduatoria interna dell'istituto come tutti i docenti titolari. Per cui quello che dici sull'organico non è totalmente scorretto.

Se dopo di te sono entrati in ruolo altri docenti cui è stata data cattedra vuol dire che il DS a deciso di tenere te sul potenziamento (ignoro i motivi, certamente lui li saprà e presumo anche te).
Se si libera anche un altro posto non è detto che il DS ti dia cattedra.

Ti sei lamentata tutta l'estate scorso delle nuove assunzioni e della tua esperienza trentennale, sei riuscita ad arrivare ad un'analisi finale della situazione attuale?
Torna in alto Andare in basso
lilli60



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 24.02.12

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Ven Apr 13, 2018 2:24 pm

Bè la distinzione si fa comunque, visto che sul potenziamento in genere non si è titolare su cattedra e quindi non si hanno classi, o solo parzialmente. Il problema non è tanto il potenziamento di per sè, ma come ormai tutti sanno, l'uso distorto che se ne fa in molti casi..e cioè per supplire i colleghi..cosa piuttosto scorretta..invece che per progetti di maggior utilità..però il punto é: il CSA, considerato che cè anche un'altra docente con cattedra non completa, deve nominare nuovamente qualcuno sulla cattedra che resterà vacante con pensionamento o no? o forse è il DS che dà indicazioni al CSA se nominare qualcuno?
Non sono contro il potenziamento di per sè come già detto, ma dipende dal suo utilizzo. Grazie cmq per la risposta
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33829
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Ven Apr 13, 2018 3:37 pm

lilli60 ha scritto:
Bè la distinzione si fa comunque, visto che sul potenziamento in genere non si è titolare su cattedra e quindi non si hanno classi, o solo parzialmente. Il problema non è tanto il potenziamento di per sè, ma come ormai tutti sanno, l'uso distorto che se ne fa in molti casi..e cioè per supplire i colleghi..cosa piuttosto scorretta..invece che per progetti di maggior utilità..però il punto é: il CSA, considerato che cè anche un'altra docente con cattedra non completa, deve nominare nuovamente qualcuno sulla cattedra che resterà vacante con pensionamento o no? o forse è il DS che dà indicazioni al CSA se nominare qualcuno?
Non sono contro il potenziamento di per sè come già detto, ma dipende dal suo utilizzo. Grazie cmq per la risposta

E' uno dei punti di utilizzo esplicitati dalla 107.
Il posto vacante deve essere occupato con la mobilità o una nuova assunzione in ruolo.
Fatto questo l'UST non si occupa dell'utilizzo delle ore delle cattedre nella scuola, sarà solo il DS a disporre l'utilizzo del personale.
Torna in alto Andare in basso
Rossana63



Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 06.07.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:21 am

Nella mia scuola ho incarico triennale su COE. Insegno la mia materia a cinque classi (10 h) e completo con potenziamento (8 h) in un altro istituto. Tra pochi anni il mio collega-tutor andrà in pensione, lasciando libere le sue 18 ore. Nella graduatoria interna compare una terza docente, entrata in ruolo su posto di potenziamento prima di me, in fase C, titolare di ambito con incarico triennale e con più punti, che però lì non ha mai svolto servizio, perché ha sempre chiesto A.P. su altro istituito e su materia affine. In seguito al pensionamento del mio collega a chi andrebbe la COI sulle classi, alla mia collega o a me? Grazie a chi mi potrà rispondere.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33829
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:25 am

Rossana63 ha scritto:
Nella mia scuola ho incarico triennale su COE. Insegno la mia materia a cinque classi (10 h) e completo con potenziamento (8 h) in un altro istituto. Tra pochi anni il mio collega-tutor andrà in pensione, lasciando libere le sue 18 ore. Nella graduatoria interna compare una terza docente, entrata in ruolo su posto di potenziamento prima di me, in fase C, titolare di ambito con incarico triennale e con più punti, che però lì non ha mai svolto servizio, perché ha sempre chiesto A.P. su altro istituito e su materia affine. In seguito al pensionamento del mio collega a chi andrebbe la COI sulle classi, alla mia collega o a me? Grazie a chi mi potrà rispondere.


Il fatto che non abbia mai svolto servizio lì è del tutto ininfluente.
In ogni caso se la docente è già su COI è logico che dopo il pensionamento tu occuperai la seconda COI e lascerai la COE ad un nuovo ingresso.

La domanda però mi pare diretta a capire chi va in classe e chi fa ora del potenziamento (almeno io capisco così).
In questo caso è il DS che decide come gestire l'organico, stante il fatto che (lo si ripete da 3 anni) non esistono "posti in classe" e "posti di potenziamento", ma solo l'organico dell'autonomia.
Chissà fra quanti anni non si porrà più questa domanda.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16797
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:31 am

gugu ha scritto:
Rossana63 ha scritto:
Nella mia scuola ho incarico triennale su COE. Insegno la mia materia a cinque classi (10 h) e completo con potenziamento (8 h) in un altro istituto. Tra pochi anni il mio collega-tutor andrà in pensione, lasciando libere le sue 18 ore. Nella graduatoria interna compare una terza docente, entrata in ruolo su posto di potenziamento prima di me, in fase C, titolare di ambito con incarico triennale e con più punti, che però lì non ha mai svolto servizio, perché ha sempre chiesto A.P. su altro istituito e su materia affine. In seguito al pensionamento del mio collega a chi andrebbe la COI sulle classi, alla mia collega o a me? Grazie a chi mi potrà rispondere.


Il fatto che non abbia mai svolto servizio lì è del tutto ininfluente.
In ogni caso se la docente è già su COI è logico che dopo il pensionamento tu occuperai la seconda COI e lascerai la COE ad un nuovo ingresso.

La domanda però mi pare diretta a capire chi va in classe e chi fa ora del potenziamento (almeno io capisco così).
In questo caso è il DS che decide come gestire l'organico, stante il fatto che (lo si ripete da 3 anni) non esistono "posti in classe" e "posti di potenziamento", ma solo l'organico dell'autonomia.
Chissà fra quanti anni non si porrà più questa domanda.
Probabilmente quando i posti di potenziamento, intesi come ora assegnati alle scuole, spariranno:)
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33829
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:39 am

arrubiu ha scritto:

Probabilmente quando i posti di potenziamento, intesi come ora assegnati alle scuole, spariranno:)


Speriamo non succeda mai, per alcune scuole vorrebbe dire vedere sparire la possibilità di avere docenti per l'organizzazione. Secondariamente ci sarebbe la sostanziale impossibilità di coprire le classi in caso di docenti assenti.
Io tutte queste lamentale, sbandierate su OS all'inizio del potenziamento, non le ho più lette? Tu sì o continui a vivere realtà con un utilizzo pessimo del potenziamento?
O è solo una frase di circostanza per partito preso?
Torna in alto Andare in basso
Rossana63



Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 06.07.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:46 am

Ho posto il quesito, Gugu, perché quello che tu dici è valido nel caso in cui rimanga la COI di potenziamento. Nella provincia in cui lavoravo lo scorso anno i posti di potenziamento sulla mia materia sono scomparsi, spezzettati su più materie per evitare ai docenti interni di passare su COE.
Fossero rimasti disponibili i posti di potenziamento iniziali (almeno tre e vicini a casa mia) sarei già in ruolo almeno dallo scorso anno. Per cui potrei prospettare il caso in cui rimanessero solo due posti (COI + COE). Presumo che rimarrei sulla COE.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16797
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:48 am

gugu ha scritto:
arrubiu ha scritto:

Probabilmente quando i posti di potenziamento, intesi come ora assegnati alle scuole, spariranno:)


Speriamo non succeda mai, per alcune scuole vorrebbe dire vedere sparire la possibilità di avere docenti per l'organizzazione. Secondariamente ci sarebbe la sostanziale impossibilità di coprire le classi in caso di docenti assenti.
Io tutte queste lamentale, sbandierate su OS all'inizio del potenziamento, non le ho più lette? Tu sì o continui a vivere realtà con un utilizzo pessimo del potenziamento?
O è solo una frase di circostanza per partito preso?
Beh senza il potenziamento la sostituzione dei colleghi assenti diventa impossibile, a meno che non si decida che ogni docente deve avere 1 o 2 ore a disposizione (insomma, non forzando le cattedre a 18 ore tutte in classe). Ma dubito si vada in questa direzione. Piuttosto ci fanno fare 18 ore più X ore a disposizione:)

Sul potenziamento: nella mia scuola il potenziamento è distribuito e usato per potenziare l'offerta formativa (alcuni bienni hanno un orario "potenziato" in inglese o informatica+scienze).
Poi è usato per qualche sostituzione e qualcuno anche per questioni organizzative.
Però da quanto si legge anche nel forum esistono ancora le scuole dove è usato SOLO come sostituzione e, cosa peggiore, assegnato in toto a un/una docente. Questo è assurdo, probabilmente (pia illusione) il miur dovrebbe normarne l'uso, imponendo una suddivisione, etc. Il che però andrebbe contro la tanto declamata autonomia..
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2214
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:48 am

gugu io non ce l'ho con il potenziamento in sè, ma con l'uso che se ne fa. Abbiamo chiesto potenziatori di materie caratterizzanti il curricolo, italiano, matematica, inglese, e ci troviamo con potenziatori di musica, diritto, arte, scienze umane, filosofia, quelli di matematica e inglese a mezzo servizio (avevamo delle ore extra e il provveditorato ci ha assegnato meno ore di quelle curricolari, perché tanto le altre ore possiamo coprirle con il potenziamento). Del potenziamento fatto così possiamo anche farne a meno.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16797
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:50 am

Rossana63 ha scritto:
Ho posto il quesito, Gugu, perché quello che tu dici è valido nel caso in cui rimanga la COI di potenziamento. Nella provincia in cui lavoravo lo scorso anno i posti di potenziamento sulla mia materia sono scomparsi, spezzettati su più materie per evitare ai docenti interni di passare su COE.
Fossero rimasti disponibili i posti di potenziamento iniziali (almeno tre e vicini a casa mia) sarei già in ruolo almeno dallo scorso anno. Per cui potrei prospettare il caso in cui rimanessero solo due posti (COI + COE). Presumo che rimarrei sulla COE.
Ti abbiamo spiegato che non esiste una coi di potenziamento, a meno che l'UNICA cattedra dell'istituto sia quella di completamento.
Esiste un organico, per quella cdc, fatto dal posto di potenziamento più le cattedre "normali". Le ore di potenziamento potrebbe essere distribuite tra tutti, anche tra chi è in coe.
Torna in alto Andare in basso
Rossana63



Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 06.07.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:52 am

Grazie a tutti.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33829
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 11:53 am

@melia ha scritto:
gugu io non ce l'ho con il potenziamento in sè, ma con l'uso che se ne fa. Abbiamo chiesto potenziatori di materie caratterizzanti il curricolo, italiano, matematica, inglese, e ci troviamo con potenziatori di musica, diritto, arte, scienze umane, filosofia, quelli di matematica e inglese a mezzo servizio (avevamo delle ore extra e il provveditorato ci ha assegnato meno ore di quelle curricolari, perché tanto le altre ore possiamo coprirle con il potenziamento). Del potenziamento fatto così possiamo anche farne a meno.


Che i posti siano da allineare negli anni con le richieste delle scuole è certamente un obiettivo.
Che i posti curricolari vengano tagliati per farli coprire con le ore di potenziamento mi è nuova.
Sostanzialmente l'UST vi ha dato di proposito un organico sbagliato (in peggio) e la scuola ha accettato di avere meno posti e di coprirli col potenziamento. Mah...
Torna in alto Andare in basso
Rossana63



Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 06.07.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 12:01 pm

gugu ha scritto:
@melia ha scritto:
gugu io non ce l'ho con il potenziamento in sè, ma con l'uso che se ne fa. Abbiamo chiesto potenziatori di materie caratterizzanti il curricolo, italiano, matematica, inglese, e ci troviamo con potenziatori di musica, diritto, arte, scienze umane, filosofia, quelli di matematica e inglese a mezzo servizio (avevamo delle ore extra e il provveditorato ci ha assegnato meno ore di quelle curricolari, perché tanto le altre ore possiamo coprirle con il potenziamento). Del potenziamento fatto così possiamo anche farne a meno.


Che i posti siano da allineare negli anni con le richieste delle scuole è certamente un obiettivo.
Che i posti curricolari vengano tagliati per farli coprire con le ore di potenziamento mi è nuova.
Sostanzialmente l'UST vi ha dato di proposito un organico sbagliato (in peggio) e la scuola ha accettato di avere meno posti e di coprirli col potenziamento. Mah...

Ti garantisco gugu che è così: quei posti non compaiono più nell'organico di diritto, trasformati in ore da assegnare ai docenti interni per completare l'orario in seguito a ridimensionamento del numero delle classi. Questo in seguito a pressione dei docenti stessi che non volevano svolgere servizio su due scuole. Un accordo, credo, tra i vari DS e l'UST.
Torna in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 5333
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 12:09 pm

arrubiu ha scritto:
gugu ha scritto:
Rossana63 ha scritto:
Nella mia scuola ho incarico triennale su COE. Insegno la mia materia a cinque classi (10 h) e completo con potenziamento (8 h) in un altro istituto. Tra pochi anni il mio collega-tutor andrà in pensione, lasciando libere le sue 18 ore. Nella graduatoria interna compare una terza docente, entrata in ruolo su posto di potenziamento prima di me, in fase C, titolare di ambito con incarico triennale e con più punti, che però lì non ha mai svolto servizio, perché ha sempre chiesto A.P. su altro istituito e su materia affine. In seguito al pensionamento del mio collega a chi andrebbe la COI sulle classi, alla mia collega o a me? Grazie a chi mi potrà rispondere.


Il fatto che non abbia mai svolto servizio lì è del tutto ininfluente.
In ogni caso se la docente è già su COI è logico che dopo il pensionamento tu occuperai la seconda COI e lascerai la COE ad un nuovo ingresso.

La domanda però mi pare diretta a capire chi va in classe e chi fa ora del potenziamento (almeno io capisco così).
In questo caso è il DS che decide come gestire l'organico, stante il fatto che (lo si ripete da 3 anni) non esistono "posti in classe" e "posti di potenziamento", ma solo l'organico dell'autonomia.
Chissà fra quanti anni non si porrà più questa domanda.
Probabilmente quando i posti di potenziamento, intesi come ora assegnati alle scuole, spariranno:)

sicuro, arrubiu. Non si tratta però solo della cattedra di diritto assegnata ad un professionale, ma anche di quei posti di potenziamento che vengono concepiti unicamente come rimedio alle sostituzioni quotidiane di colleghi, anche laddove la materia è attinente con il piano di studi. Ci sono colleghi curricolari, anche in ruolo da tanto tempo, che sono disposti a lasciare qualche ora di cattedra per scambiarla con il docente di potenziamento e, laddove succede, (lo leggiamo spesso qui sul forum), l'esperienza è positiva per tutti e soprattutto lo è per il funzionamento della scuola. Ci sono colleghi (e qui parlo della mia scuola) che col cavolo che intendono lasciare qualche ora della loro cattedra al collega di potenziamento! Si sentirebbero declassati e, siccome nessuno li obbliga a farlo, si tengono strette le 18 ore. Il potenziatore (nella mia scuola) è quindi impiegato per un progetto pomeridiano di 2 ore alla settimana e 16 di tappabuchismo.
Lecita la scelta di chi non molla neppure un'ora, per carità. La ds, reggente, non ha nessuna voglia di agitare le acque e fa quello che è consentito fare, perché, se è vero, che si deve parlare di un organico dell'autonomia, è anche vero che non c'è scritto da nessuna parte che sia obbligatorio che i docenti si dividano le cattedre tra ore in classe e ore di potenziamento. Tutto è affidato al buon senso, che, nelle scuole in cui è applicato, dà anche buoni frutti, ma dove non è applicato (questo lo leggiamo sul forum spessissimo) da luogo allo sfinimento del potenziatore e alla completa deriva di ciò che dovrebbe essere davvero il potenziamento.
Insomma, intendo dire che se il miur non obbligherà ad utilizzare, per lo meno parzialmente in classe i potenziatori, situazioni come quella della mia scuola permarranno a lungo.
Bello che ci siano scuole, dirigenti e colleghi virtuosi come quelli di gugu, ma ci sono anche piccole scuole, come la mia, in cui ciò non viene recepito e lo sarebbe solo se scritto a chiare lettere. Intanto il mio collega di potenziamento si è stancato e il prossimo anno chiederà trasferimento.


Ultima modifica di michetta il Sab Ott 06, 2018 12:23 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Rossana63



Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 06.07.11

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 12:14 pm

Poiché nella provincia in cui lavoro ora i posti di potenziamento sono rimasti, presumo che tutto si svolgerà in modo regolare; ringrazio ancora gugu e arrubiu per i chiarimenti.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2214
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 6:25 pm

gugu ha scritto:

Che i posti curricolari vengano tagliati per farli coprire con le ore di potenziamento mi è nuova.
Anche per noi è stata una novità.

gugu ha scritto:
Sostanzialmente l'UST vi ha dato di proposito un organico sbagliato (in peggio) e la scuola ha accettato di avere meno posti e di coprirli col potenziamento. Mah...
Avevamo 8 ore di matematica e fisica, l'altra scuola dell'ambito ad avere ore scoperte della stessa classe di concorso ne aveva 13. Risposta dell'USP: si dà a supplenza una cattedra di 18 ore, 5+13, per le altre 3 ore vostre, arrangiatevi con il potenziamento. Il DS ha dovuto modificare le cattedre in modo che le ore per il supplente fossero 5 e, visto che è difficile raggiungere entrambe le due scuole in una giornata, in modo che il supplente potesse lavorare da noi 2 soli giorni. La cattedra originale che era un 5+3 è stata trasformata in un 2+3, con conseguente modifica delle cattedre di alcuni docenti. Non è stato concesso neppure la possibilità di recuperare le 3 ore formando cattedre interne con più di 18 ore.
Per inglese è andata circa allo stesso modo, non so i particolari.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33829
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: posto pensionamento ad interni o a mobilità?   Sab Ott 06, 2018 6:30 pm

Mi pare un procedimento assurdo, anche perché non essendoci nessun bisogno di creare una COE per supplenze ogni scuola poteva tenersi le proprie ore e darle a supplenza. Di fatto l'organico è stato artificiosamente alterato, mi pare strano che il tuo DS non abbia detto nulla (probabilmente non riteneva necessario avere quelle 3 ore in più).
Torna in alto Andare in basso
 
posto pensionamento ad interni o a mobilità?
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Convocata per posto EH che vuol dire?
» Precedenze 104 personale mobilità 2018/19
» compilazione allegato D domanda di mobilità, chiarimento
» vademecum domanda mobilità per perdenti posto
» Posto normale o potenziamento

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Vai verso: