Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Una lettera al direttore del 2012 sul nuovo ministro

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Veronica.P



Messaggi : 388
Data d'iscrizione : 23.08.16

MessaggioTitolo: Una lettera al direttore del 2012 sul nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 7:29 pm

studiamo stUDIAMO: DA AETNAET

Lettere in redazione,

Egregio Direttore, ho letto come sempre e con piacere la vostra pagina internet Aetnanet.
Sono una docente in pensione. Le vorrei portare un esempio che si aggiunge al malcostume sindacale riferito al comando dei docenti presso i Ministeri , le segreterie di partito, sindacali ecc. Tre anni fa si è attivata una procedura a dir poco anomala. L'ex capogruppo della Lega Nord Giorgetti , impone la nomina a Dirigente Tecnico senza concorso, di un professore di Educazione Fisica di Gallarate, amico di sua moglie anche lei insegnante di ginnastica. Il rifiuto apposta dalla DG Lombardia , dottoressa Dominici, a firmare il decreto gli costò il trasferimento in Liguria e poi il pensionamento e la nomina del DG Colosio che subito firmò il decreto. Il Colosio già aderente alla Rete di Orlando e ex iscritto alla CGIL a Brescia e preside. Mutazioni genetiche?
Ora il Marco Bussetti non solo svolge la funzione di dirigente tecnico presso l'Usr , senza concorso, ma nonostante il DG della Lombardia Colosio ,in un incontro con Formigoni nel novembre 2011 avesse dichiarato (vedi articolo Corriere Milano) la chiusura dell' Ufficio scolastico di Monza -Brianza, riaccorpandolo con Lecco e la soppressione del posto di Dirgente Tecnico presso l'Usr Lombardia, si trova ad essere Dirigente senza alcun concorso, anche dell'Ust di Monza Brianza, con" ben" cinque dipendenti, compreso il telefonista. Un dirigente ogni 5 dipendenti ci sembra un record mondiale.
Credo che il suo lavoro sia fondamentale per sostenere noi ex docenti che amano la scuola e i docenti che lavorano ogni giorno con i nostri studenti .
Nella scuola italiana sicuramente il problema del riconoscimento economico è importante ma ancora di più è venuto a mancare il riconoscimento del ruolo a fronte di tanti furbetti che per amicizie e parentele bigiano e guadagnano il triplo, gettando sulla tutta la categoria dei docenti fatta ancora , non so fino a quando, di persone entusiaste e impegnate, un ombra grave che se perdurante potrebbe avere gravissime conseguenze sulla educazione delle nostre alunne e dei nostri alunni .Grazie per il contributo che sono sicura Lei continuerà a dare per il miglioramento della scuola italiana. Cosa ne pensa? Cordiali Saluti.

lettera firmata

Torna in alto Andare in basso
idro



Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 26.08.12

MessaggioTitolo: Re: Una lettera al direttore del 2012 sul nuovo ministro   Gio Mag 31, 2018 10:34 pm

La situazione che riguarda Max Bruschi non è molto diversa. Lui però si sta impegnando molto nel suo lavoro, su Facebook dà risposte a mezza Italia e con molta velocità. Bravo.....il fatto anomalo è che senza mai essere stato docente o dirigente sia diventato dirigente ministeriale....
Torna in alto Andare in basso
 
Una lettera al direttore del 2012 sul nuovo ministro
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Nuovo ministro
» Nuovo direttore ai Musei Vaticani, arriva Barbara Jatta
» Di nuovo pioggia di capelli
» 8 marzo 2012 volevo fosse un una data da ricordare
» nuovo passeggino jane

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: