Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Emendamento De Petris

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 66041
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Emendamento De Petris   Ven Ago 03, 2018 7:12 pm

Promemoria primo messaggio :

Scusate, ma nessuno ha ancora aperto una discussione su questo?
https://www.orizzontescuola.it/diplomati-magistrale-e-itp-entrano-in-gae-approvato-emendamento-de-petris/
Allora lo faccio io.
Personalmente sono basito. Bussetti poche ore fa aveva detto il contrario, ma evidentemente hanno deciso senza considerare la sua opinione. Vedremo come andrà a finire.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Mer Set 05, 2018 11:31 pm

mordekayn ha scritto:
...

E' stata una sua scelta (ha peccato di ubris direbbero i greci), avrebbe potuto operare con un piano pluriennale di assunzione, fare le cose in più anni (capendo che numeri del genere non erano sostenibili a livello gestionale ) e forse non ci sarebbero stati i casini che ci son stati.


L'obiettivo del piano straordinario era quello di spingere i precari dove c'erano i posti disponibili indipendentemente dalla provincia (per le gae) o la regione (per i vincitori di concorso) di inserimento. Un piano pluriennale senza derogare a questo obiettivo avrebbe limitato i problemi gestionali ma non avrebbe risolto o cominciato a risolvere il problema. Pluriennale poi cosa significa? Un'assunzione spalmata su tre anni nelle province o regioni in cui si avrebbe avuto diritto?
Mi pongo quest'interrogativo: un piano pluriennale sarebbe stato altrettanto efficace senza richiedere la mobilità nazionale dei docenti? Secondo me molti di coloro i quali sono stati immessi in ruolo, con il piano straordinario, non è detto che ce l'avrebbero fatta in tre anni. Faccio queste considerazioni per onestà intellettuale cioè per osservare la situazione da più punti di vista. Il piano straordinario ha creato traumi ma ha consentito di scrollare le gae e le vecchie gm. Purtroppo nel mondo della scuola accontentare una parte significa quasi sempre scontentarne un'altra. Mi piacerebbe essere smentito, purtroppo rimettere indietro l'orologio della storia non è possibile.
Torna in alto Andare in basso
Enoc



Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 31.01.12

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 12:33 am

mordekayn ha scritto:

Renzi non era obbligato a fare il piano di assunzione straordinario dalle GAE assumendoli (o tentandoli di assumere tutti) per poi sparpagliarli tramite algoritmo negli ambiti con numerosi posti vacanti e disponibili (quindi dalle gae del sud agli ambiti del nord, salvo poi tra differimenti ruoli e quant'altro assistere poco dopo ad un nuovo contro-esodo  nord verso sud condito da ricorsi , conciliazioni e cause in tribunale) perchè la famosa sentenza della corte di giustizia ue (contrariamente alla vulgata comune) cje ha condannato l'italia per abuso nella reiterazione immotivata di contratti t.d. non obbliga tutt'ora ad assumere nessuno dopo 36 mesi di servizio.

http://www.cedam.com/la_cassazione_condanna_l_abuso_del_precariato_nella_pubblica_amministrazione_id1165681_art.aspx


"Su tutto questo, nulla si dice nella sentenza n. 27363 del 23 dicembre 2014 citata all’inizio, limitata ad un’adesione acritica alla giurisprudenza della Corte Europea e ad un rinvio solo implicito alla sentenza “Mascolo”; la Cassazione ha ripetuto però, riferendole genericamente a tutto il pubblico impiego, le parole della Corte europea sull’applicabilità del “tetto” dei trentasei mesi ex art. 5 , comma 4-bis del D.Lgs. 368/2001, oltre il quale scatterebbe l’immissione “in ruolo” senza concorso specifico. Come, non si sa; che siano compresi gli altri comparti, oltre la scuola, potrebbe essere logico, ma forse no."

Infatti nella buona scuola (che non era affatto buona, visto la fine che hanno fatto Renzi e il Pd) si sono precipitati a mettere il limite dei 36 mesi per i precari sulle supplenze su posto vacante; limite assurdo e contra legem a mio parere (cosa accade quando viene convocato per il 37esimo mese un docente che ha meno punteggio di te? basta fare un ricorso, del resto superare 36 mesi di servizio su posto vacante non implica essere depennato dalla propria graduatoria di merito), limite che questo governo ha finalmente tolto.
I precari che hanno più di 36 mesi su posto vancante vanno assunti, anche addirittura in assenza di abilitazione, non solo nella scuola ma anche in università e nel resto della pubblica amministrazione.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 4195
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 29

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 1:06 am

il limite dei 36 mesi infatti era illogico perchè vanno rimosse le cause della mancata stabilizzazione sui posti vacanti e disponibili (da dare prontamente a concorso a chi il concorso lo supera) e non puniti in forma collettiva coloro che lavorano da supplenti nella scuola italiana.

Lo stato italiano in base alla sentenza mascolo DEVE evitare la reiterazione immotivata sui posti vacanti e disponibili dandoli a concorso (+ con il canale ancora non esaurito delle gae + con il futuro concorso non selettivo). Non vi è l'obbligo di assumere tutti i supplenti a t.d. che hanno svolto 36 mesi di servizio o di eliminare la "supplentite" (cosa peraltro impossibile e che  è peraltro un "non problema", i supplenti non sono una patologia da eliminare e sicuramente non col modo maldestro fatto dal vecchio governo)
Vi è l'obbligo dove i posti sono vacanti e disponibili di dare i ruoli in base alle varie procedure concorsuali in atto, altrimenti scatta "illecita reiterazione di ctd" non motivata (con possibili risarcimenti danni).
Infatti se ci pensi perchè dal GDL / tar etc,etc molti han chiesto di infilarsi in gae e non han chiesto direttamente la trasformazione da TD a TI?
Perchè quasi mai il GDL dava il ruolo (limitandosi a liquidare qualche mensilità di risarcimento e garantendo il diritto a scatti e ricostruzione pur con supplenza), mentre nelle gae prima o poi lo scorrimento (50% concorso 50% GE) arriva.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 4195
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 29

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 1:35 am

franco71 ha scritto:
mordekayn ha scritto:
...

E' stata una sua scelta (ha peccato di ubris direbbero i greci), avrebbe potuto operare con un piano pluriennale di assunzione, fare le cose in più anni (capendo che numeri del genere non erano sostenibili a livello gestionale ) e forse non ci sarebbero stati i casini che ci son stati.


L'obiettivo del piano straordinario era quello di spingere i precari dove c'erano i posti disponibili indipendentemente dalla provincia (per le gae) o la regione (per i vincitori di concorso) di inserimento. Un piano pluriennale senza derogare a questo obiettivo avrebbe limitato i problemi gestionali ma non avrebbe risolto o cominciato a risolvere il problema. Pluriennale poi cosa significa? Un'assunzione spalmata su tre anni nelle province o regioni in cui si avrebbe avuto diritto?
Mi pongo quest'interrogativo: un piano pluriennale sarebbe stato altrettanto efficace senza richiedere la mobilità nazionale dei docenti? Secondo me molti di coloro i quali sono stati immessi in ruolo, con il piano straordinario, non è detto che ce l'avrebbero fatta in tre anni. Faccio queste considerazioni per onestà intellettuale cioè per osservare la situazione da più punti di vista. Il piano straordinario ha creato traumi ma ha consentito di scrollare le gae e le vecchie gm. Purtroppo nel mondo della scuola accontentare una parte significa quasi sempre scontentarne un'altra. Mi piacerebbe essere smentito, purtroppo rimettere indietro l'orologio della storia non è possibile.

Oramai i danni son stati fatti, infatti è importante parlare di quello che è successo per evitare che vengano rifatti gli stessi errori in futuro.
Mi devi spiegare a che serve avere titolari che per un motivo o un altro per tre anni di fila (2016-2017 | 2017-2018 e 2018-2019) non si son visti (nè si vedranno) nella scuole di titolarità. Peraltro le GAE di tutta italia son vuote?
A me non risulta.
E' stata risolta la supplentite?
Anche questo a me non risulta. Nella mia scuola abbiamo una media di oltre 240 ctd negli ultimi due anni scolastici.
Dovevi vedere le facce dei revisori conti quando gli abbiamo fatto vedere la stampa del monitoraggio contratti.
Chi c'era poi in queste famigerate gae della primaria "svuotate" da Roma in giù?
Quasi tutte donne >45 anni che a stento han lavorato in una scuola e cmq quasi tutte totalmente indisponibili a spostarsi REALMENTE dopo aver messo obbligatoriamente tutte le province d'Italia per prendersi il ruolo gentilmente offerto.
Sai che hanno presentato in massa per starsene a casa? Di tutto e di più!
Sai che ci sono state conciliazioni su conciliazioni (già nell'estate del 2015-2016 causa casini con algoritmo) e persino cause in tribunale (noi abbiamo perso due docenti titolari dopo cause in cui i giudici spostavano anche in sovrannumerarietà DURANTE l'ANNO SCOLASTICO 2016/2017 delle persone da un ambito all'altro?)

Perchè quando si fanno le riforme non si fa un'analisi della realtà (costi/benefici/fattibilità) invece di fare voli pindarici (diamo al nord i docenti di cui ha bisogno, eliminiamo la supplentite, REnzi dixit) salvo poi calar le brache (conciliazioni/deroghe su tutto/ sostegni dati ad minchiam anche sui non specializzati per consentire il rientro)?
E chi cavolo sei? Dio?
Quello che è avvenuto a seguito del piano straordinario di assunzione è vergognoso.
https://www.tuttoscuola.com/mobilita-docenti-continuita-didattica/
Torna in alto Andare in basso
Enoc



Messaggi : 358
Data d'iscrizione : 31.01.12

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 8:03 am

Esatto concordo con te mordekayn. Conosco docenti che con la 107 avevano sedi di titolarità fuori regione e non hanno insegnato un giorno fuori grazie alla mobilità.
Ripeto, il problema GRAVE è che gli abilitati "autoctoni" non possono prendere ruolo in alcune regioni, perché ogni anno c'è un flusso di rientro degli ex GAE entrati con la 107 che satura i pensionamenti disponibili.
Questo è assurdo, perché i nuovi abilitati NON possono andare a lavorare fuori regione, a tutt'oggi.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 11:38 am

mordekayn ha scritto:


Oramai i danni son stati fatti, infatti è importante parlare di quello che è successo per evitare che vengano rifatti gli stessi errori in futuro.
Mi devi spiegare a che serve avere titolari che per un motivo o un altro per tre anni di fila (2016-2017 | 2017-2018 e 2018-2019) non si son visti (nè si vedranno) nella scuole di titolarità. Peraltro le GAE di tutta italia son vuote?
A me non risulta.
...
Mi riferivo soprattutto alle gae della secondaria. Rimangono forti criticità in alcune cdc (es. A046), nelle primarie/infanzia localizzate, e in generale al sud.
Per quanto riguarda le disfunzioni del piano cioè persone che non hanno mai insegnato, aspettative senza mai prendere servizio, tu che lavori nelle zone più calde ne sai meglio di me. Per evitare quei problemi bastava vincolare il ruolo senza assegnazioni provvisorie ma forse non era fattibile e appetibile il ruolo.
A proposito di cattiva gestione della scuola:
https://rep.repubblica.it/pwa/commento/2018/09/05/news/la_scuola_impreparata-205699782/?ref=RHPPTP-BH-I0-C12-P1-S1.4-T1
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 12:05 pm

Vorrei solo aggiungere che lo Stato fece di tutto perché il piano di assunzioni straordinario non fosse un flop.. al contrario lo si potesse sbandierare come un grande successo del Governo. Addirittura si parlò di "soppressione Gae" per indurre tutti a fare domanda. Perché io che al piano ho partecipato, vi posso assicurare che la prima reazione mia e di tutti i docenti che conosco fu di rifiuto categorico. Poi ci hanno fatto cambiare idea... subdolamente.
Torna in alto Andare in basso
Online
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 18485
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 1:39 pm

Io ho partecipato al piano, coscientemente.
E mi era ben chiaro che le norme erano molto chiare sul fatto che non ci sarebbe stata alcuna soppressione.
Purtroppo la propaganda del governo e di alcuni sindacati ha tendenzialmente vinto, complice il fatto che spesso i docenti non si prendono la briga di leggere due norme.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 1:43 pm

Nera ha scritto:
Vorrei solo aggiungere che lo Stato fece di tutto perché il piano  di assunzioni straordinario non fosse un flop.. al contrario lo si potesse sbandierare come  un grande successo del Governo. Addirittura si parlò di "soppressione Gae" per indurre tutti a fare domanda. ...
Non ho partecipato al piano, ma ho seguito la vicenda e non mi ricordo che la partecipazione fosse stata vincolata alla soppressione delle gae.
Certamente se ne sono dette tante come la non partecipazione per chi non avesse avuto servizio.
Anzi i fatti dicono che il piano si è via via "ammorbito" consentendo
a) al primo anno la permanenza nella provincia di incarico TD;
b) nella fase c la priorità di scelta sulla prima provincia;
c) la deroga al vincolo durante la mobilità.
Tutte cose non scritte nero su bianco prima dell'adesione al piano che hanno favorito i partecipanti al piano ma che, come ricorda mordekayn, hanno penalizzato la gestione scolastica.


Ultima modifica di franco71 il Gio Set 06, 2018 1:49 pm, modificato 2 volte
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 1:47 pm

Arrubiu, mi hai preceduto. Aggiungo, in linea con il tuo intervento che conosco tanti, anche qui sul forum (mi pare anche tu), che si sono presa la valigia prendendo servizio nella sede assegnata. Non tutti hanno affollato metaforicamente la segreteria di mordekayn:)
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 1:59 pm

Qui non si tratta di non saper leggere due norme. Quando si scatena il panico e tutti iniziano a correre... devi correre anche tu, altrimenti rimani schiacciato. Anche se hai la consapevolezza che non c'è nessun pericolo. Io decisi in un primo momento di non partecipare al piano, come tutti i miei conoscenti. Poi li ho visti ad uno ad uno cambiare idea, spaventati dalle voci che circolavano. E ho pensato che mi rodeva proprio vedere gente che mai si era interessata alla scuola e che era in fondo alla Gae entrare in ruolo. Senza contare il fatto che, con tutta la gente che è stata assunta, io non avrei lavorato mai più. E non è una supposizione. Sono fatti. La Gae della mia classe di concorso non è affatto esaurita e chi non partecipò al piano sta ancora lì ad aspettare un miracolo.
Torna in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 2:12 pm

@Nera:hai fatto giustamente delle valutazioni, costretta dalla situazione personale (geografica, intasamento gae, esuberi etc.). In compenso hai ottenuto l'immissione in ruolo. Quanto tempo avresti aspettato senza piano?
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 2:19 pm

Onestamente? Senza il piano straordinario in ruolo non sarei entrata mai. Ma mi sono sentita presa in giro lo stesso. Ero in Gae da 14 anni. Se avessi voluto o potuto spostarmi lo avrei fatto da sola, inserendomi nelle graduatorie in qualche provincia del nord. Una legge cattiva resta una legge cattiva.. anche se mi ha dato il ruolo.
Torna in alto Andare in basso
Online
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 2:38 pm

Scusate se vado OT... ma sapete come l'avrei fatto io un piano di assunzioni straordinario? Avrei creato l'organico di potenziamento e avrei assunto da Gae a livello provinciale dicendo: vuoi il ruolo subito? Allora partecipa al piano.. ma sarai un docente di potenziamento, senza classi. Non ti piace l'idea? Resta in Gae e aspetta le regolari immissioni in ruolo su cattedra. Perché l'altra cosa che ho trovato assurda di questa legge è che si è inventata dal nulla dei posti per fare nuove assunzioni... e poi ha tolto quei posti ai nuovi assunti per darli a tutti. Ci vuole coraggio a partorire una cosa cosi. Mi direte che così si sarebbero creati docenti di serie B. Ma chi se ne importa. Sarebbe stata una libera scelta senza conseguenze negative per chi avesse deciso di non partecipare. E i docenti assunti in ruolo negli anni precedenti non avrebbero rivendicato quei posti di serie B... così come non hanno nulla da ridire se si assume personale ATA.
Torna in alto Andare in basso
Online
gugu

gugu

Messaggi : 34497
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 3:33 pm

Nera ha scritto:
Scusate se vado OT... ma sapete come l'avrei fatto io un piano di assunzioni straordinario? Avrei creato l'organico di potenziamento e avrei assunto da Gae a livello provinciale dicendo: vuoi il ruolo subito? Allora partecipa al piano.. ma sarai un docente di potenziamento, senza classi. Non ti piace l'idea? Resta in Gae e aspetta le regolari immissioni in  ruolo su cattedra. Perché l'altra cosa  che ho trovato  assurda di questa legge è che si è inventata dal nulla dei posti per fare nuove assunzioni... e poi ha tolto quei posti ai nuovi assunti per darli a tutti. Ci vuole coraggio a partorire una cosa  cosi. Mi direte che così si sarebbero creati docenti di serie B. Ma chi se ne importa. Sarebbe stata una libera scelta senza conseguenze negative per chi avesse deciso di non partecipare. E i docenti assunti in ruolo negli anni precedenti  non avrebbero rivendicato quei posti di serie B... così come  non hanno nulla da ridire se si assume personale ATA.

Da ridire hai solo tu, visto che non esiste alcuna differenza fra posti di diritto e di potenziamento.
Purtroppo a più di 3 anni dalla 107 esistono ancora docenti che del nuovo organico dell'autonomia, volontariamente o involontariamente, dimostrano di non avere chiaro nulla di quella legge.
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 3:41 pm

Forse non sono stata chiara. So benissimo che non c'è nessuna differenza tra posti di diritto e di potenziamento. Io la differenza l'avrei creata. Avrei assunto sul potenziamento chi voleva essere assunto sul potenziamento e lì lo avrei lasciato per tutta la carriera. Ma lasciamo perdere. Se non riesco a far comprendere i miei post... figuriamoci se mi metto a scrivere le leggi. :-))
Torna in alto Andare in basso
Online
gugu

gugu

Messaggi : 34497
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 3:56 pm

Nera ha scritto:
Forse non sono stata chiara. So benissimo che non c'è nessuna differenza tra posti di diritto e di potenziamento. Io la differenza l'avrei creata. Avrei assunto sul potenziamento chi voleva essere assunto sul potenziamento e lì lo avrei lasciato per tutta la carriera. Ma lasciamo perdere. Se non riesco a far comprendere i miei post... figuriamoci se mi metto a scrivere le leggi. :-))

Penso tu capisca che quello che scrivi sarebbe assolutamente illegittimo a livello amministrativo (crei un nuovo profilo docente, nuove norme di mobilità e quant'altro). Tutto questo solo perché alcuni docenti sono stati spostati di provincia quando la 107 era CHIARISSIMA su questo punto.
Il vero fulcro del problema era questo: una volta letta la 107 i docenti che non volevano spostarsi dalla propria provincia non dovevano fare domanda, come ha fatto il sottoscritto e attendere il ruolo l'anno o gli anni successivi.
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 4:09 pm

@ Gugu Sono contenta che tu abbia potuto scegliere, ma credimi se ti dico che per la mia classe di concorso non c'era possibilità di scelta. Chi non ha partecipato al piano non ha più nessuna speranza di lavorare nella scuola... nemmeno con le supplenze. Neanche quelli che si trovavano ai primissimi posti della graduatoria.
Torna in alto Andare in basso
Online
JaneEyre



Messaggi : 1868
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 4:10 pm

franco71 ha scritto:
Nera ha scritto:
Vorrei solo aggiungere che lo Stato fece di tutto perché il piano  di assunzioni straordinario non fosse un flop.. al contrario lo si potesse sbandierare come  un grande successo del Governo. Addirittura si parlò di "soppressione Gae" per indurre tutti a fare domanda. ...
Non ho partecipato al piano, ma ho seguito la vicenda e non mi ricordo che la partecipazione fosse stata vincolata alla soppressione delle gae.

C'erano voci in questo senso, create apposta per spingere a partecipare al piano. Alcune persone hanno avuto questa informazione andando a chiedere ai sindacati.
Io non ho aderito (per fortuna nella mia provincia ero sicura di entrare in ruolo in poco tempo comunque), ma ricordo distintamente di essere stata accolta a settembre da una collega che aveva partecipato al piano con queste parole: "cosa fai ora che le GAE saranno soppresse? cambi lavoro?".
Lei era un'autentica infame di suo, ma credo che credesse veramente alla soppressione delle GAE.


Ultima modifica di JaneEyre il Gio Set 06, 2018 8:41 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
L'ALTRO POLO



Messaggi : 5704
Data d'iscrizione : 24.01.14

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 4:41 pm

Io da supplente lavoro molto più ora che prima della 107 ed in più sono praticamente certo del ruolo.
Ciò nonostante, ho sempre pensato tutto il male possibile di questa scellerata legge...
Torna in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 6184
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 6:46 pm

Nera ha scritto:
@ Gugu Sono contenta che tu abbia potuto scegliere, ma credimi se ti dico che per la mia classe di concorso non c'era possibilità di scelta. Chi non ha partecipato  al piano non ha più nessuna speranza di lavorare nella scuola... nemmeno  con le supplenze. Neanche quelli che si trovavano ai primissimi posti della  graduatoria.
Ma tu hai avuto il ruolo fuori provincia e poi sei rientrata?
Torna in alto Andare in basso
Nera



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 23.08.17

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 8:33 pm

Ho avuto il ruolo in provincia. Con la mobilità straordinaria dell'anno successivo sono stata trasferita a 1000 km da casa. Ora sono rientrata a seguito di ricorso.
Torna in alto Andare in basso
Online
mordekayn



Messaggi : 4195
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 29

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 9:48 pm

Enoc ha scritto:
Esatto concordo con te mordekayn. Conosco docenti che con la 107 avevano sedi di titolarità fuori regione e non hanno insegnato un giorno fuori grazie alla mobilità.
Ripeto, il problema GRAVE è che gli abilitati "autoctoni" non possono prendere ruolo in alcune regioni, perché ogni anno c'è un flusso di rientro degli ex GAE entrati con la 107 che satura i pensionamenti disponibili.
Questo è assurdo, perché i nuovi abilitati NON possono andare a lavorare fuori regione, a tutt'oggi.

Il massimo dei massimi lo abbiamo avuto con un caso:

-Presa di servizio 01 09 2016
- dal 02 09 2016 assente (e così tutti i "deportati" 2016/2017 tranne una (su oltre una decina di titolari di posto comune perennemente e sistematicamenti assenti dal 2016/2017) che continua a lavorare da noi e che oramai si è ottimamente inserita in classe.
-A gennaio ci arriva una sentenza di un tribunale in cui leggiamo che il giudice ha ordinato all'ufficio scolastico il trasferimento in altro ambito anche in sovrannumerarietà. (boato di esultanza in segreteria ah,ah,ah)

- A settembre 2017 telefono a quell'usp per chiarire alcune questioni di registrazione contratto (nel caos mi ero perso la "docente" , si perchè nel 2016/2017 non ci si capiva più un beneamato cazzo ) e scopro vedendo al sidi che nel 17/18  la  titolare era in una scuola e in ap su altra (chiamo anche le altre due scuole chiedendo di far loro la registrazione visto che rts nostra non la vedrebbe più).   Un posto di lavoro, tre scuole in due anni, decine di ctd brevi e saltuari per coprire il copribile, solo su quel posto maledetto.



Vogliamo parlà dei sostegni?
6 sostegni fase B (l'unica cosa decente che arrivò in quell'anno, le ultime laureate SFP inserite nelle GAE prima della blindatura e grazie a Dio nient'altro altrimenti sarebbe finita come col posto comune, cioè inondati di certificati)
dopo un mese una si dimise (altra pratica  di decadenza ah,ah,ah)

Nel 2018-2019 -> delle 6 ne è rimasta una. Ma attenzione quell'una  è in assegnazione provvisoria , quindi ulteriore posto da dare al 30 06. Quindi dei 6 dopo pochi anni abbiamo acchiappato una mazza . 0 docenti sui DVA x immissioni piano straordinario dalle gae di Renzi. Dopo i roboanti proclami (nel 2015 si son messi a fare pure le finte riunioni e i finti dibattiti su internet e nei loro caminetti per discutere ovviamente per finta della buona scuola, pubblicizzata pure sul sito del miur ah,ah,ah), la sicumera e le stronzate cosmiche che mi son pure andato a leggere nel PDF introduttivo della riforma (con la beffa di dover leggere in un trafiletto che avrebbero ridotto considerevolmente il numero degli amministrativi e grazie al risparmio ottenuto avrebbero ulteriormente migliorato il servizio...ma vaff....).ah,ah,ah.


Ora con le AP a nastro tranne un paio han tutti ottenuto AP e alcune trasferimento (una spostandosi in infanzia in altra regione con avvocato e poi ottenendo ap in altra regione), quindi i posti restano si occupati ma almeno sono dei 30 06 e non un pulviscolo impazzito e frazionato di variazione di stato giuridico.

Dite che questo non era prevedibile?
Era ovvio che sarebbe finita così, sulla primaria.

Il 2016 /2017 rimarrà nella storia come l'anno peggiore degli ultimi 20 anni...

Tra qualche anno dopo che ci libereremo definitivamente dai posti occupati dai regalini della legge 107 le cose finalmente torneranno a normalità.


Ultima modifica di mordekayn il Gio Set 06, 2018 10:20 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 4195
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 29

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 10:06 pm

franco71 ha scritto:
mordekayn ha scritto:


Oramai i danni son stati fatti, infatti è importante parlare di quello che è successo per evitare che vengano rifatti gli stessi errori in futuro.
Mi devi spiegare a che serve avere titolari che per un motivo o un altro per tre anni di fila (2016-2017 | 2017-2018 e 2018-2019) non si son visti (nè si vedranno) nella scuole di titolarità. Peraltro le GAE di tutta italia son vuote?
A me non risulta.
...
Mi riferivo soprattutto alle gae della secondaria. Rimangono forti criticità in alcune cdc (es. A046), nelle primarie/infanzia localizzate, e in generale al sud.
Per quanto riguarda le disfunzioni del piano cioè persone che non hanno mai insegnato, aspettative senza mai prendere servizio, tu che lavori nelle zone più calde ne sai meglio di me. Per evitare quei problemi bastava vincolare il ruolo senza assegnazioni provvisorie ma forse non era fattibile e appetibile il ruolo.
A proposito di cattiva gestione della scuola:
https://rep.repubblica.it/pwa/commento/2018/09/05/news/la_scuola_impreparata-205699782/?ref=RHPPTP-BH-I0-C12-P1-S1.4-T1

Tra medie e primaria c'è un vero e proprio abisso. Nominare e gestire il personale sulle assenze è una barzelletta in confronto a quelli delle primarie.
Se avessi avuto solo la secondaria di primo grado non avrei visto il bordello oltre ogni immaginazione della primaria  a causa dell'ultima riforma. Tolta la chiamata diretta (che a noi è stata utilissima, purtroppo i vincitori 2016 erano pochissimi e quindi abbiamo pescato poca roba, sulla primaria la chiamata diretta ha permesso la copertura di moltissimi posti e quasi nessun problema) nulla è cambiato lato mobilità.
Prima della 107 nominavamo su matematica, italiano, sostegni da incrociate ,etc,etc.. dopo la 107 nominavamo sempre su più o meno lo stesso tolti i pochi posti occupati dalla chiamata diretta. Lo stesso si ripeterà quest'anno dopo che vedremo che succederà con gli elenchi aggiuntivi (tanto ogni anno c'è un problema sulle convocazioni).

Sulla primaria la legge 107 ha cambiato tutto perchè è arrivato lo tsunami delle ex GAE sul posto comune che parteciparono volontariamente al piano di immissione e che andarono inevitabilmente dove c'erano i posti (e a Milano di posti comuni vuoti ve ne erano a bizzeffe)
Prima nominavamo noi sul posto comune (non arrivava quasi niente dalle GAE che non erano peraltro gonfiate come ora a causa dei ricorsi) dalle GI (posti vacanti e disponibili e qualche 30 06), poi coprivamo pure i sostegni che son sempre stati tanti e sempre scoperti in larga parte.

Dopo la 107 tutti i posti comuni furono occupati da decine di persone (ricordo ancora le loro facce il 01 09 2016) e poi dal giorno dopo iniziarono a partire tutte le loro assenze spezzettate. Un disastro mai visto prima, nei numeri.


Il paradosso (ma neanche tanto) è che (visto che è argomento del thread) gli "abusivi" delle GAE (quelli con DM e riserva di scioglimento dopo i meriti) essendo in buona parte in Lombardia in moltissimi casi  precari storici delle GI (circa 2800 ruoli su 7000  sono da noi) tutti sti problemi non li han creati (ne abbiamo 8 di ruolo in questa situazione e gli verrà convertito il contratto TI al 30/06/2019), perchè erano qua da anni. Anche chi è venuto quest'anno con ruolo giuridico e economico 2018 sono tutti lavoratori precari che han lavorato per anni nelle scuole milanesi (si ho controllato e ho chiesto ah,ah,ah) e che ho già capito non mi inonderanno di certificati.
Lo dico perchè oramai la stratificazione delle norme, delle graduatorie e del diritto è diventata così intricata che hai anche questi paradossi. Spero che una buona parte di questi ruoli li riottengano in fretta col futuro concorso non selettivo.
E che gli ex gae cosidetti deportati che tengono in ostaggio i nostri posti comuni con la titolarità per nostra e loro massima soddisfazione ottengano di trasferirsi perchè tanto a Milano non lavoreranno mai .


Ultima modifica di mordekayn il Gio Set 06, 2018 10:40 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Emendamento De Petris   Gio Set 06, 2018 10:39 pm

@mordekayn: quindi il problema dei "docenti fantasmi" da te ha riguardato quasi esclusivamente la primaria? I disagi sono nati perchè hanno chiesto assenze a singhiozzo (non aspettative per l'intero anno scolastico)? Erano, mediamente, persone con esperienza d'insegnamento?
Torna in alto Andare in basso
 
Emendamento De Petris
Torna in alto 
Pagina 5 di 6Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: