Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 trasferimento alunno scuola primaria

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Trilly_Pan



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 22.07.11

MessaggioTitolo: trasferimento alunno scuola primaria   Gio Dic 06, 2018 5:39 pm

Buongiorno, forse non sto scrivendo sul forum corretto, in tal caso spero ci sia qualcuno che possa suggerirmi dove andare a chiedere...

Ho bisogno di un'informazione riguardo la procedura di trasferimento di un alunno da una scuola ad un'altra in corso di anno scolastico. In rete ci sono tantissime informazioni riguardo il rilascio del nulla osta da parte della scuola di provenienza, ma nulla che parli dell'eventuale diniego da parte della scuola di destinazione. Se ci sono posti disponibili in una classe (cioè meno di 25 alunni) la scuola è obbligata ad accettare la domanda di trasferimento?
Verrebbe da pensare che trattandosi di un servizio pubblico, in assenza di impedimenti oggettivi e riconducibili a precise disposizioni di legge (come appunto il numero di alunni per classe), non siano ammessi margini di discrezionalità...
Torna in alto Andare in basso
Prosecco

avatar

Messaggi : 302
Data d'iscrizione : 29.03.18

MessaggioTitolo: Re: trasferimento alunno scuola primaria   Gio Dic 06, 2018 11:29 pm

Il numero di alunni max. per alcune classi con aula stretta, nella mia precedente scuola e su accordo col Comune, era stato ridotto per ragioni di metratura. Non erano quindi ammessi per quelle particolari classi bimbi in più e dovevano quindi frequentare l'altro IC sempre dello stesso comune e quindi con i servizi di pullman organizzati per il territorio comunale.

Altri casi specifici di riduzione del numero di alunni ci sono invece MOLTO frequentemente quando ci sono in quella classe alunni con disturbi molto particolari. Spetta al DS valutare tali situazioni che costituirebbero pericolo o gravi difficoltà per la gestione di quelle specifiche classi.

Non puoi pretendere di far accettare l'iscrizione di tuo figlio solo perché hai saputo da altri genitori che in quella particolare classe di quella particolare scuola il numero di alunni è inferiore ai 25. Dovrai continuare a fargli frequentare la scuola che avevi scelto per lui e dove sta andando.

Dalle tue parole inoltre si desume chiaramente che si tratta di scuole dello stesso bacino territoriale, non ti sei tu stessa trasferita andando a vivere a chissà quanti km da un capo all'altro della nostra lunga e stretta penisola !

Cos'è... al tuo pargolo non piacciono più le maestre perché ha preso un brutto voto o peggio ha difficoltà nel relazionarsi coi compagnetti ?
Sappi che ben presto le stesse difficoltà ora imputate alla situazione particolare di quella precisa classe, si ripresenteranno anche in una nuova e persino con maggior gravità.
C'è davvero bisogno di riflettere e trovare soluzioni collaborando con trasparenza ed onestà con le sue attuali maestre così che lui possa iniziare un percorso per affrontare e piano piano superare gli ostacoli.

Nelle campane dorate non si cresce, cambiando non si risolve: ci vuole il dialogo.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 65091
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: trasferimento alunno scuola primaria   Sab Dic 08, 2018 7:54 pm

campanellino ha scritto:
Buongiorno, forse non sto scrivendo sul forum corretto, in tal caso spero ci sia qualcuno che possa suggerirmi dove andare a chiedere...

Ho bisogno di un'informazione riguardo la procedura di trasferimento di un alunno da una scuola ad un'altra in corso di anno scolastico. In rete ci sono tantissime informazioni riguardo il rilascio del nulla osta da parte della scuola di provenienza, ma nulla che parli dell'eventuale diniego da parte della scuola di destinazione. Se ci sono posti disponibili in una classe (cioè meno di 25 alunni) la scuola è obbligata ad accettare la domanda di trasferimento?
Verrebbe da pensare che trattandosi di un servizio pubblico, in assenza di impedimenti oggettivi e riconducibili a precise disposizioni di legge (come appunto il numero di alunni per classe), non siano ammessi margini di discrezionalità...

No, non è obbligata.
Torna in alto Andare in basso
Trilly_Pan



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 22.07.11

MessaggioTitolo: Re: trasferimento alunno scuola primaria   Mar Dic 11, 2018 5:22 pm

Quando parlo di numero massimo ovviamente mi riferisco al numero stabilito con i criteri di ammissione all'inizio del ciclo scolastico, che sono resi pubblici sul sito di ogni istituto: se il numero massimo di alunni ammessi era fissato per dire a 22 e so che si sono iscritti in 20, in virtù di cosa si può negare l'ingresso di altri 2 alunni che ne fanno richiesta? Parlo di alunni senza bisogni educativi speciali, quindi la cosa non implica l'attivazione di nuove classi né rchiede l'assunzione di nuovo personale.

Nelle circolari del MIUR dove si parla di trasferimenti pare che l'unica eventualità che può portare ad un rifiuto sia l'assenza di posti. Infatti alcune scuole chiedono semplicemente di verificare l'effettiva esistenza di posti liberi e poi presentare la richiesta in segreteria, senza nessun tipo di discrezionalità da parte loro. Come mai però altre scuole, a fronte di una accertata disponibilità di posti, sembrano fare, almeno in via ufficiosa, dell'ostruzionismo? Non credo che la volontà di mantenere le classi più sgombre per stare più comodi sia una motivazione ammessa da qualsivoglia regolamento. Ci sono dei riferimenti normativi che danno al dirigente scolastico la facoltà di decidere chi prendere e chi no, in assenza di impedimenti oggettivi? Perché, se non ce ne sono, sospetto che valga il principio secondo cui un servizio pubblico debba essere offerto a qualunque libero cittadino che per esso paga le tasse, senza nessun tipo di discriminazione.
Torna in alto Andare in basso
Prosecco

avatar

Messaggi : 302
Data d'iscrizione : 29.03.18

MessaggioTitolo: Re: trasferimento alunno scuola primaria   Mar Dic 11, 2018 10:58 pm

Non esiste una modalità "ufficiosa" di rifiutare l'iscrizione, la risposta che si riceve ad una formale richiesta d'iscrizione, anche se le giunge a voce dall'impiegata, è sempre una riposta ufficiale.

Come le abbiamo spiegato ci sono diverse motivazioni che un DS può avere per dover RIFIUTARE un'iscrizione, molte delle quali fanno parte di fascicoli riservati a cui solo lui può accedere. Che poi lei signora sostenga non ci siano alunni con difficoltà (altro dato MOLTO riservato) in quella classe o che l'aula, secondo lei, abbia la metratura per 22 alunni (cosa che solo il tecnico comunale ne è competente) o non ci siano, per quanto ne sa lei, altri motivi validi, e sono diversi, per impedire l'inserimento di suo figlio nella classe in questione, sono solo sue ILLAZIONI.

Ha fatto la sua richiesta, le è stata respinta. Non può esserle stata respinta in via "ufficiosa" perché l'impiegata era nel pieno svolgimento delle sue mansione quando le ha detto che la risposta era no.

Temo proprio che l'accusa di vie "ufficiose" con cui respingerebbero suo figlio, possa essere giudicata come "calunnia" e quindi poi anche persino perseguibile in fase di contenzioso e sarebbe così poi lei a perdere la causa contro lo stato ed anche doverne pagare i danni all'immagine della scuola.

Faccia più attenzione alle accuse che formula !
Torna in alto Andare in basso
 
trasferimento alunno scuola primaria
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Trasferimento da Padova in Sicilia scuola Primaria
» Dimissioni volontarie
» Bocciatura per assenze...
» Stipendio PART TIME di 9 ore
» Compatibilità insegnamento e lavoro privato part-time

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Vai verso: