Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

Condividi
 

 Regionalizzazione della scuola.

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 9 ... 14, 15, 16 ... 28 ... 42  Seguente
AutoreMessaggio
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyDom Lug 07, 2019 4:51 pm

Promemoria primo messaggio :

Da OS: "Bussetti assicura che la regionalizzazione della scuola si farà e riuscirà a convincere i sindacati “la scuola regionale si farà”. Lo dice al Corriere del veneto in un articolo di oggi.
Il Ministro nega che ci sia stata una bocciatura su tutta la linea da parte del Movimento 5 Stelle e che il modello al quale guarda è quello del Trentino e della Valle d’Aosta.”
Un altro ministro che ama e capisce il mondo della scuola...Questi ministri i governi li vanno cercando con il lanternino.
Torna in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 4:44 pm

giobbe ha scritto:
Kuru-nee ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
E allora dobbiamo ricadere nella solita retorica stucchevole della missione, secondo cui l'insegnante dovrebbe avere i titoli accademici di un neurochirurgo, le responsabilità di un controllore di volo, e lo stipendio di un bracciante agricolo occasionale. E anzi, dovrebbe anche essere ben contento di essere pagato poco, sempre in base al solito orgoglio di lavorare per vocazione.

Io personalmente questi trucchetti demagogici non li accetto più.
Se la formazione per gli insegnanti fosse ardua come per i neurochirurghi, potremmo pretendere lo stesso stipendio.
Ma così non è e non lo possiamo pretendere.
Per questo mi lamento della situazione.
Scusa ma se questo passaggio non sono del tutto d’accordo. Il problema reale è che nella scuola si trovano ad occupare la stessa cattedra un docente che hanno dietro le spalle una preparazione è una formazione di tutto rispetto e docenti entrati per il rotto della cuffia.  Primo sono assimilabili ai neurochirurghi, i secondi agli infermieri.
Ora nella sanità gli infermieri non sono pagati come i neurochirurghi...Ma, soprattutto, gli infermieri non saranno mai chiamati ad operare, si ribellerebbero per primi i neurochirurghi. Purtroppo questo non avviene nella scuola dove si fa di ogni erba un fascio.

Verissimo, da ogni punto di vista si guardi alla questione.
Non essendoci nella scuola ruoli differenziati e mansioni differenti, si trovano nei consigli di classe docenti entrati con i più differenti sistemi di reclutamento e una massa in aumento di precari, anche loro divisi in abilitati/non abilitati, vincitori di concorso e laureati semplici. Tutti in sala operatoria insieme! Non si può pensare che questo non abbia ricadute sul servizio e non si può pensare di protrarre questa situazione fino ad appianare le scoperture in pianta organica
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 4:46 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
mordekayn ha scritto:
L'ALTRO POLO ha scritto:


E come si arginerebbe l'emorragia se al Nord gli insegnanti in pratica non esistono? Obbligando gli insegnanti del Sud a restare al Nord? E se questi ultimi decidessero, in virtù di questa prescrizione, di evitare di partecipare ai concorsi in Lombardia e Veneto?
Specie per la primaria (in stragrande maggioranza maestre donne) quante donne con prole, sposate al Sud con marito lavoratore stabile al Sud sarebbero disposte a lasciare tutto per tentare un concorso al Nord?

Con l'unico strumento veramente efficace quando mancano lavoratori: pagando di più.
Chi è preparato professionalemente lo è allo stesso modo sia che percepisca 1000 euro al mese o 5000 euro.
Chi è abituato a fare il proprio dovere lo fa sempre, a prescindere dallo stipendio.

Perché, chi invece lavora SOLTANTO per la paga e esige quindi una retribuzione all'altezza, altrimenti si orienta altrove, è per questo meno capace? Il bravo docente è quello che lavorerebbe anche gratis?
E' una retorica molto stucchevole: i professionisti si selezionano e si pagano in base alla prestazione  e gli insegnanti sono professionisti come gli altri
?
Torna in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 4:48 pm

giobbe ha scritto:
franco71 ha scritto:
Paolo Tuguri ha scritto:
...
Non credo sia colpa delle nuove generazioni, piuttosto la legge sull'autonomia, la competizioni tra Atenei, la crescita del privato, la crisi economica e speculatori vari concorrono nel formare
...
Un tempo c'era la "scuola pubblica" e quella privata. Un ragazzo se falliva nella pubblica (non sempre per suoi demeriti) si rivolgeva al diplomificio.

Ora abbiamo tante scuole pubbliche in competizione per cui se lo studente fallisce da una parte si a trovare la scuola più accondiscendente.
come si vede che siete giovani, almeno rispetto a me.
Le scuole paritarie di 50-60 anni fa erano molto selettive e bocciavano alla grande.


50/60 anni fa esistevano le paritarie?
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 4:50 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
Kuru-nee ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
E allora dobbiamo ricadere nella solita retorica stucchevole della missione, secondo cui l'insegnante dovrebbe avere i titoli accademici di un neurochirurgo, le responsabilità di un controllore di volo, e lo stipendio di un bracciante agricolo occasionale. E anzi, dovrebbe anche essere ben contento di essere pagato poco, sempre in base al solito orgoglio di lavorare per vocazione.

Io personalmente questi trucchetti demagogici non li accetto più.
Se la formazione per gli insegnanti fosse ardua come per i neurochirurghi, potremmo pretendere lo stesso stipendio.
Ma così non è e non lo possiamo pretendere.
Per questo mi lamento della situazione.
Scusa ma se questo passaggio non sono del tutto d’accordo. Il problema reale è che nella scuola si trovano ad occupare la stessa cattedra un docente che hanno dietro le spalle una preparazione è una formazione di tutto rispetto e docenti entrati per il rotto della cuffia.  Primo sono assimilabili ai neurochirurghi, i secondi agli infermieri.
Ora nella sanità gli infermieri non sono pagati come i neurochirurghi...Ma, soprattutto, gli infermieri non saranno mai chiamati ad operare, si ribellerebbero per primi i neurochirurghi. Purtroppo questo non avviene nella scuola dove si fa di ogni erba un fascio.

Verissimo, da ogni punto di vista si guardi alla questione.
Non essendoci nella scuola ruoli differenziati e mansioni differenti, si trovano nei consigli di classe docenti entrati con i più differenti sistemi di reclutamento e una massa in aumento di precari, anche loro divisi in abilitati/non abilitati, vincitori di concorso e laureati semplici. Tutti in sala operatoria insieme! Non si può pensare che questo non abbia ricadute sul servizio e non si può pensare di protrarre questa situazione fino ad appianare le scoperture in pianta organica
Nooooo,sei d’accordo con me!? Ne sei proprio sicura?


Ultima modifica di giobbe il Lun Lug 22, 2019 4:54 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Online
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 4:51 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
franco71 ha scritto:
Paolo Tuguri ha scritto:
...
Non credo sia colpa delle nuove generazioni, piuttosto la legge sull'autonomia, la competizioni tra Atenei, la crescita del privato, la crisi economica e speculatori vari concorrono nel formare
...
Un tempo c'era la "scuola pubblica" e quella privata. Un ragazzo se falliva nella pubblica (non sempre per suoi demeriti) si rivolgeva al diplomificio.

Ora abbiamo tante scuole pubbliche in competizione per cui se lo studente fallisce da una parte si a trovare la scuola più accondiscendente.
come si vede che siete giovani, almeno rispetto a me.
Le scuole paritarie di 50-60 anni fa erano molto selettive e bocciavano alla grande.


50/60 anni fa esistevano le paritarie?
No, erano scuole legalmente riconosciute. Che importanza ha il termine?
Torna in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 4:54 pm

giobbe ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
franco71 ha scritto:
Paolo Tuguri ha scritto:
...
Non credo sia colpa delle nuove generazioni, piuttosto la legge sull'autonomia, la competizioni tra Atenei, la crescita del privato, la crisi economica e speculatori vari concorrono nel formare
...
Un tempo c'era la "scuola pubblica" e quella privata. Un ragazzo se falliva nella pubblica (non sempre per suoi demeriti) si rivolgeva al diplomificio.

Ora abbiamo tante scuole pubbliche in competizione per cui se lo studente fallisce da una parte si a trovare la scuola più accondiscendente.
come si vede che siete giovani, almeno rispetto a me.
Le scuole paritarie di 50-60 anni fa erano molto selettive e bocciavano alla grande.


50/60 anni fa esistevano le paritarie?
No, erano scuole legalmente riconosciute. Che importanza ha il termine?

insomma... direi che si è trattato di una questione abbastanza epocale che ha cambiato decisamente le cose, se poi si sostiene con sicurezza che una istituzione che non esisteva era anche molto selettiva fa un po' sorridere, come dire che 50/60 anni fa a Scienze della formazione primaria erano moto severi
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 5:49 pm

A proposito della necessità di arruolamento e di salvaguardare al contempo la qualità dei reclutati, faccio notare che questa discussione non riguarda soltanto gli insegnanti e che, considerata come elemento di sistema, contiene dei rischi enormi per settori pubblici chiave.
Faccio due esempi che mi paiono emblematici dell’idea, molto diffusa, che per colmare le scoperture in organico si debbano prevedere procedure diciamo più “snelle”. A proposito di medici si sta ventilando la proposta di assumere gli specializzandi, e la bozza di riforma della giustizia prevede per il concorso in magistratura la soppressione della prova di diritto amministrativo. Con l’argomento della mancanza di personale si propongono accessi più semplici, inevitabilmente la qualità dei nuovi assunti sarà inferiore, o almeno ci saranno buoni argomenti per pensarla tale
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6337
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 5:58 pm

lucetta10 ha scritto:
A  proposito della necessità di arruolamento e di salvaguardare al contempo la qualità dei reclutati, faccio notare che questa discussione non riguarda soltanto gli insegnanti e che, considerata come elemento di sistema, contiene dei rischi enormi per settori pubblici chiave.
Faccio due esempi che mi paiono emblematici dell’idea, molto diffusa, che per colmare le scoperture in organico si debbano prevedere procedure diciamo più “snelle”. A proposito di medici si sta ventilando la proposta di assumere gli specializzandi, e la bozza di riforma della giustizia prevede per il concorso in magistratura la soppressione della prova di diritto amministrativo. Con l’argomento della mancanza di personale si propongono accessi più semplici, inevitabilmente la qualità dei nuovi assunti sarà inferiore, o almeno ci saranno buoni argomenti per pensarla tale

Infatti. Prima non si assume secondo il fabbisogno, per risparmiare soldi. Giusto oggi il presidente dell'ANCI fa notare che i ritardi nella consegna delle nuove carte di identità elettroniche sono dovute per lo più a mancanza di personale amministrativo. Poi i buchi crescono fino a creare un'emergenza, a quel punto non si guarda più per il sottile.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 6:03 pm

Sarebbe poi interessante vedere in cosa si snellisce per capire anche cosa si vuole nel futuro dal servizio: nella scuola ho come l’impressione che le discipline dei famosi 24 CFU non verranno sacrificate...
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1929
Data d'iscrizione : 31.10.17

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 6:08 pm

lucetta10 ha scritto:
50/60 anni fa esistevano le paritarie?

Forse non si chiamavano "paritarie", ma esistevano alla grande (nel senso di scuole private legalmente riconosciute e autorizzate a conferire diplomi validi). Mi pare di aver capito che tu sei di Roma: non hai mai sentito parlare del famigerato San Leone Magno, o roba del genere?
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 6:16 pm

Se è per questo Alessandro Manzoni studiò dai Barnabiti e ne trasse una ottima formazione classica...
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 6:26 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
franco71 ha scritto:
Paolo Tuguri ha scritto:
...
Non credo sia colpa delle nuove generazioni, piuttosto la legge sull'autonomia, la competizioni tra Atenei, la crescita del privato, la crisi economica e speculatori vari concorrono nel formare
...
Un tempo c'era la "scuola pubblica" e quella privata. Un ragazzo se falliva nella pubblica (non sempre per suoi demeriti) si rivolgeva al diplomificio.

Ora abbiamo tante scuole pubbliche in competizione per cui se lo studente fallisce da una parte si a trovare la scuola più accondiscendente.
come si vede che siete giovani, almeno rispetto a me.
Le scuole paritarie di 50-60 anni fa erano molto selettive e bocciavano alla grande.


50/60 anni fa esistevano le paritarie?
No, erano scuole legalmente riconosciute. Che importanza ha il termine?

insomma... direi che si è trattato di una questione abbastanza epocale che ha cambiato decisamente le cose, se poi si sostiene con sicurezza che una istituzione che non esisteva era anche molto selettiva fa un po' sorridere, come dire che 50/60 anni fa a Scienze della formazione primaria erano moto severi
Non essere speciosa.
Torna in alto Andare in basso
Online
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 6:49 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
franco71 ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
frankenstin ha scritto:
Nessuno approva l'inserimento di incompetenti perchè questi posti scoperti verranno assegnati a paniscus e kuru-nee: 50.000 cattedre a testa, in attesa che loro stessi selezionino la nuova classe insegnante. Meno male, mi stavo preoccupando per il futuro della scuola.

Invece di limitarti agli attacchi personali, hai qualche spunto più costruttivo da proporre?
Una modesta proposta.
Così come negli ospedali, per mancanza di personale, stanno richiamando figure altamente specializzate già in pensione, nella scuola proporrei la stessa cosa, richiamando i docenti in pensione come giobbe, per risolvere il problema delle cattedre vuote. Per avere una garanzia di professionalità
Naturalmente è una provocazione.
Se avessi la forza fisica e mentale e uno stipendio adeguato ci tornerei (fatto salvo il diritto alla pensione maturato), ma  per portare una rivoluzione assieme ad una bella fetta di Matusalemme come me. E questa non è una provocazione.

perché tu e loro ve la immaginate come quella che avete lasciato.
Ecco comunque la soluzione: richiamiamo i pensionati e paghiamoli 1000 euro... e nemmeno questa è una provocazione
Io l'ho lasciata nel 2010, quando la scuola già incominciava a fare schifo. Autonomia, laboratori opzionali invece di un insegnamento curruculare serio, progetti in tutte le salse, PON, istituti comprensivi dove nello stesso collegio dei docenti coesistono insegnanti elementari e professori di liceo e dove, molto spesso, il DS viene dalla scuola primaria.
Sindacati che hanno svenduto il diritto allo sciopero (quello efficace) e che hanno permesso che la categoria, ai fini contrattuali, entrasse nel pubblico impiego. Ho visto una classe docente sempre più impreparata, apatica e autoreferenziale.
Più anni passavano e più la cosa peggiorava perché le "vecchie mentalità" andavano in pensione mentre entravano nuovi docenti già facenti parte del nuovo sistema. Le cose non nascono dalla sera alla mattina ma maturano nel tempo.
Vuoi richiamare i vecchi pensionati a 1000 euro al mese? No, grazie, hanno una bella pensione che si sono guadagnati con le leggi della loro epoca. 1000 euro al mese le lasciamo a te che sai benissimo che " i professionisti si selezionano e si pagano in base alla prestazione e gli insegnanti sono professionisti come gli altri" e tu, implicitamente, ti accomodi tra questi professionisti.
Torna in alto Andare in basso
Online
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:01 pm

lucetta10 ha scritto:
Se è per questo Alessandro Manzoni studiò dai Barnabiti e ne trasse una ottima formazione classica...
Pensa che scrisse addirittura I promessi sposi. Ma mica solo lui aveva un'ottima formazione. Gli alunni di quel tempo farebbero regolarmente le scarpe ai docenti di oggi, inclusi quelli di materie umanistiche.
Torna in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:08 pm

giobbe ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Se è per questo Alessandro Manzoni studiò dai Barnabiti e ne trasse una ottima formazione classica...
Pensa che scrisse addirittura I promessi sposi. Ma mica solo lui aveva un'ottima formazione. Gli alunni di quel tempo farebbero regolarmente le scarpe ai docenti di oggi, inclusi quelli di materie umanistiche.

Leopardi la pensava diversamente
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:16 pm

giobbe ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
franco71 ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
frankenstin ha scritto:
Nessuno approva l'inserimento di incompetenti perchè questi posti scoperti verranno assegnati a paniscus e kuru-nee: 50.000 cattedre a testa, in attesa che loro stessi selezionino la nuova classe insegnante. Meno male, mi stavo preoccupando per il futuro della scuola.

Invece di limitarti agli attacchi personali, hai qualche spunto più costruttivo da proporre?
Una modesta proposta.
Così come negli ospedali, per mancanza di personale, stanno richiamando figure altamente specializzate già in pensione, nella scuola proporrei la stessa cosa, richiamando i docenti in pensione come giobbe, per risolvere il problema delle cattedre vuote. Per avere una garanzia di professionalità
Naturalmente è una provocazione.
Se avessi la forza fisica e mentale e uno stipendio adeguato ci tornerei (fatto salvo il diritto alla pensione maturato), ma  per portare una rivoluzione assieme ad una bella fetta di Matusalemme come me. E questa non è una provocazione.

perché tu e loro ve la immaginate come quella che avete lasciato.
Ecco comunque la soluzione: richiamiamo i pensionati e paghiamoli 1000 euro... e nemmeno questa è una provocazione
Io l'ho lasciata nel 2010, quando la scuola già incominciava a fare schifo. Autonomia, laboratori opzionali invece di un insegnamento curruculare serio, progetti in tutte le salse, PON, istituti comprensivi dove nello stesso collegio dei docenti coesistono insegnanti elementari e professori di liceo e dove, molto spesso, il DS viene dalla scuola primaria.
Sindacati che hanno svenduto il diritto allo sciopero (quello efficace) e che hanno permesso che la categoria, ai fini contrattuali, entrasse nel pubblico impiego. Ho visto una classe docente sempre più impreparata, apatica e autoreferenziale.
Più anni passavano e più la cosa peggiorava perché le "vecchie mentalità" andavano in pensione mentre entravano nuovi docenti già facenti parte del nuovo sistema. Le cose non nascono dalla sera alla mattina ma maturano nel tempo.
Vuoi richiamare i vecchi pensionati a 1000 euro al mese? No, grazie, hanno una bella pensione che si sono guadagnati con le leggi della loro epoca. 1000 euro al mese le lasciamo a te che sai benissimo  che " i professionisti si selezionano e si pagano in base alla prestazione  e gli insegnanti sono professionisti come gli altri" e tu, implicitamente, ti accomodi tra questi professionisti.

Prima dell'autonomia? Ohibo... È cambiato ben più della robetta che citi.
non ho capito quasi nulla della tirata a parte il solito spiedone del tutto un po' e il solito acritico elogio dei tempi andati... purché andati...
Mi sfugge cosa significhi guadagnarsi qualcosa "con le leggi della loro epoca": dove sta il guadagno e il merito di poter avere condizioni più vantaggiose per la stessa prestazione? A casa mia si chiama, più prosaicamente, c**o. Buon per te, purché sia chiaro non te lo sei certo "guadagnato di più" di chi andrà in pensione tra vent'anni.
Mi auguro che la tirata sulla bella scuola degli alunni pettinati dei tempi che furono non serva a giustificare le condizioni penalizzanti dei lavoratori della scuola attuali rispetto a quelli oggi in pensione


Ultima modifica di lucetta10 il Lun Lug 22, 2019 7:31 pm, modificato 2 volte
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:19 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
50/60 anni fa esistevano le paritarie?

Forse non si chiamavano "paritarie", ma esistevano alla grande (nel senso di scuole private legalmente riconosciute e autorizzate a conferire diplomi validi). Mi pare di aver capito che tu sei di Roma: non hai mai sentito parlare del famigerato San Leone Magno, o roba del genere?

Roma vanta un numero di scuole private credo simile a quelle di tutta l'America Latina o giù di lì.
Al netto degli istituti esclusivi per figli di papà di antica tradizione e retta esclusive (che esistono ovunque ma non sono per tutti, e non parliamo di meriti), sono per la maggior parte ricettacoli di suorine pietose e perpetue molto attaccate ai loro grembiulini, dove cercano rifugio in tanti
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 612
Data d'iscrizione : 10.01.19

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:24 pm

..o son suore o son perpetue..
Torna in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 7020
Data d'iscrizione : 17.01.12

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:32 pm

... purché pietose
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 7:57 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Se è per questo Alessandro Manzoni studiò dai Barnabiti e ne trasse una ottima formazione classica...
Pensa che scrisse addirittura I promessi sposi. Ma mica solo lui aveva un'ottima formazione. Gli alunni di quel tempo farebbero regolarmente le scarpe ai docenti di oggi, inclusi quelli di materie umanistiche.

Leopardi la pensava diversamente
Ognuno la pensa a modo suo. Io, ad esempio, diverso da te.
Torna in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.1



Messaggi : 1929
Data d'iscrizione : 31.10.17

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 8:09 pm

lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:

Io l'ho lasciata nel 2010, quando la scuola già incominciava a fare schifo.

Vuoi richiamare i vecchi pensionati a 1000 euro al mese? No, grazie, hanno una bella pensione che si sono guadagnati con le leggi della loro epoca.

Prima dell'autonomia? Ohibo... È cambiato ben più della robetta che citi.

Il 2010 era "prima dell'autonomia"?
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 5605
Data d'iscrizione : 25.08.11

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 8:24 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
giobbe ha scritto:

Io l'ho lasciata nel 2010, quando la scuola già incominciava a fare schifo.

Vuoi richiamare i vecchi pensionati a 1000 euro al mese? No, grazie, hanno una bella pensione che si sono guadagnati con le leggi della loro epoca.

Prima dell'autonomia? Ohibo... È cambiato ben più della robetta che citi.

Il 2010 era "prima dell'autonomia"?
Non farci caso. Per quello che vedo io sprizza acidità da tutti i pori, almeno nei miei confronti. Sta a rintuzzarmi continuamente, a torto o a ragione (quasi sempre a torto), tutto quello che dico, anche le virgole che metto, quasi sempre con toni fuori dalle righe.  Non invidio quel consiglio di classe . Si desse una calmata.
Scusatemi per i toni pesanti, ma quando ce vo, ce vo!
Torna in alto Andare in basso
Online
mordekayn



Messaggi : 4755
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 29

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 9:00 pm

lucetta10 ha scritto:


https://www.repubblica.it/cronaca/2019/07/22/news/cassazione_boccia_ricorso_diplomati_magistrali_fuori-231764631/

Scontato, ma escono da una porta (gae e ruoli) per entrare dal portone (concorso straordinario e II fascia). Perchè non si saprebbe chi utilizzare per coprire i posti.
Mano a mano che arriveranno i meriti verranno estromessi dalle GAE e avranno i ruoli revocati.
Nel frattempo i supplenti potranno adire il giudice del lavoro che condannerà il ministero per illecita reiterazione di contratto (molti DM che hanno lavorato nel nord italia hanno cumulato 10 e piu' anni di servizio come supplenti anche su posto vacante e disponibile) condannando il miur al pagamento dei danni e chiederanno che gli venga riconosciuta la ricostruzione di carriera per avere gli scatti come i docenti di ruolo.
E i giudici non potranno che dar loro ragione (a noi ad esempio sono arrivate 2 sentenze che ci ordinano di fare le ricostruzioni di carriera a due supplenti) perchè non c'è giustificato motivo per continuare ad assumere ad ottobre e licenziare in estate centinaia di migliaia di lavoratori della scuola.
Torna in alto Andare in basso
Paddington



Messaggi : 612
Data d'iscrizione : 10.01.19

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 9:07 pm

..a me mi garba la giostrina settembre-giugno in loop..
Torna in alto Andare in basso
Online
mordekayn



Messaggi : 4755
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 29

Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 EmptyLun Lug 22, 2019 9:45 pm

Garba molto anche ai genitori quando mandano le letterine al Preside per chiedere di confermare il supplente X-Y sulla classe o sul caso di sostegno.

Peccato che il Re, pardon il Preside è nudo, sempre se c'è veramente o è solo un reggente.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty
MessaggioTitolo: Re: Regionalizzazione della scuola.   Regionalizzazione della scuola. - Pagina 15 Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Regionalizzazione della scuola.
Torna in alto 
Pagina 15 di 42Vai alla pagina : Precedente  1 ... 9 ... 14, 15, 16 ... 28 ... 42  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: