Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Scuola tremenda e aspettativa

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Nashef



Messaggi : 1709
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioTitolo: Scuola tremenda e aspettativa   Gio Set 27, 2018 1:30 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve, sono al mio secondo anno di ruolo, in AP in una secondaria di secondo grado. È una scuola tremenda, un vero Bronx, in cui il clima psicologico è difficilmente sostenibile. Ho cominciato da poco ma sto già sperimentando diverse tensioni. Non è una scuola adatta a me, una delle peggiori della provincia. Per ora vado avanti, ma se per assurdo dovessi rendermi conto che il clima della scuola è per me insostenibile, potrei chiedere aspettativa per tutelarmi? So che non sarebbe retribuita e che il punteggio di quest'anno non varrebbe. Potrebbero non concedermela? Lo chiedo in via ipotetica.


Ultima modifica di Nashef il Gio Set 27, 2018 8:26 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Nashef



Messaggi : 1709
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioTitolo: Re: Scuola tremenda e aspettativa   Ven Set 28, 2018 2:55 pm

Certo, Arrubiu, come ti dicevo uno ci prova a distanza di tempo. Solo una volta dentro può giudicare. Prima sono ragionamenti astratti.
Torna in alto Andare in basso
Stefania Biancani



Messaggi : 4111
Data d'iscrizione : 01.07.16

MessaggioTitolo: Re: Scuola tremenda e aspettativa   Ven Set 28, 2018 3:34 pm

E' vero, Nashef, solo una volta dentro si può capire. A tutti all'inizio è capitato di fare errori, a volte anche madornali.

Vediamo il lato positivo: che cosa hai imparato da questa esperienza? Che, come ti aveva suggerito Arrubiu (e non solo lui) non bisogna MAI fare i calcoli sulle altre persone, ma solo su noi stessi.

In fase di mobilità, ordinaria o annuale, occorre mettersi a tavolino e ragionare con attenzione sulle proprie esigenze, mettendole in ordine di priorità:
se la priorità è rientrare in provincia si potrà inserire la preferenza sintetica a fine domanda. In questo caso, anche se si otterrà una scuola difficile, scomoda o su più sedi ci si potrà ritenere soddisfatti, perché la priorità è rientrare in provincia.
Se invece la priorità è finire in un liceo si indicheranno solo licei, nella provincia di residenza ed in quelle limitrofe. In questo caso, anche se si otterrà l'ultimo dei licei indicati, quello che ci costringe a pagare un affitto, quello con il sabato a scuola, quello talmente scomodo da potere rientrare a casa solo ogni due-tre settimane, ci si potrà ritenere soddisfatti.
Se poi la priorità è esclusivamente quella di finire nel migliore liceo della provincia, che è pure comodo rispetto alla propria abitazione, si indicherà solo quello... e con ogni probabilità, salvo un colpo di fortuna sfacciata, non si otterrà il movimento per diversi, molti anni.

Tieni duro e cerca di dare il meglio di te stesso: l'errore è stato tuo, è evidente che sei alle prime armi. Vivila quindi come esperienza di crescita, chissà che tu non riesca a trarne qualcosa di positivo. Sapessi le ossa che si sono fatte tanti colleghi che scrivono qui...
Torna in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 1709
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioTitolo: Re: Scuola tremenda e aspettativa   Ven Set 28, 2018 3:49 pm

Grazie. Io sinceramente non credo sia stato un errore, perché non potevo prevedere cosa sarebbe successo. Intendo dire che, qualora mi fossi trovato nella scuola in cui attualmente lavoro, le cose sarebbero potute andare diversamente rispetto alla mia precedente esperienza. Niente è detto. Ci sono stati dei rimpasti ma sto riscontrando - adesso - che la sostanza è quella. Questo lavoro è un'alchimia misteriosa e solo entrando in classe le carte vengono scoperte.
Certamente è la mia prima AP. Non ho ottenuto il trasferimento. Non volevo stare un altro anno fuori provincia dove in fin dei conti mi ero ambientato, soprattutto per evitare i disagi che ciò mi ha comportato. Nella mia domanda di AP ho inserito prima i licei, anche quelli che mi avrebbero costretto a tragitti più lunghi (come quello che desideravo) ma purtroppo non li ho avuti. Dopo i licei, ho messo questa scuola perché era la più vicina a me rispetto ad altre sedi altrettanto tremende. Non l'ho inserita perché ero certo di non averla in AP, anche se speravo di non averla. Sapevo che i calcoli potevano non funzionare. D'altro canto l'anno scorso ero già stato al professionale. Ci si prova, si fa un tentativo nel professionale vicino casa (senza sapere in anticipo se la sede sarà quella o meno) dopo qualche anno di distanza e di esperienza accumulata, piuttosto che tornare nel professionale fuori provincia.
Torna in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 1709
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioTitolo: Re: Scuola tremenda e aspettativa   Mer Ott 17, 2018 9:23 pm

La norma secondo cui in caso di rientro del titolare dopo il 30 aprile e dopo almeno 150 giorni di assenza (in classi non terminali) il supplente conserva le classi fino al termine delle lezioni vale anche in caso di aspettativa? I 150 giorni riguardano l'assenza del titolare o il contratto del supplente? In caso di rientro del titolare dopo il 30 aprile, il periodo compreso tra il rientro e il 31/8 contribuisce a determinare i 180 giorni di servizio (sommati ad altri periodi di lavoro dello stesso anno scolastico)?
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 64481
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Scuola tremenda e aspettativa   Ieri alle 4:13 pm

Sì, vale anche in caso di aspettativa.
Riguardano l'assenza del titolare.
Penso di sì per quanto riguarda i 180 giorni.
Ma sei sicuro che rientrare a disposizione sia meglio che rimanere nelle tue classi?
Torna in alto Andare in basso
Nashef



Messaggi : 1709
Data d'iscrizione : 04.05.13

MessaggioTitolo: Re: Scuola tremenda e aspettativa   Ieri alle 5:34 pm

Grazie mille Dec. Sto ancora parlando in via ipotetica, più che altro mi sto informando sulle alternative. La situazione sta diventando difficilmente sopportabile, almeno per me. Le mie classi sono perlopiù tremende. Se si rientra a disposizione dopo il 30/4 rimane un mese abbondante di scuola; al massimo ti faranno fare sostituzioni (altrettanto tremende, ma è un mese) o ti coinvolgeranno in qualche progetto. Se uno va in aspettativa e torna sul finire dell'anno scolastico (metti entro fine aprile), non ha senso riprendere le classi dopo un'assenza prolungata. Si rientra per rendere valido l'anno scolastico.
Torna in alto Andare in basso
 
Scuola tremenda e aspettativa
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» modello domanda richiesta aspettativa
» fruizione aspettativa non retribuita
» Compatibilità contratti scuola e privato
» Aspettativa per motivi personali
» Urgente per Lalla - Immissione in ruolo e aspettativa

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Ferie, assenze, permessi, stipendi, cedolini, disoccupazione-
Vai verso: