Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

Condividi
 

 permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
bog



Messaggi : 2002
Data d'iscrizione : 26.02.15

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyGio Gen 10, 2019 6:51 pm

Promemoria primo messaggio :

ciao, dopo questi 3 giorni di lutto che è stata una cosa improvvisa, mi sono dovuto assentare da scuola telefonando (ovvio che ero in uno stato devastante e lo sono ancora) quando ho chiamato scuola ho chiesto dei 3 giorni di permesso retribuito per lutto dato che è venuta a mancare mia "suocera" che sarebbe appunto la mamma del mio "compagno convivente stabile da almeno 19 anni",  comunque quando ho telefonato la segretaria non è stata comprensiva mi ha chiesto se ero sposata io le ho detto di "no" che convivo con il mio compagno convivente da appunto 19 anni e che poichè è venuta a mancare sua mamma per questo chiedevo dei 3 di lutto, la signora mi ha detto "lei lo sa che è lei non è spostata"? e mi ha detto dei permessi retribuiti, io le ho ribatito che stavamo parlando della morte di mia suocera che sarebbe la mamma del mio compagno convivente stabile e mia suocera è affine di I grado. Ero in uno stato sconvolgente già venivo da una notte insonne fatta di pianti ancora oggi, la segretaria mi ha detto che lo avrebbe scritto io gli ho detto che al mio rientro poi avrei consegnato autocertificazione ma sui 3 giorni di permesso per lutto per quale motivo farebbero problemi?...so che a molti li hanno concessi. Non so come andrà a finire nel senso che il contratto parla di "affine di I grado" dove rietra appunto la suocera, poi parla di convivente stabile di lunga durata che ha pur sempre una mamma e non fa nessun tipo di distinguo, voi cosa ne pensate? ...sono a tempo indeterminto. Ecco il contratto ART. 15 - PERMESSI RETRIBUITI
1. Il dipendente della scuola con contratto di lavoro a tempo indeterminato, ha diritto, sulla base di idonea documentazione anche autocertificata, a permessi retribuiti per i seguenti casi:
- lutti per perdita del coniuge, di parenti entro il secondo grado, di soggetto componente la famiglia anagrafica o comunque convivente e di affini di primo grado: gg. 3 per evento.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
bog



Messaggi : 2002
Data d'iscrizione : 26.02.15

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 12:25 am

Paolo1974 ha scritto:
bog ha scritto:
Gianfranco però scusami se mi permetto, allora, intanto il "soggetto componente la famiglia anagrafica o convivente stabile" nel mio caso sono la stessa persona e cioè è sempre il mio compagno perchè è sia soggetto componente la famiglia anagrafica che convivente stabile perchè presente come famiglia anagrafica nello stesso mio stesso stato di famiglia poi la norma contrattuale aggiunge vicino alla parola convivente stabile "e di affini di primo grado" non c'è una virgola di separazione ma aggiungendo con quella lettera "e" significa che gli affini di I grado si riferiscono anche al convivente stabile e al soggetto anagrafico componente la famiglia e cioè sempre il mio compagno alla quale riconosce comunque l'affinità parentale continua vuoi da sposati vuoi da non spostati ma conviventi riconoscendo a me come dipendete un’affettività di vita nei confronti del mio compagno “soggetto componente la famiglia anagrafica che convivente stabile”  che ha comunque una mamma che rientra nel I grado. Vi rimetto la parte della norma e la evidenzio tutta quella interessata "art. 15 comma 1: lutti per perdita del coniuge, di parenti entro il secondo grado, di soggetto componente la famiglia anagrafica o convivente stabile e di affini di primo grado: giorni 3 per evento, anche non continuativi"

Come ampiamente e più volte ribadito da Gianfranco il permesso, lo ripeto pure io, non spetta.

Lasciando stare la questione della convivenza e del tuo compagno, ciò che rileva ai fini della non concessione è che chi è deceduto non è tuo affine.

L'affinità, infatti, come ho già scritto, non si ha con i parenti del "compagno". Sostanzialmente, ai fini della norma, i parenti del conviventi sono estranei.
Paolo intanto ti ringrazio per la risposta, ma vorrei evidenziare il fatto che a molti colleghi in altre scuole ne hanno usufruito senza nessun tipo di problema, perché alcuni dirigenti allora non hanno fatto problemi? Non mi convince affatto considerando che il “convivente viene riconosciuto come “membro” e non estraneo della famiglia anagrafica in quanto convivente stabile” sia nella residenza che nel domicilio dato che fa parte del mio stesso stato di famiglia anagrafica e della mia stessa residenza all’atto dell’iscrizione anagrafica di 19 anni a ciò si aggiungono anche gli affini di I grado tant’è che dice convivente stabile e affini di I grado (cioè la mamma intesa come suocera non del coniuge ma come mamma del convivente però membro e non estraneo alla mia famiglia. La convivenza stabilisce non un estraneo ma un membro riconosciuto dall’anagrafe come facente parte della famiglia eccoti l’affinità attenzione. Chiudo dicendo per quale motivo quando fai domanda sull’assegnazione provvisoria la puoi ottenere per avvicinarti al convivente stabile e non la puoi invece ottenere per la domanda di trasferimento solo perché non si è sposati?
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 3604
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 60
Località : Venezia

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 1:01 am

a me sembra evidente che uno stato che concede soltanto tre giorni (retribuiti) invece di trenta (per lutto di parente molto vicino o equivalente) e' uno stato marcio

questo e' lo stato che risparmia sui giorni di stipendio mentre lascia mangiare a piu' non posso le organizzazioni criminali e le cooperative con grandi opere e traffico internazionale di esseri umani

per me e' un'altra ragione per vergognarmi di essere italiano oltre alla giustizia marcia buonista cattosinistroide che aiuta i colpevoli e dimentica le vittime

detto questo mi sembra anche chiaro che e' la solita norma che sembra redatta con un linguaggio da alcolizzato per quanto e' confusa

si presta quindi a due interpretazioni una estensiva e una riduttiva

(737)


Ultima modifica di seasparrow il Dom Gen 13, 2019 1:14 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

Gianfranco

Messaggi : 5626
Data d'iscrizione : 28.09.09

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 1:10 am

A parte il fatto che la preposizione "di" è riferita al sostantivo "perdita" (perdita del convivente, perdita dell'affine ecc.), il concetto di affinità è giuridico ed è determinato dalla parentela che esiste col coniuge (Art.  78 codice civile). Non vedo alcun margine giuridico di interpretazione.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3073
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 1:12 am

seasparrow ha scritto:
a me sembra evidente che uno stato che concede soltanto tre giorni (retribuiti) invece di trenta (per lutto di parente molto vicino o equivalente) e' uno stato marcio

...
Convieni che 30 gg è esagerato. Un docente di ruolo può sempre prendere altre tipologie di permessi retribuiti. Qui magari sta la differenza con il precario.
Sono d'accordo su fatto che nella situazione come quella di bog nella normativa si crea una discriminazione.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3073
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 1:20 am

Gianfranco ha scritto:
A parte il fatto che la preposizione "di" è riferita al sostantivo "perdita" (perdita del convivente, perdita dell'affine ecc.), il concetto di affinità è giuridico ed è determinato dalla parentela che esiste col coniuge (Art.  78 codice civile). Non vedo alcun margine giuridico di interpretazione.
L'interpretazione almeno per me adesso è più chiara anche grazie alle tue puntualizzazioni (e di Paolo74).
Il problema non è cambiare il concetto giuridico di affinità ma prevedere da parte del legislatore, la possibilità di modificare/ampliare la norma, ad es. " ... convivente stabile e suoi parenti di primo grado, affini di primo grado etc ..."
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

Gianfranco

Messaggi : 5626
Data d'iscrizione : 28.09.09

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 9:34 am

franco71 ha scritto:
Gianfranco ha scritto:
A parte il fatto che la preposizione "di" è riferita al sostantivo "perdita" (perdita del convivente, perdita dell'affine ecc.), il concetto di affinità è giuridico ed è determinato dalla parentela che esiste col coniuge (Art.  78 codice civile). Non vedo alcun margine giuridico di interpretazione.
L'interpretazione almeno per me adesso è più chiara anche grazie alle tue puntualizzazioni (e di Paolo74).
Il problema non è cambiare il concetto giuridico di affinità ma prevedere da parte del legislatore, la possibilità di modificare/ampliare la norma, ad es. " ... convivente stabile e suoi parenti di primo grado, affini di primo grado etc ..."
È una questione di natura politica, non riguarda la corretta applicazione della norma. A norme vigenti bog non può reclamare il permesso
Torna in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore
Paolo1974

Messaggi : 7173
Data d'iscrizione : 28.09.09

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 11:16 am

bog ha scritto:
Paolo1974 ha scritto:
bog ha scritto:
Gianfranco però scusami se mi permetto, allora, intanto il "soggetto componente la famiglia anagrafica o convivente stabile" nel mio caso sono la stessa persona e cioè è sempre il mio compagno perchè è sia soggetto componente la famiglia anagrafica che convivente stabile perchè presente come famiglia anagrafica nello stesso mio stesso stato di famiglia poi la norma contrattuale aggiunge vicino alla parola convivente stabile "e di affini di primo grado" non c'è una virgola di separazione ma aggiungendo con quella lettera "e" significa che gli affini di I grado si riferiscono anche al convivente stabile e al soggetto anagrafico componente la famiglia e cioè sempre il mio compagno alla quale riconosce comunque l'affinità parentale continua vuoi da sposati vuoi da non spostati ma conviventi riconoscendo a me come dipendete un’affettività di vita nei confronti del mio compagno “soggetto componente la famiglia anagrafica che convivente stabile”  che ha comunque una mamma che rientra nel I grado. Vi rimetto la parte della norma e la evidenzio tutta quella interessata "art. 15 comma 1: lutti per perdita del coniuge, di parenti entro il secondo grado, di soggetto componente la famiglia anagrafica o convivente stabile e di affini di primo grado: giorni 3 per evento, anche non continuativi"

Come ampiamente e più volte ribadito da Gianfranco il permesso, lo ripeto pure io, non spetta.

Lasciando stare la questione della convivenza e del tuo compagno, ciò che rileva ai fini della non concessione è che chi è deceduto non è tuo affine.

L'affinità, infatti, come ho già scritto, non si ha con i parenti del "compagno". Sostanzialmente, ai fini della norma, i parenti del conviventi sono estranei.
Paolo intanto ti ringrazio per la risposta, ma vorrei evidenziare il fatto che a molti colleghi in altre scuole ne hanno usufruito senza nessun tipo di problema, perché alcuni dirigenti allora non hanno fatto problemi? Non mi convince affatto considerando che il “convivente viene riconosciuto come “membro” e non estraneo della famiglia anagrafica in quanto convivente stabile” sia nella residenza che nel domicilio dato che fa parte del mio stesso stato di famiglia anagrafica e della mia stessa residenza all’atto dell’iscrizione anagrafica di 19 anni a ciò si aggiungono anche gli affini di I grado tant’è che dice convivente stabile e affini di I grado (cioè la mamma intesa come suocera non del coniuge ma come mamma del convivente però membro e non estraneo alla mia famiglia. La convivenza stabilisce non un estraneo ma un membro riconosciuto dall’anagrafe come facente parte della famiglia eccoti l’affinità attenzione. Chiudo dicendo per quale motivo quando fai domanda sull’assegnazione provvisoria la puoi ottenere per avvicinarti al convivente stabile e non la puoi invece ottenere per la domanda di trasferimento solo perché non si è sposati?

Il fatto che ad altri colleghi lo concedano non fa certo cambiare le cose. Semplicemente non stanno applicando la norma come deve essere applicata.
Detto questo, l'affinità non è un concetto astratto che si può applicare a chi si vuole. E' ben scritta nel codice civile, basta leggere artt 76-78.

Le successive leggi , come quella delle unioni civili, non ha modificato tale concetto quando si parla di convivenza in merito ai permessi e ai congedi.

Infatti c'è una distinzione netta tra "unioni civili", equiparati ai coniugi, e convivenze di fatto, che non sono affatto paragonati ai coniugi (sempre dal punto di vista di alcuni benefici come congedi e permessi).

Solo i primi (per il fatto che laddove si parli di "unioni civili" ci riferisce ai "coniugi") hanno diritto a tutti i permessi e congedi, vedi per esempio 104, congedo straordinario, assistenza ecc.

Ciò invece non vale per i conviventi o coppie di fatto.

Nel caso della collega è chiarissimo che il rapporto con il convivente con è un rapporto di coniugio, come deve essere ai sensi dell'art 76 del codice civile che fa scattare poi l'affinità, né di unioni civili, che in questo caso si equiparerebbe al coniuge (che in ogni caso non farebbe comunque scattare l'affinità); da ciò deriva altrettanto chiaramente che tutti parenti del convivente, ai sensi sempre del codice civile, non gli sono praticamente nulla (ovvero non sono affini). Per tale motivo non ha diritto al permesso per lutto per un parente del convivente come non l'avrebbe se fosse un parente dell'altra parte dell'unione civile. E non continuate a confondere la famiglia anagrafica e il convivente con chi invece è deceduto. Perché chi è deceduto non faceva parte della famiglia anagrafica e non era convivente con la collega, ma era un parente del convivente.

Spero di essere stato chiaro.

Per quanto riguarda invece l'assegnazione provvisoria e il trasferimento è una regola tra le parti, non è una legge in senso stretto.

Con l'assegnazione si allarga la platea per cercare di far avvicinare il più possibile, per un solo anno, il personale. Quindi si allarga anche ai figli e al convivente.

Ma questo non c'entra nulla con i parenti del convivente e con i 3 giorni di permesso per lutto.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3073
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 EmptyDom Gen 13, 2019 12:09 pm

Gianfranco ha scritto:
franco71 ha scritto:
Gianfranco ha scritto:
A parte il fatto che la preposizione "di" è riferita al sostantivo "perdita" (perdita del convivente, perdita dell'affine ecc.), il concetto di affinità è giuridico ed è determinato dalla parentela che esiste col coniuge (Art.  78 codice civile). Non vedo alcun margine giuridico di interpretazione.
L'interpretazione almeno per me adesso è più chiara anche grazie alle tue puntualizzazioni (e di Paolo74).
Il problema non è cambiare il concetto giuridico di affinità ma prevedere da parte del legislatore, la possibilità di modificare/ampliare la norma, ad es. " ... convivente stabile e suoi parenti di primo grado, affini di primo grado etc ..."
È una questione di natura politica, non riguarda la corretta applicazione della norma. A norme vigenti bog non può reclamare il permesso
Questo è chiaro.
La mia era infatti una postilla (politica).
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty
MessaggioTitolo: Re: permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente   permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente - Pagina 2 Empty

Torna in alto Andare in basso
 
permesso lutto 3 giorni per suocera mamma del mio compagno convivente
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Ferie, assenze, permessi, stipendi, cedolini, disoccupazione-
Vai verso: