Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 perla di cultura scientifica su repubblica

Andare in basso 
AutoreMessaggio
paniscus_2.1



Messaggi : 1481
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: perla di cultura scientifica su repubblica   Ven 27 Lug 2018 - 23:21

Scusate, so benissimo di essere OT, ma per una volta accetto il rischio di sgarrare, perché sono talmente incredula e inorridita che non ce l'ho fatta a resistere. Questa roba grida vendetta davanti a qualsiasi insegnante di fisica, di scienze naturali, ma spero anche di quelli di altre materie...

Dalle pagine scientifiche del sito di Repubblica, una testata che si bulla di essere in prima linea nella lotta contro le fake news:

"Questa eclissi lunare sarà la più lunga del secolo: quando il nostro satellite entrerà nell'ombra della Terra vi rimarrà per ben 103 minuti. La Luna sarà illuminata di rosso grazie a Marte, che sarà in 'grande opposizione', cioè si troverà alla minima distanza dalla Terra e al suo massimo splendore.

https://tinyurl.com/lunafake

La Luna sarà illuminata di rosso GRAZIE A MARTE.

Ignoro se si tratti di una missione spaziale dei marziani che hanno finalmente conquistato la Luna (mentre è notorio che i terrestri, invece, non ci sono mai stati) e che hanno sparato su tutta la sua superficie una luminaria potentissima di riflettori rossi per festeggiare l'evento... oppure, piuttosto, di una profezia astrologica nello stile di Nostradamus, tipo "luna di sangue il demone della guerra infiammerà", scritta in linguaggio rigorosamente incomprensibile.

Questa strepitosa notizia è online da almeno un paio d'ore e non l'hanno ancora corretta.
A scanso di qualsiasi scusa, l'immagine di quella didascalia me la sono salvata...

Ci mancano solo gli ufi della Madonna, di benemerita memoria su questo forum, e poi si passa direttamente alla torta di mele. Anzi, visto che siamo in estate, alla granita di cocomero.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Ven 27 Lug 2018 - 23:47

Non più tintarella di luna ma di marte:)
Torna in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 0:05

Quest'articolo dello stesso autore non riporta l'errore:
http://www.repubblica.it/scienze/2018/07/24/news/eclissi_record_luna_rossa_nel_cielo_accanto_a_marte_in_scena_venerdi_27_luglio-202552241/

La didascalia dell'immagine (https://tinyurl.com/lunafake) riprende un passaggio dell'articolo di sopra aggiungendo quel grazie a Marte.
Torna in alto Andare in basso
Online
seasparrow



Messaggi : 3602
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 15:06

Marte pero' in tutta la storia c'entra (non per la colorazione della Luna), ed e' chiaramente spiegato qua dalla nasa e probabilmente e' la ragione del clamoroso sbaglio :-)

https://apod.nasa.gov/apod/ap180727.html

qua si spiega che il colore rossastro della Luna e' dovuto al fatto che tutte le altre componenti per la posizione della Luna sono assorbite dall'atmosfera (terrestre) (tutti i colori insieme al massimo livello producono bianco) e questa e' anche la ragione per la quale la luce di arresto sui semafori e' la rossa e' quella che si vede piu' lontano a parita' di potenza luminosa

http://earthsky.org/tonight/centurys-longest-lunar-eclipse-july-27

(316)
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 3602
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 15:44

paniscus_2.1 ha scritto:
so benissimo di essere OT (...) ci mancano solo gli ufi
so bene anche io di essere fuori tema riforme pero' non riesco a stare zitto quando si nega l'esistenza degli oggetti volanti non identificati (ufo in inglese)

costruiti da chi e perche' e con cosa dentro ufficialmente per ora non si sa

si puo' anche censurare, bloccare o far sparire il tema dalle pubblicazioni pero' la realta' non la cambiate

https://www.ibs.it/ufo-dossier-italiani-libro-lao-petrilli-vincenzo-sinapi/e/9788842553885

http://www.aeronautica.difesa.it/organizzazione/loStatoMaggiore/organigramma/RGS/Oggetti%20Volanti%20Non%20Identificati/Pagine/default.aspx

http://www.aeronautica.difesa.it/organizzazione/loStatoMaggiore/organigramma/RGS/Oggetti%20Volanti%20Non%20Identificati/Documents/ModuloUFO.pdf

(348)


Ultima modifica di seasparrow il Sab 28 Lug 2018 - 15:50, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 18443
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 15:47

No, per favore. Evitiamo.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 2167
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 15:48

Dalli al proto!
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 3602
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 16:50

prendo l'occasione per raccontare una storia sull'affidabilita' dei giornalisti

da giovane ho fatto anche paracadutismo a thiene (vi) poi per varie ragioni ho smesso

http://www.skydivethiene.it/

a quel tempo gli allievi si lanciavano con metodi diversi dagli attuali innovativi, e cioe' col principale sulla schiena e l'emergenza (piccolino) sulla pancia

tra le varie emergenze si poteva avere il paracadute 'a reggiseno' peraltro normalmente molto asimmetrico se una (o piu' funi) scavalcava la calotta

paracadute a reggiseno malfunzionamento

http://www.anpdiroma.it/images/stories/manuale.pdf

un giorno una ragazza, arrivata sull'aviosuperfice con l'auto guidata dalla sorella (neanche un lancio neanche un volo da passeggera) ha all'apertura un malfunzionamento appunto 'a reggiseno'

in panico totale apre l'emergenza sulla pancia come previsto PERO' NON LANCIA IL PILOTINO VERSO L'ESTERNO e cosi l'emergenza inizia ad avvitarsi sul principale riducendo sempre piu' la velatura del principale gia' ridotta dal 'reggiseno'

la abbiamo vista verso la morte

per fortuna era vicina a terra cosi' l'attorcigliamento e' durato poco e ha toccato terra con abbastanza velatura per non morire

si e' soltanto fratturata (e mai piu' lanciata)

come sara' stato il racconto sul giornale il giorno dopo?

a seguire, intanto provate a pensarci voi :-)
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 3602
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 59
Località : Venezia

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 17:02

racconto sul giornale:

una ragazza (V) abile paracadutista (F allieva) che si lancia sempre assieme alla sorella (F) e' precipitata nel vuoto (F atmosfera) per parecchie migliaia di metri (F lancio da 800m) prima di salvarsi miracolosamente (F/V ???) aprendo il paracadute d'emergenza (F quello che aperto con procedura sbagliata la stava facendo morire) a pochi metri da terra (F)

a distanza di mesi continuavamo a ridere del racconto del giornale :-)
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3490
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 17:49

Questa storia della luna tinta di rosso grazie a marte l'ho sentita ieri anche io, durante un tg (non il 3). Ero un po' distratta, e solo adesso ci sto riflettendo, ora che leggo questo post.
A volte penso che lo facciano apposta, con la notizia della scoperta del lago salato su marte la fibrillazione per il pianeta rosso era tanta che forse non hanno resistito alla romanzata della luna rossa marziana...chissà

Comunque, tanto per aggiungere un OT anch'io, se fossi più in vena (rossa, eheh) vi parlerei delle scie chimiche :-DD per aggiungere il carico da 90 perché ne hanno parlato recentemente a superquark ma (e qui sono seria) non mi hanno convinta. Hanno smentito il tutto come bufala, ma forse avrebbero dovuto argomentare con maggiore dettaglio e il tempo non lo permetteva. E così, se vi manca l'argomento hot dell'estate 2018 fatemi un fischio e provvedo
ora ve lo risparmio ;-)
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6156
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 18:32

sempreconfusa1 ha scritto:
Questa storia della luna tinta di rosso grazie a marte l'ho sentita ieri anche io, durante un tg (non il 3). Ero un po' distratta, e solo adesso ci sto riflettendo, ora che leggo questo post.
A volte penso che lo facciano apposta, con la notizia della scoperta del lago salato su marte la fibrillazione per il pianeta rosso era tanta che forse non hanno resistito alla romanzata della luna rossa marziana...chissà

Credo sia solo sciatteria. In molti casi questi articoli si limitano a copincollare lanci di agenzia scritti da aspiranti giornalisti ignari di scienza. Naturalmente chi copincolla è altrettanto ignaro. Viva l'ignoranza.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Sab 28 Lug 2018 - 21:04

Facendo una veloce carrellata sulla rete non ho trovato nella narrazione giornalistica questa relazione causa-effetto Luna rossa-Marte. A parte la citata didascalia sulle foto di Repubblica.
Anzi su un sito ho trovato un titolo buffo:"Luna rossa per tutti. Grazie a Marte". Buffo perchè quel punto separa i due fenomeni anche se leggendo d'un fiato sembrerebbe legarli, infatti sull'articolo non c'è alcun cenno di una Luna rossa grazie a Marte, ma come è come se si fosse riconoscenti a Marte della sua eccezionale luminosità.
Forse su Repubblica si sono dimenticati un punto:)
Torna in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 3490
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Dom 29 Lug 2018 - 16:35

franco71 ha scritto:
Facendo una veloce carrellata sulla rete non ho trovato nella narrazione giornalistica questa relazione causa-effetto Luna rossa-Marte. A parte la citata didascalia sulle foto di Repubblica.
Anzi su un sito ho trovato un titolo buffo:"Luna rossa per tutti. Grazie a Marte". Buffo perchè quel punto separa i due fenomeni anche se leggendo d'un fiato sembrerebbe legarli, infatti sull'articolo non c'è alcun cenno di una Luna rossa grazie a Marte, ma come è come se si fosse riconoscenti a Marte della sua eccezionale luminosità.
Forse su Repubblica si sono dimenticati un punto:)    

Su questo aspetto che sottolinei, c'è da dire che lo stile giornalistico prevede un uso della lingua scritta che in molti casi si discosta dall'uso che conosciamo per le sue regole. Dall'utilizzo frequente di forma nominale, alle proposizioni ellittiche, fino all'utilizzo della punteggiatura; si studia proprio lo stile giornalistico come una lingua di settore, che risponde a regole proprie. In quel caso, l'utilizzo del punto non è per creare uno stacco logico tra le due frasi, ma al contrario, per enfatizzare il concetto espresso.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Dom 29 Lug 2018 - 19:18

sempreconfusa1 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Facendo una veloce carrellata sulla rete non ho trovato nella narrazione giornalistica questa relazione causa-effetto Luna rossa-Marte. A parte la citata didascalia sulle foto di Repubblica.
Anzi su un sito ho trovato un titolo buffo:"Luna rossa per tutti. Grazie a Marte". Buffo perchè quel punto separa i due fenomeni anche se leggendo d'un fiato sembrerebbe legarli, infatti sull'articolo non c'è alcun cenno di una Luna rossa grazie a Marte, ma come è come se si fosse riconoscenti a Marte della sua eccezionale luminosità.
Forse su Repubblica si sono dimenticati un punto:)    

Su questo aspetto che sottolinei, c'è da dire che lo stile giornalistico prevede un uso della lingua scritta che in molti casi si discosta dall'uso che conosciamo per le sue regole. Dall'utilizzo frequente di forma nominale, alle proposizioni ellittiche, fino all'utilizzo della punteggiatura; si studia proprio lo stile giornalistico come una lingua di settore, che risponde a regole proprie. In quel caso, l'utilizzo del punto non è per creare uno stacco logico tra le due frasi, ma al contrario, per enfatizzare il concetto espresso.
Sicuramente. Linko l'articolo a cui mi riferivo:
http://www.farodiroma.it/luna-rossa-per-tutti-grazie-a-marte/
comunque sempre meglio della didascalia di Repubblica dove la relazione è esplicitata e l'errore scientifico più evidente.
Da notare nel link l'immagine della Luna color rosso salame: con un'immagine identica su twitter qualcuno a commento ha scritto: "Luna calabra":)
Torna in alto Andare in basso
Online
Tiria



Messaggi : 608
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Lun 30 Lug 2018 - 18:14

Beh, gli articoli della sezione "scientifica" di Repubblica non sono nuovi a queste "perle".

http://www.repubblica.it/scienze/2017/03/13/news/la_vita_sulla_terra_nacque_4_miliardi_di_anni_fa_dal_niente-160463804/

Nel testo si legge:
Citazione :

Fino a quando, tombola o eureka che dir si voglia, sono arrivati alla meta mescolando elementi di carbonio, simili a quelli trovati recentemente dalla Nasa in una meteorite, con acciaio e zolfati chimici che si sarebbero potuti trovare nei sedimenti degli oceani di 4 miliardi di anni or sono.

Insomma, la siderurgia sembra essere una tecnologia alquanto antica, più antica della stessa vita, se nel fondo degli oceani di 4 miliardi di anni fa c'era acciaio!

Per non parlare di questi misteriosi Zolfati. Forse l'autore non sa che nei nomi dei composti dello zolfo si usa la esse e non la zeta. Ma anche assumendo un errore tipografico, mi sembra alquanto improbabile la presenza di zolfo al massimo stato di ossidazione in un ambiente fortemente riducente quale era quello della Terra ai suoi primordi, in completa assenza di ossigeno molecolare. Dove lo zolfo non poteva che essere in forma di solfuri o, al massimo, di zolfo elementare.

Così, incuriosito dall'origine di queste perle, sono andato a cercarmi l'articolo originale ( https://wellcomeopenresearch.org/articles/2-52/v1 )

E così salta fuori che, nell'articolo di Repubblica, "iron" (ferro) è stato tradotto con "acciaio" e "sulphur-rich solutions" (soluzioni ricche di zolfo) è stato tradotto con "zolfati chimici".

Da qui, in alternativa al classico "ma dove l'hai letto, su Topolino?" si può anche usare "ma dove l'hai letto, su Repubblica?" :-)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Lun 30 Lug 2018 - 20:53

Il problema è che testate nazionali come Repubblica dovrebbero affidare la sezione scientifica a giornalisti scientifici, persone con formazione e comunicazione nel settore. Esistono master in comunicazione della scienza, ricordo quello al Sissa di Trieste. Non so se l'autore in questione abbia questi titoli, da una breve ricerca in rete non mi sembra ma posso sbagliarmi.
Ricordo le pagine scientifiche sull'Unità (dagli anni '90 o giù di lì in poi) curate da Pietro Greco che aveva le competenze giuste.
Torna in alto Andare in basso
Online
Tiria



Messaggi : 608
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Lun 30 Lug 2018 - 22:54

franco71 ha scritto:
Il problema è che testate nazionali come Repubblica dovrebbero affidare la sezione scientifica a giornalisti scientifici, persone con formazione e comunicazione nel settore. Esistono master in comunicazione della scienza, ricordo quello al Sissa di Trieste. Non so se l'autore in questione abbia questi titoli, da una breve ricerca in rete non mi sembra ma posso sbagliarmi.
Ricordo le pagine scientifiche sull'Unità (dagli anni '90 o giù di lì in poi) curate da Pietro Greco che aveva le competenze giuste.

Io ho seri dubbi anche sull'utilità di queste sezioni e, anzi, hanno un potenziale dannoso. Chi ha la competenza, non si affida certo ad una testata come Repubblica, bensì ha canali d'informazione/documentazione più autorevoli. Il target è quindi l'uomo della strada, al quale però mancano due requisiti fondamentali:
1) l'interesse sul contenuto specifico
2) la competenza necessaria per accedere ad una trattazione esaustiva

Per superare questi due ostacoli, pertanto, la testata generalista deve abbassare il livello, ricorrendo ad una trattazione semplicistica e al tempo stesso deve concentrare il focus sulla curiosità e sull'aspetto folcloristico. Da un lato ne escono fuori "articoli" che, talvolta, possono far sorridere, da un altro si generano dinamiche contorte che portano alla trasmissione di messaggi fuorvianti.

Non è un caso se, in piena espansione dell'analfabetismo funzionale, la maggior parte degli italiani è esperta in economia, in strategia, in ecologia, in demografia, in medicina, in geologia, e chi più ne ha più ne metta. Questo grazie ad articoli scritti alla bell'e meglio per rendere un argomento verosimilmente comprensibile a chiunque, quel chiunque che finisce per prendere lucciole per lanterne e, magari, battere il tam tam sui social.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2798
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: perla di cultura scientifica su repubblica   Lun 30 Lug 2018 - 23:49

Indubbiamente una testata giornalistica di politica/economia/informazione non può entrare nei dettagli di una notizia scientifica e soprattutto con un linguaggio tecnico. Però non è pretendere molto che si pubblichi articoli su notizie scientifiche almeno senza sbavature perchè qui di questo si parla (Lune rosse grazie a Marte, zolfati e acciai ...).
Si può fare buona divulgazione scientifica per non addetti ai lavori anche su canali generalisti (TV, giornali, radio), pensiamo a Superquark. Anzi il problema in Italia è che la cultura scientifica è stata storicamente bistrattata, e quando poi la politica deve fare scelte strategiche nel settore delle energie, dello smaltimento dei rifiuti etc adotta spesso decisioni non razionali dal punto di vista scientifico ma legata ad altre logiche. Con la scusa che il pianeta Terra è un pozzo di San Patrizio quanto a risorse. Poter sensibilizzare il cittadino medio (votante) sulle conseguenze di certe scelte può aiutare. E non solo nelle situazioni d'emergenza, ci ricordiamo tutti dopo il disastro di Chernobyl un'Italia ambientalista/antinucleare che poi a livello politico non è riuscito a fare politiche energetiche alternative in modo da farci dipendere meno dai rubinetti altrui e soprattutto pensare alla sopravvivenza del Pianeta
Torna in alto Andare in basso
Online
 
perla di cultura scientifica su repubblica
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: