Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale

Andare in basso 
AutoreMessaggio
chimico_05

avatar

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 30.01.11

MessaggioTitolo: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Mer Giu 06, 2018 6:36 pm

Buon pomeriggio,
mi chiedevo se qualcuno di voi sta ripassando qualcosa riguardo l'area dei BES (disabilità, DSA, misure compensative, dispensative, PDP, PDI, ecc...) e riguardo la normativa scolastica, quindi POF, autonomia scolastica, prove INVALSI, autovalutazione d'istituto, ecc...
Perchè all'articolo 6. del bando leggo che


2.  La  prova  orale  consiste  in   una   lezione   simulata   e nell'esplicitazione  delle  scelte  didattiche  e  metodologiche   in relazione ai contenuti disciplinari e al contesto scolastico indicati dalla  commissione.  La  commissione   nell'interlocuzione   con   il candidato accerta anche la conoscenza della lingua straniera  secondo quanto indicato al comma 3 e al comma 4.

3. La prova orale per  i  posti  comuni,  distinta  per  ciascuna classe di concorso, ha per oggetto il programma di cui all'Allegato A del decreto ministeriale n. 95 del 2016, limitatamente alle  parti  e per i contenuti  riguardanti  le  classi  di  concorso  della  scuola secondaria di primo e secondo grado, e  valuta  la  padronanza  delle discipline  in  relazione  alle   competenze   metodologiche   e   di progettazione didattica  e  curricolare,  anche  mediante  l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della  comunicazione.  La  prova orale valuta altresi' la capacita' di  comprensione  e  conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato almeno al  livello  B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. Per le classi di concorso di lingua straniera la prova orale si svolge  interamente nella lingua stessa, inclusa l'illustrazione delle scelte  didattiche e metodologiche in relazione ai contenuti disciplinari  indicati dalla commissione.

 4. La prova orale per i posti di sostegno verte sul programma  di cui al predetto Allegato A del decreto ministeriale n.  95  del  2016 applicato solo per le parti e per i contenuti riguardanti  le  classi di concorso della scuola secondaria di primo e secondo grado,  valuta la  competenza  del  candidato  nelle  attivita'  di  sostegno   alla studentessa e allo studente con disabilita' volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l'inclusione e il raggiungimento di obiettivi  adeguati alle  possibili  potenzialita'  e  alle   differenti   tipologie   di disabilita', anche mediante l'impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche. La prova orale valuta altresi' la capacita' di comprensione e conversazione nella  lingua  straniera prescelta dal candidato  almeno  al  livello  B2  del  Quadro  comune europeo di riferimento per le lingue.  



quindi sembra che la parte relativa alla normativa scolastica non sia prevista nella prova orale, mentre quella relativa ai BES sia richiesta solo per chi concorre per i posti di sostegno.

Voi come vi state regolando? State dando un'occhiata anche a queste 2 parti, o le avete saltate?
Qualcuno che ha già sostenuto la prova può dirci se anche per i posti comuni sono state fatte domande didattico-metodologiche sull'argomento, ovvero se è stato esplicitamente richiesto già nella traccia di strutturare una lezione all'interno di una classe che presenta alunni con BES? O se magari non era richiesto nella traccia, ma poi la commissione ha fatto domande estemporanee del tipo "E se nella sua classe ci fosse un alunno dislessico, lei come strutturerebbe la lezione?"

La domanda ovviamente è rivolta ai colleghi di qualsiasi classe di concorso, e che concorrono in qualsiasi regione.

Grazie!!
Torna in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Mer Giu 06, 2018 7:53 pm

DSA, BES non DSA o DVA, strumenti compensativi e misure compensative sicuramente si. Didattica inclusiva si. E poi consiglio di classe, altri organi collegiali, progetti, alternanza scuola lavoro, ecc.., sicuramente si. Non tutti i BES sono 'a carico' dell' insegnante di sostegno. Immaginati già una classe con un DSA o altro BES non DVA.
Torna in alto Andare in basso
Online
chimico_05

avatar

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 30.01.11

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Mer Giu 06, 2018 8:32 pm

circo ha scritto:
DSA, BES non DSA  o DVA, strumenti compensativi e misure compensative sicuramente si. Didattica inclusiva si. E poi consiglio di classe, altri organi collegiali, progetti, alternanza scuola lavoro, ecc.., sicuramente si. Non tutti i BES sono 'a carico' dell' insegnante di sostegno. Immaginati già una classe con un DSA o altro BES non DVA.

Infatti il mio dubbio deriva proprio da questo: all'alunno riconosciuto disabile ci pensa l'insegnante di sostegno, ma all'alunno con DSA ci deve pensare l'insegnante della singola materia, e deve essere lui a rimodulare tutta la materia in funzione delle sue esigenze.


PS: tu hai già fatto/farai la prova orale, o proprio non partecipi al concorso, magari perchè sei già di ruolo?
Torna in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Mer Giu 06, 2018 10:33 pm

Ho fatto 2 concorsi nel 2016 per due cdc diverse e sono entrato in ruolo quest'anno. Tu sei alle superiori, ma comunque meglio se tieni presente di avere un DSA o BES. In teoria ti dovresti occupare anche dei certificati insieme al collega di sostegno, che magari dà una mano anche con gli altri, ma questo succede di più alle medie.
Torna in alto Andare in basso
Online
seasparrow



Messaggi : 3052
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Gio Giu 07, 2018 8:34 am

chimico_05 ha scritto:
Buon pomeriggio,
(...) quindi sembra che la parte relativa alla normativa scolastica non sia prevista nella prova orale
Grazie

sembra appunto
io per sicurezza leggerei una volta gli argomenti del collegamento che riporto
prendendo qualche nota sulle idee principali passandoci sopra un'oretta e non di piu'

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Torna in alto Andare in basso
chimico_05

avatar

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 30.01.11

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Gio Giu 07, 2018 1:41 pm

circo ha scritto:
Ho fatto 2 concorsi nel 2016 per due cdc diverse e sono entrato in ruolo quest'anno. Tu sei alle superiori, ma comunque meglio se tieni presente di avere un DSA o BES. In teoria ti dovresti occupare anche dei certificati insieme al collega di sostegno, che magari dà una mano anche con gli altri, ma questo succede di più alle medie.

A te hanno chiesto questi argomenti nei 2 concorsi fatti nel 2016? E ai tuoi colleghi?

Diciamo che per quel po' che ho visto durante il tirocinio, non ci sono molti DSA e BES alle superiori. Anzi, nelle classi che ho seguito non ce n'era nessuno!
Probabile che siano molto più diffusi alle scuole elementari e medie perchè per la prima volta il bambino si approccia alla lettura e alla scrittura, e che poi crescendo rientrano. Che ci sia una sorta di livellamento nelle abilità di lettura, scrittura, calcolo rispetto a chi non manifesta DSA.

Torna in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Gio Giu 07, 2018 8:46 pm

Si, si a tutti. In quello delle medie era addirittura specificato nelle tracce. In quello delle superiori A050, era d'obbligo mettere un DSA o BES e soprattutto una commissaria chiedeva molto su cose degli organi collegiali, progetti, ecc...
Una collega mi ha mandato la sua traccia estratta in lombardia. Non ci sono specificati BES o DSA, invece è specificato in quale indirizzo inserire l'argomento. Quello suo era lungo ma non troppo, 1-2 ore.

Coraggio, quando sei?
Torna in alto Andare in basso
Online
chimico_05

avatar

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 30.01.11

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Ven Giu 08, 2018 3:30 pm

Tra un paio di settimane.

L'indirizzo scolastico me lo aspettavo, in fase progettuale devi sempre considerare a quale classe terrai la lezione, ma anche in quale tipologia di istituto (classico, linguistico, scientifico, artistico, tecnico, professionale, ecc...).
Che vuol dire "Quello suo era lungo ma non troppo, 1-2 ore."? A cosa ti riferisci?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 929
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Ven Giu 08, 2018 3:55 pm

chimico_05 ha scritto:

Diciamo che per quel po' che ho visto durante il tirocinio, non ci sono molti DSA e BES alle superiori. Anzi, nelle classi che ho seguito non ce n'era nessuno!
Probabile che siano molto più diffusi alle scuole elementari e medie perchè per la prima volta il bambino si approccia alla lettura e alla scrittura, e che poi crescendo rientrano.

Innanzi tutto mi chiedo quali siano queste fantomatiche scuole superiori in cui non ce n'è nemmeno uno. Io lavoro in un liceo, e già nelle prime al momento dell'iscrizione ce ne sono almeno uno o due per classe di quelli già diagnosticati in precedenza, ai quali poi se ne aggiungono altri che vengono certificati in corso d'opera negli anni successivi. Nei tecnici e nei professionali ce ne sono molti ma molti di più.

E comunque, se sono già certificati da piccoli, col cavolo che "rientrano"!

In base al dogma di fede che i DSA siano delle condizioni neurologiche innate e immodificabili ed eterne, che non possono in alcun modo guarire (né spontaneamente, né tantomeno a seguito di interventi di recupero efficaci), se un ragazzino viene certificato come DSA alle elementari, poi si porta dietro quella certificazione per tutta la sua vita studentesca, ultimamente con la moda recente di provare a farla valere anche all'università!

Il tutto, anche nel caso paradossale che i suoi problemi effettivi rientrino davvero, per il semplice motivo che la certificazione era sbagliata e che il bambino non aveva nessun DSA vero, ma solo dei problemi transitori di rallentamento dell'apprendimento, che poi si sono davvero risolti! Ormai è invalso l'automatismo che sia INIMMAGINABILE smentire o ritirare una diagnosi di DSA, per tutta la vita, anche se dopo qualche anno i problemi realmente non ci sono più. Tanto ormai il ragazzino è abituato a ricevere aiuti e facilitazioni a pioggia (ed è abituato a essere poco autonomo e a non sapersela cavare senza facilitazioni, proprio perché le ha sempre avute) quindi la famiglia non si sogna di chiedere una revisione che possa fargliele togliere...

Nella mia esperienza, è più facile che sia ritirata una diagnosi di handicap che una di DSA!
Torna in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Ven Giu 08, 2018 6:31 pm

chimico_05 ha scritto:
Tra un paio di settimane.

L'indirizzo scolastico me lo aspettavo, in fase progettuale devi sempre considerare a quale classe terrai la lezione, ma anche in quale tipologia di istituto (classico, linguistico, scientifico, artistico, tecnico, professionale, ecc...).
Che vuol dire "Quello suo era lungo ma non troppo, 1-2 ore."? A cosa ti riferisci?

Che l'argomento dato si poteva sviluppare in 1-2 ore, quindi non era un argomento troppo vasto tipo l'elettrochimica, che per essere sviluppato necessita di più ore...
Si era indicato la tipologia d'istituto, mentre nel 2016 era compito del docente scegliere la tipologia d'istituto e anche la classe precisa considerando le Indicazioni Nazionali.

Circo
Torna in alto Andare in basso
Online
circo



Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Ven Giu 08, 2018 6:33 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
chimico_05 ha scritto:

Diciamo che per quel po' che ho visto durante il tirocinio, non ci sono molti DSA e BES alle superiori. Anzi, nelle classi che ho seguito non ce n'era nessuno!
Probabile che siano molto più diffusi alle scuole elementari e medie perchè per la prima volta il bambino si approccia alla lettura e alla scrittura, e che poi crescendo rientrano.

Innanzi tutto mi chiedo quali siano queste fantomatiche scuole superiori in cui non ce n'è nemmeno uno. Io lavoro in un liceo, e già nelle prime al momento dell'iscrizione ce ne sono almeno uno o due per classe di quelli già diagnosticati in precedenza, ai quali poi se ne aggiungono altri che vengono certificati in corso d'opera negli anni successivi. Nei tecnici e nei professionali ce ne sono molti ma molti di più.

E comunque, se sono già certificati da piccoli, col cavolo che "rientrano"!

In base al dogma di fede che i DSA siano delle condizioni neurologiche innate e immodificabili ed eterne, che non possono in alcun modo guarire (né spontaneamente, né tantomeno a seguito di interventi di recupero efficaci), se un ragazzino viene  certificato come DSA alle elementari, poi si porta dietro quella certificazione per tutta la sua vita studentesca, ultimamente con la moda recente di provare a farla valere anche all'università!

Il tutto, anche nel caso paradossale che i suoi problemi effettivi rientrino davvero, per il semplice motivo che la certificazione era sbagliata e che il bambino non aveva nessun DSA vero, ma solo dei problemi transitori di rallentamento dell'apprendimento, che poi si sono davvero risolti! Ormai è invalso l'automatismo che sia INIMMAGINABILE smentire o ritirare una diagnosi di DSA, per tutta la vita, anche se dopo qualche anno i problemi realmente non ci sono più. Tanto ormai il ragazzino è abituato a ricevere aiuti e facilitazioni a pioggia (ed è abituato a essere poco autonomo e a non sapersela cavare senza facilitazioni, proprio perché le ha sempre avute) quindi la famiglia non si sogna di chiedere una revisione che possa fargliele togliere...

Nella mia esperienza, è più facile che sia ritirata una diagnosi di handicap che una di DSA!

Concordo con te, anche se ora, almeno nella mia regione stanno stringendo le maglie e la diagnosi DSA è più difficile, fanno molte volte delle diagnosi BES ai sensi direttiva del 27 dicembre 2012, che significano tutto e nulla (da quest'anno nulla per la secondaria di primo grado). Concordo che i veri DSA possono compensare le difficoltà, ma in loro le difficoltà permangono, anche se alcuni compensano bene perché hanno un QI molto alto

Circo
Torna in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.1



Messaggi : 929
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Sab Giu 09, 2018 1:44 am

circo ha scritto:

Concordo con te, anche se ora, almeno nella mia regione stanno stringendo le maglie e la diagnosi DSA è più difficile, fanno molte volte delle diagnosi BES ai sensi direttiva del 27 dicembre 2012, che significano tutto e nulla

Che cosa sono le "diagnosi BES"?

Il BES è un atto amministrativo della scuola, non è mica una malattia o un disturbo che può essere diagnosticato da un medico e dichiarato su una certificazione medica!

Nella tua scuola arrivano certificati medci in cui "si attesta che Giovannino è affetto da un BES" o in cui "si certifica che Guendalina soffre della patologia denominata BES"??????

Se arrivano, sono scritti da dei ciarlatani conclamati oltre ogni dire...
Torna in alto Andare in basso
chimico_05

avatar

Messaggi : 918
Data d'iscrizione : 30.01.11

MessaggioTitolo: Re: Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale   Sab Giu 09, 2018 12:39 pm

Ho trovato questo interessante chiarimento sul sito dell'USR Lombardia
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

in soldoni

-consigliatissimo un file multimediale in formato PDF

-durata consigliata della discussione 15-20 minuti

-DSA e organi collegiali non saranno il perno centrale attorno a cui ruoterà la discussione perchè argomenti già studiati e valutati altrove, anche se questo credo che non assolve il futuro docente dal sapere come far arrivare la propria lezione anche a un ragazzo con DSA. Insomma, la domanda "E se lei ha un alunno dislessico in aula?" io me la aspetto ugualmente. Non parlerai per 45minuti di DSA, ma dovrai pur dimostrare di sapere come trattare un eventuale DSA in aula.

-si sottolinea l'espressione "lezione simulata" che, rispondendo anche ad angyrm nell'altro topic che chiedeva chiarimenti sul suo significato, probabilmente significa bisogna far finta di spiegare a una classe, come confermato anche dall'ultima frase...
Prima di contestare la valutazione (in ogni caso, non la sera stessa, perché il Presidente sarà stanco e vi  potrebbe  rispondere molto male, cosa  non  nel  suo  stile),  pensate  a cosa  avrebbe  detto  uno  studente  reale, magari un vostro nipote,  dopo aver ascoltato la lezione simulata che avete tenuto; poi agite di conseguenza, in piena coscienza
Torna in alto Andare in basso
 
Normativa scolastica e BES/DSA alla prova orale
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» impossibilità di presentarsi alla prova orale per improvvisa malattia
» Sostegno prova orale
» Prova orale per abilitati, Lingua Spagnola
» Prova orale: chi l'ha già sostenuta???
» [articolo] Lezione di sesso troppo esplicita

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Concorso docenti-
Vai verso: