Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» MOBILITÀ per Neoassunti
Oggi alle 10:48 am Da RUG74

» Graduatorie con specializzazione su sostegno e cdc debole
Oggi alle 10:26 am Da JaromirJagr

» Piano di studio e cfu
Oggi alle 10:15 am Da iuris81na

» Aggiornamento graduatoria interna istituto!URGENTE
Oggi alle 10:08 am Da Gianfranco

» Certificazioni
Oggi alle 9:50 am Da Emme6

» Malattia fuori sede
Oggi alle 9:13 am Da verdeacqua

» Fasce stipendiali per ricostruzione
Oggi alle 9:05 am Da fradacla

» aspettativa da Settembre 2019
Oggi alle 9:02 am Da fradacla

» Depennamento ITP 2^ FASCIA
Oggi alle 8:57 am Da milla 2

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
herman il lattoniere



Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 2:41 pm

Il cantautore romano porta a Sanremo una canzone con l'equazione molto attuale tra la scuola e il carcere.
La peggiore riforma sulla scuola è affermare della scuola che "questa prigione corregge e prepara a una vita che non esiste più da almeno venti anni"

ARGENTO VIVO
Daniele Silvestri

Ho sedici anni, ma è già da più di dieci che vivo in un carcere. Nessun reato commesso là fuori .
Fui condannato ben prima di nascere, costretto a rimanere seduto per ore, immobile e muto per ore,
Io, che ero argento vivo, Signore, che ero argento vivo.
E qui dentro si muore. Questa prigione corregge e prepara una vita che non esiste più da almeno vent’anni.
A volte penso di farla finita e a volte penso che dovrei vendicarmi
Però la sera mi rimandano a casa, lo sai, perché io possa ricongiungermi a tutti i miei cari. Come se casa non fosse una gabbia anche lei e la famiglia non fossero i domiciliari
Ho sedici anni, ma è già da più di dieci che vivo in un carcere. Nessun reato commesso là fuori .
Fui condannato ben prima di nascere e il tempo scorre di lato, ma non lo guardo nemmeno; e mi mantengo sedato per non sentire nessuno , tengo la musica al massimo e volo, che con la musica al massimo rimango solo.
E mi ripetono sempre che devo darmi da fare perché alla fine si esce e non saprei dove andare, ma non capiscono un cazzo, no io non mi ci riconosco e non li voglio imitare
Avete preso un bambino che non stava mai fermo l’avete messo da solo davanti a uno schermo e adesso vi domandate se sia normale se il solo mondo che apprezzo è un mondo virtuale
Io che ero argento vivo
Dottore io così agitato, così sbagliato, con così poca attenzione, ma mi avete curato e adesso mi resta solo il rancore
Ho sedici anni, ma è già più di dieci che ho smesso di credere che ci sia ancora qualcosa là fuori
E voi lasciatemi perdere, così facile da spiegare, come si nuota in mare, ma è una bugia, non si può imparare a attraversare quel che sarò
Nella testa girano pensieri che io non spengo , non è uno schermo, non interagiscono se li tocchi.
Nella tasca un apparecchio specchio di quest’inferno dove viaggio, dove vivo, dove mangio con gli occhi sono fiori e scarabocchi, in un quaderno uno zaino come palla al piede un’aula come cella
Suonerà come un richiamo paterno il mio nome dentro l’appello e come una voce materna la campanella suonerà
E’ un mondo nato dall’arte per questo artificiale in fondo è un mondo virtuoso forse per questo virtuale, non è una specie a renderlo speciale e dicono che tanto è un movimento chimico un fatto mentale
Io che non mentivo che ringraziavo ad ogni mio respiro ad ogni bivio, ad ogni brivido della natura
Io che ero argento vivo, in questo mondo vampiro, mercurio liquido se leggi la nomenclatura.
Ho sedici anni, ma già da più di dieci vivo in un carcere
E c’è un equivoco nella struttura e fingono ci sia una cura un farmaco, ma su misura, e parlano parlano parlano parlano mentre mio padre mi spiega perché è importante studiare mentre mia madre annega nelle sue stesse parole
Tengo la musica al massimo ancora, ma non capiscono un cazzo, no e allora ti dico un trucco per comunicare
Trattare il mondo intero come un bambino distratto con un bambino distratto davvero è normale che sia più facile spegnere che cercare un contatto
Io che ero argento vivo signore io così agitato così sbagliato da continuare a pagare in un modo esemplare qualcosa che non ricordo di avere mai fatto
Ho sedici anni Ho sedici anni e vivo in un carcere. Se c’è un reato commesso là fuori è stato quello di nascere
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2701
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 3:10 pm

Mi vengono un pò di considerazioni in ordine sparso.
I racconti di un collega, che fa delle ore al carcere (quello vero) sugli studenti-carcerati che hanno una forte voglia di riscatto sociale attraverso la scuola tanto da rappresentare un modello per i ragazzi "fuori". Quelle ore di lezione sono un ponte di vita verso quello che succede fuori.

Se Silvestri non fosse andato a scuola non avrebbe mai messo in verso quelle idee o almeno in quel modo (con quella resa artistica). Per un figlio di una borghesia acculturata (padre giornalista, mi pare) è facile cantare che non si ha fame (di scuola/sapere) quando si è già mangiato.
Perchè non dare opportunità anche agli altri?
Mi sembra una canzone che richiama Rousseau e Pasolini, fuori tempo massimo. Il Pasolini dell'abolizione della scuola media, anche lui provocatorio. Penso che alla fine la canzone sia provocatoria e per i tempi che non stimolerà grossi dibattiti culturali. Sarebbe stata molto più provocatoria una canzone pro-scuola.
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6129
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 4:35 pm

Una canzone non è un'analisi sociologica, né un saggio sull'istruzione.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2701
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 4:47 pm

mac67 ha scritto:
Una canzone non è un'analisi sociologica, né un saggio sull'istruzione.
Lo diventa, suo malgrado, e su un campo culturale diverso, nel momento in cui veicola un messaggio o una posizione ideologica.
Su questa canzone in particolare, non puoi dire è "bella" o e "brutta" (like/dislike), ma "sono d'accordo " o non sono d'accordo" e perchè. Si farebbe un torto all'intelligenza dell'autore.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1450
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 5:09 pm

A me sembra nient'altro che il solito luogo comune melassoso e complottista sulla scuola-lager che coarta i bambini troppo vivaci e li costringe a prendere il Ritalin per tenerli buoni (fenomeno che in Italia non è mai esistito e che anche negli Stati Uniti è sempre stato piuttosto limitato, e semmai amplificato solo dalla propaganda di Scientology). Per cui, non penso che l'autore della canzone sia un mio nemico ideologico o sia una minaccia alle mie convinzioni personali, semplicemente penso che, su questo tema, sia ignorante.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 2138
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 5:12 pm

Certo che paragonare la scuola a un lager....mah!

E dunque tutti noi saremmo dei secondini ( ma senza i poteri dei veri " superiori").

Beh..

Comunque stia allegro il nostro Supergiovane : avendo compiuto 16 anni "ha finito di scontare la pena".

Vada dunque con la sua motoretta dall' omino di burro, alla faccia dei matusa e con la benedizione del Governo.
Il variopinto mondo-rigorosamente piatto, off course- dell' analfabetismo funzionale e' pronto ad accoglierlo con un caloroso abbraccio, degno del colonnato berniniano.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1450
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 5:43 pm

Aggiungo che la scuola "di 20 anni fa" che forzava e schiacciava i ragazzini troppo vivaci per prepararli a un mondo "di 20 anni fa"... non esisteva già più nemmeno 20 anni fa.

Chi era bambino 20 anni fa, adesso è un giovane adulto che ha già fatto tutto il suo intero percorso scolastico (eventuale università compresa) nel mondo della scuola innovativa, inclusiva, coccolosa, individualizzata, personalizzata, e terrorizzata di scontentare i genitori.

Chi era bambino 20 anni fa, può essere nato, che so, intorno al 1990?

Bene, vuol dire che fatto le elementari nella scuola senza tabelline, senza ortografia, senza esercizi di memoria, e senza aver mai visto un giudizio insufficiente nemmeno su una singola prova,

ha fatto le superiori negli anni in cui erano stati aboliti gli esami di recupero e si faceva la maturità con la commissione tutta interna,

e se ha fatto l'università, l'ha fatta (almeno in alcuni indirizzi di studio) con un corso triennale di facilità imbarazzante, senza nemmeno un esame scritto, e con una tesina finale di 20 pagine che a me non avrebbero accettato nemmeno come relazione per un singolo esame, e che gli è stato consentito di infarcire di grossolani errori di ortografia e di sintassi (per non parlare dell'acuratezza delle note e della citazione delle fonti) senza che gli venissero nemmeno corretti prima della presentazione finale, perché il relatore non la legge, oppure la legge ma fa finta di niente.

All'anima della scuola arcaica e repressiva!
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 15.11.17

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 6:59 pm

l'unica cosa che condivido senza remore nella canzone di silvestri è il fatto che il mondo sia cambiato.
Fino a 20-30 anni fa l'equazione era: vai a scuola --> impari e trovi lavoro
Oggi la relazione è diventata una disequazione e vale la massima di Checco Zalone: studiare non serve a niente. Non serve né a trovare lavoro, né a costruirsi una cultura personale, né a diventare una persona più consapevole e migliore.
La scuola nel suo complesso soffre molto di questa concezione sempre più diffusa e il suo senso di aiuto all'emancipazione sociale è sempre più messo in dubbio. Ormai noi docenti siamo visti come baby-sitter, intrattenitori, assistenti sociali rivolti all'individuo, tutto sommato superflui, e sempre meno come persone che insegnano qualcosa di utile alle nuove generazioni.
Riguardo all'equazione scuola-carcere è stata già cantata con ben altra forza dai Pink Floyd di The Wall e rappresentata in maniera molto convincente, seppur con un certo sentimentalismo, nel film di Weir, L'attimo Fuggente.
Torna in alto Andare in basso
Cozza

Cozza

Messaggi : 9624
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 7:11 pm

Pessimo lui. Pessima la canzone. Pessimo il messaggio. Pessimo l'attacco alla scuola e quindi a noi...a noi che combattiamo tutti i giorni per migliorare la qualità dell'offerta, per offrire il massimo, per dare una possibilità a tutti i ragazzi.
Che poi questo attacco alla scuola e alle competenze arrivi da un Silvestri figlio di famiglia "bene", padre sceneggiatore televisivo nei tempi d'oro, figlio ora cantautore"contro" che però ha fatto il suo bel percorso scolastico protetto al liceo classico Mameli di Roma...
La sua protesta, ora, vince premi della critica proprio grazie agli studi fatti che lui, ora, contesta.
Tra l'altro io ho letto tra le righe, ma non troppo, anche un velato accenno alla morte... francamente mi pare folle aver accettato un testo simile, ancora più folle averlo premiato e decisamente tragico tutto quello che ne conseguirà! Un adulto può leggerci anche un bel messaggio riguardante alunni con problemi di attenzione, un adulto può apprezzare l'attacco, corretto, alle difficoltà di gestione dei ragazzi con difficoltà. Un ragazzino normale, normalmente annoiato, normalmente arrabbiato con noi e con la scuola tutta... vedrà solo una conferma alla sua rabbia. Noi ora dovremo gestire tutto questo. Non certo il signor Silvestri che nelle nostre aule e al nostro posto non c'è mai stato e mai ci sarà.

La scuola non è una galera ma un'opportunità.

Silvestri...dgtato col cuore: mavaffff
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2701
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 9:04 pm

Cozza ha scritto:
...
Tra l'altro io ho letto tra le righe, ma non troppo, anche un velato accenno alla morte...  
Chiamalo accenno:
"Se c’è un reato commesso là fuori è stato quello di nascere "

...
Nasce l'uomo a fatica,
Ed è rischio di morte il nascimento.
...
E' funesto a chi nasce il dì natale.
(Leopardi)
E poi la scuola non serve ...

Cozza ha scritto:
... Silvestri...dgtato col cuore:mavaffff
Praticamente gli hai dedicato una hit di Masini.

herman il lattoniere ha scritto:
...
Riguardo all'equazione scuola-carcere è stata già cantata con ben altra forza dai Pink Floyd di The Wall ...
e che hanno vinto con la canzone "Money":)
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6693
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 9:57 pm

a me sembra una canzone sull'alienazione, normale che se l'alienato è un sedicenne la scuola sia un carcere...francamente non vedo nessun attacco alla scuola e agli insegnanti.
Quanto poi a quello che dice paniscus sulla scuola inclusiva e "coccolosa", non vedo motivo per cui non la si possa considerare un carcere... anzi, spesso anche per i professori.
Che non prepari alla vita ce lo siamo detto tra di noi mille volte: da noi c'è accoglienza (speso troppa, che sconfina in un perdonismo stucchevole, ma anche, ha ragione Silvestri, nella applicazione di etichette e protocolli sulle spalle dei ragazzi, e anche questo ce lo siamo detto), fuori calci nel culo; da noi nozioni ormai ampiamente superate dalla bruttura degli anni 2000 cafoni e volgari.
Che un ragazzino "argento vivo" venga normalizzato dalla scuola è plausibile, ci sono mille distinguo da fare e mille cose da considerare, ma non è blasfemia dirlo e non vedo perché esserne piccati. E che la possa contestare mi pare poi una cosa normale e entro certi termini sana, i nostri la contestano in realtà sempre meno e sempre più senza cogliere nel segno, e il conformismo nei giovani non è mai una buona cosa
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6693
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 10:06 pm

Cozza ha scritto:
Un ragazzino normale, normalmente annoiato, normalmente arrabbiato con noi e con la scuola tutta... vedrà solo una conferma alla sua rabbia. Noi ora dovremo gestire tutto questo. Non certo il signor Silvestri che nelle nostre aule e al nostro posto non c'è mai stato e mai ci sarà.


quindi dovremmo chiedere agli artisti di rappresentare bimbette con le trecce felici per scongiurare il rischio emulazione? Credi veramente che un ragazzino mediamente annoiato abbia bisogno della canzone di un cinquantenne per prendere coscienza della sua tristezza? O speri che la tristezza gli passi con la mazurca? Stiamo sereni! Queste cose le gestiranno le famiglie, dubito che da domani orde di ragazzini emo ci attaccheranno brandendo il disco di Silvestri
Torna in alto Andare in basso
Kuru-nee



Messaggi : 339
Data d'iscrizione : 27.07.17

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 10:12 pm

Paniscus, anno '91 all'appello. Tabelline, ortografia insegnata magistralmente, dovevamo imparare a memoria praticamente ogni poesia che analizzavamo, insufficienze viste spesso anche alle elementari (non io, ma non cambia molto), commissione esterna alla maturità, tranne che per le materie di indirizzo (lingue), nel mio caso persino vecchio ordinamento quadriennale all'università, anche se era già in fase di estinzione, tesi classica da 150 pagine, esami inutili ma squisitamente vecchio stile.
Certo non era la scuola di mio padre che ti metteva in ginocchio sui ceci secchi se ti comportavi male, ma di sicuro radicalmente diversa dall'andazzo di adesso. I bambini facevano i compiti da soli il pomeriggio o al limite non li facevano e si prendevano un votaccio, e diversi professori insultavano in maniera anche pesante i miei compagni non proprio dotati (e questo è l'unico aspetto che non ho mai condiviso, va bene pretendere un livello altissimo, dare 0 e bocciare, mettere note e punire comportamenti scorretti, ma la denigrazione di una persona solo perché non brillante o svogliata la trovo proprio meschina e per niente professionale da parte di un insegnante).
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 10.01.19

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 11:44 pm

Una dozzina o giù di lì di post su una "canzone " di quel triste e nauseabondo girone del nulla artistico che sarebbe l Ariston da una decina d anni a questa parte? Appero'..
Mi trovavo oggi in quel di arma di taggia, comune confinante con quello del famigerato teatrino della politica vomitevole chiamato "festival " . In un bar sento "november rain " dei g&roses. Che delizia, che emozione.. il passato dunque porta un vento di purezza e grande musica a spazzare quei fetidi miasmi prodotti da quella palude popolata di mummie plastificate e nullità adolescenziali
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6693
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 11:47 pm

Veramente questo è il primo intervento che commenti il festival... effettivamente da quando non c'è più Pupo, anche io ho smesso di seguirlo!
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3454
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Dom Feb 10, 2019 11:55 pm

Andrò un po' controcorrente, rispetto ad alcuni commenti che avete postato, ma per esempio, io ho visto un pezzo del video della canzone e a me sembra proprio bruttina (forse devo ascoltarla meglio eh, chissà.)
La prima domanda: ma non canta insieme a un altro? (oltre a manuel agnelli che appare) Se è così, forse l'ispirazione non è tutta farina del suo sacco e comprendo  meglio anche la scelta del testo.
Magari lui si è accomodato sul testo, per ragioni insondabili a noi forumisti.

La seconda osservazione riguarda la vostra critica circa il fatto che la canzone affosserebbe la scuola, dandole il colpo di grazia, senza considerare il lavoro di tanti insegnanti che invece ci lavorano, e anche bene. O che comunque cercano di farlo, ogni giorno.
E la seconda domanda: ma non vi ricordate (non ricordo chi lo postò qui sul forum) l'articolo di Mastrocola sulla scuola in cui praticamente faceva un impietoso ritratto dell'istituzione, usando parole molto dure ma anche molto veritiere? E' a quella scuola che il testo potrebbe riferirsi, paradossalmente, e neppure si può negare che, non tanto un sedicenne, ma un adulto competente potrebbe muovere una critica analoga.
Il punto è se Silvestri abbia questa competenza....non penso.

Quello che invece trovo anacronistico è però il discorso e il punto di vista dell'alunno iperattivo, che deve stare zitto e costipato in una specie di carcere: ma che non lo sa Silvestri che con tutta la certificazione esistente attualmente, proprio tali alunni sono i più liberi di fare ciò che gli pare a scuola? Stanno diventando degli intoccabili (anche se ci sono ancora margini per opporsi, e mostrare disaccordo, da parte degli insegnanti).
Dunque mi sembra un discorso che si distacca dalla realtà, per fare presa proprio sul pubblico più giovane. Insomma, un mero obiettivo commerciale.

Infine un OT sull'OT: devo ammettere che molti cantautori, musicalmente parlando, con l'età che avanza peggiorano anziché migliorare...non si chiamano tutti Fossati eh (che si è ritirato per scongiurarlo, probabilemente)...spero non capiti anche a Silvestri, perché è bravo.

Io lo preferisco quando canta : https://www.youtube.com/watch?v=qOunUx9ryVE

p.s. sanremo? cos'è? ;-)


Ultima modifica di sempreconfusa1 il Lun Feb 11, 2019 12:38 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 10.01.19

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:10 am

Io direi che TUTTI i cantautori con l età peggiorano.
E non solo loro, anche attori, e pure tutti noi.
Si chiama vecchiaia, e ha sulla fantasia e sul genio delle menti degli artisti lo stesso effetto dell acqua Marina sul ferro:arrugginisce, raggrinzisce, distrugge. Nei decenni passati , esaurita la vena artistica i cantanti vecchi venivano naturalmente sostituiti dalle nuove leve, dai giovani cantautori che poi raggiungevano a loro volta le vette delle classifiche e i pulsanti più premuti sui juke box in spiaggia (quel disco del juke box, suona la tua canzone , cantava Zero nel 1983) .
Oggi che il panorama artistico italiano è un deserto di Marte, dove organismi unicellulari blaterano di droghe e di sesso volgare, gli highlander del passato, implasticati, mummificati, irriconoscibili, di esibiscono in grotteschi spettacoli horror come spettri e caricature di loro stessi in un passato lontano...purtroppo
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2701
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:14 am

Paddington ha scritto:
Una dozzina o giù di lì di post su una "canzone " di quel triste e nauseabondo girone del nulla artistico che sarebbe l Ariston da una decina d anni a questa parte? Appero'..
...
C'è stato anche il tuo Venditti a cantare il tuo anno di nascita. Ti ha rovinato:)
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3454
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:19 am

Paddington ha scritto:
Io direi che TUTTI i cantautori con l età peggiorano.
E non solo loro, anche attori, e pure tutti noi.
Si chiama vecchiaia,  e ha sulla fantasia e sul genio delle menti degli artisti lo stesso effetto dell acqua Marina sul ferro:arrugginisce,  raggrinzisce,  distrugge. Nei decenni passati , esaurita la vena artistica i cantanti vecchi venivano naturalmente sostituiti dalle nuove leve, dai giovani cantautori che poi raggiungevano a loro volta le vette delle classifiche e i pulsanti più premuti sui juke box in spiaggia (quel disco del juke box, suona la tua canzone , cantava Zero nel 1983) .
Oggi che il panorama artistico italiano è un deserto di Marte, dove organismi unicellulari blaterano di droghe e di sesso volgare,  gli highlander del passato, implasticati,  mummificati,  irriconoscibili,  di esibiscono in grotteschi spettacoli horror come spettri e caricature di loro stessi in un passato lontano...purtroppo

Vabbé, ma perché tu parli dei metallica,  che non sono più di metallo fisicamente, e delle esibizioni dal vivo, ma la musica rimane mentre le membra invecchiano ;-) la buona musica non invecchia mai, che nun ce lo sai?

Comunque, c'è il discorso commerciale che a quanto pare "acchiappa" quando non si è più giovani. E che dà l'illusione di ringiovanire. E così tutti a strizzare l'occhio ai teens
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 128
Data d'iscrizione : 10.01.19

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:33 am

La musica no, chi l ha creata si. I notturni di Chopin allietano ancora le platee, l autore pare sia un po indisposto ultimamente.
Venditti è ancora vivo? Egli vive e fa parte degli anni 70 e 80 e in quella dimensione mi piace ricordarlo, come quando le quinte usavano cantare "notte prima degli esami"alla pizzata prima della maturità..
Per il resto evito accuratamente la televisione. Tempo fa vidi quello che pareva essere Riccardo Fogli, o così dicevano. Eppure quanto vinse Sanremo nell 82 era così giovane, bello, distinto. Quale malefico potere ha il Tempo per ridurre le persone in quello stato?
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2701
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:42 am

sempreconfusa1 ha scritto:
...

Io lo preferisco quando canta : https://www.youtube.com/watch?v=qOunUx9ryVE

...
Ma anche tante altre.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3454
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:52 am

[quote="Paddington"]La musica no, chi l ha creata si. I notturni di Chopin allietano ancora le platee,  l autore pare sia un po indisposto ultimamente. (...)


eeembé Chopin...e mi citi nessuno....non vale mica....per lui ovvio, inchini e applausi.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3454
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 12:59 am

franco71 ha scritto:
sempreconfusa1 ha scritto:
...

Io lo preferisco quando canta : https://www.youtube.com/watch?v=qOunUx9ryVE

...
Ma anche tante altre.

Certo. Approfitto del tuo post per un ultimo pensiero, ritornando all'argomento originario: il sedicenne comunque parla anche del mondo che lo circonda, mica solo della scuola, e considera la famiglia come gli "arresti domiciliari". E anche questo non lo considero proprio attinente alla realtà (in ogni caso, non nella media).
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2701
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 1:08 am

Guarda, ad analizzare il testo ci trovo anche degli spunti interessanti però la canzone nel complesso è apocalittica, declina tutto al negativo. Niente si salva del protagonista e dei suoi "aguzzini". Purtroppo quando fai una canzone contro il sistema, come succedeva un tempo, la realtà è sempre nera.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1450
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: [OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri   Lun Feb 11, 2019 7:27 am

sempreconfusa1 ha scritto:
franco71 ha scritto:
sempreconfusa1 ha scritto:
...

Io lo preferisco quando canta : https://www.youtube.com/watch?v=qOunUx9ryVE

...
Ma anche tante altre.

Certo. Approfitto del tuo post per un ultimo pensiero, ritornando all'argomento originario: il sedicenne comunque parla anche del mondo che lo circonda, mica solo della scuola, e considera la famiglia come gli "arresti domiciliari". E anche questo non lo considero proprio attinente alla realtà (in ogni caso, non nella media).

In particolare, anche l'accusa di "averlo piazzato davanti a uno schermo" o di "avergli messo un apparecchio in tasca", è da addebitare alla scuola? Non mi risulta.
Torna in alto Andare in basso
 
[OT] "Argento vivo" di Daniele Silvestri
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: