Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Nuovo ministro

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
ibernato



Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 29.01.16

MessaggioTitolo: Nuovo ministro   Dom Mag 27, 2018 10:28 am

Promemoria primo messaggio :

Leggo stamattina che la Lega propone di nuovo Pittoni come ministro, facendo una rapida ricerca in rete sembrerebbe che anche il suo titolo di studio sia la scuola media inferiore. Ma uno dei loro cavalli di battaglia non era il fatto che la Fedeli avesse la terza media?

http://friuliveneziagiulia.indettaglio.it/ita/comuni/ud/udine/amministrazione/amministrazione_di_udine.html
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 1:01 am

Us3R ha scritto:
... ma ciò non toglie che è inammissibile dire che uno non può fare il ministro non perchè inquisito,condannato,pregiudicato,in conflitto di interessi ma perchè non se ne condividono le idee.
...
Ufficialmente questo non è mai stato detto dal capo dello stato, e mai lo sarà. Si è trattato di un veto su un solo ministero, su una lista di non so quanti ministeri proposti ed accettati senza alcun veto (e.g. Salvini all'Interno mi pare). Il nodo è la politica europea dell'Italia.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3005
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 1:03 am

il punto è che tu, us3r, consideri le cose dal punto di vista dell'elettore, che non sempre e non completamente coincide con quello di un politico. Quando dici fossi stato in salvini, stai mettendo te stesso al posto di salvini, ma parli da elettore, lui, che invece sa anche farsi i suoi conti, può benissimo urlare agli elettori lo stesso scandalo adesso, per poi avere un atteggiamento più morbido, o addirittura diverso quando, per altre vie più a lui congeniali, dovesse ritornare in auge, vicino ai posti del comando.
D'altronde ne abbiamo avuto una prova in questo periodo: se è necessario, tutte le affermazioni perentorie perdono la loro valenza intrinseca, e si scordano senza troppe recriminazioni "per il bene del paese". anche se poi fai votare, in sede di referendum, un programma epurato.
Dando per buono ciò che dici, voglio insomma arrivare a dire che quello che un politico afferma pubblicamente possa anche coincidere, nella forma, con ciò che pensa e spera l'elettore, ma non è per nulla scontato che gli intenti dal quale parte siano i medesimi.
Dunque estenderei questa analisi da un'ottica europa sì-europa no, a quella più generale del rapporto elettore-eletto.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 1:12 am

sempreconfusa1 ha scritto:
il punto è che tu, us3r, consideri le cose dal punto di vista dell'elettore, che non sempre e non completamente coincide con quello di un politico. Quando dici fossi stato in salvini, stai mettendo te stesso al posto di salvini, ma parli da elettore, lui, che invece sa anche farsi i suoi conti, può benissimo urlare agli elettori lo stesso scandalo adesso, per poi avere un atteggiamento più morbido, o addirittura diverso quando, per altre vie più a lui congeniali, dovesse ritornare in auge, vicino ai posti del comando.
D'altronde ne abbiamo avuto una prova in questo periodo: se è necessario, tutte le affermazioni perentorie perdono la loro valenza intrinseca, e si scordano senza troppe recriminazioni "per il bene del paese". anche se poi fai votare, in sede di referendum, un programma epurato.
Dando per buono ciò che dici, voglio insomma arrivare a dire che quello che un politico afferma pubblicamente possa anche coincidere, nella forma, con ciò che pensa e spera l'elettore, ma non è per nulla scontato che gli intenti dal quale parte siano i medesimi.
Dunque estenderei questa analisi da un'ottica europa sì-europa no, a quella più generale del rapporto elettore-eletto.
Non è mia intenzione difendere Salvini,ne avrei da dire anche su di lui(ad esempio si è presentato con un europeista come Berlusconi voglio vedere dove lo metteva Savona se il centrodestra avesse avuto i numeri per governare con quello).
Invece non parlo da elettore,parlo da cittadino.
Non si può dire Tizio non può fare il Ministro per le sue idee,buone o cattive che siano.
Lo direi anche rispetto ad un ultraeurista,se ha la maggioranza in parlamento è giusto che governi chi come me la pensa diversamente fa opposizione.
Quello che è successo è gravissimo e porterà molta gente,giovani specialmente, a perdere fiducia nel voto che invece è una grande conquista.


Ultima modifica di Us3R il Lun Mag 28, 2018 1:15 am, modificato 2 volte
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 1:14 am

franco71 ha scritto:
Us3R ha scritto:
... ma ciò non toglie che è inammissibile dire che uno non può fare il ministro non perchè inquisito,condannato,pregiudicato,in conflitto di interessi ma perchè non se ne condividono le idee.
...
Ufficialmente questo non è mai stato detto dal capo dello stato, e mai lo sarà. Si è trattato di un veto su un solo ministero, su una lista di non so quanti ministeri proposti ed accettati senza alcun veto (e.g. Salvini all'Interno mi pare). Il nodo è la politica europea dell'Italia.
Appunto!!!
O segui quella politica o non puoi governare.
E allora che si vota a fare?
Chi non la condivide non può governare manco se ha i numeri,è pazzesco!!
Chiudessero tutto e mettessero dei burocrati scelti dalla commissione UE e la facciamo finita.
Torna in alto Andare in basso
ilprof



Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 05.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 6:34 am

Us3R ha scritto:
Proviamo a dire ad un ragazzo che andare a votare è importante,da oggi un qualunque 18enne può riderci in faccia dicendo che votare non serve assolutamente a nulla perchè anche se le tue idee vincono le elezioni non ti è concesso governare.
Fossi stato in Salvini io avrei cercato un altro nome ma ciò non toglie che è inammissibile dire che uno non può fare il ministro non perchè inquisito,condannato,pregiudicato,in conflitto di interessi ma perchè non se ne condividono le idee.
Le idee possono essere condivisibili o meno ma se hanno la maggioranza hanno il diritto ad essere rappresentate al governo,sta poi ai cittadini giudicare l'operato del governo e confermarlo o bocciarlo quando si rivota.
Quello che è successo è gravissimo e dimostra che con la UE i governi non hanno più libertà di azione,devono esserci solo burattini disposti ad eseguire gli ordini decisi altrove,è terribile tutto questo.

Io invece oggi manderò a quel paese verifiche finali, programmazioni varie e stupidaggini burocratiche simili e farò vedere ai ragazzi il video di Mattarella. Nel pieno esercizio della mia libertà d’insegnamento spiegherò che ha applicato una sua prerogativa, che è lui a nominare i ministri, che già in passato erano stati posti veti e nessuno aveva sollevato questi ridicoli polveroni. Inviterò gli alunni a cercare su Google tutte le dichiarazioni di Di Maio in cui con fare moderato si dichiarava favorevole all’euro e cercava di rassicurare industriali e partner europei. Mostrerò link di siti web del periodo del referendum 2016, quando Travaglio e 5stelle difendevano la Costituzione e lodavano Mattarella.
Su Salvini stendo un velo pietoso, sulla Meloni e il vile attacco per avere visibilità e non contare più come il due di mazze con briscola a spade, meglio non scrivere altro per non scadere nella volgarità.
Torna in alto Andare in basso
Sinn Féin



Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 7:14 am

Ma ti prego,il video di Mattarella ai ragazzi. . !!!
UNA NOIA micidiale. Poveri ragazzi.
Bene, come dissi prima delle elezioni, votare o non votare non cambierà nulla ,siamo senza sovranità e marionette dei burocrati europei.
e ora qualcun altro conclude :"cosa votiamo a fare?"
Ah non so,siete voi che votate. ..
Torna in alto Andare in basso
ilprof



Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 05.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 9:12 am

Sinn Féin ha scritto:
Ma ti prego,il video di Mattarella ai ragazzi. . !!!
UNA NOIA micidiale.  Poveri ragazzi.
Bene,  come dissi prima delle elezioni,  votare o non votare non cambierà nulla ,siamo senza sovranità e marionette dei burocrati europei.
e ora qualcun altro conclude :"cosa votiamo a fare?"
Ah non so,siete voi che votate. ..

In passato ho anche votato 5stelle, ma non sono mai stato anti euro. Mattarella ha detto una cosa saggia: le posizioni delle forze politiche sull’Europa e sulla moneta unica dovranno essere chiare, senza il gioco delle tre carte di presentarsi moderati in pubblico e falchi nei tavoli privati.
Se Salvini e Di Maio vogliono una exit strategy dall’euro lo dicano chiaramente in campagna elettorale. Se vinceranno su queste basi sono certo che il Presidente della Repubblica non si tirerà indietro.
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 06.02.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 9:34 am

Qui siano di fronte ad una persona che il giorno prima ha apertamente elogiato il PDR ed il giorno dopo lo vuole in galera.

Ora non so se questi cambi di atteggiamenti istituzionali estremi e repentini siano frutto della sua giovane età o di una intrinseca schizofrenia ma in entrambi i casi è un pericolo per la democrazia.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3005
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 10:46 am

Us3R ha scritto:


Quello che è successo è gravissimo e porterà molta gente,giovani specialmente, a perdere fiducia nel voto che invece è una grande conquista.

no guarda, questo passaggio non posso non commentarlo. I 18 enn, se non sono interessati al voto, è perché ripetono (tranne casi singoli) quello che sentono a casa o da ciò che si dice dai media. Dell'Europa e di cosa comporti o meno, secondo me, ne sanno davvero poco!
Dire che perderanno l'interesse per votare a causa di questo mi sembra proprio improbabile. Gli adulti che invece già votano (e ne hai avuto già una prova il 4 marzo), sono proprio allo sbando, perché il panorama politico italiano è oltremodo sconfortante, per usare un eufemismo.
Forse la nausea per l'urna elettorale proviene da decenni di chiacchiere e trasformismi, che ne dici? Abbiamo passato mesi e mesi a parlare di bunga bunga e tu mi vieni a dire che i 18 enni si interessano di questioni europee con cognizione di causa?

p.s. e per chi insiste soltanto sulla questione "siamo burattini dell'europa" (non discostandosi, in questo, da salvini) faccio notare come grillo, al pari di di maio, e gli altri 5stelle si dichiaravano contro l'establishment. Il giorno successivo ai risultati, grillo disse con aria soddisfatta "noi adesso ci adatteremo...prenderemo tutte le forme...siamo un po' democristiani, un po' di destra..."etc etc
beh, a me quel discorso ha inquietato non poco. CHe vor dì, ci adattiamo? CHe vor dì sei un po' di questo e di quello? Non dovevi essere diverso da questo o quello?
E soprattutto: cosa c'entra l'Europa e i suoi burattini con tutto questo marasma della politica italiana?
Torna in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 2084
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 12:33 pm

Quello che spero è che d'ora in avanti si possa fare una discussione seria e pacata sull'euro.
La cui bontà è, per molti, un dogma (“non si capisce come un insegnante possa essere contrario all'euro”): siamo a livello della Santa Inquisizione, non si può non accettare che l'euro abbia portato solo ed esclusivamente vantaggi.

Eppure, come tutte le cose, il benedetto (dalla Germania e da molti italiani) o maledetto (da alcuni italiani in odore di eresia) euro presenta vantaggi e svantaggi.

Il punto è: rimanere nell'euro costa: questo costo è minore dei benefici, o è il contrario?
Tutte le famiglie, e tutte le aziende, quando fanno una decisione importante, fanno (o dovrebbero fare), una seria analisi costi – benefici: è stata fatta con l'euro all'inizio? È stata fatta ora, 17 anni dopo che si sono visti i suoi mirabolanti effetti?

A me sembra, ma sono evidentemente in odore di eresia, che sicuramente l'euro convenga alla Germania, che infatti lo difende all'arma bianca con il suo esercito, che è costituito dall'economia più forte del Vecchio Continente.

Per tutti gli altri, conviene così tanto? È davvero blasfema, improponibile, assurda, “non degna di un insegnante” questa domanda, che ho visto fare dal Prof. Savona (anche lui in odore di eresia) ieri, su Raitre, che riproponeva una sua intervista del 2010?
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 33155
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 1:12 pm

Ma questo post completamente OT che nulla ha più a che fare con la scuola non si può chiudere?

Esisteranno pure dei forum di politica ed economia dove i docenti interessati potranno scambiarsi nuove ed utili informazioni di economia politica da bar.
Torna in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 2084
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 1:19 pm

gugu ha scritto:
Ma questo post completamente OT che nulla ha più a che fare con la scuola non si può chiudere?

Esisteranno pure dei forum di politica ed economia dove i docenti interessati potranno scambiarsi nuove ed utili informazioni di economia politica da bar.

Ti ringrazio per avere gentilmente indicato come OT il mio post, a differenza di tutti gli altri che invece riguardavano esclusivamente la scuola.

Allora quando tu chiedevi un consiglio su che ruolo accettare cosa dovevamo fare, oppure se si stava meglio da precari, cosa dovevamo fare? Consigliarti un forum di psicologi?
Torna in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 5566
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 2:28 pm

Lascia perdere...é una battaglia persa da anni ormai...
Torna in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 6112
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 2:46 pm

Speriamo solo che Cottarelli non metta mano alla prossima Legge di Bilancio. Non credo che la Scuola sarebbe risparmiata dai tagli.
Torna in alto Andare in basso
Lenar_



Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 02.11.17

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 2:56 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
[

La SSIS è stata selettiva (forse)...

-  su criteri di censo e di classe sociale (cioè, ha selezionato quelli che, già raggiunta l'età adulta e già laureati, potevano permettersi di fare gli studenti a tempo pieno per altri due anni senza aver bisogno di lavorare per mantenersi, perché supportati dai genitori o dal coniuge),

Ma non si racconti la balla che la SSIS è stata selettiva sul merito e sulla preparazione, e che quindi abbia selezionato i migliori, perché non ci crede veramente nessuno.


Quando ho partecipato alle selezioni per entrare alla SISS ho dovuto superare: (a) un test a crocette oggettivo e (b) una prova orale. Eravamo poco più di 50 e siamo passati in 10. Poi ci sono stati due anni in cui io e tutti i miei compagni di corso abbiamo lavorato. Gente che si facesse mantenere da mammà e pappà, non pervenuta. Al secondo anno avevo anche 21 ore di cattedra e mi gestivo in questo modo: al mattino lezioni regolari in classe nella città A, al pomeriggio trasferta e lezioni SISS nella città B a 50 Km di distanza. Io ero fortunato: c'era chi veniva da più lontano e faceva cmq 18 ore di cattedra. Quando avevamo il giorno libero, in compenso, c'era da fare il tirocinio. Sabato e domenica a preparare le lezioni normali della settimana dopo oppure le tesine e gli esami della SISS.

Eravamo tutti di estrazione sociale medio-bassa. Nessuno poteva permettersi di non lavorare.
E fummo selezionati sul merito perché tra di noi, te lo posso assicurare, non c'erano raccomandati.

Non ti permettere di parlare di realtà che NON conosci.

Insegni matematica. Sai benissimo che "di ciò di cui non si può parlare, si deve tacere".
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:01 pm

-


Ultima modifica di Us3R il Lun Mag 28, 2018 3:23 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:12 pm

sempreconfusa1 ha scritto:

no guarda, questo passaggio non posso non commentarlo. I 18 enn, se non sono interessati al voto, è perché ripetono (tranne casi singoli) quello che sentono a casa o da ciò che si dice dai media. Dell'Europa e di cosa comporti o meno, secondo me, ne sanno davvero poco!
Dire che perderanno l'interesse per votare a causa di questo mi sembra proprio improbabile. Gli adulti che invece già votano (e ne hai avuto già una prova il 4 marzo), sono proprio allo sbando, perché il panorama politico italiano è oltremodo sconfortante, per usare un eufemismo.
Forse la nausea per l'urna elettorale proviene da decenni di chiacchiere e trasformismi, che ne dici? Abbiamo passato mesi e mesi a parlare di bunga bunga e tu mi vieni a dire che i 18 enni si interessano di questioni europee con cognizione di causa?

p.s. e per chi insiste soltanto sulla questione "siamo burattini dell'europa" (non discostandosi, in questo, da salvini) faccio notare come grillo, al pari di di maio, e gli altri 5stelle si dichiaravano contro l'establishment. Il giorno successivo ai risultati, grillo disse con aria soddisfatta "noi adesso ci adatteremo...prenderemo tutte le forme...siamo un po' democristiani, un po' di destra..."etc etc
beh, a me quel discorso ha inquietato non poco. CHe vor dì, ci adattiamo? CHe vor dì sei un po' di questo e di quello? Non dovevi essere diverso da questo o quello?
E soprattutto: cosa c'entra l'Europa e i suoi burattini con tutto questo marasma della politica italiana?
Quando hai un ottimo risultato ma non la maggioranza assoluta hai davanti a te due strade o vai sull'aventino nonostante tu sia il primo partito e dici arrangiatevi fatelo voi il governo se ci ruscite o provi a parlare con chi ci sta(esclusi soggetti che per le condanne riportate non potrebbero fare neppure il Collaboratore Scolastico).
Dire che c'entra l'Europa signfica non aver compreso che il nodo di tutto è lì,se M5S e Lega avessero detto a Mattarella che vogliono continuare sulla lnea dei governi precedenti,ovvero non rinegoziare nulla con l'UE,oggi il governo sarebbe bello e insediato.
Non si è ancora capito (e questo anche alcuni dentro il M5S non lo hanno capito) che oggi il primo ministro italiano,non importa come si chiami o di che partito sia,è solo un mero escecutore di ordini decisi altrove, se accetti le regole decise a Bruxelles allora puoi star lì a fare il burattino se osi metterle in discussione on ti è neppure consentito andare al governo.
Parlare di destra e sinistra oggi è anacronistico,ne potremo riparlare il giorno in cui l'Italia sarà libera di decidere per sè stessa,allora potremo dividerci in destra e sinistra oggi lo scontro è fra chi vuole ridare sovranità allo stato nazionale e chi invece preferisce essere guidato da fuori.
I maggiori tedenti all'astensionismo sono i giovani,molti sono andati a votare indirizzandosi verso queste forze politiche,oggi le vedono con una maggioranza ma non governano,diciamo che se domani qualcuno dice votare è inutile sarà difficile dirgli che ha torto.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:18 pm

royalstefano ha scritto:
Speriamo solo che Cottarelli non metta mano alla prossima Legge di Bilancio. Non credo che la Scuola sarebbe risparmiata dai tagli.
Cottarelli è un dead man walking.
Non avrà la fiducia per fortuna e non potrà fare altro che l'ordnaria amministrazione.
Torna in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 6112
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:28 pm

Us3R ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Speriamo solo che Cottarelli non metta mano alla prossima Legge di Bilancio. Non credo che la Scuola sarebbe risparmiata dai tagli.
Cottarelli è un dead man walking.
Non avrà la fiducia per fortuna e non potrà fare altro che l'ordnaria amministrazione.
Sarebbe meglio lasciar perdere il tempo futuro.
Io starei molto attento, in qualità di docente, a ciò che si dice in classe agli studenti. Il nuovo CCNL, ma anche quelli precedenti, non prevede competenze diciamo "politiche" nel profilo docente.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15784
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:30 pm

Quindi non si può parlare di attualità politica in classe?
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:34 pm

royalstefano ha scritto:
Us3R ha scritto:
royalstefano ha scritto:
Speriamo solo che Cottarelli non metta mano alla prossima Legge di Bilancio. Non credo che la Scuola sarebbe risparmiata dai tagli.
Cottarelli è un dead man walking.
Non avrà la fiducia per fortuna e non potrà fare altro che l'ordnaria amministrazione.
Sarebbe meglio lasciar perdere il tempo futuro.
Io starei molto attento, in qualità di docente, a ciò che si dice in classe agli studenti. Il nuovo CCNL, ma anche quelli precedenti, non prevede competenze diciamo "politiche" nel profilo docente.
In classe si parla della disciplina che fai,se è una disciplina tecnica la politica c'entra come cavoli a merenda.
In ogni caso penso che un docente debba avere le sue idee ma mai parlare di politica in classe,non bisogna approfittare del ruolo e della cattedra per fare comizi.
Poi ciascuno di noi è un cittadino ed ha le sue idee,ma a scuola o anche all'università,si fa lezione e basta.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1145
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:37 pm

arrubiu ha scritto:
Quindi non si può parlare di attualità politica in classe?
Io lo trovo pericoloso a prescindere da ciò che si dice.
Non sarei d'accordo anche con un docente che la pensasse esattamente come me.
Si tenga le sue idee da privato cittadino ma quando sale in cattedra deve fare lezione e basta.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15784
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:48 pm

Us3R ha scritto:
arrubiu ha scritto:
Quindi non si può parlare di attualità politica in classe?
Io lo trovo pericoloso a prescindere da ciò che si dice.
Non sarei d'accordo anche con un docente che la pensasse esattamente come me.
Si tenga le sue idee da privato cittadino ma quando sale in cattedra deve fare lezione e basta.
Non sono d'accordo.
Non stiamo parlando di andare in classe e "propagandare" le proprie idee, ma di parlare di argomenti di attualità. Con spirito critico e soprattutto senza nascondersi dietro presunte neutralità che non esistono.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15784
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 3:57 pm

Us3R ha scritto:
arrubiu ha scritto:
Quindi non si può parlare di attualità politica in classe?
Io lo trovo pericoloso a prescindere da ciò che si dice.
Non sarei d'accordo anche con un docente che la pensasse esattamente come me.
Si tenga le sue idee da privato cittadino ma quando sale in cattedra deve fare lezione e basta.
Ma infatti, in questi casi, l'obiettivo non è mettere d'accordo le persone o far sì che si sia d'accordo col docente (o viceversa).
L'obiettivo è affrontare tali questioni, in modo critico, e magari insegnare ad argomentare le proprie posizioni etc.
Se poi pensate che "io insegno matematica, quindi mi occupo solo di matematica"..
Meno male che sono abilitato in filosofia storia, sono quindi autorizzato ad affrontare queste cose;)
Torna in alto Andare in basso
Sinn Féin



Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: Nuovo ministro   Lun Mag 28, 2018 4:02 pm

In effetti assistiamo ad una politicizzazione delle università che puzza di anni 70 e di estremismo. Ovviamente non più estremismo rosso o nero, ma il più rivoltante e subdolo estremismo liberal -europeista.
Torna in alto Andare in basso
 
Nuovo ministro
Torna in alto 
Pagina 3 di 10Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» Nuovo ministro
» Di nuovo pioggia di capelli
» nuovo passeggino jane
» scusate..eccomi di nuovo con voi tutte
» Imparare a camminare, di nuovo.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: