Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Nuovo ministro

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
ibernato



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 29.01.16

MessaggioTitolo: Nuovo ministro   Dom Mag 27, 2018 10:28 am

Promemoria primo messaggio :

Leggo stamattina che la Lega propone di nuovo Pittoni come ministro, facendo una rapida ricerca in rete sembrerebbe che anche il suo titolo di studio sia la scuola media inferiore. Ma uno dei loro cavalli di battaglia non era il fatto che la Fedeli avesse la terza media?

http://friuliveneziagiulia.indettaglio.it/ita/comuni/ud/udine/amministrazione/amministrazione_di_udine.html
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
chicca70



Messaggi : 3248
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 6:27 pm

udl ha scritto:
chicca70 ha scritto:
condor2000 ha scritto:
ilprof ha scritto:
Visto che siamo in un forum di insegnanti, faccio presente che un eventuale ritorno alla lira, con annesse svalutazioni competitive e inflazione, danneggerebbe proprio i percettori di reddito fisso.
Banalmente, il piccolo prestito su noipa attualmente ha un interesse di circa il 4%: sganciandoci dall’euro come minimo passerebbe al 7-8 % annuo.
Chi ha detto che si vuole uscire dall'euro?.

Chi lo ha detto?? Salvino, di maio e di battista, che per anni si sono fatti fotografare con cartelli, magliette, e forse pure mutande, con la scritta "no euro". Attualmente cercano di negarlo ma le foto sono disponibili online per chiunque voglia vederle.
In ogni caso, io sto progressivamente svuotando i conti ed alla fine delle lezioni andrò in austria ad aprire (legalmente) un conto corrente ed un deposito titoli.

Chi ha molti soldi è sicuramente avvantaggiato dall'euro, dalla stabilità che esso dà, non essendo praticamente interessati alle fluttuazioni dei prezzi, alla disoccupazione ecc.
Anch'io, se avessi uno o più conti correnti gonfi di soldi, sarei pro euro, perché per gli abbienti (o molto abbienti) i vantaggi della stabilità e della sicurezza prevalgono su tutto.


Veramente chi ha molti soldi sta bene in ogni modo. Li porta all'estero e con la rendita in "moneta buona" vive anche meglio nel paese della liretta. Il problema vero è per chi vive di stipendio, che se lo vedrà erodere dall'inflazione e dalla svalutazione. Inoltre il rischio maggiore è per i dipendenti pubblici che potranno vedersi licenziati.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3248
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 6:29 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Sinn Féin ha scritto:
Si può aprire un conto all estero senza avere residenza? La cosa è allettante

Certo che si può. Semplicemente, bisogna farsi bene i conti per vedere se conviene davvero, perché se le spese di gestione del conto sono molto più alte, o se le spese di trasferimento internazionale incidono molto, può darsi che ci si rimetta. Ma dipende da quanti soldi si trasferiscono e da quanto spesso si usa quel conto.

Parecchi anni fa, io facevo qualche collaborazione di divulgazione scientifica con un giornale svizzero di lingua italiana, e mi fu anche proposto di aprire un conto svizzero per farmi pagare direttamente lì. Alla fine non lo feci, perché la collaborazione era talmente saltuaria e le cifre coinvolte erano talmente basse, che non mi conveniva; ma se me l'avevano proposto loro, vuol dire che la cosa è facile.

Per un paese che (a differenza della Svizzera) appartiene all'unione europea, presumo che sia più facile ancora...

Anni fa non conveniva. Ora, con il rischio della svalutazione così forte, conviene eccome.
Torna in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 5982
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 6:55 pm

chicca70 ha scritto:
udl ha scritto:
chicca70 ha scritto:
condor2000 ha scritto:
ilprof ha scritto:
Visto che siamo in un forum di insegnanti, faccio presente che un eventuale ritorno alla lira, con annesse svalutazioni competitive e inflazione, danneggerebbe proprio i percettori di reddito fisso.
Banalmente, il piccolo prestito su noipa attualmente ha un interesse di circa il 4%: sganciandoci dall’euro come minimo passerebbe al 7-8 % annuo.
Chi ha detto che si vuole uscire dall'euro?.

Chi lo ha detto?? Salvino, di maio e di battista, che per anni si sono fatti fotografare con cartelli, magliette, e forse pure mutande, con la scritta "no euro". Attualmente cercano di negarlo ma le foto sono disponibili online per chiunque voglia vederle.
In ogni caso, io sto progressivamente svuotando i conti ed alla fine delle lezioni andrò in austria ad aprire (legalmente) un conto corrente ed un deposito titoli.

Chi ha molti soldi è sicuramente avvantaggiato dall'euro, dalla stabilità che esso dà, non essendo praticamente interessati alle fluttuazioni dei prezzi, alla disoccupazione ecc.
Anch'io, se avessi uno o più conti correnti gonfi di soldi, sarei pro euro, perché per gli abbienti (o molto abbienti) i vantaggi della stabilità e della sicurezza prevalgono su tutto.


Veramente chi ha molti soldi sta bene in ogni modo. Li porta all'estero e con la rendita in "moneta buona" vive anche meglio nel paese della liretta. Il problema vero è per chi vive di stipendio, che se lo vedrà erodere dall'inflazione e dalla svalutazione. Inoltre il rischio maggiore è per i dipendenti pubblici che potranno vedersi licenziati.
Che acuta e fine analisi! Da vera Bocconian.
Torna in alto Andare in basso
Online
chicca70



Messaggi : 3248
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 10:29 pm

royalstefano ha scritto:
chicca70 ha scritto:
udl ha scritto:
chicca70 ha scritto:
condor2000 ha scritto:
ilprof ha scritto:
Visto che siamo in un forum di insegnanti, faccio presente che un eventuale ritorno alla lira, con annesse svalutazioni competitive e inflazione, danneggerebbe proprio i percettori di reddito fisso.
Banalmente, il piccolo prestito su noipa attualmente ha un interesse di circa il 4%: sganciandoci dall’euro come minimo passerebbe al 7-8 % annuo.
Chi ha detto che si vuole uscire dall'euro?.

Chi lo ha detto?? Salvino, di maio e di battista, che per anni si sono fatti fotografare con cartelli, magliette, e forse pure mutande, con la scritta "no euro". Attualmente cercano di negarlo ma le foto sono disponibili online per chiunque voglia vederle.
In ogni caso, io sto progressivamente svuotando i conti ed alla fine delle lezioni andrò in austria ad aprire (legalmente) un conto corrente ed un deposito titoli.

Chi ha molti soldi è sicuramente avvantaggiato dall'euro, dalla stabilità che esso dà, non essendo praticamente interessati alle fluttuazioni dei prezzi, alla disoccupazione ecc.
Anch'io, se avessi uno o più conti correnti gonfi di soldi, sarei pro euro, perché per gli abbienti (o molto abbienti) i vantaggi della stabilità e della sicurezza prevalgono su tutto.


Veramente chi ha molti soldi sta bene in ogni modo. Li porta all'estero e con la rendita in "moneta buona" vive anche meglio nel paese della liretta. Il problema vero è per chi vive di stipendio, che se lo vedrà erodere dall'inflazione e dalla svalutazione. Inoltre il rischio maggiore è per i dipendenti pubblici che potranno vedersi licenziati.
Che acuta e fine analisi! Da vera Bocconian.

C'è poco da ironizzare. È la pura verità. Chi ha denaro e un minimo di sveltezza si salva sempre. Chi è un lavoratore autonomo può innalzare il proprio onorario e compensare un pochino le perdite, chi ha uno stipendio fisso rimane sotto.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 820
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 11:13 pm

chicca70 ha scritto:
Chi è un lavoratore autonomo può innalzare il proprio onorario e compensare un pochino le perdite, chi ha uno stipendio fisso rimane sotto.

Evidentemente tu pensi ancora al lavoratore autonomo come al professionista di alto livello, richiestissimo, che può permettersi di stabilire il proprio onorario come vuole (che so, ad esempio, al medico dei vip, o all'architetto strafigo, o all'avvocato di grido mediatico che va in televisione ogni due giorni).

Magari ti dimentichi del fatto che oggi la maggior parte dei cosiddetti lavoratori autonomi sono normalissimi traduttori, interpreti, guide turistiche, programmatori informatici, riparatori di computer (o di cellulari), venditori porta a porta, "promoter" o altra roba del genere, che non hanno la minima possibilità di "innalzare il proprio onorario", perché dietro di loro c'è la fila di quelli che non vedono l'ora di prendere il loro posto, accettando di farsi pagare ancora meno.
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 11:22 pm

Sconcertato_2 ha scritto:
Qui siano di fronte ad una persona che il giorno prima ha apertamente elogiato il PDR ed il giorno dopo lo vuole in galera.

Ora non so se questi cambi di atteggiamenti istituzionali estremi e repentini siano frutto della sua giovane età o di una intrinseca schizofrenia ma in entrambi i casi è un pericolo per la democrazia.
Dopo altre 48 ore dichiara che è pronto a collaborare con il PDR.
Torna in alto Andare in basso
Erodoto



Messaggi : 383
Data d'iscrizione : 27.07.12

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 11:22 pm

Viva la libertà di espressione però leggere su un forum di insegnanti di nostalgia della lira e di propositi di uscita dall'Euro mi fa rabbrividire.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 11:35 pm

Sconcertato_2 ha scritto:
Sconcertato_2 ha scritto:
Qui siano di fronte ad una persona che il giorno prima ha apertamente elogiato il PDR ed il giorno dopo lo vuole in galera.

Ora non so se questi cambi di atteggiamenti istituzionali estremi e repentini siano frutto della sua giovane età o di una intrinseca schizofrenia ma in entrambi i casi è un pericolo per la democrazia.
Dopo altre 48 ore dichiara che è pronto a collaborare con il PDR.
Dietro la sua ostentata linea politica c'è una cabina di regia a cui dar conto quotidianamente.
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mar Mag 29, 2018 11:36 pm

chicca70 ha scritto:
udl ha scritto:
chicca70 ha scritto:
condor2000 ha scritto:
ilprof ha scritto:
Visto che siamo in un forum di insegnanti, faccio presente che un eventuale ritorno alla lira, con annesse svalutazioni competitive e inflazione, danneggerebbe proprio i percettori di reddito fisso.
Banalmente, il piccolo prestito su noipa attualmente ha un interesse di circa il 4%: sganciandoci dall’euro come minimo passerebbe al 7-8 % annuo.
Chi ha detto che si vuole uscire dall'euro?.

Chi lo ha detto?? Salvino, di maio e di battista, che per anni si sono fatti fotografare con cartelli, magliette, e forse pure mutande, con la scritta "no euro". Attualmente cercano di negarlo ma le foto sono disponibili online per chiunque voglia vederle.
In ogni caso, io sto progressivamente svuotando i conti ed alla fine delle lezioni andrò in austria ad aprire (legalmente) un conto corrente ed un deposito titoli.

Chi ha molti soldi è sicuramente avvantaggiato dall'euro, dalla stabilità che esso dà, non essendo praticamente interessati alle fluttuazioni dei prezzi, alla disoccupazione ecc.
Anch'io, se avessi uno o più conti correnti gonfi di soldi, sarei pro euro, perché per gli abbienti (o molto abbienti) i vantaggi della stabilità e della sicurezza prevalgono su tutto.


Veramente chi ha molti soldi sta bene in ogni modo. Li porta all'estero e con la rendita in "moneta buona" vive anche meglio nel paese della liretta. Il problema vero è per chi vive di stipendio, che se lo vedrà erodere dall'inflazione e dalla svalutazione. Inoltre il rischio maggiore è per i dipendenti pubblici che potranno vedersi licenziati.

È evidente che molti dipendenti pubblici verrebbero licenziati e chi rimane vedrebbe ridursi lo stipendio.
L'uscita dall'euro produrrebbe, nell'immediato, una grossa svalutazione della moneta con conseguente riduzione dei risparmi della popolazione (i ricchi riuscirebbero a portare i soldi al sicuro e vivrebbero ancor più da nababbi col cambio favorevole). Il debito non sarebbe più onorabile con conseguente default, lo stato potrebbe porvi parzialmente rimedio stampando piu moneta ma con il conseguente aumento dell'inflazione. A pagarne di più  saranno quelli senza soldi, cioè i disoccupati, che non riuscirebbero a comprarsi neanche i generi di prima necessità. Segue a ruota chi vive di solo stipendio fisso.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 820
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mer Mag 30, 2018 12:13 am

Erodoto ha scritto:
Viva la libertà di espressione però leggere su un forum di insegnanti di nostalgia della lira e di propositi di uscita dall'Euro mi fa rabbrividire.

Non capisco cosa c'entri la professione di insegnante con le opinioni personali sull'euro.
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mer Mag 30, 2018 8:18 am

royalstefano ha scritto:
chicca70 ha scritto:
udl ha scritto:
chicca70 ha scritto:
condor2000 ha scritto:
ilprof ha scritto:
Visto che siamo in un forum di insegnanti, faccio presente che un eventuale ritorno alla lira, con annesse svalutazioni competitive e inflazione, danneggerebbe proprio i percettori di reddito fisso.
Banalmente, il piccolo prestito su noipa attualmente ha un interesse di circa il 4%: sganciandoci dall’euro come minimo passerebbe al 7-8 % annuo.
Chi ha detto che si vuole uscire dall'euro?.

Chi lo ha detto?? Salvino, di maio e di battista, che per anni si sono fatti fotografare con cartelli, magliette, e forse pure mutande, con la scritta "no euro". Attualmente cercano di negarlo ma le foto sono disponibili online per chiunque voglia vederle.
In ogni caso, io sto progressivamente svuotando i conti ed alla fine delle lezioni andrò in austria ad aprire (legalmente) un conto corrente ed un deposito titoli.

Chi ha molti soldi è sicuramente avvantaggiato dall'euro, dalla stabilità che esso dà, non essendo praticamente interessati alle fluttuazioni dei prezzi, alla disoccupazione ecc.
Anch'io, se avessi uno o più conti correnti gonfi di soldi, sarei pro euro, perché per gli abbienti (o molto abbienti) i vantaggi della stabilità e della sicurezza prevalgono su tutto.


Veramente chi ha molti soldi sta bene in ogni modo. Li porta all'estero e con la rendita in "moneta buona" vive anche meglio nel paese della liretta. Il problema vero è per chi vive di stipendio, che se lo vedrà erodere dall'inflazione e dalla svalutazione. Inoltre il rischio maggiore è per i dipendenti pubblici che potranno vedersi licenziati.
Che acuta e fine analisi! Da vera Bocconian.
Molto meglio le analisi di un tal DiMaio, un diplomato (liceale) senza alcuna laurea ma esperto di economia e finanza, competenza acquisita durante la sua (unica) esperienza lavorativa di venditore ambulante di bibite allo stadio San Paolo di Napoli.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3248
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mer Mag 30, 2018 11:23 am

paniscus_2.1 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
 Chi è un lavoratore autonomo può innalzare il proprio onorario e compensare un pochino le perdite, chi ha uno stipendio fisso rimane sotto.

Evidentemente tu pensi ancora al lavoratore autonomo come al professionista di alto livello, richiestissimo, che può permettersi di stabilire il proprio onorario come vuole (che so, ad esempio, al medico dei vip, o all'architetto strafigo, o all'avvocato di grido mediatico che va in televisione ogni due giorni).

Magari ti dimentichi del fatto che oggi la maggior parte dei cosiddetti lavoratori autonomi sono normalissimi traduttori, interpreti, guide turistiche, programmatori informatici, riparatori di computer (o di cellulari), venditori porta a porta, "promoter" o altra roba del genere, che non hanno la minima possibilità di "innalzare il proprio onorario", perché dietro di loro c'è la fila di quelli che non vedono l'ora di prendere il loro posto, accettando di farsi pagare ancora meno.

Mi riferivo ad artigiani, commercianti e liberi professionisti anche non di livello elevatissimo. Quelli che citi tu sono in realtà finti liberi professionisti, hanno la partita IVA ma di fatto sono dipendenti.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3248
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mer Mag 30, 2018 11:24 am

Erodoto ha scritto:
Viva la libertà di espressione però leggere su un forum di insegnanti di nostalgia della lira e di propositi di uscita dall'Euro mi fa rabbrividire.

Fa rabbrividire anche me perchè l'aver studiato dovrebbe comportare anche l'esistenza di un ragionamento fatto con il cervello e non con la pancia e la voglia di distruggere.
Torna in alto Andare in basso
Sinn Féin



Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mer Mag 30, 2018 3:14 pm

Se rabbrividite in maggio, anche se piove, avete la febbre. Misuratevela E nel caso usate la tachipirina
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Mer Mag 30, 2018 11:44 pm

Io mi sono persa le ultime puntate. Cottarelli che sta aspettando? Mattarella su cosa sta prendendo tempo? Cottarelli all'economia e Savona ad altro incarico? E nomi su possibili nomination per l'Istruzione? Sembra beautiful, tutti si rigirano con tutti, una baraonda.
Oppure mi fa venire in mente il gioco di destrezza delle tre carte, dove devi indovinare le posizioni. Così mi pare questa girandola di ministeri e di incarichi. Che strazio.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 12:29 am

sempreconfusa1 ha scritto:
Io mi sono persa le ultime puntate... Che strazio.
Ti faccio una sintesi fantascolastica.
Di Maio rischia di perdere l'anno (il governo), si è quindi recato dall'influente prof. Mattarella promettendogli che avrebbe recuperato la sua odiata materia (diritto costituzionale) con una nuova interrogazione (nuova lista dei ministri). Di Maio marina spesso la scuola (la costituzione), per colpa della frequentazione occasionale (contrattuale) di un certo Lucignolo (Salvini). E' però tanto appassionato alle lezioni del prof. di Economia Alternativa, un certo prof. Savona,  ma questo non gli basta da solo a garantirne la promozione agli occhi del DS (Europa) perchè il prof Savona è malvisto da molti suoi colleghi (lobbies finanziarie e no).
D'altra parte Mattarella, che è un prof. molto buono per costituzione, forse concederà una possibilità di recupero, a lui e all'alunno Salvini, altrimenti con la loro bocciatura rischierebbe di non potere formare le classi (la legge di Bilancio). Nonostante ci sia stata l'iscrizione di un certo Cottarelli proveniente da altro istituto, però "tecnico". Il recupero sarà concesso, a patto che sia il prof. Mattarella stesso a decidere, come disporli, per il nuovo anno scolastico, tra i banchi (ministeri chiave).

(p.s. non è beautifully, ma la corrida, dilettanti e cittadini allo sbaraglio)


Ultima modifica di franco71 il Gio Mag 31, 2018 1:13 am, modificato 2 volte
Torna in alto Andare in basso
Sinn Féin



Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 12:42 am

Ma si dai..una bella soap opera per prendere tempo...e mentre gli italiani assistono al teatrino delle marionette stanno preparando la Iva al 25%, le strade continuano a far schifo e in Piemonte i milioni di euro destinati alla manutenzione pare siano spariti.
Oggi si dice "fondi spariti " o " non utilizzati",che finezza.
In Liguria i depuratori privi di manutenzione sono sempre meno efficienti, l acqua è sempre più sporca. Il degrado continua e si cronicizza settimana dopo settimana, mese dopo mese, e Salvini in giro turistico per l Italia sa solo promettere "abbasseremo le tasse". Altra demagogia da discount ne abbiamo?
Periodo storico tra i più deprimenti della storia d Italia. ...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 12:50 am

Il capo dello stato, in una morsa, ha l'imbarazzo della scelta tra vedere aumentare l'iva senza la fiducia al nuovo governo Cottarelli (se sarà) o vedere aumentare lo spread con il nuovo governo giallo-verde. In tutte e due i casi pagheranno sempre i "cittadini", per usare un termine caro ai 5S.
Torna in alto Andare in basso
SAULO11



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 28.12.17

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 8:51 am

L'altro giorno si parlava di Bussetti , direttore dell'Usr lombardia, alcuni dicono in quota lega, mah? non mi pare proprio un nome all'insegna del "cambiamento" ...
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 3:31 pm

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_maggio_31/milano-basta-euro-anzi-no-scritta-sparita-quartier-generale-lega-nord-carroccio-padania-86aa1d50-64a9-11e8-95f7-d0bed95533ca_preview.shtml?reason=unauthenticated&cat=1&cid=ofmZmNWn&pids=FR&origin=http%3A%2F%2Fmilano.corriere.it%2Fnotizie%2Fcronaca%2F18_maggio_31%2Fmilano-basta-euro-anzi-no-scritta-sparita-quartier-generale-lega-nord-carroccio-padania-86aa1d50-64a9-11e8-95f7-d0bed95533ca.shtml


Ecco un altro schizofrenico che segue solo le convenienze del momento.
Torna in alto Andare in basso
Sinn Féin



Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 4:00 pm

E la Scala Mobile? Si o no?
E le tasse le abbassiamo? Bollo auto abrogato? Ma le quote latte? Contratto con gli italiani 2018? Campi rom? Ruspe? Prima gli italiani? Valorizziamo il territorio?
Basta tasse, prima il nord. .........
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2903
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 5:30 pm

Però Franco, di fantasia ne hai! ;-) quello che mi rimane da capire  è se il supplente precario Cottarelli potrebbe eventualmente far parte di quella nuova lista di ministri (diventando di ruolo) oppure se, in vestedi supplente (incaricato di formare un governo tecnico con riserva), sia comunque fuori dalla giostra.
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 8:20 pm

Il nuovo ministro sarà il leghista Bussetti.

Prendiamo atto che il M5S ha ceduto la scuola alla lega.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 14328
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 8:21 pm

E la lega avrà ceduto altro ai 5stelle..
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 8:26 pm

Evidentemente "l'altro" sta più a cuore ai 5stelle
Torna in alto Andare in basso
 
Nuovo ministro
Torna in alto 
Pagina 6 di 10Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» Nuovo ministro
» Di nuovo pioggia di capelli
» nuovo passeggino jane
» scusate..eccomi di nuovo con voi tutte
» Imparare a camminare, di nuovo.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: