Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 passaggio da differenziato ad obiettivi minimi quarta superiore

Andare in basso 
AutoreMessaggio
defraz



Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 11.04.13

MessaggioTitolo: passaggio da differenziato ad obiettivi minimi quarta superiore   Ven Nov 09, 2018 11:57 pm

Abbiamo il caso di una alunna, ora maggiorenne, arrivata in quarta superiore di un istituto tecnico con programmazione differenziata (molto lontana in generale agli obiettivi minimi delle materie, soprattutto per quanto riguarda quelle tecniche e di indirizzo). L'alunna, con l'accordo della famiglia affidataria, richiede il passaggio ad obiettivi minimi. Ho letto la circolare om90_01 che viene spesso richiamata a riguardo; non trovo tuttavia l'obbligo del consiglio ad accettare una revisione del pei, ma solo questa facoltà "Qualora durante il successivo anno scolastico vengano accertati livelli di apprendimento corrispondenti agli obiettivi previsti dai programmi ministeriali". Il consiglio di classe e più in generale il grlh non ritiene ci siano i presupposti per il passaggio agli obiettivi minimi.

Nella circolare viene effettivamente citato l'obbligo a mantene il pei a obiettivi minimi se, in mancanza di precedente differenziazione e quindi di iscrizione in corso con percorso regolare, la famiglia rifiuti il cambiamento verso il differenziato.

In questo caso però la famiglia (e/o l'alunna) rifiuterebbero di ratificare il pei alla revisione dopo averlo ratificato gli anni precedenti. Il seguente passaggio:

"Tali voti [conseguti a fine anno con pei differenziato] hanno, pertanto, valore legale solo ai fini della prosecuzione degli studi per il perseguimento degli obiettivi del piano educativo individualizzato. I predetti alunni possono, di conseguenza, essere ammessi alla frequenza dell'anno successivo o dichiarati ripetenti anche per tre volte in forza del disposto di cui all’art.316 del D.Lvo 16.4.1994, n.297. In calce alla pagella degli alunni medesimi, deve essere apposta l’annotazione secondo la quale la votazione è riferita al P.E.I e non ai programmi ministeriali ed è adottata ai sensi dell'art.14 della presente Ordinanza."

Sembrerebbe far capire che l'alunna non ha automaticamente diritto ad essere iscritta al quarto anno in questo caso, visto che i voti dei tre anni precedenti sarebbero validi solo per il proseguimento degli obiettivi del piano educativo individualizzato.

Sempre nella parte relativa alla facoltà del cdc di proporre il passaggio ad obiettivi minimi, viene riportato "senza necessità di prove di idoneità relative alle discipline dell’anno o degli anni precedenti, tenuto conto che il Consiglio medesimo possiede già tutti gli elementi di valutazione", il che farebbe pensare che in caso contrario, ovvero di non accertamento dei livelli di apprendimento adeguati, queste prove di idoneità possano essere previste.

A parte le consuetudini, che probabilmente vedranno l'alunna passare ad obiettivi minimi con conseguente revisione eventualmente verso il differenziato, vorrei capire legalmente quali sono gli obblighi e le facoltà del cdc relativamente alla parte di valutazione didattica.
Torna in alto Andare in basso
 
passaggio da differenziato ad obiettivi minimi quarta superiore
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: