Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
catGae



Messaggi : 618
Data d'iscrizione : 06.09.10

MessaggioTitolo: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Lun Ago 20, 2018 12:33 pm

Promemoria primo messaggio :

Sono docente di potenziamento, in quanto non mi hanno dato ore d'insegnamento. Il mio prossimo orario di servizio di 18 ore sarà così suddiviso: 8 ore di potenziamento nella scuola media (plesso appartenente all'I.C), 4 ore di potenziamento nella scuola primaria (plesso appartenente all'I.C.), 6 ore di insegnamento nella materia musica in un'altra scuola media (sede di completamento).
A quali consigli di classe e a quali collegi delle due scuole dovrò partecipare?
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis

avatar

Messaggi : 20500
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 3:52 pm

panciottopoliziotto ha scritto:
...........ah dimenticavo... da ottobre a gennaio niente potenziamento ai ragazzi e/o bimbi perché ho fatto formazione ai colleghi ...

sempre più perplessa
Ecco un altro esempio di utilizzo illegittimo del potenziamento

https://www.orizzontescuola.it/ore-potenziamento-impiego-non-possono-utilizzate-tenere-corsi-formazione-ai-docenti-della-scuola/
Torna in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9593
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 4:11 pm

Insomma...come al solito qui ogni ds fa, o prova a fare, un po' quel che gli va...
poi certo, detto tra noi...dovessero propormi la scelta tra formazione colleghi (illegale ma se sta bene al ds sono affari suoi) e tot ore alla primaria...non avrei proprio dubbi di scelta.
Torna in alto Andare in basso
elena975



Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 14.08.13

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 4:43 pm

Per catGae, ero nella tua situazione l'anno scorso (anch'io A030) e non ho dovuto partecipare ai consigli della primaria, non avevo neanche accesso diretto al registro elettronico. Per me era un'esperienza nuova ed è stata positiva. Copio dal documento di monitoraggio mandato a fine anno dall'usr Emilia Romagna per i riferimenti normativi:

"In relazione alle azioni di sperimentazione e valorizzazione della pratica musicale nelle
scuole dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione (DM 6 agosto 1999, n. 201 e DM 31
gennaio 2011, n. 8), in riferimento alle “Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola
dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione” (Decreto Ministeriale 16 novembre 2012, n. 254),
alla Legge 13 luglio 2015, n. 107 (art. 1, comma 7, lett. C, che prevede il potenziamento delle
competenze nella pratica e nella cultura musicali) e al “Piano per la formazione dei docenti
2016-2019” questo Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, in una prospettiva di
valorizzazione, condivisione e formazione in progress, ritiene utile conoscere e raccogliere le
buone pratiche attraverso un monitoraggio dei percorsi realizzati nel corrente anno
scolastico 2017/2018."
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

avatar

Messaggi : 5235
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 4:53 pm

giovanna onnis ha scritto:

In questa parte, però, io non leggo che l'organico dell'autonomia è unificato per i doversi ordini e gradi di istruzione facenti parte dell'Istituto
Che l'organico è unico per tutta l'istituzione è scritto nel comma 5  (e' istituito per l'intera istituzione scolastica, o istituto comprensivo, e per tutti gli indirizzi degli istituti secondari di secondo grado afferenti alla medesima istituzione scolastica l'organico dell'autonomia, funzionale alle esigenze didattiche, organizzative e progettuali delle istituzioni scolastiche come emergenti dal piano triennale dell'offerta formativa).

Fra l'altro questo è uno degli aspetti (fra i tanti) che ha generato il maxi sciopero del 2015; la chiamata per competenze è una conseguenza che si innesta nella volontà del legislatore di affidare all'istituzione scolastica uno strumento piuttosto flessibile di gestione delle risorse che prima non c'era. Precedentemente la titolarità era sul singolo plesso, ed era quantomeno discutibile (se non vietato) l'utilizzo del docente all'interno dello stesso IC anche in presenza, nello stesso IC, di scuole dello stesso ordine e grado.

Con ciò non intendo che i posti sono unificati. Il docente di italiano non può insegnare matematica, e quello di scuola secondaria non insegna alla primaria (se non ne ha titoli). I ruoli sono suddivisi (comma 66 I ruoli del personale docente sono regionali, articolati in ambiti territoriali, suddivisi in sezioni separate per gradi di istruzione, classi di concorso e tipologie di posto), ma l'organico è unico (comma 5). Cioè io sono titolare nella scuola secondaria nella classe XXXX, ma faccio parte dell'organico dell'istituto X (tutto l'istituto, comma 5).
L'organico non serve solo ad attività di insegnamento, ma anche potenziamento e attività organizzativa. Nell'ambito di queste attività, si usa l'organico in maniera funzionale alla realizzazione del ptof. Chiaramente deve trattarsi di attività che rientri negli obblighi contrattuali del docente, così come definiti dall'art. 28 del CCNL, non si può certo chiedere di svolgere attività che non rientrano tra compiti professionali, né si può chiedere di superare le 18/22/25 ore senza una retribuzione aggiuntiva. Il nuovo contratto, recependo le disposizioni legislative, ha incluso tra le attività dei docenti anche quelle di potenziamento e organizzazione, e ha anche definito quali sono le attività di potenziamento.

Art. 28 comma 3 CCNL:
Il potenziamento dell’offerta formativa comprende le attività di istruzione, orientamento, formazione, inclusione scolastica, diritto allo studio, coordinamento, ricerca e progettazione previste dal piano triennale dell’offerta formativa, ulteriori rispetto a quelle occorrenti per assicurare la realizzazione degli ordinamenti scolastici, per l’attuazione degli obiettivi di cui all’articolo 1, comma 7, della legge 13 luglio 2015, n. 107. Le predette attività sono retribuite, purché autorizzate, quando eccedenti quelle funzionali e non ricomprese nell’orario di cui al presente articolo

Vorrei aggiungere che è lecito persino utilizzare i docenti in altre scuole della stessa rete d'ambito, se previsto dall'accordo di rete (comma 70 e 71, nel rispetto di una serie di criteri), possibilità già prevista nel DPR 275/1999 art. 7 ma condizionata, allora, al consenso del docente.
Torna in alto Andare in basso
Cozza

avatar

Messaggi : 9593
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:06 pm

gianfrà...m'hai messo addosso 'n'ansiaaaaaaa...
i bambini nooooo, vi supplico nooo...piuttosto pulisco i cessi. (quello potrebbe valere lo stesso? se quello serve...e magari gli ata del comprensivo son tutti in malattia...)
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

avatar

Messaggi : 5235
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:10 pm

Cozza ha scritto:

piuttosto pulisco i cessi.

Questo credo che non sia proprio lecito. Bisogna averne le specifiche competenze ;-)
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 34145
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:15 pm

Per quanto riguarda invece le ore di distacco in base al comma 83, è necessario che le stesse vengano inserite nel piano orario oppure, vista la natura "flessibile" della collaborazione col dirigente, possono essere indicate solo nell'atto di nomina e poi gestite liberamente in base alle necessità?

Io propendo per la seconda ipotesi, ma ritengo necessario che vi sia anche una corretta indicazione del tempo passato a scuola (in modo tale che un distacco di 5 ore non diventi una permanenza "forzata" a scuola per molto più tempo senza alcuna retribuzione).
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

avatar

Messaggi : 5235
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:27 pm

gugu ha scritto:
Per quanto riguarda invece le ore di distacco in base al comma 83, è necessario che le stesse vengano inserite nel piano orario oppure, vista la natura "flessibile" della collaborazione col dirigente, possono essere indicate solo nell'atto di nomina e poi gestite liberamente in base alle necessità?

Io propendo per la seconda ipotesi, ma ritengo necessario che vi sia anche una corretta indicazione del tempo passato a scuola (in modo tale che un distacco di 5 ore non diventi una permanenza "forzata" a scuola per molto più tempo senza alcuna retribuzione).
Credo che un'indicazione di massima nell'orario sia necessaria, in modo da poter organizzare la propria vita. Nella realtà è prevedibile che venga poco rispettata, considerata appunto la natura flessibile. Se poi le ore vengono sistematicamente e continuativamente sforate, allora sarebbe il caso di scambiare due chiacchiere apertamente col DS.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 34145
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:29 pm

Gianfranco ha scritto:
gugu ha scritto:
Per quanto riguarda invece le ore di distacco in base al comma 83, è necessario che le stesse vengano inserite nel piano orario oppure, vista la natura "flessibile" della collaborazione col dirigente, possono essere indicate solo nell'atto di nomina e poi gestite liberamente in base alle necessità?

Io propendo per la seconda ipotesi, ma ritengo necessario che vi sia anche una corretta indicazione del tempo passato a scuola (in modo tale che un distacco di 5 ore non diventi una permanenza "forzata" a scuola per molto più tempo senza alcuna retribuzione).
Credo che un'indicazione di massima nell'orario sia necessaria, in modo da poter organizzare la propria vita. Nella realtà è prevedibile che venga poco rispettata, considerata appunto la natura flessibile. Se poi le ore vengono sistematicamente e continuativamente sforate, allora sarebbe il caso di scambiare due chiacchiere apertamente col DS.


Sarebbe possibile, nel caso di sforamento, contrattare una retribuzione extra che però esuli da quella ordinaria del primo e secondo collaboratore? Ad esempio sotto forma di progetto di supporto alla dirigenza?
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

avatar

Messaggi : 5235
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:37 pm

gugu ha scritto:
Gianfranco ha scritto:
gugu ha scritto:
Per quanto riguarda invece le ore di distacco in base al comma 83, è necessario che le stesse vengano inserite nel piano orario oppure, vista la natura "flessibile" della collaborazione col dirigente, possono essere indicate solo nell'atto di nomina e poi gestite liberamente in base alle necessità?

Io propendo per la seconda ipotesi, ma ritengo necessario che vi sia anche una corretta indicazione del tempo passato a scuola (in modo tale che un distacco di 5 ore non diventi una permanenza "forzata" a scuola per molto più tempo senza alcuna retribuzione).
Credo che un'indicazione di massima nell'orario sia necessaria, in modo da poter organizzare la propria vita. Nella realtà è prevedibile che venga poco rispettata, considerata appunto la natura flessibile. Se poi le ore vengono sistematicamente e continuativamente sforate, allora sarebbe il caso di scambiare due chiacchiere apertamente col DS.


Sarebbe possibile, nel caso di sforamento, contrattare una retribuzione extra che però esuli da quella ordinaria del primo e secondo collaboratore? Ad esempio sotto forma di progetto di supporto alla dirigenza?
Mah... tutto è possibile e andrebbe fatto preventivamente (cioè in fase di aggiornamento del Ptof). Certo sarebbe piuttosto "originale" un progetto del genere e non so quanto possa essere considerato funzionale al perseguimento del successo scolastico.
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 34145
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 5:39 pm

Gianfranco ha scritto:

Mah... tutto è possibile e andrebbe fatto preventivamente (cioè in fase di aggiornamento del Ptof). Certo sarebbe piuttosto "originale" un progetto del genere e non so quanto possa essere considerato funzionale al perseguimento del successo scolastico.


Però non vedo altro modo, se non quello di attenersi strettamente all'orario (oppure accettare di lavorare di più e gratis oppure di dimettersi dall'incarico).
Non che la cosa mi pesi più di tanto (intendo fare più ore del distacco), però quest'anno mi ha dato certo "fastidio" vedere poi che colleghi che hanno fatto molto meno di me hanno di fatto preso più soldi.
Torna in alto Andare in basso
giovanna onnis

avatar

Messaggi : 20500
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 6:26 pm

Gianfranco ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

In questa parte, però, io non leggo che l'organico dell'autonomia è unificato per i doversi ordini e gradi di istruzione facenti parte dell'Istituto
Che l'organico è unico per tutta l'istituzione è scritto nel comma 5  (e' istituito per l'intera istituzione scolastica, o istituto comprensivo, e per tutti gli indirizzi degli istituti secondari di secondo grado afferenti alla medesima istituzione scolastica l'organico dell'autonomia, funzionale alle esigenze didattiche, organizzative e progettuali delle istituzioni scolastiche come emergenti dal piano triennale dell'offerta formativa)

Però Gianfranco, mi dovresti spiegare perché la nota ministeriale n.16041 del 29/03/2018, avente come oggetto “Dotazioni organiche del personale docente per l'anno scolastico 2018/2019”, non evidenzia questo organico unico di cui tu parli, ma stabilisce un organico di diritto e un organico di potenziamento per la scuola dell’Infanzia, uno per la scuola Primaria e uno per la scuola Secondaria I grado. Organico di diritto e di potenziamento che insieme costituiscono l’organico dell’autonomia, specifico per i diversi ordini e gradi di istruzione all’interno dello stesso IC.
I posti di potenziamento sono posti aggiuntivi e le attività dovrebbero essere programmate nel PTOF che deve essere discusso e deliberato in Collegio Docenti
Il potenziamento non deve essere gestito autonomamente dal DS in base a come lo ritiene opportuno, senza tener conto delle decisioni assunte in sede di organi collegiali che devono approvare il PTOF

Gianfranco ha scritto:
Fra l'altro questo è uno degli aspetti (fra i tanti) che ha generato il maxi sciopero del 2015; la chiamata per competenze è una conseguenza che si innesta nella volontà del legislatore di affidare all'istituzione scolastica uno strumento piuttosto flessibile di gestione delle risorse che prima non c'era.
La chiamata per competenze è stata eliminata proprio perchè la gestione "flessibile" di cui parli è stata causa di non pochi problemi
Gianfranco ha scritto:
Precedentemente la titolarità era sul singolo plesso, ed era quantomeno discutibile (se non vietato) l'utilizzo del docente all'interno dello stesso IC anche in presenza, nello stesso IC, di scuole dello stesso ordine e grado.
Prima dell'unificazione dell'organico negli IC per la scuola secondaria I grado la titolarità era nel plesso, ora è nell'IC nella sua interezza, ma specificatamente per il I grado, comprendendo solo i plessi del I grado
Nella scuola Primaria l'organico tra i vari plessi era già unificato

Gianfranco ha scritto:
Con ciò non intendo che i posti sono unificati. Il docente di italiano non può insegnare matematica, e quello di scuola secondaria non insegna alla primaria (se non ne ha titoli). I ruoli sono suddivisi (comma 66 I ruoli del personale docente sono regionali, articolati in ambiti territoriali, suddivisi in sezioni separate per gradi di istruzione, classi di concorso e tipologie di posto), ma l'organico è unico (comma 5). Cioè io sono titolare nella scuola secondaria nella classe XXXX, ma faccio parte dell'organico dell'istituto X (tutto l'istituto, comma 5)
Il docente è titolare nella scuola Secondaria I grado e fa parte dell'organico unificato dell'IC relativamente al I grado, quindi dell'intera istituzione scolastica ("tutto l'istituto") in relazione a tutti i plessi di secondaria I grado presenti e ubicati anche in diversi comuni
Non esiste organico unico Infanzia+Primaria+Secondaria I grado




Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

avatar

Messaggi : 5235
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi   Mar Ago 21, 2018 7:33 pm

giovanna onnis ha scritto:

Però Gianfranco, mi dovresti spiegare perché la nota ministeriale n.16041 del 29/03/2018, avente come oggetto “Dotazioni organiche del personale docente per l'anno scolastico 2018/2019”, non evidenzia questo organico unico di cui tu parli, ma stabilisce un organico di diritto e un organico di potenziamento per la scuola dell’Infanzia, uno per la scuola Primaria e uno per la scuola Secondaria I grado. Organico di diritto e di potenziamento che insieme costituiscono l’organico dell’autonomia (fin qui siamo d'accordo), specifico per i diversi ordini e gradi di istruzione (dove è scritto?) all’interno dello stesso IC.

Stiamo dipanando una matassa che è molto intrecciata. Credo che intendiamo la parola "organico" in senso diverso. Per organico intendo la somma delle cattedre, divise per ordine di scuola e classe di concorso, assegnate alle istituzioni scolastiche.

giovanna onnis ha scritto:
I posti di potenziamento sono posti aggiuntivi e le attività dovrebbero essere programmate nel PTOF che deve essere discusso e deliberato in Collegio Docenti
Il potenziamento non deve essere gestito autonomamente dal DS in base a come lo ritiene opportuno, senza tener conto delle decisioni assunte  in sede di organi collegiali che devono approvare il PTOF
Totalmente d'accordo, non ho mai inteso asserire che la  gestione non debba essere rispondente alle esigenze del Ptof

giovanna onnis ha scritto:

La chiamata per competenze è stata eliminata proprio perchè la gestione "flessibile" di cui parli è stata causa di non pochi problemi
Questa è materia da sfera di cristallo. È stata sospesa quest'anno con un'accordo integrativo. Per il prossimo anno non sappiamo. Servirebbe un intervento legislativo o un analogo accordo. Non sto dicendo che mi piace la chiamata diretta (e tutte le altre cose che sto scrivendo). Penso che sia l'elemento della 107 più dannoso in assoluto. Sto solo esponendo lo stato dell'arte. La conoscenza dei processi può solo aiutare ad avere consapevolezza dei doveri e ad esercitare i diritti con maggiore efficacia.

giovanna onnis ha scritto:

Prima dell'unificazione dell'organico negli IC per la scuola secondaria I grado la titolarità era nel plesso, ora è nell'IC nella sua interezza, ma specificatamente per il I grado, comprendendo solo i plessi del I grado
Nella scuola Primaria l'organico tra i vari plessi era già unificato
Il docente è titolare nella scuola Secondaria I grado e fa parte dell'organico unificato dell'IC relativamente al I grado, quindi dell'intera istituzione scolastica ("tutto l'istituto") in relazione a tutti i plessi di secondaria I grado presenti e ubicati anche in diversi comuni

Questo non lo vedo scritto nel comma 5 né in altre fonti. Il nodo sembra essere la definizione di "istituzione scolastica". Si intende tutta l'istituzione o solo i diversi ordini di scuola? Posto che il comma 5 non fa alcuna distinzione, per istituzione scolastica si intende quella dotata di autonomia introdotta dall'art. 21 della legge 59/1997. I singoli plessi e le singole scuole non sono dotate di autonomia e non hanno personalità giuridica.


Credo che posso fare l'avvocato del diavolo ;-)
Torna in alto Andare in basso
 
Potenziatore VS ore consigli di classe e collegi
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Vai verso: