Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Verifiche o.m.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Stellastella



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Verifiche o.m.    Lun Nov 26, 2018 11:16 am

Buongiorno,
Chiedo un aiuto a chi sa dirmi se esiste una normativa chiara in merito alle verifiche scritte e orali di un alunno h che segue la programmazione della classe per o.m.
Il problema é che il curricolare non é disponibile a collaborare per il nostro alunno h seguendo le indicazioni che mi sono state date a voce alla riunione pei e che in genere applico in tutte le classi ovvero essere presente anch'io durante la verifica orale e scritta e riadattare le verifiche (davvero impossibili) del curricolare per il mio alunno. Secondo lui visto che l'alunno ha "solo" un lieve ritardo cognitivo ed ha problemi a gestire l'ansia non è giusto applicare queste agevolazioni. Devo lottare per avere il compito almeno il giorno prima.. lo modifico la domenica glielo invio e mi ignora. Nel pei é scritto che l'alunno ha diritto a prove equipollenti quando servono (e visto che ha 4 nelle sue materie direi che é questo il caso visti i compiti lunghi e complessi che propone) che ha diritto a parcellizzare il carico di lavoro ma NON é scritto che il docente di sostegno deve essere presente durante le prove. Il ragazzo invece mi chiede in continuazione di esserci e il curricolare fissa i compiti nel mio giorno libero.
Tra me e il curricolare c'è un buon rapporto ma è proprio prevenuto nei confronti di questi ragazzi che passerebbe a prescindere a una programmazione differenziata. Grazie a chi saprà indicarmi un preciso riferimento da far valere.
Torna in alto Andare in basso
Prosecco

avatar

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 29.03.18

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Dom Dic 02, 2018 8:15 pm

dovresti rivolgerti al coordinatore della funzione inclusione, quel prof. che si occupa di coordinare i docenti di sostegno per intenderci
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 16796
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Dom Dic 02, 2018 10:00 pm

Se il docente, come credo, ha firmato il pei (essendo il pei redatto dal consiglio di classe) è tenuto a rispettarlo. Nel caso non lo faccia, come ti è stato suggerito, farei subito due chiacchiere con la funzione strumentale (e col coordinatore della classe).
Torna in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : Toscana

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Lun Dic 03, 2018 11:48 am

Per esperienza ti dico che l'insegnante di sostegno non dovrebbe essere presente alle verifiche con obiettivi minimi. Si concordano i contenuti, gli ausili, i tempi, le modalità ecc. con l'insegnante curriculare, si fa qualche simulazione e poi l'alunno fa il compito da solo. La sua autostima aumenta di fronte ai compagni e tu non sei tentata di fare il dettato. Pensa agli esami di stato: il dettato è proprio fuori luogo. Se non ce la fa, meglio un PEI differenziato.
Ho visto cose turche ….
Torna in alto Andare in basso
Prosecco

avatar

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 29.03.18

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Lun Dic 03, 2018 4:41 pm

Ho avuto alunni però il cui PEI richiedeva gli venisse letto testo e domande delle verifiche da un adulto, anche durante l'Invalsi hanno questo diritto. Parlo però di scuola primaria.
Forse i vostri alunni però sanno già tutti leggere abbastanza bene da poter anche comprendere senza l'ausilio dell'adulto che legge? Da noi è davvero molto comune questa richiesta della neuropsichiatria per le verifiche e prove ufficiali, seppur siano esse semplificate.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2214
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Lun Dic 03, 2018 5:55 pm

Dipende molto dal tipo di handicap. Ho avuto studenti che anche all'esame di stato erano affiancati dal docente di sostegno nelle prove scritte pur essendo ad obiettivi minimi. A maggior ragione erano affiancati anche durante l'anno scolastico, tieni conto che la disabilità era principalmente di tipo fisico.
Torna in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : Toscana

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Mar Dic 04, 2018 3:04 pm

Essere affiancati dal docente di sostegno è una cosa, essere presenti ai compiti e fargli il dettato è un'altra cosa. Diffusa e deprecabile. Aiutiamo l'alunno ad essere indipendente. Nella vita e nel mondo del lavoro, dovrà fare conto quasi esclusivamente sulle sue forze.
Torna in alto Andare in basso
Prosecco

avatar

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 29.03.18

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Mar Dic 04, 2018 4:40 pm

PrimulaVera ha scritto:
Essere affiancati dal docente di sostegno è una cosa, essere presenti ai compiti e fargli il dettato è un'altra cosa. Diffusa e deprecabile. Aiutiamo l'alunno ad essere indipendente. Nella vita e nel mondo del lavoro, dovrà fare conto quasi esclusivamente sulle sue forze.

Tieni presente che un dislessico, quando la neuropsichiatria lo richiede, necessita dell'adulto che legga per lui ad alta voce per fare la sua verifica semplificata. Questo non toglie che ci siano momenti in cui lo si affianca per farlo leggere coi occhi e con la sua voce per insegnargli. Tra gli strumenti facilitatori c'è la lettura dell'adulto perché quando un bambino già in quarta o quinta ancora legge sillabando molto lentamente e con errori continui, la comprensione è talmente compromessa dal rendere impossibile verificare quanto riesce a comprendere della materia oggetto di studio e quanto invece sia dovuto al problema della dislessia.

La lettura dell'adulto non è il "dettare" le soluzioni che l'alunno dovrebbe invece saper individuare, ma un aiuto necessario perché possa acquisire i concetti base di quella materia e mostrare quanto sa nella verifica.

Ciò non toglie che ci sia e ci debba essere un momento per ogni cosa ed appunto anche momenti in cui l'insegnante di sostegno l'aiuta per insegnargli a leggere e persino piccolissimi test di lettura e comprensione adeguati al suo disturbo che purtroppo sono in quei casi molto riduttivi e non possono essere utilizzati per testare le sue competenze raggiunte nella materia in oggetto tanto sono ridotti a causa della sua difficoltà nella lettura.

PrimulaVera, ogni alunno DSA o H è un mondo a sé quindi non basarti solo sui casi che tu personalmente stai seguendo. Ti stiamo dicendo che alcuni necessitano dell'adulto che legga durante le prove scritte.
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10268
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Mar Dic 04, 2018 7:26 pm

Quando dici che ignora le prove che prepari tu vuoi dire che somministra la stessa prova degli altri?
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Davide

avatar

Messaggi : 4085
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Mar Dic 04, 2018 7:51 pm

Devi imporre maggiormente il tuo ruolo di docente di sostegno. Seguire il PEI che spero abbia nero su bianco sancito il diritto dell'alunno ad avere prove accorciate, differenziate a seconda delle sue reali potenzialità. Il PEI detta legge poichè tutti i docenti hanno implicatemente avallato quanto vi è scritto.
Come al solito qua si parla di un caso che non conosciamo. Posso dirti, in maniera generica, di preparare tu le verifiche SOLO su ciò che riesce realmente a fare, evitanto ad esempio domande troppo teoriche o con ragionamenti logici, inoltre snellisci la verifica, la lunghezza per un DVA è stressante. Io preparo verifiche di matematica e geometria con pochissima teoria, la poca che inserisco è a completamento o collegamento tra domanda e definizione. Insisto sugli esercizi, solo su quelli che riesce a fare. Ordine perentorio della psicologa, desunto dalla diagnosi funzionale, per il quale orientamento mi trovo pienamente d'accordo. Stiamo lavorando da 3 mesi molto bene. Ovviamente tutti i colleghi sono d'accordo e nessuno ha un atteggiamento come quello del collega che tu presenti, tra l'altro incomprensibile e a tratti ostile. Io penso che sia positiva la presenza del docente di sostegno durante le verifiche, il quale non farà ovviamente un DETTATO, ma faciliterà la prova in quanto filtro tra la verifica e l'alunno. Mi riferisco alla figura dell'adulto in qualità di facilitatore di cui tanto si parla nei corsi per il sostegno.
Esempio: 1 media, equivalenze, l'alunno DVA non ricorda come farle durante la verifica, va nel panico.... Evitiamo tutto questo inutile stress affiancando l'alunno, mostrandogli un esempio di equivalenza. Ciò non significa che gli faccio io l'equivalenza della verifica, ma supporto l'alunno come facilitatore per far riaffiorare nella memoria quanto ha dimenticato, una volta terminata questa breve fase di ripasso si lascia lavorare l'alunno da solo. E ripeto, solo su esercizi che lui sa fare e ha consolidato.
Per le materie ORALI (storia, geografia, scienze) faccio solo prove ORALI in cui svolgo una interrogazione guidata, mai scritte.
Torna in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : Toscana

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Mer Dic 05, 2018 5:48 pm

Grazie per i suggerimenti. Io mi stavo riferendo solo ad alunni diversamente abili e non anche ai DSA. Alle superiori, gli alunni DVA che seguono un PEI ad obiettivi minimi sanno sicuramente leggere, possono non conoscere il significato di molte parole e anche non comprendere i testi più lunghi. La lettura da parte del docente è, quindi, molto utile; diverso è il docente che dettata il compito al ragazzo. Stamani, la prof di italiano si è di nuovo lamentata con me del comportamento del giovane prof di sostegno di un ragazzo con ritardo mentale iscritto in prima: il prof. fa il compito al posto dell'alunno che si limita a scrivere. Non mi sembra una cosa fatta bene. E sono sicura che concordate con me. Non è equo verso l'alunno, la famiglia, il collega che deve correggere e valutare il compito e verso gli altri alunni che spesso hanno gravi difficoltà non certificate.
Mi rendo conto però che questi miei interventi sono un po' fuori dal topic.
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4085
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Mer Dic 05, 2018 7:38 pm

Primula capisco il tuo pensiero, tu dici che non è equo verso gli altri alunni. Pensiamo allora quanto non sia equa la sua disabilità certificata rispetto alla NON disabilità degli altri. Come vedi ognuno può girare la situazione secondo il suo punto di vista. Ovviamente non conosco il caso, ma i paragoni con gli altri alunni non devono essere fatti. Un 9 di un DVA non è un 9 di un NON DVA. Io rimango dell'idea che bisogna FACILITARE la prova e accompagnare l'alunno nella prova di verifica. NON DETTARE la verifica. Detto ciò i casi di disabilità sono talmente variegati che ogni caso è a sè.
Torna in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Gio Dic 06, 2018 12:58 am

Se i colleghi curricolare rispettassero le belle parole scritte nel PEI, documento che spesso nemmeno leggono, molti alunni disabili potrebbero fare proprio a meno del docente di sostegno.
Quando leggo che "si adotteranno metodologie e strategie didattiche altamente individualizzate" e poi il collega si limita a fare la solita lezione, identica a tutte le lezioni che fa in qualsiasi classe, dovrei pure penalizzare l'alunno disabile in sede di verifica.
Molto spesso il docente di sostegno copre le mancanze dei docenti curriculari e se a volte fa più del "permesso" è perché molto spesso i colleghi curriculari fanno meno del "dovuto".
Io preferisco di gran lunga seguire alunni con la programmazione differenziata proprio perché dopo anni a fare le curriculari ho avuto una vera e propria repulsione.
Ripeto ancora, se i colleghi curriculari mettessero in pratica quanto scritto nel PEI, molti ragazzi disabili potrebbero fare a meno del docente di sostegno...invece da tutte le parti, scuola, famiglie, associazioni si chiedono sempre "più ore di sostegno e più docenti di sostegno", questo qualcosa dovrà pur dire.
Quando io seguo un ragazzino disabile, il collega curricolare non si è nemmeno letto il PEI, non ha adottato nessuna strategie e/o metodologia didattica individualizzata centrata sull'alunno, non ha mai preparato una verifica individualizzata e poi gli schiaffa pure il compito uguale agli altri io dovrei fare una cosa, scrivere una bella lettera al dirigente e denunciare, chiamando gli ispettore, il mio collega. Non potendo/volendo fare questo, non posso però nemmeno lavarmene le mani ed abbandonare il disabile al suo destino quindi quantomeno provo a rendere la prova a misura di disabile in corso d'opera affiancando l'alunno.
Torna in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : Toscana

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Gio Dic 06, 2018 3:38 pm

Eragon, la penso esattamente come te. Il docente curriculare deve fare il suo lavoro con competenza e coscienza, come pure il docente di sostegno. Adattare, sostenere, affiancare …. è quello che faccio anche io tutti i giorni, ma fare il dettato non lo ammetto proprio!
E' sicuramente vero che il confronto tra alunni DVA e alunni "normodotati" non è corretto, ma l'impreparazione didattica dei docenti non si può essere risolta dal docente di sostegno, barando. Nella vita extrascolastica, certi mezzucci si scoprono subito. Parlo delle superiori: un diploma non può essere separato da reali abilità spendibili nel mondo del lavoro e nel privato. L'illusione dura poco e il ragazzo può precipitare a terra, senza alcun paracadute. Sono assolutamente convinta che il nostro lavoro deve essere diretto innanzitutto a rafforzare le autonomie, il diploma va bene se ci sono i presupposti.
Torna in alto Andare in basso
Prosecco

avatar

Messaggi : 293
Data d'iscrizione : 29.03.18

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Gio Dic 06, 2018 4:13 pm

PrimulaVera ha scritto:
... Sono assolutamente convinta che il nostro lavoro deve essere diretto innanzitutto a rafforzare le autonomie, il diploma va bene se ci sono i presupposti.

Concordo, è la competenza che fa la differenza oltre che la buona volontà sincera dell'aiutare gli alunni che si stanno seguendo.


Ultima modifica di Prosecco il Gio Dic 06, 2018 11:07 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4085
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Gio Dic 06, 2018 4:16 pm

Tenenedo presente che, mentre le scuole medie sono uguali per tutti, alle superiori l'alunno DVA che presenta limitate capacità sarà indirizzato verso un percorso scolastico a lui idoneo e confacente (professionale? CFP? altro?), non certo verso il liceo più difficile.
Torna in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : Toscana

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Ven Dic 07, 2018 4:06 pm

Grazie Davide, mi stai dando la possibilità di esprimere due aspetti a cui tengo molto. Prima cosa: la licenza media è uguale per tutti, ma può derivare anche da percorsi molto differenziati. In tali circostanze, alcuni studenti riportano valutazioni elevate (es. 9/10, 10/10), legalmente del tutto equiparabili a quelle conseguite dai ragazzi normodotati. In prima superiore, diventa difficile e straziante far rientrare le aspettative dei genitori. Va benissimo valutare la motivazione, l'impegno, il progresso, ecc., ma un voto più realistico (es. 7/10) non fa meno danno?
Seconda cosa: i professionali sono scuole superiori a tutti gli effetti, quindi, preparano (almeno teoricamente) per l'università e per i concorsi pubblici. Non sono scuole di avviamento professionale! Le materie teoriche ci sono, eccome! I ragazzi con handicap non fanno solo laboratorio e, quindi, spesso finiscono con avere un PEI differenziato. Non ci illudiamo e non illudiamo i genitori! Soprattutto alle medie ed anche alle elementari. E' importante dare speranza, ma non illusioni. Tanto dolore potrebbe essere risparmiato con una comunicazione più corretta sulle potenzialità dei ragazzi. Anche ad opera dei neuropsichiatri.
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4085
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Ven Dic 07, 2018 4:26 pm

Esatto, ancor più che l'aspettativa dei genitori viene inquadrata nel percorso di studi che si consiglia dopo la terza media. Come detto, un DVA con difficoltà reali ed evidenti, non facilmente sarà indirizzato verso un liceo, forse più verosimilmente verso un percorso professionale, sia esso statale sia esso CFP regionale. Quindi i docenti di terza media con franchezza dovrebbero chiarire tale cosa con i genitori, a fronte anche di voti positivi quali in 7 o l'8, si indirizza l'alunno verso un percorso professionale. Nei CFP si avvia a un lavoro sia esso meccanico, panificatore, giardiniere, cucina... Se invece si opta per un professionale statale l'alunno sarà comunque accompagnato dal docente di sostegno e dal PEI, egualmente al percorso svolto in terza media.
Torna in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 162
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : Toscana

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Ven Dic 07, 2018 4:43 pm

Certo, ed un PEI differenziato può consentire di andare in laboratorio più volte alla settimana, ad esempio con la propria classe e con quella parallela. A tutto vantaggio dell'acquisizione delle autonomie personal e di qualche competenza professionale. Che senso ha costringere sui libri un adolescente, in vista di un diploma a obiettivi minimi, quando poi da solo non sa prendere un bus o comprare una pizza?
Torna in alto Andare in basso
Davide

avatar

Messaggi : 4085
Data d'iscrizione : 26.03.11

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Ven Dic 07, 2018 4:48 pm

Sì, ogni caso è a sè. Come sempre i casi di disabilità sono talmente vari che è praticamente impossibile ragionare in astratto. Io conosco la realtà della scuola media, non quella delle superiori, ma sono d'accordo con il tuo ragionamento.
Torna in alto Andare in basso
Stellastella



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Verifiche o.m.    Lun Dic 10, 2018 12:11 pm

Buongiorno, grazie per le risposte.. ho letto tutto. Poi Ne ho parlato con la coordinatrice che ha parlato anche lei al docente in questione. Sono riuscita ad avere i compiti il giorno prima per adattarli all'alunno (semplificando il testo della domanda con sinonimi etc..). La mia presenza non è fondamentale ai compiti se riesco a modificarli prima.. non lo faccio io il compito ai miei alunni.. non é mai successo. La mia presenza però tranquillizza il ragazzo perché è in soggezione con il curricolare. Con i compiti modificati ha ottenuto discreti risultati anche se non sempre sufficienti.
Torna in alto Andare in basso
 
Verifiche o.m.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» insegnante di sostegno e verifiche scritte
» Prove equipollenti.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: