Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

La scuola che vorrei Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

Condividi
 

 La scuola che vorrei

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Annaangelaelvira



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 03.09.15

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 2:03 pm

Avete letto questa lettera di una collega?
https://www.orizzontescuola.it/scrutini-ecco-perche-ho-bocciato-due-alunni-lettera/
Che ne pensate, anche alla luce dei discorsi incoraggianti che Giobbe faceva in un altro thread?
E, soprattutto, che pensate della scuola modulare?
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 10.01.19

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 2:41 pm

Aria fritta
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 31.10.17

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 3:18 pm

L'ormai mitologico ideale della scuola che offre "poche ore e poche materie di mattina" (mi raccomando, POCHE!), ma che in compenso rimane aperta fino a tarda sera per offrire fantasiosi laboratori trasversali che guaaaiiiiii se hanno qualcosa a che fare con lo studio... mi pare una visione totalitaria da incubo.

La scuola che dovrebbe tenere sotto controllo tutta la vita pubblica e privata degli alunni, organizzare le loro attività nel tempo libero, gestire i loro rapporti di amicizia e le loro frequentazioni nella vita prersonale, instradare i loro gusti e i loro interessi, prendersi carico di tutti i loro problemi psicologici, sociali, familiari, sanitari ed economici, e di fatto sostituirsi alla famiglia, organizzando in tutto e per tutto la vita dei ragazzi, mi fa sinceramente orrore.

A maggior ragione, me ne fa ancora di più se, per realizzare tutto questo, si considera un valore positivo e importantissimo quello di insegnare ancora di meno di quanto non si insegni già.
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 10.01.19

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 4:05 pm

Si ma infatti è la solita lettera "anonima " della sedicente professoressa ", "che ha bocciato" ( ma quando mai l insegnante boccia?) In una sedicente scuola immaginaria..
Più falsa del mago di Oz
Torna in alto Andare in basso
Annaangelaelvira



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 03.09.15

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 6:04 pm

Voi due sempre con l’accetta.
Io speravo di aprire un discorso sui moduli, che non mi sembrano un’idea così stupida.
Trovarsi in un gruppo di pari livello può aiutare chi magari è un po’ più lento degli altri.
In molti paesi funziona, e non è necessario che le materie siano “poche per carità “.
Certo il fancazzista di professione tale rimane con qualunque struttura scolastica.
E certo poi l’esame di stato come lo conosciamo dovrebbe andare in pensione e l’ammissione all’università dipenderebbe dalle materie studiate e dai livelli raggiunti.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6802
Data d'iscrizione : 17.01.12

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 6:30 pm

Intanto trovo molto ingenuo e vagamente stucchevole questa roba delle diverse intelligenze che dovrebbero orientare ragazzini di 11 anni verso lavori manuali o intellettuali a seconda di presunte “attitudini”... per carità entrambi meritevoli della medesima considerazione! Per nulla influenzati dalla provenienza socio culturale, mai condizionati dal contesto sociale di provenienza... è noto quanto il mondo sia pieno di figli di avvocati che ambiscono alla falegnameria, signorine che già si vedono camalli e lapielkan che si sognano tornitori.
Sarà ma io sono rimasta affezionata a “anche l’operaio vuole il figlio dottore”, difendo quindi la scuola, soprattutto quella dell’obbligo, generalista, in grado di fornire a tutti un’istituzione di base che garantisca scelte ponderate in età adeguate. La scuola non è un avviamento professionale. La lettera mi ha ricordato un (come sempre fondamentale) intervento di Corlazzoli che lamentava il fatto che la scuola non fornisse alla società le specializzazioni richieste dal mercato del lavoro, come se la scuola dovesse fare qui quello che il mondo del lavoro fa altrove.
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/02/i-professionisti-che-servono-e-che-la-scuola-italiana-non-formera/5223915/
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 10.01.19

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 7:02 pm

..senza il corlazzoli di turno (che a quanto pare ignora il significato di AUTOMOTIVE), banalmente i nostri studenti vivono la giornata, sono TOTALMENTE disinteressati al futuro inserimento lavorativo, in altre parole "questo lavoro non s ha da fare,ne domani ne mai"..e chi ccha voja de lavora'
Le uniche attività lavorative che interessano e danno occupazione a diversi studenti le vedete anche voi nei capannelli fuori da scuola.. bazar della canna.
Torna in alto Andare in basso
Annaangelaelvira



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 03.09.15

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 7:21 pm

Certo, ma riguardo alle “vere materie scolastiche”? No la falegnameria o la danza, ma la letteratura, la chimica, lastoria, la matematica, ... perché non promuovere al corso successivo chi ha raggiunto il livello adeguato e a fne scuola superiore certificare che tizio ha raggiunto il livello x nella materia a e il livello z nella b?
Il discorso che la scuola debba insegnare un mestiere non lo prendo neppure in considerazione, e non mi va giù neppure questa menata delle lauree professionalizzanti, dato che la laurea dovrebbe fornire conoscenze e strumenti, non addestramenti.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6802
Data d'iscrizione : 17.01.12

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 8:04 pm

Bisogna però distinguere di cosa parliamo. La lettera era relativa alla scuola dell’obbligo, per la fine delle superiori il discorso cambia. Trovo aberrante che si suggerisca di indirizzare verso discipline speculative o manuali dei ragazzini delle medie, in questa fascia di età si deve garantire per tutti lo stesso livello di acquisizioni. Giusto allora che la collega abbia fermato suoi due alunni in questa ottica
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 31.10.17

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 9:19 pm

per Lucetta: sono d'accordissimo con te sull'inopportunità dell' "indirizzamento" professionale già alle medie, ma mi meraviglio che invece l'altro segnale d'allarme ancora più generale che rilevavo io non sia stato minimamente sottolneato da nessun altro, come se nessuno lo trovasse un problema.

L'idea di una scuola omnicomprensiva che si ponga come UNICO riferimento formativo totale globale del ragazzino, che (dopo avergli ridotto le materie di studio e di didattica effettiva) si occupi di procurargli a tempo pieno attività ludiche, sportive, artistiche, socialmente edificanti, sportelli di counseling, laboratori creativi, gruppi di amici, e inquadramento totale sotto controllo della scuola stessa, non lo trovi anche tu almeno "un po' " aberrante ?
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6802
Data d'iscrizione : 17.01.12

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 9:40 pm

Assolutamente d’accordo, sta prendendo piede l’idea che la scuola debba affiancare la famiglia non solo nel progetto educativo, ma nella gestione del suo tempo al di fuori delle lezioni. Questo non va bene per la scuola, che perde specificità di ente formatore per diventare non si capisce neppure cosa in virtù di non si capisce quale mandato, ma nemmeno per le famiglie che non capisco per quale motivo chiedono però che la scuola sorvegli i figli, li ispezioni, vigili sulle loro frequentazioni e nei cicli inferiori insegni loro cose come allacciarsi le scarpe, lavarsi i denti, avere cura della passamaneria...il tutto ovviamente senza concedere alla scuola l’autorità di sanzionare, e qui sta la schizofrenia di questa strana tendenza
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 31.10.17

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 10:27 pm

lucetta10 ha scritto:
...il tutto ovviamente senza concedere alla scuola l’autorità di sanzionare, e qui sta la schizofrenia di questa strana tendenza

Ma questo si riproduce, con le dovute distinzioni, anche nei cicli più elevati.

Tipo, che si debbano spendere quantità incredibili di soldi, di ore di lavoro e di energie umane per fare progetti edificanti contro il bullismo, ma poi quando capita che il bullo ci sia davvero è praticamente impossibile punirlo, e tutto finisce con un provvedimento disciplinare puramente simbolico che fa ridere i polli (e che, in particolare, fa ridere il bullo stesso, che si sentirà ancora più rafforzato nella sua spavalderia, mentre il bulleggiato deve rimanere sotto tiro e si arrangia).

Per cui:

- la famiglia del bulleggiato si lamenterà perché la scuola non ha fatto abbastanza per dissuadere il bullo dal continuare a dare fastidio al proprio figlio,

- la famiglia del bullo si lamenterà che si continua a rimproverarlo e ad ammonirlo anche dopo che il provvedimento disciplinare è stato già chiuso (e quindi, che sono "ingiustamente prevenuti contro di lui per un episodio passato")  

- le famiglie degli altri si lamenteranno che la scuola non ha fatto abbastanza per risolvere questo problema, che causa tensione in classe, crea rivalità e disagi internii, disturba gli altri e rallenta il lavoro...

...e l'unica soluzione considerata immaginabile sarà quella di impiegare ulteriori risorse (e ulteriori ore sottratte alle attività didattiche normali) per realizzare NUOVI progetti edificanti contro il bullismo, e così il ciclo ricomincia.

E la stessa cosa succede per qualsiasi caso imbarazzante di violenze o offese a sfondo discriminatorio su argomenti "sensibili".

Che so, c'è qualcuno che offende un compagno straniero utilizzando sguaiataggini a sfondo razziale? Oppure, qualcuno che prende in giro una ragazza con argomenti a sfondo sessista? Bene, invece di sanzionare l'insultatore, si costringe tutta la classe, comprese le vittime stesse, e compresi tutti quelli che non c'entravano nulla e che magari si erano subito dissociati, a seguire ore di noia mortale a base di fuffa buonista sulla differenza di genere o sull'antirazzismo, perdendo altre ore di lezione.

Alla fine della fiera, tutti hanno perso tempo, tutti si sono annoiati, tutti hanno imparato di meno, e il prepotente è più ganzo di prima perché si è sentito sempre più rassicurato nella prospettiva di non rischiare nulla... e anzi, anche più galvanizzato perché è riuscito a causare panico, ansia e preccupazione in tutti gli inseganti, e addirittura modifiche nella programmazione didattica della classe!
Torna in alto Andare in basso
Annaangelaelvira



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 03.09.15

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 11:25 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
ma mi meraviglio che invece l'altro segnale d'allarme ancora più generale che rilevavo io non sia stato minimamente sottolneato da nessun altro, come se nessuno lo trovasse un problema.

L'idea di una scuola omnicomprensiva che si ponga come UNICO riferimento formativo totale globale del ragazzino, che ... si occupi di procurargli a tempo pieno ... gruppi di amici, e inquadramento totale sotto controllo della scuola stessa, non lo trovi anche tu almeno "un po' " aberrante ?
Ma se si vogliono pure le telecamere in classe!
Ormai i figli non sono più esseri umani, ma beni (oggetti) di proprietà: vanno messi in cassaforte, sorvegliati h24 con guardie armate e assolutamente non modificati (se no si perde la garanzia).
Ovvio che il luogo più adatto sia la scuola: è aggratissssss, e pure la guardia armata, in questo modo, la è.
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6257
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 11:37 pm

Nella scuola che vorrei non si promuove e non si boccia. Semplicemente, si dice la verità sulla preparazione degli studenti. A loro e alle loro famiglie la decisione di che farne. Sarebbe già un bel passo avanti.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 11:51 pm

Una volta lavorare stanca oggi bocciare costa:
https://www.orizzontescuola.it/bocciare-costa-dai-6-mila-agli-11mila-euro-a-studente-i-numeri-per-grado-di-scuola/

In tempi di crisi si fa cassa anche con le promozioni.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMar Giu 11, 2019 11:55 pm

Annaangelaelvira ha scritto:
...
Io speravo di aprire un discorso sui moduli, che non mi sembrano un’idea così stupida.
Trovarsi in un gruppo di pari livello può aiutare chi magari è un po’ più lento degli altri.
...
Praticamente il sistema universitario anche per i ragazzi delle medie. Anche con le propedeuticità?
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 292
Data d'iscrizione : 10.01.19

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMer Giu 12, 2019 8:27 am

I "progetti contro il bullismo" non devono essere efficaci:devono semplicemente esserci in quanto dietro di essi è stato montato un enorme business di psicologi, "esperti", quote di fondo d istituto ecc
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 25.11.11

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMer Giu 12, 2019 12:14 pm

mac67 ha scritto:
Nella scuola che vorrei non si promuove e non si boccia. Semplicemente, si dice la verità sulla preparazione degli studenti. A loro e alle loro famiglie la decisione di che farne. Sarebbe già un bel passo avanti.

Assolutamente! Alcuni paesi lo fanno già.
In ogni caso sarebbe anche opportuno poter differenziare in gruppi di livello le classi terminali. Gli studenti che arrivano in 4a con insufficienze gravi dovrebbero frequentare un corso con un programma semplificato, oppure continuare con le basi.


Paddington ha scritto:
I "progetti contro il bullismo" non devono essere efficaci:devono semplicemente esserci in quanto dietro di essi è stato montato un enorme business di psicologi, "esperti", quote di fondo d istituto ecc

Perfettamente d'accordo. Nel mio istituto il referente bullismo e legalità prenderà soldi, così come psicologi ed esperti, sebbene bullismo e minacce siano andati avanti tranquillamente tutto l'anno. Tanto che per disperazione alcune famiglie si sono rivolte alle autorità...
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1720
Data d'iscrizione : 31.10.17

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMer Giu 12, 2019 2:00 pm

JaneEyre ha scritto:

Perfettamente d'accordo. Nel mio istituto il referente bullismo e legalità prenderà soldi, così come psicologi ed esperti, sebbene bullismo e minacce siano andati avanti tranquillamente tutto l'anno. Tanto che per disperazione alcune famiglie si sono rivolte alle autorità...

Non c'è bisogno di essere "disperati", basta essere ragionevoli.

Se uno dei mie figli fosse vittima di bullismo e fosse evidente che la scuola non prende nessun provvedimento, anch'io andrei a denunciare, cosa ci sarebbe di tanto strano?
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 465
Data d'iscrizione : 15.11.17

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMer Giu 12, 2019 2:56 pm

nella mia scuola è successo quello che sembrava impossibile: 4 alunni bocciati per (de)merito e 6 per assenze, come ho scritto nell'altro topic. Più educativo di tanti pseudoprogetti antibullismo (e di fatti due dei bocciati erano bulli)
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6802
Data d'iscrizione : 17.01.12

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMer Giu 12, 2019 9:53 pm

JaneEyre ha scritto:

Perfettamente d'accordo. Nel mio istituto il referente bullismo e legalità prenderà soldi, così come psicologi ed esperti, sebbene bullismo e minacce siano andati avanti tranquillamente tutto l'anno. Tanto che per disperazione alcune famiglie si sono rivolte alle autorità...

Un referente "bullismo e legalità"? Che roba è? Un poliziotto di quartiere?
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6802
Data d'iscrizione : 17.01.12

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyMer Giu 12, 2019 9:55 pm

mac67 ha scritto:
Nella scuola che vorrei non si promuove e non si boccia. Semplicemente, si dice la verità sulla preparazione degli studenti. A loro e alle loro famiglie la decisione di che farne. Sarebbe già un bel passo avanti.

sarebbe l'uovo di Colombo, ma è troppo di buon senso.
Meglio mantenere questa finta diatriba tra i massimalisti arrabbiati e i minimalisti buonisti
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3595
Data d'iscrizione : 05.08.11

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyIeri alle 12:58 am

mac67 ha scritto:
Nella scuola che vorrei non si promuove e non si boccia. Semplicemente, si dice la verità sulla preparazione degli studenti. A loro e alle loro famiglie la decisione di che farne. Sarebbe già un bel passo avanti.

Eh, ma allora anche niente più diplomi. Neanche per accedere a un eventuale percorso universitario. La vedo difficilina. Come potrebbero le famiglie avere tanta capacità di discernimento, orientando i loro figli nel modo più opportuno? Le famiglie di oggi? na...
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6257
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyIeri alle 12:16 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Nella scuola che vorrei non si promuove e non si boccia. Semplicemente, si dice la verità sulla preparazione degli studenti. A loro e alle loro famiglie la decisione di che farne. Sarebbe già un bel passo avanti.

Eh, ma allora anche niente più diplomi. Neanche per accedere a un eventuale percorso universitario. La vedo difficilina. Come potrebbero le famiglie avere tanta capacità di discernimento, orientando i loro figli nel modo più opportuno? Le famiglie di oggi? na...

In uscita un esame dignitoso ma serio. Se supera, diploma. Se non supera, attestato di frequenza. Se vuole, si ripresenta gli anni dopo per ottenere il diploma, se ci riesce.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3199
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei EmptyIeri alle 2:29 pm

mac67 ha scritto:
sempreconfusa1 ha scritto:
mac67 ha scritto:
Nella scuola che vorrei non si promuove e non si boccia. Semplicemente, si dice la verità sulla preparazione degli studenti. A loro e alle loro famiglie la decisione di che farne. Sarebbe già un bel passo avanti.

Eh, ma allora anche niente più diplomi. Neanche per accedere a un eventuale percorso universitario. La vedo difficilina. Come potrebbero le famiglie avere tanta capacità di discernimento, orientando i loro figli nel modo più opportuno? Le famiglie di oggi? na...

In uscita un esame dignitoso ma serio. Se supera, diploma. Se non supera, attestato di frequenza. Se vuole, si ripresenta gli anni dopo per ottenere il diploma, se ci riesce.
Appena compiuti i 18, alcuni si "riciclano" nei corsi serali, che hanno una loro dignità, ma con l'asticella un pò più bassa. Non so se sia un fenomeno statisticamente marginale.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




La scuola che vorrei Empty
MessaggioTitolo: Re: La scuola che vorrei   La scuola che vorrei Empty

Torna in alto Andare in basso
 
La scuola che vorrei
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: