Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Assegnazione per occupare una cattedra (?) e rischio aspettativa

Andare in basso 
AutoreMessaggio
lisas



Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioTitolo: Assegnazione per occupare una cattedra (?) e rischio aspettativa   Mar Lug 24, 2018 4:12 pm

Gentilissimi,

vi chiedo un confronto perché non so con chi parlarne.

La situazione è ingarbugliata ma cerco di ridurla ai minimi termini.

Ho sempre insegnato una lingua finché è arrivato il ruolo, non c'erano sedi compatibili con la gestione (da sola) di un bambino piccolo e allora, forse per un impulso sbagliato, ho cambiato lingua di insegnamento pur di avere una cattedra un pochino più favorevole e vicina a dove vivo. Ho fatto due anni in una scuola che, essendo di periferia, con reggenti che vanno e vengono e fondamentalmente autarchica, non è quella in cui vorrei restare. D'altronde, visto che il prossimo anno devo prendere un anno di aspettativa per motivi familiari e personali, ho preferito restare qui almeno un altro anno, per quanto con il cuore pesante, e non ho fatto richiesta di mobilità.

Ora nel mio comune di residenza si è liberata una cattedra della mia "vecchia" lingua - ma ci sono due "ma":
1) è una cattedra composta, su tre scuole e due comuni, e quindi non facile (6+6+6)
2) il preside di due delle tre scuole (in una è reggente) è una persona che mi ha parecchio osteggiato anni fa quando ho lavorato sotto di lui (si è infuriato con me soprattutto perché mi sono permessa di chiedere un mese e mezzo di congedo parentale, quello che non ho mai chiesto dopo la nascita del bambino) e l'idea di lavorare nelle sue scuole mi dà una brutta sensazione, perché quando stai sulle scatole al capo, tutto il codazzo, dalle segretarie alle insegnanti di lungo e fedele corso, gli vengono fedelmente.

Sapendo che il preside fra un anno andrà in pensione, pensavo di chiedere il trasferimento l'anno prossimo, ma poi ho pensato che magari qualcuno che prenderà questa cattedra, pur infelice, ci può essere con le nuove immissioni in ruolo, quindi mi vedo già ferma nella mia attuale scuola per un numero indefinito di anni.

Potrebbe essere una "soluzione" chiedere l'assegnazione provvisoria (ricongiungimento al figlio minore di anni 6) per "tenermi la cattedra da parte"? Ma secondo voi, un preside sostanzialmente avverso può negarmi l'aspettativa, per puro dispetto? So che può, mi sono letta la normativa, ma mi domandavo se qualcuno ha esperienza di rifiuti e come li ha gestiti. O comunque mi piacerebbe sapere cosa fareste voi al mio posto. E' da quando lavoro nella scuola che ho l'impressione di infilare un errore dopo l'altro, forse per ignoranza o stupidità, e allora cerco di rimediare.

Vi ringrazio di cuore.
Torna in alto Andare in basso
Ciope1981



Messaggi : 564
Data d'iscrizione : 13.02.14

MessaggioTitolo: Re: Assegnazione per occupare una cattedra (?) e rischio aspettativa   Mar Lug 24, 2018 5:21 pm

L'assegnazione non dà precedenza sulla mobilità inoltre prima dell'assegnazione ci sono le immissioni in ruolo.
Torna in alto Andare in basso
 
Assegnazione per occupare una cattedra (?) e rischio aspettativa
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Vai verso: