Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 L' obbrobrio della lezione frontale

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 11:56 am

" la lezione frontale non seve, ci vuole la maieutica"

Cosi parlo' Zaratustra.

Sfido che poi agli insegnanti passatisti e didatticamente inefficaci tirano le monetine.

Ancora a rompere gli zebedei ai teneri virgulti, futuri friggitori di patatine o ( ben che vada) gigolo'/ escort , con stucchevoli narrazioni su Totokamen, Copernico, il materialismo storico(a proposito, buon bicentenario), il dolore in Leopardi e Manzoni!

Mi chiedo dove saremmo arrivati se nelle scuole non si fosse applicato per secoli un metodo cosi' inefficace; minimo sugli esopianeti di Proxima Centauri.
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 12:04 pm

balanzoneXXI ha scritto:
" la  lezione frontale non seve, ci vuole la maieutica"

Cosi parlo' Zaratustra.

Sfido che poi agli insegnanti passatisti e didatticamente inefficaci tirano le monetine.

Ancora a rompere  gli zebedei ai teneri virgulti, futuri friggitori di patatine o ( ben che vada) gigolo'/ escort , con stucchevoli narrazioni su Totokamen, Copernico, il materialismo storico(a proposito, buon bicentenario), il dolore in Leopardi e Manzoni!

Mi chiedo dove saremmo arrivati se nelle scuole non si fosse applicato per secoli un metodo cosi' inefficace; minimo sugli esopianeti di  Proxima Centauri.
Io penso che dovremmo avere tutti un approccio più olistico.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15767
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 12:16 pm

Io credo che la risposta sia una sola, ed è la seguente: 42.

PS: chiedo scusa per la citazione;)
Torna in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1738
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 12:29 pm

La lezione frontale non serve. Anche andare a scuola può non servire.
Mi piacerebbe chiedere a questi grandi esperti di didattica e altre "materie" quale scuola hanno vissuto. E come hanno fatto a diventare così importanti e preparati. Anzi così preparati e poi, di conseguenza, così importanti. Dal mio punto di vista han vissuto una scuola dove si studiava. Punto. Avessero vissuto la scuola "di oggi" dove tutto è in discussione probabilmente non saprebbero neanche scrivere in italiano. Altro che preparazione e "notorietà".
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 12:57 pm

MaurG ha scritto:
La lezione frontale non serve. Anche andare a scuola può non servire.
Mi piacerebbe chiedere a questi grandi esperti di didattica e altre "materie" quale scuola hanno vissuto. E come hanno fatto a diventare così importanti e preparati. Anzi così preparati e poi, di conseguenza, così importanti. Dal mio punto di vista han vissuto una scuola dove si studiava. Punto. Avessero vissuto la scuola "di oggi" dove tutto è in discussione probabilmente non saprebbero neanche scrivere in italiano. Altro che preparazione e "notorietà".
Come sei superficiale, negli ultimi anni gli studenti sono cambiati, lo sanno tutti; quello che andava bene una volta oggi non va più bene e deve essere cambiato.

Devi andare incontro ai nuovi modi di apprendere; prendi esempio dal CIO che tra le discipline sportive ha inserito i videogiochi

http://www.corriere.it/tecnologia/17_ottobre_28/i-videogame-oggi-sono-sport-bd4c9a7a-bc27-11e7-b9f3-82f15d252a79.shtml

fai come suggeriscono qui

https://www.orizzontescuola.it/videogioco-assassins-creed-entra-nella-didattica-lentusiasmo-docenti-studenti/
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 2:28 pm

MaurG ha scritto:
La lezione frontale non serve...
La lezione frontale può servire, è una delle modalità con cui impartire una lezione, sta al docente capire dal contesto quale sia la terapia giusta. Perchè escluderla a priori?
Condivido un altro tuo punto, la lezione frontale funzionava un tempo (anche se gli studenti la pensassero diversamente), perchè si riconosceva la figura autorevole del docente. Le due cose, imo, procedevano in parallelo. Credo che tutti noi abbiamo avuto qualche docente che ha sparato scemenze e noi lì ad ascoltare: era un effetto collaterale della lezione frontale.
Personalmente preferisco la lezione partecipata, che poi è frontale a doppio senso.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6518
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 3:09 pm

balanzoneXXI ha scritto:
" la  lezione frontale non seve, ci vuole la maieutica"

Cosi parlo' Zaratustra.

Sfido che poi agli insegnanti passatisti e didatticamente inefficaci tirano le monetine.

Ancora a rompere  gli zebedei ai teneri virgulti, futuri friggitori di patatine o ( ben che vada) gigolo'/ escort , con stucchevoli narrazioni su Totokamen, Copernico, il materialismo storico(a proposito, buon bicentenario), il dolore in Leopardi e Manzoni!

Mi chiedo dove saremmo arrivati se nelle scuole non si fosse applicato per secoli un metodo cosi' inefficace; minimo sugli esopianeti di  Proxima Centauri.


https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/12/scuola-la-lezione-frontale-ha-fatto-la-storia-ma-ora-e-tempo-di-dirle-addio/4286155/
così parlò Corlazzoni
Torna in alto Andare in basso
ilprof



Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 05.05.18

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 3:28 pm

Personalmente non ho pregiudizi verso tutte le nuove forme di didattica, ma credo che un cambiamento così radicale del metodo d'insegnamento richieda almeno un decennio, evitando invece corsi di un paio di giornate su flipped classroom e novità simili.
Un docente sarà in grado di sperimentare nuove forme di insegnamento se, a sua volta, si sarà formato in modo innovativo.
In sintesi voglio dire che non capisco perchè tutte queste discussioni prendano di mira gli insegnanti e non esista invece una critica simile nei confronti del mondo universitario.
Ancora oggi in tutte le facoltà umanistiche e socio-economiche il metodo didattico è la lezione frontale del "barone" di fronte a centinaia di studenti che prendono appunti. Si inizi dunque a "ribaltare" la didattica universitaria e a cascata anche i nuovi docenti avranno assimilato questi nuovi metodi.
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 326
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 4:52 pm

ilprof ha scritto:
In sintesi voglio dire che non capisco perchè tutte queste discussioni prendano di mira gli insegnanti e non esista invece una critica simile nei confronti del mondo universitario.
Ancora oggi in tutte le facoltà umanistiche e socio-economiche il metodo didattico è la lezione frontale del "barone" di fronte a centinaia di studenti che prendono appunti. Si inizi dunque a "ribaltare" la didattica universitaria e a cascata anche i nuovi docenti avranno assimilato questi nuovi metodi.

Quello che dico dal primo anno di università, tanto più che ho fatto SFP, facoltà squisitamente didattico-pedagogica, dove i nuovi metodi vengono spesso osannati. In ogni corso di didattica, pedagogia, etc, non facevano altro che gonfiarci i cosiddetti con il fatto che dovevamo evitare quanto più possibile la lezione frontale, far svolgere lavori di gruppo, fare anche valutazioni di gruppo e non verifiche classiche dove si valutano solo le conoscenze, ma predisporre compiti signitificativi per valutare le competenze.
Mai assistito a una lezione non frontale, mai fatto compiti significativi in gruppo, non siamo mai stati valutati in gruppo, solo lezione frontale con nozioni riprese dai libri dei professori, studio a casa e classico esame con prova individuale. Voto ovviamente oggettivo con punti assegnati a ogni risposta e sommati, niente peer assessment, nessuna competenza valutata, pura conoscenza.
Sono uscita dall'università 3 anni fa, non decenni fa, non ho mai visto un singolo professore di indirizzo farci sperimentare da studenti questi metodi.
Per assurdo, gli unici che ci hanno mostrato qualcosa di non frontale, utile da proporre anche ai bambini, sono stati i docenti di alcune discipline, come inglese e musica, che hanno fatto fare a noi studenti in prima persona alcune attività per bambini da riproporre in futuro nella nostra didattica.
Torna in alto Andare in basso
MaurG



Messaggi : 1738
Data d'iscrizione : 28.03.12

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 4:57 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:
MaurG ha scritto:
La lezione frontale non serve. Anche andare a scuola può non servire.
Mi piacerebbe chiedere a questi grandi esperti di didattica e altre "materie" quale scuola hanno vissuto. E come hanno fatto a diventare così importanti e preparati. Anzi così preparati e poi, di conseguenza, così importanti. Dal mio punto di vista han vissuto una scuola dove si studiava. Punto. Avessero vissuto la scuola "di oggi" dove tutto è in discussione probabilmente non saprebbero neanche scrivere in italiano. Altro che preparazione e "notorietà".
Come sei superficiale, negli ultimi anni gli studenti sono cambiati, lo sanno tutti; quello che andava bene una volta oggi non va più bene e deve essere cambiato.

Devi andare incontro ai nuovi modi di apprendere; prendi esempio dal CIO che tra le discipline sportive ha inserito i videogiochi

http://www.corriere.it/tecnologia/17_ottobre_28/i-videogame-oggi-sono-sport-bd4c9a7a-bc27-11e7-b9f3-82f15d252a79.shtml

fai come suggeriscono qui

https://www.orizzontescuola.it/videogioco-assassins-creed-entra-nella-didattica-lentusiasmo-docenti-studenti/

Condivido quanto scrivi. Preciso solo una cosa. Quello che andava bene una volta oggi non si vuole più che vada bene. Passato uguale sbagliato uguale da cambiare. E questo probabilmente dall'asilo all'università. Ci adattiamo!
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 5:44 pm

MaurG ha scritto:
c'è un limite a tutto ha scritto:
MaurG ha scritto:
La lezione frontale non serve. Anche andare a scuola può non servire.
Mi piacerebbe chiedere a questi grandi esperti di didattica e altre "materie" quale scuola hanno vissuto. E come hanno fatto a diventare così importanti e preparati. Anzi così preparati e poi, di conseguenza, così importanti. Dal mio punto di vista han vissuto una scuola dove si studiava. Punto. Avessero vissuto la scuola "di oggi" dove tutto è in discussione probabilmente non saprebbero neanche scrivere in italiano. Altro che preparazione e "notorietà".
Come sei superficiale, negli ultimi anni gli studenti sono cambiati, lo sanno tutti; quello che andava bene una volta oggi non va più bene e deve essere cambiato.

Devi andare incontro ai nuovi modi di apprendere; prendi esempio dal CIO che tra le discipline sportive ha inserito i videogiochi

http://www.corriere.it/tecnologia/17_ottobre_28/i-videogame-oggi-sono-sport-bd4c9a7a-bc27-11e7-b9f3-82f15d252a79.shtml

fai come suggeriscono qui

https://www.orizzontescuola.it/videogioco-assassins-creed-entra-nella-didattica-lentusiasmo-docenti-studenti/

Condivido quanto scrivi. Preciso solo una cosa. Quello che andava bene una volta oggi non si vuole più che vada bene. Passato uguale sbagliato uguale da cambiare. E questo probabilmente dall'asilo all'università. Ci adattiamo!
Fermi tutti ! Non si è capito che era sarcastico ? Col cavolo che introdurrei i videogiochi a scuola !

Non c'è stata nessuna evoluzione genetica nei giovani d'oggi, bastonandoli come una volta potremmo ottenere i buoni risultati che si ottenevano una volta.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 6:05 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:
MaurG ha scritto:
c'è un limite a tutto ha scritto:
MaurG ha scritto:
La lezione frontale non serve. Anche andare a scuola può non servire.
Mi piacerebbe chiedere a questi grandi esperti di didattica e altre "materie" quale scuola hanno vissuto. E come hanno fatto a diventare così importanti e preparati. Anzi così preparati e poi, di conseguenza, così importanti. Dal mio punto di vista han vissuto una scuola dove si studiava. Punto. Avessero vissuto la scuola "di oggi" dove tutto è in discussione probabilmente non saprebbero neanche scrivere in italiano. Altro che preparazione e "notorietà".
Come sei superficiale, negli ultimi anni gli studenti sono cambiati, lo sanno tutti; quello che andava bene una volta oggi non va più bene e deve essere cambiato.

Devi andare incontro ai nuovi modi di apprendere; prendi esempio dal CIO che tra le discipline sportive ha inserito i videogiochi

http://www.corriere.it/tecnologia/17_ottobre_28/i-videogame-oggi-sono-sport-bd4c9a7a-bc27-11e7-b9f3-82f15d252a79.shtml

fai come suggeriscono qui

https://www.orizzontescuola.it/videogioco-assassins-creed-entra-nella-didattica-lentusiasmo-docenti-studenti/

Condivido quanto scrivi. Preciso solo una cosa. Quello che andava bene una volta oggi non si vuole più che vada bene. Passato uguale sbagliato uguale da cambiare. E questo probabilmente dall'asilo all'università. Ci adattiamo!
Fermi tutti ! Non si è capito che era sarcastico ? Col cavolo che introdurrei i videogiochi a scuola !

Non c'è stata nessuna evoluzione genetica nei giovani d'oggi, bastonandoli come una volta potremmo ottenere i buoni risultati che si ottenevano una volta.

Veramente io l' avevo capito
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 6:06 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:
MaurG ha scritto:
c'è un limite a tutto ha scritto:
MaurG ha scritto:
La lezione frontale non serve. Anche andare a scuola può non servire.
Mi piacerebbe chiedere a questi grandi esperti di didattica e altre "materie" quale scuola hanno vissuto. E come hanno fatto a diventare così importanti e preparati. Anzi così preparati e poi, di conseguenza, così importanti. Dal mio punto di vista han vissuto una scuola dove si studiava. Punto. Avessero vissuto la scuola "di oggi" dove tutto è in discussione probabilmente non saprebbero neanche scrivere in italiano. Altro che preparazione e "notorietà".
Come sei superficiale, negli ultimi anni gli studenti sono cambiati, lo sanno tutti; quello che andava bene una volta oggi non va più bene e deve essere cambiato.

Devi andare incontro ai nuovi modi di apprendere; prendi esempio dal CIO che tra le discipline sportive ha inserito i videogiochi

http://www.corriere.it/tecnologia/17_ottobre_28/i-videogame-oggi-sono-sport-bd4c9a7a-bc27-11e7-b9f3-82f15d252a79.shtml

fai come suggeriscono qui

https://www.orizzontescuola.it/videogioco-assassins-creed-entra-nella-didattica-lentusiasmo-docenti-studenti/

Condivido quanto scrivi. Preciso solo una cosa. Quello che andava bene una volta oggi non si vuole più che vada bene. Passato uguale sbagliato uguale da cambiare. E questo probabilmente dall'asilo all'università. Ci adattiamo!
Fermi tutti ! Non si è capito che era sarcastico ? Col cavolo che introdurrei i videogiochi a scuola !

Non c'è stata nessuna evoluzione genetica nei giovani d'oggi, bastonandoli come una volta potremmo ottenere i buoni risultati che si ottenevano una volta.

Compatisco coloro che stanno affrontando i concorsi a cattedra , perché temo siano costretti a sciorinare questa papparderla se vogliono coronare il loro sogno cattedratico e assurgere all' ambito ruolo di bersaglio mobile in quel tirassegno che noi chiamiamo scuola italiana.


Ultima modifica di balanzoneXXI il Dom Mag 06, 2018 6:18 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 6:12 pm

balanzone, abbiamo capito che hai capito:)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 6:15 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:

Fermi tutti ! Non si è capito che era sarcastico ? Col cavolo che introdurrei i videogiochi a scuola !
Ma questo non è un nostro problema, ci hanno già pensato gli studenti:)
Torna in alto Andare in basso
elirpe



Messaggi : 579
Data d'iscrizione : 02.08.17

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 9:14 pm

200 anni e dimostrarli tutti...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 9:34 pm

elirpe ha scritto:
200 anni e dimostrarli tutti...
???
Quasi 200 anni dalla nascita di Nietzsche?
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 10:02 pm

franco71 ha scritto:
elirpe ha scritto:
200 anni e dimostrarli tutti...
???
Quasi 200 anni dalla nascita di Nietzsche?

No , di un altro tedesco
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 10:03 pm

ilprof ha scritto:
...
Ancora oggi in tutte le facoltà umanistiche e socio-economiche
E non solo lì.
ilprof ha scritto:
...
in tutte le facoltà ... il metodo didattico è la lezione frontale ...
comincio a pensare che sia meglio così, lo studente non ha alibi per non imparare.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 10:11 pm

balanzoneXXI ha scritto:
franco71 ha scritto:
elirpe ha scritto:
200 anni e dimostrarli tutti...
???
Quasi 200 anni dalla nascita di Nietzsche?

No , di un altro tedesco
Marx. Perchè non chiamarlo per nome?
Non è mica come il 129-esimo compleanno dell'austriaco Adolfo?
Tra l'altro mentre altre statue sono state abbattute, ho visto al tg che gli hanno dedicato una statua nella sua Treviri.
Tante analisi economiche di Marx sono attuali anche per chi non è marxista.
(p.s. ho capito la parafrasi di elirpe:
https://www.huffingtonpost.it/luigi-pandolfi/karl-marx-duecento-anni-e-non-sentirli_a_23427473/
l'articolista è pure delle mie parti)


Ultima modifica di franco71 il Dom Mag 06, 2018 10:48 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 943
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 10:21 pm

A proposito di duecentenari, mettiamoci pure James P. Joule e Angelo Secchi...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 10:55 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
A proposito di duecentenari, mettiamoci pure James P. Joule e Angelo Secchi...
Per fortuna il principio di conservazione dell'energia è ancora valido, si può ben dire 200 anni e non sentirli:)
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 11:16 pm

franco71 ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
franco71 ha scritto:
elirpe ha scritto:
200 anni e dimostrarli tutti...
???
Quasi 200 anni dalla nascita di Nietzsche?

No , di un altro tedesco
Marx. Perchè non chiamarlo per nome?
Non è mica come il 129-esimo compleanno dell'austriaco Adolfo?
Tra l'altro mentre altre statue sono state abbattute, ho visto al tg che gli hanno dedicato una statua nella sua Treviri.
Tante analisi economiche di Marx sono attuali anche per chi non è marxista.
(p.s. ho capito la parafrasi di elirpe:
https://www.huffingtonpost.it/luigi-pandolfi/karl-marx-duecento-anni-e-non-sentirli_a_23427473/
l'articolista è pure delle mie parti)
.

La statua l' hanno regalata i cinesi, il cui " comunismo" farebbe rivoltare nella tomba il barbuto renano e pure il suo amico Engels.Sono le tragiche beffe della storia.
Torna in alto Andare in basso
Sinn Féin



Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 11:16 pm

È valido anche il principio per cui l entropia,cioè il disordine di un sistema (scuola) tende ad aumentare,evidentemente.
L entropia è la Buona Scuola, e in modo inarrestabile potrà solo proseguire nella sua opera di "demolizione controllata " della scuola italiana.
"Controllata" in senso letterale, giacché si vuole tirare giù un palazzo pieno di persone gradualmente, tranquullizzando tutti in modo che arrivino ad accettare come inevitabile la cosa e si ritrovino un giorno serenamente a "ground zero " del grattacielo scuola senza quasi essersene accorti.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L' obbrobrio della lezione frontale   Dom Mag 06, 2018 11:30 pm

balanzoneXXI ha scritto:

La statua l' hanno regalata i cinesi, il cui  " comunismo"  farebbe rivoltare nella tomba  il barbuto renano e pure il suo amico Engels.Sono le tragiche beffe della storia.
Pure le statue dai cinesi ... e magari quella di Marx con gli occhi a mandorla e non conforme alle direttive CE.
Timeo sinenses et dona ferentes
Torna in alto Andare in basso
 
L' obbrobrio della lezione frontale
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» La lezione frontale è sbagliata: lo dice l'Indire
» Corriere della Sera del 6/10/2010 - COLPO ALLA LEGGE 40
» [articolo] Lezione di sesso troppo esplicita
» 8 maggio .... festa della mamma e non solo ...
» La settimana della passione (parlamentare)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: