Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
clacl



Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 02.12.14

MessaggioTitolo: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Gio Set 27, 2018 5:52 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve, insegno matematica in un istituto tecnico, nella mia classe ho un alunno con 18 ore di sostegno attribuite allo stesso docente. Questo docente/collega sostiene di non dover essere presente durante le mie ore, poichè sprovvisto di specifica abilitazione nella mia area. In pratica sembrerebbe che il mio orario di servizio non si andrà mai a sovrapporre al suo. Mi chiedo se ciò è formalmente corretto...
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Annaangelaelvira



Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 03.09.15

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Sab Set 29, 2018 9:55 am

Non intendevo certo dire che sia semplice, ma che è certamente possibile. Capisco però che trovarsi a digiuno nelle classi finali sia una fatica di Sisifo.
Davide, ma tutti abbiamo studiato matematica fino alla maturità e almeno scienze, se non fisica o chimica, quindi nessuno parte da zero. A parte i magistrali con la trigonometria: quando io ho iniziato l’università il prof ha organizzato un corso di recupero apposito asserendo che alle magistrali la trigonometria non si studiava, ma non so se le cose stanno ancora così. Io sono vecchia
Torna in alto Andare in basso
Online
@melia

avatar

Messaggi : 2221
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Sab Set 29, 2018 10:11 am

Poi è anche fondamentale distinguere il tipo di disabilità, se lo studente è ad obiettivi minimi è ovvio che sarebbe opportuna una certa conoscenza della disciplina da parte del docente di sostegno, ma se lo studente segue un percorso differenziato bastano le conoscenze minime della materia che un qualunque normodotato può ottenere con un po' di impegno.
Torna in alto Andare in basso
Online
eragon



Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Sab Set 29, 2018 4:17 pm

Il ragionamento del collega curricolare è semplice: se almeno in un'ora è presente il docente di sostegno allora all'alunno ci pensa il docente di sostegno.
Non nascondiamoci dietro un dito, e non fingiamoci tuttologi.
Il supporto che dovrebbe dare il docente specializzato nelle attività di sostegno dovrebbe essere metodologico (ovvero dire chiaramente al collega di cosa necessita didatticamente l'allievo disabile, se la sua lezione è funzionale al disabile, se servono ausili e/o strumenti particolari per l'apprendimento dell'alunno disabile) ma purtroppo molti pretendono un "sostegno" contenutistico ovvero, ti metti un'ora di matematica, ti studi tutta la matematica e poi tu la spieghi all'alunno disabile mentre io mi dedico alla classe. Quindi nella mente di qualcuno, un docente di sostegno laureato e specializzato in filosofia, lo sbattiamo in una quinta liceo scientifico, lui si mette un'ora di matematica e un'ora di fisica, si studia 3 anni di matematica e fisica e poi il docente di sostegno spiega al disabile la matematica e la fisica.
Lo stesso discorso si può fare per latino, greco, tedesco, inglese, TUTTE le materie tecniche dei professionali (informatica, elettrotecnica, estimo).
A mio avviso ciò è ASSOLUTAMENTE un abominio didattico, il docente della materia che la conosce a fondo se ne lava le mani e il novello studente (il docente di sostegno) mentre prova ad apprendere materia a volte LONTANISSIME dalla sua formazione, deve poi, sulla base di conoscenze per lui stesso frammentarie e precarie, insegnare all'allievo disabile.
Contenti voi....
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2221
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Sab Set 29, 2018 6:25 pm

Non era questo quello che intendevo dire. Ti faccio degli esempi ai quali mi ero ispirata per il mio intervento.

1. alunna tetraplegica normodotata, programmazione ad obiettivi minimi. Necessita dell'insegnante di sostegno per scrivere, soprattutto nelle materia scientifiche, in quelle umanistiche si arragia abbastanza con il computer e l'unico dito che riesce a muovere per digitare. Un insegnante che mastichi almeno un po' la materia è più utile di uno che non la conosca affatto, almeno i simboli vengono trascritti correttamente.

2. alunno sordo normodotato, programmazione ad obiettivi minimi. Docente di sostegno abilitata in lingua straniera e proveniente da un tecnico. Il DS aveva ripartito le ore di sostegno nelle varie materie. Dopo un mese di scuola la famiglia, in accordo con il docente di matematica, chiede che le ore di sostegno siano concentrate nelle materie umanistiche, nelle ore di matematica il docente aveva trovato delle strategie compensative che funzionavano meglio di una persona che non masticava la materia.

3. alunna con ritardo mentale medio-grave, programmazione differenziata. Alla fine dell'anno scolastico la funzione più complicata che è in grado di rappresentare è una parabola. La ragazza ha bisogno soprattutto di incoraggiamento e un aiuto in semplici operazioni (addizioni e moltiplicazioni). Aiutarla a sostituire i valori dentro al polinomio di secondo grado è una cosa che ogni docente di sostegno può fare.

4. alunno con ritardo mentale medio-grave, programmazione differenziata. Se non è seguito individualmente passa tutta la mattina a sbattere la penna sul banco. L'insegnante di materia ne ha provate varie, ma lo studente fa qualcosa solo se seguito individualmente, altrimenti disturba e non ascolta.

Torna in alto Andare in basso
Online
eragon



Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Sab Set 29, 2018 8:39 pm

@melia ha scritto:
Non era questo quello che intendevo dire. Ti faccio degli esempi ai quali mi ero ispirata per il mio intervento.

1. alunna tetraplegica normodotata, programmazione ad obiettivi minimi. Necessita dell'insegnante di sostegno per scrivere, soprattutto nelle materia scientifiche, in quelle umanistiche si arragia abbastanza con il computer e l'unico dito che riesce a muovere per digitare. Un insegnante che mastichi almeno un po' la materia è più utile di uno che non la conosca affatto, almeno i simboli vengono trascritti correttamente.

2. alunno sordo normodotato, programmazione ad obiettivi minimi. Docente di sostegno abilitata in lingua straniera e proveniente da un tecnico. Il DS aveva ripartito le ore di sostegno nelle varie materie. Dopo un mese di scuola la famiglia, in accordo con il docente di matematica, chiede che le ore di sostegno siano concentrate nelle materie umanistiche, nelle ore di matematica il docente aveva trovato delle strategie compensative che funzionavano meglio di una persona che non masticava la materia.

3. alunna con ritardo mentale medio-grave, programmazione differenziata. Alla fine dell'anno scolastico la funzione più complicata che è in grado di rappresentare è una parabola. La ragazza ha bisogno soprattutto di incoraggiamento e un aiuto in semplici operazioni (addizioni e moltiplicazioni). Aiutarla a sostituire i valori dentro al polinomio di secondo grado è una cosa che ogni docente di sostegno può fare.

4. alunno con ritardo mentale medio-grave, programmazione differenziata. Se non è seguito individualmente passa tutta la mattina a sbattere la penna sul banco. L'insegnante di materia ne ha provate varie, ma lo studente fa qualcosa solo se seguito individualmente, altrimenti disturba e non ascolta.

I tuoi casi 1 e 2 sono normodotati (cognitivamente integri) quindi...il problema sorge quando alunni con ritardi mentali lievi/moderati si confrontano con discipline tipo la matematica, l'informativa, l'economia aziendale, il greco, il latino, dove serve una grande memoria, una grande capacità logica, ecc. In quei casi molto spesso il docente curricolare pensa che l'intervento del docente di sostegno abbia i caratteri del miracolo: il docente di sostegno si piazza 1 ora di informatica (magari su 5 ore di disciplina settimanale) o 1 ora di matematica (magari su tre ore di disciplina la settimana) ed in quell'ora si pretende che avvenga il miracolo.
I casi 3 e 4 sono delle differenziate ed non ho mai visto poi tragedie in sede di scrutini circa l'ammissione alla classe successiva, tragedie che invece ho visto quando si parla di programmazioni per obiettivi minimi.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2221
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Dom Set 30, 2018 8:41 am

Allora siamo in sintonia, pensavo ai casi 3 e 4, dove la presenza anche saltuaria del sostegno allevia almeno un po' l'impegno del docente di materia. Non ho esperienza diretta dei casi da te segnalati, ma sono d'accordo, il docente di sostegno non può e non deve essere tuttologo.
Torna in alto Andare in basso
Online
clacl



Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 02.12.14

MessaggioTitolo: Re: Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie   Dom Set 30, 2018 9:34 am

Il mio alunno è un alunno per il quale è prevista la programmazione curriculare con obiettivi minimi; frequenta il quarto anno indirizzo "informatico" e non mi dà assolutamente fastidio. Ho un'analoga esperienza in un'altra classe, e con la presenza della collega di sostegno, non abilitata nella mia area, l'alunno ha raggiunto la sufficienza felice e motivato. Vorrei solo fare gli interessi dell'allievo sostanzialmente tra l'alto bene integrato... ,non mi interessa lo specifico docente di sostegno. Basta poco: insegno matematica, molti contenuti sono trasversali alle superiori e non pretendo, comunque, che si conoscano. L'alunno non ha il sostegno nelle materie di indirizzo, mi aspetto un cambiamento....
Torna in alto Andare in basso
 
Alunno con 18 ore di sostegno, ma non in tutte le materie
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Il docente di sostegno con alunno che fa esame di terza media deve andare a scuola per tutti i 5 giorni degli scritti?
» Voti e insegnante sostegno
» Alunno disabile ingestibile , aggressivo ed offensivo
» Sostegno prima esperienza
» Spezzare cattedra sostegno 18 h

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: