Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 L'impossibilità di bocciare

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9 ... 14  Seguente
AutoreMessaggio
herman il lattoniere



Messaggi : 351
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: L'impossibilità di bocciare   Mer Giu 13, 2018 6:11 am

Promemoria primo messaggio :

Ieri gli scrutini si sono protratti fino a notte. Oltre alla necessità di inserire sul registro elettronico giudizi globali e descrittori, il ritardo è stato causato soprattutto dalle lunghissime discussioni sugli alunni a rischio bocciatura, con il dirigente che riportava interpretazioni normative infondate e noi docenti che sbracavamo in molti modi diversi. E' finita che anche alunni con sei insufficienze sono stati promossi, con buona pace degli alunni e dei docenti che si sono impegnati per raggiungere livelli di apprendimenti sufficienti.

In particolare la cosa che più ci ha legato le mani è un'interpretazione giurisprudenziale del dirigente secondo il quale non sarebbe possibile bocciare se non si sono preventivamente avvisate le famiglie. E' ovviamente un falso che rivela la paura di ricorsi e della perdita di bonus premiali da parte del dirigente: la rinuncia al commissario esterno in favore del dirigente della stessa scuola è stata una scelta sbagliatissima.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 1964
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Dom Giu 17, 2018 11:26 pm

@sempreconfusa:
1) questione recupero: se i docenti hanno messo in atto e documentato tutti i tentativi di recupero, allora sono in regola e coerenti (in caso di recupero negativo dell'alunno) con una sua bocciatura.
2) questione certificati: servono per ammettere allo scrutinio un alunno che ha superato il monte ore assenze, secondo me non per giustificare un rendimento basso. Al limite lo si interroga su un programma ridottisimo ma un giudizio credo debba esserci. Oppure se non ci sono state le condizioni materiali per le verifiche, parlo di superiori, gli si da una seconda possibilità lasciandogli un pò di materie e verificare almeno la volontà di recupero. In altre parole un certificato medico non può diventare un lasciapassare per la promozione.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2986
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Dom Giu 17, 2018 11:53 pm

franco71 ha scritto:
@sempreconfusa:
1) questione recupero: se i docenti hanno messo in atto e documentato tutti i tentativi di recupero, allora sono in regola e coerenti (in caso di recupero negativo dell'alunno) con una sua bocciatura.
2) questione certificati: servono per ammettere allo scrutinio un alunno che ha superato il monte ore assenze, secondo me non per giustificare un rendimento basso. Al limite lo si interroga su un programma ridottisimo ma un giudizio credo debba esserci. Oppure se non ci sono state le condizioni materiali per le verifiche, parlo di superiori, gli si da una seconda possibilità lasciandogli un pò di materie e verificare almeno la volontà di recupero. In altre parole un certificato medico non può diventare un lasciapassare per la promozione.

ma a volte vanno di pari passo, specialmente alle medie. Numerose assenze comportano il rimanere indietro con il programma e se non si hanno particolari problematiche, ecco che poi si deve arrivare al BES.
Tuttavia, mi stupiva il fatto che questa certificazione possa arrivare anche l'ultimo giorno di scuola e risultare accettabile. Per me è un'altra stortura tra le tante che esistono, e mi chiedevo se fosse così per legge.
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1288
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Dom Giu 17, 2018 11:55 pm

franco71 ha scritto:
@sempreconfusa:
1) questione recupero: se i docenti hanno messo in atto e documentato tutti i tentativi di recupero, allora sono in regola e coerenti (in caso di recupero negativo dell'alunno) con una sua bocciatura.
2) questione certificati: servono per ammettere allo scrutinio un alunno che ha superato il monte ore assenze, secondo me non per giustificare un rendimento basso. Al limite lo si interroga su un programma ridottisimo ma un giudizio credo debba esserci. Oppure se non ci sono state le condizioni materiali per le verifiche, parlo di superiori, gli si da una seconda possibilità lasciandogli un pò di materie e verificare almeno la volontà di recupero. In altre parole un certificato medico non può diventare un lasciapassare per la promozione.
Il fatto è che con i BES i certificati medici funzionano eccome! Del resto come si fa a pensare che chi si è assentato per cinquanta giorni e più possa avere le conoscenze e competenze necessarie ad affrontare gli studi dell’anno successivo? Delle due l’una: o è un genio incompreso (improbabile) o è uno scafato che ha mandato i suoi genitori dal D.S. (molto più probabile)
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4719
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Lun Giu 18, 2018 11:41 am

https://www.orizzontescuola.it/docente-picchiato-sottoposto-a-procedimento-disciplinare-ragazzo-promosso-basta-me-ne-vado/

La rovina della scuola sono gli stessi docenti. Pur di mantenere le classi e non avere grattacapi...arrivano fino ad annullarsi!
Nel caso di cui sopra la colpa non è del DS o delle normative ma dalla insipienza del consiglio di classe.
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6016
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Lun Giu 18, 2018 7:16 pm

giobbe ha scritto:
https://www.orizzontescuola.it/docente-picchiato-sottoposto-a-procedimento-disciplinare-ragazzo-promosso-basta-me-ne-vado/

La rovina della scuola sono gli stessi docenti. Pur di mantenere le classi e non avere grattacapi...arrivano fino ad annullarsi!
Nel caso di cui sopra la colpa non è del DS o delle normative ma dalla insipienza del consiglio di classe.

Secondo alcuni docenti e dirigenti, le sospensioni del primo quadrimestre non contano nello scrutinio di giugno.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Lun Giu 18, 2018 7:24 pm

mac67 ha scritto:
Secondo alcuni docenti e dirigenti, le sospensioni del primo quadrimestre non contano nello scrutinio di giugno.

E allora che si fanno a fare i recuperi, le verifiche di recupero, e le verbalizzazioni dell'esito delle verifiche di recupero?
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4719
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Lun Giu 18, 2018 7:49 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Secondo alcuni docenti e dirigenti, le sospensioni del primo quadrimestre non contano nello scrutinio di giugno.

E allora che si fanno a fare i recuperi, le verifiche di recupero, e le verbalizzazioni dell'esito delle verifiche di recupero?  
Se leggi la dichiarazione del docente colpito capisci che l’alunno non faceva una mazza mentre faceva pure molte assenze.
Se un alunno, su cento cose, ne fa 99 cattive e una buona viene promosso in virtù di quell’una.
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6016
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Lun Giu 18, 2018 8:52 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Secondo alcuni docenti e dirigenti, le sospensioni del primo quadrimestre non contano nello scrutinio di giugno.

E allora che si fanno a fare i recuperi, le verifiche di recupero, e le verbalizzazioni dell'esito delle verifiche di recupero?  

Dovresti chiederlo a loro, io riporto solo un'opinione che ritengo per lo meno bizzarra.
Torna in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 1105
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:15 am

Non è poi tanto vero che i certificati per BES siano un ostacolo così insormontabile, ad esempio ci è capitato due anni fa di bocciare due DSA che nonostante il certificato sono finiti per avere molte insufficienze lo stesso, quindi se tutto il consiglio è compatto nel bocciare il certificato e l'opinione del DS contano davvero zero. L'impossibilità di bocciare quindi esiste più nella mente pavida di molti docenti che nella legge.
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 201
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:29 am

Nella mia scuola hanno bocciato un ragazzo con sostegno. La bocciatura.. la meritava tutta, ma non credevo lo avrebbero fatto!
Torna in alto Andare in basso
angie

avatar

Messaggi : 2640
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:56 am

mac67 ha scritto:
giobbe ha scritto:
https://www.orizzontescuola.it/docente-picchiato-sottoposto-a-procedimento-disciplinare-ragazzo-promosso-basta-me-ne-vado/

La rovina della scuola sono gli stessi docenti. Pur di mantenere le classi e non avere grattacapi...arrivano fino ad annullarsi!
Nel caso di cui sopra la colpa non è del DS o delle normative ma dalla insipienza del consiglio di classe.

Secondo alcuni docenti e dirigenti, le sospensioni del primo quadrimestre non contano nello scrutinio di giugno.

Si calcola tutto l'anno.
Torna in alto Andare in basso
angie

avatar

Messaggi : 2640
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:56 am

mac67 ha scritto:
giobbe ha scritto:
https://www.orizzontescuola.it/docente-picchiato-sottoposto-a-procedimento-disciplinare-ragazzo-promosso-basta-me-ne-vado/

La rovina della scuola sono gli stessi docenti. Pur di mantenere le classi e non avere grattacapi...arrivano fino ad annullarsi!
Nel caso di cui sopra la colpa non è del DS o delle normative ma dalla insipienza del consiglio di classe.

Secondo alcuni docenti e dirigenti, le sospensioni del primo quadrimestre non contano nello scrutinio di giugno.

Si calcola tutto l'anno.
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4719
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 12:04 pm

Scuola70 ha scritto:
... ci è capitato due anni fa di bocciare due DSA che nonostante il certificato sono finiti per avere molte insufficienze lo stesso, quindi se tutto il consiglio è compatto nel bocciare il certificato e l'opinione del DS contano davvero zero. L'impossibilità di bocciare quindi esiste più nella mente pavida di molti docenti che nella legge.
SACROSANTO!!!
Il più delle volte non sono docenti pavidi ma docenti paraculo...
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 2986
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 12:16 pm

A parte il solito refrain di giobbe (aridalle lo direi anche a lui), i certificati servono eccome, altrimenti non esisterebbe neanche l'abuso degli stessi. Piuttosto, servono per non arrivare alle insufficienze, non per arrivare con le insufficienze e non bocciare. A chi devi concedere strumenti compensativi e dispensativi e bla bla bla, stai già dando le opportune facilitazioni di sorta; a chi ha la certificazione per il sostegno, si prevedono ritocchi per abbassare gli obiettivi, o diversificare la programmazione, perché si valuta tutto in base alle capacità dell'alunno certificato.
Quindi escluderei la pavidità o la impavidità dell'insegnante come giustificazione anche di questi fenomeni.
Con questo neanche voglio farne una querelle contro le certificazioni: quelle che sono necessarie sono necessarie, semmai è l'abuso che va contrastato, non il diritto dell'alunno che ha bisogno.
E anzi, aggiungo che spesso, proprio per il proliferare di tali certificazioni, può capitare che a rimetterci sono proprio i casi "genuini": mi è capitato il caso di un alunno problematico abbandonato letteralmente dalla asl, perché "ne hanno troppi".
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 8:22 pm

lucetta10 ha scritto:
Serve a dematerializzare, che dovrebbe essere l'unico scopo del registro elettronico.

Scusare se riprendo un'osservazione di diversi giorni fa.

La cosiddetta dematerializzazione ci è stata imposta adducendo motivi ECOLOGICI, cioè ridurre l'uso di carta e di inchiostri.

Qualcuno sa se esistono degli studi seri su quanto è aumentato il consumo energetico e il suo impatto sull'ambiente (a causa della maggior produzione di energia elettrica da processi inquinanti, per tenere in piedi un sistema di dispositivi informatici sempre più fitto e più complesso, e a causa del surriscaldamento dell'atmosfera causato da questi dispositivi e dalle reti elettriche che li alimentano)?

Non è una provocazione, è una domanda seria.
Torna in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 258
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:26 pm

bòn! Se non interessa, cancelliamo.


Ultima modifica di bread&butter il Mar Giu 19, 2018 10:40 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:48 pm

Veramente io non avevo fatto alcun cenno al problema dei meccanismi di controllo e di schedatura, avevo parlato SOLO di impatto ambientale.

In altri termini... è VERO o no che l'effetto ecologico positivo della digitalizzazione, in termini di risparmio di carta e di inchiostri, è superiore all'effetto negativo del consumo energetico e dell'inquinamento ambientale necessari per tenere in piedi tutto il baraccone delle reti informatiche potenziate e ingigantite che servono per digitalizzare tutto?

Io personalmente non lo so, mi piacerebbe trovare qualche documento in proposito.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1964
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:52 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
...
Qualcuno sa se esistono degli studi seri su quanto è aumentato il consumo energetico e il suo impatto sull'ambiente ...

Non conosco lavori a riguardo, non che escluda il contrario. Adesso siamo in piena euforia da dematerializzazione, ne vediamo solo i vantaggi, forse a regime si faranno un po' di conti. E' un discorso analogo alle vetture elettriche che non emettono co2 però da un' altra parte qualche centrale ne emette di più. Il sistema (auto elettriche, digitalizzazione) sarà ecosostenibile se le fonti energetiche usate saranno fonti rinnovabili.
Sulla dematerializzazione peserà anche un altra incognità: la conservazione/deperibilità dei dati.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 9:58 pm

franco71 ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
...
Qualcuno sa se esistono degli studi seri su quanto è aumentato il consumo energetico e il suo impatto sull'ambiente ...

Non conosco lavori a riguardo, non che escluda il contrario. Adesso siamo in piena euforia da dematerializzazione, ne vediamo solo i vantaggi,

Perché parli a nome collettivo?
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1964
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 10:24 pm

Un plurale statistico.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6516
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 10:40 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Veramente io non avevo fatto alcun cenno al problema dei meccanismi di controllo e di schedatura, avevo parlato SOLO di impatto ambientale.

In altri termini... è VERO o no che l'effetto ecologico positivo della digitalizzazione, in termini di risparmio di carta e di inchiostri, è superiore all'effetto negativo del consumo energetico e dell'inquinamento ambientale necessari per tenere in piedi tutto il baraccone delle reti informatiche potenziate e ingigantite che servono per digitalizzare tutto?

Io personalmente non lo so, mi piacerebbe trovare qualche documento in proposito.

non saprei rispondere al tuo dubbio, ma non mi pare comunque che la dematerializzazione nella PA sia stata giustificata con l'impatto ambientale, quanto con l'efficienza, la rapidità e facilità nella gestione e archiviazione dei dati, e nello snellimento della burocrazia (personalmente non mi manca per niente contare le ore di assenza per disciplina degli alunni e trascriverli sulla pagella)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1964
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mar Giu 19, 2018 11:06 pm

lucetta10 ha scritto:

non saprei rispondere al tuo dubbio, ma non mi pare comunque che la dematerializzazione nella PA sia stata giustificata con l'impatto ambientale, quanto con l'efficienza, la rapidità e facilità nella gestione e archiviazione dei dati, e nello snellimento della burocrazia (personalmente non mi manca per niente contare le ore di assenza per disciplina degli alunni e trascriverli sulla pagella)
Aggiungi i costi accennati in precedenza in cancelleria, il vantaggio economico c'è o è meglio quantificabile, nel senso che sui bilanci si possono fare due conti circoscritti.
C'è stato il costo iniziale sull' informatizzazione (formazione, apparecchiature) e quello attuale di manutenzione del sistema informatico. L'uso dell'open source potrebbe contribuire ad abbassare i costi.
Il tutto, appunto, al netto dell'impatto ambientale complessivo.
Torna in alto Andare in basso
frankenstin



Messaggi : 347
Data d'iscrizione : 13.09.13

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mer Giu 20, 2018 12:45 am

Secondo me, i vantaggi ambientali ci sono eccome, a patto che i burocrati non siano delle capre.

Esempio idiota: il modulo è on-line, ma non è modificabile, quindi devi convertirne il formato per adattarlo, poi vogliono che lo stampi per firmarlo di pugno, e...

variante 1: che lo scannerizzi per rinviarlo nello stesso formato originario
variante 2: che ti presenti di persona in segreteria con due copie cartacee e col file
variante 3: fai tutto a casa perchè a scuola non funziona né internet né stampante.

Questi casi sono all'ordine del giorno per qualsiasi IDIOTA comunicazione di routine. Allucinante.
Torna in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 258
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mer Giu 20, 2018 1:32 am

Citazione :
non saprei rispondere al tuo dubbio, ma non mi pare comunque che la dematerializzazione nella PA sia stata giustificata con l'impatto ambientale, quanto con l'efficienza, la rapidità e facilità nella gestione e archiviazione dei dati, e nello snellimento della burocrazia (personalmente non mi manca per niente contare le ore di assenza per disciplina degli alunni e trascriverli sulla pagella)

Sì, viene giustificata anche con il minor impatto ambientale (pure l'ecologista vuole la sua parte). Il problema è che l'energia elettrica si ricava dal petrolio (alias guerre! Colpi di Stato, rivoluzioni colorate), mentre per i tablet è necessario il coltan, che si tira fuori dal continente africano. Ovviamente invece di pagargli la fatica, l'usurpazione del territorio ed altro, si semina odio per farli scannare a vicenda (a kind of apartheid). Se non volete vedere la cruda realtà, guardatevi il romanzato Avatar.

La gestione e l'archiviazione dei dati ... COSTA!!! È un backup continuo di dati che deve essere ridondante, quindi tante memorie di massa da alimentare che conterranno la stessa informazione. E backuppa oggi e backuppa domani, anche qui si presenta il problema del maintenance e dello stockaggio. E altri problemi ancora. (vedi quello che sta facendo féisbùk)
Poi quei server devono stare "al fresco", ciò vuol dire che o espropri cantine trevigiane oppure raffreddi i locali con i server usando altra energia elettrica per la ventilazione forzata.
Poi servono le certificazioni, chi si occupa della sicurezza dei locali, chi di quella software ...

Tutto sommato direi che, sì! C'è un piccolo risparmio.

Quando a pagare sono gli altri, il risparmio c'è sempre.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: L'impossibilità di bocciare   Mer Giu 20, 2018 7:39 am

bread&butter ha scritto:
Sì, viene giustificata anche con il minor impatto ambientale (pure l'ecologista vuole la sua parte). Il problema è che l'energia elettrica si ricava dal petrolio (alias guerre! Colpi di Stato, rivoluzioni colorate), mentre per i tablet è necessario il coltan, che si tira fuori dal continente africano. Ovviamente invece di pagargli la fatica, l'usurpazione del territorio ed altro, si semina odio per farli scannare a vicenda (a kind of apartheid). Se non volete vedere la cruda realtà, guardatevi il romanzato Avatar.

La gestione e l'archiviazione dei dati ... COSTA!!! È un backup continuo di dati che deve essere ridondante, quindi tante memorie di massa da alimentare che conterranno la stessa informazione. E backuppa oggi e backuppa domani, anche qui si presenta il problema del maintenance e dello stockaggio.

Oltretutto non è neanche corretto limitare l'impatto dei costi per l'informatizzazione ai cosiddetti "costi iniziali". Sappiamo benissimo quanto sia rapida l'obsolescenza delle apparecchiature informatiche attuali. La maggior parte dei dispositivi mobili dopo due anni è da buttare, i server fissi durano un po' di più ma hanno sempre un turnover piuttosto alto. Il che non comporta solo spese economiche continue, ma anche il problema dello smaltimento dei pezzi , che spesso finiscono in posti come questi, in Africa, in India o in Indonesia (in passato anche in Cina, ma adesso la Cina sta cominciando a rifiutarli)

https://www.ilpost.it/2014/01/10/rifiuti-tecnologici/bit_rot_prj_15/

https://www.tpi.it/2015/06/11/rifiuti-elettronici-discariche-illegali-ghana/

http://www.solotablet.it/lifestyle/rifiuti-elettronici-discariche-digitali

... dove vengono smontati a mani nude e senza nessuna attrezzatura di sicurezza da lavoratori senza nessuna tutela giuridica, compresi bambini e donne incinte, a contatto con piombo, mercurio, fumi delle plastiche bruciate, liquami di scarto delle batterie esaurite, e piacevolezze del genere. In qualche caso queste discariche sono presidiate in maniera spontanea da intere comunità di persone che ci abitano 24 ore su 24 e ci lavorano a ciclo continuo (e poi si inorridisce per i campi nomadi nostrani), per non parlare di dove vanno a finire quei fumi e quei flussi di acque inquinate, in giro per tutto l'ambiente.

Citazione :
Quando a pagare sono gli altri, il risparmio c'è sempre.

Specialmente quando non ci si rende conto che il grosso del prezzo lo pagheranno i nostri figli e i nostri nipoti.
Torna in alto Andare in basso
 
L'impossibilità di bocciare
Torna in alto 
Pagina 4 di 14Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 9 ... 14  Seguente
 Argomenti simili
-
» bocciare alunno con differenziata secondaria II grado
» SI PUò BOCCIARE UN ALUNNO h?
» impossibilità di presentarsi alla prova orale per improvvisa malattia
» Impossibilità del solipsismo.
» normativa bocciature

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: