Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

Condividi
 

 FUMO A SCUOLA

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
maryds



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 26.12.17

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptySab Giu 29, 2019 7:21 am

Promemoria primo messaggio :

Ormai da tempo è vietato il fumo a scuola anche nell'area esterna, sia per studenti che docenti. Affermando ciò si può
evincere che si possa fumare fuori l'area della scuola, in gergo "fuori il cancello della scuola". Vietato fumare all'interno
della scuola (aule, corridoi e giardino), si afferma implicitamente che docente o studente durante l'orario scolastico
(per i docenti orario di lavoro) possano andare fuori e fumare la loro sigaretta. Mi chiedo chi non fuma, può andare
fuori a prendere il caffè? Questa è l'interpretazione che hanno dato molti docenti e dirigenti. Attendo chiarimenti.
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Kuru-nee



Messaggi : 541
Data d'iscrizione : 27.07.17

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyDom Lug 07, 2019 11:59 pm

Scusa, Franco71, quindi secondo il tuo ragionamento sarebbe impossibile prendere 9 in una verifica sull'illuminismo senza aver studiato Kant.
Nelle materie umanistiche il ragionamento logico c'è, ovvio, ma si può studiarle e conoscerle anche senza di esso, perché non è richiesta l'applicazione di una procedura basata interamente sul ragionamento logico e astratto. Quindi anche chi non brilla per logica può prendere comodamente voti decenti.
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 10.01.19

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 12:05 am

La seconda guerra mondiale è figlia delle conseguenze sulla popolazione tedesca del trattato di Versailles. Quindi della prima guerra mondiale..
Carducci senza Pascoli ok, ma la storia è molto più concatenata
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3678
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 12:08 am

Rispondevo a Giobbe ed al fatto che, almeno nella mia esperienza, qualche docente ci teneva a concatenare il pensiero umano e gli eventi, ad un livello medio-alto di conoscenza.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 8:53 am

paniscus_2.1 ha scritto:

Ah, allora, se fosse così, mi quadrerebbe perfettamente con la consueta argomentazione di certi colleghi di lettere (NON tutti, ma parecchi), che ammettono che l'alunno X scrive in maniera farneticante, non sa mettere insieme due frasi connesse da una relazione logica, va fuori tema, fa sfilze terrificanti  di errori di ortografia e di grammatica... "però la sufficienza gliela devo dare per forza, perché a studiare la storia della letteratura ci ha provato, e all' orale qualcosina mi ha detto".

E ovviamente, si pretenderebbe che anche la fisica funzionasse così.


...niente, io mi arrendo.
Pagine di discussione (in cui tra l'altro ti sottrai spesso/sempre alla risposta puntuale alle osservazioni per partire con trattetelli sulla questione marginale!) per poi riproporre la solita scenetta macchiettistica del docente di lettere, che ora sarebbe addirittura teso a pretendere che i docenti di matematica si adattassero!

Sai che ti dico, se i voti di matematica sono più bassi (e quindi i ragazzi ne sanno meno, dettaglio che ti rifiuti di considerare) ma le ore ti vanno bene così, la materia non è nemmeno tanto difficile e l'unico problema che riesci a prospettare è quello di rivedere i criteri di valutazione delle discipline umanistiche (di cui puoi anche discettare credendo di farlo interna corpora, ma deve rimanere chiaro che ne sai quanto il genitore saccente e petulante), rimangono due sole possibili soluzioni: o va bene così, di matematica se ne deve necessariamente sapere poco e male; o ci sarà un problema con gli insegnanti di matematica
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 8:57 am

Paddington ha scritto:
La seconda guerra mondiale è figlia delle conseguenze sulla popolazione tedesca del trattato di Versailles. Quindi della prima guerra mondiale..
Carducci senza Pascoli ok, ma la storia è molto più concatenata

nemmeno Carducci senza Pascoli, né Carducci e Pascoli senza storia
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 9:24 am

paniscus_2.1 ha scritto:
Ma comunque, per sdrammatizzare un po' con un filo di ironia, ma NON con intenti provocatori

(sono così contenta che si sia finalmente rovesciato sulla mia zona un temporale che ha riportato il termometro sotto i 25 gradi, anche se solo per un'oretta o due, che posso permettermi anche qualche punta più leggera)

per tutti quelli che insistono a sostenere che la matematica, per sua natura, è particolarmente difficile (e che avere difficoltà in matematica è una cosa normalissima per la maggioranza dell'umanità), una domandina ce l'avrei:

ma allora voi pensate sinceramente che quelli come me, o come il qui presente mac67, siamo dei geni?  Che abbiamo caratteristiche mentali innate significativamente superiori alla media?  : - )

Non dico che non mi farebbe piacere un tale giudizio, ma siccome immagino che la conclusione in realtà non sia questa, allora sul serio mi farebbe piacere capire come si spiega questa curiosa convinzione.

Qua sembra che si sostenga (se poi ho capito male io, rettificate, ma comunque non è un'osservazione che faccio solo qui, ma la solita cosa che mi sono sentita dire tante volte in svariatissimi contesti di conoscenze nella vita reale, e anche da colleghi a scuola) che la matematica sia una cosa talmente "anomala" e talmente "artificiosa" rispetto alle normali attitudini mentali della specie umana, da doversi aspettare che la maggioranza della gente normale non la capisca, e che solo una piccola minoranza di eccentrici ci riesca.

O comunque, ci si aspetta che il trovare difficoltà strutturali in matematica (e magari alla fine capirla, ma a prezzo di dover fare una fatica immane) sia la norma per quasi tutti, mentre quelli che queste difficoltà, spontaneamente, non le trovano (o comunque che non le trovano in misura diversa da qualsiasi altra materia), siano in qualche modo delle eccezioni sporadiche, che in quanto tali "non riescono a capire" il perché di una cosa tanto ovvia.

Io posso dire, con ragionevole certezza di non aver mai percepito, in nessun punto della mia formazione, sia giovanile sia adulta, il PERCHE' la matematica dovesse far paura a così tanta gente.

Posso capire perfettamente che a qualcuno piaccia e a qualcun altro no, e che quindi qualcuno sia interessato ad approfondirla e qualcun altro no, ma qui entriamo nel tema dei gusti e non delle capacità intrinseche.

Evidentemente io studiavo volentieri la matematica perché mi piaceva, ma se non avessi avuto voglia di studiarla avrei preso le mie belle sfilze di insufficienze anch'io, per quanto si potesse dire che "ci fossi portata".

E' l'argomentazione diffusa di chi sostiene di "studiarla tanto ma non riuscire a capirla lo stesso", pur non avendo nessun deficit cognitivo, che mi lascia perplessa.

Io l'ho sempre considerata una materia come le altre, che non richiedeva particolari fatiche o sofferenze in più delle altre.

E però è una vita che mi sento dire "Beata te che capisci la matematica!" oppure, al contrario: "Eh, parli bene tu, che hai la FORTUNA di capire la matematica e quindi non comprendi i problemi di tutto il resto della gente normale, che non la capisce!"

E tengo a precisare: io non credo di essere stata una particolare cima intellettuale, nel mio percorso. Una studentessa valida, una ricercatrice (per breve tempo) valida, e un'insegnante valida, una persona che ama imparare e che tiene molto alla cultura, sì, ma non un genio. Tanto per dire, non mi sono diplomata con il punteggio massimo, non mi sono laureata con la lode, e non credo di aver dato contributi tanto originali e geniali al progresso della cultura in sé. Sono contenta di aver fatto svariate cose che mi piacevano, ma non mi ritengo un'intelligenza estrema.

Eppure, vengo considerata un fenomeno strano -o magari, anche una spietata insensibile- per il fatto di non capire cosa siano queste famose difficoltà strutturali in matematica che affliggono la maggioranza delle persone normali (ripeto, non disabili, non disturbate, non DSA, ma della media della gente normale che si dichiara normale con orgoglio).

Qualcuno ha qualche idea?


La ragione di tutto questo è semplice e banale e non sta nelle caratteristiche intrinseche della disciplina, ma nell'impostazione umanistica della scuola e, direi di più, della cultura italiana, che nasce come umanistica.

La cultura umanistica ha dato tanto alla nostra civiltà, ora può tranquillamente fare un passo indietro (magari senza sacrificare quello che si ha) perché si possa colmare quello che si è lasciato indietro.
L'ho scritto 20 pagine fa: in Italia non saper fare il conto del dovuto a testa in pizzeria viene liquidato con un risolino compiaciuto, mentre ancora (speriamo non per poco) l'errore con la doppia è segnato dallo stigma dell'analfabetismo e guardato con biasimo.

Dei nostri alunni valutiamo continuamente se siano più portati nell'area logico-matematica o nell'area linguistica, come se fosse indispensabile una propensione e come se non esistessero travasi tra le due aree. E' una impostazione ormai desueta, ma qui a proporre cambiamenti ci si deve sempre scontrare con l'alzata di scudi dei laudatores temporis acti, che diranno che una volta si sapeva anche la matematica, quando non è vero. Finché l'ho frequentato io, il programma di matematica del liceo classico, quello che preparava un'alta percentuale si future iscrizioni all'università, facoltà scientifiche comprese, prevedeva un programma ridicolo e alle scuole medie c'erano solo 3 ore di matematica.

I temi possono anche sembrarvi farneticanti e sconnessi, ma, checcchè se ne dica, lo studente medio italiano scrive in una maniera più corretta rispetto all'omologo europeo, pur dovendosi destreggiare con una grammatica enormemente più complessa e un lessico molto più articolato, e la scuola riesce a formare, in generale, individui con una discreta capacità di maneggiare la parola scritta... speriamo semmai che duri e non si decisa di buttare alle ortiche anche questo!

Quelli che conoscono la sintassi e la applicano correttamente sono tutti geni del bello scrivere? No, merito di una scuola che ha investito moltissimo su questo obiettivo impostato la scrittura corretta fin dalla primaria, dove l'investimento sull'italiano sovrasta quello sulla matematica, cosa che prosegue alle medie e nella stragrande maggioranza delle superiori se si eccettuano gli indirizzi specifici come lo scientifico.


Ultima modifica di lucetta10 il Lun Lug 08, 2019 1:18 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5680
Data d'iscrizione : 25.08.11

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 11:22 am

La matematica rappresenta un linguaggio astratto, il che rende difficile tanto il suo insegnamento quanto il suo apprendimento. Affinché l’apprendimento dell’alunno sia ottimo, si deve utilizzare una metodologia manipolativa, che permetta avvicinare il linguaggio astratto della matematica alla vita concreta e quotidiana dell’alunno. Inoltre bisogna considerare che la matematica in sé è una materia che richiede di avere una buona base dai corsi precedenti. Per imparare a dividere bisogna saper moltiplicare. Oltre a comprendere i concetti per poter risolvere i problemi. I bambini vanno avanti superando gli esami, ma non viene valutata la reale comprensione dei concetti, per cui si va avanti senza capire quello che si sta facendo. Al giorno d’oggi ci troviamo con ragazzi della scuola secondaria che non sanno più moltiplicare e dividere, né posseggono tali concetti chiari. Tutto questo rende ulteriormente complicato l’apprendimento nelle fasi successive, arrivando al punto di scissione tra quelli che sanno e quelli che devono ancora imparare. Da qui l’alta percentuale di sospesi in matematica.
Le materie umanistiche non hanno queste caratteristiche. Se la parcentuale di laureati in lettere è notevolmente superiore a quella dei laureati in matematica, pur sapendo che i secondi avranno un tasso di occupazione (anche nella scuola) nettamente superiore, un motivo ci deve essere.
Torna in alto Andare in basso
baustelle



Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 24.08.10

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 2:29 pm

franco71 ha scritto:
Giobbe, mi auguro che tu non abbia insegnato materie umanistiche o non almeno come ce le descrivi.
Alle superiori ricordo ancora il docente di lettere o quello di storia dire "non si può capire l'Illuminismo senza Kant", "Leopardi senza Schopenhauer", " la Controriforma senza la riforma di Lutero". Con questo non voglio dire che ci sia una logica intrinseca negli eventi però una correlazione minima sì. A meno di non insegnare la storia alla primaria (estremizzo) giusto per dare un quadro degli avvenimenti dell'umanità.
Nelle materie umanistiche c'è tanto ragionamento logico, quanto in quelle scientifiche, spesso irrisolto ma spesso portato allo stremo nel pensiero filosofico fino alle ideologie fanatiche. ("non si può capire il nazismo senza Nietzsche")

c'è da dire che la letteratura si studia anche in scuole nelle quali non si insegna filosofia, (Tecnici, professionali). Quindi qualcosa è possibile capire, anche se chiaramente in modo un po' più superficiale. L'importante è non rassegnarsi a chiedere solo dati rinunciando ai concetti. Gli studenti con poche capacità logiche vanno male in Italiano perché non comprendono e non sanno riferire concetti. Inoltre, anche prove che non richiedono abbondanti conoscenze pregresse, ad esempio una comprensione del testo del tipo che si da' al biennio delle superiori,  verranno svolte male in presenza di scarse capacità logiche: il classico errore è , ad esempio, applicare lo schema narrativo in modo meccanico, senza ragionare su quello che si è letto. In questo caso, ad esempio, l'alunno indicherà che la parte tradizionalmente chiamata "rottura dell'equilibrio", è quella che sta qualche riga dopo l'inizio, anche se non c'è alcuna azione nel punto indicato. Lo stesso problema porta a scrivere temi poco organici, privi di struttura nel pensiero, o a fraintendere le consegne. Non è vero, dunque, almeno per quello che riguarda la mia esperienza, che, come qualcuno ha sostenuto in questa discussione, chi ha poche capacità logiche fa errori di grammatica e sintassi ma se la può cavare nel contenuto.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3678
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 2:54 pm

baustelle ha scritto:
franco71 ha scritto:
Giobbe, mi auguro che tu non abbia insegnato materie umanistiche o non almeno come ce le descrivi.
Alle superiori ricordo ancora il docente di lettere o quello di storia dire "non si può capire l'Illuminismo senza Kant", "Leopardi senza Schopenhauer", " la Controriforma senza la riforma di Lutero". Con questo non voglio dire che ci sia una logica intrinseca negli eventi però una correlazione minima sì. A meno di non insegnare la storia alla primaria (estremizzo) giusto per dare un quadro degli avvenimenti dell'umanità.
Nelle materie umanistiche c'è tanto ragionamento logico, quanto in quelle scientifiche, spesso irrisolto ma spesso portato allo stremo nel pensiero filosofico fino alle ideologie fanatiche. ("non si può capire il nazismo senza Nietzsche")

c'è da dire che la letteratura si studia anche in scuole nelle quali non si insegna filosofia, (Tecnici, professionali). Quindi qualcosa è possibile capire, anche se chiaramente in modo un po' più superficiale. ...
Naturalmente era un gioco di associazioni. Per un Tecnico capire "Leopardi senza il Romanticismo e l'Illuminismo". Forse così va meglio.
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5680
Data d'iscrizione : 25.08.11

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyLun Lug 08, 2019 7:58 pm

franco71 ha scritto:
baustelle ha scritto:
franco71 ha scritto:
Giobbe, mi auguro che tu non abbia insegnato materie umanistiche o non almeno come ce le descrivi.
Alle superiori ricordo ancora il docente di lettere o quello di storia dire "non si può capire l'Illuminismo senza Kant", "Leopardi senza Schopenhauer", " la Controriforma senza la riforma di Lutero". Con questo non voglio dire che ci sia una logica intrinseca negli eventi però una correlazione minima sì. A meno di non insegnare la storia alla primaria (estremizzo) giusto per dare un quadro degli avvenimenti dell'umanità.
Nelle materie umanistiche c'è tanto ragionamento logico, quanto in quelle scientifiche, spesso irrisolto ma spesso portato allo stremo nel pensiero filosofico fino alle ideologie fanatiche. ("non si può capire il nazismo senza Nietzsche")

c'è da dire che la letteratura si studia anche in scuole nelle quali non si insegna filosofia, (Tecnici, professionali). Quindi qualcosa è possibile capire, anche se chiaramente in modo un po' più superficiale. ...
Naturalmente era un gioco di associazioni. Per un Tecnico capire "Leopardi senza il Romanticismo e l'Illuminismo". Forse così va meglio.
Buonanotte. La matematica non è un'opinione, come in genere le materie umanistiche, dove ognuno può seguire la propria scuola di pensiero. La matematica è una scienza esatta a cui tutti devono ATTENERSI: O LA STUDI sempre SEGUENDO REGOLE, LEGGI, TEOREMI ben precisi e uguali per tutti o non saprai mai un tubo.


Ultima modifica di giobbe il Mer Lug 10, 2019 12:48 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3678
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 12:06 pm

Vi linko un articolo sui risultati invalsi:
https://www.repubblica.it/scuola/2019/07/10/news/il_35_per_cento_degli_studenti_di_terza_media_non_comprende_un_testo_di_italiano_al_sud_otto_su_dieci_in_ritardo_sull_ingle-230850156/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 12:21 pm

https://www.corriere.it/scuola/maturita/cards/invalsi-2019-l-italia-divisa-due-quasi-meta-maturandi-analfabeta-matematica/italiano-su-tre-bocciato_principale.shtml

Se l'Invalsi fosse una cosa seria e noi insegnanti ci abituassimo a non affidarci alle nostre percezioni personali per analizzare i fenomeni, utilizzeremmo i dati raccolti dalle prove standardizzate in modo serio, o almeno in qualche modo visto che non vedo concrete applicazioni dopo dieci anni...

Oggi è stato presentato il rapporto 2019. Al netto, qui, di presunti voti "coccoloni".

I dati si possono analizzare in mille modi, esiste uno squilibrio enorme e inaccettabile tra nord e sud e in generale, se Atene piange Sparta non ride (bisogna intervenire anche sull'italiano e lasciamo stare l'inglese per non andare OT), ma mi pare un dato di fatto che esista, come scrive il Corriere, una "emergenza matematica".
Alla fine delle superiori solo il 58% ha competenze sufficienti (quasi 66% in italiano), 61% alle medie (65.4% in italiano), con un peggioramento addirittura (dato che rovescia la nostra percezione)...
Nella scheda 7 conto solo 6 regioni con insufficienze al di sotto del 30%, perfino la Toscana è appena sotto il 40%, il Lazio arriva al 50%!
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 10.01.19

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 12:28 pm

In effetti al nord siamo a livelli di istruzione , conoscenze, competenze da contadini del 1600, ma a quanto pare non c è fine al peggio. Al sud riescono a stupirci..
Ricordo nel 2014, ero all alberghiero, arrivò a ottobre una ragazzina siciliana, senza alcuna certificazione o difficoltà particolare. Quest signorina di 2 superiore leggeva con difficoltà e non sapeva letteralmente contare, le frazioni poi per carità buco nero .
Per chi avesse memoria corta, ecco come parlavano e come si ponevano gli studenti a fine anni 70, con quale ricchezza lessicale e padronanza della lingua.
Stiamo tornando nelle caverne e invece di puntare sulla serietà e rigore buttiamo benzina sul fuoco con ulteriore buonismo e blateriamo di "finanziamenti per la scuola"
https://youtu.be/KcIvGT-y-e4


Ultima modifica di Paddington il Mer Lug 10, 2019 12:30 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 12:29 pm

franco71 ha scritto:
Vi linko un articolo sui risultati invalsi:
https://www.repubblica.it/scuola/2019/07/10/news/il_35_per_cento_degli_studenti_di_terza_media_non_comprende_un_testo_di_italiano_al_sud_otto_su_dieci_in_ritardo_sull_ingle-230850156/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1

L'articolo del Corriere è più particolareggiato di quello di Repubblica postato da franco, ma mi fa rilevare un ultimo dato:
E' sicuramente grave e allarmante che, come scrive Repubblica, il 35% dei maturandi non capisca un testo, ma è gravissimo che il 42% non abbia competenze sufficienti in matematica. Il titolare su un dato meno clamoroso (il 35% contro il 42%) conferma come, nella percezione generale, sbagliare in matematica è meno grave che sbagliare in italiano
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 12:30 pm

Paddington ha scritto:
In effetti al nord siamo a livelli di istruzione , conoscenze, competenze da contadini del 1600, ma a quanto pare non c è fine al peggio al sud riescono a fare anche peggio.
Ricordi nel 2014 all  alberghiero arrivò a ottobre una ragazzina siciliana, senza alcuna certificazione o difficoltà particolare ma leggeva con difficoltà e non sapeva letteralmente contare, le frazioni poi per carità buco nero .
Per chi avesse memoria corta, ecco come parlavano e come di ponevano gli studenti a fine anni 70, con quale ricchezza lessicale e padronanza della lingua.
Stiamo tornando nelle caverne e invece di puntare sulla serietà e rigore buttiamo benzina sul fuoco con ulteriore buonismo e blateriamo di "finanziamenti per la scuola"
https://youtu.be/KcIvGT-y-e4


cvd... rimaniamo alla percezione personale del precario che rimane nella classe un solo anno per analizzare l'andamento nazionale degli apprendimenti e sostituiamo le chiacchiere all'evidente impossibilità di ragionare su dati di cui non si dispone (la presunta età dell'oro)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3678
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 1:21 pm

Paddington ha scritto:
...
Per chi avesse memoria corta, ecco come parlavano e come si ponevano gli studenti a fine anni 70, con quale ricchezza lessicale e padronanza della lingua.
...
https://youtu.be/KcIvGT-y-e4
La classe intervistata, nella primissima parte, è sicuramente liceale.
Quanto a comprensione del testo, per loro dichiarazione, non capiscono una pagina dell'Espresso di allora.

Comunque questi dati o non sono attendibili (per i detrattori dell'invalsi) o devono far riflettere seriamente. Per dirla alla Catalano.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 2:03 pm

franco71 ha scritto:

Comunque questi dati o non sono attendibili (per i detrattori dell'invalsi) o devono far riflettere seriamente. Per dirla alla Catalano.


Invalsi e MIUR devono prima capire cosa vogliono, e magari spiegarcelo!
La scuola è ormai altamente schizofrenica: prima si imposta un sistema di percorsi individualizzati, pulviscolare e frammentato, attento agli "stili cognitivi" di ogni singolo alunno e con un sistema di valutazione coerente e altrettanto individualizzato; poi ci si fa la paternale sugli apprendimenti assoluti delle prove standardizzate...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3678
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 3:18 pm

Traduzione libera: se si privilegia la promozione senza che lo studente recuperi lungo il percorso i deficit via via accumulati, i risultati dei test rispecchiano la reale preparazione, in particolare all'ultimo livello.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 4:18 pm

franco71 ha scritto:
Traduzione libera: se si privilegia la promozione senza che lo studente recuperi lungo il percorso i deficit via via accumulati, i risultati dei test rispecchiano la reale preparazione, in particolare all'ultimo livello.

Non parliamo necessariamente di casi da bocciatura.
...Se si privilegia una impostazione pedagogica (quella attuale) che tiene in grande considerazione i livelli di partenza e per cui il recupero, sia pure da 4 a 5, va valorizzato come dato positivo in valutazione; o se si valorizzano individuali stili cognitivi in contrasto poi col format del test standardizzato
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5680
Data d'iscrizione : 25.08.11

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyMer Lug 10, 2019 5:27 pm

lucetta10 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Traduzione libera: se si privilegia la promozione senza che lo studente recuperi lungo il percorso i deficit via via accumulati, i risultati dei test rispecchiano la reale preparazione, in particolare all'ultimo livello.

Non parliamo necessariamente di casi da bocciatura.
...Se si privilegia una impostazione pedagogica (quella attuale) che tiene in grande considerazione i livelli di partenza e per cui il recupero, sia pure da 4 a 5, va valorizzato come dato positivo in valutazione; o se si valorizzano individuali stili cognitivi in contrasto poi col format del test standardizzato
Ecco la grande ipocrisia della scuola italiana!
Torna in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 510
Data d'iscrizione : 13.06.17

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyGio Lug 11, 2019 10:57 am

Già!
E guai a non adeguarsi.
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 10.01.19

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyGio Lug 11, 2019 11:40 am

Cara lucetta, la presunta "Eta dell oro " è un dato di fatto ed oggetto del contendere. Non te ne fossi accorta, l allarme sulla analfabetismo sostanziale degli adolescenti italiani nasce negli ultimi 10 anni circa, non negli anni 70 e 80. E non lo.lancio io umile docente supplente ma una moltitudine di esperti.
So che rifiutarsi ammettere che una volta si stava meglio permette di sopportare meglio lo schifo odierno, ma non possiamo fare gli struzzi.
Rassegnati che negli anni 80 non c erano montagne di spazzatura per Roma, né risorse che defecavano per strada. È così.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyGio Lug 11, 2019 11:54 am

Paddington ha scritto:
Cara lucetta, la presunta "Eta dell oro " è un dato di fatto ed oggetto del contendere.  Non te ne fossi accorta,  l allarme sulla analfabetismo sostanziale degli adolescenti italiani nasce negli ultimi 10 anni circa, non negli anni 70 e 80. E non lo.lancio io umile docente supplente ma una moltitudine di esperti.
So che rifiutarsi ammettere che una volta si stava meglio permette di sopportare meglio lo schifo odierno, ma non possiamo fare gli struzzi.
Rassegnati che negli anni 80 non c erano montagne di spazzatura per Roma, né risorse che defecavano per strada. È così.

Accipicchia! Adesso l'età dell'oro era ieri! 10 anni fa!
Cos'è l'analfabetismo sostanziale degli adolescenti? Non è che lo confondi con l'analfabetismo di ritorno (che è degli adulti)? Boh...

Dati sugli "ultimi dieci anni" prego... tutto il resto è noia
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 723
Data d'iscrizione : 10.01.19

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyGio Lug 11, 2019 12:13 pm

Proprio tu , i nsegnante navigata, ignori che l abbassanento culturale dei ragazzi è cresciuto in maniera esponenziale con l avvento degli smartphone a connessione internet illimitata o quasi. Ingormati un po.
Ora chiedo io a te. Quando il telefonino è diventato uno strumento con connessione quasi illimitata a internet? Circa 10-12 anni fa.
Ora ti chiedo io di indagare confrontare temi e verifiche anni 80 e 90 con quelle di oggi..
Invece del sarcasmo, proponi tu prove che negli anni 80 i temi fossero sgrammaticato, poveri e sconclusionati esattamente come adesso.
Il resto è noia, come dici tu
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7087
Data d'iscrizione : 17.01.12

FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 EmptyGio Lug 11, 2019 12:29 pm

Paddington ha scritto:
Proprio tu , i nsegnante navigata, ignori che l abbassanento culturale dei ragazzi è cresciuto in maniera esponenziale con l avvento degli smartphone a connessione internet illimitata o quasi. Ingormati un po.
Ora chiedo io a te. Quando il telefonino è diventato uno strumento con connessione quasi illimitata a internet? Circa 10-12   anni fa.
Ora ti chiedo io di indagare confrontare temi e verifiche anni 80 e 90 con quelle di oggi..
Invece del sarcasmo, proponi tu prove che negli anni 80 i temi fossero sgrammaticato, poveri e sconclusionati esattamente come adesso.
Il resto è noia, come dici tu


Chiacchiere da bar.
La literacy degli adolescenti secondo l'cose 2015 è invariata rispetto al 2009... e siamo agli ultimi 10 anni.

Gli adolescenti italiani sono meno connessi della media europea secondo i dati istat sull'uso delle nuove tecnologie.
Parli di mancanza di evidenze per uso del petrolio, riscaldamento climatico e allunaggio e poi parli con sicurezza di abbassamento culturale (che roba è?) in relazione all'uso bello smartphone (che usano moltissimo gli adulti, tra l'altro...): come nasce una fake news diremmo usando un tuo cavallo di battaglia!

Gli anni 80 non erano 10 anni fa e personalmente non ho prove, ma non sono io a doverne fornire visto che non è un mio argomento: tu lo affermi, tu lo dimostri (con qualcosa di meglio che non siano i tuoi ricordi di bambino di provincia)

Gli allarmi nella scuola sono tanti, il problema è che continuiamo a blaterare sulla base di impressioni personali e aneddoti (il prof di mio nipote che fuma in classe, le prof coccolasse tutte di italiano...) invece di affrontare quelli seri sulla base dei dati reali


Ultima modifica di lucetta10 il Gio Lug 11, 2019 12:36 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMO A SCUOLA   FUMO A SCUOLA - Pagina 7 Empty

Torna in alto Andare in basso
 
FUMO A SCUOLA
Torna in alto 
Pagina 7 di 10Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: